New Thread
Reply
 

Solo i 144000 hanno la speranza di andare in cielo?

Last Update: 7/16/2024 4:16 PM
Author
Print | Email Notification    
6/22/2024 11:21 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 8,492
Location: BARI
Age: 71
TdG
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:



LO stagno di fuoco simboleggia un luogo lontano dalla presenza del Signore.



Enzo
ti sbagli
qui dice che significa un'altra cosa da quello che pensi

(Rivelazione 21:8) ...la loro parte sarà nel lago che brucia con fuoco e zolfo. Questo significa la seconda morte”.

non c'è nessuna lontananza come punizione da Dio nell'apocalisse .....è solo la tua dottrina che lo dice.

il tutto si basa su una cattiva lettura di 2tessalonicesi 1:9

di cui ti avevo già detto qualcosa alla pagina 42 post 831

testimonidigeova.freeforumzone.com/d/11861221/Solo-i-144000-hanno-la-speranza-di-andare-in-cielo-/discussione...

per non essere noioso come te che dici sempre le stesse cose ti aggiungo qualcos'altro su 2 tessalonicesi 1:9




tu hai fondato la tua dottrina della lontananza su 2 tessalonicesi 1:9

ma nel testo greco non esiste il termine "lontananza" leggiti bene il testo greco letterale

La parola "apo" appare 442 volte nel Nuovo Testamento, e non è mai usata per indicare separazione, luogo o posizione.il verbo di lontananza è Makros ed è assente nel testo greco di 2 tessalonicesi 1:9

quindi la tua dottrina della lontananza è basata sul niente caro Enzo

hai riempito le pagine di questo forum di falsità su falsità


6/23/2024 11:40 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,350
Location: PADOVA
Age: 65
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
verderame.1958, 21/06/2024 18:16:


Quindi quelli che vengono scagliati nel lago di fuoco saranno trattenuti o “imprigionati” nella morte per tutta l’eternità

Questo è il senso di tormento.


Se questo è il senso del termine, allora devo pensare che la morte,
anch'essa gettata nello stagno di fuoco, sarà "imprigionata" in se stessa.
Non mi pare molto sensato.

...Poi, secondo Apocalisse 20:

10 E il diavolo che le aveva sedotte fu gettato nello stagno di fuoco e di zolfo, dove sono anche la bestia e il falso profeta, e saranno tormentati giorno e notte, nei secoli dei secoli.

...bestia e falso profeta sono rappresentazioni: come possono essere
"trattenute" nella morte?
Il termine "tormentati", sia che lo si voglia interpretare in senso letterale,
oppure nel senso spiegato, presenta delle illogicità.

Ciao.
6/23/2024 12:02 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 482
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
Luciano_59, 23/06/2024 11:40:


Se questo è il senso del termine, allora devo pensare che la morte,
anch'essa gettata nello stagno di fuoco, sarà "imprigionata" in se stessa.
Non mi pare molto sensato.

...Poi, secondo Apocalisse 20:

10 E il diavolo che le aveva sedotte fu gettato nello stagno di fuoco e di zolfo, dove sono anche la bestia e il falso profeta, e saranno tormentati giorno e notte, nei secoli dei secoli.

...bestia e falso profeta sono rappresentazioni: come possono essere
"trattenute" nella morte?
Il termine "tormentati", sia che lo si voglia interpretare in senso letterale,
oppure nel senso spiegato, presenta delle illogicità.

Ciao.

Quale tipo di morte verrà gettata nel lago di fuoco e zolfo?

L'illogicità viene fuori quando si considera all'interno dello stesso verso qualcosa simbolico e qualcosa no.
Ma se, grazie al contesto, ritengo tutto simbolico alla luce delle Scritture non c'è nulla di illogico.
Ad esempio, proprio perché si tratta di personaggi simbolici (che rappresentano qualcuno/qualcosa) saranno trattenuti (simbolicamente, non hanno le manette) in un lago di fuoco e zolfo (simbolo di distruzione) per i "secolo dei secoli" (s'intende, per sempre).

Ciao 👋
[Edited by RKj 6/23/2024 12:04 PM]
----------------------------------------------------
"Benché io cammini nella valle della profonda ombra,
Non temo nulla di male,
Poiché tu sei con me..." Salmo 23:4
6/23/2024 12:05 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,672
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
Luciano_59, 23/06/2024 11:40:


Se questo è il senso del termine, allora devo pensare che la morte,
anch'essa gettata nello stagno di fuoco, sarà "imprigionata" in se stessa.
Non mi pare molto sensato.

