printprint
Nuova Discussione
Rispondi
 
Pagina precedente | 1 | Pagina successiva

Detrattori che non capiscono 'un tubo' dei testimoni di Geova

Ultimo Aggiornamento: 12/06/2018 23.44
Autore
Stampa | Notifica email    
12/06/2018 16.22
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 8.763
Moderatore
"La posizione dei Testimoni di Geova in materia di tutela dei minori in armonia con la Bibbia"

La Società ha pubblicato (da alcune settimane) un breve opuscolo la cui versione italiana si trova a questo link:

link esterno

E' intitolato "La posizione dei Testimoni di Geova in materia di tutela dei minori in armonia con la Bibbia".

Da quando questo sito fa informazione di un certo livello sul problema della pedofilia fra i tdG, riducendo a particelle subatomiche le tante idiozie che sono state scritte da fuoriusciti e altri detrattori su tale increscioso tema, i forum degli ex- sono meno propensi a sparar baggianate nei loro salottini virtuali.

Due giorni fa comunque, in uno di questi forum, hanno aperto una discussione sull'opuscolo di cui sopra.


Fonte: un sito di fuoriusciti, altre info in spoiler


Ho notato che nessuno si è filato il 3D per 24h abbondanti, probabilmente perché tutti consapevoli che, dato il loro livello colossale di ignoranza, basta poggiare il dito sulla tastiera per avventurarsi in una pletora di sciocchezze che li mette a rischio di rendersi ridicoli. Invero già il commento introduttivo, di un anonimo che si fa chiamare romagnolo, parte malissimo:


Io mi sono divertito un casino a leggere tutte le migliorie apportate,....per carità tutte giuste e corrette (o quasi) ma se guardate bene....quante cose di quanto esposto veniva negli anni gridato a gran voce dagli apostatacci delle tenebre di fuori?



A parte che non so come si potrebbe trovare 'divertente un casino' l'argomento delle molestie ai minori, c'è qui una stroppola di dimensioni giurassiche, ovvero l'idea per cui le indicazioni della Società sarebbero mutuate da stimoli esterni e addirittura (e proprio per il rispetto dell'argomento trattengo a stento una sonora risata) dalle opinioni degli 'apostatacci'.

Probabilmente costui non si rende conto che non c'è nemmeno un solo punto (nemmeno uno, ripeto) di questo 'vademecum' che rappresenti una novità. E' solo un compendio di posizioni ufficiali che prima erano sparpagliate in vari luoghi della letteratura, pubblica e privata, della WTS, e che ora sono raccolte in un documento singolo. Si tratta di una precisa risposta alla famosa Commissione Australiana sul problema degli abusi sui minori, un'inchiesta che come è noto ha coinvolto decine di diverse organizzazioni australiane, religiose e non, e non solo i tdG. Ecco infatti cosa scriveva la filiale australiana in proposito:


Although not demonstrably a problem for elders in practice, the fact that all of the practices and procedures are not contained in one document was acknowledged as an area for improvement, and Jehovah’s Witnesses are in the process of considering that suggestion. - Royal Commission into Institutional Responses to Child Sexual Abuse – Submissions on behalf of Watchtower Bible and Tract Society of Australia & Others, 9/11/2015, § 5.15



In pratica, i testimoni di Geova hanno riconosciuto che il fatto che la prassi sulla gestione degli abusi non fosse finora raccolta in un unico documento costituiva una effettiva 'area di miglioramento': et voilà, il documento è ora pronto ed è stato reso pubblico sul sito istituzionale del gruppo. Peraltro questa è (a quanto ho avuto modo di vedere) l'unica raccomandazione della Commissione Australiana che il Corpo Direttivo dei testimoni di Geova, nella persona della sua filiale dell'Australia, ha accettato di prendere in carico.

Tornando all'opuscolo sulla gestione ufficiale degli abusi, come dicevo, non c'è nemmeno un solo aspetto in essa contenuto che ne costituirebbe una 'novità' rispetto al passato. Ad esempio, la libertà che le vittime degli abusi hanno di consultare un esperto di igiene mentale l'ho trovata per la prima volta in una circolare del 1988, addirittura trent'anni (!) fa (il grassetto nelle citazioni che seguono è sempre mio):


I membri della famiglia dovrebbero essere incoraggiati a discutere dell'abuso con il medico di famiglia. Quest’ultimo può prescrivere una terapia da parte di un professionista specializzato in problemi di salute mentale - circolare del 29/7/1988 a tutti i corpi degli anziani del Canada.



O ancora: alle vittime non sarà chiesto di affrontare i propri (presunti) aguzzini a tu per tu come passo necessario al procedimento giudiziario, come stupidamente affermato dai fuoriusciti dissidenti. Questa direttiva vale almeno dal 1992, cioè 26 anni fa:


Non sempre è consigliabile che il testimone affronti l’accusato da solo. Per esempio: […] quando il testimone è una vittima del trasgressore, come nei casi di incesto o violenza carnale. - Prestate attenzione a voi stessi e a tutti il gregge, pagina 118



Da notare che gli abusi sui minori sono classificati dai testimoni di Geova appunto come 'violenza carnale': "Chi davvero abusa sessualmente di un minore è uno stupratore e va considerato tale" (Torre di Guardia del 1/11/95, pag. 25-29).

Altra citazione:


Che dire se la persona afflitta decide di fare un’accusa contro qualcuno? Allora due anziani possono informarla che, in armonia con il principio di Matteo 18:15, dovrebbe parlare personalmente all’accusato. Se l’accusatore non è emotivamente in grado di parlargli faccia a faccia, può farlo per telefono o anche per lettera - Torre di Guardia del 1/11/95, pag. 28.



