printprint
New Thread
Reply
 

Virus cinese:Coronavirus cosa sta succedendo nel mondo?

Last Update: 11/26/2020 6:33 PM
Author
Print | Email Notification    
10/27/2020 9:23 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 28,574
TdG
Ecco cosa sta succedendo a Roma e in quasi tutta Italia!

www.ilfattoquotidiano.it/2020/10/27/roma-scontri-in-piazza-del-popolo-alla-manifestazione-contro-le-chiusure-bombe-carta-e-cassonetti-a-fuoco-polizia-usa-idranti/...

___________________________________________________________________
Forum Testimoni di Geova
_________________________________________________________________

Salmi 3:3 Ma tu, o Geova, sei uno scudo intorno a me,
sei la mia gloria, sei colui che mi solleva la testa.
10/28/2020 6:50 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 39,637
Location: PINEROLO
Age: 50
TdG
Francia, 'lockdown nazionale dalla mezzanotte di giovedì'
Secondo BFM-TV sarà più flessibile che in primavera

(ANSA) - PARIGI, 27 OTT - Il governo francese prevede un lockdown nazionale per un mese a partire dalla mezzanotte di giovedì: è quanto riferisce BFM-TV alla vigilia dell'intervento del presidente Emmanuel Macron. L'emittente precisa che il lockdown sarà più flessibile rispetto a quello della primavera scorsa. (ANSA).

Fonte
10/28/2020 6:51 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 39,637
Location: PINEROLO
Age: 50
TdG
Re: Francia, 'lockdown nazionale dalla mezzanotte di giovedì'
In Francia un secondo lockdown è diventato necessario: il numero degli infettati ha superato di gran lunga quello di marzo e continua a restare alto.

Vediamo come lo applicheranno e se sarà necessario anche in Italia.

Simon


10/28/2020 12:46 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 39,637
Location: PINEROLO
Age: 50
TdG
Covid, per Nature l' immunità di gregge è una 'falsa promessa'
Le voci degli esperti contrari

Il raggiungimento dell'immunità di gregge per Covid-19 è una "falsa promessa" che rischia di portare nuovi lutti e indicibili sofferenze: è esplicito il titolo scelto dal sito di Nature per un articolo in cui vengono raccolte le voci contrarie di epidemiologi ed esperti di salute pubblica che spiegano punto per punto le debolezze di questa teoria.

"Arrendersi al virus" non è una strategia sostenibile secondo Kristian Andersen, immunologo dello Scripps Research Institute a La Jolla (California), tra gli esperti interpellati da Nature. "Porterà morti e sofferenze inaccettabili e non necessarie. Non c'è una bacchetta magica che possiamo usare. Dobbiamo affrontare la realtà: prima d'ora non abbiamo mai raggiunto l'immunità di gregge attraverso l'infezione naturale con un nuovo virus e SarsCoV2 sfortunatamente non fa eccezione".

...

Fonte
10/28/2020 12:47 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 39,637
Location: PINEROLO
Age: 50
TdG
Re: Covid, per Nature l' immunità di gregge è una 'falsa promessa'
E' una questione che accomuna "no vax" e "no mask", principio sul quale si fondano tanti tipi di cure.


Simon
10/28/2020 12:49 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 33,060
Moderatore
certo che l'immuntà di gregge non si può raggiungere con un virus che muta...
come per l'influenza comune, ogni anno nuovo vaccino..
altrimenti saremmo già immunizzati dalla prima volta che abbiamo contrato l'influenza stagionale.

Nn capisco i no-mask, se le maschere permettono di abbassare la carica virale nel caso si venisse a contatto con il virus, si avrebbe la possibilità di accedere a cure meno invasive e piu risolutive.
Quindi perchè no alle mascherine?
Boh!?!

[Edited by Giandujotta.50 10/28/2020 12:52 PM]
10/28/2020 2:07 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 28,574
TdG
Re:
Giandujotta.50, 28.10.2020 12:49:

certo che l'immuntà di gregge non si può raggiungere con un virus che muta...
come per l'influenza comune, ogni anno nuovo vaccino..
altrimenti saremmo già immunizzati dalla prima volta che abbiamo contrato l'influenza stagionale.

Nn capisco i no-mask, se le maschere permettono di abbassare la carica virale nel caso si venisse a contatto con il virus, si avrebbe la possibilità di accedere a cure meno invasive e piu risolutive.
Quindi perchè no alle mascherine?
Boh!?!





