printprint
New Thread
Reply
 

Scomunica

Last Update: 9/25/2020 6:52 PM
Author
Print | Email Notification    
1/28/2019 9:06 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,887
Re:
Caro barnabino


non si scomunica automaticamene nessuno, neppure un assassino (ci sono stati naturalmente anche casi di assassinio nella congregazione, io ne conosco almeno uno) o un pedofilo,



Vorrebbe dire che la scomunica non è automatica, quindi è falso quando ho letto nel forum che è automatica oppure di aver sentito in congregazione che è automatica, sono io che ho capito male?



ma pare evidente che il pentimento debba essere limpido e cristiallino con opere degne di tale pentimento.



Su questo concordo


Per manifestare queste opere in modo convincente ci può voler tempo come nel caso di Manasse



Nello stesso modo di un adulterio, fornicazione o altro? Se durante l'udienza scaturisce il pentimento e si vede un fratello deciso di mettere in atto opere di pentimento nella stessa maniera di un adulterio dal punto di vista religioso ci si puo astenere dalla scomunica?

Sono io che ho capito male?


1/28/2019 9:13 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,887
Re: Re:
Caro Simon


Tocchi di nuovo un problema molto umano.
E' evidente che si sconfina poi nella "misericordia di Dio", dovendo ammettere che la "scomunica terrena" non equivale automaticamente al "giudizio divino".



Il punto non è questo Simon, si dice che un udienza è stabita per determinare se c'è pentimento o meno. Ma se la scomunica è stabilita ancor prima che il fratello apri bocca cosa si determina?


E la gravità dell'errore e la cattiva pubblicità che determina la scomunica oppure il pentimento anche durante l'udienza come gli altri peccati?

Ma sembra che barnabino dica che non è automatica forse ho capito male io.

Sto solo evocando l'aspetto religioso, gli anziani non sono poliziotti. L'aspetto penale è un altra cosa.



1/28/2019 9:14 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 67,472
Moderatore
Caro Erev,

Non so chi ha scritto di scomunica automatica, che io sappia non è contemplata dalle disposizioni teocratiche, altrimenti non si formerebbe neppure un comitato. Per fornicazione e adulterio non cambia la questione, ma in quel caso conterà molto anche il perdono del coniuge innocente.

Shalom
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
1/28/2019 9:19 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,887
Se è cosi sono io che sono andato su una falsa strada.
1/28/2019 9:20 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 39,259
Location: PINEROLO
Age: 50
TdG
Re: Re: Re:
erevnitis, 28/01/2019 21:13:

Caro Simon


Tocchi di nuovo un problema molto umano.
E' evidente che si sconfina poi nella "misericordia di Dio", dovendo ammettere che la "scomunica terrena" non equivale automaticamente al "giudizio divino".



Il punto non è questo Simon, si dice che un udienza è stabita per determinare se c'è pentimento o meno. Ma se la scomunica è stabilita ancor prima che il fratello apri bocca cosa si determina?


E la gravità dell'errore e la cattiva pubblicità che determina la scomunica oppure il pentimento anche durante l'udienza come gli altri peccati?

Ma sembra che barnabino dica che non è automatica forse ho capito male io.

Sto solo evocando l'aspetto religioso, gli anziani non sono poliziotti. L'aspetto penale è un altra cosa.




Che sappia io non si è mai parlato di "scomunica automatica".
Tuttavia, come si dice anche per altri casi, il perdono non implica nè cancella la riprensione: se c'è stato un danno obiettivo, e in questi casi temo ci sia, la riprensione puo' essere necessaria, anche in caso di pentimento.


Simon
1/28/2019 9:25 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,887
Infatti ma non necessariamente la scomunica come avevo pensato e capito male.

ovviamente sul campo penale siamo in un altro livello.
1/28/2019 9:44 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 35,867
Location: ANCONA
Age: 62
TdG
Re: Re: Re: Re:
erevnitis, 28/01/2019 20.13:

Caro Aquila


Erev, non c' è una precisa base biblica ad hoc per il peccato gravissimo della pedofilia, ti aspetteresti di trovarla nel N.T.?