E via discorrendo.

Ma andiamo avanti...


[Modificato da EverLastingLife 12/06/2018 17.35]

______________________________________________________

ELL - forum testimoni di Geova online

Un fuoriuscito dissidente: 'sono una persona gentile, educata e civile'. Lo stesso personaggio (tre volte): i testimoni di Geova sono uno schifo di 'religione' . link.
Ricevute stampabili che riportano i dati di un foglio excelExcel Forumche09/10/2018 23.19 by alfrimpa
Nei TdG non si può criticare ma è dovuta cieca ubbidienza non21/09/2018 13.34 by barnabino
Domanda: Giuseppe fa parte dei 144000?dei16/10/2018 22.11 by Aquila-58
12/06/2018 16.37
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 2.117
TdG
Mai lette tante assurdità in un unico post!!
La corposa analisi scritta in risposta a quel post è zeppa di stupidaggini, travisamenti ed argomentazioni completamente campate per aria.
Due sono i casi: questi non conoscono assolutamente nulla dei TdG oppure quando erano perfino anziani, erano proprio dei due di coppe che in congregazione non ci mettevano una virgola.
La terza ipotesi è che sono in malafede.

O forse sono una fusione di tutti e tre.

Roba da matti.
Prendere delle disgrazie come gli abusi ed usarle col becero obiettivo di gettare fango è semplicemente squallido.
[SM=g2037506]




**************************************************
2 Sam. 22:26-27
Con qualcuno leale agirai con lealtà;
Col potente senza difetto ti comporterai senza difetto; con chi si mantiene puro ti mostrerai puro e con chi è perverso agirai come da sciocco.....
12/06/2018 17.17
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 8.763
Moderatore

Qui c'è una disamina (?? ...) dei punti salienti dell'opuscolo ufficiale: vediamo, per puro diporto, quante irriferibili sciocchezze si possano dichiarare su un argomento tanto complesso quanto serio e delicato.



1 - "La tutela dei minori rappresenta per tutti i Testimoni di Geova una questione della massima rilevanza": NO! è una menzogna! A loro in realtà non interessa neanche minimamente tutelare o proteggere i minori da eventuali abusi. Per l'Organizzazione difendere la propria immagine ed il "buon nome di Geova" ha la priorità su tutto!



Questa è una corbelleria infantile, scritta 'con la pancia' e di nessun valore dialettico, dato che dovresti corroborarla con la documentazione ufficiale. L'Organizzazione ha riconosciuto molte volte l'esistenza del problema fra le sue file, che è ovviamente l'esatto contrario di 'tutelare la propria immagine' ad ogni costo. Ad esempio:

"Per quanto possa essere sconcertante, perfino alcuni che erano preminenti nell’organizzazione di Geova hanno ceduto a pratiche immorali, fra cui omosessualità, scambio delle mogli e molestie sessuali a bambini. Va anche notato che, nello scorso anno, 36.638 persone hanno dovuto essere disassociate dalla congregazione cristiana, la maggior parte per pratiche immorali. – Torre di Guardia del 1/1/86 12, 13."

Quando hanno trattato del problema degli abusi, i testimoni di Geova hanno fatto centinaia di volte riferimento al fatto che la cosa più importante è salvaguardare le vittime nella loro integrità psicofisica. Ne riporto solo un paio:

"Primo, il bambino in questione, ma anche gli altri figli, devono essere protetti da ulteriori molestie. Questo è necessario, a qualsiasi costo. In molti casi si dovrà affrontare la persona accusata di molestia. Ma qualunque cosa sia necessaria, è importante che il bambino (o la bambina) si senta sicuro che il colpevole non potrà più approfittare di lui (o di lei).
Secondo, il bambino ha bisogno di tanto amore e di tanto appoggio morale. I genitori devono far capire molto chiaramente alla piccola vittima che non è colpa sua. Il reato e qualsiasi cosa accada come conseguenza d’esso — perfino se uno stretto parente finisce in prigione — non sono da attribuire al bambino. Anzi, egli avrà bisogno d’essere rassicurato tante volte, affinché ci creda, e creda che anche i genitori ne sono convinti!" - Svegliatevi! del 22/6/85.


"Gli interessi di chi vengono fatti se i bambini tacciono? Non sono forse gli interessi di chi ha commesso l’abuso? In realtà gli studi indicano che negare l’accaduto e soffocare i sentimenti può essere il modo meno efficace per affrontare il trauma dell’abuso. …. Se aveste subìto una terrificante aggressione, vorreste che vi venisse detto di non parlarne? Perché dire una cosa del genere a un bambino? - Svegliatevi!" 8/10/93.



2 - "Gli anziani della congregazione non proteggono dalle autorità chi commette abusi su minori.": E' vero, non lo fanno... ma se gli anziani per qualche motivo non ritengono di dovere disassociare chi commette abusi, i rapporti "affettivi" e "spirituali" con tale individuo rimangono inalterati, anche se le autorità, dopo aver ritenuto colpevole l'accusato, hanno stabilito la detenzione carceraria. Nessuna collaborazione con le autorità

.

Ma non sono proprio gli ex-testimoni di Geova del forum al quale sei iscritto a dire che la disassociazione è crudele, l'ostracismo è disumano, incivile, una violazione dei diritti della persona?



