Nuova Discussione
Rispondi
 
Facebook  

MILANO - Rotaie abbandonate

Ultimo Aggiornamento: 05/08/2018 10.48
Autore
Stampa | Notifica email    
10/01/2011 18.28
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 1.070
Registrato il: 02/11/2007
tranviere veterano
Ciao,
il tram 18 nel gennaio del 1978 non circolava più,forse c'era il 18 rosso.
Ultima ProvaTestimoni di Geova Online...45 pt.16/12/2018 21.39 by Aquila-58
Emanuela BonchinoTELEGIORNALISTE FANS FORU...44 pt.17/12/2018 01.10 by @arfo@
Roma- GenoaSenza Padroni Quindi Roma...30 pt.16/12/2018 23.28 by Giacomo(fu Giacomo)
11/01/2011 18.52
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 64
Registrato il: 27/07/2004
apprendista tranviere
La data del 23 Luglio 1979 l'ho trovata da diverse parti, a cominciare dalla cronologia che a suo tempo Guido Boreani ha stilato riportando date di istituzioni e soppressioni di linee e impianti tranviari.
Da parte mia sono sicuro che nei primi mesi del 1978 il 18 esisteva ancora perchè ho un ricordo abbastanza nitido di una '28 velettata "18 BAGGIO" ferma in P.le Gambara, che vidi andando con mia madre (io ero in prima media) a trovare degli amici che abitavano in Via Trivulzio, mi pare addirittura che avesse in presa il pantografo anzichè il trolley.
Inoltre la data del 23/7/79 ci sta tutta, dato che era un lunedì, quindi l'ultimo giorno di esercizio dovrebbe essere stato la domenica precedente.
Aggiungo che secondo me è assolutamente impossibile che fosse rimasto il solo 18 rosso, perchè mai e poi mai l'ATM avrebbe mantenuto un impianto, per giunta di quella lunghezza, per farvi transitare solo 3 o 4 corse di notte, infatti il 18 rosso fu trasformato in autobus, ed esiste tuttora (da qualche anno non più rosso)
[Modificato da ambrogio mortarino 11/01/2011 21.33]
11/01/2011 22.40
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 1.070
Registrato il: 02/11/2007
tranviere veterano
Ciao,
io ho fatto il militare alla Perucchetti dal dicembre del '77 e quando ero in centro cercavo il tram 18 per rientrare in caserma invece di prendere la M1 e altrettanto facevo per andare in centro. A quei tempi, non so ora, i militare andavano gratis e non avevo problemi di biglietti.Mai trovato un tram 18.Può darsi che ci siano state delle barrate per baggio di rinforzo per la scuola, oppure che la cessazione della tranvia sia stata prevista nel 79 come hai letto tu dai documenti ma effettivamente il 18 abbia smesse prima di transitare.Mi viene a mente che la linea aerea era rifatta e i fili di rame luccicavano e mi sembra che avessero sistemato anche l'armamento. Può darsi che una volta risistemata la linea, non si stata utilizzata per niente?
[Modificato da birillo2000 12/01/2011 06.36]
12/01/2011 18.46
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 5.519
Registrato il: 22/08/2010
maestro tranviere
Nel Gennaio/Febbraio del 1978, il Tram 18 funzionava con la neve!
Buongiorno a Tutti.
A volte nella vita accadono fatti, o episodi che non si dimenticano più, mi ricordo infatti che il 31 gennaio del 1978, mio papà venne ricoverato per un malore all'ospedale San Carlo, e lì rimase per tre settimane.
Nei primi giorni di febbraio ci fu una bella nevicata di oltre 40 centimetri di neve, i disagi alla circolazione stradale e per i poveri pedoni, furono notevoli.
In particolare gli autobus dell'ATM (Lancia, Fiat, e i vecchi Alfa Romeo, delle linee 63, 67 e 49), avevano le ruote che slittavano paurosamente in ripartenza dalle fermate, quindi il servizio di fatto funzionava in maniera molto irregolare.
