printprint
New Thread
Reply
 

Maiale e sangue

Last Update: 4/2/2019 1:54 PM
Author
Print | Email Notification    
3/27/2019 1:12 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Stefano
[Unregistered]
This Post has been considered not proper to the forum policy and has been censored by Moderator(s).
INFEDELTA' E PERDONOnuova7/6/2019 5:11 PM by Tommaso
Dio interviene nella storia dell'uomo?discussione7/15/2019 2:00 PM by pandora
Formula per cancellare dati all'interno di un campo definito con dataExcel Forumper6/19/2019 7:24 PM by Pako96
3/27/2019 2:04 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Stefano
[Unregistered]
This Post has been considered not proper to the forum policy and has been censored by Moderator(s).
3/27/2019 3:02 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Agape
[Unregistered]
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
Seabiscuit, 27/03/2019 13.00:




Sarebbe gentile da parte tua se anche tu rispondessi alle domande che ti poniamo. Te mangi carne dove aggiungono sangue?



Certamente, vado matto per il sanguinaccio.
I cristiani, così come possono mangiare la carne immolata agli idoli, possono anche mangiare il sangue, per questo motivo San Paolo dice di non preoccuparsi della provenienza della carne comprata al mercato. Pone il limite solo nei riguardi di coloro che potrebbero fraintendere il gesto di mangiare il sangue; se invito un ebreo non gli faccio mangiare il salame con il sangue, bisogna essere rispettosi delle altre religioni, questo è il senso di 1 Corinti 10.
3/27/2019 3:34 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 57,170
Moderatore
Abbiamo già spiegato che la questione del cibo comprato al mercato, che era questione di pura forma, era diversa dal consumare sangue. IN quel caso la preoccupazione era solo formale, si acquistava al mercato carne usata per riti pagani, in Atti si parla di tutt'altro.

Shalom
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
3/27/2019 3:44 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 29,688
Moderatore
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
Agape, 27.03.2019 15:02:



Certamente, vado matto per il sanguinaccio.
I cristiani, così come possono mangiare la carne immolata agli idoli, possono anche mangiare il sangue,



In barba al comando esposto in Atti dove dice appunto di astenersi dal sangue come dalla fornicazione.
Sta tutto nella stessa frase.
Sai c'è anche chi va matto non solo dei sanguinacci, ma anche ad andare a donne. Secondo te, sembrerebbe lecito anche questo?



Testimoni di Geova Online Forum
"Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione" - Edmund Burke
3/27/2019 4:27 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Agape
[Unregistered]
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
Seabiscuit, 27/03/2019 15.44:



In barba al comando esposto in Atti dove dice appunto di astenersi dal sangue come dalla fornicazione.
Sta tutto nella stessa frase.
Sai c'è anche chi va matto non solo dei sanguinacci, ma anche ad andare a donne. Secondo te, sembrerebbe lecito anche questo?


Le unioni illegittime non sono la comune fornicazione. Ti sei mai chiesto perché sono solo 4 le preclusioni imposte in Atti 15? Il divieto di uccidere o di rubare che fine hanno fatto?
3/27/2019 4:58 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 57,170
Moderatore
Caro Agape,


Le unioni illegittime non sono la comune fornicazione. Ti sei mai chiesto perché sono solo 4 le preclusioni imposte in Atti 15? Il divieto di uccidere o di rubare che fine hanno fatto?



Non erano in discussione tutti i divieti, ovviamente, alcuni erano stati recepiti dai gentili ed altri erano già patrimonio dei gentili, furto e omicidio non erano certo in discussione nelle congregagazioni cristiane. Il problema riguardava piuttosto quali fossero i precetti della Legge Mosaica che i cristiani avrebbero dovuto continuare ad osservare, in particolare la circoncisione, stante il fatto che lo spirito santo era sceso anche su gentili che non erano circoncisi. La questione era: dovevano circoncidersi? E più in generale, quali altri precetti della Legge erano tenuti ancora ad osservare?