...Poi, secondo Apocalisse 20:

10 E il diavolo che le aveva sedotte fu gettato nello stagno di fuoco e di zolfo, dove sono anche la bestia e il falso profeta, e saranno tormentati giorno e notte, nei secoli dei secoli.

...bestia e falso profeta sono rappresentazioni: come possono essere
"trattenute" nella morte?
Il termine "tormentati", sia che lo si voglia interpretare in senso letterale,
oppure nel senso spiegato, presenta delle illogicità.

Ciao.



Luciano devi capire che con seconda morte s'intende cessazione d'esistenza senza possibilità di ritorno.
Qualunque cosa rappresentano il falso profeta e la bestia, cesseranno di esistere per sempre perché distrutti in maniera irreversibile.
La morte ereditata subirà la stessa fine. Nessuno morirà più di morte ereditata quando i morti saranno risuscitati. Ma la seconda morte esisterà sempre.



----------------------------------------------------------------------------------------------------------
La vita è piacevole. La morte è pacifica. È la transizione che crea dei problemi.

Isaac Asimov
6/24/2024 2:19 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,350
Location: PADOVA
Age: 65
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
RKj, 23/06/2024 12:02:


L'illogicità viene fuori quando si considera all'interno dello stesso verso qualcosa simbolico e qualcosa no.


Se questa è la regola, allora dovrebbe valere anche per Apocalisse 7:

4 Poi udii il numero di coloro che furon segnati con il sigillo: centoquarantaquattromila, segnati da ogni tribù dei figli d'Israele:
5 dalla tribù di Giuda dodicimila;
dalla tribù di Ruben dodicimila;
dalla tribù di Gad dodicimila;
6 dalla tribù di Aser dodicimila;
dalla tribù di Nèftali dodicimila;
dalla tribù di Manàsse dodicimila;
7 dalla tribù di Simeone dodicimila;
dalla tribù di Levi dodicimila;
dalla tribù di Issacar dodicimila;
8 dalla tribù di Zàbulon dodicimila;
dalla tribù di Giuseppe dodicimila;
dalla tribù di Beniamino dodicimila.

i 144'000 li consideri letterali, mentre i 12'000 sono simbolici.

Ciao.
6/24/2024 2:19 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,350
Location: PADOVA
Age: 65
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
verderame.1958, 23/06/2024 12:05:


Luciano devi capire che con seconda morte s'intende cessazione d'esistenza senza possibilità di ritorno.


Sì, ho capito benissimo, fin dall'inizio, qual'è il tuo concetto al riguardo;
ma io ti ho risposto sul senso del termine "tormento".
Se come insegna lo schiavo, il "tormento" si identifica con "l'incarcerazione",
o "l'imprigionamento", allora, il senso che ne esce non è di una cessazione
dell'esistenza, ma di una impossibilità di agire, dovuta alla restrizione che
subiscono i "tormentati"; ...che si trovano nel "carcere", rappresentato
dal "lago di fuoco". ...E se il "lago di fuoco" è rappresentativo della "seconda
morte", questa non potrebbe essere la distruzione totale di chi vi è gettato,
altrimenti non avrebbe senso parlare di "imprigionamento" per l'eternità.

Ciao.
6/24/2024 3:38 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,672
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
Luciano_59, 24/06/2024 02:19:


Sì, ho capito benissimo, fin dall'inizio, qual'è il tuo concetto al riguardo;
ma io ti ho risposto sul senso del termine "tormento".
Se come insegna lo schiavo, il "tormento" si identifica con "l'incarcerazione",
o "l'imprigionamento", allora, il senso che ne esce non è di una cessazione
dell'esistenza, ma di una impossibilità di agire, dovuta alla restrizione che
subiscono i "tormentati"; ...che si trovano nel "carcere", rappresentato
dal "lago di fuoco". ...E se il "lago di fuoco" è rappresentativo della "seconda
morte", questa non potrebbe essere la distruzione totale di chi vi è gettato,
altrimenti non avrebbe senso parlare di "imprigionamento" per l'eternità.

Ciao.



