Il forum è aperto a tutti coloro che amano o che cercano Gesù Cristo.
Shema Yisrael, Adonai, Eloheynu, Adonai Echad
New Thread
Reply
 
Print | Email Notification    
Author
Facebook  

LEGGE - GRAZIA

Last Update: 4/3/2019 10:37 PM
4/2/2019 10:51 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 21,515
Post: 16,756
Registered in: 4/29/2005
Registered in: 4/29/2005
Location: VIAREGGIO
Age: 56
Gender: Male
Il Capo
Gold User
OFFLINE
LEGGE - GRAZIA

"perché la legge é stata data da Mosè, ma la grazia e la verità sono venute per Gesù Cristo"


Il piano di Dio é di portarci alla Grazia. Per Grazia intendo l'assoluta dipendenza dalla Persona di Gesù, l'unico Signore.
Nel dare la Legge al popolo antico, il Signore offrì all'uomo l'opportunità di provare a se stesso che tutti i suoi sforzi e le sue buone intenzioni non potevano salvarlo. La Legge non fu un mezzo per condurre l'uomo al peccato, ma per rivelare la viltà della natura umana, anche quando é dotata di un alto codice morale.
Per quanto abbia provato, l'uomo non é mai riuscito ad adempiere quello che Dio aveva comandato nella Legge. All'uomo gli restavano due vie: o seguire le proprie vie ed inclinazioni ___ il corso più razionale che molti presero e prendono ___ o di di confessare la sua debolezza e buttarsi nella Misericordia di Dio al fine di ottenere la Grazia necessaria per adempiere il Suo volere.
L'uomo non é il suo proprio salvatore. Noi non siamo i nostri propri dii. Mentre molti, anche tra coloro che si chiamano Cristiani, ammettono questa verità, pochi sono veramente disposti di accettare e vivere nella e per la pura, non mista, Grazia di Dio.
I più vivono in una cosa mista, Grazia si, ma anche un po di "Legge", sforzo proprio. Molti che si chiamano Cristiani leggono le parole di Gesù : " Io non sono venuto ad abolire la Legge, ma a portarla a compimento ". Queste parole le intendono male, leggono la prima parte della frase e si intoppano e vogliono, perciò, stare un po anche sotto la Legge.
Il divieto di farsi tatuaggi, in molte chiese, ne é uno dei molti esempi.

Gesù fu l'unico Uomo che ha adempiuto tutta la Legge di Dio. Solo Lui é riuscito ad obbedire a tutta la Legge, perché Egli, benché Figliolo di Dio, fu disposto a dipendere, momento per momento, dalla costante Grazia provveduta dal Padre.
Quando Gesù ha detto : " Io non sono venuto ad abolire la Legge ma a portarla a compimento ", ha voluto dire che LUI la avrebbe portata a compimento, adempiuta, e infatti ribadì questo "compimento" nel gran grido dalla Croce, " Tutto, é COMPIUTO ".

La cosa più difficile da accettare per molti che si chiamano Cristiani, sembra strano, ma é proprio la GRAZIA PURA , perché facendo questo darebbero il colpo di morte alle loro vanità, superbia, ed ambizioni religiose.

"tutte le cose dunque, che volete che gli uomini vi facciano, fatele anche voi a loro, perché questa é la legge e i profeti" Matteo 7:12
4/2/2019 6:33 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 92
Post: 91
Registered in: 3/25/2019
Registered in: 3/25/2019
Location: FOLLONICA
Age: 41
Gender: Female
Junior User
OFFLINE
In un forum evangelico di cui faccio parte é stato portato il problema ....ti incollo alcune parole precisando che io la penso come te anche se effettivamente quello per me é sempre stato un passo difficile da capire.


Incollo....


A volte, leggendo i vari articoli nei forum, vedo emergere un pensiero diffuso: la legge non ha quasi alcun valore, anzi chi la segue è un LEGALISTA.

Vedo però un contrasto tra questo insegnamento e ciò
che è scritto in Matteo 5:17-18:
"Non pensate che io sia venuto ad abolire la legge o i profeti; io son venuto non per abolire ma per portare a compimento. Poiché in verità vi dico: finché non siano passati il cielo e la terra, neppure un iota o un apice della legge passerà senza che tuto sia adempiuto."

Qui Gesù distingue tra "abolire" e "compiere", ma poi mi sembra che a volte per noi significhino la stessa cosa.

Qual'é il vostro rapporto con la legge?




Giro la domanda...
Cosa significa "compiere"?






D'accordo. Infatti "compiere" significa completare.
Quindi possiamo concludere che dobbiamo seguire la legge o no?


4/2/2019 7:09 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 21,515
Post: 16,756
Registered in: 4/29/2005
Registered in: 4/29/2005
Location: VIAREGGIO
Age: 56
Gender: Male
Il Capo
Gold User
OFFLINE
L'ho detto infatti, non capiscono "portare a compimento" e ancora meno le parole "finche tutto sia adempiuto".

Lui ha adempiuto tutta la Legge e l'ha portata a compimento, che non significa, come credono i più, "completare", come se Lui avesse addirittura "migliorato" la Legge. Portare a compimento significa : compiuta - finita. Infatti sulla Croce grido "tutto é compiuto" e non lo hanno capito ma nemmeno lo vogliono capire.

