New Thread
Reply
 
Print | Email Notification    
Author
Facebook  

parenti alieni

Last Update: 3/21/2006 7:07 PM
1/17/2006 6:18 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 33
Registered in: 2/1/2005
Junior User
OFFLINE
Questo è un post molto interessante, dice e non dice. Si vede che hai vissuto certe esperienze, duccio. Come riesci a contrastare queste forze negative?

------------
Michele Bugliaro Goggia
Designer SUP in comunicazione visiva
Vice-Presidente CUSI
http://web.ticino.com/cusi/
1/18/2006 8:13 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 23
Registered in: 7/6/2005
Junior User
OFFLINE
con le solite azioni reazioni delle persone che sono coinvolte piu pesantemente.Ripeto che tutto il genere umano ne è coinvolto in modalità che seguono una scala di grigio(!), e forse chi affronta queste interferenze piu pesanti puo essere piu duro di comprendonio degli altri che vi arrivano in maniera piu armoniosa .Chi si accorge della gabbia tenta di staccarsi dal ripetitivo (stranamente somigliante alla realtà aliena nella ripetizione).Allora cominciera a farsi domande a costruire siti internet che parlano di certe cose [SM=g27960] cominciera a vedere che questa realta e' proprio un filmetto e' cosi' ottusa...ma è anche la realtà che abbiamo voluto e che abbiamo contribuito a costruire e che vista bene e con altri occhi può essere molto utile. allora reagisco come tutte quelle persone che si sentono in gioco. le cose poi accadono al di sopra delle parole e noi non possediamo i termini per esprimerle, ci sono concetti che non trovano sfogo dei vocaboli utilizzabili e dico per farsi capire da tutti.la paura e' tanta ovviamente la paura è quella di scomparire ad un certo punto, poi ti rendi conto che sei sempre piu concreto di prima e piu determinato.Queste cose non possono essere bloccate, ma c'e' un modo di osservazione che sposta il punto di vista e con esso la coscienza allora la scena può essere un paesaggio, non sei piu raggiunto e' come se queste forze si muovessero sotto di te. Non e' facile, credo che sia uno stato che si instaura come reazione dopo un po' di tempo. Credo che serva a mantenere un equilibrio che senno sarebbe precario.

saluti
duccio
1/18/2006 9:53 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 34
Registered in: 2/1/2005
Junior User
OFFLINE
Wow! [SM=g27966]
Quando ti trovi dentro un'esperienza di vita dura e sofferente, sei confuso e ne subisci il male. Vai giù. [SM=g27981] Soffri e ti pare non finisca più. Ti poni certe domande. In fondo a me stesso, c'è una forza che mi impedisce di sprofondare, un'energia spirituale che mi dice di andare avanti. Col tempo inizi a capire certe cose. Quando il periodo negativo si affievolisce, si ricicla o finisce (un ciclo!), allora inizia la risalita. Richiede molto tempo (anni) e altre sofferenze, ma senti di risalire. E acquisisci autocoscienza, chiarezza interiore e forza spirituale a piccole dosi.

Io non ho avuto a che fare con le tue "ombre", ma ti assicuro che le mie erano brutte, vicine ma terrene. Se capisci dove sei stato, capisci dove stai andando e hai una traccia per la tua vita. I tuoi problemi diventano un punto di partenza per evolvere. Mica male come riflessione.
Modificato da ufopsi.com 18/01/2006 21.55

------------
Michele Bugliaro Goggia
Designer SUP in comunicazione visiva
Vice-Presidente CUSI
http://web.ticino.com/cusi/
1/21/2006 1:50 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 24
Registered in: 7/6/2005
Junior User
OFFLINE
e' un modo per dire ...l'hai capita la lezione o no? la lezione non e' quella che ti viene data in mano e da studiare. la lezione e' quello che avviene continuamente tutti i giorni. concordo con quello che dici. Il rapporto con queste parti in ombra influenza anche i rapporti che si instaurano alla luce del sole, coinvolge l'affettivita' fra le singole persone.voglio dire, una persona che dentro di se porta la "ferita" della violenza che e' stata perpetuata (e credimi quando ne ho avuto il rigurgito allo stato cosciente ED E' stata la peggiore sensazione che ho mai avuto)....vedi quale sia la faccia e la faccia diventa chiara e tutto in quel momento e' chiarissimo...terribile dico, veramente terribile .Terribile per il genere umano.

saluti
duccio
1/21/2006 9:19 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 35
Registered in: 2/1/2005
Junior User
OFFLINE
Re:

Scritto da: (duccio) 21/01/2006 13.50
e' un modo per dire ...l'hai capita la lezione o no? la lezione non e' quella che ti viene data in mano e da studiare. la lezione e' quello che avviene continuamente tutti i giorni.


