printprint
New Thread
Reply
 

Scusate il disturbo

Last Update: 1/14/2020 11:43 AM
Author
Print | Email Notification    
1/13/2020 6:18 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 34,613
Location: PINEROLO
Age: 49
TdG
Re:
Rodolphe1988, 13/01/2020 01:10:

Io semplicemente mi metto nei panni dello studente e per come sarei io, se fossi all'università innanzitutto sarei il massimo per avere i voti più alti e non mi accontenterei, pretendere il massimo da me stesso e sicuramente a parte la sera qualche giorno, tutti i giorni 7 giorni su 7 mi dedicherei a studiare, studiare, studiare e nient'altro che studiare.
Gli altri fanno diversamente? Che facciano pure, io avrei fatto così al tempo dell'ateneo...



Caro Rodolphe,

Tu vuoi essere uno studente modello, mentre io conosco le grandi masse di studentelli, anche a iscritti a architettura o ingegneria, che venivano in classe a passare il tempo, leggere il giornale e provarci con le ragazze.

Simon
1/13/2020 6:20 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
johnny01, 13/01/2020 01.29:

Ha importanza saperlo?
A volte non usciva con noi per studiare, quindi riscattava il tempo in altri modi. Non di certo sacrificando l'adorazione a Dio.

Domandare è lecito e rispondere è cortesia.
1/13/2020 6:25 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Re: Re: Re: Re: Re: Re:
johnny01, 13/01/2020 01.37:

Quindi sta già dicendo che non avrei voglia di studiare.
Apparte che frequento il liceo più impegnativo della nostra città, studio già 5 ore al giorno (anche di più a volte) e il tempo per le adunanze, la predicazione, lo studio personale ecc. lo trovo lo stesso. È questione di organizzazione. A scuola cerco di dare sempre il massimo e sono sempre puntuale con le consegne.
Il tempo per la mia relazione con Dio lo trovo lo stesso. Anzi... si studia anche meglio quando sei spiritualmente sano e in pace con Dio.
Comunque questo fratello non ha fatto scienze della comunicazione o scienze politiche in caso le interessasse [SM=g27985]
Lei in cosa è laureato?

Nessuno dice che non avresti voglia di studiare, nessuno ti ha chiesto nulla su di te, qui si sta parlando in generale non di me o di te. Quindi non stare sulla difensiva perché nessuno ti sta attaccando quindi evita di essere scontroso. (inutile che mi dai del lei e mi rispondi con arroganza). 😉
[Edited by Rodolphe1988 1/13/2020 6:46 AM]
1/13/2020 6:26 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
johnny01, 13/01/2020 01.44:

Un cristiano si deve innanzitutto "accertare delle cose più importanti" (Fil. 1:10)


Appunto lo studio...
1/13/2020 6:29 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Re: Re:
(SimonLeBon), 13/01/2020 06.18:



Caro Rodolphe,

Tu vuoi essere uno studente modello, mentre io conosco le grandi masse di studentelli, anche a iscritti a architettura o ingegneria, che venivano in classe a passare il tempo, leggere il giornale e provarci con le ragazze.

Simon

Ovvio, io se faccio una cosa la faccio con intraprendenza, tenacia e determinazione perciò nel miglior modo, la mediocrità mi ha sempre disgustato.
[Edited by Rodolphe1988 1/13/2020 6:47 AM]
1/13/2020 7:16 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 61,338
Moderatore
Caro Rodolfo,

Però anche lo studente modello trova il tempo per mangiare, lavarsi e rilassarsi... francamente sostenere che le attività spirituali interferiscono negativamente nello studio mi pare esagerato, semmai è il contrario, un po' di sport, di relax e di spiritualità contribuiscono al benessere generale della persona. Uno studente che non trova tempo per se stesso e per il suo benessere un pessimo studente a priori. Lo studio è per la vita è non viceversa. Comunque mi pare una discussione un po' surreale, visto che nella realtà i testimoni di Geova si laureano tranquillamente e con buoni voti.

