printprint
Nuova Discussione
Rispondi
 
Pagina precedente | 1 | Pagina successiva

Luca 4:19 l'anno accettevole di Geova

Ultimo Aggiornamento: 07/12/2018 15.16
Autore
Stampa | Notifica email    
06/12/2018 20.30
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 1.562
Cosa si intende precisamente con questa espressione?
Campagna acquisti Faraonica,ma servirà a qualcosa???blog191277 pt.18/12/2018 20.11 by TifosodaBG
Schiavo fedele e saggio nominato direttamente da Dio67 pt.18/12/2018 19.02 by akri
Ultima Prova54 pt.18/12/2018 19.35 by I-gua
06/12/2018 21.14
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 26.703
TdG
“Il tempo particolarmente accettevole”

15. Che “tempo” particolare è menzionato nella profezia di Isaia, e cosa indica ciò?

15 La profezia di Isaia prosegue con una dichiarazione di grande rilievo. Geova dice al Messia: “In un tempo di buona volontà ti ho ascoltato, e in un giorno di salvezza ti ho aiutato; e ti salvaguardavo per darti come patto per il popolo”. (Isaia 49:8a) Una profezia simile si trova in Salmo 69:13-18. Il salmista si riferisce a “un tempo di buona volontà” usando l’espressione “un tempo accettevole”. Questi termini indicano che la buona volontà e la protezione di Geova sono accordate in maniera speciale, ma solo durante un periodo specifico e limitato.

16. Quale fu il tempo di buona volontà di Geova per l’antico Israele?

16 A che periodo si riferiva questo tempo di buona volontà? Nel contesto originale le parole facevano parte di una profezia sulla restaurazione e predicevano il ritorno degli ebrei dall’esilio. La nazione di Israele ebbe un tempo di buona volontà quando poté “riabilitare il paese” e rientrare in possesso dei “possedimenti ereditari desolati”. (Isaia 49:8b) Non erano più “prigionieri” a Babilonia. Geova si assicurò che durante il viaggio di ritorno non avessero “fame” né “sete” e che non li colpisse “l’ardore o il sole”. Gli israeliti dispersi tornarono insieme in patria “da lontano, . . . dal nord e dall’ovest”. (Isaia 49:9-12) Oltre a questo straordinario adempimento iniziale, la Bibbia indica che questa profezia ha ulteriori applicazioni.

Il resto dell'articolo puoi leggerlo Qui'



Il pensiero positivo attrae persone e cose positive.

Forum Testimoni di Geova
06/12/2018 22.21
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 1.562
Grazie amalia ma per Gesù cosa significherebbe di preciso?
L'anno significherebbe solo un tempo?
[Modificato da erevnitis 06/12/2018 22.25]
06/12/2018 22.40
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 1.562
il paragrafo dice questo

"Inizialmente, in occasione della nascita di Gesù, gli angeli annunciarono pace e buona volontà, o favore che Dio mostra agli uomini. (Luca 2:13, 14) Questa buona volontà non veniva offerta agli uomini in generale, ma solo a chi esercitava fede in Gesù. In seguito Gesù lesse in pubblico la profezia di Isaia 61:1, 2 e la applicò a se stesso in quanto proclamava “l’anno accettevole di Geova”. (Luca 4:17-21) L’apostolo Paolo disse che Cristo godette della speciale protezione di Geova durante i giorni della sua carne. (Ebrei 5:7-9) Quindi questo tempo di buona volontà si riferisce al favore che Dio mostrò a Gesù durante la sua vita sulla terra".

Non riesco a capirlo bene per metterlo il relazione con la tematica di questo 3D.
06/12/2018 23.13
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 53.876
Moderatore
...tale buona notizia includeva l’“anno di buona volontà da parte di Geova”. Anche la venuta del “giorno di vendetta da parte del nostro Dio” contro quelli che avrebbero desolato e devastato Sion o Gerusalemme sarebbe stata una buona notizia per quelli che facevano lutto a causa di ciò ch’era stato fatto dai nemici al centro dell’adorazione di Geova. Anni prima della nostra Èra Volgare, quando i Giudei di lingua greca d’Alessandria, in Egitto, tradussero queste parole circa l’“anno di buona volontà”, resero il versetto in greco come segue: “per proclamare l’anno accettevole di [Geova] e il giorno della retribuzione. Per confortare tutti quelli che fanno lutto”. — Isa. 61:2, LXX, Thomson.

