printprint
New Thread
Reply
 

Cosa sono i dogmi? e i simbolismi o rituali?

Last Update: 6/16/2019 1:12 PM
Author
Print | Email Notification    
3/14/2019 2:25 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 382
cosa sono i dogma
Allora I-gua gli rispose: “È scritto: Geova tuo Dio che devi adorare, e a lui solo devi rendere sacro servizio’”

Ma Longo imperversava... se proprio non vuoi adorare te stesso, se non vuoi venerare la tua stessa persona, almeno adora la Regina dei Cieli, la Baalit, la Madonna...
.
9 Per questo Dio l'ha esaltato
e gli ha dato il nome
che è al di sopra di ogni altro nome;
10 perché nel nome di Gesù
ogni ginocchio si pieghi
nei cieli, sulla terra e sotto terra;
11 e ogni lingua proclami
che Gesù Cristo è il Signore, a gloria di Dio Padre. fil. 2,9 Sebbene sia l'angelo sia Paolo che non bisogna prostrarsi di fronte a loro. Quando lo videro( Gesù) gli si prostrarono, ma Gesù non li riprese. Perché ti concentri solo nei passi che ti fanno comodo,per dimostrare il tuo dogma? Chi ti dice di venerare la madonna? Chi ti dice di venerare i santi nessuno te lo impone. Chi non onora IL FIGLIO NON ONORA IL PADRE. Gv. 5,23.Perchè utilizzi la bibbia a tua convenienza? Poi molto furbescamente si dice: bisogna adorare in spirito e verità, la domanda della samaritana verte su dove bisogna pregare, sul monte garizim o Gerusalemme e Gesù risponde che è giunta l'ora che l'adorazione non è legata ad un luogo, ma si pregare ovunque. In spirito perché Dio è Spirito e Verità, io sono la verità e la vita, Cristo è la verità. Tu dai rilievo solo a ciò sostiene il tuo Dogma. Vedia cosa mi serve questo colloquio anche a scrutare meglio la sacra scrittura. Saluti
Longo Francesco nato a Catania il 5-7-60 interesse per lo studio delle sacre scritture
E' giusto adorare Gesù?129 pt.6/19/2019 10:53 PM by barnabino
il Purgatorio cattolico69 pt.6/20/2019 1:20 AM by Luciano_59
Ilaria FratoniTELEGIORNALISTE FANS FORU...52 pt.6/19/2019 11:40 PM by alcibiade73
Formula per cancellare dati all'interno di un campo definito con dataExcel Forum40 pt.6/19/2019 7:24 PM by Pako96
Il Caso Pamela Prati - ft. Marco Caltagirone, Eliana Michelazzo, Donna Pamela, Simone CoppiAnkie & Friends - L&#...26 pt.6/19/2019 11:22 PM by XWF is TNA
Calciomercato estivo - Stagione 2019/2020blog191225 pt.6/19/2019 5:58 PM by m.totaro
3/14/2019 2:43 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 5,690
Age: 39
Caro Longo

Attenzione a leggere meglio le Scritture!
Come è successo all’ex sacerdote Antonio poi corri il rischio di comprendere e che poi le tue autorità spirituali ti redarguiscano: tu leggi troppo le Scritture, vai piuttosto a giocare a calcio!
Attenzione! C’è il rischio di comprendere ciò che è Parola ispirata da Dio, e cosa è parola ispirata dai demoni!
[SM=g27988]

Occorre riconoscere il Cristo come Re dei re e Salvatore, occorre esercitare Fede nel Messia redentore.

Per te è vero questo?
Che significa?
Cosa implica?

Le Scritture dicono: onora il padre e la madre.

Quindi dobbiamo praticare un culto ai nostri genitori? Agli antenati?

Oppure, per madre si intende Maria, e per padre si intende Gesù (padre Eterno per l’Umanità redenta)?
È allora “onora il padre e la madre” significa fai un culto a Gesù e Maria?
Può essere forse questo il contenuto implicito delle Scritture, rivelato alle menti raffinate della chiesa, ma non scritto nero su bianco perché ancora non era giunto il tempo della devozione e consacrazione a Maria e al Sacro Cuore?

[SM=g1871112]
[Edited by I-gua 3/14/2019 2:54 PM]
3/14/2019 5:22 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 29,102
Location: ANCONA
Age: 60
TdG
Re: cosa sono i dogma
Francesco Longo, 14/03/2019 14.25:

Allora I-gua gli rispose: “È scritto: Geova tuo Dio che devi adorare, e a lui solo devi rendere sacro servizio’”

Ma Longo imperversava... se proprio non vuoi adorare te stesso, se non vuoi venerare la tua stessa persona, almeno adora la Regina dei Cieli, la Baalit, la Madonna...
.
9 Per questo Dio l'ha esaltato
e gli ha dato il nome
che è al di sopra di ogni altro nome;
10 perché nel nome di Gesù
ogni ginocchio si pieghi
nei cieli, sulla terra e sotto terra;
11 e ogni lingua proclami
che Gesù Cristo è il Signore, a gloria di Dio Padre. fil. 2,9 Sebbene sia l'angelo sia Paolo che non bisogna prostrarsi di fronte a loro. Quando lo videro( Gesù) gli si prostrarono, ma Gesù non li riprese.




e non aveva alcuna ragione di riprenderli!
Infatti i discepoli lo avevano riconosciuto come il Messia, il Re Messianico, il Figlio di Dio, quindi gli andava resa la proskynesis come specifica Ebrei 1:5-6!
Ma la proskynesis non è l' adorazione che a detta di Gesù va solo a Dio, cioè al Padre (Giovanni 4:23-24)

Francesco Longo, 14/03/2019 14.25:


Perché ti concentri solo nei passi che ti fanno comodo,per dimostrare il tuo dogma? Chi ti dice di venerare la madonna? Chi ti dice di venerare i santi nessuno te lo impone.




la Bibbia non ci dice di farlo e ti abbiamo già spiegato centomila volte che nel N.T. i santi sono i credenti, persone vive e vegete!