Certo hai ragione, per i cristiani il successo mondano non è una priorità, Gesù dice di accumulare tesori in cielo non sulla terra.

Shalom
[Edited by barnabino 1/13/2020 7:33 AM]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
1/13/2020 8:21 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,406
Location: MILANO
Age: 18
Re: Re: Re:
Rodolphe1988, 13/01/2020 06.29:

Ovvio, io se faccio una cosa la faccio con intraprendenza, tenacia e determinazione perciò nel miglior modo, la mediocrità mi ha sempre disgustato.

Beh dedicarsi alle attività spirituali non significa essere automaticamente studenti mediocri. Comunque mi sembra assurdo pensare che un universitario debba dedicarsi ogni ora della sua vita allo studio. Nuocerebbe anche alla sua salute...
1/13/2020 8:38 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 31,403
Moderatore
Re: Re: Re: Re:
johnny01, 13/01/2020 08.21:

Beh dedicarsi alle attività spirituali non significa essere automaticamente studenti mediocri. Comunque mi sembra assurdo pensare che un universitario debba dedicarsi ogni ora della sua vita allo studio. Nuocerebbe anche alla sua salute...




c'è comunque da tenere presente una cosa, la capacità di studio è diversa da individuo a individuo.
C'è chi fa proprio un testo di 200 pagine in un paio di giorni e chi ci suda su per
settimane...magari con un risultato minore.
non è solo questione di QI ma anche di metodo...


1/13/2020 9:03 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
barnabino, 13/01/2020 07.16:

Caro Rodolfo,

Però anche lo studente modello trova il tempo per mangiare, lavarsi e rilassarsi... francamente sostenere che le attività spirituali interferiscono negativamente nello studio mi pare esagerato, semmai è il contrario, un po' di sport, di relax e di spiritualità contribuiscono al benessere generale della persona. Uno studente che non trova tempo per se stesso e per il suo benessere un pessimo studente a priori. Lo studio è per la vita è non viceversa. Comunque mi pare una discussione un po' surreale, visto che nella realtà i testimoni di Geova si laureano tranquillamente e con buoni voti.

Certo hai ragione, per i cristiani il successo mondano non è una priorità, Gesù dice di accumulare tesori in cielo non sulla terra.

Shalom

Nessuno sta dicendo che i Testimoni di Geova non studiano o se lo fanno, lo fanno male...
1/13/2020 9:09 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Re: Re: Re: Re:
johnny01, 13/01/2020 08.21:

Beh dedicarsi alle attività spirituali non significa essere automaticamente studenti mediocri. Comunque mi sembra assurdo pensare che un universitario debba dedicarsi ogni ora della sua vita allo studio. Nuocerebbe anche alla sua salute...

Infatti io non ho assolutamente detto che studiare e dedicarsi alla religione è impossibile o da mediocri...
Anzi io ammiro molto chi riesce a farlo.
Ho solo detto che io molto probabilmente non riuscirei a farlo perché generalmente mi concentro su una cosa sola...
1/13/2020 9:10 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Re: Re: Re: Re: Re:
Giandujotta.50, 13/01/2020 08.38:




c'è comunque da tenere presente una cosa, la capacità di studio è diversa da individuo a individuo.
C'è chi fa proprio un testo di 200 pagine in un paio di giorni e chi ci suda su per
settimane...magari con un risultato minore.
non è solo questione di QI ma anche di metodo...



E su questo sono d'accordo pienamente con la signora Giandujotta...
[Edited by Rodolphe1988 1/13/2020 9:18 AM]
1/13/2020 9:22 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Poi vorrei ricordare che nello studio non contano solo le doti naturali, il talento, la predisposizione personale ed il metodo ma anche le proprie ambizioni.

