Nuova Discussione
Rispondi
 
Facebook  

I NUOVI TRAM DI PADOVA

Ultimo Aggiornamento: 13/09/2017 20.58
Autore
Stampa | Notifica email    
08/02/2006 21.37
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 688
Registrato il: 31/01/2006
tranviere senior
Ciao a tutti!
Sul numero di febbraio della rivista britannica "Tramways & urban transit", si dà notizia che il Translohr di Padova dovrebbe essere inaugurato tra settembre e ottobre 2006.
Per quanto riguarda la trazione sul tratto senza linea aerea, di cui viene specificata la lunghezza (675 m), le batterie di accumulatori montate sui tram verranno fornite dalla azienda canadese SAFT.

Daniele
DIO Onnipotente, siamo sicuri che è anche Onnisciente?Testimoni di Geova Online...34 pt.10/12/2018 00.34 by claudio2018
indovina la cittàIpercaforum28 pt.09/12/2018 22.54 by rufusexc
Giorgia Rombolà (Rai News 24 - ex TgR Lazio)TELEGIORNALISTE FANS FORU...18 pt.09/12/2018 23.12 by ponytail
03/04/2006 20.25
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 1.928
Registrato il: 03/04/2006
tranviere veterano
buonasera a tutti...dopo mesi da spione del vostro bel forum mi sono deciso di iscrivermi con tutti i crismi,finalmente un posto dove parlar di mezzi pubblici senza stressare le persone per una passione che dura da bambino mai assopita

stando al thread,in questi giorni il tram dei playmobil alias il translohr sta eseguendo le prove notturne per testare i famosi 5000 km di certificazione del mezzo. Stranamente quel mezzo è praticamente ad uso quasi personale degli amministratori locali che gaudenti provano il mezzo in esclusiva.

Condiderazioni personali:

Esteticamente il mezzo è valido all'esterno,peccato che la gomma nel sotto cassa si veda ad occhio nudo persino di notte.Internamente le condiderazioni le avevo gia fatte nel mio pre-post di un mese fa e lo riconfermo....anche di notte sembra un modellino viaggiante.Son sicuro di una cosa,e cioè che ha una ripresa eccellente,e corre piu veloce dei normali bus.

Quando sarà in esercizio vi saprò dir meglio

Non so come allegare la mia foto dal cellulare di quella sera se qualcuno puo darmi una mano...
04/04/2006 00.41
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 9.145
Registrato il: 22/02/2004
maestro tranviere
La foto sul cellulare
Ancora benvenuto a Cori. Per la foto, bisogna prima scaricarla sul computer (immagino che ci sia un cavo e del software per completare questa operazione), e poi fare riferimento all'apposita discussione sulle immagini all'interno della sezione "uso del forum";


04/04/2006 01.02
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 2.843
Registrato il: 09/05/2004
tranviere veterano
Bluetooth

Il miglior modo per fare comunicare cellulari e computers è il Bluetooth: una chiavetta USB che sta sempre dietro al PC permette al cellulare di scaricare velocemente al computer foto e filmati così come di acquisirne altri in senso inverso. Recentemente ne ho comprata una per poco più di 20 Euro che permette comunicazioni fino a 50 metri di distanza
04/04/2006 09.42
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
*
Ecco qualche foto in notturna.
transclermont.itrams.net/media/tram/model.html

Aspetto con ansia le foto del Playmobil, Cori. :-)
Ciao
04/04/2006 09.57
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 25.467
Registrato il: 05/02/2004
maestro tranviere
per Cori
In caso di mancanza di accessori (è anche il mio caso) faccio di necessità virtù (tipicamente napoletana): spedisco un MMS al mio indirizzo e-mail e poi lo scarico sul computer.

1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
01/05/2006 23.31
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 219
Registrato il: 10/12/2005
tranviere junior
megatrolleybus vs tram su gomma
Mi permetto di girare in questa sezione quanto detto nella sezione filobus.