Ottimo, ben detto! [SM=g27960]

------------
Michele Bugliaro Goggia
Designer SUP in comunicazione visiva
Vice-Presidente CUSI
http://web.ticino.com/cusi/
1/23/2006 12:24 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 25
Registered in: 7/6/2005
Junior User
OFFLINE
"O frati", dissi, "che per cento milia
perigli siete giunti a l'occidente,
a questa tanto picciola vigilia

d'i nostri sensi ch'è del rimanente
non vogliate negar l'esperïenza,
di retro al sol, del mondo sanza gente.

Considerate la vostra semenza:
fatti non foste a viver come bruti,
ma per seguir virtute e canoscenza".
1/24/2006 12:10 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 26
Registered in: 7/6/2005
Junior User
OFFLINE
lift me up, let me out
parte centrale in questo discorso è la menzogna.la capacità di mentire e creare aspettative, virtualizzare, separare parti di te stesso. la menzogna che viene perpetuata è la stessa che rimbomba nell'individio e separa, creiamo fratture incosapevoli continuamente in noi, con questo metodo, separa da quello che sei da quello che è che vuoi che sia, quallo che tu vuoi tu sia.la menzogna allora è una tecnica che va ad incidere su una struttura sacra precisa (sacra in quanto parte propria dell'individuo).
1/25/2006 9:46 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 2
Registered in: 10/9/2003
Junior User
OFFLINE
UN BEL GIORNO TU ANIMA HAI DECISO CHE AVRESTI DOVUTO IMPARARE DETERMINATE COSE. FRA QUESTE C'ERA ANCHE QUELLA DI AVERE A CHE FARE CON DEI "PARASSITI" CHE TI SUCCHIANO ENERGIA E CHE VOGLIONO IMPRIGIONARTI PER SFRUTTARTI. QUESTO INOLTRE COMPORTAVA IL FATTO CHE AVRESTI DOVUTO VIVERE SOFFERENZE, STRANEZZE E COSE ASSURDE PER LA MAGGIOR PARTE DELLA GENTE E PENSARE COSI'DI ESSERE "MEZZO MATTO" OPPURE PASSARE PER "MEZZO MATTO", VISTO CHE NEL "VIDEOGIOCO VITA MATERIALE" SOLO POCHI SI ACCORGONO DELLA VIRTUALITA'IN CUI SIAMO IMMERSI.
L'ANIMA FINCHE'VIVE IL VIDEOGIOCO/VITA E LA VIRTUALITA'COME REALE STENTA A RICORDARSI XE'HA SCELTO DI "VIVERE" QUESTA SITUAZIONE, POI A POCO A POCO, SE RIESCE NELL'ARDUO COMPITO DI PRENDERE COSCIENZA E CONSAPEVOLEZZA, SI SVEGLIA E IMPARA IMPARA IMPARA, (CHE POI VUOL DIRE RICORDARSI QUELLO CHE GIA'SI SA, MA INTERIORIZZANDOLO A PIENO).

ARRIVATI A QUESTO PUNTO L'ANIMA FACENDO 2 + 2 DOVREBBE DIRE AI PARASSITI, (CHE SONO I "CATTIVI" NEL VIDEOGIOCO/VITA), --GRAZIE RAGAZZI PER LA LEZIONE, ORA NN HO PIU'BISOGNO DI VOI, "HO IMPARATO"! HO RICORDATO CHI SONO E PERCHE'SONO QUI, HO IMPARATO IL DISTACCO, HO IMPARATO CHE IL VIDEOGIOCO/VITA E'PIENO DI OSTACOLI E INGIUSTIZIE, MA CHE SE LE VIVO COME SFIDE E LE VINCO NN LASCIANDOMI SOPPRIMERE DA ESSE, PASSO AL LIVELLO SUCCESSIVO!! QUINDI ORA CARI LUX, RINGHIO, SERPENTONI, BIONDONI, CAVALLETTE E CO., ARIA, SLOGGIARE!!! SIETE VOI CHE DOVETE IMPARARE, XCHE' STATE FACENDO UN LAVORO INUTILE, XE'SOLO DEGLI INEVOLUTI POSSONO AMBIRE AD IMMORTALITA'O ETERNITA' NEL SENSO CHE VOI CONCEPITE!!!--

