Nuova Discussione
Rispondi
 
Facebook  

I VECCHI TRAM DI ROMA

Ultimo Aggiornamento: 16/10/2018 16.51
Autore
Stampa | Notifica email    
23/09/2005 12.48
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 0
Registrato il: 22/09/2005
apprendista tranviere
Sicuramente meglio così...però il problema è uno. Conservare un mezzo (autobus, tram et simili) ha un costo, perchè cmq lo devi restaurare ogni tot anni ecc ecc ecc.Il problema non è l'acquisto: vai da un qualsiasi demolitore e trovi di tutto..qualche anno fa trovavi anche i 418, le spese nascono per mantenerlo in uno stato decente, sennò fa la fine dei mezzi della Bufalotta e della 907 ante resturo...
Quindi chi compra un mezzo ha la necessità di rientrare delle spese fatte, e l'unico modo è o epsrolo in un museo, o farlo girare oppure trovare iniziative collaterali anche se di dubbio gusto. Vedi la 402...ovviamente chi ha sborsato i soldini e "perso tempo" x restaurarla ci vuole rientrare...ecco quindi la pvoera 402 trasformata in ristorante (però, ognuno con la roba sua fa quello che gli pare....)
L'unico modo x preservare bene un mezzo storico è l'accordo con l'azienda di trasporto..unico soggetto ad avere attrezzature e personale x un restauro funzionale...la 907 è di nuovo funzionante grazie all'accordo che i proprietari hanno fatto con ATAC e Comune di Roma...e se sarà mai immatricolata sarà perchè ATAC ha la possibilità di richiederne l'immatricolazione...e con i noleggi, come avviene già x le 3 MRS e la Stanga, ci si ripaga le spese sostenute....
Campagna acquisti Faraonica,ma servirà a qualcosa???blog191276 pt.19/12/2018 13.04 by Parrini
Ultima ProvaTestimoni di Geova Online...57 pt.19/12/2018 13.17 by I-gua
Manuela Moreno supersexyTELEGIORNALISTE FANS FORU...39 pt.19/12/2018 13.02 by @arfo@
27/09/2005 17.31
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 46
Registrato il: 27/09/2005
apprendista tranviere
Re: rete tramviaria prima degli anni 30

Scritto da: RomaTram 22/09/2005 23.00
Quante rotaie perdute! A proposito...ma nessuno ha mai fatto foto a Via Vetulonia altezza Porta Latina dove era il capolinea tranviario e dove ancora sbucano le rotaie?
Io vorrei azzardare un'ipotesi ardita: secondo il mio modesto parere la rete tranviaria a Roma è entrata in crisi con la riforma degli anni '30 che ha tolto i tram dal centro. Mi spiego: la scelta delle due circolari dal punto di vista della rete è potenzialmente valida, perchè creo due anelli e delle linee afferenti...però...cosa è successo? Son bastate due piccole cose...sottovia a C.so Italia e sensi unici su Lungotevere per mandare in crisi il sistema. è vero che per Lungotevere sarebbe bastato spostare i binari, anche se con il caos attuale non ce lo vedrei molto bene il tram,anche se magari, turistica mente si sarebbe potuto lasciare in esercizio l'anello del 2.
Cmq parliamoci chiaro...le opere in C.so Italia e Via del Muro Torto erano necessarie...sn state realizzate male ma sn necessarie per la circolazione stardale...se si fossero avuti ancora i binari inc entro si sarebbe potuta deviare la circolare....non trovate=