L'unico mezzo pubblico che funzionava in maniera accettabile erano i tram della linea 18, che utilizzava le mitiche vetture a carrelli serie 1500 del 1928.
Uscivo di casa alla mattina con la cartella, e mi recavo faticosamente al capolinea di via B.M da Carcano, e salivo sul tram 18, per scendere alla fermata di via Nikolaievka, e recarmi alla scuola media inferiore "Valerio Catullo" di via Milesi.
Al pomeriggio dopo la scuola e i compiti, con la mamma ero di nuovo in tram, dove si scendeva alla fermata di via Olivieri (davanti alle allora case minime), per poi aspettare che un bus della linea 49 in evidentissime difficoltà per la neve e il ghiaccio, ci portasse prima o poi all'ospedale San Carlo, per trovare il genitore ricoverato.
Dal settimo piano dell'ospedale si vedeva un panorama fiabesco, tutta la città era ammantata da un candido, e insidioso manto di neve e ghiaccio.
Qualcuno per spirito di avventura in stile bar dello sport, con il suo fuoristrada (ben rari nel 1978), aveva tentato di fare un giretto turistico negli accidentati terreni militari per le esercitazioni, della caserma Santa Barbara (che non erano recintati), con il risultato di finire completamente bloccato nella neve per il divertimento dei ricoverati che dalle finestre dell'ospedale assistevano alla scenetta!
I carri armati della caserma Santa Barbara, in seguito intervennero per togliere dalla neve il fuoristrada degli avventurieri del bar.
Meno male che almeno il vecchio e caro tram funzionava con quella forte nevicata.
Purtroppo furono gli ultimi mesi di vita, prima di un'assurda fine.
In merito alle frequenze di passaggio delle vetture, non transitava certo un tram ogni cinque minuti, soprattutto nelle ore non di punta dell'inizio del 1978.
Un aspetto sconcertante che mi è ritornato alla mente leggendo la lettera sul sito di Birillo, fù l'integrale rifacimento dell'armamento tranviario, le traversine e i binari furono cambiate su tutta la linea, probabilmente tra la tarda primavera, o dall'autunno del 1978 in poi.
Personalmente non mi ricordo di avere più preso il tram, dopo l'agosto del 1978, o nel 1979 anche se ritengo sostanzialmente giusta la tabella che parla del 23 luglio 1979 come data ufficiale di "soppressione" della linea.
Questo lavoro su binari, e traversine, vista anche la lunghezza della via delle Forze Armate, durò parecchi mesi, e il risultato finale fu la scomparsa del Tram, prima sospeso, e poi di fatto Soppresso, nonostante gli impianti nuovi di zecca, e con una spesa economica certo non indifferente per le casse del Comune di Milano.
Non vi dico quale fù lo stupore tra i cittadini della zona (a partire dal Sottoscritto) che visti i notevoli interventi sui binari, mai si sarebbero aspettati la scomparsa del tram 18.
Le discussioni che si svilupparono in seguito sul caso del tram 18, in buona parte sono riuscito a ricostruirle nell'articolo del 9 gennaio, con il ritrovamento di vecchi giornali in cantina, e di quel ciclostile (ingiallito per il tempo trascorso) di lettera aperta ai cittadini delle organizzazioni sindacali dei tranvieri.
La linea 18 negli anni settanta, svolgeva il suo servizio, da via B.M da Carcano, lungo la via delle Forze Armate, a Piazzale Gambara M.1, abbastanza lontana dal centro della città, certo in altri tempi la linea era in effetti una delle più lunghe della rete urbana.
Per quanto riguarda il 18 rosso (via B.M da Carcano/Quartiere Olmi- Largo Cairoli M.1), nel 1978 era un autobus che svolgeva servizio con alcune corse, solo dopo la mezzanotte (prima c'era il tram 18 nero), o alla mattina prestissimo (dalle 5,30 circa) in sostituzione delle corse della linea 1 della metropolitana, sulla diramazione per via Inganni.
