printprint
Nuova Discussione
Rispondi
 

La cometa "Desaparesida"

Ultimo Aggiornamento: 14/12/2018 18.30
Autore
Stampa | Notifica email    
05/12/2018 09.55
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 319
Città: BARI
Età: 65
Re: Re: Re: Re: Re: Re:
monseppe2, 05/12/2018 06.52:




Si, lo sapevo, ma dovresti vedere segnata la cometa Machholz 2(G) in quella data, oltre all'ellisse parziale di luna.

poi se vai a vedere nel 502bc, troverai la traccia della Hale-Bopp

Tieni conto che i dati delle comete sono svincolati dal programma stesso.

Il programma mostra le posizioni astrali sui dati che gli sono forniti per comete, pianeti e astri in genere, compresi saltelli artificiali di oggi se sono inseriti nel catalogo dei copri celesti

quei dati possono essere aggiornati mi pare via web. dovrebbe esserci una casella per gli aggiornamenti.

ciao.



dando un occhiata veloce

eliminando dalla ricerca tutto,stelle pianeti ecc e lasciando solo

comete e luna

24-6-521 trovo la luna e Tau Cetids una stella nella costellazione della balena

questo risultato anche se metto solo la ricercaa la cometa Machholz 2(G)
ciao
Stagione 2018/2019 - Mercato invernaleblog191272 pt.15/12/2018 00.20 by muggiò.1912
Abusi in Sala tdG - USA Ventura County67 pt.14/12/2018 16.25 by barnabino
Biglino 2APOCALISSE49 pt.14/12/2018 23.07 by Cristianalibera
Sara Benci di Sky SportTELEGIORNALISTE FANS FORU...37 pt.14/12/2018 21.58 by Christian(90)
Dio è infinito e gli altri?35 pt.15/12/2018 00.05 by TNM
Ripetizione 34 pt.15/12/2018 00.19 by barnabino
05/12/2018 11.44
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 1.180
Età: 47
Re: Re: Re:
Angelo Serafino53, 04/12/2018 14.52:



Per questa cosa hai ragione nel 502bc la cometa Hale-Bopp nel programma è presente
ne ho fatte due una con le costellazioni e l'altra senza

per quanto riguarda l'altra osservazione nel 521 ti dico pi tardi
adesso devo pranzare
ci sentiamo ciao

Come fa a essere presente in quel periodo se il precedente perielio è stimato a circa 4200 anni fa? Hale-boop si poteva avvistare comunque 2500 anni fa ?
[Modificato da claudio2018 05/12/2018 11.44]
05/12/2018 12.14
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 2.563
Città: PASIAN DI PRATO
Età: 71
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
Angelo Serafino53, 05/12/2018 09.55:



dando un occhiata veloce

eliminando dalla ricerca tutto,stelle pianeti ecc e lasciando solo

comete e luna

24-6-521 trovo la luna e Tau Cetids una stella nella costellazione della balena

questo risultato anche se metto solo la ricercaa la cometa Machholz 2(G)
ciao

Bisogna vedere se è nel catalogo delle comete

Vai alla data del fine agosto del 625bc.. dovresti vederla in zona della stella Arturo la Machholz 2(G)... Fu mentre Nabucodonosor II era in viaggio dall'Egitto a Babilonia.

Se non te la segnala, forse non è nel tuo catalogo (o devi attivare _
comete a corto o breve periodo)

Ciao.

--------------------------------------------------------------
Ricercatore indipendente.
--------------------------------------------------------------
La verità completa e più preziosa si trova sotto la punta
dell'Iceberg che facilmente si vede solo in superficie.
05/12/2018 12.21
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 2.563
Città: PASIAN DI PRATO
Età: 71
Re: Re: Re: Re:
claudio2018, 05/12/2018 11.44:

Come fa a essere presente in quel periodo se il precedente perielio è stimato a circa 4200 anni fa? Hale-boop si poteva avvistare comunque 2500 anni fa ?

