printprint
New Thread
Reply
 

Cosa sono i dogmi? e i simbolismi o rituali?

Last Update: 6/16/2019 1:12 PM
Author
Print | Email Notification    
3/24/2019 3:47 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 57,266
Moderatore
Perdonami Longo, ma tu fai uno sbrodolo di passi di Levitico, per lo più privo di pertinenza, mentre io ti ho citato il comando apostolico di Atti, perché siamo cristiani e il nostro riferimento è la congregazione del I secolo e non la Legge Mosaica, dunque almeno un po' di attenzione quando leggi quello che scriviamo, altrimenti non si capisci qui la tua presenza... vuoi discutere, dibatere, criticare? Scusami se sono diretto ma al momento è incomprensibile il senso di questa tua discussione, non si capisce di che cosa vuoi parlare nel calderone di cose che citi e l'impressione è che tu voglia solo fare polemica senza ascoltare.

Shalom
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
E' giusto adorare Gesù?122 pt.7/22/2019 9:36 PM by barnabino
Esodo 3:14 - "IO SONO"?67 pt.7/22/2019 10:19 PM by Angelo Serafino53
è corretto pregare Gesù?49 pt.7/22/2019 9:46 PM by barnabino
Lo sbarco sulla luna...40 pt.7/22/2019 8:57 PM by barnabino
Commenti apostati all'articolo sugli abusi33 pt.7/22/2019 6:53 PM by viceadmintdg4
Calciomercato estivo - Stagione 2019/2020blog191232 pt.7/22/2019 4:43 PM by Jimmy.Jazz
3/24/2019 3:49 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 5,881
Age: 39
Re: Cosa sono i dogma.
Francesco Longo, 24.03.2019 15:23:

4 Poi sentii un’altra voce dal cielo dire: “Uscite da lei, popolo mio,+ se non volete partecipare ai suoi peccati e se non volete subire anche voi le sue piaghe!+ 5 I suoi peccati infatti si sono accumulati fino al cielo,+ e Dio si è ricordato delle sue azioni ingiuste. Per cercare di tenere viva la discussione, Quello di "astenersi dal sangue non è un dogma ma un comando apostolico che si trova in Atti, nessuno te lo impone ma si trova nelal Bibbia e non possiamo ignorarlo perché la tua chiesa per secoli loha ignorato. Se i tdg siano vegetariani, non possono essere che lodati, ma vedi in atti non dice solo questo ma anche : 9 Il giorno dopo, mentre essi erano per via e si avvicinavano alla città, Pietro salì verso mezzogiorno sulla terrazza a pregare. 10 Gli venne fame e voleva prendere cibo. Ma mentre glielo preparavano, fu rapito in estasi. 11 Vide il cielo aperto e un oggetto che discendeva come una tovaglia grande, calata a terra per i quattro capi. 12 In essa c'era ogni sorta di quadrupedi e rettili della terra e uccelli del cielo. 13 Allora risuonò una voce che gli diceva: «Alzati, Pietro, uccidi e mangia!». 14 Ma Pietro rispose: «No davvero, Signore, poiché io non ho mai mangiato nulla di profano e di immondo». 15 E la voce di nuovo a lui: «Ciò che Dio ha purificato, tu non chiamarlo più profano». 16 Questo accadde per tre volte; poi d'un tratto quell'oggetto fu risollevato al cielo. Vedi tutto ciò che era impuro nella vecchia economia , Dio lo ha purificato nella nuova economia, Poi per quanto riguarda Aquila che dice che sua suocera sia morta in seguito alla trasfusione, bisogna vedere se sia morta per questo o per altre complicazioni, i dati istat confermano che milioni di persone si siano salvate in seguito alle trasfusioni. Se si fa forte per il fatto che io sono ospite , ma anche lui è ospite, se non si vuole sentire altre versioni che si chiuda l'intervento ai non tdg. Levitico 11:3-8
3 Potrete mangiare d'ogni quadrupede che ha l'unghia bipartita, divisa da una fessura, e che rumina. 4 Ma fra i ruminanti e gli animali che hanno l'unghia divisa, non mangerete i seguenti: il cammello, perché rumina, ma non ha l'unghia divisa, lo considererete immondo; 5 l'ìrace, perché rumina, ma non ha l'unghia divisa, lo considererete immondo; 6 la lepre, perché rumina, ma non ha l'unghia divisa, la considererete immonda; 7 il porco, perché ha l'unghia bipartita da una fessura, ma non rumina, lo considererete immondo. 8 Non mangerete la loro carne e non toccherete i loro cadaveri; li considererete immondi. Ora fra i ruminanti quanti animali si possono mangiare . Se lev. 17 , 10 vieta di mangiare il sangue perché lo fa? spiegatemelo. Certo che Gesù dicendo questo è il mio sangue bevetene tutti non lo intendeva in senso letterale, ma si intuisce che il sangue che è la vita secondo il concetto ebraico è trasmissibile, se non si accettano altre versioni inutile aprire un forum anche ai non tg. Pensi che io dal primo momento non ero convinto dell'impossibilità di convertire nessuno? Questo comunque mi ha spinto alla ricerca , consultare documenti, libri, arricchire le mie conoscenze . Che vuoi che me ne importi se voi non credete a Maria o ai santi, peggio per voi. Comunque credete alla santità del sangue vedi che contraddizione.