Solo una storiella... [SM=g27960]

Ciao
I am he as you are he as you are me and we are all together...
(John Lennon)

Tao LXXI - IL DIFETTO DELLA SAPIENZA

Somma cosa è l'ignoranza del sapiente.
Insana è la sapienza dell'ignorante.
Solo chi si affligge di questa insania nn è insano.
Il santo nn è insano
perchè si affligge di questa insania.
Per questo nn è insano.
1/26/2006 12:16 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 27
Registered in: 7/6/2005
Junior User
OFFLINE
un unico punto: non credo che queste cose cerchino un'immortalità.
1/27/2006 1:17 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 2
Registered in: 10/9/2003
Junior User
OFFLINE
Mmmmmmm...

L'energia che succhiano a cosa gli serve?

Ps: nn è una provocazione, ma una richiesta di chiarimento.. [SM=g27960]


I am he as you are he as you are me and we are all together...
(John Lennon)

Tao LXXI - IL DIFETTO DELLA SAPIENZA

Somma cosa è l'ignoranza del sapiente.
Insana è la sapienza dell'ignorante.
Solo chi si affligge di questa insania nn è insano.
Il santo nn è insano
perchè si affligge di questa insania.
Per questo nn è insano.
1/27/2006 11:50 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 28
Registered in: 7/6/2005
Junior User
OFFLINE
materia e energia
che cosa e' un illusione? possiamo dire che l'illusione e' data dalla velocita', dalla rotazione, dalla vibrazione.poco tempo fa gli scienziati erano tutti convinti che la realta' fosse quella che veniva toccata con mano, non ne esisteva altra, il muro ,dicevano, e' solidissimo, la pietra stessa e' dura, questa e' la materia, non esiste altro, la materia nega la possibilita' che ci sia altro. erano tutti d'accordo, ma proprio tutti! poi mano a mano che si sono messi ad osservare la materia questa si e' allargata, dilatata e hanno visto che c'e' uno spazio dentro il muro. prima gli scenziati erano distanti e toccavano il muro, e proprio perche' erano distanti dal vuoto che compone il muro pensavano che esistesse solo la materia, niente altro. adesso sono i primi a dire che l'illusione della densita' e' data dalla velocissima rotazione delle cariche elettriche attorno alle particelle che compongono il muro, ed anche le particelle spezzettate ben bene diventano probabilistiche! in realta il tavolo e' un illusione, il vuoto pare che invece sia reale adesso e' una delle realta' piu' affermate. La materia appare materia per la velocita' della particelle elettriche che sono distribuite con un calcolo probabilistico!allora se l'elettricita' crea l'illusione della materia, la coscienza muovendosi crea illusione, potremo ipotizzare. lo sperimentare porta alla conoscenza .per questo dico che non so perche' queste forze agiscono cosi' ma quello che ho sperimentato e' stata la paura. la paura per me e' molto piu valida di tante teorie (ingenue) che ho scritto qui.
2/2/2006 3:46 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 29
Registered in: 7/6/2005
Junior User
OFFLINE
Se vogliamo comprendere uno spirito umano, dobbiamo allora sapere due cose di lui: prima di tutto, quanto di eterno si è manifestato in lui, e in secondo luogo quanti tesori del passato custodisce dentro di sé.
Per lo spirito questi tesori non rimangono affatto in forma immutata. Le impressioni che l'uomo ricava dalle esperienze svaniscono a poco a poco dalla memoria. Non così i loro frutti. Non ci si ricorda di tutte le esperienze fatte durante l'infanzia mentre si acquisiva l'arte di leggere e scrivere. Ma non si saprebbe leggere né scrivere se non si fossero fatte queste esperienze e i loro frutti non si fossero conservati sotto forma di abilità. E questa è la trasformazione che lo spirito opera sui tesori della memoria... Lo spirito umano cresce attraverso le esperienze Passate. - Sebbene le esperienze passate non si trovino conservate nello spirito come in un magazzino, è possibile trovare i loro effetti nelle abilità che l’uomo si è conquistato