Il perielio di 4000 anni fu calcolato o stimato sin dal suo avvicinamento,
un perielio più attendibile per una cometa a lungo termine, è dopo che la cometa sta lasciando il nostro sistema solare.
(Calcolo delle perturbazioni planetarie).

A me risulta corretto quello originale (prima dei 19anni tolti) di 2547 anni.

Ciao

--------------------------------------------------------------
Ricercatore indipendente.
--------------------------------------------------------------
La verità completa e più preziosa si trova sotto la punta
dell'Iceberg che facilmente si vede solo in superficie.
05/12/2018 21.14
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 29.113
Città: PINEROLO
Età: 48
TdG
Re:
monseppe2, 05/12/2018 12:21:

Il perielio di 4000 anni fu calcolato o stimato sin dal suo avvicinamento,
un perielio più attendibile per una cometa a lungo termine, è dopo che la cometa sta lasciando il nostro sistema solare.
(Calcolo delle perturbazioni planetarie).

A me risulta corretto quello originale (prima dei 19anni tolti) di 2547 anni.

Ciao



Da quello che leggo nelle fonti che ho trovato, compresa quella che hai citato tu (la Nasa), il tempo di percorrenza attuale è dovuto solo alla modifica dell'orbita in seguito al quasi-scontro con Giove.

Mi pare di capire che questo quasi-scontro ha modificato radicalmente la sua orbita, non solo di pochi anni.

Simon
06/12/2018 00.23
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 2.563
Città: PASIAN DI PRATO
Età: 71
Re: Re:
(SimonLeBon), 05/12/2018 21.14:



Da quello che leggo nelle fonti che ho trovato, compresa quella che hai citato tu (la Nasa), il tempo di percorrenza attuale è dovuto solo alla modifica dell'orbita in seguito al quasi-scontro con Giove.

Mi pare di capire che questo quasi-scontro ha modificato radicalmente la sua orbita, non solo di pochi anni.

Simon

Se Giove orbita dietro la cometa mentre si allontana dal sole, viene rallentata. Se la cometa passa circumnavigazione il pianeta, riceve un spinta avveleratrice.

Una volta detetminati angolo e massa della cometa, dopo il doppiaggio del sole, l'algoritmo per il ricalcolo del precedente o prossimo passaggio diventa affidabile con varianti entro un solo anno, per tempi lunghi come la Hale-Bopp.

Per questo non accetto una correzione così mirata come 19 anni. Per accettarla, se ne dovrebbe avere un osservazione nel passato che sia documentata o diario astronomico.

Nel 521bc, una cometa (la Machholz (2G), e una eclisse di luna nello stesso giorno rendono attendibile il suo ciclo di 2517 anni.
Con il ciclo 19 anni in meno mancano riferimenti astrali per accettarlo al 502bc.

--------------------------------------------------------------
Ricercatore indipendente.
--------------------------------------------------------------
La verità completa e più preziosa si trova sotto la punta
dell'Iceberg che facilmente si vede solo in superficie.
06/12/2018 07.48
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 29.113
Città: PINEROLO
Età: 48
TdG
Re: Re: Re:
monseppe2, 06/12/2018 00:23:

Se Giove orbita dietro la cometa mentre si allontana dal sole, viene rallentata. Se la cometa passa circumnavigazione il pianeta, riceve un spinta avveleratrice.

Una volta detetminati angolo e massa della cometa, dopo il doppiaggio del sole, l'algoritmo per il ricalcolo del precedente o prossimo passaggio diventa affidabile con varianti entro un solo anno, per tempi lunghi come la Hale-Bopp.

Per questo non accetto una correzione così mirata come 19 anni. Per accettarla, se ne dovrebbe avere un osservazione nel passato che sia documentata o diario astronomico.

Nel 521bc, una cometa (la Machholz (2G), e una eclisse di luna nello stesso giorno rendono attendibile il suo ciclo di 2517 anni.
Con il ciclo 19 anni in meno mancano riferimenti astrali per accettarlo al 502bc.



