printprint
New Thread
Reply
 

Cosa può fare un cristiano che non riesce a trovare un coniuge adatto?

Last Update: 3/24/2020 6:11 PM
Author
Print | Email Notification    
3/3/2020 1:00 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 273
Age: 42
Re: Re:
1107, 14/02/2020 12:36:



E' meglio sposarsi, cosi si ha la tutela legale




Cosa intendete voi per single? Single non significa persona non sposata, significa persona che non ha, al momento, nessuna relazione sentimentale, un termine che non e' affatto uguale ai termini celibe/nubile. Le relazioni dovrebbero basarsi principalmente sull'amore e non sulle tutele legali. Mettiamo il caso che un uomo o una donna trovi qualcuno che e' benestante,in questo caso si diventa egoisti, ci si vuole sposare per potarli via i soldi.
3/3/2020 1:10 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 62,039
Moderatore

Le relazioni dovrebbero basarsi principalmente sull'amore e non sulle tutele legali



Ma sai... come dice la Carmen: "L'amour est un oiseau rebelle". Le tutele legali servono a riportarlo alla dimensione della famiglia e del diritto, piuttosto che a quello dei sentimenti, spesso passeggeri e confusi. Chi ama veramente, e non solo perché è infattuato o gli pizzica il pisello, non ha problemi a prendersi delle responsabilità anche legali verso l'altra persona e verso la relazione.


Mettiamo il caso che un uomo o una donna trovi qualcuno che e' benestante,in questo caso si diventa egoisti, ci si vuole sposare per potarli via i soldi



E con questo? Pensi che con la convivenza o "una botta e via" questo genere di persona non porti via al grullo di turno anche più denaro, se è abbastanza abile ed egoista? Conosco molti amici rovinati dalle amanti più che dalle mogli a cui hanno messo le corna...

Comunque, come detto, non è che devi convicere a noi... questa discussione non ha capo né coda perché sono decisioni personali, se a te sta bene così comportati di conseguenza, non capisco perché ci vieni a cercare, vuoi che ti diamo ragione? Non so, cosa cerchi qui?

Shalom

[Edited by barnabino 3/3/2020 1:15 PM]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
3/8/2020 7:11 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 30
Age: 29
Re:
barnabino, 03/03/2020 13:10:


Le relazioni dovrebbero basarsi principalmente sull'amore e non sulle tutele legali



Ma sai... come dice la Carmen: "L'amour est un oiseau rebelle". Le tutele legali servono a riportarlo alla dimensione della famiglia e del diritto, piuttosto che a quello dei sentimenti, spesso passeggeri e confusi. Chi ama veramente, e non solo perché è infattuato o gli pizzica il pisello, non ha problemi a prendersi delle responsabilità anche legali verso l'altra persona e verso la relazione.


Mettiamo il caso che un uomo o una donna trovi qualcuno che e' benestante,in questo caso si diventa egoisti, ci si vuole sposare per potarli via i soldi



E con questo? Pensi che con la convivenza o "una botta e via" questo genere di persona non porti via al grullo di turno anche più denaro, se è abbastanza abile ed egoista? Conosco molti amici rovinati dalle amanti più che dalle mogli a cui hanno messo le corna...

io guardo spesso forum su canale 5, non so se voi lo guardate, ho visto molti casi di donne che chiedono agli ex-mariti un assegno di mantenimento abbastanza cospicuo, la casa e questo rimane in "braghe di tela", ( sempre che le storie siano vere, cmq sono convinta che una parte di verita' nelle cause ci sia).
Comunque, come detto, non è che devi convicere a noi... questa discussione non ha capo né coda perché sono decisioni personali, se a te sta bene così comportati di conseguenza, non capisco perché ci vieni a cercare, vuoi che ti diamo ragione? Non so, cosa cerchi qui?

Shalom





3/8/2020 7:27 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 273
Age: 42
Re: Re:
stefania2020, 08/03/2020 19:11:






Volevo solo provocare per rilassarmi un po', non mi interessa il discorso di essere benestanti.

3/8/2020 7:30 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 273
Age: 42
Re:
barnabino, 03/03/2020 13:10:


Le relazioni dovrebbero basarsi principalmente sull'amore e non sulle tutele legali



Ma sai... come dice la Carmen: "L'amour est un oiseau rebelle". Le tutele legali servono a riportarlo alla dimensione della famiglia e del diritto, piuttosto che a quello dei sentimenti, spesso passeggeri e confusi. Chi ama veramente, e non solo perché è infattuato o gli pizzica il pisello, non ha problemi a prendersi delle responsabilità anche legali verso l'altra persona e verso la relazione.