Perchè si pensa che portando la mascherina anche all'aperto per diverse ore creano il pericolo di sviluppare ulteriori colture di virus, e successive infezioni letali.Respirando ciò che esce da noi,ovvero le nostre tossine e virus che escono, perché devono uscire,il nostro corpo le espelle,però,Ri respirando ciò che buttiamo fuori col fiato,si creano delle nuove colture virali rafforzate,all’interno della mascherina,colture virali,che stavolta si,andranno ad infettarci,anche se prima eravamo sani,andranno a crearci lesioni laringo,faringee,tracheo,bronchiali polmonari,difficoltà respiratorie,e sanguigne,anche letali.E’ come se mangiassimo o bevessimo le nostre stesse feci ed urine.Indossatele soltanto se siete in luoghi chiusi ed affollati.-

www.nextquotidiano.it/mascherine-dannose-per-la-salute-no-mask-fa...

___________________________________________________________________
Forum Testimoni di Geova
_________________________________________________________________

Salmi 3:3 Ma tu, o Geova, sei uno scudo intorno a me,
sei la mia gloria, sei colui che mi solleva la testa.
10/29/2020 6:33 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 102
Age: 14
youtu.be/exa58MQrw9A

Buonasera a tutti!
Spero si veda perchè è significativo quello che dice questo signore a proposito delle mascherine. [SM=g27993]
10/29/2020 6:49 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 33,060
Moderatore
"Mascherine, quali sono quelle veramente utili e come vanno indossate
Tipo, modalità di utilizzo, efficacia: cosa c’è da ricordare su questo fondamentale sistema di protezione «di comunità» e personale, adesso che si trovano a prezzo calmierato in farmacia e che in alcune regioni sono d’obbligo sempre, anche all’aperto
di Mariolina Iossa

Se c’è uno strumento davvero strategico per fermare o almeno contenere il più possibile l’avanzata del virus, questo è la mascherina. Quando è scoppiata l’epidemia non se ne trovavano se non quasi esclusivamente di fabbricazione cinese, Paese unico al mondo per diffusione di questo strumento di protezione collettiva anche in era pre Covid. Adesso tutti i paesi occidentali stanno diventando autosufficienti nella produzione di mascherine.

Le «alleate» contro il virus
Questa premessa è indispensabile per comprendere perché in una fase iniziale, quando le mascherine non c’erano, i medici e gli esperti dell’istituto superiore di Sanità calcavano la mano soprattutto sul distanziamento, che resta comunque l’altro mezzo che fa da reale barriera al virus. Ma adesso che le mascherine ci sono e che le chirurgiche si trovano in farmacia a prezzo calmierato, a 0,50 centesimi l’una, e dopo che, finita l’euforia estiva che ci ha fatto credere di esserci messi il virus alle spalle, alcune regione tra cui oggi il Lazio hanno introdotto l’obbligo di mascherina anche all’aperto, è bene fare un riepilogo di quali sono quelle realmente protettive per la comunità e per sé stessi, quali quelle inutili, come indossarle perché siano veramente efficaci e non si trasformino in un optional o peggio in un accessorio da sfoggiare.


La chirurgica
La più diffusa è la mascherina chirurgica, ed è quella consigliata dalle autorità sanitarie quando si ha necessità di uscire di casa per fare la spesa, andare in farmacia, per situazioni di emergenza e per andare al lavoro. Si dice che è uno strumento di protezione di «comunità» perché è utile solo se la indossano tutti, perché impedisce la fuoriuscita di droplet (le goccioline di saliva che tutti emettiamo anche solo quando parliamo) o secrezioni da bocca e naso a causa di eventuale tosse, raffreddore e/oo sintomi da Covid. Secondo l’Oms infatti, il potere filtrante delle chirurgiche è al massimo del 20% verso chi le indossa, ma è del 95% verso l’esterno. Le chirurgiche sono quelle più consigliate per la vita normale perché sono leggerissime, si respira abbastanza facilmente. Ma tutti devono indossarle altrimenti la protezione per sé non è garantita. Inoltre, vanno indossate per 7-8 ore, quindi al massimo per una giornata , e poi rigorosamente gettate via.

