printprint
Nuova Discussione
Rispondi
 

....: Scrittura del Giorno :....

Ultimo Aggiornamento: 31/12/2018 08.04
Autore
Stampa | Notifica email    
09/11/2018 13.25
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 4.724
Età: 39
[SM=g27995]

Beh
Ma se questo 3d è aperto alla scrittura
Pensavo fosse per questa ragione.
Ho pensato anche che in questa sede le riflessioni non venissero “””inquinate””” come è successo di la....

Scusate per l’idea

[SM=g1871112]
Confusione riguardo credenze su Dio100 pt.16/01/2019 23.34 by Seabiscuit
AUSTRALIAN OPEN 2019TUTTO TENNIS FORUM93 pt.16/01/2019 22.01 by Iceman.88
Elisa IsoardiTELEGIORNALISTE FANS FORU...26 pt.16/01/2019 19.34 by D.Raimondi
10/11/2018 07.45
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 29.374
Moderatore
Igua, per favore cerchiamo di capire lo spirito di questa cartella che è libera in scrittura ma per commenti alla scrittura del giorno, come si fa in famiglia quando insieme si commenta la scrittura. Brevi, concisi, edificanti.
Porre domande invece è aprire una discussione sul tema.
Se la scrittura del giorno ti ha suscitato un argomento che ritieni importante, apri una discussione in forum.
Se invece ti suscita una riflessione che può edificare la fede di tutti, scrivilo qui.

Grazie per la collaborazione.

[SM=g27985]
10/11/2018 08.01
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 3.363
TdG
Sabato 10 novembre
O Uditore di preghiera, sì, a te verranno persone di ogni carne. In quanto alle nostre trasgressioni, tu stesso le coprirai (Sal. 65:2, 3)
Molte persone pregano per sentirsi meglio, ma non sono davvero convinte che Dio le ascolti. Per questo motivo hanno bisogno di sapere che Geova è l’“Uditore di preghiera”. Gesù disse ai suoi discepoli: “Se chiederete al Padre qualche cosa egli ve la darà nel mio nome” (Giov. 16:23). L’espressione “qualche cosa” ovviamente si riferisce a richieste che sono in armonia con la volontà di Geova. Giovanni infatti spiega: “Questa è la fiducia che abbiamo verso di lui, che qualunque cosa chiediamo secondo la sua volontà, egli ci ascolta” (1 Giov. 5:14). È bello insegnare alle persone che la preghiera, più che un semplice supporto psicologico, è uno straordinario mezzo per avvicinarsi “al trono dell’immeritata benignità” di Geova (Ebr. 4:16). Insegnando ad altri a rivolgersi in preghiera alla Persona giusta, nel modo giusto e per le cose giuste, possiamo aiutarli ad avvicinarsi a Geova e a trovare conforto nei momenti difficili (Sal. 4:1; 145:18). w16.07 4:11, 12
____________________

forum Testimoni di Geova
10/11/2018 11.19
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 4.724
Età: 39
Re:
Giandujotta.50, 10.11.2018 07:45:

Igua, per favore cerchiamo di capire lo spirito di questa cartella che è libera in scrittura ma per commenti alla scrittura del giorno, come si fa in famiglia quando insieme si commenta la scrittura. Brevi, concisi, edificanti.
Porre domande invece è aprire una discussione sul tema.
Se la scrittura del giorno ti ha suscitato un argomento che ritieni importante, apri una discussione in forum.
Se invece ti suscita una riflessione che può edificare la fede di tutti, scrivilo qui.

Grazie per la collaborazione.

[SM=g27985]




Cara Giandujotta

lo spirito l'ho capito


Caro Claudio,

forse si può scrivere le nostre riflessioni sulla Scrittura del giorno proprio nel 3D dedicato?



la mia, come quella di Claudio, è una riflessione, un commento alla scrittura del giorno, breve e conciso, edificante. Anche se vedi un punto interrogativo, non farti ingannare, non è una domanda da aprire una discussione!

trovo importante che si scrivano le nostre riflessioni sulla Scrittura del giorno,
che gli utenti si trovino incoraggiati a contribuire, edificare tutti.
L'iniziativa di Claudio è notevole, e va incoraggiata, non ostacolata!

sarebbe opportuno, per favore, se vi mettete d'accordo fra voi moderatori. [SM=g28002]
in modo da sapere dove scrivere brevi riflessioni concise sulla Scrittura del giorno: qui o in un apposito 3D
grazie!!



