New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page

La frutta e la verdura europea contengono sempre più pesticidi pericolosi

Last Update: 5/27/2022 8:21 AM
Author
Print | Email Notification    
5/26/2022 11:19 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 30,488
TdG


La denuncia arriva da un rapporto del Pesticide Action Network che ha analizzato quasi 100'000 campioni


BRUXELLES - Per una dieta sana è necessario mangiare almeno cinque porzioni di frutta e verdura. Tutta salute quindi? Non proprio, a giudicare dalla ricerca effettuata dal Pesticide Action Network Europe, che ha analizzato quasi 100'000 campioni di frutta e verdura prodotti in Europa.

Dallo studio è emerso che negli ultimi dieci anni sono aumentati i residui di pesticidi pericolosi trovati nella frutta prodotta nell'Unione Europea. «Le conclusioni del rapporto contraddicono le affermazioni ufficiali secondo cui l'uso di pesticidi tossici è in calo e mettono in luce la totale incapacità degli Stati membri di attuare il regolamento Ue e di proteggere i consumatori» sottolinea l'organizzazione che ha stilato la ricerca.

Il rapporto si è concentrato soprattutto sulla categoria di pesticidi definiti come i più pericolosi dalla Commissione europea (classificati come "candidati alla sostituzione"). Questi prodotti sono collegati a una serie di malattie croniche tra cui tumori, problemi cardiovascolari o diabete, oltre a risultare tossici per l'ambiente. Stando alla Strategia Ue Farm to Fork 2020, l'uso di questi pesticidi dovrà essere dimezzato entro il 2030. Secondo la Commissione europea nel 2019 era già avvenuta una riduzione del 12% rispetto al periodo 2015-2017. «Tuttavia il rapporto smentisce quando dichiarato dall'Ue». Anzi, nell'Ue la percentuale di frutta e verdura contaminata da pesticidi pericolosi è aumentata dell'8,8% rispetto allo stesso intervallo di tempo. «L'uso dei pesticidi più pericolosi in Europa sta aumentando, non diminuendo. Le leggi vengono ignorate e i consumatori sono esposti a una marea crescente di esposizioni chimiche».

Gli studiosi hanno analizzato non soltanto migliaia di campioni di frutta e verdura, ma hanno paragonato i risultati con le ricerche precedenti. Se dieci anni fa i kiwi erano quasi completamente privi di pesticidi pericolosi (4%) oggi quasi un terzo dei frutti (32%) risulta contaminato. Un andamento simile è stato registrato per tutta la frutta e la verdura analizzata: le ciliegie sono passate dal 22% nel 2011 al 50% nel 2019.

A preoccupare sono anche i mix delle sostanze trovate. Questi "cocktail" chimici amplificherebbero infatti gli impatti sulla salute umana, riportano gli scienziati. Dalle ultime analisi è emerso che la metà delle pere prodotte in Europa era contaminata da ben cinque pesticidi pericolosi. La percentuale sale all'87% per le pere coltivate in Belgio, e all'85% per quelle portoghesi. Se nel 2011 il 6,4% della frutta è risultato contaminato da almeno due pesticidi con pericolosi, la cifra ha raggiunto il 10,2% nel 2019.

Dati record vengono raggiunti nei vari paesi, a dipendenza dei pesticidi utilizzati e della frutta coltivata. Ad esempio il 74% delle ciliegie coltivate in Spagna è risultato contaminato, così come l'85% del sedano proveniente dall'Italia.

Il rapporto mostra anche che la mancata attuazione della sostituzione di questi pesticidi pericolosi ha portato ad un aumento della resistenza delle piante e degli insetti, determinando a sua volta un aumento dell'uso di queste sostanze.

In conclusione il rapporto, oltre a lanciare l'allarme, chiede un'azione concreta al mondo politico per accompagnare l'Ue sulla strada della sostenibilità, rinunciando ai pesticidi più pericolosi.

Fonte
5/26/2022 11:53 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 38,631
Moderatore
5/26/2022 1:32 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 30,488
TdG
Re:
Giandujotta.50, 26.05.2022 11:53:

e il consumatore come potrebbe difendersi? [SM=g7556]




Come proteggersi dai pesticidi

Per evitare, almeno un po’, di mangiare frutta, o verdura, condita da pesticidi possiamo innanzitutto prediligere i prodotti di stagione, puntare sul chilometro 0 e sul biologico che, anche se talvolta è un po’ più caro, ci da la certezza di non usare sostanze chimiche per la protezione dei raccolti. Ci sono ad esempio tante piante che svolgono un’azione protettiva nei confronti di quelle vicine, come per esempio il basilico, il rosmarino, la menta e la citronella. La dottoressa Catherine Leclercq, ricercatrice dell’Inran, ci da qualche consiglio per proteggerci da queste sostanze: “È fondamentale lavare bene frutta e verdura prima del consumo ed è anche importante diversificare gli alimenti, in modo da differenziare l’esposizione alle tracce di agenti inquinanti e non rischiare di essere sistematicamente esposti allo stesso tipo di pesticida”. Lavare bene la frutta e la verdura è assolutamente indispensabile, soprattutto quella senza buccia come fragole, ciliegie e frutti di bosco. Potete usare l’acqua semplice oppure acidulata con del succo di limone, va bene anche il bicarbonato (una puntina) e l’amuchina. La frutta con la buccia è sottoposta a trattamenti più massicci, quindi ricordate sempre di sbucciarla, come ad esempio le pesche e le mele che, come abbiamo visto, sono quelle che contengono più pesticidi ma anche quelle che tendenzialmente mangiamo con la buccia. Preferite i prodotti da agricoltura biologica, evitate i supermercati dove i prezzi sono altissimi, e puntate sui mercatini bio, sul vicino di casa che coltiva i prodotti nella sua terra. Potete anche fare un orto nel vostro balcone, è facilissimo ed economico, e avrete frutta e verdura di stagione di ottima qualità.