Per fare un esempio pratico e comprensibile a tutti: al liceo classico (che è il più difficile di tutti i licei) c'è chi studia e si accontenta di un 6 o di un 7, c'è invece che caparbiamente e con molta determinazione studia e riesce a ottenere 9 e 10 in tutte le materie.

Ho fatto l'esempio del liceo classico poiché sia per antonomasia l'indirizzo superiore più complesso di tutte le scuole superiori (ora chiamate scuole medie di secondo grado)
[Edited by Rodolphe1988 1/13/2020 9:24 AM]
1/13/2020 9:32 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 31,403
Moderatore
sono mosche bianche coloro che, in ambito di studi universitari, si accontentano di un 24 o 26... quasi tutti disposti a rifiutare la valutazione e ripetere l'esame
si punta sempre al 30 sapendo che con meno la fatica è praticamene sprecata al momento di presentarsi per un lavoro.
la differenza la fa la capacità individuale.
1/13/2020 1:18 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,406
Location: MILANO
Age: 18
Re: Re: Re: Re: Re:
Rodolphe1988, 13/01/2020 09.09:

Infatti io non ho assolutamente detto che studiare e dedicarsi alla religione è impossibile o da mediocri...
Anzi io ammiro molto chi riesce a farlo.
Ho solo detto che io molto probabilmente non riuscirei a farlo perché generalmente mi concentro su una cosa sola...

Scusa non sei tu che hai scritto:
"Non lo metto in dubbio ma quanto si impegnava negli studi? Che voti prendeva agli esami? 30 e lode oppure prendeva il minimo giusto per passare? E con che punteggio si è laureato? 110 e lode? O con votazioni mediocri?"
1/13/2020 1:29 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 61,338
Moderatore
Caro Rodolfo,


Ho solo detto che io molto probabilmente non riuscirei a farlo perché generalmente mi concentro su una cosa sola...



Devi ammettere che rappresenti un po' un'eccezione, la maggior parte di persone di solito è in grado di studiare più materie, dedicarsi allo svago, alle cose spirituali e alla famiglia e agli amici mentre va all'università, che non è poi questo grande impegno neppure per chi cerca il 30. Ovviamente ciascuno è diverso, non so che facoltà tu abbia scelto dopo il classico ma spero che tu non abbia passato 4 o 5 anni interamente a studiare senza mai uscire di casa! E quella che io chiamerei mancanza di equilibrio, ovviamente giudizio soggettivo.

Shalom

[Edited by barnabino 1/13/2020 1:29 PM]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
1/13/2020 1:32 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Re: Re: Re: Re: Re: Re:
johnny01, 13/01/2020 13.18:

Scusa non sei tu che hai scritto:
"Non lo metto in dubbio ma quanto si impegnava negli studi? Che voti prendeva agli esami? 30 e lode oppure prendeva il minimo giusto per passare? E con che punteggio si è laureato? 110 e lode? O con votazioni mediocri?"

Perché parto dal fatto che se faccio una cosa la faccio al massimo delle mie possibilità quindi non mi accontenterei della mediocrità (sufficienza) ma mi adopererei affinché il risultato possa essere eccellente...
Ma io sono io...
Tu sei tu...
Gli altri sono gli altri...
Io scrivo per come ragiono io...
1/13/2020 1:34 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
barnabino, 13/01/2020 13.29:

Caro Rodolfo,


Ho solo detto che io molto probabilmente non riuscirei a farlo perché generalmente mi concentro su una cosa sola...



Devi ammettere che rappresenti un po' un'eccezione, la maggior parte di persone di solito è in grado di studiare più materie, dedicarsi allo svago, alle cose spirituali e alla famiglia e agli amici mentre va all'università, che non è poi questo grande impegno neppure per chi cerca il 30. Ovviamente ciascuno è diverso, non so che facoltà tu abbia scelto dopo il classico ma spero che tu non abbia passato 4 o 5 anni interamente a studiare senza mai uscire di casa! E quella che io chiamerei mancanza di equilibrio, ovviamente giudizio soggettivo.