C'è la porneia e c'è sopratutto questo versetto "Se confessiamo i nostri peccati, egli è fedele e giusto e quindi ci perdona i peccati e ci purifica da ogni ingiustizia".

"Ogni" vuol dire tutti










no Erev, questo passo non può essere inteso in senso omnicomprensivo, giacchè vi è un peccato imperdonabile (1 Giovanni 5:16)




[Edited by Aquila-58 1/28/2019 9:46 PM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
1/28/2019 9:47 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,887
E vero Aquila [SM=g28002]
2/1/2019 9:45 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 729
Location: MILANO
Age: 80
TdG
Re: Re: Re: Re:
erevnitis, 28/01/2019 20.13:



...
La scomunica sembra che avviene più per la gravità, la cattiva pubblicità che il pentimento o meno, già di partenza quando si terrà l'udienza si saprà che il fratello verrà scomunicato ancor prima di esprimersi, pentimento o meno. I criteri sono altri che il pentimento dato che il giudizio e espresso ancor prima che egli apri bocca.



Caro erevnitis

vorrei condividere una riflessione su 1 Corinti 5:1-5 che riporta:

Ebbene, si sente dire che fra voi si commette immoralità sessuale, e un’immoralità tale che non si trova neanche fra le nazioni: un uomo convive con la moglie di suo padre. 2 E voi ne andate orgogliosi? Non dovreste piuttosto essere afflitti, così da allontanare di mezzo a voi l’uomo che ha fatto una cosa del genere? 3 Anche se assente con il corpo, io sono presente in spirito, e ho già giudicato l’uomo che ha fatto questo come se fossi effettivamente lì con voi. 4 Quando vi riunirete nel nome del nostro Signore Gesù, sapendo che io sarò con voi in spirito insieme alla potenza del nostro Signore Gesù, 5 dovrete consegnare quell’uomo a Satana per la distruzione della carne, affinché lo spirito sia salvato nel giorno del Signore.

Ora come puoi notare in questo caso particolare la disassociazione era stata già decisa a priori da Paolo..Egli diede chiare istruzioni: "Riunitevi e consegnate quell'uomo a Satana" cioè disassociatelo.

Quindi Bibbia alla mano abbiamo almeno un precedente biblico dove l'esito (la scomunica) era stato già deciso.



2/1/2019 10:22 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,407
TdG
Caro Erev,

il "pentimento" non è una specie di interruttore che ha le due posizioni ON/OFF: c'è? bene. Non c'è? male.

Potrebbe essercene ma non a sufficienza, capisci questo concetto? è come un potenziometro che in una certa gamma di posizioni non fa passare abbastanza corrente da attivare un dispositivo elettrico (giusto per rimanere in tema)

Barnabino ha molto opportunamente chiamato in causa fattori come la premeditazione del pedofilo e la particolare vulnerabilità della piccola vittima. Questi due fattori da soli pongono un carico molto grave a cui quel "potenziometro" deve rispondere. Vogliamo poi parlare del fattore "confessione" menzionato da Sea? si aggiunge altro carico resistivo. Aggiungiamo la mancanza di "opere degne di pentimento"? il carico sale ulteriormente.

Adesso dimmi tu, come misuri il sufficiente pentimento del pedofilo? se non è sufficiente la corrente non passa



[Edited by Hal.9000 2/1/2019 10:24 PM]




2/1/2019 10:31 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 729
Location: MILANO
Age: 80
TdG
C'è anche qualche pubblicazione che accenna a quest'aspetto:

È vero che se c’è di mezzo l’inganno o una lunga pratica di una condotta gravemente errata, possono non esserci convincenti “opere degne di pentimento”. (Atti 26:20)(g97 22/1 p. 12)


