printprint
New Thread
Reply
 
Previous page | 1 2 3 | Next page

Io ho la verità tu no!

Last Update: 9/22/2019 2:07 PM
Author
Print | Email Notification    
9/10/2019 11:38 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,352
Location: ZAGAROLO
Age: 28
Oggi discutevo con un amico cattolico mentre andavo a lavoro.
Esso criticava che "i tdg credono di avere la verità assoluta" asserendo che questo era scorretto verso le altre religioni.

Spiegai che tutte le fedi asseriscono di avere la verità, nessuna esclusa e mi ha deriso....
Ma mentre camminavamo andando a lavoro ci siano imbattuti in una piccola chiesa con una targa che lo ha zittito in maniera più tosto comica,con un solo sguardo ha chiamato la testa ed è rimasto in silenzio per il resto del percorso.

La targa è in foto, scusate la risoluzione.
Mi domandavo se potevamo tenere un 3d che tenesse citazioni delle religioni che asseriscono di avere la salvezza e la verità assoluta....
Credo possa essere utile contro questo determinato tipo di ostilità ormai sempre più frequente.
E credo che dom ci andrebbe a nozze.🤣
Gioco di associazione di parole Ipercaforum47 pt.9/22/2019 8:39 PM by Etrusco
Emanuela BonchinoTELEGIORNALISTE FANS FORU...42 pt.9/22/2019 8:54 PM by Valeria(1988)
Bologna-RomaSenza Padroni Quindi Roma...35 pt.9/22/2019 8:33 PM by jandileida23
9/10/2019 11:42 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,352
Location: ZAGAROLO
Age: 28
9/11/2019 7:06 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 6,246
Age: 39
Ma non ho capito, che si guadagna in pratica?
9/11/2019 9:41 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 32,469
Location: PINEROLO
Age: 49
TdG
Re:
I-gua, 11/09/2019 07:06:

Ma non ho capito, che si guadagna in pratica?



Non si guadagna la "salvezza", ma l'indulgenza plenaria, cioè il perdono dei propri peccati.
E' una trovata cattolica, parente abbastanza stretta della infame "vendita delle indulgenze" del medioevo, quando la chiesa romana riempiva di soldi le casse, vendendo ai fedeli il perdono dei peccati.

Simon

9/11/2019 10:02 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 6,246
Age: 39
Che bella trovata!
apparentemente per ottenere questa indulgenza è gratis, basta varcare la soglia e magari adorare al Santissimo Sacramento....

Ma la cosa puzza come le trovate pubblicitarie, che poi nascondono immancabilmente la fregatura...

Tu comincia ad entrare, poi visto che sei lì, qualche offerta per accendere i ceri, che non si sa mai per dare qualche garanzia in più... e visto che non c’é due senza tre, qualche piccolo atto di idolatria alla Regina dei Cieli, vuoi dire che non ci stà?
9/11/2019 10:28 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 32,469
Location: PINEROLO
Age: 49
TdG
Re:
Si, ma non è nulla rispetta a quello che facevano nel decenni e secoli passati.

Anche per la chiesa cattolica c'è salvezza solo al proprio interno.


Simon
9/11/2019 11:13 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 6,246
Age: 39
Re: Re:
(SimonLeBon), 11.09.2019 10:28:

Si, ma non è nulla rispetta a quello che facevano nel decenni e secoli passati.

Anche per la chiesa cattolica c'è salvezza solo al proprio interno.


Simon




e quindi anche il "dialogo interreligioso" promosso dagli ultimi papi cattolici non sarà proprio assente di pregiudizi, o altri fini....


9/11/2019 11:15 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,352
Location: ZAGAROLO
Age: 28
Esatto.
Comunque dicendo "entra qui e ai l'indulgenza"
Si arrogano il diritto di decretare come il perdono divino si possa estendere a chiunque aventi o non aventi diritto di ottenerlo, basandosi sulla potenza della propria reliquia.
Che di fatto diventa anche più potente di Dio stesso il quale non concede il perdono a chiunque.
Ma si arrogano anche di decretare che il loro possedimento sia tale e quindi di avere tale diritto...
Questo implica anche quindi il concetto di salvezza....