Mettiamo il caso che un uomo o una donna trovi qualcuno che e' benestante,in questo caso si diventa egoisti, ci si vuole sposare per potarli via i soldi



E con questo? Pensi che con la convivenza o "una botta e via" questo genere di persona non porti via al grullo di turno anche più denaro, se è abbastanza abile ed egoista? Conosco molti amici rovinati dalle amanti più che dalle mogli a cui hanno messo le corna...

Comunque, come detto, non è che devi convicere a noi... questa discussione non ha capo né coda perché sono decisioni personali, se a te sta bene così comportati di conseguenza, non capisco perché ci vieni a cercare, vuoi che ti diamo ragione? Non so, cosa cerchi qui?

Shalom





Non sono mai stata e mai lo saro' una di una botta e via, non sono d'accordo su questo.
3/8/2020 7:33 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 273
Age: 42
Re: Re:
stefania2020, 08/03/2020 19:11:







ciao stefania come stai? Grazie delle tue risposte su questo forum.
3/8/2020 7:39 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 62,039
Moderatore

Non sono mai stata e mai lo saro' una di una botta e via, non sono d'accordo su questo.



Non si capisce perché la prendi sul personale, qui facciamo discussioni in generale e per molti significa anche quello, specialmente uomini senza scrupoli.

Ma ripeto, che senso ha questa discussione? Noi non veniamo certo a giudicare quello che fai tu o altri nelle loro relazioni personali, nessuno ti impedisce di fare quello che vuoi, dunque perché insisti tanto? Quale sarebbe allora il problema se noi ci comportiamo diversamente da te ed altri?

Shalom
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
3/24/2020 12:23 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 273
Age: 42
Glorietta89, 25/07/2017 21:05:

Un articolo che ho trovato molto interessante è questo:

Sposarsi “solo nel Signore”: È ancora realistico?
“Non riesco a trovare un coniuge nella congregazione, e temo di invecchiare da sola”
“Alcuni uomini del mondo sono gentili, amabili e premurosi. Non si oppongono alla mia religione e sembrano più interessanti di certi fratelli”
Alcuni servitori di Dio hanno fatto commenti simili a proposito della ricerca di un coniuge. Eppure sono consapevoli dell’esortazione dell’apostolo Paolo a sposarsi “solo nel Signore”, esortazione che dovrebbe guidare la condotta di tutti i cristiani (1 Cor. 7:39). Ma allora perché alcuni fanno commenti di questo tipo?

PERCHÉ ALCUNI HANNO DUBBI

Chi si esprime in questo modo forse pensa che ci sia uno squilibrio tra il numero dei fratelli e quello delle sorelle. E in effetti in molti paesi è così. Facciamo due esempi: in Corea su 100 testimoni single, in media 57 sono sorelle e 43 sono fratelli; in Colombia le sorelle rappresentano il 66 per cento del totale, mentre i fratelli il 34 per cento.

Come se non bastasse, in alcuni paesi i genitori non credenti potrebbero esigere una dote cospicua, il che complica la situazione di chi dispone di pochi mezzi. A motivo di questi ostacoli, una sorella potrebbe pensare che le possibilità di sposarsi “nel Signore” siano scarse, e arrivare a chiedersi: “È ancora realistico pensare di riuscire a trovare un coniuge adatto tra i compagni di fede?”*

È INDISPENSABILE AVERE FIDUCIA IN GEOVA

Se anche a voi è capitato di avere simili pensieri, state pur certi che Geova è consapevole della vostra situazione e sa bene come vi sentite (2 Cron. 6:29, 30).

Ciò nondimeno, Geova ha fatto scrivere nella sua Parola il comando di sposarsi solo nel Signore. Perché? Perché sa cosa è meglio per i suoi servitori. Non solo vuole risparmiare loro il dolore derivante dal fare scelte poco sagge, ma vuole anche che siano felici. Visto che ai suoi giorni molti ebrei si sposavano con persone straniere che non adoravano Geova, Neemia menzionò il cattivo esempio di Salomone: era “amato dal suo Dio”, ma le sue “mogli straniere fecero peccare perfino lui” (Nee. 13:23-26). Quindi è per il loro bene che Dio ha comandato ai suoi servitori di cercare un coniuge solo tra i compagni di fede (Sal. 19:7-10; Isa. 48:17, 18). I veri cristiani sono grati dell’amorevole cura di Dio e hanno fiducia nella sua guida. Pertanto sottomettendosi a lui quale Governante lo riconoscono come Sovrano universale (Prov. 1:5).

