printprint
New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page

Confutazione trasmissione radio Maria del GRIS di marzo 2019...

Last Update: 3/12/2019 9:27 AM
Author
Print | Email Notification    
3/11/2019 6:46 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 9,878
ViceAdmin
...su come la Bibbia tratta i seguaci di altre fedi?
Confutazione trasmissione radio Maria del GRIS di giugno 2019...confutazione radio maria6/25/2019 10:57 PM by (SimonLeBon)
E' giusto adorare Gesù?91 pt.7/20/2019 9:37 AM by I-gua
L'invito per una serata speciale... che viene dal mare L'isola nuda69 pt.7/20/2019 10:13 AM by sansasleep
3/11/2019 6:48 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 9,878
ViceAdmin
Dopo il preambolo di don Fiorino, il conduttore, prende la parola Rocco Politi. Circa l'attendilita' delle critiche dei fuoriusciti rimandiamo, come di consueto, al seguente articolo del nostro sito TdGOnline:

I FUORIUSCITI DEI TESTIMONI DI GEOVA: TRA FENOMENOLOGIA E STATISTICA – Cosa dicono gli esperti?
3/11/2019 6:58 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 9,878
ViceAdmin
Il successivo e ultimo intervento è a cura di don Battita Cadei che affrona il tema Come la Bibbia tratta i seguaci di altre fedi? dicendo:


La Bibbia afferma che esiste un Dio solo. Basti leggere il 1° comandamento: «Non avrai altri dèi di fronte a me», e la polemica contro il politeismo. Gli dèi non esistono, e se ne parla come di come realtà immonde e disgustose. Gli idoli hanno occhi, orecchi, bocca, mani e piedi, ma non vedono, non odono, non parlano e non si muovono. I tdG dicono che chi non è con Geova è con Satana. Noi invece notiamo che la Bibbia è molto decisa contro il paganesimo, ma usa un linguaggio diverso con le persone pagane. Gesù a Nazareth dice: «C’erano molti lebbrosi in Israele al tempo del profeta Eliseo; ma nessuno di loro fu purificato, se non Naamàn, il Siro»(Lc 4,27). Naaman era un pagano guarito dal profeta Eliseo. Ringraziò il profeta e riconobbe l'unico vero Dio. Ma aveva un problema di coscienza: come ministro doveva accompagnare il re nel tempio e con lui inchinarsi davanti alla statua del dio pagano: come fare, visto che ora sapeva che doveva adorare l'unico vero Dio? Il profeta lo tranquillizzò dicendogli: «Vai in pace» (2Re 5), perché Dio guarda il cuore e non i gesti esteriori.
Il NT non ha schifo della religione pagana. Vediamo il contesto di Atti 17,16-28, in Atene, città pagana «Paolo fremeva dentro di sé al vedere la città piena di idoli...» E fece ai pagani questo discorso: «Ateniesi, vedo che, in tutto, siete molto religiosi. Passando infatti e osservando i vostri monumenti sacri, ho trovato anche un altare con l’iscrizione: “A un dio ignoto”. Ebbene, colui che, senza conoscerlo, voi adorate, io ve lo annuncio. Il Dio che ha fatto il mondo e tutto ciò che contiene, che è Signore del cielo e della terra, non abita in templi costruiti da mani d’uomo né dalle mani dell’uomo si lascia servire come se avesse bisogno di qualche cosa: è lui che dà a tutti la vita e il respiro e ogni cosa. Ha stabilito l’ordine dei tempi e i confini del loro spazio perché cerchino Dio, se mai, tastando qua e là come ciechi, arrivino a trovarlo, benché non sia lontano da ciascuno di noi. In lui infatti viviamo, ci muoviamo ed esistiamo, come hanno detto anche alcuni dei vostri poeti: “Perché di lui anche noi siamo stirpe”». È una frase dell'inno al dio Giove del poeta Cleante.
Quello di Paolo è un capolavoro di dialogo inter-religioso, al quale i tdG sono totalmente estranei. Paolo non dice: «Vedendo la vostra città piena di idoli io fremevo». Al contrario rileva aspetti positivi anche nella religione pagana. Non dice: Voi appartenete a Satana, ma: «Colui che, senza conoscerlo, voi adorate, io ve lo annuncio». Egli precisa che Dio è creatore di tutto, non va fatto coincidere con le statue di oro e argento. Egli esercita la sua Provvidenza su tutti.
In Vangelo e Atti si parla di parecchi centurioni, ufficiali pagani, eppure se ne parla in termini positivi. In Mt 8, 5-13 un centurione lo prega per il suo servo gravemente malato. Gesù dice: Vengo a casa tua, ma lui risponde: «Signore, io non sono degno che tu entri sotto il mio tetto, ma di’ soltanto una parola e il mio servo sarà guarito»... Gesù disse: In Israele non ho trovato nessuno con una fede così grande!...molti verranno dall’oriente e dall’occidente e siederanno a mensa con Abramo, Isacco e Giacobbe nel regno dei cieli, mentre i figli del regno saranno cacciati fuori, nelle tenebre, dove sarà pianto e stridore di denti»
Nel Vangelo Mc 15,39 il centurione sotto la croce: «Davvero costui era figlio di Dio».
L'apostolo Pietro agli ebrei cristiani che lo rimproveravano: “Sei andato dai pagani e hai mangiato con loro”, Pietro rispose: «Ho avuto una visione: … come una grande tovaglia, calata dal cielo per i quattro capi, e conteneva animali puri e impuri... Sentii una voce che mi diceva: “Uccidi e mangia!”. Pietro voleva rifiutare, dicendo che lui non aveva mai mangiato carne di animali impuri, ma la voce disse: “Ciò che Dio ha purificato, tu non chiamarlo profano”. Subito dopo giunsero a cercarlo i messaggeri di un centurione romano di nome Cornelio, che dichiarava di aver ricevuto da un angelo l'ordine a far venire un certo Simone soprannominato Pietro, dicendogli: “Egli ti dirà cose per le quali sarai salvato tu con tutta la tua famiglia”. Pietro andò con loro a si presentò al centurione; «avevo appena cominciato a parlare quando lo Spirito Santo discese sui pagani, come in principio era disceso su di noi... Se dunque Dio ha dato a loro lo stesso dono che ha dato a noi, per aver creduto nel Signore Gesù Cristo, chi ero io per porre impedimento a Dio?». All’udire questo si calmarono e cominciarono a glorificare Dio dicendo: «Dunque anche ai pagani Dio ha concesso che si convertano perché abbiano la vita!».