Effettivamente è vero. Non se, se qualcuno di voi conosce il palazzo degli uffici di via Ciro il Grande all'Eur. è riportata una frase storica di Mussolini prounciata nel 1925 nel discorso al Governatorato recita: "La terza Roma si dilaterà sopra altri colli lungo le rive del fiume sacro sino alla spiagge del Tirreno". Ebbene il discorso continua con: "voi liberete il centro di Roma dalla stolta contaminazione tramviaria". E così i tecnici si misero al lavoro per soddisfare il dittatore. I criteri della riforma dovevano rispondere a diverse esigenze: liberare le strade dalla rotaie che richiedevano manutenzione, ridurre il numero dei tram e il rimore che già allora dava fastidio. Liberare la zona dei Fori che secondo Mussolini doveva essere pura da qualsiasi installazione e ridurre la congestione nelle strade centrali. Un altro motivo, molto importante era quello di impedire alla plebe e alla classe operai di arrivare in Centro. Non ci dimentichiamo che allora il costo del trasporto era notevole e fare due trasbordi era oneroso. Non potere più arrivare in Centro dalla periferia, direttamente, provocava un solo effetto. la gente non ci arrivava. Lo stesso Mussolini, in fondo non volle che la zona industriale di Roma collocata nel quadrante Ostiense-Marconi si sviluppasse per evitare tensioni sociali nella capitale destinata a diventare la città della burocrazia.
In questo modo, nel dopoguerra la rete tramviaria era diventata inutile. I pendolari erano diretti al centro e in Centro il tram non arrivava. senza contare poi che l'Atac, nel comune di Roma ha avuto sempre meno peso dell'Atm di Milano, nel capoluogo lombardo.
28/09/2005 01.04
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 9.147
Registrato il: 22/02/2004
maestro tranviere
... voi liberete il centro di Roma dalla stolta contaminazione tramviaria
... si è visto, infatti, una volta liberato dalla stolta contaminazione tranviaria, com'è diventato bello, silenzioso ed elegante! Che tristezza, ahimé.

29/09/2005 09.36
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 2.843
Registrato il: 09/05/2004
tranviere veterano
Il Duce di tutte le soppressioni

Che a Mussolini fossero invise tutte le tramvie era già noto, ne parlammo anche tempo fa proprio in questa sezione, ma non sapevo sinceramente vi fossero addirittura frasi da sentenza in giudicato.
Ho sempre pensato che certi solerti amministratori avessero impedito lo sviluppo, se non favorito le soppressioni, delle reti tramviarie italiane nel ventennio per favorirsi il Duce.
Nella mia regione, che è la stessa dove Mussolini è nato a Predappio, questo è lampante: Riccione dove da sempre la famiglia Mussolini si recava in vacanza ha visto velocemente sparire i suoi bellissimi tram bianchi col rimorchio estivo per introdurre i filobus, che se non altro, sono tuttora nella versione moderna in funzione.
Sempre in regione e sempre negli anni '30 a Ferrara, città di Italo Balbo, i tram scomparirono nel giro di poco tempo e anch'essi per lasciare posto agli autarchici filobus.
Come purtroppo sappiamo il Duce fece un paio di valutazioni sbagliate fra le quali, certo la meno grave, proprio anche quella sui filobus in tempo di guerra: ad un certo punto quando il tutto volse tragicamente al peggio i tram bene o male, dov'erano, riuscirono a garantire un servizio mentre i filobus rimasero nei depositi per la assoluta mancanza di reperire pneumatici.
La Romagna, terra natale di Benito Mussolini, è stata una delle regioni italiane, assieme a Valle D'Aosta e Basilicata, senza tram urbani nelle proprie città: c'erano appunto, come detto solo per qualche decennio, a Rimini.





La MRS 2163 ripresa a Porta S.Paolo al capolinea dell' ex 30/
29/09/2005 10.33
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 603
Registrato il: 23/02/2004
tranviere senior
Spezzeremo le reti al tram!
Do' il benvenuto a Gl.Naso, e lo ringrazio anch'io per queste interessanti considerazioni storiche.
Sapevo che i sistemi di trasporto più invisi al regime erano in effetti le tranvie, ma anche la navigazione fluviale (al cui sistema Mussolini diede un tale colpo, che ancora ancora oggi non è riuscita a risollevarsi).
Quello che mi colpisce è che questa avversione per il tram (in particolare a Roma) era affiancata da un certo interesse per lo sviluppo di sistemi ferroviari piu' "pesanti" (vedi la Lido, ed i progetti per la futura linea B).


ROBERTO AMORI : (…) ad un certo punto quando il tutto volse tragicamente al peggio i tram bene o male, dov'erano, riuscirono a garantire un servizio mentre i filobus rimasero nei depositi per la assoluta mancanza di reperire pneumatici.



Verissimo, e questa immagine della Roma-Fiuggi nel 1945 (tratta dal film "Roma Citta’ Aperta"), dimostra come le reti tranviarie capitoline avessero superato abbastanza bene il difficile periodo, e fossero l’unico punto fermo di un sistema di trasporti messo a dura prova dalle restrizioni del periodo bellico. I filobus, infatti, non potevano circolare, ma nemmeno gran parte degli autobus (per mancanza di carburante, oltre che di pneumatici), ed i trasporti urbani su gomma erano sovente assicurati da camion appartenenti a privati.