Francesco Longo, 14/03/2019 14.25:



Chi non onora IL FIGLIO NON ONORA IL PADRE. Gv. 5,23.Perchè utilizzi la bibbia a tua convenienza?





ma perché estrapoli dalla Bibbia un versetto e gli fai dire quello che non dice?
Nel passo giovanneo da te citato Giovanni afferma che Dio, il Padre, non giudica nessuno ma ha dato tutto il giudizio al Figlio, per cui è ovvio che chi non onora il Figlio come Giudice designato da Dio, non onora neppure il Padre che lo ha mandato!

Quindi sei tu che "utilizzi la Bibbia per convenienza"


Francesco Longo, 14/03/2019 14.25:



Poi molto furbescamente si dice: bisogna adorare in spirito e verità, la domanda della samaritana verte su dove bisogna pregare, sul monte garizim o Gerusalemme e Gesù risponde che è giunta l'ora che l'adorazione non è legata ad un luogo, ma si pregare ovunque. In spirito perché Dio è Spirito e Verità, io sono la verità e la vita, Cristo è la verità. Tu dai rilievo solo a ciò sostiene il tuo Dogma. Vedia cosa mi serve questo colloquio anche a scrutare meglio la sacra scrittura. Saluti



ma per carità, sei in errore completo!
Gesù dice che l' adorazione non va fatta più su un luogo terreno ma in spirito e verità e VA FATTA SOLO AL PADRE, CIOE' DIO, CHE VA ADORATO IN SPIRITO E VERITA' perché questo Gesù dice, mentre non si legge mai che il Figlio o lo spirito santo debbano parimenti essere adorati in spirito e verità!


Cristo non è "la verità", la verità è venuta per mezzo di Cristo (Giovanni 1:17), "io ho dato loro la tua parola (Giovanni 17:14)….la tua parola è verità" (Giovanni 17:17), quella che Cristo stesso è venuto a portarci e che appartiene solo a Dio, al Padre (Giovanni 14:24).


Inoltre non si può disgiungere la frase "io sono la verità" dal resto del versetto, sennò si fa dire alla Bibbia quello che non dice!

Ciao!



[Edited by Aquila-58 3/14/2019 5:28 PM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
3/14/2019 6:37 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 5,690
Age: 39
Dogmi, eresie è abominio?
Ma vogliamo parlare di questo?




Gesù nuovo Adamo Maria nuova Eva.
]


Questo è dogma del cattolicesimo, o cosa?

Da dove arriva?


A me tutto ciò suona suona famigliare, incestuoso e molto pagano...

[SM=g1871112]
[Edited by I-gua 3/14/2019 6:40 PM]
3/15/2019 7:26 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 5,690
Age: 39
In verità, in verità vi dico...
Francesco Longo, 14.03.2019 14:25:

Allora I-gua gli rispose: “È scritto: Geova tuo Dio che devi adorare, e a lui solo devi rendere sacro servizio’”

Ma Longo imperversava... se proprio non vuoi adorare te stesso, se non vuoi venerare la tua stessa persona, almeno adora la Regina dei Cieli, la Baalit, la Madonna...
.
9 Per questo Dio l'ha esaltato
e gli ha dato il nome
che è al di sopra di ogni altro nome;
10 perché nel nome di Gesù
ogni ginocchio si pieghi
nei cieli, sulla terra e sotto terra;
11 e ogni lingua proclami
che Gesù Cristo è il Signore, a gloria di Dio Padre. fil. 2,9 Sebbene sia l'angelo sia Paolo che non bisogna prostrarsi di fronte a loro. Quando lo videro( Gesù) gli si prostrarono, ma Gesù non li riprese. Perché ti concentri solo nei passi che ti fanno comodo,per dimostrare il tuo dogma? Chi ti dice di venerare la madonna? Chi ti dice di venerare i santi nessuno te lo impone. Chi non onora IL FIGLIO NON ONORA IL PADRE. Gv. 5,23.Perchè utilizzi la bibbia a tua convenienza? Poi molto furbescamente si dice: bisogna adorare in spirito e verità, la domanda della samaritana verte su dove bisogna pregare, sul monte garizim o Gerusalemme e Gesù risponde che è giunta l'ora che l'adorazione non è legata ad un luogo, ma si pregare ovunque. In spirito perché Dio è Spirito e Verità, io sono la verità e la vita, Cristo è la verità. Tu dai rilievo solo a ciò sostiene il tuo Dogma. Vedia cosa mi serve questo colloquio anche a scrutare meglio la sacra scrittura. Saluti




A questo punto I-gua rispose:

È scritto:



Quindi Gesù rispose loro: “In verità, sì, in verità vi dico: il Figlio non può fare una sola cosa di sua iniziativa, ma fa solo ciò che vede fare dal Padre. Qualunque cosa Egli faccia, anche il Figlio la fa allo stesso modo. 20 Infatti il Padre vuole bene al Figlio e gli mostra tutte le cose che lui stesso fa, e gli mostrerà opere più grandi di queste, affinché vi meravigliate. 21 Come il Padre risuscita i morti e dà loro vita, così anche il Figlio dà vita a chi vuole, 22 perché il Padre non giudica nessuno, ma ha interamente affidato il giudizio al Figlio, 23 affinché tutti onorino il Figlio come onorano il Padre. Chi non onora il Figlio non onora il Padre che lo ha mandato. 24 In verità, sì, in verità vi dico: chi ascolta la mia parola e crede a colui che mi ha mandato ha vita eterna e non va incontro al giudizio, ma è passato dalla morte alla vita. 25 “In verità, sì, in verità vi dico: viene il tempo, ed è questo, in cui i morti udranno la voce del Figlio di Dio, e quelli che avranno prestato attenzione vivranno. 26 Infatti il Padre ha concesso al Figlio di avere in sé la vita, proprio come Egli ha in sé la vita. 27 E gli ha dato l’autorità di giudicare, perché è il Figlio dell’uomo



Questo passo, da te parzialmente citato, offre ancora altri argomenti per rifiutare categoricamente il dogma della Santissima Trinità
E, nell’insieme delle Scritture, conferma che l’adorazione va fatta unicamente al Padre, come il Figlio Diletto, YEHOSHUA il Messiah ci ha spiegato e insegnato attraverso La Parola Scritta di YHWH GEOVA.