Caro Monseppe,

l'effetto "fionda" viene usato per rilanciare i satelliti mandati dalla terra verso destinazioni lontane. Tutto deve essere calcolato come si deve e i satelliti non perdono pezzi, si solito.

Una cometa invece è fatta di polvere e ghiaccio e puo' perdere molta massa se viene attratta dalla massa di altri pianeti o corpi celesti.
L'attrazione puo' non solo rilanciare il suo percorso ma modificarlo sostanzialmente e le fonti che abbiamo visto parlano tutte di un periodo di rotazione di 4'200 anni prima della deviazione impartita dalla massa di Giove.

Quale fonti hai trovato che parlano di un periodo di 2'517 anni o simile?

Simon
06/12/2018 09.03
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 2.563
Città: PASIAN DI PRATO
Età: 71
Re: Re: Re: Re:
(SimonLeBon), 06/12/2018 07.48:



Caro Monseppe,

l'effetto "fionda" viene usato per rilanciare i satelliti mandati dalla terra verso destinazioni lontane. Tutto deve essere calcolato come si deve e i satelliti non perdono pezzi, si solito.

Una cometa invece è fatta di polvere e ghiaccio e puo' perdere molta massa se viene attratta dalla massa di altri pianeti o corpi celesti.
L'attrazione puo' non solo rilanciare il suo percorso ma modificarlo sostanzialmente e le fonti che abbiamo visto parlano tutte di un periodo di rotazione di 4'200 anni prima della deviazione impartita dalla massa di Giove.

Quale fonti hai trovato che parlano di un periodo di 2'517 anni o simile?

Simon



SE seguo la "fonte" attuale, ridotta di 19 anni.... capirai che posso distruggere anche il libro e lasciarvi la sola fede (ma senza accurata conoscenza (almeno storica-scientifica) e senza le evidenti dimostrazioni di realtà che si possono evidenziare della ricerca di 20 anni fatta in assoluta "indipendenza".

Riguardo all'effetto "fionda", come per il suo opposto frenante, io riferivo al calcolo delle perturbazioni planetarie (che considerano questi aspetti legati a velocità e massa e traiettoria e angolazione del movimento del corpo celeste in esame.

Come ti ho detto, come "fonte" io posso solo mostrare la "calcolata" situazione del cielo che ho visto durante il secolare 521bc o primo anno di Dario I.

Che tale cielo astronomico, mentre calcolavo l'eclisse di ombra parziale (astronomica) del 521bc, mi mostrasse pure la cometa Hale-Bopp e pure la cometa Machholz 2(G) o il suo corpo ancora integro prima del 1994 transitanti ancora e "osservabili" a occhi di astronomi abituali a scrutare il cielo) nello stesso giorno, non lo posso ignorare.

Non è fatto da trascurare, se nel conteggio degli 66 anni trascorsi, esso porta al diario astronomico VAT 4956 al 587bc e 38° di Nabucodonosor contando appunto 12 perieli della cometa Machholz 2(G).

Diventa fatto documentato, almeno in senso astronomico che la "ki-sir" fu "osservata e registrata" nel diario VAT 4956 mentre transitava nella costellazione dei Pesci e misurata con 1 cubito + un cubito (4 gradi + 4 gradi) con
due stelle del ramo Est dei Pesci; riferita poi nuovamente con "ki-sir" sempre nel VAT 4956, mentre era in allontanamento nella costellazione del Toro.

E dal VAT 4956 al 38° anno nel 587bc, o in 38 anni e mezzo addietro (5,5 per 7), la stessa cometa Machholz 2(G), la stessa cometa è astronomicamente con 7 cicli = 38,5 anni (sei mesi sono da Gennaio a Agosto in ritroso) dopo inizio di osservazione del VAT 4956, calcolabile e pure riferibile al 21° di Nabopolassar o all'ascesa di Nabucodonosor II su Babilonia nel 625bc.

