printprint
New Thread
Reply
 

Comunicare con i morti

Last Update: 5/1/2019 9:27 PM
Author
Print | Email Notification    
4/14/2019 4:42 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 30,077
Moderatore
il problema non è il racconto che, secondo alcuni, Geova avrebbe dovuto spiegare magari con note a margine...
il problema è la cultura di chi legge.
Un ebreo, conoscendo la legge mosaica, sapeva bene che non era cosa da farsi.
Infatti Saul lo fece come ultima scelta una volta capito che era stato abbandonato da Geova.
Un cattolico osservante, visti i consigli di Papa Francesco, idem...starebbe lontano dai medium perchè mettono in contatto con i demoni e a questi nessuno darebbe il nobel della verità.

Un tdG? beh... dovrebbe conoscere le Sacre Scritture e sapere dove sono i morti e cosa significa rivolgersi ad un medium.

il resto sono parole per solleticare le orecchie di qualcuno.
E' giusto adorare Gesù?136 pt.6/19/2019 10:53 PM by barnabino
il Purgatorio cattolico64 pt.6/19/2019 11:14 PM by Angelo Serafino53
Formula per cancellare dati all'interno di un campo definito con dataExcel Forum43 pt.6/19/2019 7:24 PM by Pako96
4/14/2019 5:25 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 893
Location: SUBIACO
Age: 56
Re:
Giandujotta.50, 14/04/2019 16.42:

il problema non è il racconto che, secondo alcuni, Geova avrebbe dovuto spiegare magari con note a margine...
il problema è la cultura di chi legge.
Un ebreo, conoscendo la legge mosaica, sapeva bene che non era cosa da farsi.
Infatti Saul lo fece come ultima scelta una volta capito che era stato abbandonato da Geova.
Un cattolico osservante, visti i consigli di Papa Francesco, idem...starebbe lontano dai medium perchè mettono in contatto con i demoni e a questi nessuno darebbe il nobel della verità.

Un tdG? beh... dovrebbe conoscere le Sacre Scritture e sapere dove sono i morti e cosa significa rivolgersi ad un medium.

il resto sono parole per solleticare le orecchie di qualcuno.



Un Ebreo sapeva che non era cosa da farsi?????

Un Ebreo sapeva che era assurdo evocare un Morto visto che sono inconsci
ma stranamente quel racconto trasmette il messaggio opposto!






Ci sono due tipi di sciocchi:
Chi non ha Dubbi
chi dubita di tutto
4/14/2019 6:15 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 29,102
Location: ANCONA
Age: 60
TdG
Re: Re:
Vostok1, 14/04/2019 17.25:



Un Ebreo sapeva che non era cosa da farsi?????

Un Ebreo sapeva che era assurdo evocare un Morto visto che sono inconsci
ma stranamente quel racconto trasmette il messaggio opposto!





Ti ripeto la domanda:


Aquila-58, 14/04/2019 12.32:




quindi nel corso di sedute spiritiche si può comunicare con i defunti?

Perché guarda che l' episodio della strega di Endoor è in effetti la narrazione di una seduta spiritica.
Quindi, ripeto la domanda: come mai Dio ha vietato tassativamente di rivolgersi ai medium spiritici?


Vogliamo dare questa benedetta risposta?









Puoi rispondere?


Inoltre, lo sai che Dio non comunicava più con Saul e che Saul era stato completamente rigettato da Dio?


Rivolgendosi a una negromante, violò palesemente la Legge.
Pensi che per gli ebrei fosse una cosa strana violare la Legge?
Non lo fecero sempre, adorando Baal, un falso dio, violando IL PRIMO COMANDAMENTO?
QUINDI PERCHE' TI MERAVIGLI DI SAUL SE GLI EBREI VIOLAVANO PERFINO IL PRIMO COMANDAMENTO, PUOI RISPONDERE?




[Edited by Aquila-58 4/14/2019 6:15 PM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
4/14/2019 6:41 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 893
Location: SUBIACO
Age: 56


Chiede Aquila-58
come mai Dio ha vietato tassativamente di rivolgersi ai medium spiritici?
-------------

Levitico19:31 “‘Non rivolgetevi ai medium e non consultate gli indovini, perché questo vi renderebbe impuri. Io sono Geova vostro Dio.