[SM=g1871112]
[Edited by I-gua 3/15/2019 7:26 AM]
3/15/2019 8:46 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 5,690
Age: 39

Quindi Gesù rispose loro: “In verità, sì, in verità vi dico: il Figlio non può fare una sola cosa di sua iniziativa, ma fa solo ciò che vede fare dal Padre.



Quindi il Figlio NON è il Padre, Persone distinte, certamente... ma anche il Figlio, l’Artefice, NON è YHWH GEOVA DIO CREATORE ONNIPOTENTE.

Il Figlio impara dal suo Dio, Padre Creatore YHWH, e DECIDE con il Libero Arbitrio che YAHUAH ha dato alle Persone, di fare solo, esattamente, la Sua Volontà.

E perché in questo senso Geova-Salva non menziona lo spirito santo, se questi sarebbe una terza persona?
Perché lo spirito del Santo non è una persona, ma è lo spirito di YHWH, la Sua Forza Attiva e Agente, lo spirito santo rappresenta ciò che il Padre può fare: tutto ciò che vuole fare e si prefigge di fare, YHWH è Onnipotente attraverso il Suo spirito, la sua forza Agente che sorregge l’Universo ed è fonte di vita è verità.

IL DOGMA DELLA SANTISSIMA TRINITÀ È ABOMINIO E D ERESIA, ALLONTANA IL CREDENTE DAL PADRE E DAL FIGLIO, PORTA ALL’IDOLATRIA.


Qualunque cosa Egli faccia, anche il Figlio la fa allo stesso modo. 20 Infatti il Padre vuole bene al Figlio e gli mostra tutte le cose che lui stesso fa, e gli mostrerà opere più grandi di queste, affinché vi meravigliate. 21 Come il Padre risuscita i morti e dà loro vita, così anche il Figlio dà vita a chi vuole,



Il Padre ha concesso autorità e potere al Figlio Diletto perché lo ama e perché la cosa è reciproca: Gesù riconosce Geova come Padre e Sovrano Universale e agisce in armonia con il pensiero e i propositi del Padre perché lo riconosce come Unico Vero Dio, Sovrano Universale.
Anche in questo passo Gesù non parla dello spirito santo del Padre come se fosse una divinità, ma è chiaro che tutte le opere grandi e meravigliose Gesù le compie in accordo con lo spirito del Padre, nel medesimo spirito del Santo. È così i discepoli di Gesù che risuscitarono i morti e compirono opere miracolose.


22 perché il Padre non giudica nessuno, ma ha interamente affidato il giudizio al Figlio, 23 affinché tutti onorino il Figlio come onorano il Padre. Chi non onora il Figlio non onora il Padre che lo ha mandato.



YHWH non avrebbe potuto riabilitare la stirpe umana se avesse deciso di giudicare l’umanità con la Giustizia divina che compete all’Onnipotente. Perciò ha dato il ruolo di Salvatore e Redentore, Re dei re e Giudice a suo Figlio Diletto MikaEL YEHOSHUA IL MESSIA, così che questi potesse giudicare l’Umanità non secondo i rigidi e incrollabili principi di Giustizia Divina, ma mettendo al primo posto i criteri dell’amore divino e la compassione stessa del Figlio.

Chi non riconosce questo ruolo di Geova-Salva quale Unico Mediatore e intermediario per la salvezza dell’Umanità nel Regno di YHWH, non lo onora, e quindi non onora il Padre che lo ha scelto e mandato per compiere il suo proposito di ristabilire la situazione paradisiaca in Cielo e in Terra... quale Re, Redentore, Sacerdote alla maniera di Melkisedek e Giudice in eterno,

PERCIÒ CREDERE CHE LA REGINA DEI CIELI INTERCEDA PRESSO IL FIGLIO, INVECE DI ACCETTARE IL FIGLIO COME UNICO SOMMO SACERDOTE E INTERMEDIARIO CELESTE PER IL PADRE CREATORE...
ESSERE DEVOTI E PRESTARE SACRO SERVIZIO ALLA REGINA DEI CIELI PIUTTOSTO CHE ONORARE IL FIGLIO COME REDENTORE DELL’UMANITÀ è ABOMINIO ED ERESIA, PORTA IL CREDENTE ALL’IDOLATRIA CHE PORTA ALLA MORTE ETERNA, PERCHÉ NON SI VUOLE ACCETTARE GESÙ COME RE dei re, Salvatore e Redentore, perché il culto e la devozione alla Regina dei Cieli DISONORA SIA IL FIGLIO CHE IL PADRE.
IDEM per il culto è il sacro servizio volto ad un innominabile spirito che si erge quale persona alla pari del Creatore YHWH Geova.

Il Grande Insegnante è stato chiaro, più chiaro di così non poteva essere.
Il Maestro, all’Umanità che lo riconosce quale Re dei re, Principe della Pace e governante del Regno di Dio, dice:



24 In verità, sì, in verità vi dico: chi ascolta la mia parola e crede a colui che mi ha mandato ha vita eterna e non va incontro al giudizio, ma è passato dalla morte alla vita.