[SM=g1871112]
10/11/2018 11.42
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 29.374
Moderatore
rispondo qui poi fra qualche giorno cancello questi post che con la scrittura del giorno c'entrano come i cavoli a merenda...
non per nulla nel regolamento è scritto che le osservazioni allo staff vanno fatte con mail.

allora...
i moderatori intervenuti qui hanno tutti il medesimo pensiero, non trasformare questa cartella in una lunga discussione su una singola scrittura del giorno...
tra l'altro, ogni 24h viene rinnovata, per cui ci si potrebbe trovare a discutere su una scrittura di 3-4-5- e piu giorni prima...
sembrava ovvio non dover entrare cosi specificatamente nel merito del perchè della limitazione

chiaro che Sea ed io abbiamo modi diversi di esprimerci ma il suo messaggio era chiaro...

comunque....
ora credo che il pensiero dello staff (tutto) sia abbastanza chiaro....
commenti in giornata per edificare la fede dei fratelli che leggono qui la scrittura del giorno...poi se si vuole discutere di un aspetto particolare che potrebbe comportare l'intervento di piu lettori su un arco di tempo superiore al giorno della scrittura, si può aprire una discussione in forum...

apriamo in scrittura persino agli anonimi a volte non proprio educatissimi e volete che non permettiamo di discutere di una scrittura in forum?

spero di essere stata piu chiara questa volta e di aver soddisfatto in risposta all'istanza di Igua,

buona scrittura del giorno a tutti...specie ad Argo che da anni ce la offre qui nella veste grafica che tutti conosciamo

11/11/2018 07.38
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 3.363
TdG
Domenica 11 novembre
I tuoi leali ti benediranno. Discorreranno della gloria del tuo regno, e parleranno della tua potenza, per far conoscere ai figli degli uomini la gloria dello splendore del tuo regno (Sal. 145:10-12)
Queste parole esprimono certamente i sentimenti di tutti i leali servitori di Geova. Ma che dire se una malattia o l’età che avanza limita in qualche modo quello che possiamo fare nel ministero? Non dimentichiamo mai che quando parliamo della buona notizia alle persone che ci danno assistenza e ad altri, rendiamo gloria al nostro meraviglioso Dio. Anche chi è in prigione a causa della propria fede probabilmente farà il possibile per parlare della verità quando le circostanze glielo permettono, e questo rallegra il cuore di Geova (Prov. 27:11). Lo stesso si può dire di chi vive in una famiglia divisa sotto il profilo religioso ma si attiene comunque al proprio programma di attività spirituali (1 Piet. 3:1-4). Non c’è dubbio che possiamo lodare Geova e progredire a livello spirituale anche se stiamo affrontando situazioni difficili. Geova di sicuro ci benedirà mentre portiamo le preziose verità bibliche a chi ha bisogno di speranza. w16.08 3:19, 20
____________________

forum Testimoni di Geova
12/11/2018 07.04
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 3.363
TdG
Lunedì 12 novembre
Le mogli siano sottomesse ai loro mariti come al Signore, perché il marito è capo della moglie come anche il Cristo è capo della congregazione (Efes. 5:22, 23)
Questa disposizione non rende la moglie inferiore al marito. Al contrario, ubbidire a questo comando la aiuta ad assolvere le responsabilità che Dio aveva in mente per le mogli quando disse: “Non è bene che l’uomo [Adamo] stia solo. Gli farò un aiuto, come suo complemento” (Gen. 2:18). Se il marito esercita la propria autorità con amore a imitazione di Cristo, il “capo della congregazione”, la moglie prova un senso di sicurezza ed è felice di rispettarlo, sostenerlo ed essergli sottomessa. Per imitare l’esempio di Gesù i suoi seguaci devono amarsi l’un l’altro proprio come li amò lui (Giov. 13:34, 35; 15:12, 13; Efes. 5:25). Di conseguenza due coniugi cristiani dovrebbero amarsi così tanto da essere disposti a morire l’uno per l’altro, se necessario. w16.08 2:3, 4
____________________

