Print | Email Notification    
Author
Facebook  

Complotto della Cia

Last Update: 12/17/2008 5:26 PM
Post: 466
Registered in: 5/27/2005
Veterano
OFFLINE
6/30/2008 7:41 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Una discussione aperta tempo fa, che nn riesco a trovare per il momento tra le varie "cartelle", è quella che, secondo alcuni, se ci fosse stato complotto a quest'ora si saprebbe. Io credo che possa esser così solo se si fosse trattato di una cospirazione molto vasta, dove ad un certo punto qualcuno avrebbe finito x parlare. Un complotto organizzato da 4-5 persone (adatte a farlo, ovviamente) sarebbe stato molto più difficile riuscire a farlo venir fuori, fermo restando che, per il momento, nn ci sono prove schiaccianti in tal senso, ma solo vari indizi non molto consistenti che potrebbero scagionare Oswald.
Post: 1,467
Registered in: 11/18/2002
Veterano
OFFLINE
7/2/2008 1:09 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

4 o 5 persone decidono di uccidere Kennedy? E per quale motivo? Un complotto di 5 pazzi senza movente?
Diego Verdegiglio
Post: 467
Registered in: 5/27/2005
Veterano
OFFLINE
7/12/2008 12:26 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Parlavo di organizzazione ai piani alti. E' chiaro che poi la "manovalanza" reclutata per sparare alla vittima sarebbe composta da altre persone. I mafiosi che decisero di assassinare Falcone erano i capi, che, ovviamente, erano in pochi: il lavoro sul "campo", viene fatto da altri. Se poi la cospirazione venisse coperta a livello governativo, è chiaro che ci servirebbero tante pesone....
Post: 338
Registered in: 8/21/2003
Frequentatore
OFFLINE
7/15/2008 2:52 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
!presidente!, 12/07/2008 12.26:


I mafiosi che decisero di assassinare Falcone erano i capi



Non decisero loro, erano solo il braccio.
Falcone e Borsellino avevano scoperto il quarto livello, per questo sono morti. Dopo il tentativo di colpo di stato del luglio 1993 (tentativo riuscito, ma poi rilasciato: in rete ci sono le interviste all'allora ministro degli interni Nicola Mancino che lo raccontano), i mandanti andarono al governo col loro prestanome.
Cambiare tutto per non cambiare niente. Se non in peggio.



Post: 468
Registered in: 5/27/2005
Veterano
OFFLINE
7/16/2008 8:43 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Questa è un'altra tesi che ho sentito. Sull'argomento nn sono preparatissimo, a differenza di altri "misteri italiani". E' chiaro che per il tipo di politica che è sempre stata fatta in Sicilia (la mafia è anticomunista) la nascita di un partito come Forza Italia è stata notevolmente favorita dai capi mafiosi e da altri di seconda schiera, ma nn saprei dire se la nuova classe politica del 1994 conoscesse alla perfezione i capi mafiosi stessi.
Post: 339
Registered in: 8/21/2003
Frequentatore
OFFLINE
7/16/2008 8:46 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
!presidente!, 16/07/2008 8.43:

Questa è un'altra tesi che ho sentito. Sull'argomento nn sono preparatissimo, a differenza di altri "misteri italiani". E' chiaro che per il tipo di politica che è sempre stata fatta in Sicilia (la mafia è anticomunista) la nascita di un partito come Forza Italia è stata notevolmente favorita dai capi mafiosi e da altri di seconda schiera, ma nn saprei dire se la nuova classe politica del 1994 conoscesse alla perfezione i capi mafiosi stessi.



Mangano anyone? [SM=g27816]


Post: 469
Registered in: 5/27/2005
Veterano
OFFLINE
7/18/2008 11:34 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

In effetti Mangano è un possibile "collegamento", anche se a me sembra che avesse avuto un ruolo nn di primo piano.
Post: 1,421
Registered in: 12/17/2002
Veterano
OFFLINE
7/27/2008 4:32 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Signori,
io non censuro (come dovrei) le ultime affermazioni, per altro gravi e non suffragate da prove,su un partito politico Italiano.
Mi limito a ricordarvi che sono parecchio fuori tema.
carmelo pugliatti
Post: 470
Registered in: 5/27/2005
Veterano
OFFLINE
7/27/2008 10:24 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Sono d'accordo con Lei sul fuori tema, Sig. Pugliatti. Per quanto riguarda il resto, nn credo che questo sia il forum di Berlusconi...
Post: 1,423
Registered in: 12/17/2002
Veterano
OFFLINE
7/27/2008 5:42 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

!presidente!, 27/07/2008 10.24:

Sono d'accordo con Lei sul fuori tema, Sig. Pugliatti. Per quanto riguarda il resto, nn credo che questo sia il forum di Berlusconi...



Certo che no,
ma non è neanche un forum Contro Berlusconi,
o contro Fassino,o Veltroni,o D'Alema,o Di Pietro.
Inoltre,capirà che opinioni personali riportate come se fossero verità conclamate,con tanto di sentenze alle spalle,
quì non possono essere accettate.