Occorre ascoltare le parole del Più Grande Insegnante, Gesù è credere -avere fede- nel proposito divino di eliminare la morte per le persone fedeli e seguaci di Gesù, nella gloria del Padre Celeste.


25 “In verità, sì, in verità vi dico: viene il tempo, ed è questo, in cui i morti udranno la voce del Figlio di Dio, e quelli che avranno prestato attenzione vivranno. 26 Infatti il Padre ha concesso al Figlio di avere in sé la vita, proprio come Egli ha in sé la vita. 27 E gli ha dato l’autorità di giudicare, perché è il Figlio dell’uomo



La voce del Figlio di Dio è chiara è forte:


È scritto: Geova tuo Dio che devi adorare, e a lui solo devi rendere sacro servizio’”



Gesù è la più grande autorità per quanto concerne le Verità di Dio e per quanto concerne la pura adorazione in spirito e verità. Gesù ha parlato e ciò che ha detto è stato Scritto.

Nessuna mente raffinata, umana o angelica, ha più autorità di Gesù per quanto concerne le Verità del Padre Celeste GEOVA.

YEHOSHUA è Messia nella gloria del Padre


9 Per questo Dio l'ha esaltato
e gli ha dato il nome
che è al di sopra di ogni altro nome;
10 perché nel nome di Gesù
ogni ginocchio si pieghi
nei cieli, sulla terra e sotto terra;
11 e ogni lingua proclami
che Gesù Cristo è il Signore, a gloria di YHWH Padre Celeste



Anche noi, come Gesù è gli angeli fedeli
Possiamo ESSERE a Gloria di DIO YHWH
come?

Occorre imitare l’esempio del Più Grande Insegnante, Sacerdote , Unico Mediatore tra l’Umanità e YHWH Uditore di Preghiera, Unico Vero Dio Padre Creatore.

Per onorare il Figlio, occorre accettare la sua Parola come Parola di Verità e non accettare dogmi di menti raffinate che la contraddicono, portando il credente alla perdizione.

Gesù è, vive, alla gloria del Padre
E ci ha insegnato come essere e vivere alla gloria del Padre.
Così siamo nel medesimo spirito del Padre e del Figlio, riceviamo lo spirito del Santo per compiere la Sua Volontà, nella gloria del Padre, mostrando onore al Figlio Diletto, il Salvatore, Leone Conquistatore dalla Tribù di Yahudah.


SELAH!

[SM=g1871112]
[Edited by I-gua 3/15/2019 9:14 AM]
3/15/2019 10:52 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 382
Re:
I-gua, 14/03/2019 14.43:

Caro Longo

Attenzione a leggere meglio le Scritture!
Come è successo all’ex sacerdote Antonio poi corri il rischio di comprendere e che poi le tue autorità spirituali ti redarguiscano: tu leggi troppo le Scritture, vai piuttosto a giocare a calcio!
Attenzione! C’è il rischio di comprendere ciò che è Parola ispirata da Dio, e cosa è parola ispirata dai demoni!
[SM=g27988]

Occorre riconoscere il Cristo come Re dei re e Salvatore, occorre esercitare Fede nel Messia redentore.

Per te è vero questo?
Che significa?
Cosa implica?

Le Scritture dicono: onora il padre e la madre.

Quindi dobbiamo praticare un culto ai nostri genitori? Agli antenati?

Oppure, per madre si intende Maria, e per padre si intende Gesù (padre Eterno per l’Umanità redenta)?
È allora “onora il padre e la madre” significa fai un culto a Gesù e Maria?
Può essere forse questo il contenuto implicito delle Scritture, rivelato alle menti raffinate della chiesa, ma non scritto nero su bianco perché ancora non era giunto il tempo della devozione e consacrazione a Maria e a.l Sacro Cuore?

[SM=g1871112]



Ti sei sfogato, bene, chi osa dirti il contrario? chi vuole contraddirti? IO espongo la mia versione tu la tua. Basta, Non ho né il tempo né le voglia di ripetere tutti i miei post, Comunque ti voglio dire una cosa sola : Secondo il tuo dogma, Gesù è una creatura? Dunque tu riponi la tua fede in una creatura. Per quanto eccelsa ma è sempre una creatura. Ora è inutile che dai fiato alle trombe, non si può aver fede in una creatura Noi non abbiamo mai adorato Maria, né è Lei che ci possa salvare, il nostro onorare, non è adorare, poi Gesù non è il Padre, Padre ce n'è uno solo, Gesù è fratello, il primogenito di molti fratelli, e come Lui ha per madre Maria io ho per Madre MARIA. Se tu non credi in questo a me cosa ne cala? Vuoi convincermi del contrario? Poi confrontare Maria con Astarte, una dea pagana di ezzechiele, è puerile. I messaggi di fatima richiedono conoscenza e devozione, se tu no nutri nulla nei confronti di Maria come vuoi accostarti? Se tu stai bene così a me cosa impippa?
Longo Francesco nato a Catania il 5-7-60 interesse per lo studio delle sacre scritture
3/15/2019 11:06 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 5,690
Age: 39
Caro Francesco

i messaggi delle apparizioni mariane sono stati messi per iscritto
sono disponibili

quello che si può fare è confrontare il messaggio delle varie "Madonne"
con La Parola scritta di Dio.

se parlo così è perché io l'ho fatto
quanto basta.


poi si tratta di avere FEDE o meno neLa Parola.


é parola ispirata dalle apparizioni mariane questo dogma che tu citi?


