Dal 2001, la più grande Community jacksoniana d'Italia
e Fan Club italiano di Michael Jackson
www.michaeljackson.it


- Visita il website del FanSquare e seguici sui canali ufficiali -




- Ultime Discussioni sul Forum -

(Per l'elenco esteso delle ultime discussioni, clicca QUI)





New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page
Print | Email Notification    
Author
Facebook  

"È unilaterale e di parte" - Taj Jackson tenta di difendere suo zio, Michael Jackson, da "Leaving Neverland"

Last Update: 1/16/2020 6:35 AM
Email User Profile
Post: 13,472
Registered in: 3/3/2002
Gender: Male
Collaboratore
Off The Wall Fan
News & Rumors
OFFLINE
1/14/2020 5:59 PM
 
Quote

"È un documentario unilaterale e di parte". Taj Jackson per NME.

NME: In che modo la famiglia Jackson sta prendendo il documentario Leaving Neverland?

Taj Jackson: "Penso che che lo stiamo affrontando tutti in modo diverso. Posso dirti che i suoi figli la stanno prendendo davvero male. La sto prendendo altrettanto male perchè ho trascorso migliaia di ore con lui. E' quasi come se lui fosse mio padre in un certo senso. Devi chiederti questo: se avessi un membro della tua famiglia che stessero accusando di qualcosa dopo essere morto quanto saresti arrabbiato? Quanto combatteresti sapendo la verità?

Hai intenzione di citare in giudizio chiunque sia coinvolto nella realizzazione del documentario, che si tratti del regista Dan Reed o degli accusatori, Wade Robson e James Safechuck?

"E' difficile perchè non si possono difendere i morti, quindi le persone credono di poter dire qualunque cosa vogliano su di lui, e non c'è nemmeno bisogno che venga dimostrato. Non devi più usare parole come presunto. Ho visto delle prime pagine dove c'è scritto: "Michael Jackson era un pedofilo", oppure, "Michael Jackson era un mostro". Prima dovevi usare il termine presunto, e questo è davvero triste da vedere per me. Le principali testate con stimati giornalisti con cui sono cresciuto stanno dicendo queste cose".

E questo si basa esclusivamente sulla visione del nuovo documentario?

"Si. E non ci sono nuove prove. E' una storia. E non dico che le persone non dovrebbero analizzare le accuse, questa è un'accusa molto seria. Dovrebbero esserci solo dei fatti. Dovrebbe esserci una certa credibilità".

Ti è stato chiesto di apparire o di essere intervistato per questo?

"No, non ci è stato chiesto. Non è stato chiesto ad altri. Non è stato chiesto a nessuno. Non hanno offerto a nessuno quella gentilezza".

Pensi che i rapporti di Michael con i bambini fossero inappropriati?

"Questo è il punto, da adulto fuori dal contesto riesco a capire come la società la pensa. Mio zio era - e questo potrebbe sembrare arrogante, ma mio zio era troppo buono per il mondo. Mio zio aveva un cuore puro.

Mio zio è stato colui che quando a Ryan White venne diagnosticata l'HIV, e la sua scuola non gli permetteva di andare a scuola lo portò a Neverland per due settimane. Questo era mio zio. O Dave Dave, la vittima di ustione. Mio zio lo invitò ed è stato suo amico per tutta la vita. Questo era Michael Jackson. Michael Jackson si preoccupava delle persone".

Ma se esci dal contesto di Jackson e ci guardi dentro si può intendere, giusto?

"Da persona normale nel mondo esterno sono d'accordo al cento per cento. Ma non abbiamo vissuto quella vita".

Non hai mai pensato tu, o qualcuno della famiglia Jackson: "Bene, dobbiamo intervenire", soprattutto una volta che le accuse erano iniziate?

"Questo è esattamente quello che è accaduto dopo il processo. Gli abbiamo detto: "Hai un sacco di familiari. Hai un sacco di nipotini e nipotine". E lui fu d'accordo. Ed ecco perchè dopo il processo nel 2005 è stato solo per la famiglia.