Caro Francesco

Per favore mi puoi spiegare che c’entrano i dogmi (oggetto di discussione in questo topic) dal comando scritturale di astenersi dal sangue?
Gesù non è venuto per abolire la Legge, ma perfezionarla,
I divieti alimentari espressi nella alegge cadono, ma rimane la raccomandazione scritturale di astenersi dal sangue. Ma questo che c’entra con i dogmi?


28 Infatti allo spirito santo+ e a noi è sembrato bene di non aggiungervi nessun altro peso, all’infuori di queste cose necessarie: 29 astenersi dalle cose sacrificate agli idoli,+ dal sangue,+ da ciò che è strangolato+ e dall’immoralità sessuale.+ Se vi asterrete attentamente da queste cose, prospererete. Vi salutiamo!”




ATTI 15:28-29 NON È UN DOGMA, MA È UNA ESORTAZIONE SCRITTURALE!

Capisci la differenza?


I dogmi sono in genere insegnamenti di filosofi, papi o teologi che non si trovano nelle Scritture e che spesso vanno contro gli insegnamenti delle Scritture.

I cattolici, a quanto pare, hanno 44 dogmi, in fila per sei col resto di due, ma i dogmi principali che reggono la dottrina cattolica sono una decina.

Se conosci i tuoi dogmi, li potrai distinguere dalle Verità bibliche

[SM=g1871112]



[Edited by I-gua 3/24/2019 3:52 PM]
3/24/2019 4:53 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 29,614
Location: ANCONA
Age: 60
TdG
Re: Cosa sono i dogma.
Francesco Longo, 24/03/2019 15.23:

Se lev. 17 , 10 vieta di mangiare il sangue perché lo fa? spiegatemelo. Certo che Gesù dicendo questo è il mio sangue bevetene tutti non lo intendeva in senso letterale, ma si intuisce che il sangue che è la vita secondo il concetto ebraico è trasmissibile, se non si accettano altre versioni inutile aprire un forum anche ai non tg. Pensi che io dal primo momento non ero convinto dell'impossibilità di convertire nessuno?




Caro Longo, è molto facile spiegartelo

Cominciamo dalla Genesi.

Genesi 9:4-5 CEI:

Soltanto non mangerete la carne con la sua vita, cioè con il suo sangue. Del sangue vostro, ossia della vostra vita, io domanderò conto”!

Non mangiare la carne con il sangue, ma se di solo precetto alimentare si tratta, perchè specificare "Soltanto non mangerete la carne con la sua vita, cioè il suo sangue"?

E' impossibile, a meno che uno non abbia una teologia preconfezionata da difendere, non porsi il quesito.

Non era forse il sangue, cioè la vita ("del vostro sangue, ossia della vostra vita, io domanderò conto", ribadisce Dio a Noè in Genesi 9:5...) qualcosa di sacro, riguardo al sangue di Abele, cioè alla sua vita, che gridava dal suolo? (Genesi 4:10).
Non è il sangue qualcosa di sacro da essere definito "la vita" anche nel comando noachico?

Lo stesso comando viene riproposto nella Torah, ma in quale contesto?

In un contesto, quello di Levitico 17, in cui l' unico argomento è quello relativo alla presentazione dei sacrifici al tabernacolo.

In questo capitolo del Levitico non si parla di astensione o proibizione da cibi, ma di aspetto puramente cultuale.



Guarda caso, è proprio nel capitolo 17 di Levitico, in quel contesto, che viene ripreso il comando noachico, ribadendo che la vita della carne è nel sangue, e che il solo uso consentito è quello relativo ai sacrifici (Levitico 17:10-11), che la vita stessa di ogni essere vivente non è solo nel suo sangue, ma è il suo sangue stesso(Levitico 17:14)!



“Lev. 17: 14: “Perché la vita di ogni essere vivente E’ IL SUO SANGUE, IN QUANTO E’ LA SUA VITA” (CEI)!

La vita di ogni essere vivente è il suo sangue, per cui qui viene stabilita la santità del sangue, perchè è la vita stessa!

Ora, lo spirito santo e gli apostoli che fanno?

Riprendono pari pari i precetti pre-Legge, poi recepiti dalla Torah: il decreto apostolico è rivolto ai cristiani gentili e quindi a tutti noi, senza limiti di tempo e di epoca, con le pratiche relative ad ogni epoca, poichè certamente il sangue non cessa affatto di essere la vita stessa dell' essere vivente neppure nel nostro tempo, e non cessa di essere la vita dell’ essere vivente neppure se viene immesso nel corpo in altro modo che non sia il mangiarlo, sbaglio?

