New Thread
Reply
 

Gesù IL Signore disse:Venite a me per avere La Vita

Last Update: 12/8/2021 10:02 AM
Author
Print | Email Notification    
12/2/2021 5:03 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
ONLINE
Post: 1,912
TdG
g68g:

Caro M71, veramente mi sfugge il perchè vai OT.
Quì non metto in discussione il tributo di lode, adorazione, gloria, da rivolgere al Padre.
[...]
Dunque Il Fatto inconfutabile è questo:
LUI Ha detto: venite a me per avere La Vita, IL riposo...
Come non osservi la parola di Gesù nei passi citati sopra "Gv. 5, Gv. 7, Mt. 11, non sei disposto nemmeno ad osservare Apocallisse 5, 13, dove tutte le creature lodano, glorificano e onorano il Padre col Figlio Suo.
Questa tua è una grossa lacuna


Caro Gigi,
perché pensi che si applichi a noi Gv 5:39,40?
Se leggi il contesto, capisci che Gesù non stava indirizzando le sue parole ai discepoli, o agli apostoli, o ai seguaci in generale: Gesù stava rimproverando i suoi connazionali ebrei, come dice il contesto e in particolare il verso 18: "Perciò i giudei cercavano di ucciderlo con ancor più determinazione, non solo perché violava il Sabato ma anche perché chiamava Dio suo Padre, facendosi uguale a Dio" .
Siamo ebrei che disconosciamo il Cristo? Pensiamo che Dio sia uguale al Padre? Assolutamente no! Sono gli ebrei quelli che pensano di potersi salvare solo osservando la Torah, non noi cristiani, sei d'accordo?

In merito a Gv 7:37 a chi pensi si riferissero le parole "Se qualcuno ha sete, venga da me e beva"?
Di nuovo, noi non estrapoliamo un passo dal suo contesto per fargli dire quello che crediamo, ma cerchiamo di capirlo alla luce dell'argomento o dell'avvenimento che lo comprende.
Basta allargare lo sguardo al verso 39 per trovare l'applicazione e la spiegazione:
"Comunque, disse questo riferendosi allo spirito che stavano per ricevere coloro che riponevano fede in lui. Lo spirito infatti non c’era ancora, perché Gesù non era ancora stato glorificato" .
Infatto il versamento dello Spirito Santo avvenne alla Pentecoste del 33 EV.

[Edited by M71 12/2/2021 5:15 PM]
-----------------------------------------------
Forum Testimoni di Geova Online
-----------------------------------------------
12/2/2021 5:05 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 37,079
Moderatore
Gigi, sai una cosa?
io mi sono abbastanza stancata di leggere che, secondo te, noi non amiamo Gesù non lo seguiamo non gli siamo grati ecc...
specie dopo aver pubblicato un'infinità di pubblicazioni tutte dedicate a lui tipo "Gesù: La Via, La Verità, La Vita" per citarne solo una.

Oppure, Organizzato Assemblee che hanno come tema principale proprio Gesù, come quella di qualche anno fa che aveva come traccia: Imitiamo Gesù.

oppure scritto e cantato cantici che parlano di lui... e solo per citare qualche titolo: Cristo, nostro modello (cantico 13), Acclamiamo il primogenito di Geova! (cantico 15) La cena del Signore (cantico 19) ma naturalmente sono piu di questi che ti ho citato.

questo per dire quanto la tua propaganda sia menzognera...
quindi sei pregato di cambiare registro.
Grazie.
12/2/2021 6:16 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
ONLINE
Post: 1,912
TdG
Condivido in pieno il pensiero della cara Giandujotta.
Purtroppo le discussioni ormai tendono ad essere ripetitive e circolari, difficilmente aggiungono concetti nuovi e interessanti.
Io risponderò a Gigi su l'ultimo passo che ha citato e poi, se vedi che continua a negare l'importanza primaria che per noi ha Gesù, e se lo ritieni opportuno, puoi anche chiudere questa discussione.

Gigi,
g68g:

Mt. 11:27, 28 "Ogni cosa mi è stata data in mano dal Padre mio; e nessuno conosce il Figlio, se non il Padre; e nessuno conosce il Padre, se non il Figlio, e colui al quale il Figlio voglia rivelarlo. 28 Venite a me, voi tutti che siete affaticati e oppressi, e io vi darò riposo".


Il contesto in cui Gesù pronunciò queste parole è quello successivo all'arresto di Giovanni Battista. Le folle erano divise su chi fosse Giovanni e su chi fosse Gesù. La sua opera di predicazione non aveva avuto molto successo; infatti in Mt 11,20 leggiamo: cominciò a rimproverare le città nelle quali era stata fatta la maggioranza delle sue opere potenti, perché non si erano pentite.
I capi religiosi del tempo avevano reso la Parola di Dio "senza valore" aggiungendo norme umane e tradizioni che rendevano schiave le persone.

Gesù invece offre ristoro insegnando la verità che proviene da Dio: "non faccio nulla di mia iniziativa, ma dico queste cose come me le ha insegnate il Padre" (Gv 8:28); i suoi insegnamenti non erano contaminati da tradizioni umane.