Le Ffp2
Protettive per gli altri e anche per sé stessi sono invece le Ffp2, che conosciamo anche con la dicitura asiatica KN95 (quindi se leggiamo Ffp2 o KN95 sappiamo che stiamo parlando dello stesso tipo di mascherina): sono più pesanti e la respirazione è più difficoltosa se indossate a lungo ma sono quelle che garantiscono protezione anche per sé. Se tutti rispettassero l’uso delle chirurgiche quando è necessario non ci sarebbe bisogno di ricorrere alle Ffp2. Anche perché sono più costose, in farmacia si trovano a 4 euro. Filtrano però sia in entrata sia in uscita al 92% e sono consigliate per operatori sanitari, forze dell’ordine, ma anche per tutti i normali cittadini che si trovano in situazione «a rischio»: bene sempre tenerne una perché se ci troviamo in ambienti dove qualcuno non indossa la chirurgica, possiamo proteggere ed autoproteggerci. Le Ffp2 se usate per poche ore al giorno possono essere riutilizzate fino ad un massimo di tre giorni, poi vanno comunque buttate.

Con o senza valvola, differenze
Le Ffp2 più diffuse non hanno valvola, quindi la respirazione è molto più difficoltosa ma sono utili per sé e per gli altri negli assembramenti (sempre se c’è qualcuno che non indossa la chirurgica, che invece è sufficiente se tutti la portiamo) . Quelle con la valvola invece proteggono soltanto chi le indossa e sono state definite mascherine «egoiste», perché appunto proteggono solo in entrata. Come le chirurgiche, del resto: quindi se ci troviamo in un assembramento e ci sono persone con le Ffp2 con valvola, ricordiamoci che non ci stanno proteggendo, proteggono solo se stessi. Sono infatti raccomandate e usate, giustamente, soltanto per il personale medico che ha a che fare ogni giorno con i pazienti Covid. Quelle con valvola protettive sia in entrata sia in uscita al 98% sono le Ffp3, molto più costose, e comunque inutili se tutti siamo rispettosi ed utilizziamo sempre la chirurgica (o la Ffp2 senza valvola) quando è necessario. Anche le Ffp3 sono indicate per i medici, e per tutti quelli che sono di necessità costretti a stare a contatto con un soggetto positivo.

Le mascherine di tessuto, una moda
Ed eccoci arrivati alle mascherine che adesso tanto vanno di moda e che sono diventate un accessorio: le mascherine di stoffa. Bellissime, colorate, impreziosite da strass, pur essendo accettate dalla comunità scientifica, non sono sicure quanto le meno belle mascherine chirurgiche. Non essendo usa e getta, vanno lavate spesso anche ogni giorno, in lavatrice a temperature sopra i 60 gradi, e anche se sono da preferire per l’ambiente, danneggiato da questa enorme quantità di scarti da smaltire, bisogna ricordare che non sempre proteggono adeguatamente sé e gli altri. Una quarantina di aziende produttrici hanno avuto una validazione dall’Iss, molte altre le producono come accessorio di tendenza. Hanno un qualche potere filtrante in uscita, ma limitatamente a starnuto, colpo di tosse e droplet, e comunque la barriera è inferiore alla chirurgica, perché raramente riescono a filtrare particelle di dimensioni inferiori ai 5 micron, quindi soprattutto in ingresso non garantiscono la protezione dal contagio se la barriera di «comunità» non è compatta.

Come indossarle
Ecco perché Altroconsumo ha di recente lanciato un appello al ministero della Salute per stabilire «dei requisiti minimi di performance per mascherine a uso esclusivo della comunità, lavabili e riutilizzabili per più cicli, validate da un laboratorio indipendente e facilmente identificabili grazie ad un logo univoco». In ogni caso, per tutte queste tipologie valgono le quotidiane regole di igiene: attenzione a indossarle correttamente, non toccare con mani non igienizzate la parte interna e evitare sempre di toccare quella esterna, potenzialmente a contatto con il virus.

Altra raccomandazione inderogabile: le mascherine devono aderire bene al volto, coprire bene bocca e naso, non lasciare «buchi» aperti, anche di lato. Portarle sotto il naso o sotto il mento non ha alcuna efficacia. Ed è anche un gesto di strafottenza che provoca irritazione. Con garbo e gentilezza, facciamo sempre notare, quando ci troviamo in autobus o in assembramenti, come vanno indossate."

