printprint
New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page

La profezia che sta spopolando in rete: Entro fine Aprile un terremoto distruggerà una città italiana

Last Update: 4/28/2018 8:34 AM
Author
Print | Email Notification    
4/18/2018 8:15 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,106
Location: ANCONA
Age: 64
TdG
La profezia che sta spopolando in rete: “Entro fine aprile un terremoto distruggerà una città italiana”. Vediamo quando e quale.

Non sarà da crederci, almeno lo si spera, ma riportiamo una profezia che ormai da tempo ha fatto e continua a fare il giro del mondo, secondo la quale, il giorno 28 aprile un terremoto molto intenso potrebbe colpire l’Italia meridionale e “radere al suolo” una città in particolare. Chi prevede tutto questo? Una sedicente profetessa di origini brasiliane, Gustan Luciane Johansson, convinta di parlare con Dio. Con un video pubblicato su Youtube, diventato oramai virale, ha annunciato che entro la fine del mese ci saranno tre fortissime scosse di terremoto, una delle quali colpirà una città Campana, Pozzuoli, con conseguenze molto gravi. Attualmente non c’è niente che lascia pensare a questo, quindi rimane soltanto una profezia, che noi abbiamo voluto riportare.

Profezie a parte, per consultare l’andamento della sismicità basta restare aggiornati sulla nostra pagina “Terremoti in Italia e nel Mondo”, dove è possibile seguire costantemente l’andamento della sismicità in Italia, ma anche al di fuori dei nostri confini.

www.centrometeoitaliano.it/terremoti-e-geofisica/la-profezia-che-sta-spopolando-in-rete-entro-fine-aprile-un-terremoto-distruggera-una-citta-italiana-vediamo-quando-e-qual...

Ciao
anto_netti
Dimmi che canzone vuoi e ti dirò chi sei (quasi)EFPche7/15/2019 7:41 PM by GiuniaPalma
APPUNTAMENTO DEL GIOVEDì: dalle 22 PUB LOCH NESS (portaportese) DMC - Ducati Monster Clubaprile6/26/2019 10:34 AM by Red695
Amanda Knox piange: «Su di me una storia falsa»Ipercaforumuna6/22/2019 12:53 AM by AlcibiadeR
Tentativo di concialiazione tra fede e affettività/sessualità228 pt.7/18/2019 9:00 AM by claudio2018
4/18/2018 9:21 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 30,177
Moderatore
Sette quattordici ventuno ventotto
questa è la conta
del paperotto.

Il paperotto
è andato in cantina
a cercare la regina.

La regina
è andata a Roma
a cercare la corona.

La corona
ce l’ha il re.

A star sotto tocca a te!

(I bambini almeno sono consapevoli che stanno giocando, questi invece si prendono e li prendono sul serio sono infantili per mancata crescita)

4/18/2018 1:55 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,106
Location: ANCONA
Age: 64
TdG
Re:
Giandujotta.50, 18/04/2018 09.21:



(I bambini almeno sono consapevoli che stanno giocando, questi invece si prendono e li prendono sul serio sono infantili per mancata crescita)




Poi ci sono studi geologici dei vari terreni italiani. Ormai tutta l'Italia è mappata in quanto a territori sismici. E in quanto a storia sismica. E' vero che non si è in grado ancora di prevedere i terremoti. Ma si può avere un quadro generale. Per fare alcuni esempi, sappiamo che nel Tirreno e parte della Sicilia abbiamo terremoti di tipo vulcanici. Nella parte appenninica della Calabria e della Sicilia si possono avere terremoti fino ad intensità 7.0 della scala Richter. Salvo eccezioni. Nell'Appennino possiamo avere terremoti fino ad intensità 6.0 - 7.0 della scala Richter. Salvo eccezioni. Nell'Adriatico settentrionale possiamo avere terremoti fino a intensità 5.0 - 6.0 della scala Richter. Nell'Adriatico meridionale terremoti fino ad intensità 6.0 - 7.0 della scala Richter. Nella zona sud alpina orientale terremoti fino a 6.0 - 7.0 della scala Richter.

Questo è il quadro che i terremoti storici hanno evidenziato in Italia. Sembra che non ci siano mai stati terremoti che abbiano raggiunto 8.0 della scala Richter. Mentre è avvenuto a Creta, un terremoto storico di intensità 8.0 della scala Richter.