MA questo che c'entra col fatto che il passo in esame lascia intendere che Samuele fosse in vita dopo la morte!?!?!

e anche questo altro passo

(Isaia 8:19) E se vi dicono: “Consultate i medium o gli indovini, che sussurrano e borbottano”, un popolo non deve forse consultare il suo Dio? Deve consultare i morti in favore dei vivi?





Ci sono due tipi di sciocchi:
Chi non ha Dubbi
chi dubita di tutto
4/14/2019 6:47 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 859
Location: BARI
Age: 65
Re: Re: Re: Re:
Angelo Serafino53, 14/04/2019 12.17:




Quante volte compare la parola demone nelle scritture ebraiche?

Ma l’avvertimento c’era e si dovevano fidare

(Levitico 19:31) 31 “‘Non vi rivolgete ai medium spiritici, e non consultate quelli che per mestiere predicono gli avvenimenti...

(Levitico 20:6) 6 “‘In quanto all’anima che si rivolge ai medium spiritici e a quelli che per mestiere predicono gli avvenimenti in modo da avere rapporti immorali con loro, certamente porrò la mia faccia contro tale anima e la stroncherò di fra il suo popolo.


(Deuteronomio 18:9-12) ...Quando sei entrato nel paese che Geova tuo Dio ti dà, non devi imparare a fare secondo le cose detestabili di quelle nazioni. 10 Non si deve trovare in te alcuno che faccia passare suo figlio o sua figlia attraverso il fuoco, alcuno che usi la divinazione, né praticante di magia né alcuno che cerchi presagi né stregone, 11 né chi leghi altri con una malia né alcuno che consulti un medium spiritico né chi per mestiere predìca gli avvenimenti né alcuno che interroghi i morti. 12 Poiché chiunque fa queste cose è detestabile a Geova, e a causa di queste cose detestabili Geova tuo Dio li caccia d’innanzi a te...

Saul non aveva visto nulla a questa seduta spiritica ,era la medium con i suoi poteri occulti che vedeva

Per quanto riguarda la predizione
Lo spirito sapeva che aveva disubbidito a Dio consultando il medium e quindi era già condannato da Dio
Quindi lo spirito poteva logicamente predire la sconfiffa di saul la sua morte e quella dei figli

Samuele da vivo condannava i medium spiritici ,come poteva esserci veramente lui in quella riunione?

Che gli spiriti malvagi mentono e ingannano non è una cosa nuova

LA PREDIZIONE COMUNQUE NON FU ESATTA SAUL SI SUICIDò
IL FIGLIO IS BOSET NON MORì CONTRARIAMENTE ALLA PREDIZIONE CHE LASCIAVA A INTENDERE LA MORTE DI TUTTI I FIGLI





Per un ebreo era scontato sapere che dietro questo "lavoro" vi fossero i demoni

ricordiamoci che questo popolo si era formato e cresciuto in Egitto
dovevano per forza sapere di queste forze occulte


di questi link ce ne sono un infinità
bit.ly/2GlxNjI


dovevano anche sapere del diluvio e di che cosa erano stati capaci questi spiriti o "figli del vero Dio"

gad e natan hanno semplicemente narrato la cronaca del tempo
non è detto che dovevano spulciare i fatti che scrivevano
4/14/2019 7:00 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 29,102
Location: ANCONA
Age: 60
TdG
Re:
Vostok1, 14/04/2019 18.41:



Chiede Aquila-58
come mai Dio ha vietato tassativamente di rivolgersi ai medium spiritici?
-------------

Levitico19:31 “‘Non rivolgetevi ai medium e non consultate gli indovini, perché questo vi renderebbe impuri. Io sono Geova vostro Dio.

