printprint
New Thread
Reply
 

Perché molti credono nell'evoluzione?

Last Update: 6/25/2020 1:16 AM
Author
Print | Email Notification    
8/30/2019 12:13 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 1,911
Location: MILANO
Age: 60
Re:
geremia60(2019), 30/08/2019 00.07:

non ha senso la affermazione di non credere , poichè una cosa è innegabile, l'universo è una espressione di intelligenza senza fine, tanto è vero che negli ultimi tempi degli scienziati atei fissati con la idea di demolire la figura di Dio, in realtà in questo modo rivelano come sia onnipresente nei loro studi, e nella loro testa; , affermando che l'universo è troppo intelligente e elegante per potersi attribuire a un Dio, affermazione che non ha ne testa nè piedi, perchè sarebbe come dire che un cellulare è troppo intelligente per essere opera di uomo.


insomma si sentono più intelligenti di Dio se riescono a dire tanto, cioè che un Dio non potrebbe creare quello che invece loro sapientoni hanno compreso così di intelligente tale da dire dogmaticamente che non si può attribuire a un Dio , in pratica nella lor irrazionale immodestia si sono innalzati al di sopra di Dio con le chiacchiere, con il fumo visto che non ne sono gli autori di tale universo.

In realtà per confondere la gente, dato che è opinione comune che più è intelligente una costruzione, e più si crede che sia opera di un intelligenza, hanno pensato astutamente, ma idiotamente, di dire che più è intelligente è più non può appartenere a un Dio o essere intelligente.

mettendosi la matematica sotto i piedi, dato che è la stessa matematica degli eventi che sconfessa maggiormente il caso per opere che si scoprono sempre più complesse all'inverosimile e pure artistiche.

NOn hanno giustificazioni, a prescindere dal comune ateo, magari ateo solo per depressione






ecco in questo caso possiamo dare ragione a Kant, la causa dell'universo come pensato da questi atei scienziati è realmente un qualcosa di misterioso dogmatico irrazionale, alla faccia della critica razionale di Kant.. per me sto kant era un ..ehmmm [SM=g7350]


------------‐-----------------------
Ospite (utente non TdG)
8/30/2019 12:15 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Re:
geremia60(2019), 30/08/2019 00.07:

non ha senso la affermazione di non credere , poichè una cosa è innegabile, l'universo è una espressione di intelligenza senza fine, tanto è vero che negli ultimi tempi degli scienziati atei fissati con la idea di demolire la figura di Dio, in realtà in questo modo rivelano come sia onnipresente nei loro studi, e nella loro testa; , affermando che l'universo è troppo intelligente e elegante per potersi attribuire a un Dio, affermazione che non ha ne testa nè piedi, perchè sarebbe come dire che un cellulare è troppo intelligente per essere opera di uomo.


insomma si sentono più intelligenti di Dio se riescono a dire tanto, cioè che un Dio non potrebbe creare quello che invece loro sapientoni hanno compreso così di intelligente tale da dire dogmaticamente che non si può attribuire a un Dio , in pratica nella lor irrazionale immodestia si sono innalzati al di sopra di Dio con le chiacchiere, con il fumo visto che non ne sono gli autori di tale universo.

In realtà per confondere la gente, dato che è opinione comune che più è intelligente una costruzione, e più si crede che sia opera di un intelligenza, hanno pensato astutamente, ma idiotamente, di dire che più è intelligente è più non può appartenere a un Dio o essere intelligente.

mettendosi la matematica sotto i piedi, dato che è la stessa matematica degli eventi che sconfessa maggiormente il caso per opere che si scoprono sempre più complesse all'inverosimile e pure artistiche.

NOn hanno giustificazioni, a prescindere dal comune ateo, magari ateo solo per depressione







Davvero hanno detto che l'universo è troppo intelligente per essere opera di un Dio? Mah, io certe affermazioni non le capisco...
8/30/2019 9:58 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,887
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
johnny01, 29/08/2019 23:59:



Interessante. Anche se dire che la comparsa dell'universo sia "misteriosa e assurda" mi sembra arrampicarsi un po' sugli specchi visto l'estrema precisione con cui è formato l'universo.




Assurda nel senso che ogni effetto fisico avrebbe una causa e la causa ultima e suprema in questo caso per il credente sarebbe Dio mentre per l'ateo l'universo non avrebbe nessuna causa basterebbe a se stesso riconoscendo che l'origine dell'univervo potrebbe essere misterioso.


8/30/2019 10:42 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
erevnitis, 30/08/2019 09.58:



Assurda nel senso che ogni effetto fisico avrebbe una causa e la causa ultima e suprema in questo caso per il credente sarebbe Dio mentre per l'ateo l'universo non avrebbe nessuna causa basterebbe a se stesso riconoscendo che l'origine dell'univervo potrebbe essere misterioso.






