blog1912
printprintFacebook
 
Previous page | 1 | Next page
Facebook  

+ di un mese senza calcio... Sensazioni?? Come state vivendo questa condizione di vita da reclusi??

Last Update: 4/2/2020 10:51 AM
Author
Print | Email Notification    
OFFLINE
Post: 763
Location: NOVA MILANESE
Age: 50
Gender: Male
3/27/2020 8:56 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

+ di un mese senza calcio... Sensazioni?? Come state vivendo questa condizione di vita da reclusi??
Bene... Anzi male, siamo ad oltre un mese senza sentire parlare del nostro amato calcio, con l'aggravante (giusta) del non poter uscire di casa se non per motivi di lavoro o approvigionamento alimentare.
Io per mia fortuna, o sfortuna lavoro per un ecommerce alimentare(esselunga) per cui la giornata la passo quasi interamente a lavoro.
Ma quanti di voi sono costretti a rimanere a casa, causa restrizioni governative per arginare questa bestia di virus??
Ma soprattutto l'incognita resta sempre per quanto tempo attività commerciali, edilizie insomma tutto il settore imprenditoriale dovrà restare fermo??
Cosa pensate ce la faremo ad uscire da questa guerra, così definita da tutti??
Esprimete le vostre opinioni, sarebbe interessante sapere da ognuno di voi qual è il vostro punto di vista!
Buona vita a tutti.... È soprattutto cerchiamo di essere positivi, perché anche se i tempi saranno lunghi né verremo fuori, e magari apprezzeremo molto di più tutto ciò che il dono della vita c'ha dato!!
[Edited by m.totaro 3/27/2020 9:14 AM]
OFFLINE
Post: 1,429
Location: MORBEGNO
Age: 43
Gender: Male
3/27/2020 2:06 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: + di un mese senza calcio... Sensazioni?? Come state vivendo questa condizione di vita da reclusi??
m.totaro, 27/03/2020 08:56:

Bene... Anzi male, siamo ad oltre un mese senza sentire parlare del nostro amato calcio, con l'aggravante (giusta) del non poter uscire di casa se non per motivi di lavoro o approvigionamento alimentare.
Io per mia fortuna, o sfortuna lavoro per un ecommerce alimentare(esselunga) per cui la giornata la passo quasi interamente a lavoro.
Ma quanti di voi sono costretti a rimanere a casa, causa restrizioni governative per arginare questa bestia di virus??
Ma soprattutto l'incognita resta sempre per quanto tempo attività commerciali, edilizie insomma tutto il settore imprenditoriale dovrà restare fermo??
Cosa pensate ce la faremo ad uscire da questa guerra, così definita da tutti??
Esprimete le vostre opinioni, sarebbe interessante sapere da ognuno di voi qual è il vostro punto di vista!
Buona vita a tutti.... È soprattutto cerchiamo di essere positivi, perché anche se i tempi saranno lunghi né verremo fuori, e magari apprezzeremo molto di più tutto ciò che il dono della vita c'ha dato!!


E' dura… Aspetto sempre con attesa le 18 per sapere se si va verso il miglioramento e quindi la normalità.