MA questo che c'entra col fatto che il passo in esame lascia intendere che Samuele fosse in vita dopo la morte!?!?!

e anche questo altro passo

(Isaia 8:19) E se vi dicono: “Consultate i medium o gli indovini, che sussurrano e borbottano”, un popolo non deve forse consultare il suo Dio? Deve consultare i morti in favore dei vivi?




scusa, ma tu hai mai assistito ad una seduta spiritica?
Beh, prima di conoscere la Verità, forse non ci crederai, ma io ho assistito a diverse sedute spiritiche.
Nel corso della seduta spiritica si evoca il defunto e il medium parla con una voce che spesso, dai parenti, viene riconosciuta come quella del loro caro morto.
Ma è realmente il loro caro morto che parla?
E come fa questo fantomatico "Samuele" a parlare di Geova e addirittura fare una profezia nel nome di Geova (1 Samuele 28:16-19) se il Salmo dice che chi va nello Sceol non fa neppure menzione di Dio?

6 Nessuno tra i morti ti ricorda.
Chi negli inferi canta le tue lodi?
(Salmo 6,6 CEI)


Il punto è che l' agiografo non può far altro che raccontare quella che era una normale seduta spiritica, dove il medium può far apparire "Samuele", ma è veramente lui? O Satana può trasformarsi in angelo di luce e i suoi demoni idem?

Se fosse stato lui, come avrebbe fatto il salmista a scrivere che i morti che vanno nello sceol non ricordano neppure Dio?




[Edited by Aquila-58 4/14/2019 7:02 PM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
4/14/2019 8:02 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 30,077
Moderatore
Re: Re:
Vostok1, 14/04/2019 17.25:



Un Ebreo sapeva che non era cosa da farsi?????

Un Ebreo sapeva che era assurdo evocare un Morto visto che sono inconsci
ma stranamente quel racconto trasmette il messaggio opposto!





Un Ebreo sapeva che non doveva rivolgersi ai medium!

(Levitico 19:31) 31 “‘Non vi rivolgete ai medium spiritici, e non consultate quelli che per mestiere predicono gli avvenimenti...


(perchè ho l'impressione che Vostok1 non legga le nostre risposte?) [SM=g27988]
4/14/2019 8:20 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 56,556
Moderatore
Gli ebrei sapeva anche che gli dei non esistevano, che erano nullità, e il solo Dio vivente era Geova. Questo non gli impediva di credere a più riprese e per molti secoli che i Baal esistessero e assicurassero pioggia e fertilità... diciamo che c'era una certa distanza tra teoria e pratica, tra religione e superstizione. Samuele racconta l'episodio dal punti di vista di un re apostata che dopo aver elimitato i medium dal paese lui stesso vi si rivolge, dimostrando il poco spessore del suo amore per Dio e delle sue credenze.

Shalom
[Edited by barnabino 4/14/2019 8:25 PM]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
4/15/2019 8:06 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 38
Location: AGRIGENTO
Age: 38
Buongiorno a tutti..
Io credo che l esposizione della verità nelle sacre scritture non sia di immediata comprensione..
Proverbi 2 ci esorta a scavare per trovare la "sapienza " o verità.
Gesù quando parlò spesso fu frainteso..nonostante Gesù sapesse esprimersi in maniera perfetta..non esitò a volte ad esprimere la verità in una maniera tale da poter essere compreso solo dagli umili.
Infatti disse "hai nascosto queste cose ai saggi e agli intellettuali;e le hai rivelate agli umili. "
Ad esempio quando disse "a questa generazione non sarà dato nessun altro segno se non il segno di Giona.
Perché uso l espressione "il segno di Giona" e non disse esplicitamente che sarebbe morto e poi risorto.? Detto così sembra che non ci sarebbero stati altri segni per distinguere il messia.
Anche quando Gesù parlo del ricco e Lazzaro uso una parabola che sarebbe stata fraintesa dagli stessi Farisei che credevano ad un inferno.
Quindi credo che certe espressioni nella Bibbia o la mancanza di certe espressioni (come la dichiarazione che "Samuele" non venisse chiamato un demonio che imitava Samuele) esistano anche per farci scavare nella sua parola in mododa trovare la medesima conoscenza di Dio.
Infatti Geova poteva benissimo rivelare che le sedute spiritche erano mezzi che mettono in contatto con i Demoni..ma non lo fece.
Diede un energico comando (divieto) e questo diede modo ai suoi servitori di ubbidire per amore..ma anche di scavare nella sua parola per trovare la sapienza di Dio.(prov. Cap.2,docet)
Naturalmente chi scavava nella parola di Dio avrebbe compreso l esistenza dei demoni.e avrebbe compreso il pericolo di contattare i medium.
Ma scavare nella sua parola avrebbe richiesto Umilta e amore..
Non bastava una fede superficiale.
Geova rivela la sua sapienza solo agli umili..
4/15/2019 8:28 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 893
Location: SUBIACO
Age: 56
Re:
salvo.sicilia, 15/04/2019 08.06:

Buongiorno a tutti..
Io credo che l esposizione della verità nelle sacre scritture non sia di immediata comprensione..
Proverbi 2 ci esorta a scavare per trovare la "sapienza " o verità.
Gesù quando parlò spesso fu frainteso..nonostante Gesù sapesse esprimersi in maniera perfetta..non esitò a volte ad esprimere la verità in una maniera tale da poter essere compreso solo dagli umili.
Infatti disse "hai nascosto queste cose ai saggi e agli intellettuali;e le hai rivelate agli umili. "
Ad esempio quando disse "a questa generazione non sarà dato nessun altro segno se non il segno di Giona.
Perché uso l espressione "il segno di Giona" e non disse esplicitamente che sarebbe morto e poi risorto.? Detto così sembra che non ci sarebbero stati altri segni per distinguere il messia.
Anche quando Gesù parlo del ricco e Lazzaro uso una parabola che sarebbe stata fraintesa dagli stessi Farisei che credevano ad un inferno.
Quindi credo che certe espressioni nella Bibbia o la mancanza di certe espressioni (come la dichiarazione che "Samuele" non venisse chiamato un demonio che imitava Samuele) esistano anche per farci scavare nella sua parola in mododa trovare la medesima conoscenza di Dio.
Infatti Geova poteva benissimo rivelare che le sedute spiritche erano mezzi che mettono in contatto con i Demoni..ma non lo fece.
Diede un energico comando (divieto) e questo diede modo ai suoi servitori di ubbidire per amore..ma anche di scavare nella sua parola per trovare la sapienza di Dio.(prov. Cap.2,docet)
Naturalmente chi scavava nella parola di Dio avrebbe compreso l esistenza dei demoni.e avrebbe compreso il pericolo di contattare i medium.
Ma scavare nella sua parola avrebbe richiesto Umilta e amore..
Non bastava una fede superficiale.
Geova rivela la sua sapienza solo agli umili..



Ecco, questo può essere Plausibile!





Ci sono due tipi di sciocchi:
Chi non ha Dubbi
chi dubita di tutto
4/15/2019 10:09 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,200
Location: BOCA
Age: 47
salvo.sicilia, 15/04/2019 08.06:

Buongiorno a tutti..
Io credo che l esposizione della verità nelle sacre scritture non sia di immediata comprensione..
Proverbi 2 ci esorta a scavare per trovare la "sapienza " o verità.
Gesù quando parlò spesso fu frainteso..nonostante Gesù sapesse esprimersi in maniera perfetta..non esitò a volte ad esprimere la verità in una maniera tale da poter essere compreso solo dagli umili.
Infatti disse "hai nascosto queste cose ai saggi e agli intellettuali;e le hai rivelate agli umili. "
Ad esempio quando disse "a questa generazione non sarà dato nessun altro segno se non il segno di Giona.
Perché uso l espressione "il segno di Giona" e non disse esplicitamente che sarebbe morto e poi risorto.? Detto così sembra che non ci sarebbero stati altri segni per distinguere il messia.
Anche quando Gesù parlo del ricco e Lazzaro uso una parabola che sarebbe stata fraintesa dagli stessi Farisei che credevano ad un inferno.
Quindi credo che certe espressioni nella Bibbia o la mancanza di certe espressioni (come la dichiarazione che "Samuele" non venisse chiamato un demonio che imitava Samuele) esistano anche per farci scavare nella sua parola in mododa trovare la medesima conoscenza di Dio.
Infatti Geova poteva benissimo rivelare che le sedute spiritche erano mezzi che mettono in contatto con i Demoni..ma non lo fece.
Diede un energico comando (divieto) e questo diede modo ai suoi servitori di ubbidire per amore..ma anche di scavare nella sua parola per trovare la sapienza di Dio.(prov. Cap.2,docet)
Naturalmente chi scavava nella parola di Dio avrebbe compreso l esistenza dei demoni.e avrebbe compreso il pericolo di contattare i medium.
Ma scavare nella sua parola avrebbe richiesto Umilta e amore..
Non bastava una fede superficiale.
Geova rivela la sua sapienza solo agli umili..