Non è un'impossibilità d'agire, ma di un perenne stato di morte per l'eternità. uno stato dal quale non si esce più, come quando si mette qualcuno in prigione e si butta la chiave. Contrariamente alla morte ereditata da Adamo dalla quale fu possibile il riscatto, ma solo una volta.
La seconda morte non è seconda in ordine cronologico, ma è diversa in tipologia.
Di sé il fatto stesso che la stessa morte adamica vi è gettata, da gli elementi per capire che il senso è quello. Non può essere altrimenti. Se lo scopo della seconda morte sarebbe vero tormento o vera sofferenza, non avrebbe senso applicarlo alla morte e alla tomba. Solo gli esseri viventi possono provare dolore.
Non si può essere morti e viventi nello stesso tempo, ...solo nei film horror.

[Edited by verderame.1958 6/24/2024 3:41 AM]



----------------------------------------------------------------------------------------------------------
La vita è piacevole. La morte è pacifica. È la transizione che crea dei problemi.

Isaac Asimov
6/24/2024 6:17 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 8,492
Location: BARI
Age: 71
TdG
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
verderame.1958, 24/06/2024 03:38:



Non è un'impossibilità d'agire, ma di un perenne stato di morte per l'eternità. uno stato dal quale non si esce più, come quando si mette qualcuno in prigione e si butta la chiave. Contrariamente alla morte ereditata da Adamo dalla quale fu possibile il riscatto, ma solo una volta.
La seconda morte non è seconda in ordine cronologico, ma è diversa in tipologia.
Di sé il fatto stesso che la stessa morte adamica vi è gettata, da gli elementi per capire che il senso è quello. Non può essere altrimenti. Se lo scopo della seconda morte sarebbe vero tormento o vera sofferenza, non avrebbe senso applicarlo alla morte e alla tomba. Solo gli esseri viventi possono provare dolore.
Non si può essere morti e viventi nello stesso tempo, ...solo nei film horror.




verderame

non perdere la testa con luciano lui piace fare le pulci agli altri

lui non ha niente da difendere è così che si presenta a noi un uomo vuoto

credo che lo faccia apposta così noi non possiamo puntare il dito a lui su niente

che ....


6/24/2024 6:32 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 482
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
Luciano_59, 24/06/2024 02:19:


Se questa è la regola, allora dovrebbe valere anche per Apocalisse 7:

4 Poi udii il numero di coloro che furon segnati con il sigillo: centoquarantaquattromila, segnati da ogni tribù dei figli d'Israele:
5 dalla tribù di Giuda dodicimila;
dalla tribù di Ruben dodicimila;
dalla tribù di Gad dodicimila;
6 dalla tribù di Aser dodicimila;
dalla tribù di Nèftali dodicimila;
dalla tribù di Manàsse dodicimila;
7 dalla tribù di Simeone dodicimila;
dalla tribù di Levi dodicimila;
dalla tribù di Issacar dodicimila;
8 dalla tribù di Zàbulon dodicimila;
dalla tribù di Giuseppe dodicimila;
dalla tribù di Beniamino dodicimila.

i 144'000 li consideri letterali, mentre i 12'000 sono simbolici.

Ciao.

Infatti è così.
Il motivo per il quale si considera il numero "144.000" letterale è perché gli stessi versi lo contrappongono a un gruppo indefinito una grande folla, che nessuno poteva contare.
Sono i versi che con il ragionamento portano a questa conclusione. Se per la grande folla fosse stato usato un numero simbolico, il numero 144.000 sarebbe inteso anch'esso simbolico.
Tralasciando che il numero 144.000, se inteso letterale come fanno i Testimoni di Geova ufficialmente, non perde la sua valenza simbolica.

Comunque torniamo pure sull'argomento, perché nei versi 9-10 del capitolo 20, intendere l'uso simbolico o meno è obbligato e rilevante, se gli unti sono 144.000 o meno, di fatto, cambia poco. Se il nemico di Dio viene distrutto o meno cambia tutto invece.

È ragionevole quanto ti dico? O ti sembra così strano che nei versi 9-10 si utilizzi un linguaggio simbolico nella loro totalità?

Tutto il ragionamento fatto a Verderame.1958 per definire la seconda morte come uno stato di "impossibilità di agire" è in realtà molto accurato. È proprio quello il punto: simbolicamente definire la seconda morte in contrapposizione all'idea di morte adamica che l'uomo, per "natura" ha.
La morte adamica per Dio (ed i suoi servitori) è nulla, un lungo sonno da cui ci si può svegliare. La seconda morte è qualcosa di ben diverso ed è inutile che io spenda parole, le hai già usate tu.

