printprint
New Thread
Reply
 

Non è una questione di scelta se l’uomo si rivela un carnefice

Last Update: 8/30/2018 8:53 AM
Author
Print | Email Notification    
8/17/2018 6:20 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,042
Re:
Anthony.Sidra, 17/08/2018 03.00:

Una scelta errata merita rispetto ma non compassione...
Concetto giustissimo.
Basti pensare ai figli di Aronne che fecero del fuoco illegittimo bruciati al momento.
Dio diede rispetto alla loro scelta considerandoli capaci di scegliere.
Ma non ebbe alcuna compassione per una scelta errata.

Devo dare raggione a questa persona,una donna che sbaglia scelta va rispettata ma non compatita e tanto meno strumentalizzata come si fa in questi ultimi tempo




per caso stai provando a dare una base scritturale al femminicidio?
ti rendi conto che l'accostamento non centra manco di striscio?
stai paragonando un comportamento illegale che violava sfrontatamente
la legge che Geova aveva dato alla classe sacerdotale che operava
nel tempio con la violenza di cui sono vittime donne comuni che potrebbero
essere vostre sorelle o figlie o madri, colpevoli di cosa???

non ci posso credere è possibile che di fronte a questi argomenti perdete la lucidità
di ragionare ?


_________________________________________________
...le tue proprie consolazioni vezzeggiavano la mia anima
salmo 94:19
(Luca 1:32-33) "Dio gli darà il trono di suo padre Davide e lui regnerà sulla casa di Giacobbe per sempre, e il suo Regno non avrà fine”.non9/25/2019 5:15 PM by Angelo Serafino53
Contest - Una macchia di storiaEFPuna10/15/2019 7:10 PM by Nina Ninetta
Domi che non prende tutti i giriHonda Dominatornon10/10/2019 8:39 AM by franktmaxgs
8/17/2018 8:56 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 832
prima di qualsiasi altra considerazione vorrei capire cose si intende con "femminismo estremo".
E' femminismo estremo il diritto della donna di scegliere il compagno che preferisce?
E' femminismo estremo il poter svolgere qualsiasi lavoro e pretendere uno stipendio pari a quello che percepirebbe un uomo?
E' femminismo estremo il considerare una donna come una persona pensante con gli stessi diritti e doveri dell'uomo?
Così, tanto per capire.

Per quanto riguarda l'esaltazione degli uomini timidi e insicuri, mi dispiace ma non sono d'accordo su nulla, al mio fianco voglio una persona che sappia camminare con mio stesso passo, che non cerchi di dominarmi né di essere dominato, che non abbia bisogno di una mamma a rassicurarlo, una cameriera che si occupi di custodirlo, e una cuoca per sfamarlo e soprattutto che sia sicuro di sé. Perché sono le persone insicure che hanno bisogno di possedere una donna, di renderla una proprietà privata, di soffocarla con gelosie inutili. Il rapporto funziona se è basato sulla fiducia oltre che l'amore, e amare significa anche accettare che l'altra persona non stia più bene con te, e quindi lasciarla libera di andare a cercare ciò che la rende felice.

Gli uomini violenti e malati, che picchiano le donne o arrivano ad ucciderle, vanno curati, non capiti, non si può mai e poi mai incolpare le vittime. Bisogna lavorare sui bambini/e e sui ragazzi/e con una buona educazione sentimentale, bisogna fare in modo che fin da piccoli imparino ad accettare le frustrazioni, a lavorare sull'abbandono, ma avere sempre una linea di demarcazione netta tra chi è la vittima e chi è il carnefice.
Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore.
8/17/2018 9:32 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 30,574
Moderatore
Re:
Anthony.Sidra, 17/08/2018 03.00:



[............]
Devo dare raggione a questa persona,una donna che sbaglia scelta va rispettata ma non compatita e tanto meno strumentalizzata come si fa in questi ultimi tempo




per ragionarci su volevo inserire un'immagine di un animale ferito agonizzante caduto in una trappola mentre cercava cibo.
poi non ho avuto il coraggio immaginando il turbamento che avrebbe provocato non solo in me...

a volte c'è piu pietà per gli animali che per le persone.
Vogliamo fare qualcosa perchè la punizione per una scelta sbagliata non sia la pena di morte?
allora quando intuiamo una situazione di violenza in una famiglia, nn giriamoci dall'altra parte....cerchiamo di parlare e spiegare e indirizzare... e ai nostri figli insegniamo che chi usa la forza per avere ragione è perchè non ha ragione affatto ed è spinto dalla pochezza morale e ignoranza intellettuale.

ricordiamoci che sono le persone che vanno rispettate, non le idee su cui potremmo non trovarci d'accordo.