Gli apostoli specificano di astenersi dalla cose strangolate o soffocate, cioè dalla carne non dissanguata (evidentemente un cibo prelibato per i pagani dell' epoca...), e dal sangue, scindendo in qualche modo ciò che era scritto, ma non per amplificare alcunchè, ma per mettere in assoluto rilievo un fatto incontrovertibile: che il sangue è sacro e che esso è la vita dell' essere vivente, e che non ne va fatto alcun uso all' infuori di quello prescritto per i sacrifici di espiazione, fino al sacrificio definitivo di Cristo (Ebrei 9:11-14 ; 10:3-4, 11-20!), che certo non ci autorizza in alcun modo a farne, da lì in poi, un altro uso, profano.

Insomma, sul sangue non avevamo mai avuto diritto alcuno, nè continuiamo ad averne alcuno, anche dopo il sacrificio di Cristo e il decreto apostolico.

Si può obiettare: se il precetto non è solo alimentare ma cultuale perchè porlo ai cristiani che non hanno nessun sangue da spargere ai loro culti?


Il problema è comprendere cosa si intende per "cultuale" (abbiamo già visto il contesto prettamente cultuale di Levitico 17…).


E’ necessario per spiegare il principio su cui si basava la proibizione, che non era alimentare ma era legato alla santità del sangue, il sangue non doveva essere consumato non perché fosse alimentarmene "impuro" (come le carni di certi animali, precetti che vennero abbandonati dai cristiani) ma perché era sacro, tanto è vero che fin dagli albori dell'umanità era riservato ad un uso sacro. Per questo se non era usato nel tempio andava "gettato a terra" perché comunque apparteneva a Dio essendo il sangue la vita dell’essere vivente.


Il sacrificio di Cristo, per gli apostoli, non ha cambiato nulla nel significato di questo precetto, il sangue, la vita di ogni essere, continua ad appartenere a Dio ed essere santa ai suoi occhi, anzi, il sangue diviene ancora più santo agli occhi dei cristiani perché Gesù ha versato il suo sangue per il perdono dei nostri peccati e dunque è ancora più urgente che i cristiani ubbidiscano al precetto di "astenersi" attentamente dal sangue, dall'idolatria e dalla fornicazione per mostrare rispetto verso il sacrificio di Cristo.

Il sangue di Cristo fu usato in armonia con la santità del sangue, fu versato a terra (Gesù venne trafitto) come quello dell'agnello che veniva scannato a Pasqua.

Nessuno è ora autorizzato a fare un uso profano del sangue, sacro agli occhi di Dio, proprio per rispetto del sangue versato da Cristo.

Stammi bene




[SM=g1871112]
[Edited by Aquila-58 3/24/2019 4:58 PM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
3/24/2019 5:58 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 435
Re: Re: Cosa sono i dogma.
Aquila-58, 24/03/2019 16.53:




Caro Longo, è molto facile spiegartelo

Cominciamo dalla Genesi.

Genesi 9:4-5 CEI:

Soltanto non mangerete la carne con la sua vita, cioè con il suo sangue. Del sangue vostro, ossia della vostra vita, io domanderò conto”!

Non mangiare la carne con il sangue, ma se di solo precetto alimentare si tratta, perchè specificare "Soltanto non mangerete la carne con la sua vita, cioè il suo sangue"?

E' impossibile, a meno che uno non abbia una teologia preconfezionata da difendere, non porsi il quesito.

Non era forse il sangue, cioè la vita ("del vostro sangue, ossia della vostra vita, io domanderò conto", ribadisce Dio a Noè in Genesi 9:5...) qualcosa di sacro, riguardo al sangue di Abele, cioè alla sua vita, che gridava dal suolo? (Genesi 4:10).
Non è il sangue qualcosa di sacro da essere definito "la vita" anche nel comando noachico?

Lo stesso comando viene riproposto nella Torah, ma in quale contesto?

In un contesto, quello di Levitico 17, in cui l' unico argomento è quello relativo alla presentazione dei sacrifici al tabernacolo.

In questo capitolo del Levitico non si parla di astensione o proibizione da cibi, ma di aspetto puramente cultuale.



Guarda caso, è proprio nel capitolo 17 di Levitico, in quel contesto, che viene ripreso il comando noachico, ribadendo che la vita della carne è nel sangue, e che il solo uso consentito è quello relativo ai sacrifici (Levitico 17:10-11), che la vita stessa di ogni essere vivente non è solo nel suo sangue, ma è il suo sangue stesso(Levitico 17:14)!



“Lev. 17: 14: “Perché la vita di ogni essere vivente E’ IL SUO SANGUE, IN QUANTO E’ LA SUA VITA” (CEI)!

La vita di ogni essere vivente è il suo sangue, per cui qui viene stabilita la santità del sangue, perchè è la vita stessa!

Ora, lo spirito santo e gli apostoli che fanno?

Riprendono pari pari i precetti pre-Legge, poi recepiti dalla Torah: il decreto apostolico è rivolto ai cristiani gentili e quindi a tutti noi, senza limiti di tempo e di epoca, con le pratiche relative ad ogni epoca, poichè certamente il sangue non cessa affatto di essere la vita stessa dell' essere vivente neppure nel nostro tempo, e non cessa di essere la vita dell’ essere vivente neppure se viene immesso nel corpo in altro modo che non sia il mangiarlo, sbaglio?