Fare qualche cosa "per il Signore", come dicono loro, in qualche modo gli fa credere che "pagano___anche se poco", la salvezza. L'IO é molto duro a morire. "pelle per pelle" disse Satana, é la Legge dello scambio. Accettare la GRAZIA pura significa essere consapevoli della propria miseria IN TUTTO, e questo l'uomo lo aborre proprio.
[Edited by claudio.41 4/2/2019 7:14 PM]

"tutte le cose dunque, che volete che gli uomini vi facciano, fatele anche voi a loro, perché questa é la legge e i profeti" Matteo 7:12
4/2/2019 7:57 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 56
Post: 56
Registered in: 3/26/2019
Registered in: 3/26/2019
Location: CASTEL DEL PIANO
Age: 37
Gender: Male
Junior User
OFFLINE
Io quello che non capisco è perché dobbiamo seguire certe cose della legge e certe cose no.. questo non l'ho mai capito.in chiesa mia si dà la decima, non vanno bene i tatuaggi, non si può mangiare qualcosa se è fatto con il sangue (c'è per esempio un salume dalle mie parti fatto cosí) peró per esempio un anziano è agricoltore e nei sui campi semina quello che vuole...ha alberi di arance e ciliegi ma non aspetta il 5 anno per prendere i frutti... ecco io queste cose non le capisco proprio
[Edited by Maristella83 4/2/2019 7:58 PM]
4/2/2019 9:07 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 21,518
Post: 16,759
Registered in: 4/29/2005
Registered in: 4/29/2005
Location: VIAREGGIO
Age: 56
Gender: Male
Il Capo
Gold User
OFFLINE
Re:
Maristella83, 02/04/2019 19.57:

Io quello che non capisco è perché dobbiamo seguire certe cose della legge e certe cose no.. questo non l'ho mai capito.in chiesa mia si dà la decima, non vanno bene i tatuaggi, non si può mangiare qualcosa se è fatto con il sangue (c'è per esempio un salume dalle mie parti fatto cosí) peró per esempio un anziano è agricoltore e nei sui campi semina quello che vuole...ha alberi di arance e ciliegi ma non aspetta il 5 anno per prendere i frutti... ecco io queste cose non le capisco proprio



La Decima (per chi non sa cosa sia, é la decima parte del nostro guadagno /stipendio mensile), viene data in molte chiese. Esse ce l'hanno nei "punti di fede" e se accetti quella chiesa, DEVI darla. Dicono che va data (e ci vengono fatti gli stipendi dei vari servi, pastori, etc) perché "antecedente alla Legge". Infatti Abrahamo dette la decima a Melkisedec. Ma in Cristo é TUTTO NUOVO!
E poi... Dare NOI, qualche cosa al Signore? Oh no. Il Cristiano, se é Cristiano, non da "la Decima", ma tutto al Signore.
Quando prende lo stipendio chiede al Signore quanto di quello stipendio può tenere per se e il resto, lo da a Lui.
In che modo? Facendo con quei soldi le "opere che Dio ha precedentemente preparate per noi", e, se si é così disposti, il Signore ce le metterà davanti. Si verrà a sapere "per caso", di "quella" famiglia che nemmeno conosciamo, alla parte opposta della città, che non ha latte per nutrire la piccola perché loro, il padre e la madre non hanno nemmeno un pezzo di pane da mettersi in bocca. Allora andremo e trattandoli con tutta la dignità possibile diremo : "prendete, nel Nome di Gesù, fate la spesa per voi e per la piccolina" e ce ne andremo come siamo venuti. Loro poi si domanderanno, perchè le testimonianze silenziose sono le più efficaci.
Verremo a sapere della vecchietta a cui hanno staccato il gas perché non le bastava la pensione per pagarlo, e nel Nome di Gesù glielo faremo attaccare di nuovo, e altro e altro.
Per noi, faremo una santa economia per beneficiare altri, ma non ci mancherà nulla perché saremo ormai, talmente immersi in Cristo da vivere "come in Cielo" e la nostra gioia sarà quella.
Il Cristianesimo può essere una cosa bellissima, ma per esserlo deve essere un Cristianesimo secondo Cristo.

Il divieto di mangiare il sangue é anteriore alla Legge perché é un comando dato a Noé e inoltre viene ripetuto in Atti, al concilio di Gerusalemme. Però (fu Giacomo a parlare) é detto : "é parso bene allo Spirito Santo E A NOI,che vi asteniate dal sangue, dagli animali soffocati e dalla formicazione". È l'unica volta che é detto "é parso allo Spirito Santo". Tutte le altre volte viene scritto : "Dice il Signore.... Così dice lo Spirito Santo..". La Chiesa a quei tempi trovava difficile staccarsi dall'Ebraismo del tutto, infatti, sempre negli Atti, si vedono i discepoli andare a pregare all'ora nona, laddove non abbiamo piu ne ore ne giorni particolari per pregare. In un altro caso viene tirato in ballo lo Spirito Santo, assieme a "noi", ed é nel caso della elezione di Mattia al posto di Giuda. Lo Spirito Santo venne invocato ma la decisione di voler scegliere era di Pietro. Infatti di Mattia non se ne sa piu nulla, il SIGNORE aveva scelto Saulo da Tarso.
Chi ancora oggi divieta il sangue non ha capito le parole di Gesù "non c'é NIENTE di quello che entra nella bocca che rende impuro l'uomo", e le parole di Lui hanno ben più valore di quelle di un Apostolo.
È molto indicativo poi, che il divieto del sangue vada assieme a quello di cibarsi di animali soffocati. Tutti, evangelici, TDG, proprio tutti, mangiano pesce, e mi piacerebbe mi venissero a spiegare se la morte di un pesce non é una vera e propria morte per soffocamento.