Per logica ogni casa ha il suo costruttore, quindi perché non fare lo stesso ragionamento per l'universo? A me sembra un voler a tutti i costi eliminare la figura di Dio così da non sottoporsi alle sue norme.
8/30/2019 10:57 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,626
Location: ANCONA
Age: 65
TdG
Sostanzialmente penso che molti credono nell'evoluzione, perché essendo il mondo pieno di sofferenze ed essendo un mondo competitivo, dove il più furbo, il più spietato, il più forte, ottiene le cose. Automaticamente questo per molti esclude l'esistenza di un creatore. E va d'accordo con quanto sostiene la selezione naturale, cioè che solo il più forte sopravvive e si evolve.

Ma la Bibbia, ci spiega la causa delle sofferenze. E ci spiega anche che la competizione è a vantaggio più dei malvagi che dei giusti. Perciò non dovrebbe esistere competizione. La vera evoluzione, in senso mentale e culturale. Perché è questa l'unica evoluzione che esiste. E' quella di diventare persone giuste. Non quella della legge del più forte. Che modifica le specie viventi in specie sempre più evolute.

Ciao
anto_netti
8/30/2019 11:02 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,887
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
johnny01, 30/08/2019 10:42:




Per logica ogni casa ha il suo costruttore, quindi perché non fare lo stesso ragionamento per l'universo? A me sembra un voler a tutti i costi eliminare la figura di Dio così da non sottoporsi alle sue norme.



Infatti, ogni realtà complessa ha un progettista questo è molto razionale e i nostri occhi hanno sempre visto che la vita si trasmette da chi è in vita anche questo è razionale contrariamente all'ateismo che dice che la vita sia venuta con l'evoluzione ma gli scienzati non sono mai riusciti a creare un micro organismo vivente in laboratorio. L'ateismo è un atto di fede non razionale.


[Edited by erevnitis 8/30/2019 11:14 AM]
8/30/2019 11:30 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
erevnitis, 30/08/2019 11.02:



Infatti, ogni realtà complessa ha un progettista questo è molto razionale e i nostri occhi hanno sempre visto che la vita si trasmette da chi è in vita anche questo è razionale contrariamente all'ateismo che dice che la vita sia venuta con l'evoluzione ma gli scienzati non sono mai riusciti a creare un micro organismo vivente in laboratorio. L'ateismo è un atto di fede non razionale.





[SM=g1861209]
8/31/2019 6:29 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,168
TdG

Apostolo Paolo: "ogni casa è costruita da qualcuno, ma chi ha costruito ogni cosa è Dio" - (Ebrei 3:4)


Io la casa la vedo, quindi credo in Dio.



8/31/2019 6:37 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,463
Location: ZAGAROLO
Age: 29
TNM, 31/08/2019 06.29:


Apostolo Paolo: "ogni casa è costruita da qualcuno, ma chi ha costruito ogni cosa è Dio" - (Ebrei 3:4)


Io la casa la vedo, quindi credo in Dio.




Si tratta di fede contro fede.
Chi crede nel evoluzione per assurdo crede in qualcosa di improbabile...
Eppure bisogna definirla fede.

Se noi prendiamo 10 palline numerate e le mettiamo in un sacchetto.
Quante possibilità ci sono che escano in ordine numerale ?

Che la vita sia venuta per caso mette in ballo milioni di fattori altro che 10 palline.

Ma per loro è più difficile credere in qualcosa di invisibile che credere in qualcosa di improbabile.
8/31/2019 9:51 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,168
TdG

Per me si tratta di logica e di rapporto causa-effetto.



8/31/2019 9:58 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,626
Location: ANCONA
Age: 65
TdG
Re:
Anthony.Sidra, 31/08/2019 06.37:



Si tratta di fede contro fede.
Chi crede nel evoluzione per assurdo crede in qualcosa di improbabile...
Eppure bisogna definirla fede.

Se noi prendiamo 10 palline numerate e le mettiamo in un sacchetto.
Quante possibilità ci sono che escano in ordine numerale ?

Che la vita sia venuta per caso mette in ballo milioni di fattori altro che 10 palline.

Ma per loro è più difficile credere in qualcosa di invisibile che credere in qualcosa di improbabile.




Dici bene!

Altro che dieci palline. Che la vita sia venuta per caso mette in ballo milioni di fattori.