Gesù provvede sollievo a chi è schiacciato dal dominio delle autorità politiche e a chi è abbattuto per il peso dei propri peccati, spiegando chiaramente come è possibile ricevere il perdono ed essere in pace con Dio.

"Prendete su di voi il mio giogo e imparate da me (o: diventate miei discepoli) perché io sono mite e modesto di cuore, e troverete ristoro per voi stessi. Infatti il mio giogo è piacevole e il mio carico è leggero" (Mt 11:29, 30). Accettare il piacevole giogo di Gesù dà la possibilità di dedicare la propria vita a Dio e servirlo. Significa operare attivamente, non accettare passivamente la salvezza. Significa accettare di restare in compagnia di Gesù mentre portiamo insieme a lui il peso del "giogo".

Non si tratta certo di un peso opprimente, perché ciò che il nostro amorevole Padre celeste richiede da noi non è mai gravoso: "amare Dio significa questo: osservare i suoi comandamenti. E i suoi comandamenti non sono gravosi" (1 Giovanni 5:3).

Questo era il senso delle parole di Gesù.
-----------------------------------------------
Forum Testimoni di Geova Online
-----------------------------------------------
12/2/2021 7:26 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
ONLINE
Post: 13,067
Age: 42
Re:
M71, 02.12.2021 18:16:

Condivido in pieno il pensiero della cara Giandujotta.
Purtroppo le discussioni ormai tendono ad essere ripetitive e circolari, difficilmente aggiungono concetti nuovi e interessanti.
Io risponderò a Gigi su l'ultimo passo che ha citato e poi, se vedi che continua a negare l'importanza primaria che per noi ha Gesù, e se lo ritieni opportuno, puoi anche chiudere questa discussione.

Gigi,
g68g:

Mt. 11:27, 28 "Ogni cosa mi è stata data in mano dal Padre mio; e nessuno conosce il Figlio, se non il Padre; e nessuno conosce il Padre, se non il Figlio, e colui al quale il Figlio voglia rivelarlo. 28 Venite a me, voi tutti che siete affaticati e oppressi, e io vi darò riposo".


Il contesto in cui Gesù pronunciò queste parole è quello successivo all'arresto di Giovanni Battista. Le folle erano divise su chi fosse Giovanni e su chi fosse Gesù. La sua opera di predicazione non aveva avuto molto successo; infatti in Mt 11,20 leggiamo: cominciò a rimproverare le città nelle quali era stata fatta la maggioranza delle sue opere potenti, perché non si erano pentite.
I capi religiosi del tempo avevano reso la Parola di Dio "senza valore" aggiungendo norme umane e tradizioni che rendevano schiave le persone.

Gesù invece offre ristoro insegnando la verità che proviene da Dio: "non faccio nulla di mia iniziativa, ma dico queste cose come me le ha insegnate il Padre" (Gv 8:28); i suoi insegnamenti non erano contaminati da tradizioni umane.

Gesù provvede sollievo a chi è schiacciato dal dominio delle autorità politiche e a chi è abbattuto per il peso dei propri peccati, spiegando chiaramente come è possibile ricevere il perdono ed essere in pace con Dio.

"Prendete su di voi il mio giogo e imparate da me (o: diventate miei discepoli) perché io sono mite e modesto di cuore, e troverete ristoro per voi stessi. Infatti il mio giogo è piacevole e il mio carico è leggero" (Mt 11:29, 30). Accettare il piacevole giogo di Gesù dà la possibilità di dedicare la propria vita a Dio e servirlo. Significa operare attivamente, non accettare passivamente la salvezza. Significa accettare di restare in compagnia di Gesù mentre portiamo insieme a lui il peso del "giogo".

Non si tratta certo di un peso opprimente, perché ciò che il nostro amorevole Padre celeste richiede da noi non è mai gravoso: "amare Dio significa questo: osservare i suoi comandamenti. E i suoi comandamenti non sono gravosi" (1 Giovanni 5:3).

Questo era il senso delle parole di Gesù.




Caro M71

Se si rimane nelLa Parola di Dio, e non si va oltre ciò che è scritto… tutto è semplice.
Semplice e chiaro.


-------------------------------
Ospite (utente non TdG)
-------------------------------

KEEP CALM, BABYLON SHALL FALL

ΑΩ alla regia.
12/2/2021 8:04 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 379
Age: 61
Re:
Giandujotta.50, 24/11/2021 18:47:

VVRL Cristiano è colui che segue il Cristo che fa le cose che il Cristo ha detto di fare.
Prova a fare un elenco di cosa disse di fare Gesù.
cosi vediamo un po cosa significa essere cristiani-
Descrivi la congregazione di Cristo come emerge dalle scritture.

aspetto fiduciosa.



Sono d'accordo con te. Ma non totalmente.

Cerco di spiegarmi meglio.

E' indubbio che il cristiano debba impegnarsi ad ubbidire ai comandi di Cristo, a volte anche a costo della propria vita.

