New Thread
Reply
 
Print | Email Notification    
Author
Facebook  

Alieni e cinema

Last Update: 12/8/2005 11:43 PM
12/7/2005 10:02 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 8
Registered in: 7/15/2004
Junior User
OFFLINE
Salve a tutti! E' la prima volta che apro una discussione nuova sul forum ma vorrei condividere con voi alcune riflessioni scaturite dalla visione di "La guerra dei mondi" di Spielberg.
Riflettendo sulla storia del cinema dagli anni '80 fino adesso mi sono accorta che la visione dell'extraterrestre e del suo legame con il nostro pianeta è via via peggiorata con il passare degli anni. A parte il caso dei "Visitors" e di "X-files" in cui veniva proposta l'idea della colonizzazione extra-terrestre o addirittura dell'invasione improvvisa del nostro pianeta, al cinema gli alieni presentati erano tutto sommato buoni..."ET", "Incontri ravvicinati del terzo tipo", "Il mio nemico": tutti film in cui la diffidenza iniziale nei confronti dell'alieno lascia spazio alla comunicazione e alla riconciliazione. Negli ultimi anni si è visto un progressivo peggioramento di questa visione: "Mars Attacks", "Independence Days" e tutta una serie di altri film in cui gli alieni sono "cattivi" a priori, non comunicano, non cercano un contatto, uccidono e basta. Resisteva solo il buon vecchio Spielberg ma, con "La guerra dei mondi" è passato all'offensiva anche lui. La conclusione del suo film è, in poche parole, "la terra è della specie umana (e, sottolineo, solo della specie umana) e nessuno deve toccarla". Riferimenti all'originale di Wells a parte, mi chiedo perchè Spielberg abbia deciso di virare in maniera così eclatante, dando per la prima volta nella sua cinematografia una visione pessima degli alieni.
Gli scettici sul fenomeno UFO spiegano questa ondata di "odio per il diverso" con l'avvento del terrorismo internazionale ma io vorrei il parere di chi scettico non è...
Per quanto mi riguarda, faccio fatica a credere che gli alieni siano "cattivi" a priori. Certo, le abduction non sono cosa da poco ma nessuno sa con certezza chi siano i responsabili delle abduction e cosa ci sia dietro di esse. E nessuno sa quante razze esistano e quali scopi abbiano; a me sembra limitante fermarsi al fenomeno abduction...sarebbe come prendere solo gli Stati Uniti, o l'Iraq, o Cuba come esempio di nazione terrestre!
Spero di non suscitare troppe polemiche...un saluto

Dimberaidiel
...we are such stuff that dreams are made of...

12/8/2005 11:43 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 128
Registered in: 7/9/2003
Junior User
OFFLINE
Re:
> Riflettendo sulla storia del cinema dagli anni '80 fino adesso
> mi sono accorta che la visione dell'extraterrestre e del suo
> legame con il nostro pianeta è via via peggiorata con il
> passare degli anni.
CUT

Già, tanto che film come "Contact" sono sempre più l'eccezione.
A proposito, trovo Contact attualissimo e molto vicino a quello che potrebbe essere un ipotetico contatto con altri esseri...

> Resisteva solo il buon vecchio Spielberg ma, con "La guerra dei
> mondi" è passato all'offensiva anche lui.
> La conclusione del suo film è, in poche parole, "la terra è
> della specie umana (e, sottolineo, solo della specie umana) e
> nessuno deve toccarla".

Film che non ho ancora visto!

> Gli scettici sul fenomeno UFO spiegano questa ondata di "odio
> per il diverso" con l'avvento del terrorismo internazionale ma
> io vorrei il parere di chi scettico non è...

Tutto fa indubbiamente brodo, e c'è sempre il rischio che chi vive una esperienza - di qualunque tipo - la elabori prettamente sulla base della propria visione personale. Quindi, se da una parte è vero che c'è chi ha "bisogno" dell'alieno cattivo per vedersi confermata l'immagine dualista del mondo o perché non sa integrarsi nella "comunità umana", dall'altra esistono persone più consapevoli, in grado di mettersi in discussione, e a volte anche affiancate da terapeuti capaci i quali confermano la salute mentale ed emotiva degli interessati.

Non so quale sia la verità, ma temo che come esistono varietà di intenti qui in terra, forse anche dall'altra parte del cielo accade la stessa cosa ;-)

> Per quanto mi riguarda, faccio fatica a credere che gli alieni
> siano "cattivi" a priori. Certo, le abduction non sono cosa da
> poco ma nessuno sa con certezza chi siano i responsabili delle
> abduction e cosa ci sia dietro di esse. E nessuno sa quante
> razze esistano e quali scopi abbiano; a me sembra limitante
> fermarsi al fenomeno abduction...sarebbe come prendere solo gli
> Stati Uniti, o l'Iraq, o Cuba come esempio di nazione
> terrestre!
> Spero di non suscitare troppe polemiche...un saluto

Le implicazione delle abduction aliene sono vastissime... a partire dall'implicita affermazione che esistono altre intelligenze, che sembrano muoversi in altre dimensioni... esce fuori che siamo implicati con parti di noi di cui siamo (ancora) poco coscienti... il discorso spazia dalla tecnologia alla metafisica.

Soffermarsi sulle abduction non significa affermare che l'alieno sia cattivo a priori, ma occuparsi di un fenomeno che chiama sempre più l'attenzione, e che non vuole certo escludere tutte le altre esperienze di contatto dalle connotazioni positive... anzi a volte i due aspetti - negativo e positivo - potrebbero essere facce di una stessa medaglia, o meglio, riflessi della nostra stessa realtà, qualora sia valido il principio che ogni cosa è connessa - per dirla brutalmente in breve.

Parer mio, s'intende.

;-)

LM
Admin Thread: | Unlock | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 2:42 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com