Di solito, a chi crede al caso, faccio l'esempio delle carte. Supponiamo di avere un mazzo di carte con i simboli: quadri, cuori, picche, fiori. Di mischiarle fino a che non si mettano tutte in fila secondo il valore e il simbolo. La probabilità è una su qualche milione, se non addirittura una su qualche miliardo. Non mi ricordo più come si fa il calcolo delle probabilità. Ma più o meno è quella la probabilità. Milione più o milione meno. Miliardo più o miliardo meno. Fa poca differenza perché è un evento alquanto improbabile. Ma chi crede nel caso dice: "Ma con i miliardi di anni alla fine quell'unica probabilità si manifesta".

Ok! Ammettiamo che sia vero. Che quell'unica probabilità abbia dato origine all'universo. Ma il caso avrebbe dovuto operare più volte per portare all'esistenza un universo il cui prodotto finale fosse la vita: il giusto numero di particelle, particelle che si legassero a formare atomi, atomi che formano materia inanimata, atomi che formano materia organica, stelle, galassie, pianeti, pianeti nella giusta posizione nella nostra galassia, pianeti nella giusta posizione nel loro sistema planetario, nel nostro sistema planetario si è rivelata la Terra come pianeta adatto alla vita, protezione dai raggi cosmici, protezione da parte dei pianeti gassosi della collisione di grossi asteroidi con la Terra, il sistema Terra Luna per dare alcune caratteristiche essenziali alla Terra, infine il miracolo della vita. Ma l'elenco potrebbe continuare.

Può il caso operare più volte?

Ciao
anto_netti
8/31/2019 10:25 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,767
TdG
Generalmente ci si sofferma solo sugli animali, ma ci sono tante altre questioni in ballo, e tutte sorte gradualmente e in preparazione alla successiva tappa.

Ad esempio, la disposizione dei pianeti è qualcosa di straordinario, il voler sistemare una luce alternata sulla Terra (Sole e Luna), e gli altri pianeti che fungono da scudo di protezione per evitare collisioni sulla Terra.

Oppure, quanti si soffermano sulle piante? Senza di loro non c'è ossigenazione, e senza ossigeno gli animali non potevano vivere.

Che la pianta dei fagioli, la sequoia, la vite e una pianta carnivora derivino tutte da mutazioni casuali e selezione di un'unica pianta primordiale, è qualcosa di assurdo.
Ma soprattutto, come funzionerebbe la selezione nelle piante?
Si salva la pianta "che scappa" al predatore? No di certo, visto che le piante non scappano.
Si salva la pianta che riesce a riprodursi? Ma qui è indifferente la predazione e la selezione, tanto che un seme può riprodursi facilmente a prescindere che un frutto sia mangiato o meno.
E una piccola mutazione sarebbe così determinante per la sopravvivenza o meno?
Anche per le piante la vita "è venuta dal mare"?
Sono spuntate le zampe alle alghe e poi sono diventate meli, cipressi, prezzemoli, patate, fiordalisi, mimose, pomodori.... [SM=g7350]
[Edited by Chameleon. 8/31/2019 10:26 AM]
8/31/2019 10:33 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Re:
Anthony.Sidra, 31/08/2019 06.37:

Si tratta di fede contro fede.
Chi crede nel evoluzione per assurdo crede in qualcosa di improbabile...
Eppure bisogna definirla fede.

Se noi prendiamo 10 palline numerate e le mettiamo in un sacchetto.
Quante possibilità ci sono che escano in ordine numerale ?

Che la vita sia venuta per caso mette in ballo milioni di fattori altro che 10 palline.

Ma per loro è più difficile credere in qualcosa di invisibile che credere in qualcosa di improbabile.



Cosa diresti invece a chi è agnostico? Magari a chi crede che non ci siano elementi sufficienti per prendere una posizione visto che si tratta sempre di fede.


8/31/2019 10:39 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 231
Location: MILANO
Age: 46
A chi crede nell'evoluzione dico sempre che è impossibile che dal brodino primordiale si è potuto creare la mente
8/31/2019 11:07 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,463
Location: ZAGAROLO
Age: 29
Re: Re:
johnny01, 31/08/2019 10.33:



Cosa diresti invece a chi è agnostico? Magari a chi crede che non ci siano elementi sufficienti per prendere una posizione visto che si tratta sempre di fede.



Paolo spiega egregiamente cosa sia la fede.
"Fiducia in realtà non ancora viste"
Il non prendere posizione non è un atto di fede ma paura umana.

Non prendi posizione perché non ai fiducia nelle istituzioni umane? Mi spiace prendere posizione non è un atto di fede perché le istituzioni le possiamo vedere e valutare.
Si tratta di una scelta...
E il non fare una scelta è una scelta anch'essa.
8/31/2019 11:26 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Re:
Chameleon., 31/08/2019 10.25:

Generalmente ci si sofferma solo sugli animali, ma ci sono tante altre questioni in ballo, e tutte sorte gradualmente e in preparazione alla successiva tappa.