Gli anziani hanno dunque buona ragione di valutare attentamente le pretese di pentimento se l’individuo si è reso colpevole di ipocrisia, menzogna e deliberata intenzione di ingannare, o quando è evidente che l’azione sbagliata fu preceduta da premeditazione, forse con freddo calcolo. Questo è ben diverso dallo sbaglio che l’individuo commette per debolezza umana sotto l’inaspettata pressione di certe circostanze tentatrici. (w77 1/3 p. 152 par. 18)
2/2/2019 9:43 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 31,002
Moderatore
La disassociazione non è mai un reale problema per chi è realmente pentito. Lo potrebbe essere invece per chi non lo è. Chi è pentito accetta la disassocizione per quella che è, una forma di disciplina e usa quel periodo per dimostrare di che pasta è fatto. Alla fine ne esce fortificato



Testimoni di Geova Online Forum
"Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione" - Edmund Burke
8/29/2020 5:15 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,319
Location: MILANO
Age: 45
Seguiamo l'invito di Barnabino.
Bene, non avete capito nulla di cosa sia la scomunica biblica e di come si applica. Il peccatore impenitente, se comunque ammette di essere in errore (non cerca di far passare il peccato come qualcosa di consentito e lecito, come la comunità di Corinto che tollera il caso di porneria) non è un apostata, ma è qualcuno che ha smarrito la via maestra ed è quindi un fratello da recuperare e non da espellere e isolare socialmente.
8/29/2020 5:25 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 10,008
Moderatore
Re:
VVRL, 29/08/2020 17:15:

Seguiamo l'invito di Barnabino.
Bene, non avete capito nulla di cosa sia la scomunica biblica e di come si applica. Il peccatore impenitente, se comunque ammette di essere in errore (non cerca di far passare il peccato come qualcosa di consentito e lecito, come la comunità di Corinto che tollera il caso di porneria) non è un apostata, ma è qualcuno che ha smarrito la via maestra ed è quindi un fratello da recuperare e non da espellere e isolare socialmente.



Probabilmente sei tu a non avere capito nulla dei testimoni di Geova. In che modo quello che hai scritto (grassetto) sarebbe diverso dal nostro modo di procedere?

Ti invito peraltro ad abbandonare questa spocchia (non avete capito nulla, ecc.). Contrariamente cancellerò i tuoi messaggi per intero, costringendoti a riscrivere tutto da capo, compresa la "parte buona". Per questa volta passi.

ELL/MOD



______________________________________________________

ELL - forum testimoni di Geova online

Un fuoriuscito dissidente: 'sono una persona gentile, educata e civile'. Lo stesso personaggio (tre volte): i testimoni di Geova sono uno schifo di 'religione' . link.
8/29/2020 5:29 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,014
Location: MILANO
Age: 53
TdG
Re:
VVRL, 29/08/2020 17:15:

Seguiamo l'invito di Barnabino.
Bene, non avete capito nulla di cosa sia la scomunica biblica e di come si applica. Il peccatore impenitente, se comunque ammette di essere in errore (non cerca di far passare il peccato come qualcosa di consentito e lecito, come la comunità di Corinto che tollera il caso di porneria) non è un apostata, ma è qualcuno che ha smarrito la via maestra ed è quindi un fratello da recuperare e non da espellere e isolare socialmente.




Si certo chi commette un errore va aiutato non espulso, ma chi vive costantemente e volontariamente nell' errore un modo per aiutarlo a capire che sta sbagliando è fare ciò che dice l' apostolo Paolo come nel caso che stai citando.
[Edited by Pino2019 8/29/2020 5:31 PM]
8/29/2020 5:30 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,936
Location: MILANO
Age: 60
Re:
VVRL, 29/08/2020 05:15 p. m.:

Seguiamo l'invito di Barnabino.
Bene, non avete capito nulla di cosa sia la scomunica biblica e di come si applica. Il peccatore impenitente, se comunque ammette di essere in errore (non cerca di far passare il peccato come qualcosa di consentito e lecito, come la comunità di Corinto che tollera il caso di porneria) non è un apostata, ma è qualcuno che ha smarrito la via maestra ed è quindi un fratello da recuperare e non da espellere e isolare socialmente.



e come mai Paolo scrive di rimuovere l'uomo malvagio tra di voi avendo pure loro sbagliato tanto che li rimprovera.. Ma tu la bibbia la leggi a convenienza? togliendo e rimettendo pagine a secondo come ti tira la necessità?'