Non lo dice in maniera diretta, ma in maniera subdola e schifosa
9/12/2019 7:28 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 133
Location: MILANO
Age: 52
Re:


Spiegai che tutte le fedi asseriscono di avere la verità, nessuna esclusa e mi ha deriso....



Probabilemente non conosce ciò che la sua chiesa insegna, nel catechismo cattolico infatti si legge:

«Fuori della Chiesa non c'è salvezza»

Come bisogna intendere questa affermazione spesso ripetuta dai Padri della Chiesa? Formulata in modo positivo, significa che ogni salvezza viene da Cristo-Capo per mezzo della Chiesa che è il suo corpo:

Il santo Concilio « insegna, appoggiandosi sulla Sacra Scrittura e sulla Tradizione, che questa Chiesa pellegrinante è necessaria alla salvezza. Infatti solo Cristo, presente per noi nel suo corpo, che è la Chiesa, è il Mediatore e la Via della salvezza; ora egli, inculcando espressamente la necessità della fede e del Battesimo, ha insieme confermato la necessità della Chiesa, nella quale gli uomini entrano mediante il Battesimo come per la porta. Perciò non potrebbero salvarsi quegli uomini, i quali, non ignorando che la Chiesa cattolica è stata da Dio per mezzo di Gesù Cristo fondata come necessaria, non avessero tuttavia voluto entrare in essa o in essa perseverare ».






9/20/2019 2:53 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 504
Re: Re:
(SimonLeBon), 11/09/2019 10.28:

Si, ma non è nulla rispetta a quello che facevano nel decenni e secoli passati.

Anche per la chiesa cattolica c'è salvezza solo al proprio interno.


Simon


'
La chiesa non dice che solo all'interno della Chiesa cattolica. Tu non hai letto i miei riguardante la cheisa, se fosse solo la chiesa cattolica sarebbe settaria,. ma la chiesa è estesa su tutti coloro che si sforzano di fare la volontà di Dio. Se fosse come dici tu solo i cattolici sarebbero salvati: ma Cristo è morto per tutta l'umanità. Per tutti coloro che non sono cattolici basta l'amore per il prossimo, per i cristiani invece occore sia questo, sia l'amore verso il Cristo. Chi compie questo ha accesso alla salvezza. I NON cattolici, non devono tener conto di quel cartello ma la domanda è si può ottenere la salvezza senza il perdono dei peccati? Dal momento che qualsiasi uomo è peccatore, come pensa di salvarsi? Certo non pensando che egli la possa ottenere la salvezza con le proprie forze . Certo con la morte in croce di Cristo , Egli ha dato la possibilità ad ogni uomo, di essere salvato, ma per essere salvati occorre il perdono, e dal momento che noi pecchiamo ogni giorno, bisogna che siamo perdonati. Come ? in che modo? le grandi domande della fede principalmente del popolo cristiani, per essere perdonati occorre perdonare , visto che non è semplice , siamo disposti a perdnonare quando riceviamo un grave torto? Con la speranza ch il post non venga cancellato perche fuori tema o non so. Ti auguro sempre pace amore ed ogni bene grazie.
Longo Francesco nato a Catania il 5-7-60 interesse per lo studio delle sacre scritture
9/20/2019 5:41 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 30,101
Location: ANCONA
Age: 61
TdG
Re: Re: Re:
Francesco Longo, 20/09/2019 14.53:


'
La chiesa non dice che solo all'interno della Chiesa cattolica. Tu non hai letto i miei riguardante la cheisa, se fosse solo la chiesa cattolica sarebbe settaria,. ma la chiesa è estesa su tutti coloro che si sforzano di fare la volontà di Dio. Se fosse come dici tu solo i cattolici sarebbero salvati: ma Cristo è morto per tutta l'umanità. Per tutti coloro che non sono cattolici basta l'amore per il prossimo, per i cristiani invece occore sia questo, sia l'amore verso il Cristo. Chi compie questo ha accesso alla salvezza.