8/17/2018 12:59 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 832
Re: Re:
anto_netti, 16/08/2018 18.43:



Nessuno ha mai detto che una donna che viene uccisa se lo merita. Ci mancherebbe. Le casistiche sono le più svariate. Il fenomeno è abbastanza complesso. Il fenomeno più affermato è quello degli uomini che non vogliono perdere il potere sulla donna. Si disse che certe casistiche, di donne che vengono uccise, sono di donne che hanno fatto del male ad un uomo (perché esistono anche quelle, le donne non sono tutte sante) e alla fine questi uomini hanno ucciso. Sono sempre degli assassini. Questo non cambia le carte in tavola. Ma questo tipo di donna lo ha provocato. Era questo il senso. Che non è stato capito. Ma apriti cielo tu e la Galvani avete fatto una mezza rivoluzione.

Ciao
anto_netti



il problema è che affermi un concetto e poi lo smentisci qualche riga sotto.
Il termine PROVOCARE in italiano significa "causare un fatto, determinare l'insorgere di un fatto".
Quindi secondo il tuo ragionamento una donna non santa, che fa del male ad un uomo provoca in lui una reazione che può arrivare all'omicidio.
E' questo concetto che non deve passare MAI, che è completamente folle. Non importa se aggiungi poi che rimane comunque un assassino, se poi ribadisci che è stata la donna a provocarlo.
Una donna o un uomo possono comportarsi bene o male all'interno di una relazione, sono liberi di farlo, così come il coniuge o compagno/a è libero di accettare alcuni comportamenti o di mettere fine alla relazione.
Usare violenza, verbale, fisica, o addirittura togliere la vita, sono comportamenti che vanno censurati senza nessuna attenuante, senza nessuna giustificazione. Ribadisco, se un uomo non è in grado di accettare l'abbandono, di elaborare un lutto e di gestire la rabbia, deve farsi curare perché è malato e pericoloso.
--

[Edited by Seabiscuit 8/17/2018 1:19 PM]
Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore.
8/17/2018 4:17 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 6,330
Age: 40
non entro in merito alla discussione, un primo appunto...
FrancescaGalvani, 17.08.2018 08:56:

prima di qualsiasi altra considerazione vorrei capire cose si intende con "femminismo estremo".
E' femminismo estremo il diritto della donna di scegliere il compagno che preferisce?
E' femminismo estremo il poter svolgere qualsiasi lavoro e pretendere uno stipendio pari a quello che percepirebbe un uomo?
E' femminismo estremo il considerare una donna come una persona pensante con gli stessi diritti e doveri dell'uomo?
Così, tanto per capire.

Per quanto riguarda l'esaltazione degli uomini timidi e insicuri, mi dispiace ma non sono d'accordo su nulla, al mio fianco voglio una persona che sappia camminare con mio stesso passo, che non cerchi di dominarmi né di essere dominato, che non abbia bisogno di una mamma a rassicurarlo, una cameriera che si occupi di custodirlo, e una cuoca per sfamarlo e soprattutto che sia sicuro di sé. Perché sono le persone insicure che hanno bisogno di possedere una donna, di renderla una proprietà privata, di soffocarla con gelosie inutili. Il rapporto funziona se è basato sulla fiducia oltre che l'amore, e amare significa anche accettare che l'altra persona non stia più bene con te, e quindi lasciarla libera di andare a cercare ciò che la rende felice.

Gli uomini violenti e malati, che picchiano le donne o arrivano ad ucciderle, vanno curati, non capiti, non si può mai e poi mai incolpare le vittime. Bisogna lavorare sui bambini/e e sui ragazzi/e con una buona educazione sentimentale, bisogna fare in modo che fin da piccoli imparino ad accettare le frustrazioni, a lavorare sull'abbandono, ma avere sempre una linea di demarcazione netta tra chi è la vittima e chi è il carnefice.