Gesù nuovo Adamo Maria nuova Eva.



o da dove lo tiri fuori?

grazie

[SM=g1871112]
[Edited by I-gua 3/15/2019 11:08 AM]
3/15/2019 11:22 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 5,690
Age: 39
Re: Re: REGINA DEI CIELI
Francesco Longo, 15.03.2019 10:52:



Ti sei sfogato, bene, chi osa dirti il contrario? chi vuole contraddirti? IO espongo la mia versione tu la tua. Basta, Non ho né il tempo né le voglia di ripetere tutti i miei post, Comunque ti voglio dire una cosa sola : Secondo il tuo dogma, Gesù è una creatura? Dunque tu riponi la tua fede in una creatura. Per quanto eccelsa ma è sempre una creatura. Ora è inutile che dai fiato alle trombe, non si può aver fede in una creatura Noi non abbiamo mai adorato Maria, né è Lei che ci possa salvare, il nostro onorare, non è adorare, poi Gesù non è il Padre, Padre ce n'è uno solo, Gesù è fratello, il primogenito di molti fratelli, e come Lui ha per madre Maria io ho per Madre MARIA. Se tu non credi in questo a me cosa ne cala? Vuoi convincermi del contrario? Poi confrontare Maria con Astarte, una dea pagana di ezzechiele, è puerile. I messaggi di fatima richiedono conoscenza e devozione, se tu no nutri nulla nei confronti di Maria come vuoi accostarti? Se tu stai bene così a me cosa impippa?






CORONCINA AL SACRO CUORE DI GESÙ

1.

O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, chiedete ed otterrete, cercate e troverete, picchiate e vi sarà aperto!, ecco che io picchio, io cerco, io chiedo la grazia…..

Padre nostro
Ave Maria
Gloria

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

2.

O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, qualunque cosa chiederete al Padre mio nel mio nome, Egli ve la concederà!”, ecco che al Padre tuo, nel tuo nome, io chiedo la grazia….

Padre nostro
Ave Maria
Gloria

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

3.

O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, passeranno il cielo e la terra, ma le mie parole mai!”, ecco che, appoggiato all’infallibilità delle tue sante parole, io chiedo la grazia…

Padre nostro
Ave Maria
Gloria

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.


Conclusione

O Sacro Cuore di Gesù, cui è impossibile non avere compassione degli infelici, abbi pietà di noi miseri peccatori, ed accordaci le grazie che ti domandiamo per mezzo dell’Immacolato Cuore di Maria, tua e nostra tenera Madre.
San Giuseppe, padre putativo del S.Cuore di Gesù, prega per noi

Salve o Regina

associazione giovanni paolo secondo



“5. Il 16 ottobre 2002 ho proclamato l'"Anno del Rosario" ed ho invitato tutti i figli della Chiesa a fare di questa antica preghiera mariana un esercizio semplice e profondo di contemplazione del volto di Cristo. Recitare il Rosario significa infatti imparare a guardare Gesù con gli occhi di sua Madre, amare Gesù con il cuore di sua Madre. Consegno oggi idealmente anche a voi, cari giovani, la corona del Rosario. Attraverso la preghiera e la meditazione dei misteri, Maria vi guida con sicurezza verso il suo Figlio! Non vergognatevi di recitare il Rosario da soli, mentre andate a scuola, all'università o al lavoro, per strada e sui mezzi di trasporto pubblico; abituatevi a recitarlo tra voi, nei vostri gruppi, movimenti e associazioni; non esitate a proporne la recita in casa, ai vostri genitori e ai vostri fratelli, poiché esso ravviva e rinsalda i legami tra i membri della famiglia. Questa preghiera vi aiuterà ad essere forti nella fede, costanti nella carità, gioiosi e perseveranti nella speranza.”

ALCUNE PROMESSE

di MARIA SS. ai devoti del Rosario

(fatte al domenicano B. Alano de la Roche)



Ø A tutti coloro che reciteranno il mio Rosario prometto la mia specialissima protezione.

Ø Il Rosario sarà un'arma potentissima contro l'inferno, distruggerà i vizi, dissiperà il peccato e abbatterà le eresie.

Ø Chi si raccomanderà col Rosario non perirà.

Ø Chiunque reciterà devotamente il S. Rosario, con la meditazione dei Misteri, si convertirà se peccatore, crescerà in grazia se giusto e sarà fatto degno della vita eterna.

Ø Io libero ogni giorno dal Purgatorio le anime devote del mio Rosario.

Ø I veri figlioli del mio Rosario godranno di una grande gioia in Cielo.

Ø Ciò che chiederai col Rosario, l'otterrai.

Ø Coloro che propagano il mio Rosario saranno da me soccorsi in ogni loro necessità.

Ø La devozione del Santo Rosario è un gran segno di predestinazione.

fuocovivo

GIOVANNI PAOLO II

REGINA COELI

Domenica, 8 maggio 1983




Carissimi fratelli e sorelle!

Si celebra oggi solennemente nel Pontificio Santuario della Beatissima Vergine del Santissimo Rosario di Pompei il centenario della “Supplica” alla Madonna.

Questa ardente e commossa preghiera, che viene recitata ogni anno a mezzogiorno dell’8 maggio e della prima domenica di ottobre, è sgorgata dal grande cuore del Beato Bartolo Longo, l’avvocato nato a Latiano (Brindisi) nel 1841 e morto a Pompei nel 1926, dopo una lunga vita dedicata ad un apostolato intenso e fecondo, specialmente nel campo dell’assistenza e dell’educazione dei fanciulli, mediante splendide opere di carità, come asili, laboratori, scuole, ricreatori, officine, orfanotrofi, costruiti attorno al Tempio di Pompei, che egli volle dedicare alla Vergine santissima del Rosario.

La generosità dei fedeli di tutti i Continenti ha reso in questi anni sempre più bello quel Santuario e ha contribuito alla vitalità delle iniziative sociali volute dal Beato per l’autentica promozione sociale e cristiana dei piccoli.