non leggo questo però nella Bibbia.
Cristo è sicuramente morti per tutta l' umanità, ma non è vero che per i non cristiani basti l' amore per il prossimo, mentre per i cristiani l' amore per il prossimo e Cristo.
Il cristiano deve amare Dio e il prossimo, perché questi sono i due più grandi comandamenti (Marco 12:29-31), ma chi non esercita fede in Cristo è già stato condannato (Giovanni 3:18), non gli basta amare il prossimo…

Francesco, le Scritture sono chiare…


Francesco Longo, 20/09/2019 14.53:


I NON cattolici, non devono tener conto di quel cartello ma la domanda è si può ottenere la salvezza senza il perdono dei peccati? Dal momento che qualsiasi uomo è peccatore, come pensa di salvarsi? Certo non pensando che egli la possa ottenere la salvezza con le proprie forze . Certo con la morte in croce di Cristo , Egli ha dato la possibilità ad ogni uomo, di essere salvato, ma per essere salvati occorre il perdono, e dal momento che noi pecchiamo ogni giorno, bisogna che siamo perdonati. Come ? in che modo? le grandi domande della fede principalmente del popolo cristiani, per essere perdonati occorre perdonare , visto che non è semplice , siamo disposti a perdnonare quando riceviamo un grave torto? Con la speranza ch il post non venga cancellato perche fuori tema o non so. Ti auguro sempre pace amore ed ogni bene grazie.



Francesco, la salvezza è un gratuito dono di Dio indipendentemente dalle nostre opere che da sole non ci salverebbero (Romani 3:23-26).
Come dice Paolo, l' uomo è riconciliato con Dio mediante il sangue di Gesù (Colossesi 1:20). Per essere giustificati, è indispensabile esercitare fede in Cristo (Romani 5:1-2)

La Scrittura è chiarissima...

Ciao



-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
9/20/2019 6:24 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 504
Re: Re: Re: Re:
Aquila-58, 20/09/2019 17.41:



Francesco, la salvezza è un gratuito dono di Dio indipendentemente dalle nostre opere che da sole non ci salverebbero (Romani 3:23-26).
Come dice Paolo, l' uomo è riconciliato con Dio mediante il sangue di Gesù (Colossesi 1:20). Per essere giustificati, è indispensabile esercitare fede in Cristo (Romani 5:1-2)

La Scrittura è chiarissima...

Ciao






Guarda non voglio entrare in polemica nè con te nè con altri utenti, ma se tu consideri Matteo 25,31 46. Vedi che non è come dici tu. Il frutto della fede sono le opere di vi vita eterna. Esse non possono essere esrcitate senza l'intervento di Dio, ma occorre sempre la nostra corrispondenza. Ma quegli, volendo giustificarsi, disse a Gesù: «E chi è il mio prossimo?». Gesù riprese: «Un uomo scendeva da Gerusalemme a Gerico e incappò nei briganti che lo spogliarono, lo percossero e poi se ne andarono, lasciandolo mezzo morto. Per caso, un sacerdote scendeva per quella medesima strada e quando lo vide passò oltre dall'altra parte. Anche un levita, giunto in quel luogo, lo vide e passò oltre. Invece un Samaritano, che era in viaggio, passandogli accanto lo vide e n'ebbe compassione. Gli si fece vicino, gli fasciò le ferite, versandovi olio e vino; poi, caricatolo sopra il suo giumento, lo portò a una locanda e si prese cura di lui. Il giorno seguente, estrasse due denari e li diede all'albergatore, dicendo: Abbi cura di lui e ciò che spenderai in più, te lo rifonderò al mio ritorno. Chi di questi tre ti sembra sia stato il prossimo di colui che è incappato nei briganti?». Quegli rispose: «Chi ha avuto compassione di lui». Gesù gli disse: «Và e anche tu fà lo stesso». I vangeli sono pieni di opere di carità che sono opere di vita eterna, che valgono per la nostra salvezza o basta per te una fede di conoscenza scritturale, senza mettere nulla in pratica o forse pensi che si è salvezza in funzione di quanto conosci la scrittura. grazie
Longo Francesco nato a Catania il 5-7-60 interesse per lo studio delle sacre scritture
9/20/2019 6:59 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 30,101
Location: ANCONA
Age: 61
TdG
Re: Re: Re: Re: Re:
Francesco Longo, 20/09/2019 18.24:



Guarda non voglio entrare in polemica nè con te nè con altri utenti, ma se tu consideri Matteo 25,31 46. Vedi che non è come dici tu.