Ciao Francesca,

maschilismo, femminismo, socialismo, nazionalismo... estremismo, menefreghismo...

in una canzone - Get Up, Stand Up - nella quale Bob Marley promuove il risveglio spirituale, l'artista dice:
sick and tired of your ism schism

cosa significa? che tutte le filosofie umane portano alle discriminazione e agli scismi tra il Popolo. Sono quindi - alla base - sataniche.

Così come non esiste una differenza tra magia "buona" e magia "cattiva"... così non esiste femminismo moderato e femminismo estremo. Anche se apparentemente il femminismo può sembrarci buono... perché in questo sistema di cose si è arrivati al punto di gravi discriminazioni verso le donne.... nella cultura giudaico-cristiana questo è avvenuto anche perché si sono distorti i ruoli tra i generi e la comprensione delle Scritture al fine di giustificare un certo tipo di patriarcato e di misogina, padri del maschilismo contemporaneo.
Il maschilismo non si combatte con l'ideologia femminista.

Gesù mostra a fatti e a parole come ci si deve comportare con il "vaso debole".

Cosa si può considerare come "femminismo"? Prima di tutto è parte del sistema di cose, e ci troviamo di fronte ad un "pensiero del mondo". Tutto ciò che si allontana dalla volontà e dalle istituzioni divine rientra in questa categoria degli "ismi" che allontanano da Dio e dalla Giustizia divina. Ossia ciò che crea ingiustizia, divisione e discriminazione.

Perciò tenendo conto delle Scritture su come occorre considerare l'istituzione divina del Matrimonio... possiamo sicuramente catalogare questo pensiero a prima vista legittimo e condivisibile:

"l'amore, e amare significa anche accettare che l'altra persona non stia più bene con te, e quindi lasciarla libera di andare a cercare ciò che la rende felice."

come uno dei motivi faro della modernità, un modo di vita che caratterizza la società in questi ultimi tempi, un pensiero che non viene da Dio, ma dal mondo... che ha origine dal Governante di questo mondo e che, piuttosto che l'unione promuove la disunione, gli scismi e la vacuità sentimentale. La ricerca della felicità grazie al cambiamento del partner, in barba all'istituzione matrimoniale.

Non so se tu ritieni questo modo di pensare "femminista moderato", e se ti rendi conto che non è un modo di concepire l'unione e la relazione tra uomo e donna secondo i principi cristiani.

[SM=g1871112]

I-gua




[Edited by I-gua 8/17/2018 4:20 PM]
8/17/2018 4:25 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 6,330
Age: 40
secondo appunto:
FrancescaGalvani, 17.08.2018 08:56:


Gli uomini violenti e malati, che picchiano le donne o arrivano ad ucciderle, vanno curati, non capiti, non si può mai e poi mai incolpare le vittime. Bisogna lavorare sui bambini/e e sui ragazzi/e con una buona educazione sentimentale, bisogna fare in modo che fin da piccoli imparino ad accettare le frustrazioni, a lavorare sull'abbandono, ma avere sempre una linea di demarcazione netta tra chi è la vittima e chi è il carnefice.




Cara Francesca,

come è possibile curare una deviazione ideologica e comportamentale, curare una tara che colpisce la personalità di un individuo... senza capire il soggetto?
come è possibile curare senza capire?
quale cura proporresti, così senza capire?
... giusto per capire...


[SM=g1871112]
8/17/2018 5:34 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 832
Re: non entro in merito alla discussione, un primo appunto...
[

QUOTE:135974072=I-gua, 17/08/2018 16.17]



"l'amore, e amare significa anche accettare che l'altra persona non stia più bene con te, e quindi lasciarla libera di andare a cercare ciò che la rende felice."

come uno dei motivi faro della modernità, un modo di vita che caratterizza la società in questi ultimi tempi, un pensiero che non viene da Dio, ma dal mondo... che ha origine dal Governante di questo mondo e che, piuttosto che l'unione promuove la disunione, gli scismi e la vacuità sentimentale. La ricerca della felicità grazie al cambiamento del partner, in barba all'istituzione matrimoniale.

Non so se tu ritieni questo modo di pensare "femminista moderato", e se ti rendi conto che non è un modo di concepire l'unione e la relazione tra uomo e donna secondo i principi cristiani.