Si tratta di un confronto tra i recenti filobus snodati a 3 casse a doppia articolazione da 24 m, detti megatrolleybus o megafilobus (io preferisco definirli maxifilobus) ed il tram su gomma.

Dopo una lunga sperimentazione a Ginevra su un filosnodato da 18 m Naw/Hess/Siemens a cui si è aggiunto l'elemento centrale, sono in consegna 10 maxifilobus da 24 m da 190 posti sulla frequentata linea 10, esercitata con filosnodati da 18 m.

Il carico di passeggeri su tale linea impone nelle ore di punta corse molto frequenti, ma la trasformazione in tramvia presupponeva costi notevoli, sia per la realizzazione che per l'esercizio.
L'idea dell'aggiunta di un'elemento centrale porta il maxifilobus quasi alla stessa portata di un tram articolato da 200 posti.

Il maxifilobus, denominato (un po’ impropriamente) “Light Tram” non ha bisogno del costoso binario ma solo della linea aerea bifilare.

E' da vedersi come un sostituto del tram per capacità di trasporto da 1500 persone/ora per senso di marcia, dove si è al limite con auto o filosnodati, fino a 3000-3500 passeggeri/ora per senso marcia, ora appannaggio di linee tramviarie con tram da 200 posti.

Rispetto ad una tramvia classica i risparmi sono evidenti, per la realizzazione di una tramvia senza opere particolari tipo ponti, gallerie ecc. si parte da costi chilometrici di 5 mil. di €/km in su, mentre per linea aerea bifilare e cabine di alimentazione per i maxifilobus siamo su 1 mil. di €/km.

I costi di esercizio chilometrici sarebbero un pò superiori a quelli dei filosnodati e minori rispetto ai tram, ma il risparmio sui costi infrastrutturali è notevole.

Non solo, ma anche sui mezzi si avrebbe un bel risparmio, un maxifilobus costa 1 mil. di € contro 1,5 mil. di € di un tram da 200 posti.

Si consideri inoltre la maggior flessibilità del maxifilobus rispetto al tram che, grazie alla marcia autonoma, può aggirare eventuali ostacoli ed effettuare brevi deviazioni di percorso.

I risultati sono molto buoni, l’interesse per tale realizzazione ha convinto San Gallo a trasformare un filosnodato da 18 m in maxifilobus (con l’opzione per la trasformazione di altri mezzi).
Zurigo ha ordinato 17 maxifilobus: in un primo momento verranno impiegati sulla linea 31: se verrà trasformata in linea tramviaria fra qualche anno, i maxifilobus andranno sulla linea 32. Non solo, ma anche Lucerna ha ordinato 3 maxifilobus.

Il giudizio degli autisti ginevrini è complessivamente positivo, non vi sono in genere maggiori difficoltà di guida rispetto a nornali filosnodati.

Con ben 30 mezzi ordinati in breve tempo le valutazioni tecnico-economiche delle aziende di TPL delle città interessate sono state particolarmente positive.

Grazie ad una burocrazia svizzera che non ha è contro sperimentazioni ed innovazioni, si è andati oltre la norma della lunghezza massima dei 18 m.
Con la doppia articolazione tali mezzi possono inscriversi nella corona circolare con raggio interno di 5,5 m e quello esterno di 12,5 m, come richiesto dalle prove di omologazione europee.

Certamente molte città europee di medie e grandi dimensioni potrebbero essere interessate a tale tipo di sistema: infatti l’attenzione per tali mezzi si sta estendendo oltreconfine, con l’interesse di città come Eindhoven, Aachen, Amburgo ed Utrecht ma anche oltreoceano, come Curitiba.

A chi obietta che non potrebbero circolare nei paesi CE si noti che vi sono già delle eccezioni, come gli autobus gran turismo a cassa unica da 15 m: in teoria sono fuori norma, visto che la lunghezza massima ammessa sarebbe di 12 m, ma ottemperano alla norma di inscrivibilità. Esistono anche filobus, ad esempio il Trollino da 15 m.