Gli apostoli specificano di astenersi dalla cose strangolate o soffocate, cioè dalla carne non dissanguata (evidentemente un cibo prelibato per i pagani dell' epoca...), e dal sangue, scindendo in qualche modo ciò che era scritto, ma non per amplificare alcunchè, ma per mettere in assoluto rilievo un fatto incontrovertibile: che il sangue è sacro e che esso è la vita dell' essere vivente, e che non ne va fatto alcun uso all' infuori di quello prescritto per i sacrifici di espiazione, fino al sacrificio definitivo di Cristo (Ebrei 9:11-14 ; 10:3-4, 11-20!), che certo non ci autorizza in alcun modo a farne, da lì in poi, un altro uso, profano.

Insomma, sul sangue non avevamo mai avuto diritto alcuno, nè continuiamo ad averne alcuno, anche dopo il sacrificio di Cristo e il decreto apostolico.

Si può obiettare: se il precetto non è solo alimentare ma cultuale perchè porlo ai cristiani che non hanno nessun sangue da spargere ai loro culti?


Il problema è comprendere cosa si intende per "cultuale" (abbiamo già visto il contesto prettamente cultuale di Levitico 17…).


E’ necessario per spiegare il principio su cui si basava la proibizione, che non era alimentare ma era legato alla santità del sangue, il sangue non doveva essere consumato non perché fosse alimentarmene "impuro" (come le carni di certi animali, precetti che vennero abbandonati dai cristiani) ma perché era sacro, tanto è vero che fin dagli albori dell'umanità era riservato ad un uso sacro. Per questo se non era usato nel tempio andava "gettato a terra" perché comunque apparteneva a Dio essendo il sangue la vita dell’essere vivente.


Il sacrificio di Cristo, per gli apostoli, non ha cambiato nulla nel significato di questo precetto, il sangue, la vita di ogni essere, continua ad appartenere a Dio ed essere santa ai suoi occhi, anzi, il sangue diviene ancora più santo agli occhi dei cristiani perché Gesù ha versato il suo sangue per il perdono dei nostri peccati e dunque è ancora più urgente che i cristiani ubbidiscano al precetto di "astenersi" attentamente dal sangue, dall'idolatria e dalla fornicazione per mostrare rispetto verso il sacrificio di Cristo.

Il sangue di Cristo fu usato in armonia con la santità del sangue, fu versato a terra (Gesù venne trafitto) come quello dell'agnello che veniva scannato a Pasqua.

Nessuno è ora autorizzato a fare un uso profano del sangue, sacro agli occhi di Dio, proprio per rispetto del sangue versato da Cristo.

Stammi bene




[SM=g1871112]



Carissimo Aquila ti ringrazio per la tua esposizione sincera e genuina che io condivido in pieno, segno che questo non può essere solo polemica ma anche edificazione, da entrambi le parti. Tuttavia se mi è concesso perché pensi che la trasfusione sia un uso profano? Se nel caso di tua suocera pensi che sia morta per causa della trasfusione o per altri motivi, milioni di persone si sono salvate grazie ad essa. Se Cristo ha versato il suo sangue per la salvezza di tutto il genere umano, noi che siamo chiamati ad essere imitatori di Cristo perché non dovremo donare la nostra vita per la salvezza degli altri? è polemica o filosofia questa, o è avere amore per il prossimo? grazie
Longo Francesco nato a Catania il 5-7-60 interesse per lo studio delle sacre scritture
3/24/2019 6:10 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 29,614
Location: ANCONA
Age: 60
TdG
Re: Re: Re: Cosa sono i dogma.
Francesco Longo, 24/03/2019 17.58:



Carissimo Aquila ti ringrazio per la tua esposizione sincera e genuina che io condivido in pieno, segno che questo non può essere solo polemica ma anche edificazione, da entrambi le parti. Tuttavia se mi è concesso perché pensi che la trasfusione sia un uso profano?




te l' ho spiegato nel mio post.
Dio ha stabilito la santità del sangue, l' unico uso consentito, secondo le Scritture, è solo quello relativo al culto.
Con il sacrificio di Cristo nel vero Tempio, quello celeste (Ebrei 9:11-12) non possiamo più disporre in alcuna maniera del sangue

Francesco Longo, 24/03/2019 17.58:


Se nel caso di tua suocera pensi che sia morta per causa della trasfusione o per altri motivi, milioni di persone si sono salvate grazie ad essa.




ma milioni di persone sono morte per colpa delle trasfusioni, per aver contratto l' AIDS o l' epatite C o altre malattie trasmissibili

Francesco Longo, 24/03/2019 17.58:



Se Cristo ha versato il suo sangue per la salvezza di tutto il genere umano, noi che siamo chiamati ad essere imitatori di Cristo perché non dovremo donare la nostra vita per la salvezza degli altri? è polemica o filosofia questa, o è avere amore per il prossimo? grazie



l' amore è ubbidire ai comandamenti di Dio (1 Giovanni 5:3), non al nostro concetto di amore.
Cristo ha versato il suo sangue come sacrificio perenne per tutti noi ed è entrato nel vero Santuario, il celeste, come Sommo Sacerdote, non con sangue dei capri e dei tori ma con il proprio sangue, ottenendo per noi una redenzione eterna (Ebrei 9:12).
Ma il sangue di Cristo per la nostra salvezza è stato versato coerentemente con l' unico uso che le Scritture ne consentono, quello relativo ai sacrifici.
Quello di Cristo è stato un sacrificio definitivo e quindi nessuno può far uso del sangue, perché Dio ha stabilito che lo stesso è sacro e il suo uso può essere soltanto relativo al culto, il capitolo 17 di Levitico te lo spiega bene.
Quindi dobbiamo ubbidire al comandamento di Atti 15:29

Ciao



[Edited by Aquila-58 3/24/2019 6:11 PM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
3/24/2019 6:17 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 5,881
Age: 39
C.E.I. Matteo 16

24 Allora Gesù disse ai suoi discepoli: «Se qualcuno vuol venire dietro a me rinneghi se stesso, prenda la sua croce e mi segua. 25 Perché chi vorrà salvare la propria vita, la perderà; ma chi perderà la propria vita per causa mia, la troverà. 26 Qual vantaggio infatti avrà l'uomo se guadagnerà il mondo intero, e poi perderà la propria anima? O che cosa l'uomo potrà dare in cambio della propria anima? 27 Poiché il Figlio dell'uomo verrà nella gloria del Padre suo, con i suoi angeli, e renderà a ciascuno secondo le sue azion



3/24/2019 6:18 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 29,614
Location: ANCONA
Age: 60
TdG
Re: C.E.I. Matteo 16
I-gua, 24/03/2019 18.17:


24 Allora Gesù disse ai suoi discepoli: «Se qualcuno vuol venire dietro a me rinneghi se stesso, prenda la sua croce e mi segua. 25 Perché chi vorrà salvare la propria vita, la perderà; ma chi perderà la propria vita per causa mia, la troverà. 26 Qual vantaggio infatti avrà l'uomo se guadagnerà il mondo intero, e poi perderà la propria anima? O che cosa l'uomo potrà dare in cambio della propria anima? 27 Poiché il Figlio dell'uomo verrà nella gloria del Padre suo, con i suoi angeli, e renderà a ciascuno secondo le sue azion







Bravo Igua.
Non ci servirà a nulla salvare adesso la nostra vita trasgredendo un comandamento divino, perché poi perderemmo la vita eterna!


-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
3/24/2019 6:28 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 5,881
Age: 39
Sì ma è YHWH che legge i cuori
E sappiamo che astenersi dal sangue ha puramente (tralasciando le questioni sanitarie) un significato cultuale, non ontologico o altro: manifestare rispetto per il Creatore, la Vita, per il Datore di Vita.

Perciò possiamo ritornare nei temi del topic e parlare in questo caso, e a ragione, di SIMBOLISMO.

Sappiamo inoltre che nella sua immensa Giustizia il Padre Celeste tiene conto della conoscenza della persona.

Come un bambino non è punito o disciplinato come un adulto, per il medesimo gesto biasimevole.


[SM=g1871112]
[Edited by I-gua 3/24/2019 6:34 PM]
3/25/2019 4:47 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 435
Cosa sono i dogma.
Nessuno è ora autorizzato a fare un uso profano del sangue, sacro agli occhi di Dio, proprio per rispetto del sangue versato da Cristo.Aquila
Vedi così non è scritto nella bibbia e siccome non è scritto così, hai formulato un dogma, e siccome non l'ha formulato la chiesa cattolica, è ben accetto. Il messaggio è riferito al sangue o alla persona umana? Il precetto indica un comando più grande: Non uccidere. Bravo Igua.
Non ci servirà a nulla salvare adesso la nostra vita trasgredendo un comandamento divino, perché poi perderemmo la vita eterna! Aquila
Se ho ben capito tu sei disposto a morire pur di non sottoporti alla trasfusione di sangue? ed insegni ai tuoi fedeli di fare altrettanto? Non penso. Spero di no, ogni altra discussione è inutile.
Longo Francesco nato a Catania il 5-7-60 interesse per lo studio delle sacre scritture
3/25/2019 5:11 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 57,266
Moderatore
Caro Longo,


Vedi così non è scritto nella bibbia e siccome non è scritto così, hai formulato un dogma, e siccome non l'ha formulato la chiesa cattolica, è ben accetto. Il messaggio è riferito al sangue o alla persona umana? Il precetto indica un comando più grande: Non uccidere



No, il comando è specifico, non parla genericamente di "non uccidere" (che i cristiani gentili certamente non mettevano in discussione) ma dice specificamente di "astenersi dal sangue è da ciò che è strangolato". Che c'entra ciò che è strangolato con il "non uccidere"? La questione è diversa, e la tua stesssa chiesa nei primi secoli seguiva questo comando evitando di assumere sangue sia come alimento che come medicinale e mangiare carne non dissanguata.

Non è un dogma ma è scritto nella Bibbia, che a te piaccia o no. Poi possiamo dare diverse interpretazioni, ma la parola non si cancella.