Dal VAT 4956 al 1994 (quando poi si frammentò il corpo originale della Machholz 2 (o 141P-G/1994), sono 2580 anni (tenuto conto di anno zero) che divisi i suoi perieli (calcolati ovviamente tenendo conto delle perturbazioni planetarie che la cometa incontra in tutti tali giri), contano precisi 469 suoi perieli dalla sua osservazione fatta nel VAT 4956 o durante il 587bc al 1994 del secolo scorso.

Troverei forse "fonti" che mi possano dare tali informazioni se io "canonicamente" calcolassi il VAT 4956 all'errato anno ora attribuito, appunto solo 19 anni dopo, o nel 568bc attuali? Per questo la mia ricerca è e deve essere: "indipendente".

Perciò in tal senso, io stesso (se non sono smentito) diventerei "fonte" stessa.

E per questo io ho detto: "mi hanno "rubato" la cometa Hal-Boop.... spostandola di "esatti 19 anni prima" in modo da conteggiare, con gli stessi 66 anni, un 568bc in luogo del vero e astronomico anno 587bc o 38° di Nabucodonosor II

Scusami se è poco. Se però non ti o vi soddisfo come fonte... potete affidarvi pure a quelle "abbondanti" che la rete oggi divulga e con le quali la stessa parola di Geova è messa in berlina, discreditata e resa poco affidabile o non attendibile.

Ma se sono arrivati ad "aggiustare" di esatti 19 anni in meno il, perielio della Hale-Bopp per ricondursi con gli stessi 66 anni proprio al secolare anno 568bc.... credo che qualcuno stia cominciando a sudare "freddo"... [SM=g27989]

non credi? [SM=g27988]

Ciao.
[Modificato da monseppe2 06/12/2018 09.11]

--------------------------------------------------------------
Ricercatore indipendente.
--------------------------------------------------------------
La verità completa e più preziosa si trova sotto la punta
dell'Iceberg che facilmente si vede solo in superficie.
06/12/2018 13.38
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 29.113
Città: PINEROLO
Età: 48
TdG
Re:
monseppe2, 03/12/2018 22:27:

Grazie per il tuo commento. La NASA stimava con ~2300 anni il precedente perielio.

L'avvistamento di una cometa nuova, o a lungo periodo di perielio, permette oggi di calcolarne precisi dati.

Il precedente perielio poteva essere solo stimato in base a un buon algoritmo delle perturbazioni planetarie che la cometa avrebbe incontrato entrando o uscendo dal sistema solare. ...

Ti si aprono gli occhi?...

Monseppe2



Caro Monseppe,

Qui al post #7 affermavi che "La NASA stimava con ~2300 anni il precedente perielio."

L'hai scritto tu, mi pare. E mi hai anche invitato ad "aprire gli occhi".

Adesso ti chiedo se la tua affermazione era un errore o se l'hai presa da una fonte affidabile.

Simon
06/12/2018 14.09
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 1.180
Età: 47
monseppe2, 03/12/2018 22.27:



Io avrei trovato nel 521bc il suo attendibile perielio passato, che sia in relazione con il VAT 4956 al 587bc e 38 di Nabucodonosor.

Questo è ciò che ha causato la sparizione dal programma del precedente valore di perielio, spostato ora al 502bc, guarda caso, giusto di 19 anni solari ...



Scusa ma per quanto mi sforzi non riesco proprio a capire e faccio una gran confusione...

Tu dici : "Io avrei trovato nel 521bc il suo attendibile perielio passato .... precedente valore di perielio, spostato ora al 502bc, guarda caso, giusto di 19 anni solari ... "

Tu parli di un perielio spostato di 19 anni (1997-521 ; 1997-502)

Wikipedia parla di un perielio spostato di due millenni (1997-2200)

In pratica da quello che capisco , secondo wikipedia hale-boop non poteva essere avvistata né nel 502 né nel 521 perché il precedente perielio è stato nel 2200

Se io chiedo ad un astronomo quando è comparsa hale-boop la precedente volta cosa mi dice ? Intorno al 500 aev o intorno al 2200 ?

Poi dici che la nuova versione del programma redshift la fa comparire nel 502 e la vecchia la faceva comparire nel 521 ...

