Previous page | 1 2 3 4 | Next page
Vote | Print | Email Notification    
Author

Round 3 Camp. Ita + CEZ Autocross 2021: 2° AUTOCROSS di Vighizzolo d'Este 1-2 Maggio

Last Update: 5/4/2021 9:01 PM
5/1/2021 1:39 PM
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,162
Registered in: 8/3/2007
Location: BORGOSESIA
Age: 35
Amministratore
Gold User
i ragazzi di race4win (quelli del drone a San Polo) saranno presenti anche a Vighizzolo! notizia belissima

ecco il loro canale

www.youtube.com/watch?v=H1KH7gKlDa4

____________

manuel
5/1/2021 3:01 PM
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,769
Registered in: 8/13/2004
Location: BORGOMANERO
Age: 46
Amministratore unico
Gold User
5/2/2021 8:24 AM
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,162
Registered in: 8/3/2007
Location: BORGOSESIA
Age: 35
Amministratore
Gold User
sabato di grandi prestazioni in prova, e di entusiasmanti battaglie in gara


____________

manuel
5/2/2021 9:23 AM
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,865
Registered in: 12/29/2011
Location: VITTORIO VENETO
Age: 40
Amministratore
Gold User
Un'ora di posticipo inizio gara oggi per dare la possibilità di migliorare il circuito Este Offroad. Pompa sommersa alla mano, Fabio Bada ed il suo staf hanno anche ricevuto un aiuto da un giovane pilota al quale sembra davvero piacergli da matti tutto l'insieme dell'autocross! Bravo Valentino Ledda
[Edited by TerraNelSangue 5/2/2021 9:28 AM]
5/2/2021 9:28 AM
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,865
Registered in: 12/29/2011
Location: VITTORIO VENETO
Age: 40
Amministratore
Gold User
Attrezzi alla mano, fra una lezione di padovano e una buca da coprire, un'ora di lavoro come riscaldamento alternativo.... Ma nel frattempo qualche cosa sulla pista magari l'avrà scoperta!
5/2/2021 9:09 PM
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,162
Registered in: 8/3/2007
Location: BORGOSESIA
Age: 35
Amministratore
Gold User
bellissime queste foto.. e bellissimo vedere per la prima volta in Italia, in una gara internazionale, una categoria Junior Buggy con partecipanti europei e italiani.
Si lo so, in questo momento quelli degli italiani sono kartcross.. ma io la trovo una questione di buon senso ritenerli comunque JuniorBuggy, primo perchè l'Italia non è ancora pronta culturalmente per veder proliferare una categoria propedeutica simile con proto 4x4 dai costi proibitivi persino per gli adulti; e poi perchè la caratteristica appunto propedeutica non viene meno, visto che a me pare più sensato che un ragazzino approcci le gare insieme a un gruppo limitato di suoi pari, e non buttato nella mischia insieme a 30 assatanati che letteralmente si passerebbero non sopra, ma dentro l'abitacolo pure di arrivare davanti.

Touring 2000 di cui fatico a parlare, non per mancanza di rispetto nei confronti di Tonoli e Caputo, per i quali invece ho un rispetto smisurato.. ma perchè ancora di più da spettatore in poltrona, non c'è molto altro da dire; resta solo la speranza che il numero salga.

TAX, quest'anno è una goduria per chi come me è romanticamente affezionato a questa categoria, che invece in Europa è ormai stata declassata, a seguito di una desertificazione di iscritti dovuti all'ottusità dei regolamenti troppo elitari.
Stecca quest'anno (a dire la verità già da fine 2020) è veramente di consistenza mai vista prima, che forse era sempre stata li, ma senza la necessaria affidabilità.
Dietro è tutta una battaglia.. bellissimo.

I 'big' dei kart invece han giocato a turno alla patata bollente oggi, solo che quella che si passavano a turno uno con l'altro era la sfiga; chi più chi meno, ha dovuto fare i conti con 'la sfiga'. Solo uno è andato sin da sabato talmente forte da lasciarsi indietro anche lei, la sfiga, e cioè Massimo Ruzzante, che non vedevo così spadroneggiante forse dai tempi dei D2 rossi.. imprendibile.
A fargli compagnia sul podio l'outsider (almeno fino a San Polo) Zoppetti, che quando c'è lascia sempre il suo timbro.. e poi un altro che per una volta la sfiga è riuscito a schivarla, quando solitamente è uno dei più bersagliati, ovvero Barbieri; manche tribolate, nel posto giusto al momento giusto in semifinale, in finale ha dato la zampata (appena in tempo, perchè la sfiga è arrivata in ritardo di pochi metri, arrostendogli il motore giusto sulla bandiera a scacchi).
Voglio comunque sottolineare anche la grande crescita di Rota in questo 2021.. ma comunque in generale tutti veramente forti