Per la cronaca l'autobus 18 c'è ancora oggi, con lo stesso percorso, e le stesse modalità di esercizio, solo alcune corse alla mattina prestissimo, o a tarda sera in sostituzione delle corse della metropolitana che oggi arriva fino a via Bisceglie.
Ciao a Tutti.
12/01/2011 19.22
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 1.070
Registrato il: 02/11/2007
tranviere veterano
Ciao,
ho mandato un'email al deposito baggio:chi meglio di loro può risponderci? speriamo che lo facciano.
12/01/2011 20.35
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 64
Registrato il: 27/07/2004
apprendista tranviere
Dubito che in un deposito ci sia ancora qualcuno che si ricordi dopo oltre 30 anni.
Chi poteva saperlo sarà in pensione e i documenti ufficiali, come gli ordini di servizio saranno finiti in pattumiera già da decenni....
16/01/2011 19.12
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 79
Registrato il: 16/03/2010
apprendista tranviere
Linea 18 negli anni '70
Posso chiarire con certezza che nella prima metà degli anni '70 vi era una linea 18 diurna tra Gambara e Baggio, mentre nelle ore del primo mattino e della tarda sera, quando non funzionava la metropolitana, vi era una linea "18 rosso" tra Baggio e Cairoli. Io lavoravo alla Biglietteria delle Ferrovie Nord in piazzale Cadorna e ricordo bene passare il "18 rosso" prima delle 6 del mattino e dopo mezzanotte! Verso il 1975 il "18 rosso" divenne autobus, mentre il 18 diurno continuò come tram ancora per qualche anno prima di essere soppresso senza sostituzione. Moritz
26/01/2011 23.15
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 50
Registrato il: 30/03/2008
apprendista tranviere
Infatti la linea 18 venne limitata da Baggio a Piazza Gambara il 22 giugno 1970 (giorno successivo della sconfitta dell'Italia ai mondiali messicani contro lo squadrone brasiliano con un bel 4 a 1) e nel quale vennero soppressi le linee 16, 17, deviato il 12 dal capolinea di piazza Miani a Greco al posto del 16.
La soppressione totale del "rametto" Baggio - Gambara, anche secondo me è avvenuto nel luglio 1979.
01/02/2011 18.26
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 5.519
Registrato il: 22/08/2010
maestro tranviere
C'era una volta l'ecologico Tram 21, oggi sui binari abbandonati solo inquinanti automobili parcheggiate.
Buongiorno a Tutti.
C'era una volta il Tram 28 (Piazza Tirana- Ortica), diventato poi 21 con un percorso accorciato da: Piazza Tirana (Capolinea); Via Giambellino; Piazza Napoli; Via Solari; Piazza del Rosario; Via Bergognone; Piazza Bazzi; Via California; Piazza Vesuvio; Via Lipari; Piazzale Aquileia; Viale San Michele del Carso; Piazzale Baracca; Corso Magenta; Largo Paolo D'Ancona; Via Carducci; Piazzale Cadorna F.N.M; Foro Buonaparte; Largo Cairoli M.1 (Capolinea, in fianco al teatro Dal Verme):
Il ritorno avveniva su: Via San Giovanni sul Muro, e poi in Corso Magenta.
Questa linea è stata "soppressa", all'inizio degli anni novanta, come era accaduto al 13 e al 20.
Al giorno d'oggi l'ex linea 21 si presenta in questo stato, mancano gli scambi di Piazza del Rosario, e di Piazzale Aquileia (oltre ad un breve tratto di binari), mentre resistono i binari in Via Bergognone; Piazza Bazzi; Via California; Piazza Vesuvio e Via Lipari.
Rimangono i binari in Largo Cairoli (Ex Capolinea), e su un lato di Via San Giovanni sul Muro; anche qui sono stati tolti gli scambi di Foro Buonaparte, e Corso Magenta.