3 - "In tutti i casi di abusi su minori le vittime e i loro genitori hanno il diritto di sporgere denuncia alle autorità.": In realtà non si tratta di diritto, ma si tratta di dovere, poichè ogni abuso costituisce reato penale. (aaah... giusto.. è un diritto che ti concede la Watchtower...). Oltretutto la Watchtower è sempre ligia nel rendere "facoltativa" ogni azione che in realtà sia legalmente e moralmente necessaria.



No caro, non è un dovere: è solo un diritto. Il diritto di denunciare è riconosciuto da tutti i codici di leggi delle nazioni evolute, come - per tua norma e regola - è riconosciuto anche il suo contrario. Ad esempio, ecco cosa afferma il dipartimento della salute del Nuovo Galles (cioè proprio in Australia):

"Alle vittime si dovrebbe concedere il diritto di determinare se rivolgersi alle autorità oppure no, e la loro volontà dovrebbe essere rispettata" - Education Centre Against Violence, NSW Health 201, p.21.

Vi sono un'infinità di motivi per cui la vittima stessa o i suoi genitori potrebbero preferire non rivolgersi alle autorità, ad esempio considera il caso di una madre il cui figlio maggiorenne ha molestato una sola volta una propria sorellina minorenne. Costei potrebbe ovviamente non prendere nemmeno in considerazione l'idea di andare dalla polizia, e non so proprio come si potrebbe condannarla per questa scelta, ma ciò sfugge alla tua perspicacia. Inoltre la denuncia non è nemmeno possibile in certi casi (ad esempio se anche l'abusatore è minorenne e se la differenza di età fra abusatore e vittima è inferiore ad una quantità prefissata di anni).



4 - "Per essere sicuri di ottemperare alle normative vigenti in materia di denuncia degli abusi su minori, quando vengono a conoscenza di un’accusa di questo tipo gli anziani consultano immediatamente la filiale dei Testimoni di Geova":
MENZOGNA!! Non vogliono "ottemperare" un bel niente! Le filiali hanno l'obbligo di nascondere (o distruggere) eventuali prove compromettenti, e difendere a tutti costi l'immagine della Watchtower!



Ma per carità, smetti di dire sciocchezze (o per meglio dire di ripetere a pappagallo quelle che leggi nei forum dei fuoriusciti). Fonte?



5 - "Anche se gli anziani non hanno l’obbligo legale di sporgere denuncia alle autorità, la filiale dei Testimoni di Geova chiederà loro di sporgere denuncia se, nel caso di un minore, sussiste ancora il pericolo di subire abusi o per qualche altra valida ragione.": Non hanno l'obbligo legale? ce l'hanno eccome! Inoltre alla Filiale non importa cosa fa un disassociato, quindi non chiederà nulla... gli anziani hanno il DOVERE, Filiale o non Filiale, di sporgere denuncia, non appena venuti a conoscenza dei fatti! In realtà, dopo aver espulso il trasgressore dalla congregazione, agli anziani non importa un fico secco se costui continua a molestare alle adunanze o "nelle tenebre di fuori", poichè è considerato "persona del mondo".



Ma non dire sciocchezze! In molti paesi (Italia inclusa) gli anziani non hanno nessun dovere di riferire gli abusi alle autorità, essendo riconosciuto anche per i testimoni di Geova il segreto confessionale:

"Non possono essere obbligati a deporre su quanto hanno conosciuto per ragione del proprio ministero, ufficio o professione, salvi i casi in cui hanno l'obbligo di riferirne all'autorità giudiziaria, i ministri di confessioni religiose." - Codice di Procedura Penale, articolo 200, comma 1.

Idem per gli USA:

"L’obbligo di denuncia non si applica alle comunicazioni ricevute in penitenza, ovvero ‘a ciascuna comunicazione, che si intende confidenziale, che include, ma non è limitata a, una confessione sacramentale, fatta ad un membro del clero che, nel corso della disciplina o dell’esercizio della sua chiesa, denominazione o organizzazione, ha l’obbligo di tenere segrete tali comunicazione'" - Child Abuse and Neglect Reporting Act.

Forse ti sfugge che - e mi ripeto - la famiglia stessa potrebbe preferire che non vi sia alcuna denuncia, e dunque gli anziani che, secondo le tue fantasie, dovessero andare difilato dalla polizia a riferire gli abusi finirebbero con l'agire contro l'espressa volontà dei diretti interessati. E' questo che stai proponendo?



6 - "Gli anziani si assicureranno inoltre che i genitori della vittima siano informati dell’accusa di abusi subiti dal minore.": Puo darsi... anche se i genitori non potranno parlarne con altri componenti della congregazione, pena la disassociazione.



Sciocchezze inqualificabili. Fonte? Questi qui sarebbero i siti che fanno 'informazione sui testimoni di Geova', non dimenticatevelo... [SM=g27995] [SM=g27995] [SM=g27995]




8 - "Le congregazioni dei Testimoni di Geova non separano i figli dai genitori per fini educativi o per lo svolgimento di altre attività... le nostre congregazioni non mettono a disposizione né finanziano orfanotrofi": E qui si ribadisce (sottointeso) il concetto della predicazione come attività prioritaria di un figlio minore. Le attività ricreative ed educative sono "sconsigliate" poichè richiedono troppo tempo e riducono il tempo di propaganda a favore dell'Organizzazione.