Definizione del concetto di anima:

Entro i confini stabiliti dalla nascita e dalla morte l'uomo appartiene ai tre mondi. fisico, animico e spirituale. L'anima costituisce l'anello di congiunzione fra corpo e spirito, dal momento che permea la terza parte del corpo, il corpo animico, con la facoltà della sensazione e, come anima cosciente, pervade il primo elemento dello spirito, il Sé spirituale. In tal modo, nel corso della vita, essa è partecipe sia del corpo che dello spirito.

Teosofia – Introduzione alla conoscenza soprasensibile del mondo e del destino umano, 1904, Rudolf Steiner
2/11/2006 6:32 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 129
Registered in: 7/9/2003
Junior User
OFFLINE
Varie

Ciao a tutti,

sono andata a ritroso a leggere gli argomenti di questo topic, e ritiro fuori alcune cose.

LUCIA aveva suggerito l'idea che gli alieni di oggi possano essere idemoni di un tempo. Cosa molto probabile. Ci tengo però a sottolineare una cosa: personalmente parlando, certe creature aliene non trasmettono paura o odio o rabbia o timore o raccapriccio... (se non come riflesso delle nostre menti) come potrebbe accadere con un demone, bensì freddezza, estraneità, diversità, non-comunanza, incompatibilità di fondo. Il demone secondo me ha ancora qualcosa di umano, anche se le sue qualità negative sono relegate nel disumano, l'alieno invece non ha proprio nulla di familiare ma soprattutto di comparabile o definibile. Questo è uno degli aspetti che più mi hanno colpito.

DUCCIO fa bene nel dire che tutta questa storia è una storia di coraggio, una è sfida alla vibrazione illusoria e limitante propria della paura.
Interessante la storia dei "pezzi di energetica", cioè sul fatto che loro operino sui nostri corpi ma a livello più sottile. Non so e non ho capito se i loro esperimenti consistano nel manipolare questi pezzi di energia del nostro corpo... Duccio scusami ma continuo a non capire, mi sembra o che stai girando intorno a qualcosa o che sono io che proprio non ci arrivo.
Comunque penso che operando sul piano sottile si possa ahimé intervenire più radicalmente sulla realtà fisica... Ad es. chi vede l'aura sa che una malattia si manifesta prima a livello sottile, poi a livello fisico... Un pensiero negativo (auricamente visibile) alla lunga può far danni tangibili, una de-energizzazione alla lunga indebolisce l'organo fisico cui è rivolta e così via...

DUCCIO, dici:
" pure il dinosauro bio-meccanico parecchio aggressivo che sorveglia il laboratorio" dicendo che insieme alle altre rappresentazioni (grigi etc) è parte di una sceneggiatura, dove la realtà può essere peggiore.
1) I dinosauri mi interessano molto perché li ho sognati per moltissimo tempo, proprio come quello che descrivi tu
2) la situazione reale può essere peggiore in che senso?! Io ad esempio arrivo a pensare che stiano progettando un'invasione terrestre, o che cerchino di evitare di farci prendere coscienza della nostra natura più profonda - divina se mi permettete - perché ci sono grossi cambiamenti in atto e noi potremmo fare la differenza. Ma sono congetture e basta.

Dell'ipotesi di DANUSIA, mi piace il fatto che - in pratica - noi saremmo in qualche modo parte di una coscienza più vasta, dove la nostra realtà quotidiana è frutto di una simulazione o di una bolla di esperienza limitata. Quando siamo identificati completamente con questa bolla non abbiamo coscienza della nostra natura e siamo succubi delle interferenze.
Siamo più del nostro corpo, io non ho dubbio di questo, e sapeste quante volte mi sono sentita parte di qualcosa di più vasto, e anche il tempo e lo spazio che accompagnano la mia esperienza quotidiana mi son sembrati parte di una maggiore vastità... come se io essere umano appartenessi ad un corpo universale... e la sensazione realizzata non è quella di essere "una parte" ma di essere "ogni cosa"... allora, per un attimo, ci si guarda con occhi distaccati... so di essere io, ma che sono anche altro.