forum Testimoni di Geova
13/11/2018 07.34
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 3.363
TdG
Martedì 13 novembre
Com’è buona una parola al tempo giusto! (Prov. 15:23)
Le nostre parole incoraggianti possono avere un profondo effetto sugli altri e aiutarli a servire Geova più pienamente. Non dovremmo quindi dimenticare che i nostri commenti edificanti alle adunanze possono influire profondamente su chi ci ascolta. Grazie al sostegno di Geova, Neemia e gli altri ebrei rafforzarono le proprie mani e completarono la ricostruzione delle mura di Gerusalemme in soli 52 giorni (Nee. 2:18; 6:15, 16). Neemia non si limitò a dirigere i lavori, ma vi partecipò in prima persona (Nee. 5:16). Imitando il suo esempio, oggi molti anziani partecipano a progetti di costruzione o alla pulizia e alla manutenzione della Sala del Regno della zona. Svolgendo sia l’opera di predicazione insieme agli altri proclamatori sia l’opera pastorale, questi anziani rafforzano le “mani deboli” di chi ha il “cuore ansioso” (Isa. 35:3, 4). w16.09 1:15, 16
____________________

forum Testimoni di Geova
14/11/2018 07.09
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 3.363
TdG
Mercoledì 14 novembre
L’amore non si comporta indecentemente, non cerca i propri interessi (1 Cor. 13:4, 5)
I servitori di Dio si sforzano di seguire questa esortazione biblica: “Fate morire perciò le membra del vostro corpo che sono sulla terra rispetto a fornicazione, impurità, appetito sessuale” (Col. 3:2, 5). Non vorremmo che a causa nostra i fratelli e le sorelle trovassero più difficile seguire questo consiglio. Alcuni nostri compagni di fede che hanno abbandonato uno stile di vita immorale forse stanno ancora combattendo contro alcune tendenze peccaminose (1 Cor. 6:9, 10). Non vogliamo in nessun modo rendere la loro battaglia più impegnativa! Con il nostro modo di vestire dovremmo invece contribuire a rendere la congregazione un luogo moralmente puro. È vero che siamo liberi di decidere cosa indossare, ma abbiamo anche una responsabilità nei confronti dei nostri compagni di fede. Se scegliamo un abbigliamento appropriato, sarà più facile per loro pensare, parlare e agire in armonia con le norme divine di santità, e rimanere puri (1 Piet. 1:15, 16). w16.09 3:9, 10
____________________

forum Testimoni di Geova
15/11/2018 07.14
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 3.363
TdG
Giovedì 15 novembre
Giovani e anche vergini lodino il nome di Geova (Sal. 148:12, 13)
“Noi crediamo in Geova, ma questo non significa automaticamente che anche i nostri figli ci credano”, hanno detto due genitori della Francia. “La fede non si eredita geneticamente. I figli la sviluppano un po’ alla volta”. Un fratello dell’Australia ha scritto: “Aiutare un figlio a crescere nella fede è probabilmente la sfida più grande che si possa affrontare. [...] Forse credi di aver risposto in modo esauriente a una domanda solo per scoprire che tuo figlio dopo un po’ ti chiede ancora la stessa cosa! Le risposte che oggi soddisfano la curiosità di un figlio potrebbero non bastare domani. Potrebbe essere necessario tornare regolarmente su alcuni argomenti”. Se siete genitori, forse vi capita di non sentirvi all’altezza della responsabilità di insegnare ai vostri figli affinché sviluppino la loro fede. In effetti, se si affidasse solo alla propria sapienza, nessun genitore potrebbe riuscire in questo compito (Ger. 10:23). Ma potete avere buoni risultati se ricercate la guida di Dio. w16.09 5:1, 2
____________________