Caro Salvo

Dunque ritieni che Dio abbia di proposito permesso che si scrivesse "Samuele" e non "un demone che si finse Samuele" per permettere anche a chi credeva nell'immortalità dell'anima di credere in ciò che voleva credere dandogli l'impressione di poter trovare una base addirittura nella Sua parola realizzando quanto si legge in 2 tessalonicesi 2:11 ? E tutto questo per una questione di orgoglio o umiltà , accuratezza o superficialità di studio ?

Si la tua ipotesi come ha detto vostok potrebbe essere plausibile. Potrebbe anche essere coerente col modo di fare di Dio che non impedisce a chi vuol credere nella menzogna di crederci (mi viene in mente il fatto di Acab e dei profeti menzogneri ingannati dall'angelo stesso di Geova)

Forse se Geova avesse fatto scrivere "un demone che si finse Samuele" non avrebbe lasciato nessuna scappatoia a chi voleva credere negli inganni di Satana.

Un modo di rivelare la verita particolare ! Se leggi la parola di Dio con un certo filtro la vedi di un colore , se la leggi con un altro filtro la vedi con un altro colore , ma il vero colore esiste . Qual'e' ?

Saluti
4/15/2019 10:22 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 29,631
Moderatore
Boo sarà che ho una diversa percezione da quello che leggo e la vedo diversamente.

La scrittura racconta cosa vide Saul e dice proprio quello che successe: "vide" Samuele. Infatti lo vede. Saul "si convinse che fosse Samuele". Infatti era quello che voleva e si convinse che fosse lui anche contro l'evidenza. La paura fa brutti scherzi

Se faccio il ragionamento di alcuni, prendendo questo singolo racconto per concludere che esiste la vita dopo la morte e che sarebbe possibile parlare coi morti, allora dovrei anche prendere il racconto di Gesù sul ricco e Lazzaro e concludere che esiste l'inferno e il tormento delle anime, ma almeno io, so che non è così
[Edited by Seabiscuit 4/15/2019 10:39 AM]



Testimoni di Geova Online Forum
"Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione" - Edmund Burke
4/15/2019 10:23 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 30,077
Moderatore
Il vero colore lo da dalla conoscenza della personalità di Geova.
Se lo conosci davvero, lo ami...e sai bene come agisce
se non lo conosci ti viene di accusarlo di bugiarderie varie...

la differenza sta negli occhi e nel cuore e nel bagaglio di conoscenze di chi legge.
4/15/2019 10:51 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 29,102
Location: ANCONA
Age: 60
TdG
Re:
claudio2018, 15/04/2019 10.09:

Caro Salvo

Dunque ritieni che Dio abbia di proposito permesso che si scrivesse "Samuele" e non "un demone che si finse Samuele" per permettere anche a chi credeva nell'immortalità dell'anima di credere in ciò che voleva credere dandogli l'impressione di poter trovare una base addirittura nella Sua parola realizzando quanto si legge in 2 tessalonicesi 2:11 ? E tutto questo per una questione di orgoglio o umiltà , accuratezza o superficialità di studio ?

Si la tua ipotesi come ha detto vostok potrebbe essere plausibile. Potrebbe anche essere coerente col modo di fare di Dio che non impedisce a chi vuol credere nella menzogna di crederci (mi viene in mente il fatto di Acab e dei profeti menzogneri ingannati dall'angelo stesso di Geova)

Forse se Geova avesse fatto scrivere "un demone che si finse Samuele" non avrebbe lasciato nessuna scappatoia a chi voleva credere negli inganni di Satana.

Un modo di rivelare la verita particolare ! Se leggi la parola di Dio con un certo filtro la vedi di un colore , se la leggi con un altro filtro la vedi con un altro colore , ma il vero colore esiste . Qual'e' ?

Saluti




Claudio, mi consenti?