Shalom
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
3/27/2019 5:54 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 87
Location: MILANO
Age: 52
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
Agape, 27/03/2019 15.02:



Certamente, vado matto per il sanguinaccio.
I cristiani, così come possono mangiare la carne immolata agli idoli, possono anche mangiare il sangue, per questo motivo San Paolo dice di non preoccuparsi della provenienza della carne comprata al mercato. Pone il limite solo nei riguardi di coloro che potrebbero fraintendere il gesto di mangiare il sangue; se invito un ebreo non gli faccio mangiare il salame con il sangue, bisogna essere rispettosi delle altre religioni, questo è il senso di 1 Corinti 10.




A leggerti mi vengono in mente le parole di Tertulliano Che nel II secolo scriveva:

“Noi non abbiamo tra i nostri alimenti neppure il sangue degli animali . . . Per torturare i cristiani porgete loro anche dei sanguinacci, perché siete ben certi che sono un cibo a loro proibito”. (Apologetico, 9, trad. di I. Giordani, Roma, Città Nuova, 1967)
3/27/2019 6:18 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Agape
[Unregistered]
Re:
barnabino, 27/03/2019 16.58:

Caro Agape,


Le unioni illegittime non sono la comune fornicazione. Ti sei mai chiesto perché sono solo 4 le preclusioni imposte in Atti 15? Il divieto di uccidere o di rubare che fine hanno fatto?



Non erano in discussione tutti i divieti, ovviamente, alcuni erano stati recepiti dai gentili ed altri erano già patrimonio dei gentili, furto e omicidio non erano certo in discussione nelle congregagazioni cristiane. Il problema riguardava piuttosto quali fossero i precetti della Legge Mosaica che i cristiani avrebbero dovuto continuare ad osservare, in particolare la circoncisione, stante il fatto che lo spirito santo era sceso anche su gentili che non erano circoncisi. La questione era: dovevano circoncidersi? E più in generale, quali altri precetti della Legge erano tenuti ancora ad osservare?

Shalom



Ovviamente, era quindi un problema di integrazione dei Gentili nei confronti delle Legge Mosaica per quegli aspetti più legati all'ebraismo ortodosso rituale. La questione della circonsione ne è un esempio per quanto da te affermato; è da ricercare nella galassia di precetti semitici i motivi del diniego di Atti 15. Sicuramente la questione riguarda anche le leggi di purita' anche loro parte integrante della Legge e sicuramente è un problema alimentare dati che gli animali, soffocati o meno venivano mangiati; stessa cosa dicasi per le cose immolate agli idoli, trattasi sicuramente di animali che poi evidentemente venivano mangiati. La questione del sangue si aggancia agli animali soffocati, se pertanto due fattispecie del divieto di Atti 15 sono superati da 1 Corinti 10, perché non deve essere superato anche il terzo divieto di astenzione dal sangue? Se gli animali soffocati a detta di San Paolo si possono mangiare come quelli sacrificati agli idoli, perché un cristiano di oggi si dovrebbe astenere dal sangue se vive in una comunità fatta solo di Gentili dove non c'è nessun ebreo ortodosso da rispettare nei suoi costumi ortodossi di fatto superati dal cristianesimo?
3/27/2019 6:52 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Agape
[Unregistered]
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
Pino2019, 27/03/2019 17.54:




A leggerti mi vengono in mente le parole di Tertulliano Che nel II secolo scriveva:

“Noi non abbiamo tra i nostri alimenti neppure il sangue degli animali . . . Per torturare i cristiani porgete loro anche dei sanguinacci, perché siete ben certi che sono un cibo a loro proibito”. (Apologetico, 9, trad. di I. Giordani, Roma, Città Nuova, 1967)


Certamente i primi cristiani, composti per lo più da ebrei, rispettavano i precetti di Atti 15, che vennero superati solo quando la cristianità era composta per intero dai Gentili

3/27/2019 6:56 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 57,170
Moderatore
Caro Agape,