Le chiese, cara Maristella, sono piene di ipocriti, gente che vuol FARE qualche cosa (ma poco) per "guadagnarsi" in qualche modo qualcosa dal SIGNORE, però, come hai detto bene tu citando Levitico, si guardano bene da seguire la Legge quando essa tocca i loro interessi. La applicano agli altri (vedi i tatuaggi) ma non a loro stessi.
Credimi, il Farisaismo, lo spirito farisaico, non é morto

"tutte le cose dunque, che volete che gli uomini vi facciano, fatele anche voi a loro, perché questa é la legge e i profeti" Matteo 7:12
4/2/2019 9:36 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 93
Post: 92
Registered in: 3/25/2019
Registered in: 3/25/2019
Location: FOLLONICA
Age: 41
Gender: Female
Junior User
OFFLINE
Re: Re:
claudio.41, 02/04/2019 21.07:




E poi... Dare NOI, qualche cosa al Signore? Oh no. Il Cristiano, se é Cristiano, non da "la Decima", ma tutto al Signore.
Quando prende lo stipendio chiede al Signore quanto di quello stipendio può tenere per se e il resto, lo da a Lui.
In che modo? Facendo con quei soldi le "opere che Dio ha precedentemente preparate per noi", e, se si é così disposti, il Signore ce le metterà davanti. Si verrà a sapere "per caso", di "quella" famiglia che nemmeno conosciamo, alla parte opposta della città, che non ha latte per nutrire la piccola perché loro, il padre e la madre non hanno nemmeno un pezzo di pane da mettersi in bocca. Allora andremo e trattandoli con tutta la dignità possibile diremo : "prendete, nel Nome di Gesù, fate la spesa per voi e per la piccolina" e ce ne andremo come siamo venuti. Loro poi si domanderanno, perchè le testimonianze silenziose sono le più efficaci.
Verremo a sapere della vecchietta a cui hanno staccato il gas perché non le bastava la pensione per pagarlo, e nel Nome di Gesù glielo faremo attaccare di nuovo, e altro e altro.
Per noi, faremo una santa economia per beneficiare altri, ma non ci mancherà nulla perché saremo ormai, talmente immersi in Cristo da vivere "come in Cielo" e la nostra gioia sarà quella.
Il Cristianesimo può essere una cosa bellissima, ma per esserlo deve essere un Cristianesimo secondo Cristo





[SM=x795143] [SM=x795132] [SM=x795143]

4/2/2019 9:38 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 94
Post: 93
Registered in: 3/25/2019
Registered in: 3/25/2019
Location: FOLLONICA
Age: 41
Gender: Female
Junior User
OFFLINE
Re: Re:
claudio.41, 02/04/2019 21.07:



La Decima (per chi non sa cosa sia, é la decima parte del nostro guadagno /stipendio mensile), viene data in molte chiese. Esse ce l'hanno nei "punti di fede" e se accetti quella chiesa, DEVI darla. Dicono che va data (e ci vengono fatti gli stipendi dei vari servi, pastori, etc) perché "antecedente alla Legge". Infatti Abrahamo dette la decima a Melkisedec. Ma in Cristo é TUTTO NUOVO!
E poi... Dare NOI, qualche cosa al Signore? Oh no. Il Cristiano, se é Cristiano, non da "la Decima", ma tutto al Signore.
Quando prende lo stipendio chiede al Signore quanto di quello stipendio può tenere per se e il resto, lo da a Lui.
In che modo? Facendo con quei soldi le "opere che Dio ha precedentemente preparate per noi", e, se si é così disposti, il Signore ce le metterà davanti. Si verrà a sapere "per caso", di "quella" famiglia che nemmeno conosciamo, alla parte opposta della città, che non ha latte per nutrire la piccola perché loro, il padre e la madre non hanno nemmeno un pezzo di pane da mettersi in bocca. Allora andremo e trattandoli con tutta la dignità possibile diremo : "prendete, nel Nome di Gesù, fate la spesa per voi e per la piccolina" e ce ne andremo come siamo venuti. Loro poi si domanderanno, perchè le testimonianze silenziose sono le più efficaci.
Verremo a sapere della vecchietta a cui hanno staccato il gas perché non le bastava la pensione per pagarlo, e nel Nome di Gesù glielo faremo attaccare di nuovo, e altro e altro.
Per noi, faremo una santa economia per beneficiare altri, ma non ci mancherà nulla perché saremo ormai, talmente immersi in Cristo da vivere "come in Cielo" e la nostra gioia sarà quella.
Il Cristianesimo può essere una cosa bellissima, ma per esserlo deve essere un Cristianesimo secondo Cristo.