Molti anni fa, assai prima di conoscere la Verità, mi piaceva l' occulto.
Ho partecipato ad alcune sedute spiritiche con tanto di medium.
Una in particolare mi rimase impressa. una madre era venuta per ascoltare la voce del figlio morto anni prima in un incidente stradale.
La medium, dopo un po' di tempo, cominciò a fare una voce strana, poi sempre più chiara.
La mamma disse che quella era la voce del figlio e che stava comunicando con lui.
Questa roba durò qualche secondo e poi la voce del presunto figlio svanì....probabilmente quella mamma sarà andata altre volte da quella medium per altre (costosissime) sedute spiritiche, per evocare il figlio defunto.
Ora, le Scritture veterotestamentarie dicono a chiare lettere che i morti non sono coscienti di nulla, ma adesso non è questo il punto che ci interessa.
Il punto è un altro: come io - che sono un testimone di Geova - ti ho raccontato quello che avvenne tanti anni fa in una seduta spiritica, parimenti l' agiografo in 1 Samuele 28 racconta quello che è avvenuto durante una seduta spiritica.
Punto!
Sta a noi conoscere, attraverso le Scritture, se quella voce di quella mia seduta spiritica era veramente quella del figlio di quella donna o se l' uomo che saliva dallo sceol era veramente l' "anima spirituale" di Samuele.

Io dico di no, tu?
Ma l' agiografo non ha fatto altro che riportare un fatto realmente accaduto e non vedo perché la Bibbia avrebbe dovuto nascondere questa nefandezza del rigettato re Saul che, pur sapendo che la Legge vietava la negromanzia, andò da una negromante...


[Edited by Aquila-58 4/15/2019 10:53 AM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
4/15/2019 10:58 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 29,631
Moderatore
Re: Re:
Aquila-58, 15.04.2019 10:51:




Claudio, mi consenti?

Molti anni fa, assai prima di conoscere la Verità, mi piaceva l' occulto.
Ho partecipato ad alcune sedute spiritiche con tanto di medium.
Una in particolare mi rimase impressa. una madre era venuta per ascoltare la voce del figlio morto anni prima in un incidente stradale.
La medium, dopo un po' di tempo, cominciò a fare una voce strana, poi sempre più chiara.
La mamma disse che quella era la voce del figlio e che stava comunicando con lui.
Questa roba durò qualche secondo e poi la voce del presunto figlio svanì....probabilmente quella mamma sarà andata altre volte da quella medium per altre (costosissime) sedute spiritiche, per evocare il figlio defunto.
Ora, le Scritture veterotestamentarie dicono a chiare lettere che i morti non sono coscienti di nulla, ma adesso non è questo il punto che ci interessa.
Il punto è un altro: come io - che sono un testimone di Geova - ti ho raccontato quello che avvenne tanti anni fa in una seduta spiritica, parimenti l' agiografo in 1 Samuele 28 racconta quello che è avvenuto durante una seduta spiritica.
Punto!
Sta a noi conoscere, attraverso le Scritture, se quella voce di quella mia seduta spiritica era veramente quella del figlio di quella donna o se l' uomo che saliva dallo sceol era veramente l' "anima spirituale" di Samuele.

Io dico di no, tu?
Ma l' agiografo non ha fatto altro che riportare un fatto realmente accaduto e non vedo perché la Bibbia avrebbe dovuto nascondere questa nefandezza del rigettato re Saul che, pur sapendo che la Legge vietava la negromanzia, andò da una negromante...






Concordo pienamente

Se sarei stato testimone oculare su quanto accaduto ad Aquila durante quella seduta, racconterei quello che vidi. E se mi astengo dall'aggiungere nel racconto il particolare che quello che vide o sentì Aquila non era realmente il defunto ma uno spirito, non cambia la realtà su chi si cela realmente dietro a quell'evento
[Edited by Seabiscuit 4/15/2019 10:59 AM]



Testimoni di Geova Online Forum
"Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione" - Edmund Burke
4/15/2019 12:04 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,200
Location: BOCA
Age: 47
Re: Re:
Aquila-58, 15/04/2019 10.51:




Claudio, mi consenti?