Buggy 1600 che confermano lo spettacolo messo in pista quest'anno.. purtroppo orfani da metà giornata di Mattia Grasselli e Alessio Gallotta, ovvero i vincitori dei primi due round e principali inseguitori in classifica di Alex Gizzi, che con un fantastico sorpasso all'ultimo giro su un redivivo (finalmente) Andeliero, non solo sale sul terzo podio consecutivo in questo suo primo anno nel gruppo Buggy 1600 ACI, ma va anche in fuga in classifica.
Badlecik valore aggiunto assoluto, grande livello.
Ah giusto, c'era anche Cristian Grasselli, ma penso fosse in un'altra categoria perchè si schierava in partenza e poi non lo vedeva più nessuno.

E in fine SuperBuggy.. purtroppo (stando io commentando in base a quel che si è potuto apprezzare da una giornata sfortunata in fatto di live, viste quindi da casa e non a bordo pista) pare che una serie di carambole abbia fin da subito in finale precluso la possibilità di assistere allo scontro totale tra i dominatori di giornata, ovvero Kubicek, Casarin, e devo dire soprattutto Consoli, in stato di grazia totale.. reduce dalle carambole, neanche a dirlo, èCasarin che inanella l'ennesima vittoria consecutiva partendo ancora dal 2020. Si sa che oltre alla bravura i campioni nello sport sono da sempre anche quelli che in determinate situazioni vedono la fortuna dalla loro parte; questo potrebbe essere uno di quei casi. Ciò che sicuramente non è un caso sono proprio tutte queste vittorie.
Vorrei poter commentare oltre, ma dei SuperBuggy da casa si è visto davvero poco.. spero nella testimonianza di qualcuno presente.

Complimenti allo staff della pista che da quando se ne occupa, ha elevato il livello dell'impianto incredibilmente; Vighizzolo oggi, oggi, si che è una pista da CEZ.
A tutta la macchina organizzativa, Livorno Rally in tandem con Trincossi per portare in Italia certi pesi massimi europei. E poi non è mai facile gestire situazioni meteo come quelle odierne.. a meno che non si tratti di impianti con 40 anni di storia alle spalle, tipo la pista della prossima gara...

...Maggiora mi pare si chiami.
[Edited by BOLLO (manuel) 5/2/2021 9:18 PM]

____________

manuel
5/3/2021 10:46 AM
 
Quote
OFFLINE
Post: 419
Registered in: 7/21/2008
Location: PADOVA
Age: 46
Senior User
Vighizzolo 2 Maggio 2021
Che dire...
Quando vado a vedere una gara di Autocross mi sento sempre come a casa... sia perché ormai sono 40 anni che solco i campi di gara da instancabile appassionato sia perché trovo sempre amici consolidati (ed anche nuovi!) con i quali scambiare opinioni, battute e cazzate varie 😅

Parlando della giornata di gare invece devo dire che al mio arrivo la situazione mi sembrava un pò critica.. (Il flashback con la gara CEZ dello scorso anno a Ravenna era bello nitido) ma, vedendo le previsioni della giornata, il mio ottimismo cominciava a salire.
La prima uscita dei Superbuggy in mezzo alle "piscine" è stata spettacolare per chi la viveva da fuori ma non posso dire la stessa cosa per chi era all' interno della propria monoposto ai quali faccio i miei più sinceri complimenti.. era quasi impossibile stare in strada!
Fortunatamente con il passare delle ore la situazione migliorava e dentro di me pensavo.. "vuoi vedere che se continua a migliorare la temperatura si dovrà bagnare la pista??" Taaac.. previsione avverata!
Dietro la rete mi son goduto tutte le manche, semifinali e finali e non posso che confermare in pieno tutto ciò che ha scritto Bollo (Manuel).

Quattro cose ricordo nitidamente: i ragazzini (e la ragazzina) terribili ed indiavolati della Junior Buggy.. dove Ledda ha collezionato un grandioso terzo posto! Con un 2wd contro quei 4x4 ufficiali è tantissima roba!