Ciao 👋
----------------------------------------------------
"Benché io cammini nella valle della profonda ombra,
Non temo nulla di male,
Poiché tu sei con me..." Salmo 23:4
6/24/2024 8:00 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,380
Dopo lunghe discussioni e vari giri pindarici, siamo tornati esattamente ai concetti espressi nel post di partenza, che ripropongo.

La Bibbia sembra indicare* che solo un numero definito di persone si accosta all'Agnello sul monte Sìon:

Ri 14:1 "Ed ecco, vidi l’Agnello in piedi sul monte Sìon, e con lui 144.000 che avevano il suo nome e il nome del Padre suo scritto sulla fronte."

Sull'identità dell'Agnello non ci sono dubbi:
Gv 1:29, 36 "Giovanni vide Gesù che veniva verso di lui e disse: “Ecco l’Agnello di Dio che toglie il peccato del mondo!"
... e guardando Gesù che passava disse: “Ecco l’Agnello di Dio!”

Gesù non aveva ancora tolto il peccato del mondo, quindi Giovanni si stava riferendo ad un ruolo che Cristo avrebbe ricoperto in futuro.

Circa l'identità del monte Sìon, non può ovviamente trattarsi della città fortificata abitata dai gebusei ed edificata sul colle sud-orientale di Gerusalemme, in cui Davide stabilì la propria residenza reale.
Si trova in cielo, dove avviene la scena descritta dall'apostolo (Riv. 14:2, 6, 13, 17), e diversi passi confermano che rappresenta la posizione elevata di Gesù e dei 144.000 che regnano con lui in cielo (Salmo 2:6; Ebrei 12:22).

I 144000 visti con l'Agnello ed elencati in Riv. 7:4 come "provenienti da ogni tribù dei figli d’Israele" non possono essere ebrei naturali, dato che l'elenco differisce da quello canonico di Numeri 1:4-16.

Secondo Ri 14:3, essi sono "144.000, che sono stati comprati dalla terra."
Un numero limitato di persone, che in Lu 12:32 Gesù definì "piccolo gregge, perché il Padre vostro ha approvato di darvi il regno".

Lo confermò anche in Mt 22:14 dicendo che “Molti infatti sono invitati, ma pochi eletti”.

E' logico che si tratti di un numero relativamente "piccolo", dato che in ogni regno i regnanti sono pochi rispetto ai molti sui quali dominano.

Il numero 144000 è letterale e in contrapposizione a quanto dichiarato dopo: Ri 7:9 parla infatti di “una grande folla, che nessuno poteva contare”, e che non sono stati affatto comprati dalla terra come gli "eletti".

Ri 7:9 introduce bene la distinta "grande folla ... di ogni nazione, tribù, popolo e lingua. Stavano in piedi davanti al trono e davanti all’Agnello.."; i componenti della grande folla non sono insieme all'Agnello e i 144000 sul Monte Sìon, ma "davanti al trono" e "davanti all'Agnello", dal greco enòpion tou thrònou; sono “alla vista del trono” non sul Sìon celeste. La loro posizione è semplicemente “alla vista” di Dio che dal cielo esamina gli umani, come confermano i passi di:

Sal. 11:4 "Geova è nel suo santo tempio. Geova ha il suo trono nei cieli. I suoi occhi guardano, i suoi occhi attenti esaminano i figli degli uomini"

Mt 25:31-32 "Quando il Figlio dell’uomo verrà nella sua gloria... si siederà sul suo glorioso trono. Tutte le nazioni saranno radunate davanti a lui, ed egli separerà gli uni dagli altri, come il pastore separa le pecore dai capri."

Lu 1:74, 75 "di concederci, una volta liberati dalla mano dei nemici, il privilegio di rendergli sacro servizio senza timore, con lealtà e giustizia, davanti a lui per tutti i nostri giorni."

At 10:33 "...Ora siamo tutti qui davanti a Dio per ascoltare tutto quello che Geova ti ha comandato di dire"

La speranza della "grande folla" è ricevere un'eredità eterna sulla terra, non in cielo:

Sal 37:11, 29, 34 "Ma i mansueti erediteranno la terra e proveranno immensa gioia nell’abbondanza di pace... I giusti erediteranno la terra e vi abiteranno per sempre... Spera in Geova e segui la sua via, ed egli ti esalterà perché tu possa ereditare la terra."