Questo sforzo si rivela nella vita dei santi e più specificatamente nei santi martiri.

Questo anche per rispondere alle continue insinuazioni che si fanno ai cattolici: quello di onorare i santi.

La santità pertanto è il frutto operato da Cristo, che ci vuole santi. E' questo il progetto di Dio.

Ed essere santi non significa non commettere peccati, ma di pregare Cristo, affinchè noi possiamo avere la vera vita.

Avere la vera vita in Cristo non consiste essere puritani, ma di essere se stessi , peccatori, ma di considerare Cristo la sorgente della nostra vita.

Egli è il nostro Pane e la nostra acqua, in termini materiali, no di certo , anche se necessari, ma in termini spirituali.

Considerandolo Il Signore della nostra vita, grazie al quale riceviamo da Lui la sua divinità, partecipiamo alla sua grazia, al suo Amore.

Se Adamo non avesse peccato? Se i discenti di lui non avessero peccato? Come si sarebbe manifestata la Misericordia di Dio?

Questo attributo principale di Dio non si sarebbe manifestato: Dove abbondò il peccato sovrabbondò la grazia di Dio, manifestandolo nel Figlio Gesù Cristo: datore di vita, piena, vera. L'Amore personificato.

Per sfatare dunque i falsi miti che attaccano la nostra Chiesa, dico che essa non è basata nè sul Papa nè sui vescovi nè sui santi neanche su Maria, ma è basata su Cristo.

Non è dunque un popolo radunato in un libro per quanto sacro sia, ma su Cristo. E' in Lui che riceviamo la vita. E la riceviamo attraverso, la Parola, il Pane della vita , e la riconciliazione, che non è opera solo di buoni comportamenti, i quali non sono opere che possiamo compiere dettate da raziocinio neanche dalla nostra buona volontà ma è opera del Cristo.

La chiesa è dunque un luogo di peccatori radunati che cercano l'amore la grazia di Cristo, la vita in Cristo.

Per noi il legame Padre, Figlio e Spirito santo è indissolubile , il progetto univoco , l'Amore per noi unico.

Noi cerchiamo l'AMORE, non quello che ci può dare un altro uomo. Se il Padre è Amore , il Figlio è Amore lo Spirto Santo è Amore. Se chiedi, preghi , Lui ti darà questo tipo di Amore che non è umano ma divino.

Che supera quello umano , che non ti condanna, ma ti libera e ti fa una creatura nuova.

Se ricevi questo tipo di Amore non ti sentirai più schiacciato dal PECCATO, ma libero: chi mai ti potrà separare dall'amore di Dio in Cristo Gesù.

Obbedire agli insegnamenti di Cristo? Si ,dici benissimo . Ma dimmi sei disposto a morire come ha fatto Lui?

Nei casi concreti della vita, che non li trovi tutti nella Bibbia, quanto sei disposto a morire per Lui e per il prossimo, come ha fatto Lui?

Se non cerchi la vita in Cristo, che non è solo modello, ma condizione essenziale per avere la vita, ce la fai a sopportare una moglie isterica, una che ti tradisce , un figlio drogato , un bullo un perditempo un nulla facente o l'ammazzi?

Se non chiedi di avere la stessa vita di Cristo se non preghi di ottenerla , di riceverla di ottenerla in dono, come puoi cercare di sopravvivere in questo inferno che il mondo ti propina.

Cristo si è fatto uomo come me e te , per condividere da Dio che era ed è , e sarà, la tua stessa condizione di miseria e fragilità, umana. il Padre, Dio onnipotente ed eterno , non ha sofferto il dolore la fatica la fragilità umana, la precarietà. Lui da uomo che fu è in grado di capire la fragilità umana la sofferenza la morte fisica e darci sollievo ristoro . Purtroppo e me ne dispiace tantissimo per Voi questi sono segni d'inferiorità rispetto al padre. Ma per Noi non è così.

Egli è della stessa sostanza del Padre, e fu della nostra stessa sostanza.

Purtroppo è questo il motivo per cui Voi , non vi sentite di pregare il Figlio ne di adorarlo.

Ma anche , ed è questo che non capisco, se per Voi è anche il figlio unigenito del Padre, come non fa ad essere della stessa sostanza del Padre ? Un caloroso saluto. Grazie

'
12/2/2021 9:02 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 44,593
Location: PINEROLO
Age: 51
TdG
Re: Re:
ciccino(1960), 12/2/2021 8:04 PM:



Sono d'accordo con te. Ma non totalmente.

Cerco di spiegarmi meglio.

E' indubbio che il cristiano debba impegnarsi ad ubbidire ai comandi di Cristo, a volte anche a costo della propria vita.

Questo sforzo si rivela nella vita dei santi e più specificatamente nei santi martiri.

Questo anche per rispondere alle continue insinuazioni che si fanno ai cattolici: quello di onorare i santi.



Caro ciccino,
Da un lato, non occorre essere santi, nè tantomeno martiri, per seguire il Cristo.
Ci sono stati periodi nella storia del cristianesimo dove c'era quasi un desiderio speciale di martirio, ma il cristiano vero apprezza il dono della vita, che gli viene da Dio.

