New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]
 
Previous page | 1 | Next page
Print | Email Notification    
Author

Equilibrare tufo per Pinguicula in verticale. (Domande per il gran maestro .piantamagra.)

Last Update: 1/26/2023 1:52 PM
1/12/2023 11:52 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 579
Registered in: 12/12/2019
Age: 35
Gender: Male
Membro Cephalotus
OFFLINE
Ciao a tutti. Come vedete oggi sto lavorando molto duramente!
Volevo mandare un'email a piantamagra chidendogli diversi consigli su come far crescere bene muschio e Pinguicule su tufo. Ho pensato poi di fare le domande su una discussione pubblica, in questo modo chiunque fosse interessato puo' leggere.

Ho preso un piccolo blocchetto di tufo. Come gia' consigliato da Andrea, lo sto tenendo in acqua (in verticale, in 6-7 cm di acqua). Ho sparso e sbriciolato su tutta la pietra degli sporofiti secchi di muschio trovati in altri vasi. Ho messo il tutto all'ombra ed aspetto.

Nel frattempo avrei altre domande:
1) - ho scavato alcuni fori perche' mi piacerebbe farci crescere anche una felce o qualcosa del genere (forse adiaunthum? vedremo).
Quanto devono essere profondi i fori? Immagino che una volta che viene inserita la pianta con radici, il resto del foro debba essere riempito con del subtrato.. quale substrato consigli? pensavo a tufo sbriciolato.. potrebbe andar bene?

2) - mi piacerebbe fare una composizione che parta dal vaso con il blocco di tufo in verticale nel mezzo (anche per recuperare spazio orizzontale, che nel mio caso scarseggia).
Immagine artistica:


Potrebbe una cosa del genere funzionare? Se si, che substrato useresti nel vaso? Pensavo a lapillo da mescolare con perlite e seramis o qualcosa del genere.. comunque qualcosa di inorganico non troppo fine.
Userei una rete per mantenere la parte piu' profonda del vaso libera dal substrato. Magari un tubo per poter facilmente riportare l'acqua a livello, e per poter di tanto in tanto cambiare l'acqua.
Quali potrebbero essere i problemi di una composizione del genere?

3) - Devo fissare il tufo al vaso? Oppure e' meglio tenerlo libero?

4) - Pinguicule sul tufo in verticale. Va bene farle crescere sulla nuda roccia umida o roccia muschiosa? Oppure e' bene che anche loro abbiano un minimo di substrato?
Se meglio con substrato - meglio i fori ora e metterci il substrato immediatamente per farlo equilibrare con tutto il tufo (anche se le pinguicule verranno aggiunte tra.. boh.. 6-12 mesi(?)... )? Che substrato useresti?

Poi, tra diversi mesi, se tutto procede nel modo giusto, parleremo di quali specie potrebbero andar bene :)

grazie mille in anticipo!!!!
1/12/2023 3:58 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 1,430
Registered in: 6/21/2006
Location: RIZZICONI
Age: 47
Gender: Male
Gran carnivoro
OFFLINE
Ti rispondo quotando punto per punto, così anche per gli altri sarà più semplice seguire.
Però prima un applauso a questa tua frase:
Pana13, 12/01/2023 11:52:

Poi, tra diversi mesi, se tutto procede nel modo giusto, parleremo di quali specie potrebbero andar bene :)


👏👏👏👏 è proprio così che si fa. Spesso mi capita di vedere sui social delle composizioni in roccia talmente brutte che mi schifo anche a dire che fanno schifo 😅. Gente che fa un buchino in un mattone di tufo di 20 kg, lo riempie di torba, ci piazza dentro una P. 'Tina' e la mostra con orgoglio 😑

Quando si crea una composizione su roccia bisogna avere tanta, tanta, tanta pazienza. Per fare un paragone, se la roccia è uno spettacolo da mettere in scena (e lo è realmente), la pinguicula sarà l'attore protagonista, poi ci saranno anche gli attori non protagonisti, le comparse ecc ecc., servono gli effetti speciali e soprattutto la sceneggiatura. L'attore protagonista da solo non può fare lo spettacolo.
😮 quando mi vengono certi paragoni mi meraviglio di me stesso 😂, meglio iniziare con le risposte alle domande, altrimenti va a finire che divago troppo 🤣🤣🤣

Pana13, 12/01/2023 11:52:


1) - ho scavato alcuni fori perche' mi piacerebbe farci crescere anche una felce o qualcosa del genere (forse adiaunthum? vedremo).
Quanto devono essere profondi i fori? Immagino che una volta che viene inserita la pianta con radici, il resto del foro debba essere riempito con del subtrato.. quale substrato consigli? pensavo a tufo sbriciolato.. potrebbe andar bene?