Shalom


Io parlo in generale non parlo di me e del mio percorso scolastico...
1/13/2020 1:38 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 61,338
Moderatore
Caro Rodolfo,


Perché parto dal fatto che se faccio una cosa la faccio al massimo delle mie possibilità quindi non mi accontenterei della mediocrità (sufficienza) ma mi adopererei affinché il risultato possa essere eccellente...



Anche io cerco di fare le cose al massimo delle mie possibilità, ma non smetto di "vivere" perché devo lavorare o studiare,la vita è fatta di molti aspetti tutti importanti per la crescita personale. L'eccellenza non presuppone certo un impegno totalizzante che non lascia spazio per nient'altro, figuriamoci... conosco tanti amici laureati con 110 e lode che non si sono certo chiusi in casa a studiare per 5 anni. A volta, poi, bisogna anche riconoscere i proprio limiti, perché altrimenti si rischia di rimanere bloccati.

Shalom
[Edited by barnabino 1/13/2020 1:39 PM]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
1/13/2020 1:46 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,406
Location: MILANO
Age: 18
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
Rodolphe1988, 13/01/2020 13.32:

Perché parto dal fatto che se faccio una cosa la faccio al massimo delle mie possibilità quindi non mi accontenterei della mediocrità (sufficienza) ma mi adopererei affinché il risultato possa essere eccellente...
Ma io sono io...
Tu sei tu...
Gli altri sono gli altri...
Io scrivo per come ragiono io...

Non era questo il punto. Tu hai presupposto che un giovane Tdg avesse raggiunto risultati mediocri solo perché si dedica anche ad attività spirituali.
1/13/2020 1:48 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
barnabino, 13/01/2020 13.38:

Caro Rodolfo,


Perché parto dal fatto che se faccio una cosa la faccio al massimo delle mie possibilità quindi non mi accontenterei della mediocrità (sufficienza) ma mi adopererei affinché il risultato possa essere eccellente...



Anche io cerco di fare le cose al massimo delle mie possibilità, ma non smetto di "vivere" perché devo lavorare o studiare,la vita è fatta di molti aspetti tutti importanti per la crescita personale. L'eccellenza non presuppone certo un impegno totalizzante che non lascia spazio per nient'altro, figuriamoci... conosco tanti amici laureati con 110 e lode che non si sono certo chiusi in casa a studiare per 5 anni. A volta, poi, bisogna anche riconoscere i proprio limiti, perché altrimenti si rischia di rimanere bloccati.

Shalom

Va bene ognuno ha il proprio punto di vista, io tutti i miei compagni di scuola che ho avuto che uscivano spesso con gli amici e non si dedicavano in totos alla scuola però avevano voti medio bassi (almassimo 8).
Come ragazza esemplare (ormai donna dato che ha 31 anni come me) ho sempre avuto una mia compagna di classe, di scuola oltre che compaesana che sia alle scuole elementari, sia alle scuole medie e superiori oltre che all'università era la migliore. Al liceo (classico) aveva 10 in tutte le materie (per tutti e 5 gli anni) oltre che essersi diplomata con 100/100 e lode, ed all'università (architettura) a tutti gli esami per tutti i cicli scolastici non ha mai preso un voto più basso di 29 (quindi prendeva 29,30, 30 e lode) esi è laureata con 110 e lode. Ma ci posso assicurare che lei oltre che andare a scuola andare a catechismo e andare a messa la domenica non faceva altro che studiare, studiare e studiare. Infatti era un "genio".

Questi secondo me sono gli esempi da seguire.

Adesso è un architetto affermato ed è una grande professionista.

Peccato che pure lei come me non ha intenzione di fidanzarsi e sposarsi altrimenti le avrei fatto la corte subito perché oltre che essere un genio di sapienza è pure una ragazza bellissima 😍.

New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 8:24 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com