[SM=x346219]

[Modificato da sottostazione 29/09/2005 11.57]

29/09/2005 11.02
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 0
Registrato il: 22/09/2005
apprendista tranviere
Intanto benvenuto GLN! (ma sei ovunque!!)
Ripsondo brevemente a chi faceva notare della stranezza avevrsione al tram - favoervole alla ferrovia...Bien, la ferrovia era vista come il mezzo moderno per eccellenza, pensate allo slancio nelle nuove elettrificazioni, alla DD RM - NA...insomma, tutte opere che portavano lustro al regime (la stessa Roma - Lido)poi, vabbè, negli anni '50 e '60 cè stata la guerra santa cotnro tram e ferrovie....però...mentre a Roma l?ATAC si faceva smantellare la rete pezzo per pezzo, a Milano l'ATM faceva coem gli pare...ed ancora oggi, a Milano hanno una bella rete, a Roma una rete che fa letteralmente schifo...basti pensare al fatto che a Milano anche i vecchi binari restano in opera, al amssimo si scolelgano dalla rete, ai numerosi anelli d'inverisone per fare le limitate, alle paline elettroniche che funzionano..ai tram con belel frequenza pure alle 11 de sera...
29/09/2005 11.10
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 0
Registrato il: 22/09/2005
apprendista tranviere
A propo...Roberto, complimenti per le belle fotine d'epoca!!Non so se ve l'hod etto, ma gho risistemato RomaTram..e...spicicando in camera sn saltate fuori alcuen foto di PCC, foto alle SOCIMI quando il 3 era limitato a Parco del Celio e la 2001 in servizio di scuola guida!
18/10/2005 01.32
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 2.843
Registrato il: 09/05/2004
tranviere veterano
La 402 Stefer




Tempo fa Eduardo Bevere mi ha cortesemente inviato alcune sue belle immagini dell'Urbinati Stefer 402 recentemente restaurata dall'AMIT e che al momento si trova a Colonna ( Roma ) presso lo Sporting Evolution Club.


Contraccambio proponendo una immagine della stessa vettura ripresa da me, nel 1979, ai tempi del suo ordinario servizio.




La 402 sullo scambio in disuso di Via Amendola sta per entrare in Via Cavour
18/10/2005 19.02
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 2.576
Registrato il: 05/02/2004
tranviere veterano
Roberto...
posso farti una domanda? Immagino che mi abbi arisposto positivamente, allora:

Ma hai fatto il patto col diavolo?
Non c'è mezzo che tu non abbia fotografato o che non abbia nel tuo archivio!!![SM=x346232] [SM=x346232] [SM=x346232] [SM=x346232]
Se non lo vedessi non crederei a cotanta enciclopedia tranviararia[SM=x346229] [SM=x346229] [SM=x346229]








Alessandro
18/10/2005 21.44
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 0
Registrato il: 22/09/2005
apprendista tranviere
Roberto, posso essere onesto? Preferisco la tua foto e ricordarmi quell'Urbinati in servizio....
19/10/2005 00.40
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 0
Registrato il: 22/09/2005
apprendista tranviere
Roberto è una miniera....anche questo forum lo è....manca solo uan cosa...la mia fantasia a sistemare RomaTram....
Solo una considerazione sulla Urbianti restaurata da AMIT e suoi derviati A parte l'infelice collocazione e il restauro itnerno che dalle foto che ho visto ha stravolto e di molto gli interni, ma non era meglio tentare la strada della 907 che alla fine è stata presa in consegna dall'ATAC e, se verrà immatricolata, potrà tornare a circolare? (a propo, ha già girato, ma la cosa è stata tenuta sotto stretto segreto) Anche se ho paura che nessun tranviere sia in grado di portarla una Urbinati...certo, con la rete che ci si ritrova basta ed avanza quello che c'è, in fondo c'è la 404 al parco Museo.....ma non sarebbe bello vederla girare?Pensa se restaurano una delle motrici dis ervizio....con quelle vai pure a Torre Argentina!! (anche se ho paura che assorbano troppo....eppoi Trambus è inkazzosa....non vollero mandarci con la PCC a Risorgimento, pensa se te amdnano con una motrice Stefer a Torre Argentina...)
19/10/2005 10.07
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 74
Registrato il: 12/06/2005
apprendista tranviere
402
Io sono dell'avviso che è meglio comunque preservata anche se stravolta piuttosto che strarotta ovvero demolita. Si non è la soluzione ottimale ma comunque la 402 esiste ancora in buone condizioni esterne e ciò non esclude comunque futuri ripensamenti. Meglio della demolizione...