Il divieto di mangiare il sangue é anteriore alla Legge perché é un comando dato a Noé e inoltre viene ripetuto in Atti, al concilio di Gerusalemme. Però (fu Giacomo a parlare) é detto : "é parso bene allo Spirito Santo E A NOI,che vi asteniate dal sangue, dagli animali soffocati e dalla formicazione". È l'unica volta che é detto "é parso allo Spirito Santo". Tutte le altre volte viene scritto : "Dice il Signore.... Così dice lo Spirito Santo..". La Chiesa a quei tempi trovava difficile staccarsi dall'Ebraismo del tutto, infatti, sempre negli Atti, si vedono i discepoli andare a pregare all'ora nona, laddove non abbiamo piu ne ore ne giorni particolari per pregare. In un altro caso viene tirato in ballo lo Spirito Santo, assieme a "noi", ed é nel caso della elezione di Mattia al posto di Giuda. Lo Spirito Santo venne invocato ma la decisione di voler scegliere era di Pietro. Infatti di Mattia non se ne sa piu nulla, il SIGNORE aveva scelto Saulo da Tarso.
Chi ancora oggi divieta il sangue non ha capito le parole di Gesù "non c'é NIENTE di quello che entra nella bocca che rende impuro l'uomo", e le parole di Lui hanno ben più valore di quelle di un Apostolo.
È molto indicativo poi, che il divieto del sangue vada assieme a quello di cibarsi di animali soffocati. Tutti, evangelici, TDG, proprio tutti, mangiano pesce, e mi piacerebbe mi venissero a spiegare se la morte di un pesce non é una vera e propria morte per soffocamento.

Le chiese, cara Maristella, sono piene di ipocriti, gente che vuol FARE qualche cosa (ma poco) per "guadagnarsi" in qualche modo qualcosa dal SIGNORE, però, come hai detto bene tu citando Levitico, si guardano bene da seguire la Legge quando essa tocca i loro interessi. La applicano agli altri (vedi i tatuaggi) ma non a loro stessi.
Credimi, il Farisaismo, lo spirito farisaico, non é morto




CHE RISPOSTA!!!!!! [SM=x795135]
[Edited by RPaola 4/2/2019 9:39 PM]
4/2/2019 9:57 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
bella la spiegazione della decima ..... mi sono sempre chiesta perchè le chiese evangeliche battono molto il chiodo su questo punto .... ma ha ragione Claudio ...tutto è di Dio ... ed è una cosa che penso sempre !!
4/2/2019 11:01 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 58
Post: 58
Registered in: 3/26/2019
Registered in: 3/26/2019
Location: CASTEL DEL PIANO
Age: 37
Gender: Male
Junior User
OFFLINE
Re: Re:
claudio.41, 02/04/2019 21.07:




È molto indicativo poi, che il divieto del sangue vada assieme a quello di cibarsi di animali soffocati. Tutti, evangelici, TDG, proprio tutti, mangiano pesce, e mi piacerebbe mi venissero a spiegare se la morte di un pesce non é una vera e propria morte per soffocamento.





É veroooooo [SM=x795152] non ci avevo mai pensato ma è vero,cavoli... ecco, ora questa la dico e voglio vedere cosa mi dicono [SM=x795138]
Grazieee [SM=x795143]
[Edited by Maristella83 4/2/2019 11:02 PM]
4/2/2019 11:21 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 59
Post: 59
Registered in: 3/26/2019
Registered in: 3/26/2019
Location: CASTEL DEL PIANO
Age: 37
Gender: Male
Junior User
OFFLINE
Guarda cosa ho trovato sul web Claudio. È un sito protestante


Quantunque Gesù ha detto che "tutto ciò che dal di fuori entra nell’uomo non lo può contaminare, perché gli entra non nel cuore ma nel ventre e se ne va nella latrina" (Mar. 7:18-19), dichiarando in questa maniera puri tutti quanti i cibi, ci sono delle cose che noi credenti non dobbiamo mangiare. In base alla decisione presa dagli apostoli e dagli anziani a Gerusalemme quando si radunarono per discutere se si doveva comandare ai Gentili di farsi circoncidere e osservare la legge di Mosè, le cose che noi non dobbiamo mangiare sono le cose contaminate nei sacrifici agli idoli (di cui abbiamo già parlato), il sangue (per cui niente sanguinaccio) e le cose soffocate (le carni di animali morti per soffocamento). Troviamo infatti scritto negli Atti: "Per la qual cosa io giudico [è Giacomo che parla] che non si dia molestia a quelli dei Gentili che si convertono a Dio; ma che si scriva loro di astenersi dalle cose contaminate nei sacrificî agl’idoli, dalla fornicazione, dalle cose soffocate, e dal sangue. Poiché Mosè fin dalle antiche generazioni ha chi lo predica in ogni città, essendo letto nelle sinagoghe ogni sabato. Allora parve bene agli apostoli e agli anziani con tutta la chiesa, di mandare ad Antiochia con Paolo e Barnaba, certi uomini scelti fra loro, cioè: Giuda, soprannominato Barsabba, e Sila, uomini autorevoli tra i fratelli; e scrissero così per loro mezzo: Gli apostoli e i fratelli anziani, ai fratelli di fra i Gentili che sono in Antiochia, in Siria ed in Cilicia, salute. Poiché abbiamo inteso che alcuni, partiti di fra noi, vi hanno turbato coi loro discorsi, sconvolgendo le anime vostre, benché non avessimo dato loro mandato di sorta, è parso bene a noi, riuniti di comune accordo, di scegliere degli uomini e di mandarveli assieme ai nostri cari Barnaba e Paolo, i quali hanno esposto la propria vita per il nome del Signor nostro Gesù Cristo. Vi abbiam dunque mandato Giuda e Sila; anch’essi vi diranno a voce le medesime cose. Poiché è parso bene allo Spirito Santo ed a noi di non imporvi altro peso all’infuori di queste cose, che sono necessarie; cioè: che v’asteniate dalle cose sacrificate agl’idoli, dal sangue, dalle cose soffocate, e dalla fornicazione; dalle quali cose ben farete a guardarvi. State sani" (Atti 15:19-29).

