DISCUSSIONI RECENTI
MERCATINO ANIME E MANGA


         

 
Previous page | 1 2 3 | Next page

Quanta plastica mangiate?

Last Update: 5/13/2024 2:24 PM
ONLINE
Post: 2,627
Registered in: 2/7/2021
Gender: Male
Grado 6
1/12/2024 10:50 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote




Quasi 2 anni fa, qualcuno qui festeggiava: "Addio alla plastica!"

Purtroppo era troppo ottimista.

Facciamo un passo indietro, al 2019:


Ogni settimana mangiamo 5 grammi plastica, una carta di credito



Anche l'uomo 'mangia' la plastica. Se ne ingeriscono fino a 2000 minuscoli frammenti per settimana, che corrispondono a circa 5 grammi, l'equivalente in peso di una carta di credito.

In media sono pari a oltre 250 grammi l'anno.

A puntare il dito contro le 'abboffate' di microplastiche lo studio 'No Plastic in Nature: Assessing Plastic Ingestion from Nature to People' condotta dall'Università di Newcastle a nord di Sydney e commissionata dal WWF e che combina dati di oltre 50 precedenti ricerche.

Per la maggior parte delle particelle sono sotto i 5 millimetri e vengono assunte con l'acqua che si beve sia dalla bottiglia che dal rubinetto. La microplastica è infatti presente nell'acqua di tutto il mondo partendo da quella di superficie per finire nelle falde. Frutti di mare, birra e sale sono gli alimentari con i più alti livelli registrati. I risultati segnano un importante passo avanti nel comprendere l'impatto dell'inquinamento da plastica sugli esseri umani. E devono servire da campanello d'allarme per i governi, ha dichiarato il direttore internazionale di Wwf, Marco Lambertini.

"Mentre le ricerche indagano sui potenziali effetti negativi sulla salute umana - aggiunge Marco Lambertini, direttore internazionale del WWF - è chiaro a tutti che si tratta di un problema globale, che può essere risolto solo affrontando le cause alla radice. Se non vogliamo plastica nel corpo, dobbiamo fermare i milioni di tonnellate di plastica che continuano a diffondersi nella natura. E' necessaria un'azione urgente a livello di governi, di imprese e di consumatori, e un trattato globale con obiettivi globale". Secondo Lambertini infine l'ingestione è solo un aspetto di una molto più ampia crisi della plastica. L'inquinamento da plastica è una grave minaccia alla fauna, non solo attraverso l'ingestione di microplastica ma anche con la distruzione di habitat.



E anche qui ci si sbagliava, ma scopriamolo tornando ai giorni nostri:

Le bottiglie d'acqua contengono (in media) 240mila nanoplastiche


Le bottiglie d'acqua contengono in media 240mila nanoplastiche, precedentemente mai rilevate, in quantità ancora più importante rispetto alle microplastiche, già note da tempo. A rivelarlo è uno studio realizzato da un team di ricercatori statunitensi della Columbia University, le cui conclusioni rilanciate dal Times sono un ulteriore motivo di preoccupazione sull'impatto della plastica sulla salute umana.

Per svolgere la ricerca, hanno esaminato tre marche statunitensi di acqua in bottiglia, nelle quali hanno contato tra 110 mila e 370 mila particelle di nanoplastiche per litro. Per riuscire a individuare queste componenti di dimensione inferiore a un micrometro (o 0,001 millimetro) gli studiosi hanno utilizzato una coppia di laser sintonizzati per farli risuonare con l'energia dei legami chimici della plastica.

Scoperta nella scoperta: a sorpresa dai test è emerso che il materiale individuato nelle nanoplastiche non era soltanto il polietilene tereftalato (Pet) - quello principale della maggior parte delle bottiglie - ma un tipo di nylon. In altri termini, a essere inquinata è l'acqua stessa che beviamo, presumibilmente dal nylon contenuto dai filtri progettati per purificarla prima dell'imbottigliamento.