Non riesco proprio a capire ... Sono confuso ...e incompetente....

[SM=g27993]

[Modificato da claudio2018 06/12/2018 14.09]
06/12/2018 15.45
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 2.563
Città: PASIAN DI PRATO
Età: 71
Re: Re:
(SimonLeBon), 06/12/2018 13.38:



Caro Monseppe,

Qui al post #7 affermavi che "La NASA stimava con ~2300 anni il precedente perielio."

L'hai scritto tu, mi pare. E mi hai anche invitato ad "aprire gli occhi".

Adesso ti chiedo se la tua affermazione era un errore o se l'hai presa da una fonte affidabile.

Simon



Ho anche detto che a determinare un attendibile perielio di una cometa, specie per una a lungo temine come la Hale-Bopp, è l'osservazione e misurazione della stessa mentre "entra" nel sistema solare e mentre "esce" dal sistema solare.
Il perielio, ovviamente, non lo posso calcolare io.. magari fossi tanto in alto.. Ma non ritengo di essere uno stupido (inteso come ignorante).

Sia TheSky6 e sia RedShift6, mostrano nel 1997 la cometa nella stessa posizione astronomica. Pertanto "Quel riferimento di Perielio" sono costretto a considerarlo corretto.

La determinazione del punto di Perielio, implica che ne sia stata determinata (con telescopi e computer dovutamente dedicati) pure il suo piano orbitale, la sua inclinazione ellissoide, la sua velocità di avvicinamento e di allontanamento dal sole e sistema solare.

A queste misurazioni di base è poi applicato l'algoritmo (molto complesso), come quello della NASA ora non ricordo il nome è Meuss e un altro, che ne calcola le perturbazioni planetarie che, appunto possono influenzare la "lunghezza" o durata del periodo perielio complessivo della cometa.

Quel risultato, [2517 anni] era nel programma RedShift6 da me usato nella ricerca, prima che venisse modificato o 2517 anni.

CON quel risultato, io ho notato che tale cometa era ripresentatile in passato durante l'anno 521bc o primo anno di Dario I (Istaspe). Ciò poteva essere un caso.

La contemporanea presenza della passaggio della "diversa" cometa, la Machholz 2(G), ha reso tale passaggio sincronizzabile con l'osservazione della stessa "ki-sir" registrata nel VAT 4956 ma stimato alla vera data di osservazione del reperto astronomico.

A tal presenza, l'eclisse di parziale di luna di quell'anno 521bc ne dava un'attendibile possibilità di essere stata "possibilmente" osservata, anche senza una documentazione storica, che mancherebbe anche e sopratutto per il 502bc.

Tutto questo, "NON LO TROVO" nel 502bc alternativo proposto con il cambio della durata del Perielio ridotto di esatti 19 anni solari!!!!

I dati della NASA che ho mostrato, li ho mostrati come "fonte" esaminata.. io non posso sapere a quando tali dati siano riferiti e il segno Tilde, ne indica una "stima" e non un determinato e calcolato effettivo tempo di Perielio.
Forse ho sbagliato fonte riferita?

La mia ricerca, appunto necessariamente "indipendente" ha anche carattere "investigativo, come lo è pure quello di un archeologo" a motivo delle informazioni a volte non propriamente affidabili che ho dovuto esaminare. Investigando, questo trovo.

ma trovare che con 66 anni (tramite Machholz 2(G)) dal 521bc sono ricollegato astronomicamente al VAT 4956 .... ma databile al 587bc e durante un 38° anno di Nabucodonosor II, questo penso sia stato troppo per chi non accetta il punto di vista storico della bibbia.

Non va giù, perché in tal caso deve per forza conteggiare per Evil-Merodac 20 anni ordinali di regno (19 solari) o dal 579bc al 560bc.

Unico modo di "non doverli contare", era quello di stimare "diversamente" il Perielio della cometa, appunto riducendolo di 19 anni solari che avrebbero portato a un 568bc lo stesso lasso di tempo dei 66 anni... ma nel 502bc... la cometa Machholz 2(G).... NON ERA OSSERVABILE!!!!