Scrive DUCCIO:
"tentate di non cadere preda del vostro io e sentirvi persone importanti perchè avete questo tipo di contatti. sono false monete, sono falsi regali.purtroppo è come se le mucche fossero contente delle attenzioni dell'allevatore"
Ben detto!!! Nei giorni scorsi stavo giusto ripensando ad una persona arrogante, incapace di mettersi in discussione anche nelle minime cose e dalle reazioni un po' violente, la quale si vanta da tempo di avere un contatto con una entità extraterrestre... Come se questo fosse un qualcosa che in qualche modo le dà ragione, ma pensavo a quanti come questa persona siano oggetto di interferenze di vario tipo! Sono il candidato ideale... Mi vengono in mente amiche bisognose di affetto al punto tale che per manipolarle era sufficiente dire loro quel che avevano scritto in fronte...
Se io non avessi abbandonato il mio "giochetto" di fare sedute spiritiche, perché conscia dei canali che aprivo per non dire della mia immaturità esoterica, oggi mi ritroverei la casa affollata e non sempre la folla è "positiva"... Ma tutti coloro che hanno partecipato o che sapevano di questa cosa non hanno esitato a lodarmi, ad insistere, e roba di questo tipo... mentre il discorso del "contatto" secondo me rimane un'esperienza personalissima e solo alla fine di un certo percorso forse può essere "aperta" agli altri.
Scusate forse sottovaluterò il "problema" ma ogni cosa che ho deciso di allontanare da me, con decisione e ludicidità, prima o poi se ne è andata. E' iniziato dalle persone negative della mia vita per arrivare alle interferenza aliene. Finché mi davo della pazza, continuavo a subire sogni e strane situazioni. Poi, presa coscienza dell'esistenza di altri esseri e della loro interferenza, ho cominciato a lavorare attivamente per allontanarli, e ritengo di esserci riuscita per un buon 95-99%... Certo, non ho sicurezze in assoluto e non escludo situazioni o simulazioni più complesse e subdole (perché ogni up-grade ha il suo contro) ma se proprio NON vogliamo far parte di una situazione, se non è prima sarà poi, troviamo il modo (dobbiamo avere fiducia in questo) di liberarcene o di allontanarcene in gran parte (attenzione ovviamente alle NEGAZIONI). Frequentando invece altri addotti ed ho sviluppato l'idea che alcuni vogliano rimanere in questa situazione, l'abduction diventa quasi un motivo di vita, forse una scusa per non cambiare e non riconoscere il nostro bisogno di sentirci speciali.

Se vedessimo quanto noi tutti siamo davvero "speciali", non avremmo certe velleità [SM=g27965]

LM
2/12/2006 12:03 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 30
Registered in: 7/6/2005
Junior User
OFFLINE
Re: Varie
---Interessante la storia dei "pezzi di energetica", cioè sul fatto che loro operino sui nostri corpi ma a livello più sottile. Non so e non ho capito se i loro esperimenti consistano nel manipolare questi pezzi di energia del nostro corpo... Duccio scusami ma continuo a non capire, mi sembra o che stai girando intorno a qualcosa o che sono io che proprio non ci arrivo.---

allora: una parte del loro intervento verte, per me, su l'utilizzo a scopi strutturali (per mancanze loro) di nostre strutture energetiche, il corpo umano presenta un'energia (forma, possibilita', capacita', trasmissione, vitalita' e chi piu ne ha piu ne metta) altamente strutturata (forma energetica raffinata, noi siamo contemporaneamente anche da un altra "parte") che gli permette di fare molte piu' cose che invece quella di alzarsi e andare a lavorare finendo in coda sulla tangenziale tutte le mattine (cosa sacrosanta perche' senno' si muore di fame, oltre a non poter mandare piu' gli sms :)), loro essendo mancanti di questo, e questo essendo un passaggio per altri livelli di esperienza, tentano di riprodurre a loro scopo una situazione energetica che possono utilizzare. per come queste situazioni avvengono fanno sospettare che queste cose siano incapaci di "movimento" in quanto energicamente sfavorite. sbagliero'? che ben venga allora.