Quindi:

1-Mettere bene in chiaro che si tratta di giudizi propi

2-Attenersi per quanto è possibile al tema del forum.
carmelo pugliatti
Post: 471
Registered in: 5/27/2005
Veterano
OFFLINE
7/28/2008 12:07 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

In termini generali nn mi riferivo a nessun esponente politico, ma alla possibilità di organizzare complotti e in che modo andrebbero fatti per esser a regola d'arte, prendendo, ovviamente, come spunto la vicenda di Dallas. In altre sedi, i papporti politica-mafia sono stati provati anche da sentenze della magistratura passate in giudicato.
Post: 340
Registered in: 8/21/2003
Frequentatore
OFFLINE
7/30/2008 1:19 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Anche io mi scuso per i toni, ma il cav Berlusconi ha davvero un processo per strage (Falcone o Borsellino, non ricordo) alle spalle. Non so come sia andato a finire, tuttavia...

Per quanto riguarda il colpo di stato in Italia, basta consultare sull'archivio del Corriere della sera al giorno 29 luglio 1993.
Ne parlano Ciampi, Mancino, Bossi, Casini e altri.
[Edited by Demonfly 7/30/2008 1:21 PM]
Post: 472
Registered in: 5/27/2005
Veterano
OFFLINE
8/2/2008 12:04 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Il colpo di stato fu progettato nel 1964, nel 1970, e ci fu anche il progetto di "golpe bianco" del 1973. In ogni caso io parlavo dell'eventuale complotto contro JFK, che probabilmente era in fase di organizzazione: ci sono molti indizi in tal senso, anche se poi Oswald ha risolto i problemi a tutti quanti.
Post: 1,424
Registered in: 12/17/2002
Veterano
OFFLINE
8/4/2008 10:02 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Quello del 1964 (piano SOLO) non era un "golpe",ma un piano di ordine pubblico (ai limiti della legalità costituzionale) predisposto dal Generale De Lorenzo su mandato del Presidente Segni, da eseguirsi nel caso in cui,in seguito alla eventuale caduta del I governo di centrosinistra ed al tentativo di creare un governo di centrodestra,fossero scoppiati disordini di piazza come quelli del luglio 1960.
De lorenzo,su probabile incarico di Aldo Moro,si servì di questo piano per terrorizzare i socialisti col famoso "rumore di sciabole" e farli rientrare al governo ridimensionando le loro richieste di riforme sociali.
Non a caso l'anno dopo il Generale fu nominato capo di stato maggiore dell'Esercito anche con l'appoggio delle sinistre.
Insomma fu tutta una sceneggiata all'Italiana.
carmelo pugliatti
Post: 473
Registered in: 5/27/2005
Veterano
OFFLINE
8/4/2008 11:12 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

In effetti era un "intentona", come dicono gli spagnoli, anche se si dice che vi sia stata una lista di persone da far arrestare a seguito del piano di ordine pubblico. E' appena il caso di ricordare che il Gen. De Lorenzo concluse la sua carriera come parlamentare del Msi.
Post: 1,425
Registered in: 12/17/2002
Veterano
OFFLINE
8/6/2008 7:32 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Vero,
ma la storia di De Lorenzo è molto complessa ed ambigua.
De Lorenzo,che come ricordato finì parlamentare dell'MSI (anche perchè dopo il famoso caso intorno a lui era stata fatta terra bruciata) fu un uomo che recitò diverse parti in commedia.
Capo del SIFAR dal 1955 al 1962,
fedelissimo degli Americani,ma difeso dalla sinistra e addirittura dal PCI,il cui parere favorevole fu decisivo per fargli avere la nomina a Capo di Stato Maggiore dei Carabinieri nel 1962,e la nomina a Capo di Stato Maggiore dell'Esercito nel 1965.
Si dice che dietro alle voci (false) di presunta omosessualità che impedirono al democristiano di area liberale e centrista Cesare Merzagora di essere eletto Presidente della Repubblica nel 1955,ci fosse lo stesso Generale.
De Lorenzo fu strettissimo collaboratore del Presidente Gronchi (democristiano di sinistra),che si servi ampiamente dei dossier riservati che il Generale aveva fatto stilare ai servizi nell'ambito di un imponente (oltre 17.000 fascicoli)operazione di schedatura dei cittadini Italiani.
De Lorenzo approfittò dei timori del Presidente Segni circa il Centrosinistra,ed approntò il piano Solo di cui si servì abilmente per terrorizzare i socialisti e farli rientrare nel governo Moro.
Circa il famoso "colpo giornalistico" dell'Espresso sul presunto golpe del 64