Di certo vogliamo evitare di essere “inegualmente aggiogati” con qualcuno che potrebbe allontanarci da Dio (2 Cor. 6:14). Oggi molti cristiani hanno ubbidito all’amorevole comando divino, la cui efficacia ha resistito alla prova del tempo, e si sono resi conto di aver fatto la scelta giusta. Altri, invece, hanno scelto diversamente.

È ANCORA REALISTICO

Maggy,* una sorella dell’Australia, spiega cosa accadde quando iniziò a frequentare un non credente: “Perdevo un sacco di adunanze solo per stare con lui. La mia spiritualità subì un tracollo”. Ratana, in India, si innamorò di un compagno di classe che aveva cominciato a studiare la Bibbia. Ma con il tempo divenne chiaro che il vero motivo per cui lo faceva era quello di iniziare una storia con lei. Alla fine Ratana lasciò la verità e si convertì a un’altra religione per potersi sposare.

Un altro esempio è quello di Ndenguè, nel Camerun, che si sposò quando aveva 19 anni. Il fidanzato le aveva promesso che sarebbe stata libera di praticare la sua religione. Ma due settimane dopo il matrimonio suo marito le proibì di frequentare le adunanze. “Mi ritrovai da sola e in lacrime”, dice, “e capii di aver perso il controllo della mia vita. Provavo un rimorso costante”.

Certo, non tutti i coniugi che hanno una fede diversa si dimostrano crudeli e irragionevoli. Comunque, anche se sposando una persona dalla fede diversa dalla tua non subissi conseguenze simili, come ne risentirebbe la relazione che hai con il tuo amorevole Padre celeste? Come ti sentiresti sapendo di non aver ascoltato un comando che ha dato per il tuo bene? E, cosa ancora più importante, come si sentirebbe lui? (Prov. 1:33).

Fratelli e sorelle in tutto il mondo possono attestare che sposarsi “solo nel Signore” è la scelta più saggia. Chi è single è determinato a rallegrare il cuore di Dio scegliendo un coniuge adatto solo tra i compagni di fede. I parenti di Michiko, che vive in Giappone, cercarono di convincerla a sposare un non credente. Oltre a dover resistere a queste pressioni, Michiko vedeva che alcuni suoi amici e conoscenti trovavano un coniuge nella congregazione. Dice: “Continuavo a ripetermi che, dal momento che Geova è il ‘felice Dio’, la nostra felicità non dipende dall’essere sposati o meno. Credo anche che lui esaudisca i desideri del nostro cuore. Quindi se non riusciamo a trovare un coniuge anche se abbiamo il desiderio di sposarci, forse per il momento è meglio rimanere single” (1 Tim. 1:11). A suo tempo Michiko ha sposato un bravissimo fratello, ed è felice di aver aspettato.

Come Michiko, alcuni fratelli hanno aspettato finché non hanno trovato un coniuge adatto. Bill, dall’Australia, è uno di questi. Pur ammettendo che a volte si è sentito attratto da donne che non facevano parte della congregazione, ha evitato scrupolosamente di entrare in confidenza con loro. Perché? Non voleva fare il primo passo verso l’essere “inegualmente [aggiogato] con gli increduli”. Nel corso degli anni aveva provato interesse per alcune sorelle, ma non era stato ricambiato. Bill ha aspettato 30 anni prima di incontrare una sorella con cui era compatibile. “Non ho rimpianti”, dice. “Sento di aver avuto delle benedizioni, perché usciamo nel ministero insieme, studiamo insieme e adoriamo Dio insieme. Sono felice di conoscere gli amici di mia moglie e stare in loro compagnia, perché sono tutti adoratori di Geova. Il nostro matrimonio è guidato dai princìpi biblici”.