La Divina Provvidenza ha voluto darmi la gioia di elevare il 26 ottobre 1980 Bartolo Longo alla gloria degli altari, mediante la Beatificazione; e oggi, nel centenario della “Supplica”, desidero unirmi anch’io alla folla sterminata, raccolta in fervida preghiera in quel Santuario della Madonna e nella grande piazza di Pompei.

Invito pertanto tutti coloro che mi ascoltano in questo momento ad associarsi spiritualmente a questo coro orante e a seguire l’ultima parte della “Supplica”, che mi accingo ora a recitare:

“O Rosario Benedetto di Maria, Catena dolce che ci riannodi a Dio, vincolo di amore che ci unisci agli Angeli, Torre di salvezza, negli assalti dell’inferno, porto sicuro nel comune naufragio, noi non ti lasceremo mai più.

Tu ci sarai conforto nell’ora di agonia, a te l’ultimo bacio della vita che si spegne. E l’ultimo accento delle nostre labbra sarà il nome tuo soave, o Regina del Rosario di Pompei, o Madre nostra cara, o rifugio del peccatori, o sovrana consolatrice dei mesti.

Sii ovunque benedetta, oggi e sempre, in terra e in cielo. Amen”.

Salve Regina, madre di misericordia,

vita, dolcezza e speranza nostra, salve.

A te ricorriamo, esuli figli di Eva;

a te sospiriamo, gementi e piangenti

in questa valle di lacrime.

Orsù dunque, Avvocata nostra,

rivolgi a noi gli occhi tuoi misericordiosi.

E mostraci, dopo questo esilio, Gesù,

il frutto benedetto del tuo seno.

O clemente, o pia, o dolce Vergine Maria.

VATICAN.VA
3/15/2019 12:19 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 382
Re: Re: Re: REGINA DEI CIELI
I-gua, 15/03/2019 11.22:






CORONCINA AL SACRO CUORE DI GESÙ

1.

O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, chiedete ed otterrete, cercate e troverete, picchiate e vi sarà aperto!, ecco che io picchio, io cerco, io chiedo la grazia…..

Padre nostro
Ave Maria
Gloria

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

2.

O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, qualunque cosa chiederete al Padre mio nel mio nome, Egli ve la concederà!”, ecco che al Padre tuo, nel tuo nome, io chiedo la grazia….

Padre nostro
Ave Maria
Gloria

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

3.

O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, passeranno il cielo e la terra, ma le mie parole mai!”, ecco che, appoggiato all’infallibilità delle tue sante parole, io chiedo la grazia…

Padre nostro
Ave Maria
Gloria

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.


Conclusione

O Sacro Cuore di Gesù, cui è impossibile non avere compassione degli infelici, abbi pietà di noi miseri peccatori, ed accordaci le grazie che ti domandiamo per mezzo dell’Immacolato Cuore di Maria, tua e nostra tenera Madre.
San Giuseppe, padre putativo del S.Cuore di Gesù, prega per noi

Salve o Regina

associazione giovanni paolo secondo



“5. Il 16 ottobre 2002 ho proclamato l'"Anno del Rosario" ed ho invitato tutti i figli della Chiesa a fare di questa antica preghiera mariana un esercizio semplice e profondo di contemplazione del volto di Cristo. Recitare il Rosario significa infatti imparare a guardare Gesù con gli occhi di sua Madre, amare Gesù con il cuore di sua Madre. Consegno oggi idealmente anche a voi, cari giovani, la corona del Rosario. Attraverso la preghiera e la meditazione dei misteri, Maria vi guida con sicurezza verso il suo Figlio! Non vergognatevi di recitare il Rosario da soli, mentre andate a scuola, all'università o al lavoro, per strada e sui mezzi di trasporto pubblico; abituatevi a recitarlo tra voi, nei vostri gruppi, movimenti e associazioni; non esitate a proporne la recita in casa, ai vostri genitori e ai vostri fratelli, poiché esso ravviva e rinsalda i legami tra i membri della famiglia. Questa preghiera vi aiuterà ad essere forti nella fede, costanti nella carità, gioiosi e perseveranti nella speranza.”

ALCUNE PROMESSE

di MARIA SS. ai devoti del Rosario

(fatte al domenicano B. Alano de la Roche)



Ø A tutti coloro che reciteranno il mio Rosario prometto la mia specialissima protezione.

Ø Il Rosario sarà un'arma potentissima contro l'inferno, distruggerà i vizi, dissiperà il peccato e abbatterà le eresie.

Ø Chi si raccomanderà col Rosario non perirà.

Ø Chiunque reciterà devotamente il S. Rosario, con la meditazione dei Misteri, si convertirà se peccatore, crescerà in grazia se giusto e sarà fatto degno della vita eterna.

Ø Io libero ogni giorno dal Purgatorio le anime devote del mio Rosario.

Ø I veri figlioli del mio Rosario godranno di una grande gioia in Cielo.

Ø Ciò che chiederai col Rosario, l'otterrai.

Ø Coloro che propagano il mio Rosario saranno da me soccorsi in ogni loro necessità.

Ø La devozione del Santo Rosario è un gran segno di predestinazione.

fuocovivo

GIOVANNI PAOLO II

REGINA COELI

Domenica, 8 maggio 1983




Carissimi fratelli e sorelle!

Si celebra oggi solennemente nel Pontificio Santuario della Beatissima Vergine del Santissimo Rosario di Pompei il centenario della “Supplica” alla Madonna.