forum Testimoni di Geova
16/11/2018 07.14
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 3.363
TdG
Venerdì 16 novembre
Non trattenere il bene da quelli cui è dovuto (Prov. 3:27)
Chi si trasferisce in un altro paese si trova di fronte alla sfida di doversi adattare alla nuova cultura. Rut ci ha lasciato un eccellente esempio al riguardo. Prima di tutto dimostrò rispetto per le usanze del paese chiedendo il permesso di spigolare (Rut 2:7). Non diede per scontato questo diritto, come se gli altri le dovessero qualcosa. Inoltre, fu pronta a esprimere gratitudine per la benignità che le veniva mostrata (Rut 2:13). Quando si manifesta un simile atteggiamento è più facile guadagnarsi il rispetto degli abitanti del posto e dei compagni di fede. Siamo felici che nella sua immeritata benignità Geova abbia dato l’opportunità a persone di tutto il mondo di udire la buona notizia. Nel loro paese di origine alcuni forse non avrebbero potuto studiare la Bibbia o frequentare liberamente i servitori di Geova. Ma ora che ne hanno la possibilità, dovremmo aiutare queste persone a non sentirsi come degli estranei tra di noi. w16.10 1:17-19
____________________

forum Testimoni di Geova
17/11/2018 07.30
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 3.363
TdG
Sabato 17 novembre
Per la gioia che gli fu posta dinanzi egli sopportò il palo di tortura (Ebr. 12:2)

Ai nostri giorni milioni di adoratori di Dio stanno seguendo l’esempio di Gesù: rimangono concentrati sulla loro speranza e non permettono alle prove di indebolire la loro fede. Pensiamo all’esempio di Rudolf Graichen, che nacque in Germania nel 1925. Rudolf ricordava i quadri appesi in casa sua che rappresentavano scene bibliche. “In uno si vedevano il lupo e l’agnello, il capretto e il leopardo, il vitello e il leone: tutti in pace, condotti da un bambino piccolo”, scrisse Rudolf. “Quelle immagini sono rimaste scolpite nella mia memoria” (Isa. 11:6-9). Nonostante la dura persecuzione subita per anni, prima da parte della Gestapo, la polizia nazista, e poi da parte della Stasi, la polizia segreta della Germania Orientale comunista, Rudolf mantenne sempre una forte fede nella promessa relativa al paradiso sulla terra. Rudolf affrontò anche altre difficili prove: perse la madre, che morì di tifo nel campo di concentramento di Ravensbrück, e venne a sapere che il padre, indebolitosi spiritualmente, aveva rinunciato alla sua fede. w16.10 3:12-14
____________________

forum Testimoni di Geova
18/11/2018 08.11
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 3.363
TdG
Domenica 18 novembre
Quando riceveste la parola di Dio, l’accettaste quale veracemente è, come parola di Dio (1 Tess. 2:13)
I servitori di Geova apprezzano molto il Libro di Dio, la sacra Bibbia. Dato che siamo imperfetti, di tanto in tanto tutti abbiamo bisogno di consigli basati sulle Scritture. Come reagiamo? Prendiamo il caso di Evodia e Sintiche, due donne cristiane del I secolo unte con lo spirito. Tra di loro sorsero seri contrasti. I problemi esistenti tra Evodia e Sintiche avrebbero potuto rovinare la pace dell’intera congregazione. La Bibbia non dice come sia andata a finire la storia, ma probabilmente queste due sorelle accettarono l’amorevole consiglio dell’apostolo Paolo (Filip. 4:2, 3). Anche oggi tra i servitori di Geova possono sorgere contrasti simili. Tuttavia questi problemi si possono risolvere o addirittura evitare del tutto seguendo i consigli della Bibbia. Se apprezziamo davvero la Parola di Dio, cercheremo di seguire nella nostra vita le istruzioni che ci fornisce (Sal. 27:11). w16.11 3:1-3
____________________