3 ottobre 2020 (modifica il 3 ottobre 2020 | 18:03)
RIPRODUZIONE RISERVATA

www.corriere.it/cronache/20_ottobre_03/mascherine-quali-sono-quelle-veramente-utili-come-vanno-indossate-28a9343c-0562-11eb-867c-57744a2cab...
10/29/2020 6:54 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 33,060
Moderatore

Tra l'altro parlando di malattie contagiose, persino il libro di Levitico al cap 13:45 raccomanda di coprire la bocca:

"quando il lebbroso che ha questa malattia, deve indossare vesti strappate, lasciarsi i capelli in disordine, coprirsi i baffi e gridare: "Impuro, Impuro!"

e raccomanda il distanziamento sociale al vv 46
"Rimarrà impuro per tutto il tempo in cui avrà questa malattia.
Essendo impuro dovrà vivere isolato. Dovrà abitare fuori dall'accampamento."
10/29/2020 6:55 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 102
Age: 14
youtu.be/y0iR60KhWok

Ma ho trovato altrettanto interessante ciò che dice sopra anche questo signore.
Questo tanto per ascoltare anche altre voci...
10/29/2020 6:57 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 33,060
Moderatore
Il problema del contagio riguarda anche la carica virale
meno grave è la carica virale, piu facilmente si supera la malattia e le mascherine servono proprio anche a questo, a limitare la carica virale...

un conto è farsi investire da una bicicletta un altro da un camion a rimorchio
10/29/2020 7:04 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 33,060
Moderatore
Re:
Gioele.c, 29/10/2020 18:55:

https://youtu.be/y0iR60KhWok

Ma ho trovato altrettanto interessante ciò che dice sopra anche questo signore.
Questo tanto per ascoltare anche altre voci...



"Palù ha sostenuto che nel momento in cui il risultato di un tampone per Sars-Cov-2 dà un esito positivo, non è detto che questo implichi che nell’organismo del soggetto che vi si è sottoposto vi sia un virus capace di contagiare. Al contrario, il risultato potrebbe essere legato alla presenza di «un po’ di acido nucleico del virus, ma non è detto che quell’acido nucleico rappresenti una particella virale infettante: può essere un residuo, un virus morto, oppure non è detto che quell’acido nucleico sia rappresentante di una concentrazione di virus sufficiente a infettare». fonte

Il problema è che non soppiamo, per ogni sintomatico quale sia la carica virale che ha in corpo...
per cui preferisco che chi è positivo, se ne stia in quarantena...
anche perchè il risultato del liberi tutti, è sotto gli occhi di tutti..siamo ai numeri di Marzo.
Ci va bene che si sono affinate le cure...
ma non avrei proprio voglia di testarle per provarne l'efficacia.

Cerchiamo di essere responsabili e prudenti.
10/29/2020 7:13 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 39,637
Location: PINEROLO
Age: 50
TdG
Re:
Giandujotta.50, 10/29/2020 6:54 PM:


Tra l'altro parlando di malattie contagiose, persino il libro di Levitico al cap 13:45 raccomanda di coprire la bocca:

"quando il lebbroso che ha questa malattia, deve indossare vesti strappate, lasciarsi i capelli in disordine, coprirsi i baffi e gridare: "Impuro, Impuro!"

e raccomanda il distanziamento sociale al vv 46
"Rimarrà impuro per tutto il tempo in cui avrà questa malattia.
Essendo impuro dovrà vivere isolato. Dovrà abitare fuori dall'accampamento."



Esatto, concordo, la Bibbia e la legge mosaica davano già a suo tempo delle indicazioni sul distanzamento sociale, o meglio, su quello che chiamiamo oggi distanziamento sociale.

Simon
10/29/2020 7:38 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 102
Age: 14
10/30/2020 10:09 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 102
Age: 14
Re: Re:
Giandujotta.50, 29/10/2020 19:04:



"Palù ha sostenuto che nel momento in cui il risultato di un tampone per Sars-Cov-2 dà un esito positivo, non è detto che questo implichi che nell’organismo del soggetto che vi si è sottoposto vi sia un virus capace di contagiare. Al contrario, il risultato potrebbe essere legato alla presenza di «un po’ di acido nucleico del virus, ma non è detto che quell’acido nucleico rappresenti una particella virale infettante: può essere un residuo, un virus morto, oppure non è detto che quell’acido nucleico sia rappresentante di una concentrazione di virus sufficiente a infettare». fonte

Il problema è che non soppiamo, per ogni sintomatico quale sia la carica virale che ha in corpo...
per cui preferisco che chi è positivo, se ne stia in quarantena...
anche perchè il risultato del liberi tutti, è sotto gli occhi di tutti..siamo ai numeri di Marzo.
Ci va bene che si sono affinate le cure...
ma non avrei proprio voglia di testarle per provarne l'efficacia.