Secondo ricostruzioni che vanno guadagnando crescente credito, lo scoop de L'Espresso, più ricco di dettagli rispetto a quello della testata concorrente (EUROPEO), sarebbe stato favorito dal KGB sovietico che, avendovi ovvio interesse, fornì ai giornalisti materiale sul "Piano Solo". Leonid Kolosov, capo della struttura italiana del Servizio di Mosca, avrebbe poi ammesso nel 1992 di aver favorito la diffusione di queste notizie, raccolte in tempo reale nel '64 grazie ad una talpa nel Sifar.



carmelo pugliatti
Post: 476
Registered in: 5/27/2005
Veterano
OFFLINE
8/8/2008 7:09 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Il senso del mio discorso è questo: chi si è reso protagonista di operazioni che avrebbero potuto violare pesantemente la costituzione, nn avrebbe dovuto ricoprire incarichi politici. Chi ha tramato contro la repubblica o chi , invece, si è dimostrato incapace (vedi Cossiga Min. dell'interno nel caso Moro)ha potuto continuare a far politica arrivando anche ai piani alti. Si parla di responsabilità politica, quindi.
Post: 189
Registered in: 8/1/2006
Frequentatore
OFFLINE
8/11/2008 4:03 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

IO NON CAPISCO PERCHE IN QUESTO FORUM NON SI PUO' PARLARE DI POLITICA.DIMENTICANDO CHE FARE POLITICA E' UN COSA NOBILE.
EVIDENTEMENTE PER QUALCUNO, CHE CREDO SI SENTA UN ESSERE INFERIORE,VEDA I POLITICI COME DEGLI ESSERI ONNIPOTENTI, MENTRE INVECE NON SONO ALTRO CHE DEI NOSTRI RAPPRESENTANTI,ELETTI DEMOCRATICAMENTE,(non sempre visto che alle ultime elezioni sono state le segreterie dei partiti ad eleggere E no i cittadini).QUINDI CRITICABILI, SE QUESTI NON SVOLGONO BENE IL LORO LAVORO.

NEL CASO DEL PARTITO CHE QUALCUNO HA "OSATO" CITARE;SE VUOLE CAPIRE IN CHE MANI SIAMO, GLI CONSIGLIO ALCUNI LIBRI "BEN DOCUMENTATI, E NON FRUTTO DI OPINIONI PERSONALI.E SONO: L'ODORE DEI SOLDI-SE LI CONOSCI LI EVITI- MANI SPORCHE. LIBRI CHE PARLANO DI FATTI COMPROVATI E NON DI CHIACCHERE DA BAR.LI CONSIGLIO SPECIALMENTE A QUELLE PERSONE CHE SENTONO IL BISOGNO DI SENTIRSI INFERIORI VERSO QUESTE PERSONE.QUANDO INVECE: L'UOMO E NATO LIBERO E INDIPENDENTE,COME DICEVA IL GRANDE JFK

[Edited by !prouty2! 8/11/2008 4:13 PM]
Post: 477
Registered in: 5/27/2005
Veterano
OFFLINE
8/14/2008 10:18 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Per quanto mi riguarda, avrei molte cosette da dire, ma bisogna attenersi a ciò che dice l'amministratore e i moderatori del forum...
Post: 192
Registered in: 8/1/2006
Frequentatore
OFFLINE
8/14/2008 11:39 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Per quello che mi riguarda,io credo che se un uomo si sente libero;non solo può dire ciò che vuole,ma soprattutto deve.L'importante è non schierasi, ma attenersi ai fatti.Dire la verità non vuol dire essere contro.Un fatto è un fatto, non ci possono essere due versioni di ogni cosa.Di conseguenza, se uno scrive: questo non è il forum dedicato a Berlusconi...e l'altro risponde;ma neanche contro! vuol dire che si è già schierato!Non dobbiamo avere paura di denunciare,altrimenti facciamo il gioco di quelli che tutti i giorni ci prendono per i fondelli.Poi non ci lamentiamo se nel nostro parlamento abbiamo;raccomandati,riciclati,condannati,imputati,ignoranti,
voltagabbana,fannulloni,e tutto con il consenso degli italiani.
Siamo sempre pronti a lamentarci,e poi coi nostri comportamenti contribuiamo allo sgretolamento di questo paese.(vedi censura)

Viva l'ITALIA.

Ritornando a KENNEDY,indipendentemente da chi ha sparato,
non capisco perchè in questo forum si parla sempre poco dei possibili moventi dell'assassinio.Ma forse stà tutta qui la chiave dell'attentato.
Molto più facile dare la colpa ad un singolo individuo,cosi si evitano
coinvolgimenti pericolosi.Le conseguenze potevano essere devastanti per il governo USA.Avrebbero dovuto riscrivere tutta la loro storia.
Kennedy era un uomo "pericoloso".Come tutti gli uomini che si mettono contro quelli che hanno veramente in mano il paese.

Un tale una volta disse: I POLITICI NON SONO ALTRO CHE DEI CAMERIERI A SERVIZIO DEI BANCHIERI".
Cerca nel forum
Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:44 AM. : Printable | Mobile | Regolamento | Privacy
FreeForumZone [v.5.2] - Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com