New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page
Facebook  

Milano - tipi di tram sulle linee 29/30

Last Update: 11/16/2019 4:43 PM
Author
Print | Email Notification    
11/6/2019 5:12 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 17
Registered in: 5/15/2019
apprendista tranviere
Cari colleghi,
sarei interessato allo sviluppo di tram su linee circonvallazione 29/30. So che prima del 1960 c'erano treni nel set di motrice + rimorchio, quindi ho le informazioni che intorno al 1965 c'erano tram articolati (serie 4500, 4600, 4700). Nelle fotografie del 1978 ci sono tram di tipo ventotto, nel 1993 ho visto tram articolati 4900 (trasferiti dalla linea 13?),quando ho visitato Milano. Nel 1997 vidi di nuovo i tram articolati 4600 e 4700. Le sarei grato per queste informazioni.
Cordiali saluti, František 1964
11/7/2019 7:46 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 6,107
Registered in: 8/22/2010
maestro tranviere
Le Due Camere e Cucina della Circonvallazione "29-30", Negli Anni 1932-1976 (7-11-2019).
Buonasera a Tutti.
@Frantisek 1964, c'erano una volta a Milano delle Vetture Tranviarie chiamate per le grandi dimensioni "Due Camere e Cucina", visto che in sostanza erano gli antenati dei successivi Jumbo-Tram Serie 4800; 4900; e successivi.

Erano composte da Due Tram a Due Assi, con inserita in mezzo una cassa sospesa, e collegata al resto da soffietti.
Questi Tram erano costruiti da Carminati e Toselli (3000 e 4000); Breda (4000 ricostruite); 4100 (Officine ATM), in varie Serie:

-3000 del 1932/1934, 24 Vetture lunghe quasi 20 metri (19,450 per l'esattezza), che portavano 185 persone (48 sedute, e 137 in piedi), a quattro motori. In servizio dal 1932 al 1961.

-4000 del 1940/1942, e ricostruite nel 1947/48, 50 Vetture (comprese alcune ex 3000 distrutte dalla II Guerra Mondiali); che portavano 160 persone (45 sedute, e 115 in piedi), con due motori. In Servizio dal 194o al 1961.

-4100 del 1956/1960, modifica dei ex Vetture 4000, dotate di quattro motori. In Servizio dal 1956 al 1976.

Queste Vetture di grande capacità per l'epoca erano utilizzate sulle Linee molto trafficate, quali:

-25 e 26 "Interstazionali".

-29 e 30 "Circonvallazione".

-IV "Piazzale Marengo-Bruzzano"; poi sostituita dalla Linea 9 con lo stesso percorso, fino all'inizio anni Sessanta.

Linee Periodiche come quelle per lo Stadio di San Siro, o rinforzo delle altre esistenti (ci sono tante magnifiche foto dell'immenso Capolinea in Piazza Axum, negli Anni Cinquanta, strapieno di decine di Vetture Tranviarie, sia a Carrelli Serie 1500, che le varie 3000; 4000; 4100; 4600; 4700).
O quelle Speciali per i Cimiteri come la Linea 57 "Monumentale-Maggiore"; ed altre ancora.

L'unica Vettura tra le Serie 300; 400; 4100; non demolita ma conservata solo parzialmente dal Professor Ogliari, ed ora esposta a Volandia, è una parte di una 4100 (mi sembra la cassa anteriore, mancano quella centrale, e quella di coda).
Il mio papà (classe 1935), si ricorda perfettamente dei Tram "Due Camere e Cucina", che venivano appunto utilizzati (tra le altre Linee), sulla Circonvallazione 29-30!
Da vari anni la Linea 29-30, non c'è più (purtroppo..), ed è sostituita dalla Linea 9 "Stazione Centrale-Stazione Porta Genova FS"; che utilizza i Sirietti; e dalla Linea 10 "Piazza XXIV Maggio-Viale Lunigiana", che utilizza le Classiche Vetture a Carrelli Serie 1500.
In sostanza le due Linee coprono il percorso della vecchia Circonvallazione 29-30, il 9 dal lato destro, e il 10 dal sinistro.

P.S: Anche a Torino erano in uso tanti anni fà da parte della locale ATM, Vetture di grande capacità, chiamate "Due Camere e Cucina".

Saluti a Tutti.