La TAX che sfoggiava un livello internazionale da paura e che Stecca ha dominato ma che, in finale, ha dovuto guardarsi da un Amatori in formissima purtroppo attardato per un un breve blackout di elettronica della sua Mirage, comunque secondo ed in testa al Campionato di Classe.

Per i Superbuggy parlare di Davide Casarin come il più in forma, consistente e spettacolare nella guida ormai è fuori discussione, é sempre un piacere vederlo pilotare il suo mezzo. Con Kubiceck è stata una bella lotta degna di una bellissima finale poi il pilota ceco ha commesso qualche sbavatura. Tenevo d' occhio Vaculin che infatti... zitto zitto si è portato a casa un bel secondo posto. Terzo il missile nero/rosso/bianco della Dreams Racing di Semenzato che accumula punti in ottica Campionato, Negri buono anche se ha il vizietto di stallonare gomme...
Discorso a parte per Consoli, già autore del miglior tempo (come a San Polo). il 49,992 sec sul giro a Vighizzolo é qualcosa di incredibile come è inspiegabile la sfortuna che lo attanaglia, ma quella gira, come si dice, e quindi deve solo aspettare e non abbattersi (come gli ho detto). Maggiora potrebbe essere la svolta, anche perchè si merita sicuramente il podio ed anche qualcosa di più! Anche Spagnol girava molto bene ma una rottura l' ha tradito.. peccato!
Ah... Hosek ha una macchina da paura.. e poi quel motore Porsche...

I Kartcross mi hanno stupito, non avrei scommesso su Ruzzante e meno male! Avrei perso sicuramente, Finale dominata con un' ottimo secondo posto di Zoppetti autore di un gran sorpasso a Tiramani che purtroppo dopo pochi metri s è ritirato. Invece il terzo posto "Pirotecnico" di Barbieri è stato fenomenale!!! Tenendo conto che il mezzo è tutto autocostruito vederlo così contento sul podio è stato molto bello veramente, se lo merita tutto!

Ultima considerazione.. la macchina organizzativa/tracciato.
Ci sono sempre stato sin dalla prima gara (2014) e il livello di crescita negli ultimi anni è stato esponenziale, ora quando arrivi hai un bellissimo colpo d' occhio. Bada ed il suo Staff con Trincossi e la Livorno rally hanno elevato di molto l' asticella ed ora é un impianto degno di ospitare competizioni internazionali e che attireranno sicuramente pubblico quando le condizioni lo consentiranno.. (mi sà che per il pubblico si dovrà creare una zona un pò rialzata, ma questo è solo un mio punto di vista). Più pubblico, più passaparola e più risalto per il Paese che ospita la struttura che è incastonato in un contesto paesaggistico molto bello ed attraente. (ricordo che a poca distanza c'è la millenaria Abbazia di Santa Maria delle Carceri).
Belle le dirette con i droni by race4win (marchiate anche dal Promoter del Campionato DrivEvent) e quelle dalla pagina FB del tracciato
Complimenti a tutti!

P.S.:Forse non son passato a salutare tutti (e mi scuso) ma lo farò sicuramente la prossima volta!! 😎

5/3/2021 11:34 AM
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,865
Registered in: 12/29/2011
Location: VITTORIO VENETO
Age: 40
Amministratore
Gold User
buongiorno a tutti.
Che evento ho avuto la possibilità di vedere coi miei occhi!!
E' andata bene, è andata meglio di quanto potessi sperare, un applauso a Fabio Bada e tutte le persone che gli hanno dato una mano, non potevate scegliere modi e approcci migliori.

Devo iniziare con la categoria SB:
prima a scendere in pista, storicamente usata come "spazzaneve" ha fatto il suo dovere: dato gran spettacolo e reso la pista perfetta.
Il grande messaggio lo ha dato Kuba Kubice, questo l'appellativo in Rep. Ceca, la domenica mattina. Il direttore di gara concede un Warm Lap (scelta ottima) a discrezione dei piloti; chi voleva lo faceva chi non voleva rimaneva in griglia.
Jakub non fa il giro di ricognizione anche se non aveva mai assaggiato la scivolosità del tracciato bagnato, alla partenza spara dentro tutte le marce, incredibile, fa un giro dopo l'altro come nulla fosse dando dimostrazione che si può fare tranquillamente, a fine gara raggiunge Hosek e come si rende conto di chi ha davanti, rallenta e non lo supera per religioso rispetto. Scena meravigliosa, incredibile, quei momenti sono valsi ogni sforzo, lavoro o cos'altro io abbia dovuto fare per essere lì a vedere quel momento.
Peccato per la successiva scena dove lo stesso Ceco cerca di uscire dal cancello di ingresso e non vedendoselo giustamente aprire, si innervosisce gira il proto e riempie di terra tutto il personale di quell'area. Assurdo, come rovinare un momento magico. Ovviamente pilota chiamato in direzione gara, interrogato sull'accaduto richiamato e quant'altro previsto.