I fori non sempre sono necessari, dipende dalla grandezza delle piante (e delle loro radici) che ci vuoi mettere. Mi spiego, se prendi l'adiantum (capelvenere) in un vivaio probabilmente la troverai in un vasetto minimo da 10 ed anche se dividi il panetto di terra avrai bisogno di fare fori abbastanza grandi, che potrai riempire poi con lo stesso tufo sbriciolato. Se invece avrai la pazienza di coltivare l'adiantum in vaso, tra un annetto si riprodurrà spontaneamente liberando le spore nell'ambiente e sarai invaso da piccoli seedling che cresceranno spontaneamente sulla stessa roccia o in altri vasi. Nel secondo caso ti basterà prelevarli con una pinzetta e piazzarli tra le fibre del muschio senza necessità di fare dei fori.


Pana13, 12/01/2023 11:52:


2) - mi piacerebbe fare una composizione che parta dal vaso con il blocco di tufo in verticale nel mezzo (anche per recuperare spazio orizzontale, che nel mio caso scarseggia).
Immagine artistica:

Potrebbe una cosa del genere funzionare? Se si, che substrato useresti nel vaso? Pensavo a lapillo da mescolare con perlite e seramis o qualcosa del genere.. comunque qualcosa di inorganico non troppo fine.
Userei una rete per mantenere la parte piu' profonda del vaso libera dal substrato. Magari un tubo per poter facilmente riportare l'acqua a livello, e per poter di tanto in tanto cambiare l'acqua.
Quali potrebbero essere i problemi di una composizione del genere?


Complimenti per l'immagine artistica😁, è molto esplicativa. Appena l'ho vista m'è venuta in mente una mia vecchia composizione su roccia fatta per P. hirtiflora, la puoi vedere a questo link è quella delle prime tre foto. E' molto simile a quella che hai pensato tu, il vaso era in terracotta, senza foro nel fondo e smaltato internamente, quindi manteneva la riserva idrica per giorni. L'acqua la rabboccavo da un piccolo tubicino che da uno di lati scendeva fino al fondo del vaso e come substrato riempitivo avevo optato per l'argilla espansa, in considerazione del fatto che ha un basso peso specifico e già la roccia ed il vaso pesavano tantissimo, per gli ultimi 2 cm in superficie avevo utilizzato granella di tufo.
Per esperienza posso dirti che l'unica noia che mi dava quella composizione era data dal suo peso, per il resto nessun problema. Però avevo avuto l'accortezza di usare un vaso nel quale la roccia si incastrava perfettamente e quindi non si muoveva. In una composizione come quella del tuo disegno (con il vaso largo) dovresti trovare il modo di 'incastrare' la roccia nel vaso, io per esempio lo farei con tre dita di calcestruzzo nel fondo, nel quale far indurire la base della roccia.


Pana13, 12/01/2023 11:52:


3) - Devo fissare il tufo al vaso? Oppure e' meglio tenerlo libero?


Già risposto sopra.


Pana13, 12/01/2023 11:52:


4) - Pinguicule sul tufo in verticale. Va bene farle crescere sulla nuda roccia umida o roccia muschiosa? Oppure e' bene che anche loro abbiano un minimo di substrato?
Se meglio con substrato - meglio i fori ora e metterci il substrato immediatamente per farlo equilibrare con tutto il tufo (anche se le pinguicule verranno aggiunte tra.. boh.. 6-12 mesi(?)... )? Che substrato useresti?


Ti consiglio di mettere le pinguicule su roccia già con muschio. Se le piante saranno piccole allora non avrai bisogno di fare fori e tantomeno di usare un substrato. Se invece avrai da piazzarci una pianta grossa, ad esempio una P. moranensis adulta, allora dovrai scavare un foro abbastanza proforndo da riempire con substrato (granella di tufo) nel momento in cui ci metterai la pianta.
Io ti consiglio di scolpire la roccia adesso per darle un aspetto il naturale possibile, crea delle fessure e dei buchi non troppo profondi. Quando il muschio sarà poi abbastanza grande, in quelle fessure potrai incastrarci le piccole pinguicula, senza necessità di usare substrato.