Cerchiamo di essere responsabili e prudenti.






Sai quante persone vengono a contatto con virus di vario tipo? Sicuramente miliardi, quindi cosa facciamo,chiudiamo il pianeta Terra in casa? A quest'ora dopo 8 mesi, ripeto OTTO MESI di pandemia dovrebbero esserci milioni di morti solo in Italia, invece non succede nulla , c'è più probabilità di morire in un incidente stradale. Le mascherine (del tutto inutili se non in contesti medici specifici) stanno abbassando pericolosamente le naturali difese immunitarie delle persone (oltre all'anidride carbonica, all'ipossia, ai germi, alle sostanze tossiche, alla gravissima assenza di espressioni facciali, e a tutto il resto).
in pratica se non ci si ammala di Covid19 ci si ammala per le mascherina indossate.Nessuna influenza è semplice per chi ha problemi di salute!
Buongiorno a tutti.

10/30/2020 10:28 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,418
Location: BARI
Age: 67
Re: Re: Re:
Gioele.c, 30/10/2020 10:09:






Sai quante persone vengono a contatto con virus di vario tipo? Sicuramente miliardi, quindi cosa facciamo,chiudiamo il pianeta Terra in casa? A quest'ora dopo 8 mesi, ripeto OTTO MESI di pandemia dovrebbero esserci milioni di morti solo in Italia, invece non succede nulla , c'è più probabilità di morire in un incidente stradale. Le mascherine (del tutto inutili se non in contesti medici specifici) stanno abbassando pericolosamente le naturali difese immunitarie delle persone (oltre all'anidride carbonica, all'ipossia, ai germi, alle sostanze tossiche, alla gravissima assenza di espressioni facciali, e a tutto il resto).
in pratica se non ci si ammala di Covid19 ci si ammala per le mascherina indossate.Nessuna influenza è semplice per chi ha problemi di salute!
Buongiorno a tutti.




Caro Gioele

sai benissimo che la nostra organizzazione ci ha messo al riparo
sacrificando la cosa più importante, il nostro "servizio pubblico"
della predicazione della buona notizia per la salvezza.e tutto il resto adunanze ecc.

quindi seguiamo le prevenzioni
la pandemia c'è ed è pericolosa
ho amici che lavorano in ospedale e mi raccontano..

la nostra organizzazione non è stupida il pericolo c'è
ammetto che si deve essere equilibrati

io la mascherina la metto quando ci sono persone intorno a me
non la metto in macchina quando sono da solo o quando vado con la mia bici
pure il diavolo ce ma non si vede [SM=g27987]
10/30/2020 11:46 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 33,060
Moderatore

Gioele, dovresti passare anche solo qualche ora, nemmeno tutto il turno, con mia nuora in rianimazione covid e vedresti come si stia arrivando alla saturazione delle postazioni con il personale medico e paramedico che già ora, con il cumulo dell'esperienza di marzo, qualsi al limite della forza emotiva.

un po come per la Spagnola che ha ucciso milioni di persone..

il problema è duplice, salute ed economia, cosa privilegiare?
se sei giovane, è facile che te la cavi, se si ha piu di 50 anni con qualche patologia debilitante ci sono probabilità che si finisca in rianimazione e forse intubato e tenuto a pancia in giu per 16 h per aiutare a distendere i polmoni e poi 8 ore supino e così per tutto il tempo, fino a che o si guarisce o muore..da soli.

certo, rispetto alla spagnola del secolo scorso siamo messi meglio con le terapie...ma i soggetti deboli non sono solo gli ultra 65enni..
ci sono i cardiopatici, gli obesi, quelli in dialisi eltre patologie che debilitano l'organismo...

dobbiamo sperare che oltre a cure efficaci e, magari preventive per molti, come il vaccino, ci siano anche provvedimenti organizzativi insieme a comportamenti responsabili da parte di tutti...

e come direbbe qualcuno: "io speriamo che me la cavo"
10/30/2020 1:21 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,666
Location: ANCONA
Age: 65
TdG
Le pandemie del passato ci insegnano. Tutte non sono durate meno di due anni. La Spagnola nella seconda ondata è stata molto più letale. La seconda ondata è sempre più letale. La Peste Nera uccise 2/3 della popolazione mondiale.