Non si critica la tua chiesa perchè "onora" i santi, ma perchè li "adora", ne porta le reliquie in sfilata e li prega mentre sono morti. Questi non sono comportamenti "cristiani" in senso stretto, perchè Cristo non fece mai queste cose.

ciccino(1960), 12/2/2021 8:04 PM:


La santità pertanto è il frutto operato da Cristo, che ci vuole santi. E' questo il progetto di Dio.

Ed essere santi non significa non commettere peccati, ma di pregare Cristo, affinchè noi possiamo avere la vera vita.

Avere la vera vita in Cristo non consiste essere puritani, ma di essere se stessi , peccatori, ma di considerare Cristo la sorgente della nostra vita.

Egli è il nostro Pane e la nostra acqua, in termini materiali, no di certo , anche se necessari, ma in termini spirituali.

Considerandolo Il Signore della nostra vita, grazie al quale riceviamo da Lui la sua divinità, partecipiamo alla sua grazia, al suo Amore.



Tutto vero e sacrosanto, tranne il fatto che non "riceviamo la divinità" da lui. Nè siamo divini noi stessi, ma speriamo di ottenere la sua "grazia".

ciccino(1960), 12/2/2021 8:04 PM:


Se Adamo non avesse peccato? Se i discenti di lui non avessero peccato? Come si sarebbe manifestata la Misericordia di Dio?

Questo attributo principale di Dio non si sarebbe manifestato: Dove abbondò il peccato sovrabbondò la grazia di Dio, manifestandolo nel Figlio Gesù Cristo: datore di vita, piena, vera. L'Amore personificato.



Mi sembri quesi diventato luterano: "pecca fortemente e fortemente pentiti, in modo da consentire al Cristo di essere misericordioso".
Sarebbe un comportamento sfrontato, tanto quanto l'ipotizzare che ci voleva proprio Adamo e il suo peccato per consentire a Dio di mostrare il suo amore.

ciccino(1960), 12/2/2021 8:04 PM:


Per sfatare dunque i falsi miti che attaccano la nostra Chiesa, dico che essa non è basata nè sul Papa nè sui vescovi nè sui santi neanche su Maria, ma è basata su Cristo.

Non è dunque un popolo radunato in un libro per quanto sacro sia, ma su Cristo. E' in Lui che riceviamo la vita. E la riceviamo attraverso, la Parola, il Pane della vita , e la riconciliazione, che non è opera solo di buoni comportamenti, i quali non sono opere che possiamo compiere dettate da raziocinio neanche dalla nostra buona volontà ma è opera del Cristo.

La chiesa è dunque un luogo di peccatori radunati che cercano l'amore la grazia di Cristo, la vita in Cristo.



Per quanto vedo, la tua chiesa è tutto e il contrario di tutto.
Mette insieme fedeli e infedeli, santi e peccatori, credenti e increduli, vittime e pedofili, buddisti e comunione&liberazione.
Va bene tutto, non si butta via niente.

ciccino(1960), 12/2/2021 8:04 PM:


Per noi il legame Padre, Figlio e Spirito santo è indissolubile , il progetto univoco , l'Amore per noi unico.



Ognuno crede nella filosofia che piu' gli piace.
La trinità non ha nulla a che vedere col Dio della Bibbia, ma se a te piace tanto, puoi crederci.
Per la stragrande maggioranza dei cattolici è una dottrina del tutto irrilevante e, soprattutto, incomprensibile.

...

ciccino(1960), 12/2/2021 8:04 PM:


Ma anche , ed è questo che non capisco, se per Voi è anche il figlio unigenito del Padre, come non fa ad essere della stessa sostanza del Padre ? Un caloroso saluto. Grazie




Se non capisci, dovresti studiare la storia del dogma.
Sono passati secoli prima di inventarsi l'homoousios. Se fosse scritto nella parola di Dio, ci avrebbero creduto anche gli apostoli e i loro discepoli.
Invece è una scellerataggine orientale, frutto del libero pensiero di chi aveva ormai abbandonato il modo di pensare giudeo-cristiano del Cristo e dei suoi discepoli.

Simon

12/3/2021 6:53 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
ONLINE
Post: 1,912
TdG
(SimonLeBon) :

Sono passati secoli prima di inventarsi l'homoousios. Se fosse scritto nella parola di Dio, ci avrebbero creduto anche gli apostoli e i loro discepoli.
Invece è una scellerataggine orientale, frutto del libero pensiero di chi aveva ormai abbandonato il modo di pensare giudeo-cristiano del Cristo e dei suoi discepoli.