Perciò fratelli, qualsiasi insegnamento che in una maniera o nell’altra annulla il divieto di mangiare queste cose va categoricamente rigettato. Nessuno vi seduca diletti.

www.lanuovavia.org/sant_014_mangiare_sangue_cosesoffoc...

 

4/2/2019 11:41 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 21,520
Post: 16,761
Registered in: 4/29/2005
Registered in: 4/29/2005
Location: VIAREGGIO
Age: 56
Gender: Male
Il Capo
Gold User
OFFLINE
Già leggere " quantunque Gesù ha detto che" tutto ciò che dal di fuori entra nell'uomo non lo può contaminare, perché gli entra non nel cuore ma nel ventre e se ne va nella latrina"....... Ci sono delle cose che noi credenti (aggiungo io... Sig) non dobbiamo mangiare...... " mi viene da piangere.
Non so se ci rendiamo conto ma dire" Gesù ha detto X ma noi dobbiamo fare Y... Beh, non so a voi ma a me fa molta tristezza ed anche pena (per chi la pensa così).

Vedi quando l'uomo vuole in qualche modo, con i propri "sforzi", fare qualcosa "per Dio" che succede?
Questa gente, come tutti gli altri che ho conosciuto e che la pensano così, mangia pesce e non arriva nemmeno a pensare che il pesce pescato é un animale che muore soffocato.
Dio, ai "giusti", che si fanno giusti, annebbia la mente.
Molte volte mi sono trovato a ragionare con TDG o evangelici su questo, e quando gli ho fatto la domanda sul pesce, tentano di farfugliare qualcosa ma non sanno rispondere.
Il pesce pescato che lo si voglia o no, é un animale morto per soffocamento, come noi si muore per soffocamento se moriamo in mare. Possono provare a rigirarla quanto vogliono, dicendo che Atti si riferiva ad animali non macellati nel modo giusto degli Ebrei, ma se, per altre cose si dice "é scritto", anche in questo caso é scritto, e questo chiude la questione.
Invece,dico io : che, non lo sapeva Gesù del divieto degli animali soffocati? E non lo sapeva che un pesce muore soffocato? Eppure preparó pesce sulla spiaggia del lago, dopo la Resurrezione.

I legalisti, Maristella, malgrado tutti i loro sforzi, anzi, proprio a causa di quelli, non avendo accettato la GRAZIA ASSOLUTA, in tutta sincerità non so quale sarà la loro fine, se non saranno tra quelli che si ritroveranno a dire : "Signore... Non abbiamo noi...?"
E se non si sentiranno dire " Io non vi conosco ".

"tutte le cose dunque, che volete che gli uomini vi facciano, fatele anche voi a loro, perché questa é la legge e i profeti" Matteo 7:12
4/2/2019 11:53 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 21,521
Post: 16,762
Registered in: 4/29/2005
Registered in: 4/29/2005
Location: VIAREGGIO
Age: 56
Gender: Male
Il Capo
Gold User
OFFLINE
Dico un ultima cosa e poi chiudo. Anche a te Maristella ti consiglio di lasciar perdere dispute dottrinali che ci distolgono lo sguardo da Gesù. Tu pensa per te e lascia che gli altri facciano cosa vogliono. È scritto che " ognuno renderà conto di se stesso ".

Dico questo:
Queste persone che vogliono per forza FARE O NON FARE qualcosa "per Dio", non possono nemmeno capire quello che si perdono a sentire Dio, un PADRE. malgrado quanto dicono con la bocca, malgrado tutti i loro discorsi pomposi, questa gente ha paura di Dio e " nell'amore non c'é paura ". Se Dio é DAVVERO tuo PADRE, non puoi minimamente neanche pensare che ti dia divieti del genere. Sentire tutto l'AMORE che il Padre ha per noi e che ci ha manifestato nella LIBERTÀ che abbiamo in Cristo, é una cosa meravigliosa e più sei libero in Cristo, e più Lo ringrazi della libertà che ti ha dato, e piu Lo ami.
È un circolo di Amore che questa gente non può nemmeno arrivare capire

"tutte le cose dunque, che volete che gli uomini vi facciano, fatele anche voi a loro, perché questa é la legge e i profeti" Matteo 7:12
4/2/2019 11:56 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 21,522
Post: 16,763
Registered in: 4/29/2005
Registered in: 4/29/2005
Location: VIAREGGIO
Age: 56
Gender: Male
Il Capo
Gold User
OFFLINE
Re:
azzurra.66, 02/04/2019 21.57:

bella la spiegazione della decima ..... mi sono sempre chiesta perchè le chiese evangeliche battono molto il chiodo su questo punto .... ma ha ragione Claudio ...tutto è di Dio ... ed è una cosa che penso sempre !!