Molti anni fa, assai prima di conoscere la Verità, mi piaceva l' occulto.
Ho partecipato ad alcune sedute spiritiche con tanto di medium.
Una in particolare mi rimase impressa. una madre era venuta per ascoltare la voce del figlio morto anni prima in un incidente stradale.
La medium, dopo un po' di tempo, cominciò a fare una voce strana, poi sempre più chiara.
La mamma disse che quella era la voce del figlio e che stava comunicando con lui.
Questa roba durò qualche secondo e poi la voce del presunto figlio svanì....probabilmente quella mamma sarà andata altre volte da quella medium per altre (costosissime) sedute spiritiche, per evocare il figlio defunto.
Ora, le Scritture veterotestamentarie dicono a chiare lettere che i morti non sono coscienti di nulla, ma adesso non è questo il punto che ci interessa.
Il punto è un altro: come io - che sono un testimone di Geova - ti ho raccontato quello che avvenne tanti anni fa in una seduta spiritica, parimenti l' agiografo in 1 Samuele 28 racconta quello che è avvenuto durante una seduta spiritica.
Punto!
Sta a noi conoscere, attraverso le Scritture, se quella voce di quella mia seduta spiritica era veramente quella del figlio di quella donna o se l' uomo che saliva dallo sceol era veramente l' "anima spirituale" di Samuele.

Io dico di no, tu?
Ma l' agiografo non ha fatto altro che riportare un fatto realmente accaduto e non vedo perché la Bibbia avrebbe dovuto nascondere questa nefandezza del rigettato re Saul che, pur sapendo che la Legge vietava la negromanzia, andò da una negromante...



D'accordo però tu raccontando il fatto come narratore esterno che conosce la verità circa la condizione dei morti ne parli come del "presunto figlio" . Nello stesso modo perché Gad e Natan non ne hanno mai parlato come del presunto Samuele ma dissero diverse volte "Samuele disse" o "Samuele replicò" senza mai in nessuna di queste accennare che non si trattava del vero Samuele come ad esempio fece l'agiografo di Genesi 38 che riferendosi a Tamar disse " Non sapendo che era sua nuora, le si avvicinò e le disse..."

Quindi una frase tipo : "non sapendo che non era realmente Samuele Saul chiese..."

4/15/2019 12:24 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 29,102
Location: ANCONA
Age: 60
TdG
Re: Re: Re:
claudio2018, 15/04/2019 12.04:

D'accordo però tu raccontando il fatto come narratore esterno che conosce la verità circa la condizione dei morti ne parli come del "presunto figlio" . Nello stesso modo perché Gad e Natan non ne hanno mai parlato come del presunto Samuele ma dissero diverse volte "Samuele disse" o "Samuele replicò" senza mai in nessuna di queste accennare che non si trattava del vero Samuele come ad esempio fece l'agiografo di Genesi 38 che riferendosi a Tamar disse " Non sapendo che era sua nuora, le si avvicinò e le disse..."

Quindi una frase tipo : "non sapendo che non era realmente Samuele Saul chiese..."





No no...

Io - raccontando la storia della seduta spiritica a cui assistetti tanti anni fa, ho detto:


"La mamma disse che quella era la voce del figlio e che stava comunicando con lui"
Avrei anche potuto omettere di dire:

Questa roba durò qualche secondo e poi la voce del presunto figlio svanì

e dire solamente:

Questa roba durò qualche secondo e poi la voce del figlio svanì

Il punto è che non ho fatto altro che raccontare quello che avvenne esattamente secondo le parole di quella madre.
Lo stesso dicasi per l' agiografo: ha raccontato quello che avvenne esattamente a Endor secondo le parole di Saul e della negromante in questa seduta spiritica narrata dalla Bibbia.

Peraltro, tieni presente che la profezia di quel Samuele non fu neanche precisissima.....

[Edited by Aquila-58 4/15/2019 12:26 PM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
4/15/2019 1:52 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 56,556
Moderatore
Caro Claudio,


Nello stesso modo perché Gad e Natan non ne hanno mai parlato come del presunto Samuele ma dissero diverse volte "Samuele disse" o "Samuele replicò" senza mai in nessuna di queste accennare che non si trattava del vero Samuele come ad esempio fece l'agiografo di Genesi 38 che riferendosi a Tamar disse " Non sapendo che era sua nuora, le si avvicinò e le disse..."