Spero di essere riuscito a chiarire tutti i tuoi dubbi senza fartene venire altri 😁 e se hai altro da chiedere fallo pure.





[Edited by .piantamagra. 1/12/2023 3:58 PM]
1/13/2023 2:55 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 580
Registered in: 12/12/2019
Age: 35
Gender: Male
Membro Cephalotus
OFFLINE
Allora.. intanto ti ringrazio tantissimissimo per la tua risposta, che non solo soddisfa tutte le mie domande, ma molto molto di piu' (!!) trasmettendo passione e tanta tanta voglia di far le cose per bene!
Il paragnone con lo spettacolo da mettere in scena e' fantastico, pura poesia😂
Ho passato un bel po' di tempo anche ad ammirare le foto delle composizioni nella tua vecchia discussione sulla hirtiflora... mamma mia, lasciano senza fiato. Non sono ancora riuscito a leggere l'ultima parte della tua risposta perche ogni volta che leggendola arrivo a "link" ci devo cliccare e mi perdo tra le foto!!😍🤣

Tra l'altro molto ispiratrice: vedere il tuo vaso e come l'hai montato mi ha fatto cambiare idea sulla disposizione del tufo e tipo di vaso da prendere.
Siccome il mio tufo e' molto piccolo (ed ammettere di avere il tufo piccolo non e' semplice..) vorrei provare a sfruttarlo al massimo, e non interrarne meta'. Secondo te, potrei usare delle corde per portare acqua in su per capillarita dal fondo del vaso, ed avere il tufo un po' sollevato?
Non ci si capisce niente, vero?.. provo un'altra immaginina artistica esplicatrice (con la pingu sempre in fiore):


Il tufo poggerebbe su un vaso forato. Farei dei fori sul lato inferiore del tufo dove metterei le corde che poi vanno a posarsi sul fondo del vaso. In questo modo, se il livello idrico scendesse sotto il mattone di tufo, che si ritroverebbe a tal punto fuori dall'acqua, le corde continuerebbero a portare acqua in su (ho paura pero' che non sia abbastanza..).

Per il resto non so come ringraziarti, tutto chiarissimo. Ti ho messo anche un 👍alla risposta, per il tuo orgoglio personale :)
No, davvero, grazie infinite!!!

.piantamagra., 1/12/2023 3:58 PM:


Gente che fa un buchino in un mattone di tufo di 20 kg, lo riempie di torba


Beh no infatti, vorrei evitare di usare la roccia come se fosse un vaso.. non ha molto senso. Provero' a farlo piu' naturale possibile...

Ok, provero' a comprare l'adianthum e coltivarlo in vaso a parte. In che periodo le fanno le spore? Tutte le felci le fanno alla stessa maniera e nello stesso periodo?
1/13/2023 4:09 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 1,431
Registered in: 6/21/2006
Location: RIZZICONI
Age: 47
Gender: Male
Gran carnivoro
OFFLINE
Re:
Si, ma basta con i complimenti perchè poi mi monto la testa 🤣🤣🤣

Comunque grazie 😄


Pana13, 13/01/2023 14:55:

(ed ammettere di avere il tufo piccolo non e' semplice..)


🤣🤣🤣🤣🤣🤣 Questa è bella 🤣🤣🤣🤣🤣🤣


Pana13, 13/01/2023 14:55:

Il tufo poggerebbe su un vaso forato. Farei dei fori sul lato inferiore del tufo dove metterei le corde che poi vanno a posarsi sul fondo del vaso. In questo modo, se il livello idrico scendesse sotto il mattone di tufo, che si ritroverebbe a tal punto fuori dall'acqua, le corde continuerebbero a portare acqua in su (ho paura pero' che non sia abbastanza..)


Sinceramente non saprei, non ho mai provato il metodo delle corde, ma credo anch'io che non sarebbero sufficienti. Forse sarebbe più utile allo scopo riempire il vaso esterno con fiocchi di gommapiuma e poi su di essi fare uno strato di 2 cm di solo tufo sbriciolato per nasconderli. Però anche questa è solamente un'idea, bisognerebbe sperimentarla.


Pana13, 13/01/2023 14:55:


Ok, provero' a comprare l'adianthum e coltivarlo in vaso a parte. In che periodo le fanno le spore? Tutte le felci le fanno alla stessa maniera e nello stesso periodo?