"Non è solo il numero in quanto tale, ma la sorprendente esistenza della plastica laddove non te l'aspetti. Potresti immaginare che le particelle provengano dalle tue bottiglie, ma si scopre che è solo una piccola frazione", ha spiegato Wei Min della Columbia University. Pertanto tra i tanti tipi di plastica rilevati nelle nanoplastiche ci sono quelli riconducibili al trattamento dell'acqua e, probabilmente, alla fonte stessa dell'acqua.

È scientificamente plausibile ma non è stato ancora dimostrato che le particelle possano causare infiammazioni nel nostro corpo. "La contaminazione da nanoplastica della nostra acqua potabile è un caso di conveniente tecnologia di imballaggio in plastica che ci tormenta. Quando la tossicologia dell'esposizione alle nanoplastiche a questo livello sarà completamente chiarita, praticamente ogni corpo umano sul pianeta avrà a che fare con essa da decenni", ha valutato Leslie.

Gli stessi studiosi hanno riferito di essere i primi a limitare il proprio utilizzo di acqua in bottiglie di plastica, ma suggeriscono ai consumatori di "valutare personalmente e di decidere qual è la scelta giusta per se stessi", ha commentato Heather Leslie, esperta indipendente di particelle di plastica. In alcuni contesti, hanno concluso gli studiosi, laddove l'acqua è disponibile soltanto in bottiglia sarebbe superiore il danno causato dalla disidratazione.



In quest'ultimo articolo ho riordinato un po' le frasi per unire le ultime due. Così c'è un paragrafo specifico sulle considerazioni degli studiosi e risulta evidente il consiglio: evitate le bottiglie di blastica, a meno che non siano la vostra unica fonte di approvvigionamento di acqua. Ben inteso, per prudenza, visto che non sappiamo ancora quale sia il pericolo.

In realtà avevo sentito la notizia ieri su Breaking Italy, ma Shy non mi pare abbia neanche accennato ai sistemi di filtraggio (tranne per la sua personale ipotesi sulle caraffe filtranti). Diceva che di tutta la plastica presente nelle bottiglie, il 90% è costituita da nanoparticelle, e noi, appunto, ne eravamo all'oscuro finché quest'ultimo studio lo aveva rivelato.


Voi bevete acqua da bottiglie di plastica? Continuerete comunque?
O vi siete fatti prendere già da tempo dalla mania per le borracce?
E lo sapevate che anche dentro le lattine di birra e bevande analcoliche c'è un sottile filmino di plastica?

Ah, rispondo io per primo: ormai bevo quasi esclusivamente acqua di rubinetto tramite borraccia. Però ho comunque paura di ricalcolare i 5g settimanali che si supponevano nel 2019. Cavolo, che il dato reale sia davvero di 50g a settimana?
[Edited by Silvia 1/12/2024 6:51 PM]



OFFLINE
Post: 864
Registered in: 11/28/2019
Gender: Male
Grado 4
1/12/2024 12:31 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Se per questo è presente anche nei pesci che mangiamo e probabilmente anche nella carne.

Però direi che il titolo più appropriato sarebbe "Quanta plastica ingerite?" visto che i liquidi si bevono e non si mangiano... [SM=g5029835]



ONLINE
Post: 2,627
Registered in: 2/7/2021
Gender: Male
Grado 6
1/12/2024 2:17 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Beh, sì, trovandosi nell'aria e nell'acqua, direi che ogni essere vivente ne è contaminato e che la contaminazione è tanto maggiore per gli animali quanto più sono in cima alla catena alimentare. Comunque la plastica è solida, quindi per il titolo mi piace di più il termine "mangiare".



OFFLINE
Post: 4,446
Registered in: 4/27/2007
Gender: Female
Grado 6
1/12/2024 3:22 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Le plastiche vengono anche smaltite con le feci (magari non tutte) quindi qualche grammo ce lo togliamo con la 💩💩

https://it.mongabay.com/2018/12/tracce-di-microplastiche-trovate-nelle-feci-di-esseri-umani-provenienti-da-diversi-paesi-del-mondo/



10° classificata a dicembre 2023
9° classificata a Maggio 2023
6° classificata a Marzo 2023

Migliore posizione nella TOP10 2023:
6° classificata a Gennaio 2023

Se pensi di non potercela fare, non ce la farai mai. Anche se si tratta di una cosa facilissima. E questo vale per ogni cosa. (Oh mia Dea).


