New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page
Print | Email Notification    
Author
Facebook  

REGIA NAVE POLA 1941

Last Update: 12/12/2019 8:54 AM
12/3/2019 8:08 PM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,020
Registered in: 9/20/2013
Location: VIAREGGIO
Age: 66
HOBBY BOSS 1:350
Nella scala principe per le navi, almeno per me, sto iniziando questo
incrociatore pesante della nostra marina famoso per aver "combattuto"
il 29 marzo 1941 nella battaglia di CAPO MATAPAN in un'area del mar Ionio all'incirca ubicata tra l'isola di Creta e la Grecia; questa battaglia purtroppo fu una tragedia per noi perche' in un colpo solo gli inglesi ci affondarono ben tre incrociatori pesanti e due cacciatorpediniere: lo RN ZARA, lo RN FIUME, lo RN POLA e i caccia Alfieri e Carducci se avrete la pazienza di leggere la storia che ho sottopostato.....

REGIA NAVE POLA

Il Pola fu un incrociatore pesante della Regia Marina, appartenente alla classe Zara, costruito nei cantieri OTO di Livorno ed entrato in servizio nel 1932. Fu affondato durante la seconda guerra mondiale nel corso della battaglia di Capo Matapan il 29 marzo 1941. Wikipedia

Lunghezza: 183 m
Equipaggio: 841
Classe: Zara
Motto: Ardisco a ogni impresa
Cantiere: Cantiere navale fratelli Orlando, Livorno
In servizio con: Regia Marina

CAPO MATAPAN 29 marzo 1941

Dopo un'infruttuosa ricerca di convogli nemici e uno scontro senza esito con una formazione di incrociatori britannici a sud dell'isolotto di Gaudo, nel pomeriggio del 28 marzo la flotta italiana fu attaccata da aerosiluranti che danneggiarono la nave da battaglia Vittorio Veneto. Le altre unità si radunarono intorno all'unità colpita per difenderla da altri attacchi aerei, e fu nel corso di uno di essi che, alle 19:50 circa, un aerosilurante Fairey Swordfish britannico decollato da Creta colpì il Pola con un siluro, mettendo fuori uso tanto apparato motore quanto l'impianto elettrico e lasciandolo immobilizzato in mezzo al mare; la nave, praticamente alla deriva, imbarcava acqua e, priva di energia elettrica, non poteva muovere le torri dei cannoni[5]. Con una controversa decisione, l'ammiraglio Iachino ordinò a Cattaneo di invertire la rotta e di inviare a soccorso del Pola l'intera 1ª Divisione unitamente ai cacciatorpediniere della IX Squadriglia (Vittorio Alfieri, Giosuè Carducci, Alfredo Oriani e Vincenzo Gioberti); la manovra di soccorso portò le unità italiane a breve distanza dalle flotta britannica dell'ammiraglio Andrew Cunningham che, cogliendole di sorpresa grazie all'oscurità, aprirono il fuoco affondando i due incrociatori Zara e Fiume e i cacciatorpediniere Alfieri e Carducci[6].

Impossibilitato a manovrare e fare fuoco, il Pola era rimasto immobile nel corso dello scontro venendo quasi del tutto ignorato dalle unità britanniche, lanciate alla caccia della danneggiata Vittorio Veneto; solo dopo due ore di infruttuosa ricerca i britannici tornarono a dedicarsi all'immobilizzato incrociatore: il cacciatorpediniere HMS Jervis si avvicinò al Pola con l'intenzione di silurarlo, ma visto che dall'unità non giungevano segni di ostilità il comandante britannico diede ordine di affiancare la nave italiana per trarne in salvo l'equipaggio. I britannici riferirono di aver trovato sull'incrociatore una certa confusione tra l'equipaggio: quando l'incrociatore era stato colpito diversi uomini si erano gettati in mare, convinti che la nave stesse per affondare; in seguito molti di questi uomini erano stati recuperati a bordo, ma il contatto con l'acqua gelata aveva iniziato a produrre casi di assideramento e per scaldarsi molti di essi si tolsero le uniformi bagnate e ingerirono abbondanti quantità di alcolici. Le immagini di gruppi di marinai seminudi e in stato di ubriachezza spinsero quindi i britannici a pensare che sull'unità italiana vi fosse stato un crollo della disciplina[7]. Trasferito a bordo l'equipaggio italiano, il Jervis si staccò dall'incrociatore che, intorno alle 3:55, fu infine silurato e affondato dal cacciatorpediniere HMS Nubian[8].

In percentuale, le perdite del Pola furono inferiori a quelle delle altre unità, ma fu registrato comunque un numero di vittime elevato: perirono 328 uomini su 1041 imbarcati. Tutti i superstiti, incluso il comandante capitano di vascello Manlio De Pisa, furono fatti prigionieri.