DUCCIO, dici:

1) I dinosauri mi interessano molto perché li ho sognati per moltissimo tempo, proprio come quello che descrivi tu

sognavi dinosauri biomeccanici? con pelle marrone?





Se vedessimo quanto noi tutti siamo davvero "speciali", non avremmo certe velleità [SM=g27965]

son d'accordo ma come si fa a vedere di essere speciali? bisogna insegnarlo da bambini?, bisogna smettere di guardare il grande fratello? e se tutto appartiene ad un grande disegno che deve essere di nuovo svelato?e se queste cose non possono essere insegnate?parrebbe che l'unico modo con cui la gente possa rendersi conto di come e', sia lo sperimentare nel bene o nel male sulla propria pelle.(palloso dico, palloso eh!)

un abbraccio
duccio
2/13/2006 12:33 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 3
Registered in: 10/9/2003
Junior User
OFFLINE
Re: Re: Varie

Scritto da: (duccio) 12/02/2006 12.03
Se vedessimo quanto noi tutti siamo davvero "speciali", non avremmo certe velleità [SM=g27965]

son d'accordo ma come si fa a vedere di essere speciali? bisogna insegnarlo da bambini?, bisogna smettere di guardare il grande fratello? e se tutto appartiene ad un grande disegno che deve essere di nuovo svelato?e se queste cose non possono essere insegnate?parrebbe che l'unico modo con cui la gente possa rendersi conto di come e', sia lo sperimentare nel bene o nel male sulla propria pelle.(palloso dico, palloso eh!)

un abbraccio
duccio



Purtroppo è così... come del resto nn si può aiutare qualcuno che nn te lo chiede, xè l'aiuto nn lo vuole o ancora peggio, xè nn capisce nemmeno di aver bisogno di aiuto.

Ciao [SM=g27960]
I am he as you are he as you are me and we are all together...
(John Lennon)

Tao LXXI - IL DIFETTO DELLA SAPIENZA

Somma cosa è l'ignoranza del sapiente.
Insana è la sapienza dell'ignorante.
Solo chi si affligge di questa insania nn è insano.
Il santo nn è insano
perchè si affligge di questa insania.
Per questo nn è insano.
2/13/2006 1:36 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 31
Registered in: 7/6/2005
Junior User
OFFLINE
sì è vero, sono d'accordo.

un saluto
2/14/2006 12:59 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 32
Registered in: 7/6/2005
Junior User
OFFLINE
?
ribadisco il concetto che sono molto scettico quando leggo di queste cose.Allo stesso tempo sono cose che parrebbero avere una realta'.c'e' un punto chiave che di "noi viviamo in voi", coscienza collettiva?, e' di nuovo la capacita' dell'essere umano di non essere solo un io ma qualcosa di diverso?? ma poi i cerchi nell'acqua??che significa?


"poi succedono piccole cose, sono correnti d'aria che si muovono sul mondo, sono cose leggere e sono della stessa densita' delle nubi, se vuoi.e' tutta la capacita' che c'e' in voi come esseri d'aria dalle mani brillanti.le vostre mani fatte per fare tante cose, sono molto utili nell'altro dove modellano e curano con amore. puoi spostare nubi e fare scoppiare i temporali, potrete piangere e far sgorgare l'acqua dalla terra, rinnovare i fiumi.con le vostre vesti che vi siete tessuti sapientemente durante la vostra vita, socchiudete gli occhi, fatelo qualchevolta durante il giorno, donate qualcosa di voi alla terra, sappiate che il cielo che vi sta sopra e' la vostra casa dove andate per prendervi cura, quando le vostre mani e piedi servono per volare, e allora vedrete i cerchi, non solo sulla terra ma anche nell 'acqua, li vedrete, ne sapete il significato perche' l'avete sempre saputo, sono scritti in voi, vi furono insegnati tempo fa e ne avete sempre fatto esperienza, siamo noi con voi alcuni di voi, noi viviamo in voi, parliamo per simboli"


2/15/2006 11:04 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 33
Registered in: 7/6/2005
Junior User
OFFLINE
Caro Mr. Bugliaro Goggia, che tu sappia, e' stata mai verificata la presenza di acqua nel sottosuolo o nelle immediate vicinanze nei punti dove sono state rinvenute le formazioni nel grano?

ciao
duccio
2/19/2006 6:16 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 130
Registered in: 7/9/2003
Junior User
OFFLINE
Re: Re: Varie
Duccio:
sognavi dinosauri biomeccanici? con pelle marrone?