Nel realizzare le foto che verranno poi allegate a quest'articolo, sono rimasto molto colpito dal vero e proprio assedio di automobili (parcheggiate ovunque), nel tratto da Piazza del Rosario; Via Bergognone; Via California, e Piazza Vesuvio dove il Tram una volta correva su sede riservata.
In questi tempi di aria inquinata (e vent'anni fà, non era certo più pulita di oggi), è sconcertante vedere come sia stata abbandonata una ecologica linea tranviaria, che per lunghi tratti correva su sede riservata, e andava direttamente in centro.
In compenso gli autobus della linea 68, che da Via Bergognone vanno in Piazzale Aquileia, e poi verso Piazza Conciliazione M.1, viaggiano senza utilizzare la sede protetta del vecchio Tram, ridotta ad un'orrendo parcheggio.
Mi viene da pensare che all'estero, già da anni, si realizzano nuovi quartieri senz'auto, e che Milano al di là dell'EXPO' 2015, di strada per un futuro eco-sostenibile e a misura dei suoi abitanti, ne dovrà fare veramente tanta.
L'inquinamento si combatte limitando l'uso degli autoveicoli privati, ampliando sensibilmente le reti Filobus-tranviarie, ripristinando qualche linea erroneamente soppressa (29/30 storica Circonvallazione), e posando nuovi binari in periferia verso l'Hinterland, su quelle tratte che non saranno interessate dalle nuove linee della metropolitana anch'essa da ampliare, in tempi certo non biblici, visto che ne và della nostra salute.
Ultima nota su vecchie mappe di Milano, si scopre che il Tram 21 è stato utilizzato dall'ATM su altri percorsi, prima della Seconda Guerra Mondiale nell'anno 1937: Piazzale Corvetto- Viale Corsica (Via Battistotti Sassi), e successivamente nell'anno 1940: Piazza Bottini- Viale Corsica (Via Battistotti Sassi).
Saluti a Tutti.


01/02/2011 18.28
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 5.519
Registrato il: 22/08/2010
maestro tranviere
Piazza del Rosario Ex Tram 21
01/02/2011 18.40
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 5.519
Registrato il: 22/08/2010
maestro tranviere
Piazza del Rosario, Ex Tram 21
01/02/2011 18.41
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 5.519
Registrato il: 22/08/2010
maestro tranviere
Via Bergognone, Ex Tram 21
01/02/2011 18.43
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 5.519
Registrato il: 22/08/2010
maestro tranviere
Piazza Bazzi, e Via California, Ex Tram 21
01/02/2011 18.44
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 5.519
Registrato il: 22/08/2010
maestro tranviere
Via California, Ex Tram 21
01/02/2011 18.45
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 5.519
Registrato il: 22/08/2010
maestro tranviere
Piazza Vesuvio, Ex Tram 21
01/02/2011 18.46
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 5.519
Registrato il: 22/08/2010
maestro tranviere
Via Lipari, Ex Tram 21
01/02/2011 18.48
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 5.519
Registrato il: 22/08/2010
maestro tranviere
Largo Cairoli M.1 (Ex Capolinea Tram 21)
01/02/2011 18.51
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 5.519
Registrato il: 22/08/2010
maestro tranviere
Via San Giovanni sul Muro, angolo Corso Magenta, Ex Tram 21
02/02/2011 00.20
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 87
Registrato il: 13/06/2009
apprendista tranviere
Un vero spreco tenere quei binari in disuso e soprattutto una corsia riservata che non viene utilizzata neanche dagli autobus. Tutto questo x qualche posto auto in più. [SM=x346221]
02/02/2011 22.05
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 50
Registrato il: 30/03/2008
apprendista tranviere
E se proprio non riutilizzarle a transito tram, almeno fare un piccolo sforzo e trasformare questo percorso in pista ciclabile.
Del 28 non ho nessun ricordo, ma il 21 me lo ricordo bene e sopratutto ricordo che fu la prima linea ad assumere la tonalità arancio.
Nuova Discussione
Rispondi

Home Forum | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 02.33. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2018 FFZ srl - www.freeforumzone.com