OFFLINE
Post: 763
Location: NOVA MILANESE
Age: 50
Gender: Male
3/28/2020 6:59 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Silenzio tombale....segnale oserei dire allarmante....si percepisce anche qui in questo piccolo forum,la sofferenza e la preoccupazione di questo maledetto virus, che da qualche mese ha stravolto l'intera comunità italiana e ad oggi anche di molte altre.
Certo che il calcio ora come ora non conta un cazzo....ma permettetemi di dirlo....siamo proprio degli sfigati😄
Vedremo come finirà... ma tutte quelle società che hanno investito fior di quattrini per raggiungere la serie B,per poi trovarsi con un pugno di mosche....non credo che i presidenti delle società con tali obiettivi se ne stiano con le mani in mano...ne vedremo delle belle, questo e poco ma sicuro!!
Buona vita a tutti....E teniamo duro mi raccomando...💪💪💪
OFFLINE
Post: 140
Location: ABBADIA LARIANA
Age: 27
Gender: Male
3/29/2020 3:33 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Ho la fortuna di lavorare ancora, anche se in telelavoro.
E' una cosa curiosa: quando andavo in ufficio guardavo con una certa invidia i miei colleghi europei che alternavano giorni in ufficio con altri di smart working. Ora che lo sto provando sulla mia pelle, non vedo l'ora di tornare in ufficio: una noia mortale, i giorni sono tutti uguali, mi metto a lavorare (gratis) anche nel w.e. (guardate l'ora in cui sto postando) per ammazzare il tempo.
Comunque è solo per il tempo di finir le ferie, perchè non appena terminano questi giorni, l'azienda mi passerà in cassa integrazione, già confermato. E allora rimpiangerò il telelavoro, soprattutto a fine mese, quando vedrò lo stipendio decurtato.
Il calcio? Non ci sto minimamente pensando, ma visto che questo è il forum dei tifosi, vi dirò che non sono preoccupato. Credo che la superiorità di Monza, Benevento e Reggina sia stata talmente palese che ,la promozione verrà riconosciuta. Senza contare che i nostri nomi avranno sicuramente il loro peso in federazione, e non poco.
Diverso è il discorso nel girone B, dove la supremazia del Vicenza non è così netta, ma a quel punto o le passano tutte o nessuna.
Quanto all'hockey, invece, non ho capito cosa ne hanno fatto del campionato: Brambilla ha detto arrivederci all'anno prossimo, ma il campionato? E' stato assegnato al Lodi? Oppure è stato annullato?
OFFLINE
Post: 13
Location: MONZA
Age: 55
Gender: Male
3/30/2020 7:12 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

bisogna avere fede e crederci

sembra un film di fantascienza ma è realtà

squadra che vince non si cambia, c'è un leggero calo e quindi ancora tutti in casa

ce l'hanno fatta i nostri untori Cinesi ce la faremo pure noi

calcio

speriamo che non gli venga in mente di annullare i campionati

sarebbe veramente una beffa a 16 punti seconda, sarebbe anche un segno destino beffa che la B è un miraggio


cmq sia pensiamo ad uscire da questa situazione di merda poi si vedrà

W Monza w la Lombardia la regione più martoriata da questo nemico invisibile



OFFLINE
Post: 6,619
Location: MILANO
Age: 44
Gender: Male
4/1/2020 11:56 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Vita da reclusi sì, ma in azienda. Sto facendo turni massacranti dalle 7 di mattina fino alle 11 di sera (quando va bene) e solo perchè qualcuno ha pensato bene di mettersi in ferie non per motivi che considererei anche validi (paura del contagio, periodo programmato da tempo o cose simili ma solo perchè "sono tutti a casa e perchè io no?". Peccato che quei "tutti a casa" lo sono perchè (faccio esempi ...) ha il partner positivo (lavora in ospedale), mamma ricoverata e nonostante la malattia ed i parenti positivi non gli fanno il tampone oppure ha perso entrambi i suoceri ed il partner è positivo al virus oppure ha perso i fratelli della mamma e la mamma è ricoverata in ospedale. Ho fatto solo alcuni esempi ma ne avrei almeno una dozzina di simili con storie più o meno tragiche. Questo mi fa incazzare più della stanchezza, te ne fotti degli altri. Son certo che ne pagheranno le conseguenze in tanti per queste storie. Non vedo l'ora che arrivi quel momento per poter dire:"Adesso puoi stare tranquillo a casa mentre gli altri sono al lavoro".