La strada della 907 è stata lunga e tormentata (se ne parla dal 1979) ci sono voluti 25 anni..., irti di difficoltà e quindi non credo che sia la strada percorribile ogni volta che si intenda salvare un mezzo pubblico. La triste storia dell'ultimo filobus romano 4587 superstite ne è un esempio. C'è bisogno di maggiore volontà politica e credo che solo il Comune di Roma possa essere l'ente che dal punto di vista legale ed economico dovrebbe avviare un progetto serio, ma ahimè per ora non si vede nessun interesse. Pensavo che per l'aperture della nuova linea filoviaria il Comune avrebbe potuto finanziare il restauro del filobus, sarebbe stata una bella iniziativa, per le casse comunali non sarebbe stata una grande spesa, ma l'occasione è stata persa. Ma questo è un altro discorso...

Emanuele
19/10/2005 12.56
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 0
Registrato il: 22/09/2005
apprendista tranviere
Anche se venisse restaurato quel filobus non credo possa circolare sul 90....a meno che non sia munito di marcia autonoma o gli facciano un anello da qualche parte....:-p
Sicuramente meglio la 402 trasformata in ristorante che nulla....ma...forse il porblema è nella poca volontà da aprte di tutti di diffondere la cultura del trasporto pubblico...
19/10/2005 19.42
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 2.843
Registrato il: 09/05/2004
tranviere veterano
A tutti gli amici...
Molte grazie per i sempre graditi e gentili complimenti...è stato bello e divertente fotografare tutti quei tram, così come è stato bello visitare tante città.
Infine, ricordo agli amici romani che tempo fa aprii una discussione sulla 907 che troverete nel Forum: Discussioni generali \ La tranvia perfetta \ E' questo il tram più bello circolante in Italia.
Sono due pagine con qualche foto interessante e qualche arguto commento.

[Modificato da Roberto Amori 19/10/2005 19.44]

19/10/2005 20.14
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 46
Registrato il: 27/09/2005
apprendista tranviere
Allora volevo rieplogare i dubbi che ho letto su un precedente post. Per quanto riguarda il piazzale di San Paolo e la zona di San Paolo, la curiosità riguardo il vecchio palo è giustificata sul piazzale davanti alla basilica dove per alimentare la cabina del controllore venne utilizzato un palo che in origine tendeva il filo. Lo stesso avvenne in via Costantino, ma lì non transitava alcuna linea. I pali vennero riciclati per fornire energia elettrica alla zona che accolgieva un buon numero di bus di notte quando il deposito della Magliana non era ancora aperto e il deposito di San Paolo assicurava il servizio bus nella zona sud della città. Dal deposito di San Paolo alla Garbatella, quindi l'itinerario era via di Grottaperfetta, via Ostiense, piazzale di Porta San Paolo, anello, via Ostiense, via Pellegrino Matteucci, via Girolamo Benzoni, itinerario linee 5, 11.