Non hai capito un tubo. Si esprime semplicemente la verità per cui, mancando fra le iniziative ufficiali dei testimoni di Geova quelle che obbligano i minori a trascorrere lunghi mesi al di fuori della custodia dei propri genitori (come avvviene nel caso dei campeggi scout, per esempio), e dato che spesso queste iniziative, proprio a motivo di tale lontananza, si sono purtroppo rivelate teatro delle molestie, ciò contribuisce a ridurre il rischio delle medesime: plain logic.




9 - "In veste di consiglieri spirituali, cercano di ascoltare con attenzione ed empatia le vittime e di confortarle. Le vittime e le loro famiglie potrebbero decidere di consultare un esperto di salute mentale. Si tratta di una loro decisione.": Gli anziani "cercano"... dubito che possano sostituirsi agli esperti, ma se non dovessero riuscirci le famiglie "potrebbero" consultare un medico. Come si evince dal testo, consultare un medico per aiutare i minori che hanno subito un abuso, è FACOLTATIVO, non viene data alcuna importanza alla questione poichè è preferibile che ci si rivolga agli anziani...



Lana caprina. 'Potrebbero' (è facoltativo, appunto) per la banale ragione che non è detto che vogliano. Vorresti costringere chicchessia a rivolgersi ad un consulente di salute mentale anche contro la sua volontà? Dov'è che vivi, in uno stato di psicopolizia?

Inoltre, donde deduci che esisterebbe un aut-aut, cioè a dire "o" uno si rivolge allo psicologo, "o" agli anziani, come se le due cose si escludessero a vicenda? Dove hai letto questa fesseria inenarrabile? Fonte?



10 - "Gli anziani non chiederanno mai alle vittime di abusi sessuali su minori di esporre l’accusa in presenza del presunto abusante.": Infatti, non lo chiederanno.. lo faranno e basta!



Non dire sciocchezze. Fonte? Le esperienze anonime dei piccoli forum di Internet?



11 - "Se la vittima lo preferisce, l’accusa potrà essere presentata sotto forma di dichiarazione scritta": Sarà poi consegnata alle autorità codesta dichiarazione scritta dalla vittima?



Quesiti da asilo d'infanzia. La vittima può fare ciò che vuole, ma non può essere costretta a farlo (come pretenderebbero i fuoriusciti dissidenti, interessati solo ad una pubblicità negativa contro i tdG) ed è una puntualizzazione necessaria. La vittima può non solo consegnare alle autorità una confessione scritta ma anche un intero dossier e magari un video in 4K ultra-HD con la registrazione degli abusi, se lo ritiene confacente ai propri interessi.



12 - "Gli abusi su minori costituiscono un grave peccato": Credevo fosse anche un grave reato... forse una dimenticanza...



Ti ritieni molto spiritoso, vero?




13 - "...gli anziani esamineranno i fatti alla luce delle Scritture. Si tratta di una procedura puramente religiosa attuata dagli anziani... e che concerne esclusivamente l’appartenenza alla confessione dei Testimoni di Geova": Ma che bugiardi! Nessuna procedura religiosa, in realtà sono dei veri e propri "TRIBUNALI interni"... niente di più anti-scritturale... e illegale!



Non dire sciocchezze. Fonte? Le esperienze anonime, come la tua?



14 - "L’intervento degli anziani in un’accusa di abusi sessuali su minori non sostituisce l’intervento delle autorità": Nella pratica no... ma l'intento è proprio quello!



Cos'è questo, un processo alle intenzioni? Puoi "dimostrare" con prove documentate che nella pratica gli anziani si sostituirebbero all'intervento delle autorità?



15 - "Se si stabilisce che una persona colpevole di abusi sessuali su minori è pentita e continuerà a far parte della congregazione, verranno imposte delle limitazioni alle attività della persona nell’ambito della congregazione": Certo, sarebbe possibile se NON fosse stata fatta denuncia alle autorità... in caso contrario saranno le autorità stesse ad imporre "limitazioni" al colpevole. Tra l'altro, le "limitazioni" non sono a tempo indeterminato.



Non esiste alcuna relazione fra la giurisprudenza interna dei tdG e l'iter giudiziario gestito dalle autorità. Uno potrebbe essere anche assolto in sede di processo, ed essere disassociato dalla congregazione, oppure essere condannato, tornare in libertà (scarcerazione), eppure rimanere disassociato per i testimoni di Geova, e dunque restare interdetto nei rapporti sociali con i propri ex-confratelli. Quanto al tempo indeterminato delle "limitazioni" sugli incarichi di responsabilità, la risposta è che di solito sussistono appunto a tempo indeterminato, ma anche qui non si può generalizzare. Eccoti un caso emblematico:

"Supponiamo ad esempio che molto tempo fa un ragazzo di 16 anni avesse avuto rapporti sessuali con una ragazza di 15 anni consenziente. In dipendenza della giurisdizione dello stato USA in cui viveva quando è accaduto, gli anziani potrebbero essere stati tenuti per legge a segnalare il fatto come un caso di abuso su minore. Ora supponiamo che siano passati 20 anni. Le leggi sulle denunce degli abusi potrebbero essere cambiate; l'uomo potrebbe avere addirittura sposato quella stessa ragazza! Entrambi potrebbero condurre adesso una vita esemplare ed essere persone rispettate. In casi rari come questo, l'uomo potrebbe essere nominato ad una posizione di responsabilità nella congregazione". – Jehovah’s Witnesses Office of Public Information, Position on Child Molestation, 2003



16 - "...gli anziani informeranno i genitori dei minori della congregazione della necessità di tenere sotto controllo i contatti che i propri figli hanno con la persona": COSA!!?? Forse non ho capito bene... o forse si...