Mi piace "scellerataggine orientale" 😁
Mi hai fatto venir voglia di dare seguito all'ottimo post Nicea e le sue discussioni finito ingiustamente sepolto sotto altri post.
Appena ho tempo aggiungerò qualche contributo.
[Edited by M71 12/3/2021 6:53 AM]
-----------------------------------------------
Forum Testimoni di Geova Online
-----------------------------------------------
12/3/2021 7:17 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
ONLINE
Post: 13,067
Age: 42
Re: Re: Re:

ciccino(1960), 12/2/2021 8:04 PM:


Ma anche , ed è questo che non capisco, se per Voi è anche il figlio unigenito del Padre, come non fa ad essere della stessa sostanza del Padre ? Un caloroso saluto. Grazie




Caro Ciccino

È proprio questa teologia che ti confonde le idee!


Tu non preghi ad una sostanza, eppure come vedi tiri in ballo una sostanza perché il dogma ti ha confuso la mente!

Tu preghi ad una sostanza?


O preghi ad una persona?

Ora, mettiamo tra parentesi il fatto che -specialmente i cattolici- come avviene pure nello stesso identico modo nella religione CONDOMBLÉ (per citarne una a caso) si prega ai” santi”: persone morte e defunte che sarebbero state divinizzate (tecnicamente: culto degli antenati) e si indirizzano preghiere ad altre entità e spiriti non ben definiti (perché la Bibbia dice che assumano varie sembianze, si rivelano sotto diversi nomi, gli angeli di luce)…. che sia Padre Pio, la Madonna delle Capre, la Regina dei Cieli, La Signora di Guadalupe, Sant’Antonio…ecc. ecc…

sempre persone sono!

Tu preghi la persona, vero?

quindi se, come penso, preghi le persone… perché tiri in ballo la sostanza?

P.f. Fammi capire

Grazie

[SM=x1408425]
[Edited by I-gua 12/3/2021 7:25 AM]
-------------------------------
Ospite (utente non TdG)
-------------------------------

KEEP CALM, BABYLON SHALL FALL

ΑΩ alla regia.
12/3/2021 7:25 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
ONLINE
Post: 1,912
TdG
Re: Re:
I-gua, 02/12/2021 19:26:




Caro M71

Se si rimane nelLa Parola di Dio, e non si va oltre ciò che è scritto… tutto è semplice.
Semplice e chiaro.



Son d'accordo con te, I-gua.
Ma anche decontestualizzare una Scrittura porta ad avere visioni molto ristrette e discutibili sulle verità.
L'invito per l'amico g68g è quello di leggere sempre il contesto prima di trarre una conclusione.
-----------------------------------------------
Forum Testimoni di Geova Online
-----------------------------------------------
12/3/2021 7:31 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
ONLINE
Post: 13,067
Age: 42
Re: Re: Re:
M71, 03.12.2021 07:25:

Son d'accordo con te, I-gua.
Ma anche decontestualizzare una Scrittura porta ad avere visioni molto ristrette e discutibili sulle verità.
L'invito per l'amico g68g è quello di leggere sempre il contesto prima di trarre una conclusione.




È semplice,e te un approccio diverso.

Uno strumentalizza la Bibbia per giustificare il dogma ( è possibile solo isolando alcuni versetti per leggerli in maniera decontestualizzata)

L’altro considera l’insieme della Sacra Scrittura per desumerne la sana dottrina, le verità di Dio… in questo specifico caso gli insegnamenti di Gesù Cristo in merito a CULTO E PREGHIERA. LA preghiera cultuale indirizzata a YAHWEH -GEOVA DIO- è parte integrante della pura adorazione così come l’ha insegnata Gesù, messa in pratica Gesù, ed è ciò che ha comandato di fare : Gesù non parla mai di altra preghiera, se non di quella indirizzata esclusivamente al solo Dio, il Padre GEOVA.


“Ascolta, o Israele: Geova nostro Dio è un solo Geova” (DEUT. 6:4) YHWH GEOVA è solo il PADRE ONNIPOTENTE CREATORE ALPHA&OMEGA. YAHUWAH, il Dio del Figlio Unigenito.


entrambe gli approcci citati sopra si servono delle Sacre Scritture, ma è chiaro che si arriva alle medesime conclusioni solo se processo e scopo (o spirito) sono identici.

Il primo approccio serve il dogma

Il secondo approccio serve La Parola di Dio.

Sta a noi decidere chi servire

e anche come servirsi delle Sacre Scritture

Se per intendere o per pretendere

Per conoscere o per ingannare

Anche Satana, Padre della Menzogna, si serve delle Scritture
[Edited by I-gua 12/3/2021 7:40 AM]
-------------------------------
Ospite (utente non TdG)
-------------------------------

KEEP CALM, BABYLON SHALL FALL

ΑΩ alla regia.
12/3/2021 8:11 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
ONLINE
Post: 13,067
Age: 42
A che punto siamo arrivati? LASCIATE CHE I BAMBINI VENGANO A ME

Ora, se arriviamo al punto di dover utilizzare la frase che disse Gesù “ VENITE DA ME” per giustificare preghiera e culto resi al Sommo Sacerdote….

possiamo comprendere che la cosa è davvero tirata per i capelli, e si approssima più alla strumentalizzazione delLa Parola di Dio per giustificare pratiche e dogmi antiscritturali, piuttosto che l’utilizzo onesto delle Sacre Scritture per comprendere e conoscere la volontà di Dio e gli insegnamenti di Cristo.