Quindi basta con questo negazionismo o questa fissa che le mascherine fanno male.

Il Sars-CoV2 è un virus molto forte. Vista la sua alta contagiosità. Chi l'ha preso in maniera forte, esposto ad una forte carica virale e ne è venuto fuori, ha sofferto molto. Qualcuno dice di aver avuto un prurito insopportabile all'interno degli organi respiratori, altri dicevano di sentirsi come avere dei sassi nei polmoni che raspavano.

Quindi cari negazionisti rendetevi conto delle testimonianze di chi è stato male e ne è venuto fuori.

Il governo non ama privarci di qualcosa. Ma le misure di sicurezza servono per salvare il più possibile le nostre vite. Rendiamoci conto di questo.

Capisco lo sconcerto dei ristoratori o di chi ha un'attività che non può mandare avanti per le restrizioni. Ma che cosa dobbiamo fare? Dobbiamo permettere al virus di circolare liberamente. Già circola liberamente nonostante le precauzioni. Figuriamoci se non prendiamo precauzioni. Il problema è che molti pensano che il virus non c'è ed è tutta un'invenzione. Ma non è così. Il virus c'è eccome.

Ciao
anto_netti


10/30/2020 6:07 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 102
Age: 14
Re: Re: Re: Re:
Angelo Serafino53, 30/10/2020 10:28:



Caro Gioele

sai benissimo che la nostra organizzazione ci ha messo al riparo
sacrificando la cosa più importante, il nostro "servizio pubblico"
della predicazione della buona notizia per la salvezza.e tutto il resto adunanze ecc.

quindi seguiamo le prevenzioni
la pandemia c'è ed è pericolosa
ho amici che lavorano in ospedale e mi raccontano..

la nostra organizzazione non è stupida il pericolo c'è
ammetto che si deve essere equilibrati

io la mascherina la metto quando ci sono persone intorno a me
non la metto in macchina quando sono da solo o quando vado con la mia bici
pure il diavolo ce ma non si vede [SM=g27987]





Caro Angelo,premettendo che qui chi ti scrive non è un negazionista,un no mask,un no vax ecc.Non ho neppure lontanamente simpatie politiche,e non so più come dirlo. A maggior regione perchè anche io sono un TdG E COME TE MI ATTENGO RISPETTOSAMENTE ALLE DECISIONI DELLO SCHIAVO FEDELE E SAGGIO. Ma dal momento che ciascuno di noi ha una testa ed un cervello,e dunque una persona pensante,questo non mi vieta di osservare quello che mi accade intorno con mente sgombra da pregiudizi di sorta. Inoltre,lo sforzo che faccio per sviluppare empatia,come l'organizzazione insegna,oltre che le Scritture,mi portano a considerare con mente aperta anche le ragioni degli altri,ovvero l'ascolto di ciò che dicono,compreso i numeri che vengono via via dati dai mezzi mainstream. Oltretutto,e lo ribadisco qui,mi permetto di parlare di ciò che penso,ed a volte questo supportato da altri e non da me, perchè questa è una cartella indirizzata alle "libere discussioni". Pertanto,al dì là del fatto che mi trovi d'accordo quando dici "la nostra organizzazione non è stupida il pericolo c'è
ammetto che si deve essere equilibrati", in questo contesto la nostra organizzazione non c'entra nel mio ragionamento libero da condizionamenti politici o di altra natura.Personalmente mi limito a trasmettere quello che vedo e sento ed ancora in linea con quanto la stessa organizzazione ci invita a fare,ovvero non prendere per oro colato tutto quanto i mezzi di informazione propinano.Tutto qua.Ad ogni modo grazie per la lezioncina,solo che la sua valenza era più appropriata se non ci trovavamo in sede di "LIBERE DISCUSSIONI". Un saluto. [SM=g27987]



New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 6:41 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com