Questa ardente e commossa preghiera, che viene recitata ogni anno a mezzogiorno dell’8 maggio e della prima domenica di ottobre, è sgorgata dal grande cuore del Beato Bartolo Longo, l’avvocato nato a Latiano (Brindisi) nel 1841 e morto a Pompei nel 1926, dopo una lunga vita dedicata ad un apostolato intenso e fecondo, specialmente nel campo dell’assistenza e dell’educazione dei fanciulli, mediante splendide opere di carità, come asili, laboratori, scuole, ricreatori, officine, orfanotrofi, costruiti attorno al Tempio di Pompei, che egli volle dedicare alla Vergine santissima del Rosario.

La generosità dei fedeli di tutti i Continenti ha reso in questi anni sempre più bello quel Santuario e ha contribuito alla vitalità delle iniziative sociali volute dal Beato per l’autentica promozione sociale e cristiana dei piccoli.

La Divina Provvidenza ha voluto darmi la gioia di elevare il 26 ottobre 1980 Bartolo Longo alla gloria degli altari, mediante la Beatificazione; e oggi, nel centenario della “Supplica”, desidero unirmi anch’io alla folla sterminata, raccolta in fervida preghiera in quel Santuario della Madonna e nella grande piazza di Pompei.

Invito pertanto tutti coloro che mi ascoltano in questo momento ad associarsi spiritualmente a questo coro orante e a seguire l’ultima parte della “Supplica”, che mi accingo ora a recitare:

“O Rosario Benedetto di Maria, Catena dolce che ci riannodi a Dio, vincolo di amore che ci unisci agli Angeli, Torre di salvezza, negli assalti dell’inferno, porto sicuro nel comune naufragio, noi non ti lasceremo mai più.

Tu ci sarai conforto nell’ora di agonia, a te l’ultimo bacio della vita che si spegne. E l’ultimo accento delle nostre labbra sarà il nome tuo soave, o Regina del Rosario di Pompei, o Madre nostra cara, o rifugio del peccatori, o sovrana consolatrice dei mesti.

Sii ovunque benedetta, oggi e sempre, in terra e in cielo. Amen”.

Salve Regina, madre di misericordia,

vita, dolcezza e speranza nostra, salve.

A te ricorriamo, esuli figli di Eva;

a te sospiriamo, gementi e piangenti

in questa valle di lacrime.

Orsù dunque, Avvocata nostra,

rivolgi a noi gli occhi tuoi misericordiosi.

E mostraci, dopo questo esilio, Gesù,

il frutto benedetto del tuo seno.

O clemente, o pia, o dolce Vergine Maria.

VATICAN.VA


Vedi io condivido in pieno tutto quanto su esposto. E' logico che noi proveniamo da due culture diverse, la distanza è così tanta che qualsiasi cosa io dica, tu la rigetterai. Alcuni punti essenziali: LA Madonna non fa miracoli, come i santi non fanno miracoli, come gli apostoli non facevano miracoli, solo Dio può fare miracoli. Ave MARIA è BIBLICO, PADRE NOSTRO è BIBLICO, IL GLORIA è BIBLICO. Gli attributi dati a Maria non sono biblici, quindi tu non crederci, sono desunti dalla pietà popolari, un popolo che amando Maria ama Dio, un popolo che ha ricevuto grazie su grazie da Dio per mezzo di Maria , dov'è questa perdizione che dici tu? Milioni di testimonianze che parlano di grazie ricevute, nella fertilità, nella sofferenza, nella precarietà, arrivi tu e dici che amare Maria chiederle dei favori portano alla perdizione. Ella alle nozze di Cana intervenne a favore degli sposi, e interviene nelle nostre necessità, io personalmente sono stato miracolato da Maria e tu parli di perdizione? Dio vuole che amiamo Maria, l'ha scelta per essere madre del redentore e madre nostra. Maria non può far nulla da se stessa ma è Dio che le concede questo. Bene per te tutto questo è diabolico non credere qual è il problema?

Longo Francesco nato a Catania il 5-7-60 interesse per lo studio delle sacre scritture
3/15/2019 4:12 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 5,690
Age: 39
Caro Francesco

in questo forum non sono tra quelli che negano l'effettiva esistenza di apparizioni, miracoli, opere potenti e guarigioni portentose avvenute grazie a delle persone spirituali, creature spirituali.
se vuoi possiamo ragionarci sopra facendo riferimento alle Scritture.

Così, possiamo fare lo stesso per i ruoli che sono stati attribuiti dalla chiesa cattolica alla Regina dei Cieli... per esempio "avvocatessa"... "corredentrice del mondo", ecc...

idem, per i messaggi ispirati dalle varie apparizioni delle Madonne... sempre ragionando con le Sacre Scritture...

ti interessa?

se risponderai affermativamente aprirò un 3D per iniziare la discussione... in modo da, come dici tu, scrutare meglio le Sacre Scritture

altrimenti, se non interessa il confronto
pace e amen!


[SM=g1871112]
3/15/2019 6:04 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 382
Re:
I-gua, 15/03/2019 16.12:

Caro Francesco

in questo forum non sono tra quelli che negano l'effettiva esistenza di apparizioni, miracoli, opere potenti e guarigioni portentose avvenute grazie a delle persone spirituali, creature spirituali.
se vuoi possiamo ragionarci sopra facendo riferimento alle Scritture.

Così, possiamo fare lo stesso per i ruoli che sono stati attribuiti dalla chiesa cattolica alla Regina dei Cieli... per esempio "avvocatessa"... "corredentrice del mondo", ecc...

idem, per i messaggi ispirati dalle varie apparizioni delle Madonne... sempre ragionando con le Sacre Scritture...

ti interessa?

se risponderai affermativamente aprirò un 3D per iniziare la discussione... in modo da, come dici tu, scrutare meglio le Sacre Scritture
si m'interessa
altrimenti, se non interessa il confronto
pace e amen!