La gara in sè ha riservato parecchie sorprese, un Cosmo più performante, un Chiggiato alle prese con qualche noia meccanica, un Hosek che vince manche 2 (da lacrime d'emozione) col suo spettacolare proto con motore Porsche GT3 RS, un Semenzato con diversi problemi, ma che alla fine giunge terzo dietro ad un Vaculik che mano mano cresce giro dopo giro al debutto sul suo SB e conquista in secondo posto finale. Davide Casarin ha avuto coraggio, forse anche fortuna, ma assolutamente anche tanta capacità, confermo la parabola crescente dell'affidabilità e della performance che gli ha permesso di conquistare il primo posto, complimenti!
La fortuna è riferita più che altro alla collisione in finale, al primo giro con Kuba Kubice che ha avuto la peggio e si è ritrovato ultimo, in una pista dove fare una rimonta colossale si è dimostrato meno facile che altrove, comunque fa sapere che per lui è stato un bel evento e torna a casa contento nonostante tutto. La corona di pilota sfortunato ahimè va a Consoli, era una speldida giornata, ma ci siamo ritrovati con una ruota in meno. Peccato davvero, ma il feeling col mezzo c'è ed è migliorato a mio avviso.

catBuggy1600:
Grasselli Senior supremo assoluto, mai pulito il cofano del suo gioiello bianco. mi tolgo il cappello.
Dietro bellissima gara, combattuta, peccato per la mancanza di Novotny, ma bene benissimo per tutti i presenti. Caronelli un po' meglio a bordo di questo che ho saputo essere un altro proto Spitznaghel, peccato per Grasselli Mattia e bello spettacolo offerto dal pilota Ceco.

Cat Touring 2wd:
la manche bagnata ha regalato dei giri divertenti, per il resto ovviamente resta in attesa di altri piloti.

Touring 4wd:
Stecca sempre davanti, due manche vinte e finale con pochi pensieri. subito dietro un Amatori d'altri tempi, sempre più competitivo, ma con dei problemimi tecnici al mezzo un po' ad intermittenza, inizia a far preoccupare gli avversari, terzo Sebo con una gara davvero buona, ma la performance inferiore l'ha avuta forse prorpio in finale.
In crescita Negri con Subaru che gira bene e KO per il propulsore di casa Casalboni. Buono anche De Fortunatianche se un po' troppo smacchinato dagli avversari in finale.

Kartcross:
"...ma cosa hai messo nel caffè, che ho bevuto lì da te.." cantava questa canzone il Diablo dopo l'erroraccio in finale che gli è costato tutto, ma d'altronde se vai a cena dall'avversario.....
Scherzi a parte, Massimo Ruzzante girava forte e ha vinto, difficile da battere stavolta, alto il livello del fratello Enrico, ma meno fortuna per lui. Ko per Fontana e gran recupero per Zoppetti, complimenti. Demolito ed incredulo Tiramani che non riusciva ad uscire dal suo Kart dopo esser uscito di pista quando era in testa alla gara in finale.
Tanti tantissimi gli eventi accaduti, pareva essere la giornata di Modolo, ma coinvolto nella confusione di curva due in finale ci ha rimesso tutto il buono costruito, peccato per lui perchè era davvero in palla.
Giornata davvero da leone per Barbieri che conquista, col coltello fra i denti il terzo posto, meritatissimo per tenacia e voglia di arrivare.

Gruppo 0:
spettacolo, a volte un po' troppa irruenza, ma un ottimo livello di tutti e tre i "ragazzini terribili".
Vedere girare gli alfa racing assieme ai nostri è stata l'emozione più bella di questo gruppo, che ha dato battaglie continue e tanto show.