MENTRE ASPETTATE GEOVA

Cosa potete fare mentre lasciate le cose nelle premurose mani di Geova? Per esempio potreste pensare al motivo per cui non siete sposati: se è principalmente perché state rispettando il comando biblico di sposarsi “solo nel Signore”, siete davvero da lodare. State certi che Geova è felice della vostra ferma determinazione a ubbidire alla sua Parola (1 Sam. 15:22; Prov. 27:11). “Versate il vostro cuore” a Dio in preghiera (Sal. 62:8). Se lo supplicherete sinceramente e incessantemente, le vostre preghiere diventeranno sempre più significative. Resistendo giorno dopo giorno alle pressioni interne ed esterne, la vostra relazione con Dio si rafforzerà. Non c’è alcun dubbio, l’Altissimo ha a cuore tutti i suoi fedeli servitori. Si interessa dei vostri bisogni e desideri, perché siete preziosi ai suoi occhi. Pur non promettendo un coniuge a nessuno, se ne avete davvero bisogno Dio sa qual è il modo migliore per soddisfare i vostri legittimi desideri (Sal. 145:16; Matt. 6:32).

A volte potreste sentirvi come il salmista Davide, che disse: “Oh affrettati, rispondimi, o Geova. Il mio spirito è pervenuto alla fine. Non nascondere da me la tua faccia” (Sal. 143:5-7, 10). In momenti del genere, date al vostro Padre celeste il tempo per mostrarvi qual è la sua volontà per voi. Potete farlo prendendovi il tempo per leggere la sua Parola e per meditare su ciò che leggete. Capirete così quali sono i suoi comandi e come ha agito con il suo popolo nel passato. Ascoltandolo si rafforzerà la vostra fiducia nel fatto che ubbidirgli è la scelta più saggia.

Cos’altro potete fare per rendere felici e produttivi gli anni che trascorrete da single? Sfruttateli per coltivare discernimento spirituale, generosità, laboriosità, gentilezza, santa devozione e una buona reputazione, tutti elementi preziosi per avere una vita familiare felice (Gen. 24:16-21; Rut 1:16, 17; 2:6, 7, 11; Prov. 31:10-27). Cercate prima il Regno impegnandovi pienamente nell’opera di predicazione e in altre attività cristiane; questo vi proteggerà. Parlando degli anni in cui desiderava sposarsi, Bill, menzionato in precedenza, dice: “Sono passati così velocemente! Ho usato quel tempo per servire Geova come pioniere”.

Proprio così, sposarsi “solo nel Signore” è ancora realistico. Ubbidire a questo comando vi permetterà di onorare Geova e di provare soddisfazione duratura. La Bibbia dice: “Felice è l’uomo che teme Geova, nei cui comandamenti ha provato sommo diletto. Cose di valore e ricchezze sono nella sua casa; e la sua giustizia dura per sempre” (Sal. 112:1, 3). Siate perciò determinati ad attenervi al comando divino di sposarvi “solo nel Signore”.



Torre di guardia del 15/3 2015 pagine 30-32

Se un tdg cerca un compagno fuori dalla sua cerchia succede un putiferio. Se invece si diventa tdg dopo il matrimonio il discorso cambia. Ho visto alcuni figli di tdg che non hanno seguito i loro genitori per questo e altri motivi, non hanno avuto alcuna pressione. Alcuni sono diventati tdg solo dopo il matrimonio,
3/24/2020 1:53 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 62,039
Moderatore
Cara Tabita,


Se un tdg cerca un compagno fuori dalla sua cerchia succede un putiferio. Se invece si diventa tdg dopo il matrimonio il discorso cambia.



Non succede nessun putiferio, e comunque tu non sei testimone di Geova dunque non non si capisce bene quale sia il tuo problema. Ti vuoi fidanzare con un testimone di Geova?


Ho visto alcuni figli di tdg che non hanno seguito i loro genitori per questo e altri motivi, non hanno avuto alcuna pressione. Alcuni sono diventati tdg solo dopo il matrimonio



E dunque, qual è il problema? Non si diventa testimoni di Geova per eredità famigliare ma per una scelta convinta, se uno non è convinto di certi principi è libero di non seguire la religione dei genitori, non si viene battezzati da neonati.

Shalom
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
3/24/2020 2:42 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 273
Age: 42
Re:
barnabino, 24/03/2020 13:53:

Cara Tabita,


Se un tdg cerca un compagno fuori dalla sua cerchia succede un putiferio. Se invece si diventa tdg dopo il matrimonio il discorso cambia.