Ritornando al maxifilobus ritengo che, se non verrà ostacolato dalla burocrazia, potrebbe fare una bella concorrenza ai tram su gomma, dove gli sbandierati minori costi per la realizzazione della sede sono stati ridimensionati, oltre ai dubbi tecnico-economici di tale tecnologia.

I tram su gomma hanno costi infrastrutturali minori del 25 %, quindi si partirebbe dai 3,5-4 mil. di €/km: per rimanere in Italia a Padova verranno impiegati dei Tranlohr a 2 casse da 180 posti, ma con che costi?

In molti tratti si è posata una piattaforma in cemento a supporto della rotaia e delle piste di rotolamento pneumatici: non penso che qui il costo dell'infrastruttura sia tanto diverso da quello della Tramvia di Messina, anch'essa su una piattaforma.

A favore del maxifilobus vi è una tecnologia matura ed affidabile e una scelta tra svariati costruttori, a differenza del tram su gomma, dove ci si deve rivolgere sempre al costruttore, anche per la manutenzione.

A svantaggio del maxifilobus si può ammettere che il sistema non è espandibile, ma in molte realtà di città di medie dimensioni, con richieste di trasporto non elevate, il tram non sarebbe giustificabile, ma potrebbe essere introdotto il maxifilobus, un sistema elettrificato di trasporto.

Cordiali saluti da Flavio Menolotto - Invorio
02/05/2006 02.49
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 1.928
Registrato il: 03/04/2006
tranviere veterano
Re: megatrolleybus vs tram su gomma
Scusa ma cosa c'entra un mega trolleybus svizzero col playmotram di padova?

1)A padova le casse saranno tre dopo un vano tentativo di avere un quarto modulo

2)Il costo non è affatto inferiore ad un tram tradizionale specie in città medie con un recente passato acqueo come padova dove la tombinatura ha portato alla creazione di sottoservizi stradali impononenti e toccarne uno solo comporterebbe alla risistemazione del tutto.

Un megatrolleybus anche se modificassero il codice della strada obbiettivamente incontrerebbe mille problemi. Scomodissimo in strade strette medievali (penso a padova e bolongna) ingestibile per un autista che dopo 1 mese al volante gli toccherebbe minimo una visita ortottica.

Le considerazioni di autisti elvetici non fanno testo in quanto tutto quel materiale è utilizzato su strade belle larghe,usufruito da gente piu senso civico, e gestito con persone che il codice loro della strada lo osservano scrupolsamente per paura di sanzioni (sia autisti di bus che di veicoli privati)

Detto cio chi se lo vede un megatrolley per napoli? O roma? A parte che dopo un mese verrà sfasciato dietro,quanti motorini ci si appiccicherano sempre sul terzo modulo?

Qui si fanno i conti senza l'oste mi sa....

acidamente saluto tutti

02/05/2006 08.25
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 748
Registrato il: 02/06/2004
tranviere senior
Non conosco bene Ginevra, ma nella pubblicità del costruttore si cita la linea 10 di quella città, appunto con strade relativamente strette. Certo, non è un Alé...