Comunque un 7.0 è già abbastanza distruttivo. Tale intensità si è verificata in Sicilia a Messina e nella Marsica.

Ciao
anto_netti
[Edited by anto_netti 4/18/2018 1:56 PM]
4/18/2018 2:50 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 30,177
Moderatore
Ma da qui a dire che il giorno X ci sarà un terremoto che dustruggera una città ce ne corre!

4/23/2018 10:41 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,106
Location: ANCONA
Age: 64
TdG
Re:
Giandujotta.50, 18/04/2018 14.50:



Ma da qui a dire che il giorno X ci sarà un terremoto che dustruggera una città ce ne corre!




Infatti! Sono i soliti profeti di sventura. Che se per caso ci azzeccano sperano di diventare popolari. Ma quasi sempre non ci azzeccano e fanno solo una brutta figura. Alcuni di questi ci riprovano di nuovo con altre profezie e ritornano all'attacco.

E che dobbiamo fare? Ormai lo sappiamo e sopportiamo anche questo.

Ciao
anto_netti
4/23/2018 11:56 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 31,803
Location: PINEROLO
Age: 48
TdG
Re: Re:
anto_netti, 23/04/2018 10:41:

Giandujotta.50, 18/04/2018 14.50:



Ma da qui a dire che il giorno X ci sarà un terremoto che dustruggera una città ce ne corre!




Infatti! Sono i soliti profeti di sventura. Che se per caso ci azzeccano sperano di diventare popolari. Ma quasi sempre non ci azzeccano e fanno solo una brutta figura. Alcuni di questi ci riprovano di nuovo con altre profezie e ritornano all'attacco.

E che dobbiamo fare? Ormai lo sappiamo e sopportiamo anche questo.

Ciao
anto_netti



Gli "io l'avevo detto" si sprecano, sia in economia che in profezio-logia.
Dopo, sono capaci tutti, dirlo prima è un po' piu' difficile.

Simon
4/27/2018 8:10 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,106
Location: ANCONA
Age: 64
TdG
Mah! La dimostrazione di quanto le profezie di sventura mettano paura tra la gente. Terremoto in Molise. E subito questo aumenta la paura sulla profezia della distruzione di una città a fine Aprile.

Terremoto in Molise, tra rischio sismico e incubo profezia nelle stesse zone distrutte nel 1456

26 Aprile 2018

di Enrico Chillè

Una scossa di terremoto di intensità medio-forte, fortunatamente avvertita con meno violenza ma anche in un maggior numero di comuni grazie alla profondità dell'ipocentro (31 km), relativamente alta rispetto a quelli del cratere sismico del Centro Italia. Il sisma di ieri mattina, registrato in Molise, non sarebbe direttamente collegato alla sequenza innescatasi col terremoto del 24 agosto 2016, ma è bastato per spaventare, non poco, le popolazioni residenti in un territorio a forte rischio sismico. Anche perché c'è una strana profezia che da giorni sta spaventando i più creduloni nel Sud Italia.

Il presidente dell'Ingv, Paolo Dogoni, è abbastanza scettico sull'ipotesi che il terremoto in Molise sia dovuto all'attivazione di una faglia a causa dell'attività sismodinamica in Centro Italia: «Stiamo monitorando tutte le scosse successive, ma per intensità e profondità dovrebbe trattarsi di un evento completamente estraneo allo sciame partito col terremoto che ha distrutto Amatrice. Per caratteristiche, la scossa di ieri è più simile a quelle registrate negli ultimi mesi in Puglia. Si tratta di un segmento distinto da quello comunemente chiamato Amatrice-Norcia-Visso, con scosse di intensità e frequenza decisamente minori».

La scossa di ieri ha causato il panico tra la popolazione e i sindaci di diversi comuni hanno deciso di tenere chiuse le scuole, mentre molti residenti hanno scelto di passare la notte in auto e non dormire in casa. L'area in cui è avvenuto il terremoto, d'altronde, è da sempre soggetta a rischio sismico anche se la classificazione ufficiale parla di sismicità media, di livello 2. Questi dati potrebbero però essere presto rivisti perché uno studio ha rilevato che nella vicina area del Matese c'è un'attività magmatica sotterranea che potrebbe causare movimenti tellurici anomali e potenti.