ONLINE
Post: 2,627
Registered in: 2/7/2021
Gender: Male
Grado 6
1/12/2024 4:20 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Articolo non scritto benissimo (alcune parti erano duplicate), ma interessante. Quindi per quanto riguarda gli umani ancora non si sa nulla, mentre sugli animali sappiamo già che può provocare problemi all'assorbimento dei nutrienti e cose ancora peggiori.



OFFLINE
Post: 864
Registered in: 11/28/2019
Gender: Male
Grado 4
1/12/2024 4:21 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
thors (ethors), 12/01/2024 16:20:

Articolo non scritto benissimo (alcune parti erano duplicate), ma interessante. Quindi per quanto riguarda gli umani ancora non si sa nulla, mentre sugli animali sappiamo già che può provocare problemi all'assorbimento dei nutrienti e cose ancora peggiori.



Probabilmente anche sugli esseri umani gli effetti potrebbero essere similari.





ONLINE
Post: 236
Registered in: 4/14/2005
Gender: Male
UTENTE Topmanga
Grado 2
1/12/2024 4:23 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Adesso faccio il vecchio...ai miei tempi si usavano soltanto le bottiglie di vetro e per la maggior parte si trattava di vuoti a rendere, quindi stiamo parlando di una storia veramente sana e ecologica.

Poi con il "progresso"...
ONLINE
Post: 2,627
Registered in: 2/7/2021
Gender: Male
Grado 6
1/12/2024 4:56 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

I tempi delle bottiglie di vetro col vuoto a rendere li ricordo anch'io. Il problema è che alle aziende costa di più pulire e disinfettare una bottiglia di vetro che costruirne una di plastica, mentre la faccenda cambia drasticamente se è il consumatore a occuparsi di darci una semplice sciacquata e di riempirla magari in un chioschetto comunale.

In mensa dove vado io, nel post pandemia sono comparse invece le lattine d'acqua da 33cl. La prima volta che le ho viste quasi non ci credevo.



OFFLINE
Post: 25,015
Registered in: 1/9/2003
Gender: Female
Amministratrice
Grado Massimo!
1/12/2024 6:44 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Il mio vicino di casa si fa portare le bottiglie di vetro, però significa anche avere lo spazio per tenerle perché sono diverse casse. Non so quanto costa.. dubito possa essere più vantaggioso rispetto alla plastica..

Comunque la plastica si trova anche nell'acqua considerata "incontaminata" quindi alla fine anche se la prendi dal rubinetto, alla fine ce n'è.

Io bevo acqua in bottiglia perché quella di casa è terribile. A Genova pure ha un saporaccio però adesso a Genova non mi fa più così schifo e (forse anche per comodità) bevo quella del rubinetto molto più sopportabile di questa che ho a casa.





>> GIVE MORE THAN YOU TAKE! <<
Partecipa attivamente al forum, apri nuove discussioni per condividere le tue passioni e i tuoi interessi!


Come cambiare il nickname sul forum
CREA IL TUO FORUM GRATIS





OFFLINE
Post: 25,015
Registered in: 1/9/2003
Gender: Female
Amministratrice
Grado Massimo!
1/12/2024 6:52 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Ah, dimenticavo, grazie per il post e ci ho aggiunto una immagine [SM=x132411]






>> GIVE MORE THAN YOU TAKE! <<
Partecipa attivamente al forum, apri nuove discussioni per condividere le tue passioni e i tuoi interessi!


Come cambiare il nickname sul forum
CREA IL TUO FORUM GRATIS





Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 3 | Next page
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Feed | Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:40 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com


Regali per amanti del Giappone: 18 idee regalo giapponesi