Lascio la parola a chi desidera replicare...
3/12/2019 9:27 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 29,590
Location: ANCONA
Age: 60
TdG
Re:
Grazie Admin,


viceadmintdg1, 11/03/2019 18.58:




La Bibbia afferma che esiste un Dio solo. Basti leggere il 1° comandamento: «Non avrai altri dèi di fronte a me», e la polemica contro il politeismo. Gli dèi non esistono, e se ne parla come di come realtà immonde e disgustose. Gli idoli hanno occhi, orecchi, bocca, mani e piedi, ma non vedono, non odono, non parlano e non si muovono. I tdG dicono che chi non è con Geova è con Satana. Noi invece notiamo che la Bibbia è molto decisa contro il paganesimo, ma usa un linguaggio diverso con le persone pagane.




la cosa è del tutto ovvia, giacchè era già stato profetizzato che le nazioni pagane avrebbero fatto parte del corpo di Cristo (Romani 9:23-26):
Questo "mistero" fu fatto conoscere ai santi apostoli e profeti cristiani (Efesini 3:1-6)!
E' ovvio che fosse richiesta la conversione dei pagani, chi fosse restato nel paganesimo sarebbe rimasto con Beliar:

14 Non lasciatevi legare al giogo estraneo dei non credenti. Quale rapporto infatti può esservi fra giustizia e iniquità, o quale comunione fra luce e tenebre? 15 Quale intesa fra Cristo e Bèliar, o quale collaborazione fra credente e non credente? (2 Corinzi 6,14-15 CEI)


viceadmintdg1, 11/03/2019 18.58:


Il NT non ha schifo della religione pagana. Vediamo il contesto di Atti 17,16-28, in Atene, città pagana Quello di Paolo è un capolavoro di dialogo inter-religioso, al quale i tdG sono totalmente estranei.