Francesco, non capisco perché per te dialogare significa polemizzare, proprio non ti capisco!
Francesco, le opere da sole non possono salvarci.
E' la fede in Cristo l' unica che ci salva o ci condanna (se non l' abbiamo), Giovanni 3:16-18.
Matteo 25:31-46 non parla di aiutare genericamente il prossimo, ma i fratelli di Cristo e biblicamente parlando, i fratelli di Cristo non sono dei mendicanti…


Francesco Longo, 20/09/2019 18.24:


Il frutto della fede sono le opere di vi vita eterna.




no Francesco, la vita eterna è esercitare fede nel solo Dio e in Cristo (Giovanni 17:3), poi, è ovvio, la fede ci spinge alle opere, perché la fede senza le opere sarebbe morta, come dice Giacomo.
Ma noi siamo salvati per fede, le opere non bastano (Efesini 2:8-9)!


Francesco Longo, 20/09/2019 18.24:


Esse non possono essere esrcitate senza l'intervento di Dio, ma occorre sempre la nostra corrispondenza. Ma quegli, volendo giustificarsi, disse a Gesù: «E chi è il mio prossimo?». Gesù riprese: «Un uomo scendeva da Gerusalemme a Gerico e incappò nei briganti che lo spogliarono, lo percossero e poi se ne andarono, lasciandolo mezzo morto. Per caso, un sacerdote scendeva per quella medesima strada e quando lo vide passò oltre dall'altra parte. Anche un levita, giunto in quel luogo, lo vide e passò oltre. Invece un Samaritano, che era in viaggio, passandogli accanto lo vide e n'ebbe compassione. Gli si fece vicino, gli fasciò le ferite, versandovi olio e vino; poi, caricatolo sopra il suo giumento, lo portò a una locanda e si prese cura di lui. Il giorno seguente, estrasse due denari e li diede all'albergatore, dicendo: Abbi cura di lui e ciò che spenderai in più, te lo rifonderò al mio ritorno. Chi di questi tre ti sembra sia stato il prossimo di colui che è incappato nei briganti?». Quegli rispose: «Chi ha avuto compassione di lui». Gesù gli disse: «Và e anche tu fà lo stesso». I vangeli sono pieni di opere di carità che sono opere di vita eterna, che valgono per la nostra salvezza o basta per te una fede di conoscenza scritturale, senza mettere nulla in pratica o forse pensi che si è salvezza in funzione di quanto conosci la scrittura. grazie




io non ho mai detto che per salvarsi occorra la conoscenza scritturale e basta, perché se non mettessi in pratica quanto è scritto tale conoscenza non mi servirebbe a nulla!
La grazia è un gratuito dono di Dio che non possiamo acquistarci con le nostre opere, come ti ho già evidenziato con le Scritture che ti ho citato.
Quindi per avere la vita eterna occorre conoscere accuratamente Dio e Cristo e la fede, che ci salva, ci giustifica e ci riconcilia a Dio (le Scritture le te ho già riportate) ci spinge alle opere perché la fede senza opere sarebbe morta.
Ma non sono le opere che ci salvano ma la fede:

"8 Per grazia infatti siete salvati mediante la fede; e ciò non viene da voi, ma è dono di Dio; 9 né viene dalle opere, perché nessuno possa vantarsene. " (Efesini 2:8-9 CEI)

Ciao




[Edited by Aquila-58 9/20/2019 7:05 PM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
9/20/2019 7:57 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 448
Location: MILANO
Age: 59
Re: Re: Re: Re: Re:
Francesco Longo, 20/09/2019 18.24:



Guarda non voglio entrare in polemica nè con te nè con altri utenti, ma se tu consideri Matteo 25,31 46. Vedi che non è come dici tu. Il frutto della fede sono le opere di vi vita eterna. Esse non possono essere esrcitate senza l'intervento di Dio, ma occorre sempre la nostra corrispondenza. Ma quegli, volendo giustificarsi, disse a Gesù: «E chi è il mio prossimo?». Gesù riprese: «Un uomo scendeva da Gerusalemme a Gerico e incappò nei briganti che lo spogliarono, lo percossero e poi se ne andarono, lasciandolo mezzo morto. Per caso, un sacerdote scendeva per quella medesima strada e quando lo vide passò oltre dall'altra parte. Anche un levita, giunto in quel luogo, lo vide e passò oltre. Invece un Samaritano, che era in viaggio, passandogli accanto lo vide e n'ebbe compassione. Gli si fece vicino, gli fasciò le ferite, versandovi olio e vino; poi, caricatolo sopra il suo giumento, lo portò a una locanda e si prese cura di lui. Il giorno seguente, estrasse due denari e li diede all'albergatore, dicendo: Abbi cura di lui e ciò che spenderai in più, te lo rifonderò al mio ritorno. Chi di questi tre ti sembra sia stato il prossimo di colui che è incappato nei briganti?». Quegli rispose: «Chi ha avuto compassione di lui». Gesù gli disse: «Và e anche tu fà lo stesso». I vangeli sono pieni di opere di carità che sono opere di vita eterna, che valgono per la nostra salvezza o basta per te una fede di conoscenza scritturale, senza mettere nulla in pratica o forse pensi che si è salvezza in funzione di quanto conosci la scrittura. grazie




ciao Longo.Sono daccordo con te
Romani 2:13
perché non quelli che ascoltano la legge sono giusti davanti a Dio, ma quelli che l'osservano saranno giustificati.

27 Dov'è dunque il vanto? È escluso. Per quale legge? Quella delle opere? No, ma per la legge della fede. 28 Noi dunque riteniamo che l'uomo è giustificato mediante la fede senza le opere della legge. 29 Dio è forse soltanto il Dio dei Giudei? Non lo è anche dei gentili? Certo, è anche il Dio dei gentili. 30 Poiché vi è un solo Dio, che giustificherà il circonciso per fede, e anche l'incirconciso mediante la fede. 31 Annulliamo noi dunque la legge mediante la fede? Così non sia, anzi stabiliamo la legge.

Matteo 5:17 Non pensate che io sia venuto ad abolire la legge o i profeti..ma ad adempiere.


Non cè contraddizione, ma la le opere della legge + la fede nel sacrificio di Cristo si completano, l'una non può fare a meno dell'altra.
9/20/2019 10:21 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 30,101
Location: ANCONA
Age: 61
TdG
Re: Re: Re: Re: Re: Re:
geremia60(2019), 20/09/2019 19.57:




ciao Longo.Sono daccordo con te
Romani 2:13
perché non quelli che ascoltano la legge sono giusti davanti a Dio, ma quelli che l'osservano saranno giustificati.

27 Dov'è dunque il vanto? È escluso. Per quale legge? Quella delle opere? No, ma per la legge della fede. 28 Noi dunque riteniamo che l'uomo è giustificato mediante la fede senza le opere della legge. 29 Dio è forse soltanto il Dio dei Giudei? Non lo è anche dei gentili? Certo, è anche il Dio dei gentili. 30 Poiché vi è un solo Dio, che giustificherà il circonciso per fede, e anche l'incirconciso mediante la fede. 31 Annulliamo noi dunque la legge mediante la fede? Così non sia, anzi stabiliamo la legge.

Matteo 5:17 Non pensate che io sia venuto ad abolire la legge o i profeti..ma ad adempiere.


Non cè contraddizione, ma la le opere della legge + la fede nel sacrificio di Cristo si completano, l'una non può fare a meno dell'altra.




Peccato che Paolo dica che mediante le opere della legge nessun uomo sarà giustificato (Romani 3:20)

La Legge era un tutore che doveva condurre al Cristo, arrivato il Cristo non siamo più sotto il tutore (Galati 3:24-25)

Ciao


-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
9/20/2019 10:52 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 58,478
Moderatore
Paolo in Romani fa un discorso articolato sul valore della Legge Mosaica e della fede, non leggere solo il capitolo 2 ma tutta la lettera perché c'è un ragionamento da seguire per capire il senso delle parole riportate.