Dopo aver soddisfatto la curiosità vorrei aprire il dibattito sul carico delle linee tramviarie del passato. Le più attive erano, secondo i dati, i collegamenti 1, 5, 7, 8, 12, 14, 16, 23, 28, ED, ES. Sul resto della rete il carico era più basso. Ma non è stato il carico il criterio di ristrutturazione della rete. A parte a sulla via Prenestina, dove sostituire il tram come il bus era impossibile, sono state le discipline di traffico a decretare la cancellazione della rete tramviaria. Riepiloghiamo: la linea 1 venne soppressa nel 1960 per la modifica dei sensi unici nella zona di piazzale Flaminio ma soprattutto in via Flaminia e in viale Tiziano. La linea 2 viene cancellata per il riassetto generale di viabilità e urbanistica nella zona del Flaminio e per avere rinunciato al raddoppio della linea. Le linea 4 è sostituita da bus assieme alle linee 3, 8, CD e CS per la costruzione del sottovia di corso Italia. Le linee 5 e 7, prima vengono limitate per i lavori sempre di corso Italia. A questo punto la linea 5 è intermente sovrapposta al metrò B, tanto che, caso unico a Roma, per sopprimere definitivamente il 5 si ricorre a uno stratagemma. Viene istituita la linea 22 che da piazza Giancarlo Vallari (stazione Garbatella vecchia) attraversa il quartiere per tornare alla stazione e su questa linea è valido il biglietto del metrò B. Inspiegabile è invece, la soppressione della linea 7 che non viene sostituita da alcun bus. Le altre linee cadono – secondo alcune pubblicazioni dell’Atac per mettere da parte il vecchio tram lento e sferragliante e dare spazio ai veloci bus. Nello stesso tempo, però, si smantellano i marciatram (se qualcuno vuole vederli vada sul lungotevere Cenci). Per il resto spazio alla discussione scatenatevi. Gln
20/10/2005 14.47
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 425
Registrato il: 12/10/2005
tranviere senior
Marciatram
Ormai credo esistano solo più nei libri di scuola guida.
Cmq fino a pochi anni fa c'era all'interno di Centocelle un tratto di via dove ancora esisteva il marciatram. Devo dire che nello spazio tra il binario e il ciglio del marciatram erano parcheggiate "in bilico" delle autovetture. C'è ancora?
In qualche vecchia foto di questo forum si nota bene quello di via Taranto e di via Magna Grecia.
Ciao ciao.
20/10/2005 14.50
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 0
Registrato il: 22/09/2005
apprendista tranviere
Esiste, esiste...tra la Fiat di V.le Manzoni e Porta Maggiore...
20/10/2005 17.56
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 425
Registrato il: 12/10/2005
tranviere senior
Scusate ma è l'ora... sono fuso.
Volevo dire che è vero, non ci avevo pensato. Però è una nuova costruzione (mi pare 4 o 5 anni fa). E stata una delle poche opere intelligenti, insieme al "raddrizzamento" di piazza Vittorio. Infatti la corsia del tram è con i sampietrini, le laterali sono con asfalto. Almeno si evita che i motorini trovano più comoda la corsia riservata. Infatti in altre zone di Roma è l'esatto contrario.
Vediamo se ci proponete foto di prima e dopo i lavori...
Ciao ciao
21/10/2005 02.05
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 0
Registrato il: 22/09/2005
apprendista tranviere
La più grossa vaccata fu togliere il 13 dal vecchio percorso.
Cmq stan montando i flessi in Via Merulana....tanto poi non li usano...uihihihih
PS
Hai visto la 907? Stavolta ho battuto tutti sul tempo! [SM=x346220]
21/10/2005 09.31
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 2.843
Registrato il: 09/05/2004
tranviere veterano
Linea 13




Questo è, per i non romani, il capolinea storico della linea 13 a Largo Preneste. Questa linea un tempo era tra le più belle di Roma ma negli ultimi 25 anni della propria esistenza fu talmente tante volte deviata, causa le soppressioni dei binari in città, dal percorso originale che infine, giunta dopo poco dal capolinea a Porta Maggiore, diveniva solamente una specie di rinforzo del 30 cui ripercorreva pari pari per Kilometri il medesimo percorso fino a Monteverde.
Era sparita la tratta Piazza Vittorio - Via Lanza - Via Cavour - Via degli Annibaldi - Colosseo. Era anche sparita Porta Capena - Via dei Cerchi - Circo Massimo - S. Maria in Cosmedin - Lungotevere - Monte Savello - Ponte Garibaldi - Piazza Sonnino - Viale Trastevere. Un percorso del tutto stravolto per questa gloriosa linea che ha continuato a vivacchiare così fino alla soppressione definitiva. Alla fine non aveva neppure dei binari tutti suoi, gli unici erano questi pochi metri al capolinea perchè poi sulla Prenestina si immetteva su quelli del 12 e 14 e giunta a Porta Maggiore su quelli del 30...




Una splendida foto francese a colori del 1963: una Mater in servizio sul 13...quanto mi piacerebbe salirci sopra e andare al Colosseo per gli Annibaldi, o al Circo Massimo, a Monte Savello...
Nuova Discussione
Rispondi

Home Forum | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 13.26. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2018 FFZ srl - www.freeforumzone.com