Matteo 18 ....Se ti ascolta, avrai guadagnato tuo fratello; 16 ma, se non ti ascolta, prendi con te ancora una o due persone, affinché ogni parola sia confermata per bocca di due o tre testimoni. 17 Se rifiuta d'ascoltarli, dillo alla chiesa; e, se rifiuta d'ascoltare anche la chiesa, sia per te come il pagano e il pubblicano. 18 Io vi dico in verità che tutte le cose che legherete sulla terra, saranno legate nel cielo; e tutte le cose che scioglierete sulla terra, saranno sciolte nel cielo.
------------‐-----------------------
Ospite (utente non TdG)
8/29/2020 5:43 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 35,867
Location: ANCONA
Age: 62
TdG
Re:
VVRL, 29/08/2020 17:15:

Seguiamo l'invito di Barnabino.
Bene, non avete capito nulla di cosa sia la scomunica biblica e di come si applica. Il peccatore impenitente, se comunque ammette di essere in errore (non cerca di far passare il peccato come qualcosa di consentito e lecito, come la comunità di Corinto che tollera il caso di porneria) non è un apostata, ma è qualcuno che ha smarrito la via maestra ed è quindi un fratello da recuperare e non da espellere e isolare socialmente.




biblicamente parlando, il fratello che ha peccato deve essere disciplinato.

Attenzione, la disciplina non è una punizione, ma è una disciplina amorevole di Geova (Ebrei 12:5-11).

Il fratello viene disciplinato per la sua salvezza, non per la sua punizione (1 Corinti 5:3-5).
L' allontanamento momentaneo dalla Congregazione e il fatto di non stare in sua compagnia (1 Corinti 5:9-11) ha proprio il fine di recuperare quel fratello.
Geova disciplina colui che ama, perchè lo rivuole con se

-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
8/29/2020 6:06 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 67,472
Moderatore

Bene, non avete capito nulla di cosa sia la scomunica biblica e di come si applica



Certo, hai capito tutto tu.


Il peccatore impenitente, se comunque ammette di essere in errore (non cerca di far passare il peccato come qualcosa di consentito e lecito, come la comunità di Corinto che tollera il caso di porneria) non è un apostata, ma è qualcuno che ha smarrito la via maestra ed è quindi un fratello da recuperare e non da espellere e isolare socialmente.



Neppure per i testimoni di Geova il peccatore che ammette l'errore non è un apostata e neppure viene scomunicato. Viene disassociato il peccatore che dopo aver ricevuto aiuto spirituale ritiene che il suo peccato sia lecito e non abbia bisogno del perdono di Dio.

Shalom
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
8/29/2020 6:20 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 35,867
Location: ANCONA
Age: 62
TdG
Re:
barnabino, 29/08/2020 18:06:

Viene disassociato il peccatore che dopo aver ricevuto aiuto spirituale ritiene che il suo peccato sia lecito e non abbia bisogno del perdono di Dio.

Shalom



purtroppo questo non riescono a capirlo o fanno finta di non capirlo.

Nella nostra Congregazione, è stato disassociato un fratello che ha lasciato moglie e figli (tre), è andato a vivere con un altra donna e ha detto non solo di non essere minimamente pentito di quello che aveva fatto, ma che lo considerava del tutto normale



-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
8/29/2020 6:24 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 67,472
Moderatore
Re: Re:
Aquila-58, 29/08/2020 18:20:



purtroppo questo non riescono a capirlo o fanno finta di non capirlo.

Nella nostra Congregazione, è stato disassociato un fratello che ha lasciato moglie e figli (tre), è andato a vivere con un altra donna e ha detto non solo di non essere minimamente pentito di quello che aveva fatto, ma che lo considerava del tutto normale



I gruppi anti-sette ovviamente hanno tutto l'interesse a propagandare dati fantasiosi e procedure inesistenti, spesso basate solo sulle testimonianze degli ex o su citazioni parziali di nostre pubblicazioni.

Shalom

--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 12:26 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com