Shalom
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
9/20/2019 10:55 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 30,101
Location: ANCONA
Age: 61
TdG
Re:
barnabino, 20/09/2019 22.52:

Paolo in Romani fa un discorso articolato sul valore della Legge Mosaica e della fede, non leggere solo il capitolo 2 ma tutta la lettera perché c'è un ragionamento da seguire per capire il senso delle parole riportate.

Shalom




non solo, ma sempre nella lettera ai Romani Paolo dice chi è il vero Giudeo: quello che è circonciso nel cuore e non nella carne.

Buona notte, a domani


[SM=g7367]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
9/21/2019 7:06 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 448
Location: MILANO
Age: 59
Re: Re:
Aquila-58, 20/09/2019 10:55 p. m.:




non solo, ma sempre nella lettera ai Romani Paolo dice chi è il vero Giudeo: quello che è circonciso nel cuore e non nella carne.

Buona notte, a domani


[SM=g7367]




Non mi sono espresso piú di tanto, ma credo di essere stato frainteso. Siamo giustificati per fede, significa che a prescindere da come ti comporterai, ti viene accreditata in prestito giustizia per buona fede. Buona fede che dovrai dimostrare osservando o provando di osservare comunque la legge, epurata da inutili formalismi carnali ma seguendone il vero essenziale, che rappresenta e realizza la vera circoncisione cioé quella del cuore. Significa possedere le vere motivazioni che ti fanno giudeo a prescindere dalle opere che farai.

Questo conforme comunque con il dover rendere conto di quello che abbiamo fatto, e non semplicemente creduto dando credito a Giacomo quando scrive che la fede senza le opere é morta.

Volendo divagare un pochino, la circoncisione rappresenta paradossalmente propriamente lo spogliarsi dalle formalità della legge o fede in Dio, legate all aspetto carnale,cerimoniale, per esprimere quelle interiori a nudo...senza i formalismi della legge, cui dietro conducono come un tutore a quello interiore. Tale tutore rappresentato tipo dall'osservanza del sabato, il sacrificio animale, la circoncisione letterale carnale, ecc.
Violenta per chi duro di cuore..ma sostituiva lo sfarzo dei pagani per rendere materiale il culto..un materialismo che copre la mancanza della vera dimensione cultuale della fede vissuta nel cuore in spirito e verità .
9/21/2019 8:30 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 30,101
Location: ANCONA
Age: 61
TdG
Re: Re: Re:
geremia60(2019), 21/09/2019 07.06:




Non mi sono espresso piú di tanto, ma credo di essere stato frainteso. Siamo giustificati per fede, significa che a prescindere da come ti comporterai, ti viene accreditata in prestito giustizia per buona fede. Buona fede che dovrai dimostrare osservando o provando di osservare comunque la legge, epurata da inutili formalismi carnali ma seguendone il vero essenziale, che rappresenta e realizza la vera circoncisione cioé quella del cuore. Significa possedere le vere motivazioni che ti fanno giudeo a prescindere dalle opere che farai.



Geremia, è presto detto. I cristiani non sono più sotto la Legge mosaica, ne sono liberati perché era una schiavitù, addirittura una maledizione (Romani 7:6 ; Galati 3:13).
I cristiani hanno stabilito per sempre la Legge, perché Cristo ne hanno adempiuto l' essenza: l' amore (Romani 3:31 ; 13:8-10)
I cristiani sono sotto la Legge del Cristo, la Legge regale, cioè la legge dell' amore (Galati 6:2 ; Giacomo 2:8)
Il cristiano è una nuova creazione, non conta più la circoncisione o l' incirconcisione (se non quella del cuore), Galati 6:15






geremia60(2019), 21/09/2019 07.06:



Questo conforme comunque con il dover rendere conto di quello che abbiamo fatto, e non semplicemente creduto dando credito a Giacomo quando scrive che la fede senza le opere é morta.