Ad esempio, la disposizione dei pianeti è qualcosa di straordinario, il voler sistemare una luce alternata sulla Terra (Sole e Luna), e gli altri pianeti che fungono da scudo di protezione per evitare collisioni sulla Terra.

Oppure, quanti si soffermano sulle piante? Senza di loro non c'è ossigenazione, e senza ossigeno gli animali non potevano vivere.

Che la pianta dei fagioli, la sequoia, la vite e una pianta carnivora derivino tutte da mutazioni casuali e selezione di un'unica pianta primordiale, è qualcosa di assurdo.
Ma soprattutto, come funzionerebbe la selezione nelle piante?
Si salva la pianta "che scappa" al predatore? No di certo, visto che le piante non scappano.
Si salva la pianta che riesce a riprodursi? Ma qui è indifferente la predazione e la selezione, tanto che un seme può riprodursi facilmente a prescindere che un frutto sia mangiato o meno.
E una piccola mutazione sarebbe così determinante per la sopravvivenza o meno?
Anche per le piante la vita "è venuta dal mare"?
Sono spuntate le zampe alle alghe e poi sono diventate meli, cipressi, prezzemoli, patate, fiordalisi, mimose, pomodori.... [SM=g7350]



Aggiungerei a tutto questo la capacità dell'essere umano di mostrare amore, di prenderci cura dei più deboli, di avere una coscienza ecc.. In quale punto dell'evoluzione si sarebbero formati? La scienza come risponde a questo quesito?
8/31/2019 11:38 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,463
Location: ZAGAROLO
Age: 29
Re: Re:
johnny01, 31/08/2019 11.26:



Aggiungerei a tutto questo la capacità dell'essere umano di mostrare amore, di prenderci cura dei più deboli, di avere una coscienza ecc.. In quale punto dell'evoluzione si sarebbero formati? La scienza come risponde a questo quesito?

Sono cose che hanno anche gli animali.

Persino la coscienza... Un cane può essere più delicato con un bambino perché comprende che è più delicato.
Questa è coscienza.

Quello che ci differenzia è la facoltà di decidere e di comprendere cose invisibili e di progredire in materie apparentemente inutili come ad esempio la filosofia, tutto questo evoluzionisticamente non ha senso.

Poi che abbiamo qualità più sviluppate degli animali è un altro paglio di maniche spiegabile anche per chi crede nel evoluzione in qualche modo...
8/31/2019 11:41 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,767
TdG
E' facile creare teorie...

Direbbero che per sopravvivere e quindi riprodursi con dei simili, alcune specie con poche difese naturali (senza corna, senza unghie affilate etc.) potevano contare solo sulla solidarietà reciproca.
A un certo punto una mutazione provocò questa attitudine all'aiuto reciproco in una delle specie pre-umane, ed ecco perché il sapiens è sopravvissuto e tutte le altre no [SM=g27987]
8/31/2019 11:58 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Re:
Chameleon., 31/08/2019 11.41:

E' facile creare teorie...

Direbbero che per sopravvivere e quindi riprodursi con dei simili, alcune specie con poche difese naturali (senza corna, senza unghie affilate etc.) potevano contare solo sulla solidarietà reciproca.
A un certo punto una mutazione provocò questa attitudine all'aiuto reciproco in una delle specie pre-umane, ed ecco perché il sapiens è sopravvissuto e tutte le altre no [SM=g27987]




[SM=g27993] [SM=g27993]
8/31/2019 12:17 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 1,911
Location: MILANO
Age: 60
Re: Re:
johnny01, 31/08/2019 11:58 a. m.:




[SM=g27993] [SM=g27993]




E tutto un discorso a perdere. Il loro vizio e che propinano teorie che sanno che non si reggono in piedi, e lo occultano aspettando di trovare qualcosa di nuovo a cui aggrapparsi per proporle sui quotidiani. Molti non trovando nulla le creano anche ricorrendo a imbrogli, alterazioni fantasiose.ecc
Poi pure il vizietto di riproporre vecchie presunte scoperte come fossero nuove..altrimenti se non producono nessuno li paga la poltrona.
Diciamo che ai vertici hanno mostrato la chiara volontà di sopprimere la figura di Dio indipendentemente dai fatti che invece propongono dimostrano sempre piú maggiore complessità ingiustificabile con il cieco caso. Era come scrisse Paolo, le opere sono sotto il loro naso e quindi non sono giustificabili.
Infatti in realtà la teoria evokuziinistica non e in grado di soiegare la vita, anche tigliendo la figura di un Dio creatore, l origine della vita e dell universo rimane senza spiegazione, ma loro questo non lo ootranno ammettere , pena la disoccupazione di molti


------------‐-----------------------
Ospite (utente non TdG)
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:55 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com