Unica nota negativa ai piloti: spesso non scendono dal mezzo una volta fermo in pista nonostante i segni dei commissari, assolutamente non va bene.
Nota positiva: direttore di gara sul pezzo, deciso, tranquillo e soprattutto che conosce la disciplina, ho apprezzato tutte le sue scelte complimenti!


Spero di non aver dimenticato troppe cose e non aver scritto cose errate.

PS: Bellissima la scena dei Ruzzante che aiutano Firenze a cambiare motore quando ha avuto problemi, sapendo che era senza i suoi meccanici, scene di sport vero. Bravi davvero e complimenti per la sportività.
[Edited by TerraNelSangue 5/4/2021 9:01 PM]
5/4/2021 6:48 PM
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,409
Registered in: 5/12/2008
Location: ALBANO LAZIALE
Age: 41
Amministratore
Gold User
SUCCESSO E SPETTACOLO ALL’EUROPEO DI VIGHIZZOLO D’ESTE

Due giornate intense nella pista padovana del Circuito Este Off Road di Vighizzolo.

Era previsto un weekend di piovoso ma, il disatteso cambiamento delle condizioni meteo con pioggia del sabato, seguito dall’aumento delle temperature e dal sole per la finale della domenica, ha proposto un tracciato molto interessante con qualsiasi tipologia di fondo, in cui anche la scelta delle gomme oltre all’abilità dei concorrenti, si è rivelata importante per l’esito delle prestazioni.

Consueta bagarre in circuito e lotte serrate tra i protagonisti, hanno colorato il 2° Autocross Paese di Vighizzolo d’Este, valevole per il Campionato Europeo CEZ e Italiano Autocross.

Nel gruppo 0, quello riservato agli Junior Buggy degli ormai ribattezzati “ragazzini terribili” non ancora maggiorenni, Martin Vaculik e Daniel Pytloun hanno avuto la meglio sul Campione 2020 della categoria Valentino Ledda che, nonostante il proprio mezzo abbia avuto un fine settimana un po’ sofferto, si è aggiudicato un meritatissimo terzo posto.
Nel gruppo 1 Tax 2.0 vittoria solitaria per Pierpaolo Caputo e la sua Peugeot 205 Rallye.
Peter Stecca, una gara perfetta per lui con la Mitsubishi Lacer Evo VIII del Funny Team e Giancarlo Amatori su Mitsubishi Mirage, rispettivamente vincitore e secondo classificato, hanno dominato il Gruppo 2 Tax 4x4, in cui al terzo posto è arrivato lo slovacco Jan Sebo.
Nel terzo raggruppamento, quello più numeroso appartenente alla categoria Kart Cross, ancora una volta lo spettacolo non è mancato con lotte fino all’ultimo giro; Gabriele Zoppetti con il suo nuovissimo mezzo e con la sua indubbia abilità alla guida, è riuscito a conquistare la seconda posizione dietro a un imprendibile Massimo Ruzzante giunto al primo posto, ma tagliando il traguardo prima di Andrea Barbieri, terzo classificato.
I buggy 1.6 hanno visto posizionarsi il veloce Cristian Grasselli al primo posto, seguito da Martin Kladecik e Alessandro Gizzi.
Nel gruppo 5 quello riservato ai superbuggy, potenti mezzi da oltre 4000cc, Davide Casarin, Campione Italiano 2020, continua a non smentire la propria indiscussa capacità di guida, salendo sul gradino più alto del podio nonostante la presenza del velocissimo avversario cecoslovacco Vojtech Vaculik, giunto secondo e Dino Semenzato che ha concluso la sua gara in terza posizione.

Grande soddisfazione manifestata da Laura Lombardi in rappresentanza della Scuderia Livorno Rally e Fabio Bada della Este Off Road, che hanno ricevuto riscontri positivi sia dai concorrenti italiani che stranieri.

Tutte le informazioni nei siti www.circuitoesteoffroad.it e www.scuderialivornorally.it

Ufficio Stampa Scuderia Livorno Rally
scuderialivorno@yahoo.it
www.scuderialivornorally.it

drivEvent Adventure - DrivEvent Srl
Circuito Este Off-Road
Rudy Briani
Rudy Briani
Scuola Pilotaggio DrivEvent
autocrossitalia.it

____________

CONSOLI ALDO
Previous page | 1 2 3 4 | Next page
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]
Feed | Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin | Regolamento | Privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 6:39 AM. : Printable | Mobile - © 2000-2021 www.freeforumzone.com