Se ho ben capito tu sei disposto a morire pur di non sottoporti alla trasfusione di sangue? ed insegni ai tuoi fedeli di fare altrettanto? Non penso



Noi insegnamo quello che dice la Bibbia, poi ciascuno decide in base a quello che legge nelle Scritture, non in base a quello che dice un uomo. Per quanto ci riguarda è più importante la fedeltà a Dio che la nostra caduca vita terrena.

Shalom
[Edited by barnabino 3/25/2019 5:16 PM]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
3/25/2019 5:43 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 5,881
Age: 39
Re: Cosa sono i dogma.
Francesco Longo, 25.03.2019 16:47:


(...)

Se ho ben capito tu sei disposto a morire pur di non sottoporti alla trasfusione di sangue? ed insegni ai tuoi fedeli di fare altrettanto? Non penso. Spero di no, ogni altra discussione è inutile.



Il discorso è un po’ più ampio: siamo disposti a morire pur di rimanere fedeli a Dio e alla Parola di Dio? Questo implica amore, fede e fiducia nel Creatire, nelle sue promesse e nei suoi propositi che si realizzano in Geova-Salva, il Messiah.
Ciò significa sono a che punto amiamo Gesù?


Quindi Gesù disse ai suoi discepoli: “Se qualcuno vuol venire dietro a me, rinneghi sé stesso, prenda il suo palo di tortura e mi segua di continuo. 25 Infatti chi vuole salvare la propria vita la perderà, ma chi perde la vita per amor mio la troverà



Quale è stato l’esempio di Gesù, e cosa dovremmo fare come cristiani, seguaci di Gesù?
[Edited by I-gua 3/25/2019 5:47 PM]
3/25/2019 5:47 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 29,614
Location: ANCONA
Age: 60
TdG
Re: Cosa sono i dogma.
Francesco Longo, 25/03/2019 16.47:

Nessuno è ora autorizzato a fare un uso profano del sangue, sacro agli occhi di Dio, proprio per rispetto del sangue versato da Cristo.Aquila
Vedi così non è scritto nella bibbia e siccome non è scritto così, hai formulato un dogma, e siccome non l'ha formulato la chiesa cattolica, è ben accetto. Il messaggio è riferito al sangue o alla persona umana? Il precetto indica un comando più grande: Non uccidere.






nei tuoi sogni, ma non nella Bibbia.


La Bibbia dice di astenersi da ciò che è strangolato e dal sangue, "non uccidere" non c' è scritto.
Ti ricordo ancora che il sangue è la vita di ogni essere vivente e per Dio è sacro, in quanto il suo uso è limitato solo ed esclusivamente al culto:

Deuteronomio 12:23 CEI:

"23 Astieniti tuttavia dal mangiare il sangue, perché il sangue è la vita; tu non devi mangiare la vita insieme con la carne. "

La vita, ergo il sangue appartiene a Dio, infatti se non è utilizzato per il culto deve essere gettato a terra (Levitico 17:13)

Francesco Longo, 25/03/2019 16.47:



Bravo Igua.
Non ci servirà a nulla salvare adesso la nostra vita trasgredendo un comandamento divino, perché poi perderemmo la vita eterna! Aquila
Se ho ben capito tu sei disposto a morire pur di non sottoporti alla trasfusione di sangue? ed insegni ai tuoi fedeli di fare altrettanto? Non penso. Spero di no, ogni altra discussione è inutile.



fai come vuoi, io ubbidisco al comandamento divino di Atti 15:29, e insegno ai miei studenti ad ubbidire a esso.

Del resto la Bibbia dice anche che dobbiamo essere disposti a dare la nostra stessa vita per i fratelli, cioè a dire dobbiamo anche essere disposti a morire per loro (1 Giovanni 3:16)!
Se non vuoi parlare, puoi anche chiudere qui e andartene. Nessuno ti trattiene…



[SM=g27985]
[Edited by Aquila-58 3/25/2019 5:51 PM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
3/25/2019 6:00 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 435
Re:
barnabino, 25/03/2019 17.11:

Caro Longo,


Vedi così non è scritto nella bibbia e siccome non è scritto così, hai formulato un dogma, e siccome non l'ha formulato la chiesa cattolica, è ben accetto. Il messaggio è riferito al sangue o alla persona umana? Il precetto indica un comando più grande: Non uccidere



No, il comando è specifico, non parla genericamente di "non uccidere" (che i cristiani gentili certamente non mettevano in discussione) ma dice specificamente di "astenersi dal sangue è da ciò che è strangolato". Che c'entra ciò che è strangolato con il "non uccidere"? La questione è diversa, e la tua stesssa chiesa nei primi secoli seguiva questo comando evitando di assumere sangue sia come alimento che come medicinale e mangiare carne non dissanguata.

Non è un dogma ma è scritto nella Bibbia, che a te piaccia o no. Poi possiamo dare diverse interpretazioni, ma la parola non si cancella.


Se ho ben capito tu sei disposto a morire pur di non sottoporti alla trasfusione di sangue? ed insegni ai tuoi fedeli di fare altrettanto? Non penso



Noi insegnamo quello che dice la Bibbia, poi ciascuno decide in base a quello che legge nelle Scritture, non in base a quello che dice un uomo. Per quanto ci riguarda è più importante la fedeltà a Dio che la nostra caduca vita terrena.