Ma allo stesso tempo, con Gavin (Arvizo), lui era un ragazzino che aveva il cancro, e quando si tratta di persone che stanno morendo mio zio non poteva permettere che qualcuno morisse cosi. Gli chiesi di Gavin e lui mi disse: "Non potevo lasciar morire quel bambino". Lui aveva il cancro quando incontrò Michael Jackson. Lui non ha più il cancro ma lo aveva, e tante persone lo dimenticano, e penso che questo fosse il tallone di Achille di mio zio. Sentiva, proprio come aveva fatto con Ryan White, sentiva che doveva esserci per queste persone".

La prima volta che Michael ha affrontato le accuse di abuso sessuale su minori è stato nel 1993 coinvolgendo Jordy Chandler. Ha risolto il caso fuori dal tribunale. Perchè?

"Ero con Michael durante il tour "Dangerous" a Bangkok quando le accuse emersero. Le abbiamo viste dipanarsi. Abbiamo visto i Media americani prendere la palla al balzo per trarne profitto. Ma l'accordo era per il caso civile non per il caso penale.

Di solito la causa penale partiva prima della causa civile, ma nel caso di mio zio avrebbero permesso che il caso civile partisse prima del procedimento penale. E' quasi come se avessi una squadra di calcio ed è la Coppa del Mondo e riesci a vedere la squadra che si allena prima che giochino. Quindi è stato come un ingiusto vantaggio.

Allora lui risolse il caso civile cosi da poter essere pronto a combattere il caso penale, che è ovviamente più importante perchè è quello per cui puoi andare in prigione".

Allora perchè non abbiamo mai visto nulla sul caso penale, ma solo che ha risolto il caso?

"Perchè non avevano nessuna prova, avevano solo la parola di un bambino. E una volta che il padre di Jordy ottenne i soldi non gli importò del procedimento penale.

Hanno tenuto aperto il caso per mesi per cercare qualcosa ma non avevano nulla. E questo è il punto, nulla impediva a Jordy di testimoniare nel processo penale, quindi non è stato comprare il suo silenzio. Avrebbe potuto benissimo testimoniare nel 1994 e nel 2005".

Esiste documentazione a supporto di questo?

"Si! E' roba che è stata nell'etere del mondo per 20 anni. Mio zio era sotto un'ordinanza restrittiva, quindi non poteva parlarne. Lui notoriamente annunciò la sua innocenza su una roba di Diane Sawyer, poi il padre di Jordy, Evan Chandler, cercò di fargli causa. Dopo non accadde nulla perchè lui aveva un accordo di non divulgazione. E inoltre, parlando di quel caso del 1993 c'è quell'affare sulla descrizione del ragazzino".

Intendi dire la descrizione di Jordy del pene di Michael in cui si dice che ne abbia disegnato l'immagine e le indicazioni corrispondevano alle fotografie del pene di Michael scattate dagli investigatori?

"Si. Quello che le persone non sanno è che lui disegnò un pene circonciso. Michael Jackson non era circonciso".

Allora perchè questo non è arrivato nel pubblico dominio?

"E' stato dopo la sua morte in realtà che è stato dissigillato. Il problema è che quando il caso civile era ancora in corso l'accusa lottò per tenerlo fuori dalle prove perchè li danneggiava. Intendi dirmi che un ragazzino che si suppone abbia dormito con Michael Jackson molte volte non sapeva com'era il pene di Michael Jackson, non sapeva com'era un pene non circonciso?"

Come rispondi alle persone che ora dicono di non poter ascoltare la sua musica e alle stazioni radio che hanno iniziato a bandire la musica di Michael?