dialogo interreligioso?
No, quella di Paolo era predicazione come Paolo stesso la intendeva (e come noi cristiani testimoni di Geova la intendiamo):

"19 Infatti, pur essendo libero da tutti, mi sono fatto servo di tutti per guadagnarne il maggior numero: 20 mi sono fatto come Giudeo per i Giudei, per guadagnare i Giudei. Per coloro che sono sotto la Legge - pur non essendo io sotto la Legge - mi sono fatto come uno che è sotto la Legge, allo scopo di guadagnare coloro che sono sotto la Legge. 21 Per coloro che non hanno Legge - pur non essendo io senza la legge di Dio, anzi essendo nella legge di Cristo - mi sono fatto come uno che è senza Legge, allo scopo di guadagnare coloro che sono senza Legge. 22 Mi sono fatto debole per i deboli, per guadagnare i deboli; mi sono fatto tutto per tutti, per salvare a ogni costo qualcuno. 23 Ma tutto io faccio per il Vangelo, per diventarne partecipe anch'io. " (1 Corinzi 9:19-23 CEI)

Si chiama "tatto paolino", non "dialogo interreligioso". Paolo era all' Areopago per predicare la risurrezione a quei pagani (infatti alcuni divennero credenti, vedi Atti 17:34!), non per fare un convegno ecumenico... [SM=g27985]


viceadmintdg1, 11/03/2019 18.58:




Paolo non dice: «Vedendo la vostra città piena di idoli io fremevo». Al contrario rileva aspetti positivi anche nella religione pagana. Non dice: Voi appartenete a Satana, ma: «Colui che, senza conoscerlo, voi adorate, io ve lo annuncio». Egli precisa che Dio è creatore di tutto, non va fatto coincidere con le statue di oro e argento. Egli esercita la sua Provvidenza su tutti.




Guardi, posso assicurarle che a noi cristiani testimoni di Geova non passa neppure per l'anticamera del cervello di andare dalla gente a dire: "Voi appartenete a Satana", ma dove mai lo ha letto?
Noi cristiani testimoni di Geova, al contrario, quando andiamo a predicare (perché questo Gesù ha comandato di fare, Matteo 28:19-20), cerchiamo sempre una base comune con l' interlocutore. La prima cosa che mi viene in mente è la preghiera del Padre nostro, dove si parla della santificazione del Nome divino e del Regno di Dio..


viceadmintdg1, 11/03/2019 18.58:




In Vangelo e Atti si parla di parecchi centurioni, ufficiali pagani, eppure se ne parla in termini positivi. All’udire questo si calmarono e cominciarono a glorificare Dio dicendo: «Dunque anche ai pagani Dio ha concesso che si convertano perché abbiano la vita!».

Lascio la parola a chi desidera replicare...




Questo suo lungo sermone si può riassumere in tre parole.
Come ho già detto, era stato profetizzato che i pagani dovessero convertirsi ed entrare a far parte del corpo di Cristo.
Ma Gesù diede a Pietro le tre chiavi del Regno dei cieli e quindi Pietro la "aprì", l' ultima, sospinto dalla visione celeste e dallo spirito santo, proprio con il pagano Cornelio.

Ma né Paolo né Pietro né altri se ne andavano a fare convegni ecumenici, non gli passava neppure per l' anticamera del cervello.

Come noi cristiani testimoni di Geova, essi andavano a predicare (cosa che a voi, ovviamente, da un gran fastidio...):

"7 Anzi, visto che a me era stato affidato il Vangelo per i non circoncisi, come a Pietro quello per i circoncisi - 8 poiché colui che aveva agito in Pietro per farne un apostolo dei circoncisi aveva agito anche in me per le genti - 9 e riconoscendo la grazia a me data, Giacomo, Cefa e Giovanni, ritenuti le colonne, diedero a me e a Bàrnaba la destra in segno di comunione, perché noi andassimo tra le genti e loro tra i circoncisi. " (Galati 2:7-9 CEI)

Se ne andavano a fare convegni ecumenici?


Alla prossima puntata di Radio Maria





[Edited by Aquila-58 3/12/2019 9:41 AM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:15 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com