Volendo divagare un pochino, la circoncisione rappresenta paradossalmente propriamente lo spogliarsi dalle formalità della legge o fede in Dio, legate all aspetto carnale,cerimoniale, per esprimere quelle interiori a nudo...senza i formalismi della legge, cui dietro conducono come un tutore a quello interiore. Tale tutore rappresentato tipo dall'osservanza del sabato, il sacrificio animale, la circoncisione letterale carnale, ecc.
Violenta per chi duro di cuore..ma sostituiva lo sfarzo dei pagani per rendere materiale il culto..un materialismo che copre la mancanza della vera dimensione cultuale della fede vissuta nel cuore in spirito e verità .



quel tutore doveva condurre al Cristo: una volta arrivato il Cristo, il tutore (la Legge mosaica) aveva adempiuto nell' amore del Cristo il suo compito. Cristo ha adempiuto per sempre l' essenza stessa della Legge, l' amore, con il suo gesto sublime. Cristo ha adempiuto e adempirà definitivamente il sabato, il sacrificio animale che non poteva togliere il peccato, era una prefigurazione del sacrificio perenne del Cristo, lo stesso sacerdozio levitico era prefigurazione del sacerdozio perenne del Cristo alla maniera di Melchisedek.
Come dici giustamente, ora dobbiamo adorare Dio, cioè il Padre, in spirito e verità.

Sono assolutamente d' accordo con te quando affermi "il dover rendere conto di quello che abbiamo fatto, e non semplicemente creduto dando credito a Giacomo quando scrive che la fede senza le opere é morta"
In effetti siamo salvati per grazia e per fede, non per le opere (che non dobbiamo neppure sbandierare: ricordi che Gesù disse che non dobbiamo "suonare la tromba" quando facciamo opere di bene? (Matteo 6:1-4)), Efesini 2:8-9.
Ma è ovvio che la fede che non produce opere è una fede morta, inattiva e questo contraddirebbe l' essenza stessa della fede che, scritta nel cuore, ti porta a compiere (nel silenzio e dinanzi al Padre, non agli uomini) delle opere


Un saluto (devo scappare, a più tardi...)






[Edited by Aquila-58 9/21/2019 8:36 AM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
9/21/2019 9:59 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 448
Location: MILANO
Age: 59
Re: Re: Re: Re:
Aquila-58, 21/09/2019 08:30 a. m.:



quel tutore doveva condurre al Cristo: una volta arrivato il Cristo, il tutore (la Legge mosaica) aveva adempiuto nell' amore del Cristo il suo compito. Cristo ha adempiuto per sempre l' essenza stessa della Legge, l' amore, con il suo gesto sublime. Cristo ha adempiuto e adempirà definitivamente il sabato, il sacrificio animale che non poteva togliere il peccato, era una prefigurazione del sacrificio perenne del Cristo, lo stesso sacerdozio levitico era prefigurazione del sacerdozio perenne del Cristo alla maniera di Melchisedek.
Come dici giustamente, ora dobbiamo adorare Dio, cioè il Padre, in spirito e verità.

Sono assolutamente d' accordo con te quando affermi "il dover rendere conto di quello che abbiamo fatto, e non semplicemente creduto dando credito a Giacomo quando scrive che la fede senza le opere é morta"
In effetti siamo salvati per grazia e per fede, non per le opere (che non dobbiamo neppure sbandierare: ricordi che Gesù disse che non dobbiamo "suonare la tromba" quando facciamo opere di bene? (Matteo 6:1-4)), Efesini 2:8-9.
Ma è ovvio che la fede che non produce opere è una fede morta, inattiva e questo contraddirebbe l' essenza stessa della fede che, scritta nel cuore, ti porta a compiere (nel silenzio e dinanzi al Padre, non agli uomini) delle opere


Un saluto (devo scappare, a più tardi...)









Non so perché hai voluto aggiungere il dettaglio di non suonarsi la tromba, probabilmente dipenderà da cosa hai discusso con Longo.

Quello che la legge era una maledizione, poichè prevedeva infinite regole cerimoniali,e non, su questo mi trovo daccordo come giá espresso, invece non mi trovo daccordo con la eliminazione dei dieci comandamenti
😁😁 Non ti pare?
Previous page | 1 2 3 | Next page
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:20 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com