"Questa non è una novità per noi. In Germania, durante il processo, bandirono la musica di Jackson, non solo la musica di Michael Jackson. Quindi i 3T furono banditi e Janet Jackson fu bandita. Quindi penso ci fu una reazione naturale per punire tutti. Ma per questo ti dico che mio zio ha già affrontato il sistema e mio zio è già stato dichiarato non colpevole. Mio zio ha già avuto 10 anni di indagine dall'FBI. E' cosi ingiusto condannarlo ora per un documentario unilaterale, letteralmente unilaterale".

E' stato riferito che stai realizzando il tuo documentario su Michael. Affronterà le accuse o sarà un pezzo elogiativo di Michael Jackson?

"No, c'è già un mucchio di quelli. Inizierà con le accuse del 1993 perché penso che è dove tutto è iniziato. Quindi inizierà da lì. Parleremo dell'accordo in termini di causa civile e perchè lui patteggiò. Ad un certo punto lui fu molto contrario all'accordo e si arrabbiò e poi cedette. Allora perchè lo fece? Quindi tratterà di tutto questo.

"Cosi dal 1993/1994 al 2005 sono le parti più importanti della sua vita. Quindi non sarà un pezzo elogiativo, non sarà: "Oh, mostriamo Michael Jackson l'umanitario". Si tratta di esporre tutte le cose che sono state messe insieme per 20, 30 anni, capisci?"

Sarai giusto e imparziale?

"Procederò con i fatti".

Intervisterai qualcuno che ha precedentemente accusato Michael di qualche malefatta?

"Se riesco a trovarli allora al cento per cento. Jordy Chandler sarebbe il più importante per me. Ma le persone hanno già cercato di contattarlo, ma è fuggito da qualche parte. Ne sarei onorato perchè è stato suo padre ad accusarlo (accusare Michael). Lui non voleva fare nulla del genere e inizialmente disse anche che non era accaduto nulla. Quindi sarei disposto a farlo, e anche con Gavin".

www.nme.com/music-interviews/michael-jacksons-nephew-taj-talks-to-us-about-the-fallout-of-leaving-neverland...





::: FAN dal 1991 - Presente sul FORUM dal 2002 :::
Email User Profile
Post: 2
Registered in: 1/14/2020
Gender: Female
Utente Certificato
This Is It Fan
OFFLINE
1/14/2020 8:51 PM
 
Quote

Il documentario di Taj lo stiamo aspettando con grande ansia! Mi dispiace così tanto per la famiglia e sopratutto per i suoi figli, tutta questa cattiveria per soldi! Questa cosa è lacerante, insensata che manco nei miei peggiori incubi avrei pensato potesse succedere! Taj è un grande, sempre in prima fila, pronto a difendere suo zio! Forza Taj, non sei solo!
Email User Profile
Post: 4
Registered in: 12/15/2019
Location: GENOVA
Age: 24
Gender: Female
Utente Certificato
This Is It Fan
OFFLINE
1/15/2020 6:36 PM
 
Quote

Boh, le domande mi sembrano molto fuorvianti. "Ha pagato, perchè?", "Secondo te i suoi rapporti con i bambini erano inappropriati?" bah!
Sarebbe bello se intervistasse Jordan, ma dubito che fortemente che parlerà mai.
Email User Profile
Post: 1,214
Registered in: 4/12/2019
Gender: Female
Utente Certificato
HIStory Fan
Thriller fan
OFFLINE
1/16/2020 6:35 AM
 
Quote

Ha ragione che dice andrà avanti solo con i fatti. Considerando che fatti così orribili non ci sono dovrebbe essere facile dimostrare l'innocenza di Michael.
Io sono così arrabbiata e infuriata che dopo 10 anni che Mjj non c'è, stiamo ancora qui a parlare di calunnie e schifezze. E per cosa? Per chi? Per due individui che non hanno le palle ad affrontare la vita come Dio comanda.

Forever with you MJJ
You are engraved in my heart ♥
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag cartella
Tag cloud   [show all]

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 5:44 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com