Shalom


9 Il giorno dopo, mentre essi erano per via e si avvicinavano alla città, Pietro salì verso mezzogiorno sulla terrazza a pregare. 10 Gli venne fame e voleva prendere cibo. Ma mentre glielo preparavano, fu rapito in estasi. 11 Vide il cielo aperto e un oggetto che discendeva come una tovaglia grande, calata a terra per i quattro capi. 12 In essa c'era ogni sorta di quadrupedi e rettili della terra e uccelli del cielo. 13 Allora risuonò una voce che gli diceva: «Alzati, Pietro, uccidi e mangia!». 14 Ma Pietro rispose: «No davvero, Signore, poiché io non ho mai mangiato nulla di profano e di immondo». 15 E la voce di nuovo a lui: «Ciò che Dio ha purificato, tu non chiamarlo più profano». 16 Questo accadde per tre volte; poi d'un tratto quell'oggetto fu risollevato al cielo. Vedi tutto ciò che era impuro
25 Mangiate di tutto quello che si vende al macello senza fare inchieste per motivo di coscienza; 26 perché al Signore appartiene la terra e tutto quello ch’essa contiene. 27 Se qualcuno de’ non credenti v’invita, e voi volete andarci, mangiate di tutto quello che vi è posto davanti, senza fare inchieste per motivo di coscienza. 28 Ma se qualcuno vi dice: Questa è cosa di sacrifici, non ne mangiate per riguardo a colui che v’ha avvertito, e per riguardo alla coscienza; 29 alla coscienza, dico, non tua, ma di quell’altro; infatti, perché la mia libertà sarebb’ella giudicata dalla coscienza altrui? 30 E se io mangio di una cosa con rendimento di grazie, perché sarei biasimato per quello di cui io rendo grazie? 31 Sia dunque che mangiate, sia che beviate, sia che facciate alcun’altra cosa, fate tutto alla gloria di Dio. 32 Non siate d’intoppo né ai Giudei, né ai Greci, né alla Chiesa di Dio: 33 sì come anch’io compiaccio a tutti in ogni cosa, non cercando l’utile mio proprio, ma quello de’ molti, affinché siano salvati. Vedi che non dice solo questo Paolo e Pietro diranno il contrario.




Longo Francesco nato a Catania il 5-7-60 interesse per lo studio delle sacre scritture
3/25/2019 6:06 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 57,266
Moderatore
E allora? Che c'entra l'impurità deincibi con il comando del sangue, per altro dato anni DOPO questo episodio? La santità del sangue non ha nulla a che fare con i precetti alimentari, siamo su tutt'altro campo. Longo, stai almeno sul pezzo, senza saltare di palo in frasca citando passi che qui non c'entrano nulla.

Shalom
[Edited by barnabino 3/25/2019 6:09 PM]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
3/25/2019 6:17 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 29,614
Location: ANCONA
Age: 60
TdG
Re: Re:
Francesco Longo, 25/03/2019 18.00:


9 Il giorno dopo, mentre essi erano per via e si avvicinavano alla città, Pietro salì verso mezzogiorno sulla terrazza a pregare. 10 Gli venne fame e voleva prendere cibo. Ma mentre glielo preparavano, fu rapito in estasi. 11 Vide il cielo aperto e un oggetto che discendeva come una tovaglia grande, calata a terra per i quattro capi. 12 In essa c'era ogni sorta di quadrupedi e rettili della terra e uccelli del cielo. 13 Allora risuonò una voce che gli diceva: «Alzati, Pietro, uccidi e mangia!». 14 Ma Pietro rispose: «No davvero, Signore, poiché io non ho mai mangiato nulla di profano e di immondo». 15 E la voce di nuovo a lui: «Ciò che Dio ha purificato, tu non chiamarlo più profano». 16 Questo accadde per tre volte; poi d'un tratto quell'oggetto fu risollevato al cielo. Vedi tutto ciò che era impuro
25 Mangiate di tutto quello che si vende al macello senza fare inchieste per motivo di coscienza; 26 perché al Signore appartiene la terra e tutto quello ch’essa contiene. 27 Se qualcuno de’ non credenti v’invita, e voi volete andarci, mangiate di tutto quello che vi è posto davanti, senza fare inchieste per motivo di coscienza. 28 Ma se qualcuno vi dice: Questa è cosa di sacrifici, non ne mangiate per riguardo a colui che v’ha avvertito, e per riguardo alla coscienza; 29 alla coscienza, dico, non tua, ma di quell’altro; infatti, perché la mia libertà sarebb’ella giudicata dalla coscienza altrui? 30 E se io mangio di una cosa con rendimento di grazie, perché sarei biasimato per quello di cui io rendo grazie? 31 Sia dunque che mangiate, sia che beviate, sia che facciate alcun’altra cosa, fate tutto alla gloria di Dio. 32 Non siate d’intoppo né ai Giudei, né ai Greci, né alla Chiesa di Dio: 33 sì come anch’io compiaccio a tutti in ogni cosa, non cercando l’utile mio proprio, ma quello de’ molti, affinché siano salvati. Vedi che non dice solo questo Paolo e Pietro diranno il contrario.








