Previous page | 1 2 | Next page

la capitalll ed il resto dell'isola...

Last Update: 2/15/2024 8:30 AM
Author
Print | Email Notification    
OFFLINE
Post: 32
Age: 35
Gender: Male
2/12/2024 3:22 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
cocoloco, 02/02/2024 09:35:


Cuba; Un'isola nel Sole

Negli anni, con una certa frequenza, ci siamo raccontanti e abbiamo ascoltato racconti sul come il cubano, una volta uscito da
Cuba, trovi in mondo di cui non sapeva nulla.
Abbiamo scritto che pensavano di trovare denaro sugli alberi, che
la vita fosse facile e che il poco benessere che a noi consente qualche viaggio dalle loro parti fosse un dono caduto dal cielo.
Ho letto racconti sul come si siano trovati di fronte ad una realta'
completamente diversa rispetto a quella che pensavano di trovare.
Ma e' davvero ancora cosi?
Credo che siamo tutti concordi sul fatto che i social abbiano cambiato di molto ogni prospettiva, sopratutto a saperli usare bene.
Quando sono a Cuba posso accedere agli stessi social che
“frequento”in Italia, non ci sono censure o limitazioni alla mia
navigazione.
Quello che pubblico ogni giorno, col traduttore, viene letto da molti cubani/e, oramai non scappa più nulla
Di conseguenza anche i/le cubani/e oggi sono in grado di raccogliere ogni tipo di informazione, esattamente come faremo noi nel caso che decidessimo di andare a vivere in un altro paese.
Quindi quanti cubani oggi lasciano l'isola inconsapevoli di quello che troveranno dall'altra parte dello stretto della Florida o in Europa?
Per non parlare della famiglia che gia' vive nel paese di arrivo,
possibile che non spieghino al tipo come funzionano le cose?
Questa gente non lavora?
Vive d'aria?
Quando nel barrio vedono ritornare per una vacanza lo scemo di turno, dopo 6 mesi di vita all'exterior, e lo vedono spendere e spandere non si chiedono come quel denaro sia arrivato?
Oggi sui social c'e' tutto, ci sono decine di videos dove cubani
raccontano come devono fare 3 lavori, dividere l'appartamento con
altra gente, anche numerosa, per riuscire a campare.
Come si puo' ancora parlare del povero cubano che e' stato ingannato perche' non gli hanno raccontato che fuori dal paese per
vivere deve lavorare?
Dai siamo seri...le favole vanno bene per i bambini.



Sono ovviamente d'accordo che, (anche) grazie ai social, i cubani sanno perfettamente cosa li aspetta 90 miglia piú su o da questa parte dell'Atlantico. Peró rispondo alla domanda che si riaggancia a quanto raccontato nel mio precedente post

Quando nel barrio vedono ritornare per una vacanza lo scemo di turno, dopo 6 mesi di vita all'exterior, e lo vedono spendere e spandere non si chiedono come quel denaro sia arrivato?

NO, non se lo chiedono! Non se lo chiedono perché già lo sanno, se lo immaginano o, soprattutto, per gli indigeni non fa nessuna differenza.

Il denaro che invia e/o spende a Cuba una principessa che fa la prostituta a Las Vegas ha lo stesso valore che quello di una cubana che fa la cameriera a Miami. Come pure ha lo stesso valore il denaro di un cubano che fa il muratore piuttosto che trafficare droga.

Nessuno si preoccuperà della moralità/onestà dei cubani e delle cubane che vivono all'estero...esattamente come nessuno si preoccupa della moralità/onestà di chi spende e spande vivendo a Cuba
E' ovvio che l'amministratore di un deposito che ha un salario mensile che si aggira sui 6-7.000CUP non potrebbe spendere il doppio in una sola notte, magari tutte le notti, tracannando birre. Qualcuno si preoccuperà di sapere come fa? Assolutamente NO!

Purtroppo, specialmente con le nuove generazioni, é sempre piú valido il detto: "tin tiene tin vale, tin no tiene ni tinbales"





Ciao, io invece non sono assolutamente d'accordo!
Nell'era di internet notizie modificate parzialmente o totalmente, informazioni in parte o tutte sbagliate che però vengono passate per vere e credibili da quel che posso verificare io, sono moooltissime!

Al contrario di quel che scrivete voi qui, i vari social servono spesso per modificare o adattare le notizie a seconda delle esigenze politiche o di sistema.
Famose (anche se non troppo..) sono i vari episodi che vedono coinvolti soprattutto i social di Zuckerberg quali facebook, istagram (ma non solo!) di diffusione di notizie false o manipolate per lungo tempo considerate per buone e genuine, per cui ci sono state condannate, quando sono state individuate (vedi link qui di seguito):

www.wired.it/article/facebook-peggiori-scandali-cambridge-analytica-pubblic...

Oltre alla politica (sia dei colossi economici e commerciali che della politica vera e propria che ha interesse ad affossare l'esperienza social-comunista di Cuba) anche i normali profili facebook, istagram, tik-tok, "X" ex twiter, google, ecc. mostrano sempre profili o esperienze significativamente belle, le foto sono sempre le migliori, con posizioni o situazioni spesso simulate ad arte per cercare di rendere invidiosi o in ammirazione, gli eventuali spettatori.