LM:
Ma sai che li ho sognati penso centinaia di volte e non so soffernmarmi sui particolari? Perché entravo nel terrore solo nel sentirli arrivare, nel sentirli avvicinari... ed ogni volta istintivamente volevo scappare via. Comunque la pelle me la ricordo la maggior parte delle volte marrone scuro, tipo corteccia di albero, ma altre volte ricordo un verde oliva e poi un giallo ocra ma quest'ultimo colore non sono sicura che appartenga ai dinosauri - forse a qualcos'altro.

Duccio:
(Se vedessimo quanto noi tutti siamo davvero "speciali", non avremmo certe velleità)
son d'accordo ma come si fa a vedere di essere speciali? bisogna insegnarlo da bambini?, bisogna smettere di guardare il grande fratello? e se tutto appartiene ad un grande disegno che deve essere di nuovo svelato?e se queste cose non possono essere insegnate?parrebbe che l'unico modo con cui la gente possa rendersi conto di come e', sia lo sperimentare nel bene o nel male sulla propria pelle.(palloso dico, palloso eh!)

LM:
Ok, è un modo, ma lasciami pensare che non sia l'unico. Non c'è sempre bisogno dell'ombra per accorgersi della luce, questo processo appartiene all'uomo, ma fino ad un certo punto, cioè finché non si diviene più "sensibili". Penso che esista un altro modo dell'esistenza, che ci permette di imparare ed evolvere senza la sofferenza. E' un modo che appartiene a creature evolute ^__^

Ammesso e non concesso che magari tutto è giusto così... ed il "disegno" esige semplicemente di essere vissuto... Sapere di essere speciali - come giustamente fai notare - non è un processo che può essere insegnato ma sicuramente è un qualcosa che accade, se ne può prendere coscienza (e paradossalmente chi è speciale non si sente speciale... qui intendo in pratica un tizio che conosce se stesso e la propria natura mooooolto bene, senza veli di sorta...).
E il prendere coscienza come accade? Io penso - al di là del naturale corso degli eventi, esperienze dualistiche comprese - accade "semplicemente" levando via un po' di polvere. Insomma, facendo delle belle pulizie... non c'è niente da scoprire ma solo da portare alla luce. Quello che si può insegnare non è il rendersi conto di essere speciali, di essere creature multidimensionali, concordo, ma semmai il rimuovere la polvere (cioè l'ego, la mente superficiale, la paura et similia)... Funzione da sempre svolta dal Maestro, fin nel suo significato più amplio. Si può insegnare (cioè per noi mortali comuni apprendere) ad essere più "puliti" ^__^

Uff... però, che fatica, parlare di certe cose... o meglio descrivere certe cose! Quando sarò riuscita a levar via la polvere magari vi racconto la mia versione di realtà con un po' più di criterio... Facciamo tra un bel po' di incarnazioni? E ora "palloso dico, palloso eh!" lo dico io...

LM
2/19/2006 6:26 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 131
Registered in: 7/9/2003
Junior User
OFFLINE
Re: Re: Re: Varie

Scritto da: Giojazz 13/02/2006 0.33


Purtroppo è così... come del resto nn si può aiutare qualcuno che nn te lo chiede, xè l'aiuto nn lo vuole o ancora peggio, xè nn capisce nemmeno di aver bisogno di aiuto.

Ciao [SM=g27960]



E qui sta una delle maggiori difficoltà... Il primo passo, anche se di una lunga serie, è certamente il più difficile: intuire che la sicurezza data dal proprio piccolo mondo conosciuto è un espediente che illusoriamente ci protegge dalla paura.
Ma ognuno prima o poi dovrà fare il proprio primo passo, e se non ci si pensa da sé, tanto ci pensano gli eventi a sottolineare questa necessità... ed ecco allora che ritorna l'importanza dell'esperienza ed il ruolo del dualismo. Prima o poi sbattendo la capoccia contro un muro sempre più tosto, realizzerò che sono stanco di provare dolore e che magari c'è qualcosa che non quadra!

LM
New Thread
Reply
Cerca nel forum

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 3:30 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com