[Edited by Pertegheta 11/7/2019 10:25 PM]
11/8/2019 1:29 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 17
Registered in: 5/15/2019
apprendista tranviere
Ri: Milano - tipi di tram sulle linee 29/30
Buongiorno Sig. Stefano,
Grazie mille per informazioni interessanti e preziose sui tram articolati del tipo 3000, 4000 e 4100.Pensavo che la serie 4100 fosse stata messa fuori servizio prima del 1976.
Hai maggiori informazioni o la possibilità di scoprire da quale anno le linee 29/30 sono state occupate dai tram articolati 4600, 4700 (o dove sono state spostate le 4600 e 4700 quando Ventotto ha iniziato a operare su queste linee)? Quindi, se giustamente penso, i tram Jumbo (ex linea 13, su cui erano distribuiti i tram Peter Witt) hanno iniziato a funzionare su 29/30 linee dal 1991, e quindi, sento che dal 1995 sono apparsi su 29/30 linee di nuovo i tram 4600 e 4700.
Cordiali saluti František
11/8/2019 2:20 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 135
Registered in: 4/5/2019
tranviere junior
Due camere e cucina
Ma non ce ne erano anche a Roma?
G. [SM=g8110]
11/9/2019 5:20 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 5,744
Registered in: 1/7/2008
maestro tranviere
a roma ce ne erano una cinquantina, ma c'erano pure a genova e a napoli (solo 3 o 4)
però bisogna dire che quelle di roma erano favorite dalla presa di corrente ad archetto, che non scarrucola mai... invece nelle altre città con presa a rotella lo scarrucolamento era un vero problema
io ricordo a napoli erano necessari due agenti per compiere l'operazione, e mi è anche capitato di vedere il tranviere arrampicarsi sul tetto.....
quindi quelle poche vetture sono durate "da natale a santo stefano"
non riesco a capire come hanno potuto resistere tanto a milano e a torino
11/10/2019 11:23 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 135
Registered in: 4/5/2019
tranviere junior
@ trammué
Scusami, me non riesco a capire perché la composizione di questi mezzi influisse sulla tenuta del captatore [SM=x346235] G. [SM=g8110]
11/10/2019 5:12 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,400
Registered in: 2/21/2010
tranviere veterano
trammue, 09/11/2019 17.20:

a roma ce ne erano una cinquantina, ma c'erano pure a genova e a napoli (solo 3 o 4)
però bisogna dire che quelle di roma erano favorite dalla presa di corrente ad archetto, che non scarrucola mai... invece nelle altre città con presa a rotella lo scarrucolamento era un vero problema
io ricordo a napoli erano necessari due agenti per compiere l'operazione, e mi è anche capitato di vedere il tranviere arrampicarsi sul tetto.....
quindi quelle poche vetture sono durate "da natale a santo stefano"
non riesco a capire come hanno potuto resistere tanto a milano e a torino

Infatti a Torino le vetture articolate 2700 (2 cam e cucina) e 2800 (a carrelli, tuttora in servizio col pantografo) ai tempi dell'asta avevano una scaletta a pioli retrattili, per permettere di arrampicarsi e rimettere a posto l'asta in caso di scarrucolamenti. Infatti l'asta era posta al fondo della prima cassa, a metà della vettura.
11/10/2019 11:48 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 5,744
Registered in: 1/7/2008
maestro tranviere
ecco, il motivo è proprio questo....... e perchè non mettere il trolley in coda, come nei filobus articolati? semplice.... perchè la slitta di comando scambi avrebbe incontrato il trolley proprio mentre le ruote anteriori si trovavano sullo scambio......... e perchè allora non arretrare le slitte? perchè sulla stessa linea circolavano anche vetture più corte e la distanza eccessiva poteva permettere a una vettura di azionare involontariamente lo scambio quando un eventuale vettura precedente lo stava attraversando
morale della favola: in caso di scarrucolamento la vettura articolata restava ferma per diversi minuti, bloccando anche le vetture seguenti.... almeno a napoli succedeva cosi.... nel nord forse erano cchù ttopp e nuje, ch aggia dì?
11/11/2019 4:43 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,400
Registered in: 2/21/2010
tranviere veterano
Personalmente ho assistito solo un paio di volte, con le articolate torinesi, a scarrucolamenti, e sempre era stato possibile rimettere a posto l'asta da terra, senza arrampicarsi. La corda scendeva lateralmente fino al retriever, con due pulegge di rinvio.
11/12/2019 4:18 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 284
Registered in: 11/2/2011
tranviere junior
trammue, 11/9/2019 5:20 PM:

a roma ce ne erano una cinquantina, ma c'erano pure a genova e a napoli (solo 3 o 4)
però bisogna dire che quelle di roma erano favorite dalla presa di corrente ad archetto, che non scarrucola mai... invece nelle altre città con presa a rotella lo scarrucolamento era un vero problema
io ricordo a napoli erano necessari due agenti per compiere l'operazione, e mi è anche capitato di vedere il tranviere arrampicarsi sul tetto.....
quindi quelle poche vetture sono durate "da natale a santo stefano"
non riesco a capire come hanno potuto resistere tanto a milano e a torino