Stavamo facendo un discorso generale sulla violenza nei confronti delle donne e mi sembra che il tuo ragionamento sia poco pertinente.
Comunque, anche volendo citare San Paolo, si parla di un amore reciproco, di un donarsi vicendevolmente, ma questo non sempre avviene, sia nei matrimoni cristiani che non.
Ma se un matrimonio non funziona, fatti tutti gli sforzi del caso, non si può pretendere di tenere legata a se una persona che non vuole esserlo.
--


[Edited by FrancescaGalvani 8/17/2018 5:35 PM]
Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore.
8/17/2018 5:36 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,042





-un uomo entra in un bar e chiede: per favore un cappuccino e una brioche

il barista risponde: spiacente le brioche sono finite

-oh bè allora mi dia una granita e una brioche

il barista risponde: mmh mi spiace posso darle la granita ma non abbiamo brioche

-ah mi scusi non avevo capito, allora facciamo un caffè e una brioche

il barista risponde sono desolato posso darle il caffè ma non abbiamo brioche

-vada per un thè e una brioche

mi addolora dirle che non abbiamo brioche se vuole posso darle il thè

-che distratto mi scusi allora prendo un succo di frutta e una brioche

i due, cliente e barista si innervosiscono oltremodo

il barista a un certo punto sbotta : ancooora co ste brioche so finite, finiiite non abbiamo
più briocchèè

ma che razza di bar è questo? non tiene nulla? che devo farmene solo delle brioche ringrazi Dio che sono calmo perché gliele tirerei tutte in testa

Il tema che darei a questa discussione è appunto

cappuccino e brioche iimpersona ed esprime l’estrema incomunicabilità

tra uomini e donne devo dire purtroppo sopratutto da parte dell'uomo nel comprendere ciò che la donna dice

eppure parliamo la stessa lingua, qualè il problema???? [SM=g7364]


I-gua ma sei sicuro che hai letto da sveglio ciò che ha scritto Francesca

_________________________________________________
...le tue proprie consolazioni vezzeggiavano la mia anima
salmo 94:19
8/17/2018 5:41 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 832
Re: secondo appunto:
I-gua, 17/08/2018 16.25:




Cara Francesca,

come è possibile curare una deviazione ideologica e comportamentale, curare una tara che colpisce la personalità di un individuo... senza capire il soggetto?
come è possibile curare senza capire?
quale cura proporresti, così senza capire?
... giusto per capire...


[SM=g1871112]



non è difficile.
Chi non accetta la frustrazione di essere lasciato, chi reputa la propria compagna una proprietà, chi si arroga il diritto di decidere chi devi frequentare, come ti devi vestire, o a che ora devi rientrare (a meno che tu non sia minorenne e l'altro non sia un genitore) ha dei grossi problemi.
La cura non la devo proporre io, ci sono fior fior di specialisti che analizzato il soggetto in questione lo aiuteranno a ridimensionare il proprio ego, valuteranno il grado di narcisismo, e attueranno un percorso terapeutico.

Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore.
8/17/2018 5:43 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 832
Re:
frida18, 17/08/2018 17.36:







I-gua ma sei sicuro che hai letto da sveglio ciò che ha scritto Francesca




[SM=g2037508]
Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore.
8/17/2018 5:44 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 6,330
Age: 40
Ciao Frida,

come dicevo, come ho scritto nel titolo, non entro in merito alla discussione.
ho fatto solo qualche appunto e posto degli interrogativi.

sono convinto però di una cosa, l'educazione è essenziale come diceva Francesca, ma non in termini di "educazione sentimentale" oppure "a lavorare sull'abbandono"... ma piuttosto educare alla comprensione delle Scritture per conoscere Dio.
In questo senso, se mi devo sbilanciare, quoterei Dante... (continuum spazio-temporale permettendo):


Dante.V, 14.08.2018 18:30:


e guardo con interesse a cosa succederà ai miei figli.



Se gl'insegnerai a salvarsi prima da soli e a scegliere a loro volta persone che si sono già salvate prima da sole, la cosa non potrà che andar bene.

Il problema sorge quando si ricerca di tamponare una propria lacuna mediante un apporto esogeno. Un buon medico prima cura se stesso e dopo gli altri, un buon cristiano prima ama se stesso e dopo gli altri. Il segreto è l'autosufficienza, anche sentimentale, senza scadere in biechi processi strumentali che vedono nel rapporto un ottenimento di risorse, status, approvvigionamenti etc. etc.



ma il discorso di Dante mi sembra valido per entrambe i sessi!