Ci arrivate o no?

Oggi, noi, sulla terra contiamo gli anni basati sul tempo che il nostro pianeta impiega a compiere una sua orbita intorno al sole. e' il nostro orologio...

Geova, se vuole, può usare (o mettere a disposizioni, far trovare) orologi ancora più sofisticati, sì pure comete, se necessario, per smascherare abili inganni che discreditino la sia Parola scritta e la sua verace narrazione storica del passato.

O a qualcuno torna scomodo che ciò sia possibile?

Se l'algoritmo di RedShift6 di 2517 anni è errato, non ero io a determinarlo, lo calcolò lo stesso RedShift6, e ora lui stesso lo ha cambiato, è evidente, in 2498 anni... riducendoli di "precisi" 19 anni solari; ma ne è stata data forse una "motivazione?"... se la conoscete, informatemene per favore.. [SM=g27990]

Osservate gli elaborati del prossimo post... non m'invento nulla...anche se ... non conto nulla...

ciao.



[Modificato da monseppe2 06/12/2018 15.47]

--------------------------------------------------------------
Ricercatore indipendente.
--------------------------------------------------------------
La verità completa e più preziosa si trova sotto la punta
dell'Iceberg che facilmente si vede solo in superficie.
06/12/2018 16.03
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 2.563
Città: PASIAN DI PRATO
Età: 71
Prova astronomica di alterazione della sola "durata" del Perielio

Non sono un'astronomo, ma come ho anche detto, neppure sono sprovveduto.

Esaminate con comodo le tre foto allegate (elaborate con lo stesso programma RedShift6).

Una mostra la posizione del perielio prima del cambiamento con 19 anni in meno con la data del 521bc e con un perielio di 2517 anni.

l'altra mostra come la cometa, con lo stesso perielio di 2517 anni
alla data del 521bc
prima della modifica, "ora" non sia più osservabile nel 521bc. il perielio è ora di 2498 anni.

la terza, mostra la cometa col nuovo perielio (2498 anni) ma nel diverso anno secolare del 502bc, che ricondurrebbe i 66 anni al VAT 4956 ma nel secolare anno 568bc... che dimostra che il 18° di Nabucodonosor (errato) sarebbe stato nel 587bc..

Che cosa notate?.. guardate bel pianeti, orbita e cometa nelle tre foto... sopratutto la posizione di Giove fra la data 512 e la data 502.. poi ne parliamo, se volete.. [SM=g27988]

ciao.

--------------------------------------------------------------
Ricercatore indipendente.
--------------------------------------------------------------
La verità completa e più preziosa si trova sotto la punta
dell'Iceberg che facilmente si vede solo in superficie.
06/12/2018 19.59
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 29.113
Città: PINEROLO
Età: 48
TdG
Re: Re: Re:
monseppe2, 06/12/2018 15:45:



Ho anche detto che a determinare un attendibile perielio di una cometa, specie per una a lungo temine come la Hale-Bopp, è l'osservazione e misurazione della stessa mentre "entra" nel sistema solare e mentre "esce" dal sistema solare.
Il perielio, ovviamente, non lo posso calcolare io.. magari fossi tanto in alto.. Ma non ritengo di essere uno stupido (inteso come ignorante).

Sia TheSky6 e sia RedShift6, mostrano nel 1997 la cometa nella stessa posizione astronomica. Pertanto "Quel riferimento di Perielio" sono costretto a considerarlo corretto.

La determinazione del punto di Perielio, implica che ne sia stata determinata (con telescopi e computer dovutamente dedicati) pure il suo piano orbitale, la sua inclinazione ellissoide, la sua velocità di avvicinamento e di allontanamento dal sole e sistema solare.

A queste misurazioni di base è poi applicato l'algoritmo (molto complesso), come quello della NASA ora non ricordo il nome è Meuss e un altro, che ne calcola le perturbazioni planetarie che, appunto possono influenzare la "lunghezza" o durata del periodo perielio complessivo della cometa.