Sicuramente la questione riguarda anche le leggi di purita' anche loro parte integrante della Legge e sicuramente è un problema alimentare dati che gli animali, soffocati o meno venivano mangiati



Non risulta che vi fosse un problema al riguardo, mi pare che era chiaro che le Leggi relative alla purità non dovessero essere imposte ai gentili.


stessa cosa dicasi per le cose immolate agli idoli, trattasi sicuramente di animali che poi evidentemente venivano mangiati



Non era un divieto alimentare ma riguardava la partecipazione a riti pagani, per alcuni cibarsi di carne usata in quei riti e successivamente venduta era inaccettabile, Paolo ovviamente fa notare che non c'era alcun problema ma non si poteva imporre la cosa a chi era convinto del contrario.


La questione del sangue si aggancia agli animali soffocati, se pertanto due fattispecie del divieto di Atti 15 sono superati da 1 Corinti 10, perché non deve essere superato anche il terzo divieto di astenzione dal sangue?



1 Corinti 10 non supera affatto il divieto di astenersi dal sangue o da cibi contenenti sangue, come spiegato si tratta di tutt'altra questione.


Se gli animali soffocati a detta di San Paolo si possono mangiare



Non risulta che Paolo dicesse una cosa del genere da nessuna parte, d'altronde i primi cristiani per secoli non consumavano sangue per uso alimentare o terapeutico.

Shalom
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
3/27/2019 6:58 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 57,170
Moderatore

Certamente i primi cristiani, composti per lo più da ebrei, rispettavano i precetti di Atti 15, che vennero superati solo quando la cristianità era composta per intero dai Gentili



Quando scrive Tertulliano praticamente non vi erano più cristiani di origine giudaica nelle comunità a cui si indirizza.

Shalom
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
3/27/2019 7:12 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 29,568
Location: ANCONA
Age: 60
TdG
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
Agape, 27/03/2019 15.02:



Certamente, vado matto per il sanguinaccio.
I cristiani, così come possono mangiare la carne immolata agli idoli, possono anche mangiare il sangue, per questo motivo San Paolo dice di non preoccuparsi della provenienza della carne comprata al mercato. Pone il limite solo nei riguardi di coloro che potrebbero fraintendere il gesto di mangiare il sangue; se invito un ebreo non gli faccio mangiare il salame con il sangue, bisogna essere rispettosi delle altre religioni, questo è il senso di 1 Corinti 10.




No, sei in errore.

I corinti sapevano benissimo che il decreto proibiva di sacrificare carne agli idoli durante un rito pagano.
Non era quello il punto.

I corinti, provenienti da un ambiente altamente idolatrico come quello della città di Corinto, avevano imparato che l' idolo non è nulla (1 Corinti 8:4).
Sorsero delle questioni ovviamente non inerenti al sacrificare carne agli idoli durante dei riti pagani, ma dopo i riti pagani.
Per esempio, si poteva giacere a un pasto in un tempio idolatrico (sebbene ovviamente non nel corso di un rito pagano)?
Paolo dice di no: meglio evitare perchè poteva dare un' impressione errata e far inciampare un fratello più debole (1 Corinti 8:11-13).
E la carne venduta al macello era e restava impura a motivo del luogo di provenienza?
No, Paolo dice che la carne non era alterata a motivo dell' offerta rituale agli idoli, per cui il cristiano poteva mangiare quella carne acquistata al mercato e poi venduta al macello, perchè avava perso ogni significato "sacro" e il cristiano poteva mangiare senza fare indagini sulla sua origine (1 Corinti 10:25-26)

Ma resta la proibizione sul mangiare sangue, che nono cessava certo di essere sacro, il comando di astenersi da ciò che è strangolato e dal sangue lo mette limpidamente in risalto


-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
3/27/2019 7:26 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 29,568
Location: ANCONA
Age: 60
TdG
Agape, 27/03/2019 18.18:



Ovviamente, era quindi un problema di integrazione dei Gentili nei confronti delle Legge Mosaica per quegli aspetti più legati all'ebraismo ortodosso rituale. La questione della circonsione ne è un esempio per quanto da te affermato; è da ricercare nella galassia di precetti semitici i motivi del diniego di Atti 15. Sicuramente la questione riguarda anche le leggi di purita' anche loro parte integrante della Legge e sicuramente è un problema alimentare dati che gli animali, soffocati o meno venivano mangiati; stessa cosa dicasi per le cose immolate agli idoli, trattasi sicuramente di animali che poi evidentemente venivano mangiati. La questione del sangue si aggancia agli animali soffocati, se pertanto due fattispecie del divieto di Atti 15 sono superati da 1 Corinti 10, perché non deve essere superato anche il terzo divieto di astenzione dal sangue? Se gli animali soffocati a detta di San Paolo si possono mangiare come quelli sacrificati agli idoli, perché un cristiano di oggi si dovrebbe astenere dal sangue se vive in una comunità fatta solo di Gentili dove non c'è nessun ebreo ortodosso da rispettare nei suoi costumi ortodossi di fatto superati dal cristianesimo?




Si, e già che ci siamo perché non superiamo anche il divieto di astenersi dalla fornicazione? [SM=g27987]


Su 1 Corinti 8 e 1 Corinti 10 ti ho spiegato nel post qui sopra, quindi rileggi.

Ti rammento che in Atti 15:28-29, laddove vi è un comando scritturale perenne che riguarda la fornicazione, l' idolatria e l' astensione dal sangue, pratiche pre Legge mosaica (e che la Torah poi recepì in seguito), che ogni servitore di Dio di ogni epoca aveva sempre seguito e che sempre dovrà seguire, giacchè il vero servitore di Dio MAI potrà commettere fornicazione senza incorrere nella disapprovazione divina, il vero servitore di Dio MAI potrà praticare l' idolatria senza incorrere nella disapprovazione divina, in vero servitore di Dio MAI potrà fare un uso scorretto del sangue, senza incorrere nella disapprovazione divina.
Sono cose "necessarie" per i gentili cristiani (quindi per tutti noi) in ogni epoca….

-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
3/27/2019 9:19 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Agape
[Unregistered]
Se Atti 15 non pone un divieto di mangiare gli animali soffocati (quindi con il sangue), in che cosa consisterebbe la violazione della Legge Mosaica da parte dei Gentili sempre a riguardo gli animali soffocati?
3/27/2019 10:32 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 57,170
Moderatore

Se Atti 15 non pone un divieto di mangiare gli animali soffocati (quindi con il sangue), in che cosa consisterebbe la violazione della Legge Mosaica da parte dei Gentili sempre a riguardo gli animali soffocati?



Al contrario, Atti 15 decreta il divieto di mangiare carne di animali soffocati, ma in questo non c'è un rapporto con la Legge Msaica datp che, appunto, il concilio pone l'accento su divieti anteriori alla Legge e dunque dati all'intera umanità.

Shalom
[Edited by barnabino 3/27/2019 10:34 PM]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
3/27/2019 10:46 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 29,568
Location: ANCONA
Age: 60
TdG
Re:
Agape, 27/03/2019 21.19:

Se Atti 15 non pone un divieto di mangiare gli animali soffocati (quindi con il sangue), in che cosa consisterebbe la violazione della Legge Mosaica da parte dei Gentili sempre a riguardo gli animali soffocati?




Veramente Atti 15 stabilisce di astenersi da ciò che è strangolato, cioè non dissanguato, quindi non si può mangiare la carne con il sangue. Ribadendo quindi come cosa necessaria Il comando noachico della Genesi (Genesi 9:4) .
In 1 Corinti 8 e 10 la questione era un' altra come detto: Paolo parlava solo del mangiare, in un pasto normale, carne proveniente da un tempio idolatrico che era stata venduta al pubblico in generale.

Tale carne non era impura o contaminata semplicemente per il luogo di provenienza, questo intendeva dire Paolo.