Oltremodo, aggravante, qui inoltre si strumentalizzano le Scritture per affermare che coloro che indirizzano le preghiere solo e unicamente alla persona di YAH GEOVA non starebbero servendo e ubbidendo a Gesù….



Quando questi tentativi miseri e miserabili vengono decostruiti, messi in luce e smascherati per quello che sono…. la figura è meschina.

Ma attenzione! Dobbiamo distinguere chi opera in questo modo in malafede, da chi in buonafede disattende gli insegnamenti di Gesù  il quale comandò di indirizzare le preghiere unicamente al suo Dio, YAHWEH, ed a nessun’altra persona, foss’anche un angelo o Gesù medesimo in persona
perchè non conta la sostanza, ma la persona

Ma questo è impossibile. IL SIGNORE GESÙ CONSIDERA UNA RAPINA PRETENDERE PREGHIERE INDIRIZZATE ALLA SUA PERSONA.
Chi dunque fa questo non è il vero Gesù ma è la maschera del Cristo, perché pretende onori che spettano solo al Padre YHWH, L’UNO, il solo è legittimo UDITORE DI PREGHIERA.

La persona di YAHWEH non ha mai declinato questo incarico, ascoltare le preghiere degli uomini, a nessun’altra: né a Gesù né a Maria, né ai santi, né agli angeli, ecc…

Quindi “Gesù”, “Maria”, i “Santi” che richiedono di essere pregati e venerati semplicemente  NON SONO CHI DICONO DI ESSERE, perché i servitori di Dio, i suoi SACERDOTI, non chiedono agli uomini di essere pregati e sopratutto non desiderano essere pregati al posto del Padre, proprio per amore e rispetto del Solo Dio.



——



Quindi possiamo riconoscere questi artifizi miseri e incongrui una volta che conosciamo La Parola di Dio e l’intendiamo per quello che dice, senza volere andare oltre oltre ciò che è scritto.

Fare uso strumentale delle Scritture per promuovere dottrine e pratiche che non sono scritturali significa, volenti o nolenti, fare l’opera dell’Anticristo.


Famoso quel caso del prete cattolico, sincero ricercatore e scrutatore deLa Parola di Dio, che si accorse che il pedobattesimo non è per nulla scritturale e ne chiese spiegazioni e giustificazioni ai suoi superiori, dottori teologi, ….

.. i quali si servirono delle Sacre ascrittire per strumentalizzarle, proprio come fa GIGI68

E quindi dissero: il pedobattesimo è scritturale, perfettamente scritturistico! Il Signore Gesù in persona disse testuali parole
: “ lasciate che i bambini vengano a me!


chiaramente il prete cattolico (ora ex) che era sincero, conosceva le Scritture nel loro contesto e non era stolto (ma sopratutto guidato dalla spiritoo di verità che è da Dio) non ha accettato di buon grado questa giustificazione.

 

praticamente, con il fatto che Gesù dice di "venire a sé" si tenta di giustificare un po' tutto, dal pedobattesimo alle preghiere che non sono esclusivamente indirizzate al Padre YAHWEH.




[Edited by I-gua 12/3/2021 8:21 AM]
-------------------------------
Ospite (utente non TdG)
-------------------------------

KEEP CALM, BABYLON SHALL FALL

ΑΩ alla regia.
12/3/2021 9:45 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 7,887
Location: MILANO
Age: 46
Re:
M71, 02/12/2021 17:03:



In merito a Gv 7:37 a chi pensi si riferissero le parole "Se qualcuno ha sete, venga da me e beva"?
Di nuovo, noi non estrapoliamo un passo dal suo contesto per fargli dire quello che crediamo, ma cerchiamo di capirlo alla luce dell'argomento o dell'avvenimento che lo comprende.
Basta allargare lo sguardo al verso 39 per trovare l'applicazione e la spiegazione:
"Comunque, disse questo riferendosi allo spirito che stavano per ricevere coloro che riponevano fede in lui. Lo spirito infatti non c’era ancora, perché Gesù non era ancora stato glorificato" .
Infatto il versamento dello Spirito Santo avvenne alla Pentecoste del 33 EV.



Scusa, perchè fai passare per risposte, alle obiezioni poste, passi della Bibbia che riguardano tutt'altro argomento?
Cosa c'entra adesso la Pentecoste con con l'invito di Gesù a rivolgersi a lui per avere "ristoro"?
Spero quanto meno che non banalizzi questa Parola di Dio pensando alla sete fisica!!!!
Vedo che siete comunque bravi ad eludere i passi scomodi per voi come Rivelazione 5:13:
E sentii ogni creatura in cielo, sulla terra, sottoterra e nel mare, e tutto ciò che c’è in essi, dire: “A colui che siede sul trono e all’Agnello vadano lode, onore, gloria e potere per i secoli dei secoli
Forse tu non te ne rendi conto, ma dire che all'Agnello deve andare la lode di tutte le creature che esistono, significa che queste devono di fatto adorare Gesù. La lode infatti è una preghiera a tutti gli effetti.
Io non ho mai sentito un TdG lodare e glorificare il nome di Gesù, mi sbaglio? Eppure la parola di Dio è chiara nell'affermare questo principio.