Senza dimenticare, e le popolazioni lo sanno bene, i grandi terremoti che distrussero i centri abitati nei secoli passati: il più violento, con una magnitudo stimata pari a 7.1, avvenne il 5 dicembre 1456 e rase al suolo interi paesi tra Molise, Abruzzo e Campania. In quell'occasione, dopo la morte di oltre 20mila persone, alcune zone furono ripopolate con immigrati provenienti dalla Croazia e questo spiega come mai Acquaviva Collecroce, uno dei comuni più vicini all'epicentro della scossa di ieri (studi più approfonditi dell'Ingv, a 24 ore di distanza dal sisma, hanno localizzato con maggior precisione nel comune di Montecilfone), sia uno dei tre centri bilingue italo-croati presenti sul nostro territorio nazionale.
Altri significativi terremoti avvenuti della zona sono quello di magnitudo 6.6 del 26 luglio 1805 e quello di magnitudo 5.7 del 31 ottobre 2002, che causò il crollo della scuola di San Giuliano di Puglia (Campobasso).

Negli ultimi giorni, inoltre, si è diffusa con una certa viralità una profezia allarmante lanciata da una sedicente profetessa brasiliana, Gustan Luciane Johansson, che ha annunciato tre violenti terremoti in tutto il mondo per il prossimo 28 aprile. Secondo quanto annunciato dalla (presunta) veggente, si tratterà di un chiaro messaggio inviato da Dio sulla Terra e uno dei tre devastanti terremoti dovrebbe colpire il Sud Italia, poiché la donna ha parlato di Pozzuoli. Ad ogni modo, si tratta dell'ennesimo, delirante annuncio creato ad hoc per essere diffuso sul web, puntando sui timori di popolazioni che vivono a ridosso di faglie attive in un paese che, come il nostro, ha un elevato rischio sismico da Nord a Sud. La mossa migliore è sempre quella di essere preparati sulla prevenzione sismica, consultando le linee guida della campagna Io non rischio, lanciata dalla Protezione Civile.


www.leggo.it/italia/cronache/terremoto_molise_profezia_26_aprile_2018-3693...

Ciao
anto_netti
4/28/2018 8:29 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,106
Location: ANCONA
Age: 64
TdG
Occhio! Oggi è il giorno della distruzione!

Intanto dalla mezzanotte in poi, fino adesso, non è accaduto niente. Di solito i terremoti colpiscono nel cuore della notte.

Ciao
anto_netti
4/28/2018 8:34 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,106
Location: ANCONA
Age: 64
TdG
Il violento terremoto di Sabato 28 Aprile al Sud Italia, ecco la profezia di Gustan Luciane Johansson su Youtube: “crolleranno Pozzuoli e Napoli, piangerà tutt’Italia”

La profezia sul violento terremoto di Sabato 28 Aprile a Napoli e Pozzuoli: ecco il video shock di Gustan Luciane Johansson

27 Aprile 2018

di Peppe Caridi

Si chiama Gustan Luciane Johansson, è brasiliana e si auto-definisce “Pastora di Dio”: in un video su Youtube ha annunciato con una profezia di aver avuto delle confidenze dal Signore su un violento terremoto che Sabato 28 Aprile 2018 distruggerebbe Pozzuoli e Napoli, facendo piangere l’Italia intera. La clamorosa baggianata sta facendo il giro del web e il terremoto di ieri sul Vesuvio avvertito in modo particolare a Portici e Sant’Anastasia, ha alimentato in tutta l’area partenopea ulteriori timori rispetto a un’imminente catastrofe.

Soltanto ascoltando integralmente il video ci si può rendere conto della credibilità (sottozero) di questa “profezia”. Non c’è neanche bisogno di entrare nel merito dell’approccio scientifico per la prevedibilità dei terremoti. Sappiamo bene quali sono le zone a rischio, ma altrettanto bene sappiamo che oggi non è possibile sapere quando un sisma si verificherà. Gustan Luciane Johansson, però, riesce a prendere in giro milioni di persone e conquista popolarità nel nostro Paese. Ecco il suo annuncio:


www.meteoweb.eu/2018/04/gustan-luciane-johansson-terremoto-pozzuoli/...

Ciao
anto_netti
Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 1:57 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com