Anche Gesù lo confermò in Mt 5:5 "Felici i miti, perché erediteranno la terra"

Quindi è ragionevole concludere che solo 144000 persone scelte dalla terra hanno una speranza celeste; tutti gli altri hanno una bellissima speranza terrena.

---
*sembra indicare piuttosto che l'iniziale indica, per accogliere l'invito all'uso di una maggior prudenza interpretativa come richiesto in alcuni post in prima pagina.
[Edited by M71 6/24/2024 8:04 PM]
6/25/2024 1:05 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,350
Location: PADOVA
Age: 65
Re:
M71, 24/06/2024 20:00:


Quindi è ragionevole concludere


...Beh, se adatti i fatti alle tue conclusioni, è ovvio che per te siano
ragionevoli: ...te la canti e te la suoni.

Ciao.
6/25/2024 1:46 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 8,492
Location: BARI
Age: 71
TdG
Re: Re:
Luciano_59, 25/06/2024 01:05:


...Beh, se adatti i fatti alle tue conclusioni, è ovvio che per te siano
ragionevoli: ...te la canti e te la suoni.

Ciao.



Luciano

siamo alle solite

tu non riesci a capire e continui a provocare

M71 ha fatto un riassunto delle cose già discusse

per esempio il numero letterale dei 144000

Il fatto che il numero 144.000 sia letterale è indicato dal contrasto di Giovanni con la grande folla, "che nessuno era in grado di contare". (Riv 7: 9) La forza del contrasto si perde se i 144.000 sono simbolici in contrasto con una folla che nessuno può contare.

Quindi non se le sta cantando e suonando da solo

ma sono state "cantate e suonate" davanti a interlocutori

se fossi stato più attento sai quante cose non diresti a mò di pappagallo
6/25/2024 10:56 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,350
Location: PADOVA
Age: 65
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
verderame.1958, 24/06/2024 03:38:


Se lo scopo della seconda morte sarebbe vero tormento o vera sofferenza


Ma non ho scritto questo.
Ho scritto che, se come spiega lo schiavo "tormentati" significa
"imprigionati", allora quelli che vengono gettati nello "stagno di
fuoco" vi rimangono "bloccati" perennemente, ...ma non sono
eliminati. ...Non ho scritto che verranno sottoposti a sofferenze
fisiche.
Non capisco perchè si continui a insistere che lo "stagno di fuoco"
rappresenti una distruzione totale, peraltro avallata dallo schiavo,
se lo stesso schiavo, poi, spiega che si tratta di un "trattenimento",
o "imprigionamento".

Ciao.
6/25/2024 10:56 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,350
Location: PADOVA
Age: 65
Re: Re: Re:
Angelo Serafino53, 25/06/2024 01:46:


Il fatto che il numero 144.000 sia letterale è indicato dal contrasto di Giovanni con la grande folla, "che nessuno era in grado di contare". (Riv 7: 9) La forza del contrasto si perde se i 144.000 sono simbolici in contrasto con una folla che nessuno può contare.


Come al solito si tratta sempre e solo di interpretazioni; ...come
ce ne sono anche altre:

www.laparola.net/brani/brani.php?b=1074

Scommetto che la conosci già: ...ma a nulla seve fartela leggere,
perchè nel tuo atteggiamento oltranzista, non avrai nemmeno la
volontà di valutare le eventuali considerazioni degli altri.

Ciao.
6/25/2024 1:06 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,672
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
Luciano_59, 25/06/2024 10:56:


Ma non ho scritto questo.
Ho scritto che, se come spiega lo schiavo "tormentati" significa
"imprigionati", allora quelli che vengono gettati nello "stagno di
fuoco" vi rimangono "bloccati" perennemente, ...ma non sono
eliminati. ...Non ho scritto che verranno sottoposti a sofferenze
fisiche.
Non capisco perchè si continui a insistere che lo "stagno di fuoco"
rappresenti una distruzione totale, peraltro avallata dallo schiavo,
se lo stesso schiavo, poi, spiega che si tratta di un "trattenimento",
o "imprigionamento".

Ciao.



Luciano ho già risposto in un precedente post che il senso figurato è che da quel tipo di morte non ne usciranno mai più. Si tratta pur sempre di morte, che fino a prova contraria è assenza di vita.