Quel risultato, [2517 anni] era nel programma RedShift6 da me usato nella ricerca, prima che venisse modificato o 2517 anni. ...
Se l'algoritmo di RedShift6 di 2517 anni è errato, non ero io a determinarlo, lo calcolò lo stesso RedShift6, e ora lui stesso lo ha cambiato, è evidente, in 2498 anni... riducendoli di "precisi" 19 anni solari; ma ne è stata data forse una "motivazione?"... se la conoscete, informatemene per favore.. [SM=g27990]

Osservate gli elaborati del prossimo post... non m'invento nulla...anche se ... non conto nulla...

ciao.



Caro Monseppe,

Secondo quanto dici, puoi calcolare il perielio (e il tempo di percorrenza dell'orbita) con precision solo quando la cometa è osservata mentre entra ed esce dal sistema solare.
Ora questo è stato fatto solo tra il 1995 e il 1997, quindi le osservazioni si applicano al prossimo passaggio della Hale-Bopp, non a quello precedente.

Prima di allora si potevano fare stime, ma solo quelle.
Ora mi pare di leggere che l'orbita della Hale-Bopp è stata cambiata sostanzialmente dal suo quasi-scontro con la massa di Giove e che il tempo di percorrenza è stato drasticamente ridotto.

Le fonti che hai trovato ti dicono il contrario?

Se non ci sono altre fonti, vuol dire che l'algoritmo usato dal programma va all'indietro nel tempo usando pero' i dati di osservazione del 1995-1997.
Questo è ovviamente scorretto, perchè l'orbita è stata cambiata proprio dal passaggio vicino a Giove.

Dunque, nel caso della Hale-Bopp, puoi simulare solo il futuro ma non il percorso nel passato.
Non so se mi spiego.

Simon
06/12/2018 22.18
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 1.180
Età: 47
Caro Monseppe

Dunque vediamo se ho capito qualcosa.

Tu con Redshift 6 sei andato indietro nel tempo , hai osservato il cielo nel 521 e hai visto

1) eclissi parziale di luna
2) la macholz
3) la hale-boop

Da questo hai stimato il precedente perielio di hale-boop a 2517 anni dal 1997 e dalla osservazione dei tre fenomeni contemporanei hai stimato che 66 anni contati da allora ti portassero precisamente al 587 .

Ora invece in redshift il perielio di hale-boop è stato ridotto esattamente di 19 anni portandolo a 2498 anni fa e rendendo osservabile la cometa non più al 521 ma al 502 e questo solo per attribuire credibilità ai 2 anni di merodac e stabilire il 568 come data del 18° anno di Nabucodonosor perché si sono accorti che la precedente stima era troppo scomoda visto che sui calcoli basati su essa si accreditava la data biblica del 587.

Però come spieghi il Diavolo fa le pentole ma non i coperchi perché nel 502 macholz non compare insieme ad hale-boop e non comparendo non si può partire dal quadro "alterato" del 502 per arrivare con ragione al 568 .Questo da piena ragione alla precedente stima dei 2517 anni e rivela il "trucchetto" per far combaciare l'astronomia con la scienza "ufficiale"

Tutto questo è abbastanza chiaro .

Ciò che non mi è chiaro è questo : perché wikipedia stima il precedente perielio a 4200 anni fa e redshift a 2517 (ora 2498)

Sto parlando di due cose diverse ? Perché questa differenza?

Saluti
07/12/2018 00.43
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 2.563
Città: PASIAN DI PRATO
Età: 71
Re: Re: Re: Re:
(SimonLeBon), 06/12/2018 19.59:



Caro Monseppe,

Secondo quanto dici, puoi calcolare il perielio (e il tempo di percorrenza dell'orbita) con precision solo quando la cometa è osservata mentre entra ed esce dal sistema solare.
Ora questo è stato fatto solo tra il 1995 e il 1997, quindi le osservazioni si applicano al prossimo passaggio della Hale-Bopp, non a quello precedente.