forum Testimoni di Geova
19/11/2018 00.04
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 3.363
TdG
Lunedì 19 novembre
Ti sei mostrato scoraggiato nel giorno dell’angustia? La tua potenza sarà scarsa (Prov. 24:10)
Tutti abbiamo bisogno di incoraggiamento. Questo vale specialmente per i bambini. Infatti Timothy Evans, un educatore, spiega: “Un bambino [...] ha bisogno di incoraggiamento come una pianta dell’acqua. [...] L’incoraggiamento fa sentire il bambino utile e apprezzato”. Purtroppo però viviamo in tempi difficili. Molti sono egoisti, non dimostrano affetto e non danno incoraggiamento (2 Tim. 3:1-5). Satana il Diavolo vuole scoraggiarci perché sa benissimo che se riuscisse nel suo intento ci indeboliremmo, soprattutto a livello spirituale. Nel tentativo di scoraggiare il giusto Giobbe, Satana si servì di eventi tragici e false accuse, ma quella crudele strategia non ebbe successo (Giob. 2:3; 22:3; 27:5). Possiamo combattere contro le opere del Diavolo essendo incoraggianti nei confronti dei componenti della nostra famiglia e della congregazione. Questo contribuirà a rendere la nostra casa e la Sala del Regno luoghi in cui ci sentiamo felici e al sicuro. w16.11 1:4, 6
____________________

forum Testimoni di Geova
20/11/2018 00.02
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 3.363
TdG
Martedì 20 novembre
[Dio] vi ha chiamati dalle tenebre alla sua meravigliosa luce (1 Piet. 2:9)
All’inizio del XVI secolo alcuni uomini coraggiosi iniziarono a tradurre la Parola di Dio nelle lingue parlate dal popolo. Avendone finalmente la possibilità, le persone iniziarono a leggere la Bibbia e a chiedersi: “Nella Parola di Dio, dove si parla del purgatorio, delle messe a pagamento per i defunti, di papi e cardinali?” Per la Chiesa era un vero oltraggio: come osava la gente comune porre simili domande agli ecclesiastici? Così passò al contrattacco. Uomini e donne furono condannati come eretici perché rigettavano gli insegnamenti della Chiesa. La Chiesa emetteva la sentenza di morte, lo Stato la eseguiva. L’obiettivo era quello di dissuadere le persone dal leggere la Bibbia e dal fare domande. Anche se in molti casi questa tattica ebbe successo, ci furono alcune persone coraggiose che non si lasciarono intimorire da Babilonia la Grande. Avevano iniziato a conoscere la Parola di Dio e non volevano di certo smettere. w16.11 4:13
____________________

forum Testimoni di Geova
21/11/2018 07.44
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 3.363
TdG
Mercoledì 21 novembre
Il testimone fedele è quello che non dirà menzogne (Prov. 14:5)
L’onestà è una qualità fondamentale per ogni cristiano (Efes. 4:25). Sappiamo che Satana è il “padre della menzogna” e che Anania e sua moglie persero la vita perché mentirono. Non vorremmo mai essere come loro, e per questo non diciamo menzogne (Giov. 8:44; Atti 5:1-11). Ma essere onesti implica qualcosa di più. Il nostro atteggiamento dovrebbe riflettere la profonda gratitudine che proviamo per l’immeritata benignità di Dio. Mentire significa dire qualcosa di falso. Per Geova, però, non è sufficiente che i suoi servitori evitino di dire bugie vere e proprie. Agli israeliti Dio comandò: “Voi vi dovete mostrare santi, perché io, Geova vostro Dio, sono santo”. Poi elencò alcuni modi in cui potevano mostrare di essere santi. Fra le altre cose, disse: “Non dovete rubare e non dovete ingannare, e non dovete agire falsamente ciascuno col suo compagno” (Lev. 19:2, 11). Purtroppo una persona che si impegna a non dire bugie vere e proprie potrebbe comunque ingannare altri, ‘agendo falsamente’ nei loro confronti. w16.12 1:17, 18
____________________

forum Testimoni di Geova
21/11/2018 08.47
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 4.724
Età: 39
Re:
Argo.50, 21.11.2018 07:44:

Mercoledì 21 novembre

w16.12 1:17, 18




Mia riflessione
22/11/2018 07.16
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 3.363
TdG
Giovedì 22 novembre
La pace di Dio che sorpassa ogni pensiero custodirà i vostri cuori e le vostre facoltà mentali mediante Cristo Gesù (Filip. 4:7)
La Bibbia riporta le parole e gli insegnamenti di Gesù, che furono di vero conforto e ristoro per i suoi ascoltatori. Molte persone amavano stare con lui perché riusciva a calmare chi era turbato, rafforzava i deboli e consolava chi era depresso (Matt. 11:28-30). Gesù mostrava considerazione per i bisogni spirituali, emotivi e fisici delle persone (Mar. 6:30-32). La promessa di Gesù di sostenere i suoi seguaci non era valida solo per gli apostoli, che viaggiavano con lui, ma lo è anche per noi oggi, sebbene non siamo fisicamente in sua compagnia. Ora che è Re in cielo, Gesù continua a mostrare empatia; può “venire in aiuto” di ognuno di noi e darci “aiuto al tempo opportuno” quando siamo in preda all’ansia. Può aiutarci ad affrontare situazioni difficili e può infondere in noi speranza e coraggio (Ebr. 2:17, 18; 4:16). w16.12 3:4, 6
____________________

forum Testimoni di Geova
23/11/2018 00.03
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 3.363
TdG
Venerdì 23 novembre
La fine di ogni carne è giunta dinanzi a me (Gen. 6:13)
Noè visse in un mondo caratterizzato da violenza e immoralità (Gen. 6:4, 9-12). Nonostante predicasse fedelmente il messaggio di avvertimento di Geova, non poteva costringere le persone malvage ad accettarlo, né poteva anticipare in alcun modo l’inizio del Diluvio. Doveva confidare nel fatto che Geova avrebbe mantenuto la promessa di porre fine alla malvagità e che l’avrebbe fatto proprio al momento giusto (Gen. 6:17). Anche noi viviamo in un mondo pieno di malvagità e sappiamo che Geova ha promesso di distruggerlo (1 Giov. 2:17). Fino a quel momento, comunque, non possiamo costringere le persone ad accettare la “buona notizia del regno” e non possiamo fare nulla per anticipare l’inizio della “grande tribolazione” (Matt. 24:14, 21). Come Noè, dobbiamo coltivare una forte fede, fiduciosi che Dio interverrà presto (Sal. 37:10, 11). Siamo convinti che Geova non permetterà a questo mondo malvagio di esistere neanche un giorno in più rispetto a quanto necessario per l’adempimento del suo proposito (Abac. 2:3). w17.01 1:5-7
____________________

forum Testimoni di Geova
24/11/2018 06.46
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 3.363
TdG
Sabato 24 novembre
Io, Geova, sono Colui che ti insegna per il tuo beneficio, Colui che ti fa calcare la via per la quale devi camminare (Isa. 48:17)
Oggi tante persone usano la loro libertà di scelta in modo errato, addirittura per fare del male ad altri. Proprio come profetizzato nella Bibbia, negli “ultimi giorni” gli uomini sarebbero stati “ingrati” (2 Tim. 3:1, 2). Non vorremmo mai usare in modo sbagliato il libero arbitrio né darlo per scontato. Ma come possiamo evitare di usare male questo prezioso dono di Geova? Tutti noi siamo liberi di fare delle scelte per quanto riguarda abbigliamento e aspetto in generale, amicizie e divertimenti. Tuttavia, se scegliessimo di divenire schiavi dei nostri desideri carnali o se seguissimo le mode e le tendenze deplorevoli del mondo, la libertà che abbiamo potrebbe diventare un pretesto per fare ciò che è male (1 Piet. 2:16). Invece di usare la nostra libertà “come un’occasione per la carne”, vogliamo essere decisi a fare scelte in armonia con questa esortazione: “Fate ogni cosa alla gloria di Dio” (Gal. 5:13; 1 Cor. 10:31). w17.01 2:12-14
____________________

forum Testimoni di Geova
Nuova Discussione
Rispondi

Home Forum | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 02.19. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com