Pertanto quei Giudei compresero che le parole ebraiche di Isaia si riferissero a quale specie di “anno” era, “un anno accettevole”, anziché riferirsi all’attitudine di Geova, alla “buona volontà da parte di Geova”. Per quei traduttori giudei era un anno “accettevole” a Geova, un anno che trovava favore ai suoi occhi. Ma anche questo farebbe pensare che fosse un anno “accettevole” a Geova per fare qualche cosa di favorevole, specialmente per il fatto che “l’anno accettevole” è messo in contrasto con il “giorno della retribuzione”. Quindi “l’anno accettevole” includerebbe l’idea che sia un tempo in cui Geova mostri buona volontà o favore. È il suo “anno di accettazione”, in cui sarà disposto ad accettare o ricevere. (Rotherham) Quando vediamo lo svolgimento di questo simbolico “anno” nella storia reale, siamo in grado di capirne il pieno e corretto senso. Consideriamo ora la storia al riguardo e la sua applicazione al nostro tempo!

W15/5/71 p. 309
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
07/12/2018 08.02
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 26.884
Città: ANCONA
Età: 60
TdG
Re:
barnabino, 06/12/2018 23.13:

...tale buona notizia includeva l’“anno di buona volontà da parte di Geova”. Anche la venuta del “giorno di vendetta da parte del nostro Dio” contro quelli che avrebbero desolato e devastato Sion o Gerusalemme sarebbe stata una buona notizia per quelli che facevano lutto a causa di ciò ch’era stato fatto dai nemici al centro dell’adorazione di Geova. Anni prima della nostra Èra Volgare, quando i Giudei di lingua greca d’Alessandria, in Egitto, tradussero queste parole circa l’“anno di buona volontà”, resero il versetto in greco come segue: “per proclamare l’anno accettevole di [Geova] e il giorno della retribuzione. Per confortare tutti quelli che fanno lutto”. — Isa. 61:2, LXX, Thomson.

Pertanto quei Giudei compresero che le parole ebraiche di Isaia si riferissero a quale specie di “anno” era, “un anno accettevole”, anziché riferirsi all’attitudine di Geova, alla “buona volontà da parte di Geova”. Per quei traduttori giudei era un anno “accettevole” a Geova, un anno che trovava favore ai suoi occhi. Ma anche questo farebbe pensare che fosse un anno “accettevole” a Geova per fare qualche cosa di favorevole, specialmente per il fatto che “l’anno accettevole” è messo in contrasto con il “giorno della retribuzione”. Quindi “l’anno accettevole” includerebbe l’idea che sia un tempo in cui Geova mostri buona volontà o favore. È il suo “anno di accettazione”, in cui sarà disposto ad accettare o ricevere. (Rotherham) Quando vediamo lo svolgimento di questo simbolico “anno” nella storia reale, siamo in grado di capirne il pieno e corretto senso. Consideriamo ora la storia al riguardo e la sua applicazione al nostro tempo!

W15/5/71 p. 309




si può collegare il tutto con 2 Corinti 6:2?

"In un tempo favorevole ti ho ascoltato e in un giorno di salvezza ti ho aiutato. Ecco, il tempo particolarmente favorevole è questo. Ecco, il giorno della salvezza è questo"

Credo di si....


-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
07/12/2018 14.57
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 1.562
Re:
Grazie barnabino


Quindi “l’anno accettevole” includerebbe l’idea che sia un tempo in cui Geova mostri buona volontà o favore. È il suo “anno di accettazione”, in cui sarà disposto ad accettare o ricevere. (Rotherham) Quando vediamo lo svolgimento di questo simbolico “anno” nella storia reale, siamo in grado di capirne il pieno e corretto senso. Consideriamo ora la storia al riguardo e la sua applicazione al nostro tempo!



Quindi l'anno accetevole e un anno simbolico? Nel primo secolo c'era già e quando si è concluso in quel tempo? in cosa consisteva quest'anno se vogliamo fare un esegesi rigorosa?


07/12/2018 15.16
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 1.562
ho letto l'articolo indicato, tutto ok [SM=g28002]
Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Nuova Discussione
Rispondi

Home Forum | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 21.04. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2018 FFZ srl - www.freeforumzone.com