Longo, la santità del sangue non c' entra nulla con la purità.
Non ci si deve astenere dal sangue perché è impuro, ma perché è sacro, è la vita stessa come scritto nel Deuteronomio.
Ti rammento che nei capitoli dal 17 al 26 del Levitico abbiamo le leggi di santità, non di purità.

Verifica tu stesso con la Bibbia



[Edited by Aquila-58 3/25/2019 6:19 PM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
3/25/2019 7:14 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 57,266
Moderatore
Come detto, mi pare vi sia molta confusione e ignoranza delle Scritture... questi calderoni dove si mette dentro tutto non mi pare portino a nulla.

Shalom
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
3/25/2019 7:21 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 29,614
Location: ANCONA
Age: 60
TdG
Re:
barnabino, 25/03/2019 19.14:

Come detto, mi pare vi sia molta confusione e ignoranza delle Scritture... questi calderoni dove si mette dentro tutto non mi pare portino a nulla.

Shalom




ma poi le loro obiezioni sono sempre le stesse, trite e ritrite…

-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
3/25/2019 7:29 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 5,881
Age: 39
Re: Cosa sono i dogma.
Francesco Longo, 25.03.2019 16:47:



Se ho ben capito tu sei disposto a morire pur di non sottoporti alla trasfusione di sangue? ed insegni ai tuoi fedeli di fare altrettanto? Non penso. Spero di no, ogni altra discussione è inutile.




Caro Longo

Il bello è che ti rispondi da solo, le risposte c’è le hai anche tu e sono nelle Scritture
Ci manca solo la coerenza

Francesco Longo, 21.03.2019 18:49:



(...)


. Tutto sta che cosa sei disposto a sacrificare per la fede, per Cristo.

(...)

Che cosa si è disposti per seguire Gesù? Vedi mt 19,16-22 GRAZIE





3/26/2019 2:56 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 435
Cosa sono i dogma.
Noi insegnamo quello che dice la Bibbia, poi ciascuno decide in base a quello che legge nelle Scritture, non in base a quello che dice un uomo. Per quanto ci riguarda è più importante la fedeltà a Dio che la nostra caduca vita terrena. Vedi quando dici ciò che dice la bibbia quando parli di Sangue devi considerare ciò che è inerente ad esso. NON FARE USO PROFANO DEL SANGUE.A cosa si riferisce la bibbia al sangue o alla persona umana? Che cosa è più importante il sangue o l'uomo? Sai anche che per l'israelita dire sangue e dire la persona umana non è solo sinonimo ma uguale. L'uomo è stato fatto ad immagine e somiglianza di Dio e perciò solo lui ha il potere sulla sua vita.; se uno versa sangue deve renderne conto solo a Dio, gen. 9,5. Sai capirlo questo? Sai prendere in considerazione tutto ciò che riguarda il sangue oppure formuli dei dogma a tua comodità. Il sangue al pari della vita appartiene a Dio, ti sembra noioso questo o è edificante solo ciò che dici tu e gli altri ti dicono bravo. Nel Vt il l'uomo se ne può servire solo per fare espiazione. Ciascuno decide in base a quello che dice la bibbia non in base a quello che dice un uomo. Ma tu cosa insegni ai tuoi studenti? il suicidio? e trovi approvazione e ti dicono bravo, prova a predicarlo a dei genitori che per salvare suo figlio l'unica soluzione è la trasfusione. E ti senti soddisfatto della tua predicazione. E poi ti sembra demoniaco la devozione a Maria . Ma ti rendi conto? prendi in considerazione il sangue è asperso sui frontoni sugli stipiti delle porte per preservare le case dei flagelli distruttori ES. 12, 7- 23. E' USO PROFANO DEL SANGUE ? Se proponi il suicidio se predichi il suicidio poveri studenti. La bibbia non dice questo lo dici solo tu. Se credi questo se hai il coraggio fallo nelle piazze negli ospedali e vediamo se trovi approvazione per cui gloriarti. Il cristiano è tenuto a predicare ovunque tu puoi predicare solo a casa tua e trovarne approvazione e applausi. Grazie
Longo Francesco nato a Catania il 5-7-60 interesse per lo studio delle sacre scritture
3/26/2019 3:29 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 982
Location: BARI
Age: 66
Re: Cosa sono i dogma.
Francesco Longo, 26/03/2019 14.56:

Noi

Se proponi il suicidio se predichi il suicidio poveri studenti. La bibbia non dice questo lo dici solo tu. Se credi questo se hai il coraggio fallo nelle piazze negli ospedali e vediamo se trovi approvazione per cui gloriarti. Il cristiano è tenuto a predicare ovunque tu puoi predicare solo a casa tua e trovarne approvazione e applausi. Grazie




Quando ai nostri studenti capita di parlare di omicidi e uccisioni diciamo subito che queste cose a noi non ci appartengono
appartengono ad altri

bit.ly/2FsTcFY
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 3:34 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com