So, come finalmente "senti" Dio, e ne sono veramente tanto, tanto felice che non immagini quanto

"tutte le cose dunque, che volete che gli uomini vi facciano, fatele anche voi a loro, perché questa é la legge e i profeti" Matteo 7:12
4/2/2019 11:59 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 60
Post: 60
Registered in: 3/26/2019
Registered in: 3/26/2019
Location: CASTEL DEL PIANO
Age: 37
Gender: Male
Junior User
OFFLINE
Re:
claudio.41, 02/04/2019 23.53:



Dico questo:
Queste persone che vogliono per forza FARE O NON FARE qualcosa "per Dio", non possono nemmeno capire quello che si perdono a sentire Dio, un PADRE. malgrado quanto dicono con la bocca, malgrado tutti i loro discorsi pomposi, questa gente ha paura di Dio e " nell'amore non c'é paura ". Se Dio é DAVVERO tuo PADRE, non puoi minimamente neanche pensare che ti dia divieti del genere. Sentire tutto l'AMORE che il Padre ha per noi e che ci ha manifestato nella LIBERTÀ che abbiamo in Cristo, é una cosa meravigliosa e più sei libero in Cristo, e più Lo ringrazi della libertà che ti ha dato, e piu Lo ami.
È un circolo di Amore che questa gente non può nemmeno arrivare capire




[SM=x795135] [SM=x795143] [SM=x795130]
4/3/2019 10:09 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 95
Post: 94
Registered in: 3/25/2019
Registered in: 3/25/2019
Location: FOLLONICA
Age: 41
Gender: Female
Junior User
OFFLINE
Re: Re:
claudio.41, 02/04/2019 21.07:



La Decima (per chi non sa cosa sia, é la decima parte del nostro guadagno /stipendio mensile), viene data in molte chiese. Esse ce l'hanno nei "punti di fede" e se accetti quella chiesa, DEVI darla. Dicono che va data (e ci vengono fatti gli stipendi dei vari servi, pastori, etc) perché "antecedente alla Legge". Infatti Abrahamo dette la decima a Melkisedec. Ma in Cristo é TUTTO NUOVO!
E poi... Dare NOI, qualche cosa al Signore? Oh no. Il Cristiano, se é Cristiano, non da "la Decima", ma tutto al Signore.
Quando prende lo stipendio chiede al Signore quanto di quello stipendio può tenere per se e il resto, lo da a Lui.
In che modo? Facendo con quei soldi le "opere che Dio ha precedentemente preparate per noi", e, se si é così disposti, il Signore ce le metterà davanti.




Ieri sera ci siamo riuniti a casa di una sorella.... Due volte la settimana facciamo delle cellule di preghiera nelle case. Dopo aver pregato ho chiesto spiegazioni un po più approfondite sulla decima. C'era un Anziano e ne abbiamo parlato e in pratica mi ha detto che é questione di fede... Per aumentare la fede... Portando questi versi.
Malachia 3:10
Portate tutte le decime alla casa del tesoro,
perché ci sia cibo nella mia casa;
poi mettetemi alla prova in questo»,
dice il SIGNORE degli eserciti;
«vedrete se io non vi aprirò le cateratte del cielo
e non riverserò su di voi tanta benedizione che non vi sia più dove riporla.

Con il resto dello stipendo ha detto che possiamo fare le buone opere ma la decima é un atto di fede....





4/3/2019 11:03 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 21,523
Post: 16,764
Registered in: 4/29/2005
Registered in: 4/29/2005
Location: VIAREGGIO
Age: 56
Gender: Male
Il Capo
Gold User
OFFLINE
Re: Re: Re:
RPaola, 03/04/2019 10.09:




Ieri sera ci siamo riuniti a casa di una sorella.... Due volte la settimana facciamo delle cellule di preghiera nelle case. Dopo aver pregato ho chiesto spiegazioni un po più approfondite sulla decima. C'era un Anziano e ne abbiamo parlato e in pratica mi ha detto che é questione di fede... Per aumentare la fede... Portando questi versi.
Malachia 3:10
Portate tutte le decime alla casa del tesoro,
perché ci sia cibo nella mia casa;
poi mettetemi alla prova in questo»,
dice il SIGNORE degli eserciti;
«vedrete se io non vi aprirò le cateratte del cielo
e non riverserò su di voi tanta benedizione che non vi sia più dove riporla.

Con il resto dello stipendo ha detto che possiamo fare le buone opere ma la decima é un atto di fede....









Partiamo dalle ammissioni. È vero che Dio a chi dona non farà mai mancare il necessario, ed é vero che donare in Suo Nome Gli é gradito come é vero che Lui non ama i tirchi.
Tutto questo é vero ed é un atto di fede dare del nostro, che magari é poco, FIDANDO che il Signore ci ridarà a Sua volta.
Ammesso questo peró, dobbiamo saper discernere e per far questo dobbiamo guardare alla SOMMA della Parola. C'é putroppo il brutto vizio di guardare versi isolati, e di solito guardiamo quelli che più si confanno ai nostri scopi.

La Decima, essendo in Cristo TUTTO nuovo, le "cose vecchie sono passate". Con questo non dico di non dare, ma di dare ben di più della Decima, però se é Lui che ti fa dare, a chi,come, quanto e quando vuole.