Si vede che hai problemi di comprensione del testo: gli anziani possono avvertire i genitori che un certo individuo è un molestatore e dunque faranno bene a tenere lontano da costui i propri bambini. Ora ti è chiaro? Eccoti la fonte:

“Se la filiale stabilisce che un individuo è da considerare un “predatore”, i genitori che hanno figli minorenni dovranno essere avvertiti del pericolo, in modo che possano prendere le misure necessarie per proteggere i propri figli. In casi del genere, e solo dopo aver ricevuto direttive e istruzioni dal Reparto Servizio, due anziani saranno incaricati di fare visita ai genitori con figli minorenni per metterli in guardia”. – circolare dell’1/10/2012 § 13.



17 - "Una persona che ha commesso abusi sessuali su minori non sarà idonea per ricevere alcun privilegio nella congregazione né per ricevere una posizione di responsabilità nella congregazione per molti anni, se mai lo sarà": Sarà cosa? idonea? ma se diviene idoneo come può non essere idoneo? Non riceverà incarichi di responsabilità per molti anni? Ma ne siamo proprio sicuri?



Diciamo che sono abbastanza sicuro che tu abbia, come ripeto, qualche difficoltà di comprensione nella lettura. Per semplificarti il senso della frase, elimino la parte centrale del periodo: "Una persona che ha commesso abusi sessuali su minori non sarà idonea... per molti anni, se mai lo sarà". E' come dire : "Potrei non riuscire a tornare in Italia per molti anni... se mai ci tornerò". Ora è chiaro?



18 - "Questo documento è a disposizione dei componenti della congregazione che lo richiedono.": E' cosa buona e giusta... io avrei scelto di rendere disponibile la Circolare del 1° settembre 2017... ma è solo una mia opinione personale...



Sul cui valore mi riservo ogni giudizio. Cosa leggi nella circolare del 1/9/2017 che andrebbe contro lo spirito di quello che si può evincere in questo opuscolo destinato al pubblico?



Se ritenete che sia in errore o abbia frainteso fatemelo sapere.



Che spasso, ragazzi. Cosa speri di ottenere dai fuoriusciti dissidenti, una analisi oggettiva dei tuoi errori? E' solo ovvio che ti daranno ragione. Probabilmente ignori, carissimo, che i former members dei Nuovi Movimenti Religiosi sono il 'fior fiore' della disinformazione, tanto è vero che gli accademici classificano generalmente i loro scritti, dal punto di vista dell'attendibilità del contenuto, come il peggio del trash. Per i fuoriusciti la veridicità delle affermazioni non è un criterio necessario di ricerca o di speculazione, essi vivono nello sforzo continuo di denigrare la propria ex-confessione di fede, costi quel che costi. Compreso il rischio di proferire cretinerie a raffica con inevitabile seguito di figure barbine. Leggo dalla tua presentazione che non sei mai stato testimone di Geova, se presumi di capire qualcosa dei Testimoni leggendo nei siti / forum degli ex-tdG ti lascio volentieri cullare dalla tua pia illusione. Proprio da queste tue 'spiegazioni' si evince chiaramente, infatti, quali 'risultati' si possono ottenere con questo assurdo metodo di ricerca.
[Modificato da EverLastingLife 13/06/2018 06.27]

______________________________________________________

ELL - forum testimoni di Geova online

Un fuoriuscito dissidente: 'sono una persona gentile, educata e civile'. Lo stesso personaggio (tre volte): i testimoni di Geova sono uno schifo di 'religione' . link.
12/06/2018 17.37
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 8.763
Moderatore
Re:
TeoTerrone, 12/06/2018 16.37:

Mai lette tante assurdità in un unico post!!
La corposa analisi scritta in risposta a quel post è zeppa di stupidaggini, travisamenti ed argomentazioni completamente campate per aria.
Due sono i casi: questi non conoscono assolutamente nulla dei TdG oppure quando erano perfino anziani, erano proprio dei due di coppe che in congregazione non ci mettevano una virgola.
La terza ipotesi è che sono in malafede.

O forse sono una fusione di tutti e tre.

Roba da matti.
Prendere delle disgrazie come gli abusi ed usarle col becero obiettivo di gettare fango è semplicemente squallido.
[SM=g2037506]



Forse esistono ancora degli ingenui, per quanto siano ormai pochissimi sul globo terracqueo, che ritengono possibile maturare delle conoscenze sui testimoni di Geova consultando gli apostati di questi ultimi.


______________________________________________________

ELL - forum testimoni di Geova online

Un fuoriuscito dissidente: 'sono una persona gentile, educata e civile'. Lo stesso personaggio (tre volte): i testimoni di Geova sono uno schifo di 'religione' . link.
12/06/2018 18.31
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 26.365
Città: ANCONA
Età: 60
TdG
Re: Re:
EverLastingLife, 12/06/2018 17.37:



Forse esistono ancora degli ingenui, per quanto siano ormai pochissimi sul globo terracqueo, che ritengono possibile maturare delle conoscenze sui testimoni di Geova consultando gli apostati di questi ultimi.





se non ci fossimo noi di questo forum e di testimonidigeovaonline probabilmente ci sarebbe ancora qualche gonzo che crede alle loro "argomentazioni".

Ho detto: se non ci fossimo noi......ma noi ci siamo e so assolutamente per certo che alcuni fratelli che erano andati a sbirciare in quei tristi lidi, dopo aver letto le loro "argomentazioni" e dopo aver letto le nostre confutazioni, hanno immediatamente capito di che pasta sono fatti gli apostati.