Non viene quindi mai data una visione realistica, del Paese (in questo caso gli Stati Uniti) o della zona, o dell'esperienza vissuta, ma sempre la versione migliore!

Non è la prima volta (e sicuramente non sarà l'ultima!) che parlando con Cubani che hanno l'idea o anche già pianificato di scappare/uscire per andare a vivere all'estero, che mi dicono di non aver problemi ne paure ad intraprendere il passo...."tanto poi lavoro e posso far quel che voglio di lavoro" mi dicono..."tanto poi là (nel paese straniero - USA di solito -) " mi pagano bene! Non come qui che se anche lavoro, mi danno uno stipendio con cui non arrivo a fine mese!!"

Ed anche se io gli dico che succede lo stesso ( ovvero non riuscire ad arrivare a fine mese con lo stipendio percepito) nei paesi capitalisti e quindi anche negli USA, o che comunque in un altro Paese gli toccherà lavorare sul serio e non "far finta di lavorare" come gli accade oggi nella sua Cuba....Il cubano di turno non sente, o non vuol sentire, ne capire....accecato dalle notizie ingannevoli che arrivano dai parenti, amici, social media e qualsiasi altra fonte mediatica a lui vicina!

Anche a voi succede un po' la stessa cosa se ci pensate un attimo....anche voi siete vittima della disinformazione...e pensate di essere ben informati tramite social media - facebook, whatsapp, istagram, tik-tok ,"X" ....i telegiornali nazionali - se ne senti più di uno anche nello stesso giorno, ti accorgerai che molte volte (non sempre ma tante volte) le stesse notizie vengono date in maniera differente a seconda di quale canale e quale TG stai ascoltando, e spessissimo, il modo in cui danno la notizia, cambia completamente il senso ed il significato della notizia stessa!!!


[Edited by Sim. 2/12/2024 3:27 PM]
OFFLINE
Post: 9,781
Gender: Male
2/12/2024 3:58 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re:
Sim. (03zw231112), 12/02/2024 15:22:


Nell'era di internet



Quando ci si riferisce a Cuba e si parla dalla "era di internet" (o di quella dei "social" come scrive Milco)...bisogna pensare all'abbissale differenza che esiste rispetto ai tempi dei telefoni pubblici con tarjeta in CUC (fine anni '90) o ai primi collegamenti internet (2010 circa) che permettevano -non sempre- di scambiare qualche messaggio

E' difficile immaginare che chattando, parlando o videochiamando parenti/amici/conoscenti che vivono fuori da Cuba non riescano a farsi un'idea abbastanza precisa di come funzionano le cose da quelle parti


Il cubano di turno non sente, o non vuol sentire, ne capire....accecato dalle notizie ingannevoli che arrivano dai parenti, amici, social media e qualsiasi altra fonte mediatica a lui vicina!



Se poi non vogliono sentire ne capire...saranno tutti caxxi loro quando si scontreranno con una realtà diversa da quella che gli é stata spiegata


ONLINE
Post: 1,191
Location: PIACENZA
Age: 63
Gender: Male
2/12/2024 4:14 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

io sono del parere che i cubani sappiano molto meglio di anni fà cosa gli aspetti ma è pure corretto quello che scrive Sim. perchè i posts dei cubanoamericani mostrano sempre il lato bello fiesta y pachanga macchinone case con standard da non paragonare alla maggior parte di case a cuba e di una cosa sono convinto che anche chi torna e gli dice le difficoltà per tirare avanti fuori da cuba il cubano ascolta ma non crede e non si immagina quanto duro potrà essere.

di questo ne ho pure prova, un primo di mia moglie che viveva a cienfuegos aveva un lavoro particular molto ben retribuito come grafico, è voluto fare il percorso nicaragua > messsico > rio bravo >USA, aveva la novia che lo aspettava negli states, non so dove ma non in florida, ha trovato lavoro dopo poco nella sua materia ma parlando con mia moglie si lamentava che non si immaginava che fosse così dura la vita (come gli diceva mia moglie) che quando inizi è dura xchè guadagni ma devi pagare tutto, poi piano piano migliori ma che è proprio un cambio di stile di vita, soli loro 2 senza famiglie e amici...

no es facil!!!
OFFLINE
Post: 9,781
Gender: Male
2/13/2024 6:04 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

nel mio report avevo dimenticato gli apagones [SM=g27992] ...forse perché fino a fine gennaio erano poco frequenti e non troppo lunghi

Peró la cosa si é complicata in febbraio e questa settimana sono previsti 2 apagones al giorno, ogniuno di 4 ore [SM=g27994]

OFFLINE
Post: 9,781
Gender: Male
2/15/2024 8:30 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
cocoloco, 13/02/2024 18:04:

nel mio report avevo dimenticato gli apagones [SM=g27992] ...forse perché fino a fine gennaio erano poco frequenti e non troppo lunghi

Peró la cosa si é complicata in febbraio e questa settimana sono previsti 2 apagones al giorno, ogniuno di 4 ore [SM=g27994]







Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 | Next page
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 3:24 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com