Qui' altri consigli!
5/26/2022 4:33 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 5,732
TdG
Punto primo, sempre meglio mangiare frutta e verdura che alimenti animali, i quali contengono comunque i pesticidi accumulati dagli animali nutrendosi di frutta e verdura, oltre a contenere ben altro (ormoni, agenti cancerogeni etc.)
Ma ci si può difendere comprando quando possibile prodotti biologici (io consumo solo pasta integrale prodotta con grano biologico e limoni biologici) e stando attenti a quali sono gli alimenti più contaminati da pesticidi.
Il caffè ad esempio è tra le piante più contaminate da pesticidi illegali in Europa, uno dei tanti motivi per cui non lo bevo.
L'aggravante del caffè è che le piante - a differenza di buona parte delle verdure che sono italiane e soggette a dei limiti di trattamento - provengono dal Sud America, dove vengono trattate con pesticidi ben più pericolosi che sono vietati in Europa.

Esiste un'interrogazione parlamentare al riguardo: www.europarl.europa.eu/doceo/document/E-8-2016-009620_IT.html?...

Un altro modo è quello di evitare tutti i cibi più contaminati da pesticidi: di questi 12, ad esempio, io consumo solo i pomodori.
Mentre consumo molti broccoli e cavoli, che sono tra i meno contaminati (oltre ad essere dei super food).

www.latuadietapersonalizzata.it/2021/10/07/i-12-cibi-piu-contaminati-dai-pesticidi-la-lista-nera-non-basta-scia...
[Edited by Chameleon. 5/26/2022 4:36 PM]
5/26/2022 5:46 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 38,631
Moderatore
Grazie, interessante elenco!
non sapevo del caffè...
io non lo bevo ma mio marito un paio di tazzine al giorno, si...

devo vedere se si trova in giro caffè biologico..
5/26/2022 7:18 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 5,732
TdG
Io ho la fortuna di riuscire a "tagliare" facilmente con qualsiasi abitudine che scopro essere anche in parte dannosa...riguardo al caffé lo bevevo solo 3 o 4 volte l'anno (i giorni degli esami) fino ai tempi dell'università, poi ho troncato.
Troncato definitivamente e senza concessioni anche con le bibite gassate dal 2008, mentre da un anno e mezzo ho smesso completamente di bere alcolici (dopo essermi documentato su come viene smaltito l'alcool: posso dire di stare molto meglio da quando ho smesso, sono più reattivo, ho perso peso e ho meno sonno la mattina).
Tendo a evitare tutti i cibi processati (anche se di origine vegetale), perché più un cibo è processato e più ci sono scogli e dubbi per il nostro organismo (cotture a temperature ignote, olii vari, coloranti etc.).
5/26/2022 10:55 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 46,080
Location: PINEROLO
Age: 51
TdG
Re:
Chameleon., 5/26/2022 7:18 PM:

Io ho la fortuna di riuscire a "tagliare" facilmente con qualsiasi abitudine che scopro essere anche in parte dannosa...riguardo al caffé lo bevevo solo 3 o 4 volte l'anno (i giorni degli esami) fino ai tempi dell'università, poi ho troncato.
Troncato definitivamente e senza concessioni anche con le bibite gassate dal 2008, mentre da un anno e mezzo ho smesso completamente di bere alcolici (dopo essermi documentato su come viene smaltito l'alcool: posso dire di stare molto meglio da quando ho smesso, sono più reattivo, ho perso peso e ho meno sonno la mattina).
Tendo a evitare tutti i cibi processati (anche se di origine vegetale), perché più un cibo è processato e più ci sono scogli e dubbi per il nostro organismo (cotture a temperature ignote, olii vari, coloranti etc.).



Tutto vero e spero che in società si colga l'opportunità di orientarsi verso produttori locali e cibi di stagione, tenendo presente i vantaggi dell'agricoltura biologica.


Simon
5/27/2022 8:21 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 38,631
Moderatore
Re:
Chameleon., 26/05/2022 19:18:

Io ho la fortuna di riuscire a "tagliare" facilmente con qualsiasi abitudine che scopro essere anche in parte dannosa...riguardo al caffé lo bevevo solo 3 o 4 volte l'anno (i giorni degli esami) fino ai tempi dell'università, poi ho troncato.
Troncato definitivamente e senza concessioni anche con le bibite gassate dal 2008, mentre da un anno e mezzo ho smesso completamente di bere alcolici (dopo essermi documentato su come viene smaltito l'alcool: posso dire di stare molto meglio da quando ho smesso, sono più reattivo, ho perso peso e ho meno sonno la mattina).
Tendo a evitare tutti i cibi processati (anche se di origine vegetale), perché più un cibo è processato e più ci sono scogli e dubbi per il nostro organismo (cotture a temperature ignote, olii vari, coloranti etc.).




complimenti! un vero salutista!! [SM=g8920]
Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply

Feed | Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:56 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2022 FFZ srl - www.freeforumzone.com