12/3/2021 11:39 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,027
This Post has been considered not proper to the forum policy and has been censored by Moderator(s).
12/3/2021 11:47 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 37,079
Moderatore

dire che all'Agnello deve andare la lode di tutte le creature che esistono, significa che queste devono di fatto adorare Gesù. La lode infatti è una preghiera a tutti gli effetti.



quindi assegnare una laurea 110 e lode ad uno studente vuol dire adorarlo?

allora, con questo ns cantico, il 14 tanto per citarne uno, in quanto ad adorazione dovremmo essere a posto?


(ritornello)

Lode a Geova e a Gesù, il Re dei re,che ora dal cielo governa già.
Al suo Regno noi saremo leali servendo in unità.
Con gioia acclamiamo Cristo,il nostro Re al potere,che la salvezza porterà
ecc
ecc

[Edited by Giandujotta.50 12/3/2021 11:49 AM]
12/3/2021 12:12 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 7,887
Location: MILANO
Age: 46
Re:
Giandujotta.50, 03/12/2021 11:47:


dire che all'Agnello deve andare la lode di tutte le creature che esistono, significa che queste devono di fatto adorare Gesù. La lode infatti è una preghiera a tutti gli effetti.



quindi assegnare una laurea 110 e lode ad uno studente vuol dire adorarlo?

allora, con questo ns cantico, il 14 tanto per citarne uno, in quanto ad adorazione dovremmo essere a posto?


(ritornello)

Lode a Geova e a Gesù, il Re dei re,che ora dal cielo governa già.
Al suo Regno noi saremo leali servendo in unità.
Con gioia acclamiamo Cristo,il nostro Re al potere,che la salvezza porterà
ecc
ecc



Che bello costatare che adorate Gesù senza manco rendervene conto.😃
Guarda cosa dice la tua Bibbia in Rivelazione 7:11-12
Tutti gli angeli stavano intorno al trono, agli anziani e alle quattro creature viventi; si inginocchiarono con il viso a terra davanti al trono e adorarono Dio, 12 dicendo: “Amen! La lode, la gloria, la sapienza, il ringraziamento, l’onore, la potenza e la forza vadano al nostro Dio per i secoli dei secoli.l Amen!
Non ci sono quindi dubbi che basta dire che la Lode vanno al Padre e al Figlio per fare un atto di adorazione.
Rivelazione 5 usa questa stessa espressione verbale e per coerenza con questo passo l'adorazione deve essere rivolta anche all'Agnello quindi.
L'obiezione della lode alla laurea è veramente banale e insignificante. E' normale che nel linguaggio parlato diversi termini biblici sono stati assunti per esprimere concetti tutti "umani", ma attenendoci al contesto biblico non trovo nessuna lode per nessuna laurea e nessuna persona al di fuori del Padre e del Figlio.


12/3/2021 1:41 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 33,034
Moderatore
Re: Re:
VVRL, 03.12.2021 12:12:


Non ci sono quindi dubbi che basta dire che la Lode vanno al Padre e al Figlio per fare un atto di adorazione.






[SM=g7405]

La tua beata ignoranza mi fa morire dalle risate. Quindi secondo te dire "la potenza e la forza vadano al nostro Dio" è di per sé un atto di adorazione. Così se lo direi a qualcun'altro commetterei idolatria

[SM=g7405] [SM=g7405] [SM=g7405]
[Edited by Seabiscuit 12/3/2021 1:42 PM]
________________________________

Forum Testimoni di Geova Online
________________________________

"Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione" - Edmund Burke
12/3/2021 2:01 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 7,887
Location: MILANO
Age: 46
Re: Re: Re:
Seabiscuit, 03/12/2021 13:41:




[SM=g7405]

La tua beata ignoranza mi fa morire dalle risate. Quindi secondo te dire "la potenza e la forza vadano al nostro Dio" è di per sé un atto di adorazione. Così se lo direi a qualcun'altro commetterei idolatria

[SM=g7405] [SM=g7405] [SM=g7405]


Bravo, non ti resta che ridere per non piangere, dato che tutti (tranne te) capiscono che "adorarono Dio, dicendo ......la potenza e la forza vadano al nostro Dio".
La Verità è così semplice e chiara che non ti resta altro che negarla di fronte ad ogni evidenza.