[SM=g1871112]


I-gua
[Edited by I-gua 8/17/2018 5:51 PM]
8/17/2018 5:49 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 6,330
Age: 40
Re: Re: secondo appunto:
FrancescaGalvani, 17.08.2018 17:41:



non è difficile.
Chi non accetta la frustrazione di essere lasciato, chi reputa la propria compagna una proprietà, chi si arroga il diritto di decidere chi devi frequentare, come ti devi vestire, o a che ora devi rientrare (a meno che tu non sia minorenne e l'altro non sia un genitore) ha dei grossi problemi.
La cura non la devo proporre io, ci sono fior fior di specialisti che analizzato il soggetto in questione lo aiuteranno a ridimensionare il proprio ego, valuteranno il grado di narcisismo, e attueranno un percorso terapeutico.





... ma per fare questo, vanno capiti....

per analizzare il soggetto e aiutarlo.... vanno capiti!
“Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati. Andate a imparare che cosa vuol dire: Misericordia io voglio e non sacrifici. Io non sono venuto infatti a chiamare i giusti, ma i peccatori”.

[SM=g27988]

Ci sono fior fior di casi reali, che una volta in prigione per atrocità, magari contro le Donne... si sono raddrizzati venendo a conoscenza delle Verità Bibliche, imparando a conoscere Geova e Gesù grazie a degli studi biblici....


[SM=g1871112]

8/17/2018 6:18 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,365
Location: ZAGAROLO
Age: 28
Re: Re:
frida18, 17/08/2018 06.20:




per caso stai provando a dare una base scritturale al femminicidio?
ti rendi conto che l'accostamento non centra manco di striscio?
stai paragonando un comportamento illegale che violava sfrontatamente
la legge che Geova aveva dato alla classe sacerdotale che operava
nel tempio con la violenza di cui sono vittime donne comuni che potrebbero
essere vostre sorelle o figlie o madri, colpevoli di cosa???

non ci posso credere è possibile che di fronte a questi argomenti perdete la lucidità
di ragionare ?



Già che parli di "femminicidio" non sei degna di risposta.
Il mio post era riferito al primo post di simon, perché per un errore di rete non mi faceva visualizzare gli altri commenti.

Il termine oggi tradotto donna significa lettetalmente "uomo femmina"
Parlare di "FEMINICIDIO" è moderno per strumentalizzare le donne vittime.
Non so se ai notato che le donne nei tempi moderni voglio la parità di diritti con i privilegi che hanno sempre avuto e con anche un occhio di riguardo,togliendo così al uomo ogni possibilità di confronto e cercando di sottometterlo.
Ė questo a creare molti uomini frustrati al mondo.

L'uccisione di una donna non è né eticamente ne scritturalmente diversa dal uccisione di un uomo.

Ė lei signora Frida a porre differenze tra gli uomini e le donne quest'oggi.
Non si chiama "feminicidio" ma omicidio ed ė sbagliato in ogni caso è qualsiasi motivazione.

Non ho posto la base scritturale per tali cose ,rilegga il mio post e non aggiunga significati inesistenti.
Saluti .
8/17/2018 6:43 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 29,939
Moderatore
state [SM=g8894]



Testimoni di Geova Online Forum
"Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione" - Edmund Burke
8/17/2018 6:44 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,042
Re:
Anthony.Sidra, 17/08/2018 03.00:

Una scelta errata merita rispetto ma non compassione...
Concetto giustissimo.
Basti pensare ai figli di Aronne che fecero del fuoco illegittimo bruciati al momento.
Dio diede rispetto alla loro scelta considerandoli capaci di scegliere.
Ma non ebbe alcuna compassione per una scelta errata.