A parte questo, non ho tempo per pensare al Monza se non alla domenica quando, davvero stavolta, sono recluso in casa. Io, abituato a fare tanti chilometri e tante gite in giro per l'Italia, devo rimanere a casa. Fortunatamente ne ho talmente piene le balle durante la settimana che nel weekend anche starmene allungato sul letto o sul divano a guardare qualche serie TV (di cui difficilmente vedo la fine del primo episodio e certamente non la fine del secondo, mi addormento prima!) o giocare con i figli alla play/xbox (finendo sistematicamente per tirare contro il muro il joystick, o come cazzo lo chiamano oggi il controller ...) o grattare qualche cane o gatto che ti ricambia con fusa o affetto in genere, non mi dispiace affatto.

Per il campionato ... Non ho dubbi di come andrà a finire. La prossima stagione che si disputerà noi saremo in B. Non so come accadrà ma così sarà. Di certo sposo l'appello dell'amico "Bocia" che ha chiesto la chiusura del campionato anche se sono certo che non accadrà perchè son troppi gli interessi in ballo ed i valori, quelli veri, non contano più. Chiudere il campionato così come è ora sarebbe un segnale per tutta la nazione che i valori contano ancora. Purtroppo gli unici valori che contano sono i soldi, gli sghèi, i danèe, i solcch ... Chiamateli come volete. Io vorrei che il Monza forzasse la mano sulla Lega dicendo:"les jeux sont faits!", non ci importa della classifica, delle partite che mancano, troviamo una soluzione a tavolino ma non torniamo a giocare fino alla prossima stagione. Ma ora, parafrasando il Bocia, esultare per un gol di Mota non ha più senso.
[Edited by TifosodaBG 4/1/2020 11:57 AM]
-----------------------------------------

L'ALCOOL E' NEMICO DELL'UOMO ...
CHI FUGGE DAVANTI AL NEMICO E' UN CODARDO!

(scritta anonima letta nel ristorante prima della partita ad Alessandria)
OFFLINE
Post: 1,429
Location: MORBEGNO
Age: 43
Gender: Male
4/1/2020 4:49 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

TifosodaBG, 01/04/2020 11:56:

Vita da reclusi sì, ma in azienda. Sto facendo turni massacranti dalle 7 di mattina fino alle 11 di sera (quando va bene) e solo perchè qualcuno ha pensato bene di mettersi in ferie non per motivi che considererei anche validi (paura del contagio, periodo programmato da tempo o cose simili ma solo perchè "sono tutti a casa e perchè io no?". Peccato che quei "tutti a casa" lo sono perchè (faccio esempi ...) ha il partner positivo (lavora in ospedale), mamma ricoverata e nonostante la malattia ed i parenti positivi non gli fanno il tampone oppure ha perso entrambi i suoceri ed il partner è positivo al virus oppure ha perso i fratelli della mamma e la mamma è ricoverata in ospedale. Ho fatto solo alcuni esempi ma ne avrei almeno una dozzina di simili con storie più o meno tragiche. Questo mi fa incazzare più della stanchezza, te ne fotti degli altri. Son certo che ne pagheranno le conseguenze in tanti per queste storie. Non vedo l'ora che arrivi quel momento per poter dire:"Adesso puoi stare tranquillo a casa mentre gli altri sono al lavoro".

A parte questo, non ho tempo per pensare al Monza se non alla domenica quando, davvero stavolta, sono recluso in casa. Io, abituato a fare tanti chilometri e tante gite in giro per l'Italia, devo rimanere a casa. Fortunatamente ne ho talmente piene le balle durante la settimana che nel weekend anche starmene allungato sul letto o sul divano a guardare qualche serie TV (di cui difficilmente vedo la fine del primo episodio e certamente non la fine del secondo, mi addormento prima!) o giocare con i figli alla play/xbox (finendo sistematicamente per tirare contro il muro il joystick, o come cazzo lo chiamano oggi il controller ...) o grattare qualche cane o gatto che ti ricambia con fusa o affetto in genere, non mi dispiace affatto.