I servi di chiesa sono sottoposti all'ordine di Paolo in 2 Tessalonicesi capitolo 3. Queste :

" Ora, fratelli, vi ordiniamo nel nome del Signor nostro Gesù Cristo, che vi ritiriate da ogni fratello che cammina disordinatamente e non secondo l'insegnamento che avete ricevuto da noi. 7 Voi stessi infatti sapete in qual modo dovete imitarci, perché non ci siamo comportati disordinatamente fra di voi, 8 e non abbiamo mangiato gratuitamente il pane di alcuno, ma abbiamo lavorato con fatica e travaglio giorno e notte, per non essere di peso ad alcuno di voi . 9 Non già che non ne avessimo il diritto, ma per darvi noi stessi un esempio affinché ci imitaste. 10 Infatti, anche quando eravamo tra di voi, vi ordinavamo questo: se qualcuno non vuol lavorare neppure mangi. "


I Pastori, o Apostoli che guidano le chiese dovrebbero LAVORARE.
Se ci sono spese nella chiesa, tipo l'affitto dei locali, bollette varie, dovrebbe essere messa una scatola alla porta e chi può ci mette quello che può per pagare, tutti assieme, queste spese. La cosa deve restare ANONIMA.
Allo stesso modo se c'é una famiglia che é nel bisogno, questa ne deve parlare col pastore senza vergognarsi e sarà il pastore che, sempre in modo anonimo, raccoglierà le offerte d'amore dei fratelli per sostenere questa famiglia, ma, lo stipendio dei vari conduttori NON deve rientrare nelle spese della chiesa, sennó sono mercenari, e non operai del Signore.
A nulla valgono i discorsi (e quanti ne ho sentiti) di chi idolatra i servi, discorsi del tipo : "sapessi QUANTO prega... Come potrebbe lavorare...".
Rispondo che, più si é in Comunione col Signore e meno tempo serve da spendere in preghiera e inoltre, si può pregare lavorando, come anche io ho sempre fatto.
Se lavorava un Paolo (costruiva tende), non possiamo lavorare noi? Ne siamo proprio sicuri? DIO sa e vede ogni cosa, sarebbe da non dimenticare mai.

Per contro le promesse del Signore a chi dona, chi da del suo (che poi non é nostro, ma del Signore che ce lo da da amministrare), ci sono e sono grandi.
Eccone qualcuna :

Ecclesiaste 11:1
"Getta il tuo pane sulle acque, perché dopo molto tempo lo ritroverai."


Proverbi 11:24-25
"C'è chi offre liberalmente e diventa più ricco,
e c'è chi risparmia più del giusto e non fa che impoverire.
Chi è benefico sarà nell'abbondanza,
e chi annaffia sarà egli pure annaffiato."

Galati 6:9-10
"Non ci scoraggiamo di fare il bene; perché, se non ci stanchiamo, mieteremo a suo tempo. Così dunque, finché ne abbiamo l'opportunità, facciamo del bene a tutti; ma specialmente ai fratelli in fede."

Ma la più bella di tutte é questa:
Isaia 58
Il digiuno di cui mi compiaccio non è forse questo: spezzare le catene della malvagità, sciogliere i legami del giogo, rimandare liberi gli oppressi, spezzare ogni giogo? Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne? Allora (nota: ALLORA __non prima) la tua luce irromperà come l'aurora e la tua guarigione germoglierà prontamente, la tua giustizia ti precederà e la gloria dell'Eterno sarà la tua retroguardia. Allora chiamerai e l'Eterno ti risponderà, griderai ed egli dirà: "Eccomi!". Se tu togli di mezzo a te il giogo, il puntare il dito e il parlare iniquo, se (SE) provvedi ai bisogni dell'affamato e sazi l'anima afflitta, allora la tua luce sorgerà nelle tenebre e la tua oscurità sarà come il mezzogiorno. L'Eterno ti guiderà del continuo, sazierà la tua anima nei luoghi aridi e darà vigore alle tue ossa; tu sarai come un giardino annaffiato e come una sorgente d'acqua le cui acque non vengono meno.  I tuoi riedificheranno le antiche rovine, e tu rialzerai le fondamenta di molte generazioni passate; così sarai chiamato il riparatore di brecce, il restauratore dei sentieri per abitare nel paese. ".