Devo dare raggione a questa persona,una donna che sbaglia scelta va rispettata ma non compatita e tanto meno strumentalizzata come si fa in questi ultimi tempo



per caso stai provando a dare una base scritturale all'omicidio di una donna che ha fatto una scelta sbagliata???
ti rendi conto che l'accostamento non centra manco di striscio?
stai paragonando un comportamento illegale che violava sfrontatamente
la legge che Geova aveva dato alla classe sacerdotale che operava
nel tempio con la violenza di cui sono vittime donne comuni che potrebbero
essere vostre sorelle o figlie o madri, colpevoli di cosa???
non ci posso credere è possibile che di fronte a questi argomenti perdete la lucidità
di ragionare ?



come va così signor Antony Sidra? la fa stare meglio non usare quel termine?
mi scusi non volevo urtare la sua sensibilità

_________________________________________________
...le tue proprie consolazioni vezzeggiavano la mia anima
salmo 94:19
8/17/2018 7:16 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,365
Location: ZAGAROLO
Age: 28
Signora Frida.
Ė evidente che a lei il discorso donne la tocchi molto.
Ciò non toglie la evidente verità che il messaggio iniziale annuncia.
Il messaggio iniziale al quale io ho dato un parere come può leggerlo accantona il discorso del omicidio e tratta una evidente causa.
Ovviamente non sono d'accordo con l omicidio tanto meno con alcuna forma di violenza.
Cė purtroppo da ammettere che la violenza psicologica che le donne sottopongono gli uomini, i loro mariti non può che portare ad una reazione.
La donna solitamente tende a vittimarisi e l uomo trovandosi inerme non trova altre alternative che alla violenza fisica.
Questo ė sbagliato come ė sbagliata la violenza psicologica ma salta meno al occhio ed ė una verità prevalentemente taciuta.

D'altro canto il mio messaggio non poneva le basi per la violenza , lungi da me tale cosa.
E il suo tentativo di pressione psicologica ė miseramente fallito.
Si il suo ė un esempio di pressione psicologica solito di moltissime donne (la mia adorata moglie non lo fa e mi ritengo fortunatissimo)

Il mio messaggio poneva la base scritturale sul fatto che ognuno si prende le consequese delle sue azioni, se una donna a scelto un marito inetto e stupito perché non si ė presa la briga di conoscerlo a fondo.... colpa sua e quanto gli capita l'ha scelto lei.

Un analogia
Un ladro sa che se va male finisce in carcere.
Quel che voi cercate di fare analogamente ė di far passare il ladro per vittima il che lo trovo inaccettabile .
Aiutarlo si d'accordo. ... vittimizarlo e strumentalizzarlo mi fa ribrezzo.

Capisce ? ...
Comunque ripeto essendo questo un argomento che le sta a cuore le auguro di ragionarci ma non risponderò ad altre pressioni psicologiche e moralismi privi di logica
8/17/2018 7:48 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,365
Location: ZAGAROLO
Age: 28
Seabiscuit, 17/08/2018 18.43:

state [SM=g8894]


Recepito.
Abbandono la discussione [SM=g7255]
8/18/2018 12:02 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,042
Re:
Anthony.Sidra, 17/08/2018 19.16:

Signora Frida.
Ė evidente che a lei il discorso donne la tocchi molto.

Ovviamente non sono d'accordo con l omicidio tanto meno con alcuna forma di violenza.
Cė purtroppo da ammettere che la violenza psicologica che le donne sottopongono gli uomini, i loro mariti non può che portare ad una reazione.
La donna solitamente tende a vittimarisi e l uomo trovandosi inerme non trova altre alternative che alla violenza fisica.
Questo ė sbagliato come ė sbagliata la violenza psicologica ma salta meno al occhio ed ė una verità prevalentemente taciuta.

D'altro canto il mio messaggio non poneva le basi per la violenza , lungi da me tale cosa.
E il suo tentativo di pressione psicologica ė miseramente fallito.
Si il suo ė un esempio di pressione psicologica solito di moltissime donne (la mia adorata moglie non lo fa e mi ritengo fortunatissimo)


Un analogia
Un ladro sa che se va male finisce in carcere.
Quel che voi cercate di fare analogamente ė di far passare il ladro per vittima il che lo trovo inaccettabile .
Aiutarlo si d'accordo. ... vittimizarlo e strumentalizzarlo mi fa ribrezzo.