02/05/2006 10.07
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 0
Registrato il: 22/09/2005
apprendista tranviere
Il problema fondamentale italico è una burocrazia che emtte 10mila paletti nonchè l'ignoranza dei politici che speriementano a cappero pur di apparire e non valutano il rapporto costi/benefici. Punto e basta. Qui molti non hanno capito ch a Padova volutamente si è scelto di non avere il tram, e si è dovuti ripiegare sul Translohr per non perdere soldi stanziati e non fare la figura dei polli.Ilproblema è che coerenza avrebbe voluto che una volta scelto in translohr si impegnassero a portare avanti celeremente il progetto...perchè la cosa primaria è avere un sistema di trasporto ecologico ed efficente....E si potrebbe ben dire che oltre 100 anni fa erano in motli a credere che il tram elettrico non avrebbe mai avuto successo....
Se poi vogliam parlare di stranezze trasportitiche, il famoso mega filobus esiste anche in versione bus, si chiama Phileas, è prodotto dalla APTS e presta (forse) servizio ad Eindhoven...un mega bus a tre casse
provate a vedere qui www.apts-phileas.com
02/05/2006 10.09
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 0
Registrato il: 22/09/2005
apprendista tranviere
Mi sa che quel sito non funziona più
provate qui:
www.rug.nl/rc/hpcv/projects/phileas
02/05/2006 10.11
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 0
Registrato il: 22/09/2005
apprendista tranviere
02/05/2006 12.52
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 748
Registrato il: 02/06/2004
tranviere senior
Di megabus ce ne sono stati e ce en sono tanti...i Mégabus Renault di Bordeaux, il Phileas, un Volvo in Finlandia, i Van Hool AGG300, gli Hess, i Volvo/Marcopolo (?) di Curitiba, ...

22/05/2006 12.34
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 147
Registrato il: 19/07/2004
tranviere junior
Prove
Vi volevo informare che il Translohr di Padova sarà in prova nei
seguenti giorni:

Mar. 23 dalle 7.30 alle 9.30 e dalle 12.00 alle 14.00
Gio. 25 dalle 9.30 alle 12.00 e dalle 17.30 alle 19.30
Sab. 29 dalle 9.30 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 17.00
Dom. 30 dalle 8.00 alle 12.00

Di solito il mezzo percorre tutta la linea dalla Stazione alla Guizza
ed è scortato da una moto della polizia municipale.

Io conto di andare domenica mattina e forse anche domani.
Poi vi saprò dire.

Ciao
F

Ciao a tutti
FF
22/05/2006 21.17
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 748
Registrato il: 02/06/2004
tranviere senior
Federico "fferrab" ha già corretto il suo messaggio su filobus-italia, quindi correggo anche qui: sabato 27 e domenica 28, don 29 e 30.

22/05/2006 23.25
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 25.467
Registrato il: 05/02/2004
maestro tranviere
da "Tuttotreno"
Il Translohr in azione: eccolo (foto M.Bruzzo) al capolinea della Guizza. La tratta tra la stazione FS e la Guizza aprirà a settembre, mentre la tratta nord fino a Pontevigodarzere è prevista in esercizio nel 2007.


1Poggioreale Cimit. Staz.Centr. v. Marina
P. Vittoria Mergellina Fuorigrotta Bagnoli
23/05/2006 00.36
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 2.576
Registrato il: 05/02/2004
tranviere veterano
Deragliamento?
Sembrerebbe...

Alessandro
23/05/2006 10.49
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 89
Registrato il: 03/08/2004
apprendista tranviere
È verosimilmente l'inversione di marcia, visto che il Translohr è bdirezionale, no?
C'è anche il segnale accanto....
23/05/2006 11.57
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 688
Registrato il: 31/01/2006
tranviere senior
Tranquillo Alessandro, il tram sta impegnando un crossover tra i due binari in prossimità del capolinea.......anche se contromano!! Probabilmente é per testare gli scambi in ogni eventualità, anche quella di servizio degradato su unico binario in caso di incidenti o lavori.

Daniele
21/06/2006 14.16
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 688
Registrato il: 31/01/2006
tranviere senior
Ci sono delle novità da Padova? Il preesercizio continua senza problemi? [SM=x346235]

Intanto, a questa pagina di Wikipedia:

en.wikipedia.org/wiki/Guided_bus#Rubber-tyred_.22trams.22

ci sono alcune informazioni sui tram su gomma e i bus a via guidata; ecco anche una foto del Translohr di Padova:

en.wikipedia.org/wiki/Image:PaduaTranslohr.jpg

[SM=x346219]
Daniele
Nuova Discussione
Rispondi

Home Forum | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 06.05. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2018 FFZ srl - www.freeforumzone.com