Per il campionato ... Non ho dubbi di come andrà a finire. La prossima stagione che si disputerà noi saremo in B. Non so come accadrà ma così sarà. Di certo sposo l'appello dell'amico "Bocia" che ha chiesto la chiusura del campionato anche se sono certo che non accadrà perchè son troppi gli interessi in ballo ed i valori, quelli veri, non contano più. Chiudere il campionato così come è ora sarebbe un segnale per tutta la nazione che i valori contano ancora. Purtroppo gli unici valori che contano sono i soldi, gli sghèi, i danèe, i solcch ... Chiamateli come volete. Io vorrei che il Monza forzasse la mano sulla Lega dicendo:"les jeux sont faits!", non ci importa della classifica, delle partite che mancano, troviamo una soluzione a tavolino ma non torniamo a giocare fino alla prossima stagione. Ma ora, parafrasando il Bocia, esultare per un gol di Mota non ha più senso.

Bergamo, permettimi di non essere d'accordo. Se ci fossero le condizioni preferirei che si giocasse e che non si lasciasse la stagione monca.
OFFLINE
Post: 6,619
Location: MILANO
Age: 44
Gender: Male
4/2/2020 10:51 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
GiorgioG.76, 01/04/2020 16:49:

Bergamo, permettimi di non essere d'accordo. Se ci fossero le condizioni preferirei che si giocasse e che non si lasciasse la stagione monca.



Questo il linkal testo completo della lettera del Bocia.

Tutte le volte che la rileggo mi vien la pelle d'oca. Nessuno di quelli che è fuori Bergamo in questo periodo ha descritto la situazione come lui che ha deciso di vivere a centinaia di chilometri dalla sua città. Non ci si rende conto davvero di cosa sia successo nelle ultime tre/quattro settimane fra Bergamo e Brescia. Non ci si rende conto di cosa sta succedendo ancora oggi. E non ci si rende conto di cosa può succedere domani. Ma non solo a Bergamo e Brescia, a tutta Italia.

Invece dei flashmob, dei cantanti in tv dalla loro bella casa, dai racconti di ricordi dei vips, preferisco centomilamilioni di volte quelli che per riempire i vuoti della quarantena forzata vanno a dar supporto agli ospedali (come i SAB) o a fare gli imbianchini, i carpentieri, i muratori o quant'altro per costruire gli ospedali (come gli ultras della Curva Nord). Potrei citarne mille altri. Tra i quali gli operatori sanitari di ogni ordine e grado che in quarantena forzata ci vanno solo se malati realmente.

Ma se davvero pensate che tutto questo si possa dire solo della città di Bergamo, vi state sbagliando. In molte altre città, seppur con numeri più contenuti, la tragedia è stata vissuta allo stesso modo. L'unica cosa che spero è che nessuna delle altre città italiane possa vivere il dramma di sentire decine di ambulanze al giorno girare per le strade deserte a velocità pazzesca per poter cercare di soccorrere quelli che forse hanno una speranza, di sentire le campane suonare a lutto decine di volte al giorno sapendo che nessuno dei suoi cari potrà piangere accanto al feretro, di sapere di medici che devono decidere se sia meglio provare a salvare una persona o un'altra perchè non hanno abbastanza posti letto e attrezzature per salvar entrambi o di conoscere infermieri che vedono spegnersi per soffocamento persone anziane negli ospizi perchè non era comunque possibile assisterli in altro modo.

Questi sono i valori in cui mi riconosco. Questi sono i valori che farebbero chiudere il campionato oggi, così come è. Perchè a maggio, giugno e, probabilmente, nemmeno a luglio ci saranno le condizioni sanitarie per poter giocare CON IL PUBBLICO. Ed allora il calcio, se non si fermerà, avrà perso la possibilità di tornare davvero quello che era, non business ma uno sport popolare. Lo sport che darà tempo e modo al proprio popolo di piangere i propri morti.

Poi rispetto l'opinione di tutti, ci mancherebbe, ma questo è il mio pensiero.
-----------------------------------------

L'ALCOOL E' NEMICO DELL'UOMO ...
CHI FUGGE DAVANTI AL NEMICO E' UN CODARDO!

(scritta anonima letta nel ristorante prima della partita ad Alessandria)
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
 | 
Reply

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 1:38 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com