DISCUSSIONI RECENTI
DISCUSSIONI IN EVIDENZA


         


ACCEDI AL FORUM CON FACEBOOK, GOOGLE, TWITTER, MICROSOFT o TWITCH!
 
Previous page | 1 | Next page

Tre gocce d'acqua - Valentina D'Urbano

Last Update: 6/19/2021 3:14 PM
OFFLINE
Post: 518
Registered in: 3/12/2021
Gender: Female
Grado 3
6/2/2021 7:51 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote



Valentina D'Urbano
Tre gocce d'acqua


Sinossi:

Celeste e Nadir non sono fratelli, non sono nemmeno parenti, non hanno una goccia di sangue in comune, eppure sono i due punti estremi di un'equazione che li lega indissolubilmente. A tenerli uniti è Pietro, fratello dell'una da parte di padre e dell'altro da parte di madre. Pietro, più grande di loro di quasi dieci anni, si divide tra le due famiglie ed entrambi i fratellini stravedono per lui. Celeste è con lui quando cade per la prima volta e, con un innocuo saltello dallo scivolo, si frattura un piede. Pochi mesi dopo è la volta di due dita, e poi di un polso. A otto anni scopre così di avere una rara malattia genetica che rende le sue ossa fragili come vetro: un piccolo urto, uno spigolo, persino un abbraccio troppo stretto sono sufficienti a spezzarla. Ma a sconvolgere la sua infanzia sta per arrivare una seconda calamità: l'incontro con Nadir, il fratello di suo fratello, che finora per lei è stato solo un nome, uno sconosciuto. Nadir è brutto, ruvido, indomabile, ha durezze che sembrano fatte apposta per ferirla. Tra i due bambini si scatena una gelosia feroce, una gara selvaggia per conquistare l'amore del fratello, che preso com'è dai suoi studi e dalla politica riserva loro un affetto distratto. Celeste capisce subito che Nadir è una minaccia, ma non può immaginare che quell'ostilità, crescendo, si trasformerà in una strana forma di attrazione e dipendenza reciproca, un legame vischioso e inconfessabile che dominerà le loro vite per i venticinque anni successivi. E quando Pietro, il loro primo amore, l'asse attorno a cui le loro vite continuano a ruotare, parte per uno dei suoi viaggi in Siria e scompare, la precaria architettura del loro rapporto rischia di crollare una volta per tutte. Al suo settimo romanzo, Valentina D'Urbano si conferma un talento purissimo e plastico, capace di calare i suoi personaggi in un'attualità complessa e contraddittoria, di indagare la fragilità e la resilienza dei corpi e l'invincibilità di certi legami, talmente speciali e clandestini da sfuggire a ogni definizione. Come quello tra Celeste e Nadir, che per la lingua italiana non sono niente, eppure in questa storia sono tutto.


Ieri è uscito il nuovo libro della d'Urbano. Io ho amato tantissimo "Il rumore dei tuoi passi" e "Alfredo", questi due sono nella mia classifica personale di migliori libri. L'ho amata alla follia.
Non vedevo l'ora uscisse un suo nuovo libro, e non appena avrò modo lo acquisterò. Leggendo la sinossi non mi ispira così tanto, però, questo romanzo. Ma leggerlo, sicuramente, sarà tutta un'altra cosa ♥
Una volta letto vi farò sapere cosa ne penso :D
6/19/2021 2:36 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Deb l'hai letto? come lo giudichi?
OFFLINE
Post: 518
Registered in: 3/12/2021
Gender: Female
Grado 3
6/19/2021 8:04 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Sì l'ho letto! 😍 Mi è piaciuto molto! La d'urbano bambino stile davvero pazzesco!

Ecco la recensione che ho buttato giù nei giorni scorsi.

Lo stile di Valentina D’Urbano è tagliente, graffia la mente del lettore e fa sì che non si voglia staccare gli occhi dalle pagine e continuare la lettura fino al momento in cui il romanzo non è finito.
Con “Tre gocce d’acqua” ho ritrovato la D’Urbano del “Rumore dei tuoi passi” (uno dei miei romanzi preferiti), con la sua prima persona che ti entra dentro, che riesce a farti sentire quello che sente e prova la protagonista.
Leggendo la sinossi, prima dell’uscita del libro, ho pensato che avrebbe trattato di temi importanti, come la malattia, e quando i temi sono così forti è possibile riuscire a non trattarli bene. Valentina D’Urbano invece ne scrive egregiamente, senza essere pesante né troppo leggera.
I personaggi sono ben caratterizzati, essendo un romanzo in prima persona, soprattutto la protagonista della quale si riescono a percepire le emozioni come se fossero proprie del lettore, ma anche gli altri sono ben delineati.
Ho ritrovato riferimenti al suo primo romanzo: anche in Tre gocce d’acqua si parla di rapporto fraterno senza essere effettivamente fratelli, rapporto di “odio/amore”, un rapporto che gli altri vedono come di parentela, indirizzando la protagonista a pensare che sia sbagliato sentire qualcosa di diverso. Cercando di smorzare qualsiasi cosa senta, senza riuscirci davvero.
La narrazione è spedita e Valentina D’Urbano riesce ad essere evocativa, riuscendo a far immaginare tutte le scene del romanzo nella mente del lettore. Ci sono molte frasi cariche di significato, da sottolineare, da ricordare. Il libro mi ha appassionato tantissimo, letto in poco tempo perché non riuscivo a staccarmi dalle immagini che mi proponeva, dal suo stile, da Celeste, Nadir e Pietro.
Romanzo sicuramente da leggere e da apprezzare.

6/19/2021 11:26 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

eccellente. veramente una eccellente review.
grazie..oggi vado a comprare il libro.
OFFLINE
Post: 518
Registered in: 3/12/2021
Gender: Female
Grado 3
6/19/2021 11:40 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Spero ti piaccia! 😍
6/19/2021 12:21 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
.:Deb:., 19/06/2021 11:40:

Spero ti piaccia! 😍



Sapessi quanti libri ho letto in vita mia..tra studio e diletto.
Anni fa recensivo libri..ma la paga era assai misera.
infatti ho mollato ed ho cercato di meglio.
OFFLINE
Post: 518
Registered in: 3/12/2021
Gender: Female
Grado 3
6/19/2021 1:32 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Purtroppo recensire libri non dà così tanto guadagno. Io lo faccio per diletto, perché mi diverte, scrivo quello che mi passa per la mente. Anche io sono appassionata di lettura, ma vado molto a periodi. I libri della D'Urbano e Galiano però li acquisto e li leggo non appena escono ♥
6/19/2021 3:14 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
.:Deb:., 19/06/2021 13:32:

Purtroppo recensire libri non dà così tanto guadagno. Io lo faccio per diletto, perché mi diverte, scrivo quello che mi passa per la mente. Anche io sono appassionata di lettura, ma vado molto a periodi. I libri della D'Urbano e Galiano però li acquisto e li leggo non appena escono ♥



Decisamente no. adesso -giornalismo o meno- si fa la fame anche se sei iscritto all'albo.

Per leggere gli altri messaggi devi essere registrato e aver scritto almeno un post in questo forum!
Log In
Username o Email
Password
Accedi con:

Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Feed | Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 6:34 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com