Le prime “due camere con cucina”, le 3000, costruite unendo due rimorchiate 1300, avevano l’asta a rotella sull’elemento posteriore ma venne presto spostata sull’elemento anteriore per la ragione addotta da Trammue, e cioè che per azionare gli scambi automatici doveva trovarsi nella stessa posizione in cui si trovava nelle vetture non articolate. Non solo, le articolate generalmente “scodano” all’uscita delle curve e quel movimento brusco faceva scarrucolare la perteghetta. C’è da dire, però, che con lo spostamento dell’asta di captazione il suo riposizionamento in caso di scarrucolamento non richiedeva tempi biblici, visto che un sistema di guide permetteva al “manetta” di posizionare l’asta sul filo senza problemi e in tempi accettabili. Inoltre, anche se non proprio visibilissime, tutte le vetture milanesi sono dotate di scalette e appigli per permettere al personale di salire sull’imperiale. Infine, lo scarrucolamento non è così frequente sui filobus perché le aste in uso a Milano erano diverse: con la rotella quelle tranviarie (e la puleggia era di maggiori dimensioni sulle vetture interurbane, dove si registravano anche velocità più alte), a morsa strisciante quelle del filobus, con un consumo dei fili di alimentazione da parte di quest’ultima assai superiore a quello della rotella, ma con maggiore presa di contatto. Ultima nota: le “28” vendute al MUNI di San Francisco sono dotate di perteghetta con morsa a strisciante, come i filobus, con i quali condividono un filo di alimentazione, al contrario di quanto avveniva a Milano. Vale, infine, la pena di notare che le staffe per gli scambi e per gli sbinamenti sono diverse a seconda del tipo di perteghetta (i filobus le hanno per i deviatoi sulla linea aerea), per cui adattare la linea aerea tranviaria di Milano alle perteghette filoviarie sarebbe costato quanto l’adattamento per il pantografo, che però dà maggiori garanzie di continuità del contatto (e conseguentemente del servizio).


11/12/2019 4:29 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 284
Registered in: 11/2/2011
tranviere junior
Duplicato
[Edited by Yid26 11/12/2019 10:48 PM]
11/12/2019 11:51 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 5,744
Registered in: 1/7/2008
maestro tranviere
non solo a milano, ma in tutte le città i trolley dei filobus hanno le slitte orientabili, per permettere i movimenti laterali del veicolo senza perdere il contatto.
tornando ai tram articolati, quelli di napoli non avevano le carrucole di rinvio della cordicella, bensì montavano due cordicelle, una per lato, e quindi nelle operazioni di riposizionamento dovevano intervenire entrambi gli agenti, e comunque l'operazione era alquanto laboriosa, tanto che l'ATAN abbandonò il progetto di riconvertire tutte e trenta le vetture serie 400 in articolate.
pochi anni dopo invece vennero formati una quindicina di convogli tram-rimorchio entrambi a carrelli, e questi durarono fino alla soglia degli anni 80
11/14/2019 5:06 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,400
Registered in: 2/21/2010
tranviere veterano
A Torino, la decisione di realizzare in massa le 2 camerre e cucina, localmente dette "bisarche", nel 1950, fu dovuta essenzialmente alla necessità di disporre di vetture di capienza elevata per la movimentazione delle maestranze dei grandi stabilimenti, in primis la Fiat Mirafiori.
Queste vetture divennero infatti i classici "tram operai"; quelli in servizio sulle due linee per la Mirafiori, 1 e 10, dagli operai vennero soprannominati "Furious"(furiosi) per gli scuotimenti e i serpeggiamenti.
A Torino hanno resistito fino ai primi anni 80; da ultimo adibite anche ai servizi speciali per lo Stadio Comunale, ora Olimpico Grande Torino.
[Edited by Censin49 11/15/2019 3:42 PM]
11/15/2019 9:17 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 5,744
Registered in: 1/7/2008
maestro tranviere
però, per quel poco che ho visto di torino, ricordo che circolavano anche vetture articolate basate sulla giostra urbinati, forse ricavate dall'unione di due vetture a carrelli.... vetture di sicuro meno furious, ma il problema del trolley rimaneva tale e quale
11/16/2019 4:43 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,400
Registered in: 2/21/2010
tranviere veterano
trammue, 15/11/2019 21.17:

però, per quel poco che ho visto di torino, ricordo che circolavano anche vetture articolate basate sulla giostra urbinati, forse ricavate dall'unione di due vetture a carrelli.... vetture di sicuro meno furious, ma il problema del trolley rimaneva tale e quale

Sono le 2800, ricavate dall'unione di due vetture a carrelli serie 2200 e 2500; tuttora circolanti, sostituita l'asta col pantografo, nel 1991.
Al tempo dell'asta, usavano lo stesso sistema delle 2cam e cucina per la sua movimentazione, con le pulegge di rimando.
[Edited by Censin49 11/17/2019 4:51 PM]
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 3:08 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com