Inutile giocare con le parole. Della prima morte Gesù aveva le chiavi per liberare da questa prigionia.
“Non aver paura. Io sono il Primo+ e l’Ultimo,+ 18 e il vivente;+ ero morto,+ ma ecco, vivo per i secoli dei secoli,+ e ho le chiavi della morte e della Tomba. (Riv. 1:17,18)

Della seconda morte, le chiavi sono state buttate via, nessuno potrà liberare da questa morte chi vi è buttato dentro.


Questo è il senso...
[Edited by verderame.1958 6/25/2024 1:08 PM]



----------------------------------------------------------------------------------------------------------
La vita è piacevole. La morte è pacifica. È la transizione che crea dei problemi.

Isaac Asimov
6/25/2024 1:11 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 8,492
Location: BARI
Age: 71
TdG
Re: Re: Re: Re:
Luciano_59, 25/06/2024 10:56:


Come al solito si tratta sempre e solo di interpretazioni; ...come
ce ne sono anche altre:

www.laparola.net/brani/brani.php?b=1074

Scommetto che la conosci già: ...ma a nulla seve fartela leggere,
perchè nel tuo atteggiamento oltranzista, non avrai nemmeno la
volontà di valutare le eventuali considerazioni degli altri.

Ciao.



sig facciosolodomande Luciano

la tua ignoranza e ingenuità non ha limiti

dove credi che i nostri detrattori in questo dibattito abbiano preso informazioni contrarie ai TDG se non a quel sito

e che noi prontamente abbiamo risposto come per esempio il numero 144000 letterale o meno




6/25/2024 6:44 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,380
Re: Re:
Luciano_59, 25/06/2024 01:05:


...Beh, se adatti i fatti alle tue conclusioni, è ovvio che per te siano
ragionevoli: ...te la canti e te la suoni.

Ciao.

Caro Luciano,
temi il confronto sul piano Scritturale?

Quello che hai detto non ha alcuna rilevanza, è solo il tuo mero pensiero e, per quanto mi riguarda, potrei dire lo stesso du te: te la canti e te la suoni, ma senza strumenti.

Quindi?
6/25/2024 6:51 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,380
Luciano_59 :

Come al solito si tratta sempre e solo di interpretazioni; ...come
ce ne sono anche altre:


Commento risibile il tuo, giacché la molteplicità delle interpretazioni non annulla automaticamente quella che a te dà maggior prurito, cioè la nostra, essendo peraltro ben sostenuta da un nutrito impianto scritturale.

Piuttosto che pescare a destra e manca pur di darci contro a prescindere, potresti fare uno sforzo per capire la nostra posizione.

Ma sappiamo che è una richiesta troppo complessa per te da attuare, vero?
6/26/2024 2:13 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,350
Location: PADOVA
Age: 65
Re:
M71, 25/06/2024 18:51:


Commento risibile il tuo, giacché la molteplicità delle interpretazioni non annulla automaticamente quella che a te dà maggior prurito, cioè la nostra,


Non ho detto che l'una annulla l'altra; ...ma che oltre alla tua ve ne
sono altre con lettura diversa, ...peraltro con le dovute considerazioni.


essendo peraltro ben sostenuta da un nutrito impianto scritturale.


Il "nutrito impianto scritturale" si esplica nelle varie interpretazioni
personali che ne vengono fatte delle suddette scritture.
...Per cui, come già detto, "te la canti e te la suoni".
Ma non sentirti preso di mira; ...sei in buona compagnia.

Ciao.
6/26/2024 6:42 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 17,842
TdG
Re: Re:
Luciano_59, 25/06/2024 01:05:


...Beh, se adatti i fatti alle tue conclusioni, è ovvio che per te siano
ragionevoli: ...te la canti e te la suoni.

Ciao.


Mi sembra che M71 abbia tratto le conclusioni basate sulla Bibbia e non su idee personali. Se ne sei capace prova a fare lo stesso.
Gli insegnamenti si confrontano su quello che dice la Bibbia e non su concetti o interpretazioni personali.


***************************************************
“Non aver timore, poiché io sono con te. Non guardare in giro,
poiché io sono il tuo Dio. Di sicuro ti fortificherò.
Sì, realmente ti aiuterò. Sì, davvero ti sorreggerò fermamente
con la mia destra di giustizia”.
(Isaia 41:10)

****************************************************


Testimoni di Geova Online Forum



New Thread
Reply

Feed | Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:55 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com