Durante il conflitto l'incrociatore effettuò dodici missioni di guerra per un totale di 13.174 miglia nautiche percorse[1].

12/5/2019 12:40 PM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,020
Registered in: 9/20/2013
Location: VIAREGGIO
Age: 66
si tratta di un modello che non consiglierei proprio ai principianti nonostante il prezzo basso (euro 20,00) perche' mancante di diversi dettagli e con uno stampo approssimativo da rifinire e con qualche errore che elenchero' di seguito:
rifacimento supporti alberi eliche perche' troppo inclinati in basso;
costruzione piloni del torrione perche' mancanti;
sostituzione ancore perche' quelle presenti sono fuori scala (troppo grosse);
ricostruzione quasi totale dell'idrovolante a prua (quello fornito e' troppo grossolano ed errato);
e' stata aggiunta anche la gru per il recupero dello stesso perche' inesistente;
le catene delle ancore semplicemente non esistono!
aggiunti almeno tre canotti di salvataggio perche' inesistenti;
piccoli dettagli aggiunti alle casematte dei cannoni principali;
aggiunti dettagli all'alberatura perche' inesistenti come i porta bandiere laterali del torrione, l'antenna sul frontale, l'albero del torrione, una casamatta tra questo e il fumaiolo;
dettagli sono stati aggiunti anche alle scialuppe in particolare i fumaioli alle 4 lance principali;
nelle decals sono state omesse semplicemente le nostre bandiere di nazionalita'(i tricolori);
indicazione errata del colore dell'opera viva: in HULL RED invece che VERDE;
...e molti altri dettagli che non mi ricordo nemmeno; insomma un modello molto scarso ma che rappresenta comunque una base di partenza per la realizzazione di questa nave "gloriosa"......
12/6/2019 8:58 AM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,020
Registered in: 9/20/2013
Location: VIAREGGIO
Age: 66
prime foto.....

12/6/2019 1:10 PM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,148
Registered in: 6/11/2009
azz gia finita che velocità, complimenti




"Non condivido la tua idea ma combatterò perchè tu la possa esprimere"
Voltaire
12/8/2019 12:14 AM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,925
Registered in: 11/11/2012
Location: BORGOSESIA
Age: 63
Mi son sempre chiesto ...

AKAGI54, 06/12/2019 08.58:

prime foto.....




... quale sarebbe stato lo scopo di quelle ... "estensioni" laterali sulla sommità delle torrette ...


_______________________________________________________________________________________________

"E' comodo fare beneficenza con i soldi degli altri, fossero anche le "Missioni di Pace" !"
12/8/2019 9:53 AM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,020
Registered in: 9/20/2013
Location: VIAREGGIO
Age: 66
Re: Mi son sempre chiesto ...
tovomodel, 08/12/2019 00.14:




... quale sarebbe stato lo scopo di quelle ... "estensioni" laterali sulla sommità delle torrette ...






quelle "estensioni" sono comuni a tutte le torri cannoniere delle navi da guerra di qualunque nazionalita', almeno fino alla 2WW, e costituiscono parte della telemetria della nave per la direzione del tiro dei cannoni

ciao
Massimo
12/8/2019 5:06 PM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,877
Registered in: 4/16/2014
Location: ERBA
Age: 58
molto bella...
ciao
marco
12/8/2019 6:47 PM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,925
Registered in: 11/11/2012
Location: BORGOSESIA
Age: 63
O. K. !
AKAGI54, 08/12/2019 09.53:




quelle "estensioni" sono comuni a tutte le torri cannoniere delle navi da guerra di qualunque nazionalita', almeno fino alla 2WW, e costituiscono parte della telemetria della nave per la direzione del tiro dei cannoni

ciao
Massimo


Grazie, come sempre, per la cortese e sollecita risposta ...
_______________________________________________________________________________________________

"E' comodo fare beneficenza con i soldi degli altri, fossero anche le "Missioni di Pace" !"
12/8/2019 7:03 PM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,020
Registered in: 9/20/2013
Location: VIAREGGIO
Age: 66
Re:
Marco-64., 06/12/2019 13.10:

azz gia finita che velocità, complimenti



ciao,
sai non posso dire di aver finito questo modello come tanti altri; se lo prendo in mano, scopro che ancora si devono completare molti dettagli; diciamo che la maggior parte del lavoro e' fatto.
12/8/2019 7:04 PM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,020
Registered in: 9/20/2013
Location: VIAREGGIO
Age: 66
Re:
marcocacelli, 08/12/2019 17.06:

molto bella...
ciao
marco



grazie a marcocacelli
12/12/2019 8:54 AM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,020
Registered in: 9/20/2013
Location: VIAREGGIO
Age: 66
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:14 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com