Riassumendo, ti diranno (perché questa cosa li tocca nel vivo) che Paolo ha detto che il Signore ha ordinato che chi annuncia il Vangelo viva del Vangelo. Però il discorso va letto tutto, ed é questo:
" Non sono io apostolo? Non sono io libero? Non ho io veduto Gesù Cristo, il nostro Signore? Non siete voi la mia opera nel Signore? 2 Se non sono apostolo per gli altri, lo sono almeno per voi, poiché voi siete il sigillo del mio apostolato nel Signore. 3 Questa è la mia difesa nei confronti di coloro che fanno inchieste a mio riguardo. 4 Non abbiamo noi il diritto di mangiare e di bere? 5 Non abbiamo noi il diritto di condurre attorno una moglie, che sia una sorella in fede, come fanno anche gli altri apostoli, i fratelli del Signore e Cefa? 6 O soltanto io e Barnaba non abbiamo il diritto di non lavorare? 7 Chi mai va alla guerra a proprie spese? Chi pianta una vigna e non ne mangia il frutto? O chi si prende cura di un gregge e non mangia del latte del gregge? 8 Dico queste cose secondo l'uomo? Non dice queste cose anche la legge? 9 Nella legge di Mosè infatti sta scritto: «Non mettere la museruola al bue che trebbia». Si dà forse Dio pensiero dei buoi? 10 Ovvero, dice tutto questo per noi? Certo queste cose sono scritte per noi, perché chi ara deve arare con speranza, e chi trebbia deve trebbiare con la speranza di avere ciò che spera. 11 Se abbiamo seminato fra voi le cose spirituali, è forse gran cosa se mietiamo i vostri beni materiali? 12 Se gli altri hanno tale diritto su di voi, non l'avremmo noi molto di più? Noi però non ci serviamo di questo diritto , ma sopportiamo ogni cosa per non porre alcun ostacolo all'evangelo di Cristo. 13 Non sapete voi che quelli che fanno il servizio sacro mangiano delle cose del tempio, e quelli che servono all'altare hanno parte dei beni dell'altare? 14 Così pure il Signore ha ordinato che coloro che annunziano l'evangelo, vivano dell'evangelo.
Disinteresse e vanto di Paolo; l'atleta cristiano
15 Ma io non ho fatto alcun uso di queste cose né ve ne scrivo, affinché si faccia così con me, perché è meglio per me morire, piuttosto che qualcuno renda vano il mio vanto. 16 Infatti, se io predico l'evangelo, non ho nulla da gloriarmi, poiché è una necessità che mi è imposta; e guai a me se non predico l'evangelo! 17 Se perciò lo faccio volontariamente, ne ho ricompensa; ma se lo faccio contro voglia, rimane sempre un incarico che mi è stato affidato. 18 Qual è dunque il mio premio? Questo: che predicando l'evangelo, io posso offrire l'evangelo di Cristo gratuitamente, per non abusare del mio diritto nell'evangelo. 19 Infatti, pur essendo libero da tutti, mi sono fatto servo di tutti, per guadagnarne il maggior numero
".

Pur ammettendo (Paolo) che chi spende il proprio tempo e la propria vita annunciando il Vangelo, ha diritto ad essere sostenuto materialmente da chi il Vangelo lo riceve da lui, lui però NON si avvale di questo diritto e infatti ha sempre lavorato.

Siccome di solito i conduttori sono sempre pronti a dire AGLI ALTRI ( per varie cose) le parole di Paolo: " siate miei imitatori come io lo sono di Cristo ", non vedo come mai (o meglio, lo vedo anche fin troppo bene) non vogliono, essi, imitarlo proprio in quel punto. E questo la dovrebbe dire lunga con chi si a che fare.




"tutte le cose dunque, che volete che gli uomini vi facciano, fatele anche voi a loro, perché questa é la legge e i profeti" Matteo 7:12
4/3/2019 3:22 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
certo che ci sono dei passi della bibbia che ti entrano davvero dentro ... sono di una dolcezza indescrivibile ... ti penetrano fino al cuore ...e non capisci più se hai voglia di ridere o piangere ...
[SM=x795130]
4/3/2019 4:02 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 21,524
Post: 16,765
Registered in: 4/29/2005
Registered in: 4/29/2005
Location: VIAREGGIO
Age: 56
Gender: Male
Il Capo
Gold User
OFFLINE
azzurra.66, 03/04/2019 15.22:

certo che ci sono dei passi della bibbia che ti entrano davvero dentro ... sono di una dolcezza indescrivibile ... ti penetrano fino al cuore ...e non capisci più se hai voglia di ridere o piangere ...
[SM=x795130]

❤️

"tutte le cose dunque, che volete che gli uomini vi facciano, fatele anche voi a loro, perché questa é la legge e i profeti" Matteo 7:12
4/3/2019 4:49 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 62
Post: 62
Registered in: 3/26/2019
Registered in: 3/26/2019
Location: CASTEL DEL PIANO
Age: 37
Gender: Male
Junior User
OFFLINE
Re: Re: Re: Re:
claudio.41, 03/04/2019 11.03:






Siccome di solito i conduttori sono sempre pronti a dire AGLI ALTRI ( per varie cose) le parole di Paolo: " siate miei imitatori come io lo sono di Cristo ", non vedo come mai (o meglio, lo vedo anche fin troppo bene) non vogliono, essi, imitarlo proprio in quel punto. E questo la dovrebbe dire lunga con chi si a che fare.






Sai quante volte me lo hanno detto? [SM=x795176]
4/3/2019 4:57 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 21,526
Post: 16,767
Registered in: 4/29/2005
Registered in: 4/29/2005
Location: VIAREGGIO
Age: 56
Gender: Male
Il Capo
Gold User
OFFLINE
Re: Re: Re: Re: Re:
Maristella83, 03/04/2019 16.49:



Sai quante volte me lo hanno detto? [SM=x795176]




Immagino, anche a me lo diceva il pastore. Io fumavo e lui : paolo dice "io posso ogni cosa in Colui che mi fortifica.... Siate miei imitatori come io lo sono di Cristo".
E io : appunto, se puoi ogni cosa puoi anche andare a lavorare, così sei anche suo imitatore.
Io le sigarette me le compro, te mangi il pane di altri.

Non ero visto tanto bene 😂😂😂

"tutte le cose dunque, che volete che gli uomini vi facciano, fatele anche voi a loro, perché questa é la legge e i profeti" Matteo 7:12
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:38 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com