Anche la gente comune legge il nostro forum che confuta pienamente le loro "argomentazioni" (mi sono capitate alcune persone in predicazione....), per cui morale della favola, "cari" apostati, mettetevi il cuore in pace.
I gonzi che vi credono si riducono sempre di più, ammesso e non concesso che ancora ve ne siano...


[SM=g27987]
[Modificato da Aquila-58 12/06/2018 18.33]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
12/06/2018 22.01
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 938
Città: ZAGAROLO
Età: 27
Ewer ti assicuro che gli ingenui che si informano sui siti di fuori usciti sono anche troppi da poter contare .
La vera cosa ridicola è che le persone che si informano da questi quando gli fai notare che sono tutte bufale accade che ti danno del bugiardo come se loro sapessero di piu sulla vita dei tdg in confronto ad un vero tdg [SM=g8930]

Comunque ottimo lavoro.
devo ancora finire di leggere il tuo secondo post ma gia basta e avanza [SM=g8930]
[Modificato da Anthony.Sidra 12/06/2018 22.03]
12/06/2018 23.03
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 8.763
Moderatore


Ancora sciocchezze in libertà (ibid.):




Queste direttive servono a sopperire alle lacune messe in evidenza dalle indagini svolte dagli enti esterni, come la Commissione australiana, che hanno trovato molto carente la politica dei TdG sul modo di gestire gli abusi sui minori.
Nel rapporto conclusivo della suddetta Commissione si legge che «sulla base degli elementi di prova davanti alla Commissione Reale, non riteniamo che le misure cautelari o di protezione disponibili all'interno dell'organizzazione dei Testimoni di Geova siano sufficienti per proteggere un bambino vittima di abuso sessuale o di altri bambini nella comunità in cui il minore è l'unico testimone per l'abuso e l'autore non confessa».



Balle. La 'Royal Commission' non ha, né ha mai avuto, alcuna rilevanza giuridica: tanto meno aveva alcun potere di modificare le procedure interne del Corpo Direttivo sulla gestione degli abusi, come non ce l'ha nessun altro ente governativo, in uno stato di diritto. I governi democratici non entrano mai nella prassi dei gruppi religiosi, a meno che non sia provata al di là di ogni dubbio la sussistenza di anomalie di rilevanza penale.

La 'Royal Commission', al termine naturale del suo lungo ciclo di lavori, si è limitata a proporre questo striminzito elenco di 3 (tre, avete letto bene) raccomandazioni: ripeto, RACCOMANDAZIONI e non 'imposizioni'.


1) No longer shun child victims of sexual abuse.

2) Abandon its application of the two-witness rule in cases involving complaints of sexual abuse.

3) Revise its policies so women are involved in processes related to the investigation and determination of allegations of child sexual abuse.


E cioè nell’ordine: non ostracizzare le giovani vittime di abusi; abbandonare l’applicazione della regola dei due testimoni nei casi di abusi; coinvolgere anche le donne nei procedimenti di investigazione e accertamento di accuse del genere.

TUTTE E TRE queste raccomandazioni sono state respinte dalla WTS, come nel suo pieno diritto.


Nell'ordine, ecco le motivazioni (si possono leggere nel documento Royal Commission into Institutional Responses to Child Sexual Abuse – Submissions on behalf of Watchtower Bible and Tract Society of Australia & Others, 9/11/2015, facilmente reperibile in rete):

1) There appears to be no Term of Reference that requires the Commission to investigate the “shunning” of adults. Nor could, or will such a finding, assist the Commission in making recommendations about what changes ought to be made so as to reduce the incidence of child sexual abuse or to better respond to child sexual abuse, as the so-called “shunning” arises not because of any abuse of a child but because of a decision to reject the beliefs of a faith.

Traduz: "Non sembra esserci alcun termine di riferimento che richieda che la Commissione indaghi sull' "ostracismo" degli adulti. Né una tale conclusione potrebbe aiutare, o aiuterà, la Commissione a formulare raccomandazioni su quali cambiamenti debbano essere apportati al fine di ridurre l'incidenza di abusi sessuali su minori o di reagire ad essi, dato che il cosiddetto "ostracismo" non è determinato dagli abusi sui bambini, ma dalla decisione di rifiutare le credenze di una fede".

2) The evidential requirements laid down in Scripture for establishing sin are not matters that can be “revisited” or “abandoned” by Jehovah’s Witnesses; Moreover, the free exercise of religion protected by s.116 of the Constitution means that a person is free to hold a religious belief and is free to act upon that religious belief in respect of matters of sin without interference from the secular authorities. It would be beyond the scope of the Terms of Reference of the Commission to require a member of a religious faith to “revisit” or “abandon” their beliefs in order to satisfy another person’s idea of what constitutes a “safe” decision.

Traduz.: “I chiari requisiti espressi nelle Scritture per stabilire il peccato non sono materia che possa essere ‘rivisitata’ o ‘abbandonata’ dai testimoni di Geova […] La libera professione della religione tutelata dall’articolo 116 della Costituzione implica che una persona è libera di possedere un credo religioso e di agire sulla base di tale credo nelle questioni che riguardano il peccato senza interferenze da parte delle autorità secolari. Travalicherebbe la sfera di competenza della Commissione il pretendere da un membro di una fede religiosa di ‘rivisitare’ o ‘abbandonare’ le sue credenze per aderire all’idea di qualcun altro di che cosa rappresenti una decisione ‘sicura’".