Buona notte, a domani




[SM=g7367]

[Edited by Aquila-58 3/27/2019 10:50 PM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
3/28/2019 8:29 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Agape
[Unregistered]
Re:
barnabino, 27/03/2019 22.32:


Se Atti 15 non pone un divieto di mangiare gli animali soffocati (quindi con il sangue), in che cosa consisterebbe la violazione della Legge Mosaica da parte dei Gentili sempre a riguardo gli animali soffocati?



Al contrario, Atti 15 decreta il divieto di mangiare carne di animali soffocati, ma in questo non c'è un rapporto con la Legge Msaica datp che, appunto, il concilio pone l'accento su divieti anteriori alla Legge e dunque dati all'intera umanità.

Shalom



Bene, un piccolo passo avanti è stato fatto, quindi atti 15 pone un problema alimentare.
Se un cristiano veniva invitato a cena da un pagano che usava strangolare i conigli, in accordo a 1 Corinti 10:27 come si doveva comportare?
3/28/2019 8:44 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Agape
[Unregistered]
Re: Re:
Aquila-58, 27/03/2019 22.46:




Veramente Atti 15 stabilisce di astenersi da ciò che è strangolato, cioè non dissanguato, quindi non si può mangiare la carne con il sangue. Ribadendo quindi come cosa necessaria Il comando noachico della Genesi (Genesi 9:4) .
In 1 Corinti 8 e 10 la questione era un' altra come detto: Paolo parlava solo del mangiare, in un pasto normale, carne proveniente da un tempio idolatrico che era stata venduta al pubblico in generale.

Tale carne non era impura o contaminata semplicemente per il luogo di provenienza, questo intendeva dire Paolo.


Buona notte, a domani




[SM=g7367]




Arriviamo al dunque però, se un cristiano veniva invitato a cena da un pagano che comprava carne immolata agli idoli al mercato perché costava di meno, come si doveva comportare?
3/28/2019 9:03 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 87
Location: MILANO
Age: 52
Re: Re:
Agape, 28/03/2019 08.29:



Bene, un piccolo passo avanti è stato fatto, quindi atti 15 pone un problema alimentare.
Se un cristiano veniva invitato a cena da un pagano che usava strangolare i conigli, in accordo a 1 Corinti 10:27 come si doveva comportare?



Scusa Agape

Per sapere come si comportavano i primi cristiani su questo argomento non è necessario fare supposizioni ci sono le testimonianze storiche di scrittori cristiani "gentili" che ci dicono quanto segue:

“Il vostro errore vi faccia arrossire dinanzi ai cristiani, poiché noi non includiamo neanche il sangue degli animali nella nostra dieta naturale. Noi ci asteniamo per questo motivo dagli animali soffocati o che muoiono da sé, per non contaminarci in nessun modo mediante il sangue, anche se è mischiato con la carne. Infine, quando voi mettete alla prova i cristiani, offrite loro salsicce piene di sangue; voi siete del tutto consapevoli, naturalmente, che fra loro è proibito; ma li volete far trasgredire”. Apologetico Tertulliano

“In quanto agli animali soffocati, le Scritture ci proibiscono di prenderne parte, perché in essi è ancora il sangue” Origene — Contra Celsum

La tua posizione, mi pare, oltre che non sostenuta dalle scritture essere pure antistorica

New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]
Un cristiano può festeggiare il "complemese"? (7 posts, agg.: 4/6/2019 5:20 AM)
Rifiuto trasfusione "per timore di..." (secondo i critici) (3 posts, agg.: 4/1/2019 8:13 AM)
BUTAC e la bufala su Papa Francesco pro tdG (10 posts, agg.: 12/12/2018 12:32 PM)
Adduzioni o rapimenti alieni? (6 posts, agg.: 5/7/2019 11:09 PM)
Lo SFD è illegittimo? (74 posts, agg.: 2/3/2019 9:52 AM)
È arrivato il Regno? (440 posts, agg.: 2/9/2019 10:23 AM)

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 4:32 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com