[SM=g1871112]




Longo Francesco nato a Catania il 5-7-60 interesse per lo studio delle sacre scritture
3/15/2019 6:21 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 29,631
Moderatore
Re: Re:
Francesco Longo, 15.03.2019 18:04:








Il tuo post è vuoto

Eppure non è così complicato quotare



Testimoni di Geova Online Forum
"Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione" - Edmund Burke
3/15/2019 6:31 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 29,102
Location: ANCONA
Age: 60
TdG
Re: Re: Re: Re: REGINA DEI CIELI
Francesco Longo, 15/03/2019 12.19:


Ave MARIA è BIBLICO,




L' ave Maria è biblico?
Puoi indicarmi il passo biblico al riguardo?


[Edited by Aquila-58 3/15/2019 6:32 PM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
3/15/2019 6:31 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 5,690
Age: 39
Ma io trovo invece che ha quotato benissimo
3/15/2019 6:43 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 382
Re: Re:
Francesco Longo, 15/03/2019 18.04:



'




si m'interessa,prima però di quotare vorrei proporti un altro argomento riguardante la nuova creazione. Con Gesù abbiamo la nuova creazione perché? Essendo il verbo nato da donna però senza intervento umano è un atto unico al mondo : il divino che s'incontra con l'umanità questo è facile da capire, non credo bisogna scriverlo nero su bianco. Con Gesù abbiamo nuovi cieli e nuova terra perché? primo per il motivo su esposto e secondo perché l'uomo viene, con la morte e risurrezione di Cristo, viene liberato dal peccato. Con lui si realizzano il nuovo cielo e la nuova terra, vedi come questo cozza contro il dogma del nuovo cielo e la nuova terra paradisiaca. I profeti profetizzano, ma non possono avere il dono della chiaroveggenza, essi esprimono, con linguaggio umano il divino, con le loro parole, e con la loro cultura del tempo, secondo Isaia ed altri doveva essere restaurato il nuovo mondo sulla terra, concezione mitica del tempo, invece Gesù introduce un altro tipo di regno. Lui parla sempre del regno dei cieli. Mi fermo qui prima di scatenare un temporale, comunque grazie
Longo Francesco nato a Catania il 5-7-60 interesse per lo studio delle sacre scritture
3/15/2019 6:52 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 29,102
Location: ANCONA
Age: 60
TdG
Re: Re: Re:
Francesco Longo, 15/03/2019 18.43:




si m'interessa,prima però di quotare vorrei proporti un altro argomento riguardante la nuova creazione. Con Gesù abbiamo la nuova creazione perché? Essendo il verbo nato da donna però senza intervento umano è un atto unico al mondo : il divino che s'incontra con l'umanità questo è facile da capire, non credo bisogna scriverlo nero su bianco. Con Gesù abbiamo nuovi cieli e nuova terra perché? primo per il motivo su esposto e secondo perché l'uomo viene, con la morte e risurrezione di Cristo, viene liberato dal peccato. Con lui si realizzano il nuovo cielo e la nuova terra, vedi come questo cozza contro il dogma del nuovo cielo e la nuova terra paradisiaca.



no, cozza contro il tuo dogma.
L' Apostolo Pietro scrisse:

"Noi infatti, secondo la sua promessa, aspettiamo nuovi cieli e una terra nuova, nei quali abita la giustizia. " (2 Pietro 3:13 CEI)

Quindi i nuovi cieli e nuova terra sono qualcosa che dobbiamo attendere, come dice Pietro


Francesco Longo, 15/03/2019 18.43:




I profeti profetizzano, ma non possono avere il dono della chiaroveggenza, essi esprimono, con linguaggio umano il divino, con le loro parole, e con la loro cultura del tempo, secondo Isaia ed altri doveva essere restaurato il nuovo mondo sulla terra, concezione mitica del tempo, invece Gesù introduce un altro tipo di regno. Lui parla sempre del regno dei cieli. Mi fermo qui prima di scatenare un temporale, comunque grazie



ma quale temporale se te lo abbiamo spiegato centomila volte?
Gesù non parla solo di regno dei cieli, ma anche di Regno di Dio, disse di essere venuto per questo, per predicarlo (Luca 4:43)
Il Regno dei cielo - e te lo ripeto per la millesima volta - non è un luogo dove tutti i buoni e i giusti vanno , ma un vero e proprio Governo celeste, tanto è vero che coloro che sono chiamati dallo spirito santo sono definiti coeredi di Cristo (Romani 8:16-17).
Coeredi significa avere la stessa eredità, quindi saranno Re, Governanti celesti insieme al Re Messianico.
Il resto dell' umanità aspetterà la loro rivelazione (Romani 8:19-21), ma tanto sono parole al vento, non c' è peggior sordo di chi non vuole proprio sentire!




-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
3/15/2019 6:56 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 29,631
Moderatore
Re:
I-gua, 15.03.2019 18:31:

Ma io trovo invece che ha quotato benissimo




[SM=g7405]



Testimoni di Geova Online Forum
"Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione" - Edmund Burke
3/15/2019 6:58 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 305
ViceAdmin
Aquila, l'ave Maria si trova in Luca ovviamente non come preghiera ma saluto dell' angelo.
[Edited by viceadmintdg4 3/15/2019 6:58 PM]
3/15/2019 7:02 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 29,102
Location: ANCONA
Age: 60
TdG
Re:
viceadmintdg4, 15/03/2019 18.58:

Aquila, l'ave Maria si trova in Luca ovviamente non come preghiera ma saluto dell' angelo.




questo lo sapevo benissimo, ma nel N.T. troviamo la preghiera al Padre, ma non la preghiera a Maria.
Peraltro tutte le preghiere vanno rivolte a Dio per mezzo di Cristo (Filippesi 4:6 ; Giovanni 14:6).

Questo intendevo evidenziare


-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 5:57 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com