Prima di allora si potevano fare stime, ma solo quelle.
Ora mi pare di leggere che l'orbita della Hale-Bopp è stata cambiata sostanzialmente dal suo quasi-scontro con la massa di Giove e che il tempo di percorrenza è stato drasticamente ridotto.

Le fonti che hai trovato ti dicono il contrario?

Se non ci sono altre fonti, vuol dire che l'algoritmo usato dal programma va all'indietro nel tempo usando pero' i dati di osservazione del 1995-1997.
Questo è ovviamente scorretto, perchè l'orbita è stata cambiata proprio dal passaggio vicino a Giove.

Dunque, nel caso della Hale-Bopp, puoi simulare solo il futuro ma non il percorso nel passato.
Non so se mi spiego.

Simon

Intanto se dici così neppure la data del 502 avrebbe senso, non ti pare?

A cosa è servito quindi spostare di 19 anni esatti in meno?

Ma se ragioni sulle foto che ho postato, dovresti accorgerti che qualcosa stona.

Guarda Giove, poi ne riparliamo.

Ciao

--------------------------------------------------------------
Ricercatore indipendente.
--------------------------------------------------------------
La verità completa e più preziosa si trova sotto la punta
dell'Iceberg che facilmente si vede solo in superficie.
07/12/2018 09.38
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 1.180
Età: 47


www.ac-ilsestante.it/astronomia/sistema_solare/s_s_esterno/comete/co...

"La nostra conoscenza dell'orbita della cometa migliorerà con l'aumentare delle osservazioni. Per ora si può dire che è già passata vicino al Sole intorno a 4200 anni fa"

_________

it.m.wikipedia.org/wiki/Cometa_Hale-Bopp

"Probabilmente la cometa si è avvicinata per la prima volta al perielio 4.200 anni fa"

_________

Caro Monseppe , queste frasi tratte dal web , sono sbagliate ? Perche ? Su che fonti si basano ? "

07/12/2018 09.59
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 1.180
Età: 47
Effettivamente Monseppe ha osservato che redshift PRIMA calcolava questa data di perielio per hale bopp : 2517 anni fa. , 12 maggio 521 BC
[Modificato da claudio2018 07/12/2018 10.02]
07/12/2018 10.04
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 1.180
Età: 47
IN SEGUITO lo stesso programma ha cambiato la data di perielio in 2498 anni fa , 21 aprile 502 BC

Un cambiamento di 19 anni
[Modificato da claudio2018 07/12/2018 10.07]
07/12/2018 10.11
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 1.180
Età: 47
Caro monseppe

Non si capisce a questo punto perché le fonti tratte dal web compresa wikipedia fissino il precedente perielio non a 2517 anni fa e nemmeno a 2498 anni fa ma a 4200 anni fa .

Chi sbaglia redshift o wikipedia ?

A parte questo è evidente che il perielio su redshift è stato cambiato su basi NULLE e il tuo sospetto diventa quasi certezza.

Ma chi potrà essere stato ?

[Modificato da claudio2018 07/12/2018 10.26]
07/12/2018 10.27
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 1.180
Età: 47
Caro monseppe

In definitiva penso che il consiglio di barnabino di scrivere a chi aggiorna il programma e chiedere semplicemente il motivo di tale aggiustamento sia la cosa migliore da fare. Non c'è mica niente di male a farlo , potrebbe scrivere qualsiasi astrofilo per chiedere informazioni e motivazioni di questo cambiamento visto che hale bopp è famosissima e potrebbe essere un informazione richiesta da chiunque. Però se il problema sei tu non scrivere con il tuo indirizzo mail ma usa quello di un altro motivando la tua domanda come semplice curiosità o perplessità .

Se ti risponderanno che il motivo della modifica è stata la necessità di far corrispondere i dati con la cronologia neobabilonese avrai la conferma che cerchi.

Saluti
Nuova Discussione
Rispondi
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]
"Conteremo" (come il due di picche) (8 messaggi, agg.: 05/01/2017 17.50)

Home Forum | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 04.07. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2018 FFZ srl - www.freeforumzone.com