Le spore credo vengano rilasciate quando seccano le foglie della stagione vegetativa precedente. Tutte le felci si riproducono tramite spore ma credo che ogni specie abbia il proprio periodo.
Nella foto seguente puoi vedere le piccole capelvenere nate nei mesi scorsi, se le vuoi posso mandartele, io le devo comunque eliminare perchè sono molto invasive 😅:



Mentre in quest'altra foto sono visibili le radici della capelvenere che sta in cima alla roccia (per farti capire come 'camminano' sotto al muschio) ed anche due gametofiti (che sono i 'cosi' che nascono dalle spore e che danno poi origine alla nuova pianta, questi in foto hanno già prodotto la prima foglia):



Zoom (in rosso ho cerchiato le radici ed in azzurro i gametofiti):






1/13/2023 4:57 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 582
Registered in: 12/12/2019
Age: 35
Gender: Male
Membro Cephalotus
OFFLINE
Re: Re:
.piantamagra., 1/13/2023 4:09 PM:

Sinceramente non saprei, non ho mai provato il metodo delle corde, ma credo anch'io che non sarebbero sufficienti. Forse sarebbe più utile allo scopo riempire il vaso esterno con fiocchi di gommapiuma e poi su di essi fare uno strato di 2 cm di solo tufo sbriciolato per nasconderli. Però anche questa è solamente un'idea, bisognerebbe sperimentarla


Si, anche questa e' una buona idea.. devo studiarci un attimo e capire come fare. Poi magari faro' una prova giusto per vedere se la roccia si bagna in poco tempo oppure no. Oppure uso un vaso piu' largo e recupero spazio laterale per l'acqua (per farla durare piu' a lungo). Ora ci penso un po'...

.piantamagra., 1/13/2023 4:09 PM:

Nella foto seguente puoi vedere le piccole capelvenere nate nei mesi scorsi, se le vuoi posso mandartele, io le devo comunque eliminare perchè sono molto invasive


mah ti diro'... se non ti prende troppo tempo ed credi che sopravvivano, perche no.. mi farebbe piacere! (ovviamente pagandoti!)
Le coltiverei un per un po' in vaso e poi le trasferirei una volta che il muschio ha coperto il tufo...
(altra parentesi.. hai detto recentemente di aver ripreso la collezione dal 2020 dopo una pausa, se possiamo in qualche modo aiutare con semi, mooolto volentieri!!)

.piantamagra., 1/13/2023 4:09 PM:


Mentre in quest'altra foto sono visibili le radici della capelvenere che sta in cima alla roccia (per farti capire come 'camminano' sotto al muschio) ed anche due gametofiti (che sono i 'cosi' che nascono dalle spore e che danno poi origine alla nuova pianta, questi in foto hanno già prodotto la prima foglia):
Zoom (in rosso ho cerchiato le radici ed in azzurro i gametofiti):


mmm interessante! Chiarissimo da questa foto! E piccine cosi sono carinissime😍😍 rubano quasi la scena alla protoganosta... quasi.. o forse nemmeno quasi😎
1/13/2023 10:48 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 583
Registered in: 12/12/2019
Age: 35
Gender: Male
Membro Cephalotus
OFFLINE
Un'ultima domanda: che valori di pH ha il tufo? Ne sai qualcosa? Rilascia molti sali in acqua?
Stavo pensando che sarebbe carino coltivare alla base qualche utricularia litofita come U. nephrophylla o U. geminiloba. È possibile?
1/15/2023 2:45 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 1,432
Registered in: 6/21/2006
Location: RIZZICONI
Age: 47
Gender: Male
Gran carnivoro
OFFLINE
Non saprei dirti circa il ph del tufo, ma posso dirti che è possibile tenerci su le utricularie. In passato nel muschio su tufo ho tenuto U. longifolia che cresceva benissimo e faceva bellissime fioriture.
Attualmente, non so se l'hai notata nel mio post delle pings, ho U. heterosepala che cresce tra il muschio della composizione di P. hirtiflora ed anche lei fiorisce abbondantemente. Quella struttura in terracotta è riempita con sabbia calcarea, tufo e lapillo. Eccola, sono le foglioline lunghe e sottili che vedi in basso in queste foto:








[Edited by .piantamagra. 1/15/2023 2:48 AM]
1/15/2023 9:36 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 584
Registered in: 12/12/2019
Age: 35
Gender: Male
Membro Cephalotus
OFFLINE
Ciao Andrea, buona domenica!
Si, avevo notato le utri anche in altri tuo posts precedenti. Solo che non ero sicuro fossero su tufo od altro (coccio per esempio). Dato che mi avevi suggerito di evitare la P. lusitanica su tufo perché vuole terreni acidi ho pensato che forse quelle utricularie fossero su rocce diverse dda tufo. Grazie mille per la chiarificazione. 😀
Credo che metterò U. nephrophylla x geminiloba che è comunque forte e molto scenica 😁
1/15/2023 2:48 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 585
Registered in: 12/12/2019
Age: 35
Gender: Male
Membro Cephalotus
OFFLINE
È capelvenere?
1/16/2023 11:33 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 1,435
Registered in: 6/21/2006
Location: RIZZICONI
Age: 47
Gender: Male
Gran carnivoro
OFFLINE
Re:
Pana13, 15/01/2023 14:48:

È capelvenere?


Sembrerebbe lei.





[Edited by .piantamagra. 1/16/2023 11:34 AM]
1/24/2023 9:58 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 597
Registered in: 12/12/2019
Age: 35
Gender: Male
Membro Cephalotus
OFFLINE
Ciao Andrea! Riprendo un secondo questa discussione con ulteriori domande.. Le tue rocce sono esposte ad intemperie? Oppure sono protette in serra?
Ogni quanto cambi l'acqua nel sottovaso (sottoroccia in questo caso?)?
Grazie in anticipo :)
1/25/2023 3:33 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 1,438
Registered in: 6/21/2006
Location: RIZZICONI
Age: 47
Gender: Male
Gran carnivoro
OFFLINE
Re:
Pana13, 24/01/2023 21:58:

Ciao Andrea! Riprendo un secondo questa discussione con ulteriori domande.. Le tue rocce sono esposte ad intemperie? Oppure sono protette in serra?
Ogni quanto cambi l'acqua nel sottovaso (sottoroccia in questo caso?)?
Grazie in anticipo :)



Le rocce le tengo riparate in serra.
Cambiare l'acqua nelle vaschette/sottovasi è una di quelle attività legate alla coltivazione delle carnivore che mi sta sulle balle fare, seconda solamente a i rinvasi 😅.
Attualmente nelle vaschette in cui stanno le rocce c'è di tutto, alghe melmose, cianobatteri, matasse infinite di alghe filamentose, carcasse di insetti morti, foglie morte, ecc ecc 😁😁😁
In genere tendo a fare pulizia quando devo fare le foto alle piante, in modo che appaia tutto bello ordinato e pulito 🤣🤣🤣🤣

[Edited by .piantamagra. 1/25/2023 3:33 PM]
1/25/2023 10:54 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 1,834
Registered in: 11/19/2011
Location: SESTO SAN GIOVANNI
Age: 30
Gender: Male
Trifide
OFFLINE
L'ideale magari sarebbe un bel sottovaso con annesso rubinetto sul fondo, così ogni tanto apri e fai scolare via tutta la "biomassa" 😂


La mia Growlist
1/26/2023 7:53 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 599
Registered in: 12/12/2019
Age: 35
Gender: Male
Membro Cephalotus
OFFLINE
🤣ahahah ho capito.
Teoria: cambiare l'acqua ogni due mesi.
Pratica: andare in cartoleria a comprare l'abecedario perche' dopo tanti anni le alghe sono pronte per andare a scuola
1/26/2023 1:51 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 1,440
Registered in: 6/21/2006
Location: RIZZICONI
Age: 47
Gender: Male
Gran carnivoro
OFFLINE
Re:
Icchy92, 25/01/2023 22:54:

L'ideale magari sarebbe un bel sottovaso con annesso rubinetto sul fondo, così ogni tanto apri e fai scolare via tutta la "biomassa" 😂


L'idea non sarebbe male, il problema è che ho decine di vaschette/vasche/vasconi 😅


1/26/2023 1:52 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 1,441
Registered in: 6/21/2006
Location: RIZZICONI
Age: 47
Gender: Male
Gran carnivoro
OFFLINE
Re:
Pana13, 26/01/2023 07:53:

🤣ahahah ho capito.
Teoria: cambiare l'acqua ogni due mesi.
Pratica: andare in cartoleria a comprare l'abecedario perche' dopo tanti anni le alghe sono pronte per andare a scuola


Hai perfettamente inquadrato la situazione 🤣🤣🤣

Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:10 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2023 FFZ srl - www.freeforumzone.com