12/3/2021 11:50 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 44,593
Location: PINEROLO
Age: 51
TdG
Re: Re:
VVRL, 12/3/2021 12:12 PM:


Che bello costatare che adorate Gesù senza manco rendervene conto.😃
Guarda cosa dice la tua Bibbia in Rivelazione 7:11-12
Tutti gli angeli stavano intorno al trono, agli anziani e alle quattro creature viventi; si inginocchiarono con il viso a terra davanti al trono e adorarono Dio, 12 dicendo: “Amen! La lode, la gloria, la sapienza, il ringraziamento, l’onore, la potenza e la forza vadano al nostro Dio per i secoli dei secoli.l Amen!
Non ci sono quindi dubbi che basta dire che la Lode vanno al Padre e al Figlio per fare un atto di adorazione.
Rivelazione 5 usa questa stessa espressione verbale e per coerenza con questo passo l'adorazione deve essere rivolta anche all'Agnello quindi.
L'obiezione della lode alla laurea è veramente banale e insignificante. E' normale che nel linguaggio parlato diversi termini biblici sono stati assunti per esprimere concetti tutti "umani", ma attenendoci al contesto biblico non trovo nessuna lode per nessuna laurea e nessuna persona al di fuori del Padre e del Figlio.



Caro VTrL,
abbiamo già risposto, molte volte, alle sciocchezze che continui a ripetere.
Non ci ripetiamo oltre, visto che il testo non afferma affatto quello che tu insinui.

E se conoscessi la teologia dell'autore di Apocalisse, non ti sogneresti nemmeno lontanamente neanche di pensare una cosa simile.
Ma non vuoi studiare nè documentarti, dunque resti ignorante.

Simon
12/4/2021 8:00 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
ONLINE
Post: 13,067
Age: 42
Ma non si parlava di preghiera cultuale?


Gesù insegna e comanda come va fatta, e a chi va indirizzata


YAH-Salva dice: vieni a me!

Sii mio seguace!

Chi è seguace di Gesù ubbidisce ai suoi comandi perché lo ama

Gesù mai comando di indirizzare preghiere cultuali alla sua persona

Ricordiamo per i distratti, che una delle missioni di Gesù è quella di ristabilire in Terra la pura adorazione del solo Dio, suo Dio e Padre, YAHUWAH,

YHWH - GEOVA DIO.


UNICO UDITORE DI PREGHIERA E DATORE DI VITA
-------------------------------
Ospite (utente non TdG)
-------------------------------

KEEP CALM, BABYLON SHALL FALL

ΑΩ alla regia.
12/4/2021 8:28 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,027
Potete moderare i miei commenti , per diritto di replica ?

M71, 02/12/2021 17:03:

g68g:

Caro M71, veramente mi sfugge il perchè vai OT.
Quì non metto in discussione il tributo di lode, adorazione, gloria, da rivolgere al Padre.
[...]
Dunque Il Fatto inconfutabile è questo:
LUI Ha detto: venite a me per avere La Vita, IL riposo...
Come non osservi la parola di Gesù nei passi citati sopra "Gv. 5, Gv. 7, Mt. 11, non sei disposto nemmeno ad osservare Apocallisse 5, 13, dove tutte le creature lodano, glorificano e onorano il Padre col Figlio Suo.
Questa tua è una grossa lacuna


Caro Gigi,
perché pensi che si applichi a noi Gv 5:39,40?
Se leggi il contesto, capisci che Gesù non stava indirizzando le sue parole ai discepoli, o agli apostoli, o ai seguaci in generale: Gesù stava rimproverando i suoi connazionali ebrei, come dice il contesto e in particolare il verso 18: "Perciò i giudei cercavano di ucciderlo con ancor più determinazione, non solo perché violava il Sabato ma anche perché chiamava Dio suo Padre, facendosi uguale a Dio" .
Siamo ebrei che disconosciamo il Cristo? Pensiamo che Dio sia uguale al Padre? Assolutamente no! Sono gli ebrei quelli che pensano di potersi salvare solo osservando la Torah, non noi cristiani, sei d'accordo?




Caro M71, se fosse come scrivi, resta che LUI li ha rimproverati perchè non solo non credevano in LUI , e nemmeno a LUI si sono rivolti per avere La Vita.


Pensiamo che Dio sia uguale al Padre? Assolutamente no!


Quì ti contraddici.

Per il resto, come ti ho scritto, voi non siete in armonia, col modello apostolico .
Essi LO celebravano, LO Predicavano come IL Cardine della salvezza, e il Suo Nome proclamavano.
LO Ringraziavano, LO Glorificavano, col Padre Suo "Ap. 5, 13", mentre voi non siete disposti ad imitarli.
Dunque ti domando e spero mi risponderai:
Perchè non imiti coloro descritti in Ap. 5,13 ?




Gigi, sai una cosa?
io mi sono abbastanza stancata di leggere che, secondo te, noi non amiamo Gesù non lo seguiamo non gli siamo grati ecc...
specie dopo aver pubblicato un'infinità di pubblicazioni tutte dedicate a lui tipo "Gesù: La Via, La Verità, La Vita" per citarne solo una


Gianduiotta, pensa ciò che vuoi, ma ciò che credi e come agisci in rapporto al Figlio di Dio, è infima cosa in rapporto a ciò che GLI tributava l'Ekklesia; infatti sei consapevole della tua/vostra lacuna, poichè Mai Ringraziereste e Glorifichereste IL Figlio col Padre , come coloro descritti in Ap. 5,13.
Ciao
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Feed | Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 12:24 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2022 FFZ srl - www.freeforumzone.com