Chi scriveva sapeva che Samuele era morto e dunque non poteva parlare, a meno di non mettere in dubbio l'antropologia biblica, sapeva anche che i medium millantavano di poter interrogare i morti e sapeva pure che Saul si era convinto di parlare davvero con Samuele. L'AT d'altra parte non fornisce di questi fenomeni alcuna spiegazione, dobbiamo attendere gli scritti successivi per capire che lo spiritismo ha a che fare con gli spiriti malvagi.

Questo per altro sarebbe il solo episodio in cui si parla di una interazione tra un vivente e un morto, laddove tutto l'AT descrive i morti come assolutamente inerti e silenti. Quale altra alternativa prevedere? Geova risorge momentaneamente Samuele per farlo parlare? Oppure Geova, sfruttando la credulità di quel sciagurato di Saul, usa un angelo per fare una profezia o ancora permette ad un demone di apparire realmente? L'idea di una risurrezione momentanea (per lo più "a richiesta" di una medium) a me pare la meno probabile.

Shalom
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
4/15/2019 2:20 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,200
Location: BOCA
Age: 47
Caro barnabino

Si l'AT dice chiaramente che i morti sono inconsci anche se , interpretando una possibile obiezione uno potrebbe argomentare che sono inconsci solo relativamente al mondo che hanno lasciato, come dire che se io lascio questo forum non ho più nessuna parte in esso , non leggo , non scrivo e non sono conscio di nulla di cio che vi avviene all'interno e per il forum sono "morto" . E in più potrebbe motivare il divieto contro l'evocazione degli spiriti dei morti con la presunta volontà divina che essi non vadano disturbati chiamandoli nel mondo in cui stanno. E in tal senso potrebbe vedere l'obiezione che Samuele ( o "Samuele") fece a Saul : "perche mi hai disturbato facendomi salire ? " come una prova che i morti vivono , sono inconsci rispetto al mondo che hanno lasciato ma non vanno disturbati

Saluti
[Edited by claudio2018 4/15/2019 2:21 PM]
4/15/2019 2:38 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 56,556
Moderatore
Caro Claudio,


Si l'AT dice chiaramente che i morti sono inconsci anche se , interpretando una possibile obiezione uno potrebbe argomentare che sono inconsci solo relativamente al mondo che hanno lasciato, come dire che se io lascio questo forum non ho più nessuna parte in esso , non leggo , non scrivo e non sono conscio di nulla di cio che vi avviene all'interno e per il forum sono "morto" .



Beh, non direi, secondo l'antropologia biblica a morire è la nefesh, dunque la persona nel suo complesso e non una parte di essa. Il problema non è Ecclesiate 9 ma la concezione dell'essere umano semitica, che non lascia spazio alla sopravvivenza di una entità spirituale separata, come è invece per la concezione ellenistica.

A riprova di questo, tranne questo episodio in cui non a caso sono coivolti una medium pagana e un re apostata, non troviamo nelle Scritture alcuna interazione tra morti e viventi, alcuna descrizione di spiriti dei morti o luogo in cui avrebbero una vita cosciente, alcuna interazione tra spiriti dei morti ed altri essere spirituali.


E in più potrebbe motivare il divieto contro l'evocazione degli spiriti dei morti con la presunta volontà divina che essi non vadano disturbati chiamandoli nel mondo in cui stanno



Ma di questo non troviamo alcuna indicazione nelle Scritture, non viene mai detto di non "disturbare" o "svegliare" i morti. Solo Dio è in grado di svegliare i morti.


E in tal senso potrebbe vedere l'obiezione che Samuele ( o "Samuele") fece a Saul : "perche mi hai disturbato facendomi salire ? " come una prova che i morti vivono , sono inconsci rispetto al mondo che hanno lasciato ma non vanno disturbati



Forse quella è la spiegazione che i medium usavano con i giudei scettici per spiegare che gli spiriti dei morti esistevano veramente ma on condizioni normali non si manifestavano perché non volevano essere disturbati. Se ci pensi è un po' puerile come idea, ma tanto bastava a convicere persone che in fondo in fondo erano convinte di poter parlare con i morti come Saul.

Shalom
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:38 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com