Capisce ? ...
Comunque ripeto essendo questo un argomento che le sta a cuore le auguro di ragionarci ma non risponderò ad altre pressioni psicologiche e moralismi privi di logica




Si è meglio che abbandoni
prima che continui a spararle grosse tipo che ti faccio pressione psicologica e in che modo te l’avrei fatta? pensi che non ho altro da fare di più importante che mettermi appresso a te a farti pressione?, ma chi ti conosce

io ho solo risposto ad un tuo commento che sta scritto là , di tuo pugno in tutta la sua meschinità sei tu ad aver fatto l'accostamento tra i figli di Aronne che come conseguenza sono stati uccisi e le donne che sbagliano la scelta del compagno e non vanno compatite

questo continuo dire e poi ritrattare
"non sono d'accordo all'omicidio e alla violenza" ma di fatto guai a chi ve li tocca questi uomini, giù insulti


quando parli di questi uomini di chi stai parlando ? di te? , dei fratelli? o degli uomini del mondo?

se stai parlando di te e dei fratelli vuol dire che non prestate ascolto ai consigli dello schiavo siete insubordinati e cercate solo l’apparenza in una sorella, quindi ve ne infischiate della donna descritta in proverbi e dei consigli dall'apostolo Pietro siete la prova vivente che fate scelte sbagliate, volontariamente sbagliate perché voi conoscete la verità

se stai parlando degli uomini del mondo perché prendi le loro difese?
il discorso uomo ti sta troppo a cuore e ti tocca molto!!!?
ti immischi nelle cose mondane difendendo e prendendo le parti di chi non è affatto inerme come lo definisci tu,
eppure non sono gli uomini ad essere né massacrati né uccisi né in pericolo di vita.

... e cerchi di colpevolizzare me? accusandomi che prendo a cuore le donne…. spiegami perché non dovrei sentirmi l’obbligo morale di affrontare l’argomento per sensibilizzare coscienze ?




_________________________________________________
...le tue proprie consolazioni vezzeggiavano la mia anima
salmo 94:19
8/18/2018 12:14 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 524
Location: GENOVA
Age: 47
TdG
Anche se riconosco sia moderatamente misogino, non posso far altro che dar ragione alle donne in questo tread, e come uomo mi sento anche offeso per alcuni interventi. Ma cosa vuol dire che la donna 'provoca' ? Siamo forse bestie selvagge incapaci di dominarci? È come voler far passare l'inquietante pensiero secondo il quale chi subisce uno stupro sia in qualche modo connivente perché si 'vestiva provocante'. Il solo pensarlo è aberrante e soprattutto incredibilmente squalificante. Sei timido e insicuro? Inizia a lavorare su te stesso per capire che non sei sbagliato e che questa impostazione non dipende dagli altri. Scoprirai che anche nella timidezza si nasconde una grande risorsa emotiva e costituirà la consapevolezza che fugherà ogni insicurezza.
[Edited by Dante.V 8/18/2018 12:16 AM]
8/18/2018 7:02 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 832
Re:
Dante.V, 18/08/2018 00.14:

Anche se riconosco sia moderatamente misogino, non posso far altro che dar ragione alle donne in questo tread, e come uomo mi sento anche offeso per alcuni interventi. Ma cosa vuol dire che la donna 'provoca' ? Siamo forse bestie selvagge incapaci di dominarci? È come voler far passare l'inquietante pensiero secondo il quale chi subisce uno stupro sia in qualche modo connivente perché si 'vestiva provocante'. Il solo pensarlo è aberrante e soprattutto incredibilmente squalificante. Sei timido e insicuro? Inizia a lavorare su te stesso per capire che non sei sbagliato e che questa impostazione non dipende dagli altri. Scoprirai che anche nella timidezza si nasconde una grande risorsa emotiva e costituirà la consapevolezza che fugherà ogni insicurezza.




Grazie Dante.
Non c'è niente di peggio che dividerci in discorsi come questi in uomini vs donne (o viceversa) perché non ha alcun senso.
Dobbiamo essere tutti uniti nel condannare chi usa violenza senza ricercare nessuna attenuante perché non ne esistono. Bisogna stare attenti alle parole che si usano, dietro ogni parola c'è (o dovrebbe esserci) un pensiero.
Non si può accettare che una donna che sceglie un uomo sbagliato venga paragonata ad un ladro, e che il FEMMINICIDIO diventi la logica conseguenza della sua scelta.
Sono discorsi che non si possono più sentire.
L'uomo non è cacciatore, la donna non è una preda, non siamo nella foresta, siamo tutte persone pensanti in grado di dominare i nostri istinti, e se per qualche ragione questo non accade bisogna capire che siamo noi ad essere nel torto e chiedere aiuto, non cercare attenuanti.
Pensare questo non significa essere femministe, moderate o meno, ma esseri umani.
[SM=g1944981]

Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore.
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:53 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com