3) No empirical or credible evidence, suggesting that a decision being made only by men was, or is, necessarily problematic, was placed before the Commission. Male judges (many of whom may be fathers) determine the guilt or innocence of defendants all over the world. No empirical evidence suggesting that men are not intellectually or emotionally equipped to determine the guilt or innocence of someone accused of child abuse was presented to the Commission. No empirical evidence suggesting that women are necessarily better equipped either intellectually or emotionally to do so was presented to the Commission. In the absence of evidence one way or the other, the choice of the gender of the persons involved in the decision-making process is an aspect of the free exercise of religion, which means that a person is entitled to believe and act in accordance with their beliefs, even if those beliefs mean that congregation elders (men) determine a sinner’s guilt.

Traduz.: "Nessuna prova empirica o credibile, che indichi che una decisione presa unicamente da uomini fosse o sia necessariamente problematica, è stata prodotta davanti alla Commissione. Giudici di sesso maschile (molti dei quali potrebbero essere padri) determinano la colpevolezza o l’innocenza degli imputati in tutto il mondo. Nessuna prova empirica che indichi che gli uomini non sarebbero intellettualmente o emotivamente predisposti per determinare la colpevolezza o l’innocenza di qualche individuo accusato di abusi su bambini è stata presentata alla Commissione. Nessuna prova empirica che indichi che le donne sarebbero necessariamente meglio dotate per farlo, sul piano intellettuale o quello emotivo, è stata presentata alla Commissione. In assenza dell’una o dell’altra prova, la scelta del sesso delle persone coinvolte in un processo decisionale è parte della libera professione religiosa, il che significa che una persona ha il diritto di credere e di agire in armonia con le proprie credenze, anche se tali credenze prevedono che degli anziani (uomini) di congregazione determinino la colpevolezza di un peccatore".



Ci sono volute le persone del "mondo di satana" per far loro emanare direttive più adeguate alla protezione dei minori.
Un'implicita ammissione, queste nuove direttive, che le precedenti erano carenti e che i bambini non sono stati sufficientemente tutelati.



Disinformazione pura. Quali sarebbero le direttive 'carenti' che sarebbero state 'migliorate' in questa occasione?

Il semplice fatto che costui debba fare appello ad una 'implicita ammissione' (che non è ovviamente documentabile) prova che non sa che pesci pigliare, non dispone cioè di prove 'esplicite' della sua tesi, e la ragione è evidente: queste prove non esistono. La WTS non ha modificato neppure una delle sue direttive, limitandosi (per la prima volta, ma solo in un documento pubblico) a organizzarle in un unicum peraltro molto semplice, e questa è stata l'unica (l'u-ni-ca) raccomandazione della Commissione Australiana che il Corpo Direttivo ha ritenuto di applicare. Come ripetiamo, nessuno dei punti elencati nel nuovo opuscolo rappresenta alcuna novità o cambiamento rispetto al passato: neppure uno. Sono tutti aspetti già abbondantemente espressi dalla WTS nelle sue direttive ufficiali.

Ad esempio:

Opuscolo: Gli anziani della congregazione non proteggono dalle autorità chi commette abusi su minori.

Già affermato molte volte a partire (come minimo) dal 1963. Ecco ad esempio una chiara asserzione del 1997:

"A seconda della legge del paese dove vive, è probabile che (l’abusatore) debba scontare una condanna al carcere o affrontare altri provvedimenti da parte dello Stato. La congregazione non lo proteggerà da questo". Torre di Guardia 1/1/97, articolo Aborriamo ciò che è malvagio – Che dire di chi molesta i bambini?

Opuscolo: "In tutti i casi di abusi su minori le vittime e i loro genitori hanno il diritto di sporgere denuncia alle autorità. Pertanto la vittima, i genitori o chiunque altro sottoponga agli anziani un’accusa di questo genere dovrà essere informato chiaramente del suo diritto di sporgere denuncia. Gli anziani non criticano chi decide di farlo"

Già affermato innumerevoli volte. Ad esempio, ecco una citazione del 2002:

"Denunciare o meno il fatto alle autorità è una decisione personale che ciascuno dovrebbe prendere individualmente e che non ci saranno sanzioni in congregazione in nessuno dei due casi. Il che significa che nessun anziano criticherà chiunque presenti un’accusa del genere alle autorità" - circolare del 15/02/2002 a tutti i corpi degli anziani.

Opuscolo: Anche se gli anziani non hanno l’obbligo legale di sporgere denuncia alle autorità, la filiale dei Testimoni di Geova chiederà loro di sporgere denuncia se, nel caso di un minore, sussiste ancora il pericolo di subire abusi o per qualche altra valida ragione.

Affermato nel lontano 1988:

"Vi è l'obbligo di sporgere una denuncia quando si hanno motivi ragionevoli e verosimili di ritenere che vi sia un abuso o un rischio sostanziale di abusi e i genitori non sono riusciti a proteggere il bambino. La denuncia deve essere inoltrata immediatamente alle autorità locali per la protezione dei minori" - circolare del 29/7/1988 a tutti i corpi degli anziani.

E via dicendo.



E questo era qualcosa che i cosiddetti apostati dicevano da molti anni.



Dobbiamo ridere?

Gli 'apostati' sono la più infinitesimale delle voci, ovvero l'ultima delle categorie sull'opinione della quale la WTS fonderebbe una eventuale revisione delle procedure. Suppongo che chi scrive queste corbellerie lo sappia perfettamente, e quindi immagino che lo faccia nel disperato tentativo di autoconvincersi (o di convincere i suoi pochissimi lettori) del contrario. I fuoriusciti, in ragione 1) della loro assoluta inconsistenza statistica e 2) della loro natura di fonte d'informazione inattendibile, non hanno alcuna rilevanza sociale o dialettica e la sola idea che il Corpo Direttivo prenderebbe in considerazione le loro sgangherate opinioni fa ridere i sassi.
[Modificato da EverLastingLife 13/06/2018 06.50]

______________________________________________________

ELL - forum testimoni di Geova online

Un fuoriuscito dissidente: 'sono una persona gentile, educata e civile'. Lo stesso personaggio (tre volte): i testimoni di Geova sono uno schifo di 'religione' . link.
12/06/2018 23.12
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 53.205
Moderatore
Siamo alle solite, ci accusano di essere troppo rigidi sulla fornicazione (la pedofilia è fornicazione) e poi di esserlo troppo poco... che si mettano d'accordo una buona volta, nel frattempo paiono incapaci di leggere quello che c'è scritto in quei documanti che, se letti attentamente, farebbero capire come i testimoni di Geova da sempre hanno agito in modo moralmente corretto, perché al di là dei cavilli legali è questo che a noi interessa.

Shalom
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
12/06/2018 23.44
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 8.763
Moderatore



molti dei punti esposti in quella pagina jw.org sono chiari riferimenti a quanto quei cattivacci e menzogneri degli Apostati vanno gridando da anni!!!



Per carità, non farci ridere. Puoi indicarmi in quali punti esatti la WTS avrebbe mutuato delle modifiche alle sue procedure sulla base delle cretinerie che scrivono i fuoriusciti?



Ad esempio che fossse alquanto riprovevole che un abusato minorenne dovesse confermare le accuse davanti allo stesso accusato, l' ho letto un sacco di volte in questi anni sui siti dove si contestava questa prassi....ora finalmente l' hanno accettata!



Ti rendi conto che non sai quello che dici? L'Organizzazione lo afferma come minimo dal 1992 (vedi il primo commento di questa discussione), quando non esisteva neppure il sito dal quale scrivi, il cui gestore era - allora - ancora un tdG. Per non parlare della 'Royal Commission', istituita appena tre anni fa.



Mi ha colpito in primis il fatto che si deve ricorrere all' autorità secolare come suggerito da Paolo in Romani per fronteggiare i reati...poichè l' abuso ad un minore è un reato! Finalmente dico io!



"Finalmente" l'abuso è diventato un reato? Sei indietro di 26 anni (come minimo):

"Tutti nella congregazione cristiana vorranno prendere in considerazione la loro responsabilità personale e morale di avvertire le autorità appropriate nei casi in cui sia stato commesso o esista un rischio che potrebbe essere commesso un reato grave di questo tipo (vedi ks91, pag 138) Nei casi di abusi sui minori tali autorità possono includere il medico di famiglia, i servizi sociali, il NSPCC, o la polizia". - circolare del 30/1/1992 a tutti i corpi degli anziani.

Qui c'è un richiamo a Romani 13, come principio scritturale legato al problema degli abusi, che risale a sedici (16) anni fa:

"La nostra posizione è che le autorità secolari devono giudicare il crimine, mentre gli anziani devono giudicare il peccato. Per scongiurare un fallimento della giustizia ordinaria gli anziani non deve interferire con le indagini secolari sugli abusi sui minori, né ostacolarle o impedirle. Essi devono assicurare che le leggi secolari siano rispettate (Romani 13:1)". - circolare del 14/07/2002 a tutti i corpi degli anziani



chi commette un reato del genere deve imprescindibilmente vedersela con la giustizia secolare



Questa è una tua perniciosa idea, e per fortuna non siamo governati da tipi come te. Come argomentato innumerevoli volte, per moltissimi buoni motivi, la vittima e la sua famiglia potrebbero decidere di non adire le vie legali, e la legge tutela questo diritto esattamente come tutela quello di denunciare gli abusatori.


I tuoi riferimenti a Barbara Anderson (ex-tdG come tanti altri, venerata come 'guru' dai fuoriusciti e illustre sconosciuta per il resto del mondo), il cui parere conta come un "nulla al cubo", sono tutti da ridere, così come lo è il brano che hai quotato: solite esperienze anonime in perfetto former member-style, resoconti unilaterali (forse dovrei dire: allucinazioni) senza riscontro, mai confermate da chicchessia, e senza nemmeno uno straccio di documentazione probatoria chiaramente referenziata. Un cumulo di fesserie.

Per rendere l'idea di quanto valgano nel mondo delle cose serie le opinioni di gente come Barbara Anderson, ti rimando alla causa (per abusi) intestata da Vicki Boer contro la WTS nel 2003. L'avvocato della Boer aveva provato a presentare la Anderson come 'esperto di gestione di abusi' da parte dei testimoni di Geova. Il giudice J.Molloy ha detto, nelle motivazioni della sentenza, che le prove proposte dalla Anderson 'falliscono su tutti i fronti' e le ha qualificate per 'dicerie' (hearsay). (link), [31]-[33].
[Modificato da EverLastingLife 13/06/2018 06.52]

______________________________________________________

ELL - forum testimoni di Geova online

Un fuoriuscito dissidente: 'sono una persona gentile, educata e civile'. Lo stesso personaggio (tre volte): i testimoni di Geova sono uno schifo di 'religione' . link.
Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Nuova Discussione
Rispondi
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 21.59. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2018 FFZ srl - www.freeforumzone.com