J
Non succede nessun putiferio, e comunque tu non sei testimone di Geova dunque non non si capisce bene quale sia il tuo problema. Ti vuoi fidanzare con un testimone di Geova?

No non voglio fidanzarmi con un tdg, ma i discorsi che faccio non riguardano solo me,guardo le cose anche in senso generale, mi piace ragionare anche su ipotetiche situazioni o su esperienze o cose accadute agli altri.




Ho visto alcuni figli di tdg che non hanno seguito i loro genitori per questo e altri motivi, non hanno avuto alcuna pressione. Alcuni sono diventati tdg solo dopo il matrimonio



E dunque, qual è il problema? Non si diventa testimoni di Geova per eredità famigliare ma per una scelta convinta, se uno non è convinto di certi principi è libero di non seguire la religione dei genitori, non si viene battezzati da neonati.

Shalom




3/24/2020 2:54 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 273
Age: 42
Re: Re:
1107, 24/03/2020 14:42:








Scelta convinta? Ma ho i miei dubbi, alcuni possono essere convinti non dico di no; non si viene battezzati da neonati, d'accordo; ma la maggior parte di coloro che nascono in famiglie di tdg si battezzano quando sono ancora adolescenti, spinti dai genitori o da altri; e cosa succede? ( quando si e' adolescenti non si e' forse ancora bambini?).Per essere accettato lo fa, e poi quando diventa' piu' grande si rende conto di avere sbagliato ma ormai e' troppo tardi.Se decide di dissociarsi perde tutto quello che fino a quel momento ha costruito. Chi cresce dentro a famiglie di questo tipo e poi decide di andarsene in eta' adulta, si troverra' davanti a se' un mondo che non conosce e ovviamente si trovera' spaesato, come quando uno straniero viene in italia e vede usi e costumi diversi dalla sua cultura;
3/24/2020 3:01 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 273
Age: 42
Re:
barnabino, 08/03/2020 19:39:


Non sono mai stata e mai lo saro' una di una botta e via, non sono d'accordo su questo.



Non si capisce perché la prendi sul personale, qui facciamo discussioni in generale e per molti significa anche quello, specialmente uomini senza scrupoli.

Ma ripeto, che senso ha questa discussione? Noi non veniamo certo a giudicare quello che fai tu o altri nelle loro relazioni personali, nessuno ti impedisce di fare quello che vuoi, dunque perché insisti tanto? Quale sarebbe allora il problema se noi ci comportiamo diversamente da te ed altri?

Shalom




Portate sofferenze a chi vi segue,a persone che vi seguono convinte di fare quello che e' giusto.
3/24/2020 3:16 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 1,503
Location: MILANO
Age: 18
Re: Re:
1107, 24/03/2020 15:01:




Portate sofferenze a chi vi segue,a persone che vi seguono convinte di fare quello che e' giusto.

Ma conosci davvero i Tdg? Io sono davvero felice e come me molti altri... Quindi non capisco queste "sofferenze" di cui parli.
3/24/2020 3:20 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 273
Age: 42
Re:
barnabino, 24/03/2020 13:53:

Cara Tabita,


Se un tdg cerca un compagno fuori dalla sua cerchia succede un putiferio. Se invece si diventa tdg dopo il matrimonio il discorso cambia.



Non succede nessun putiferio, e comunque tu non sei testimone di Geova dunque non non si capisce bene quale sia il tuo problema. Ti vuoi fidanzare con un testimone di Geova?

Putiferio nel senso che nella congregazione ci saranno pettegolezzi e non sara' ben visto. Dio ha dato il libero arbitrio e quindi non ci dovrebbe essere il petegolezzo.


Ho visto alcuni figli di tdg che non hanno seguito i loro genitori per questo e altri motivi, non hanno avuto alcuna pressione. Alcuni sono diventati tdg solo dopo il matrimonio



E dunque, qual è il problema? Non si diventa testimoni di Geova per eredità famigliare ma per una scelta convinta, se uno non è convinto di certi principi è libero di non seguire la religione dei genitori, non si viene battezzati da neonati.

Shalom




3/24/2020 3:21 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 1,503
Location: MILANO
Age: 18
Re: Re: Re:
1107, 24/03/2020 14:54:




Scelta convinta? Ma ho i miei dubbi, alcuni possono essere convinti non dico di no; non si viene battezzati da neonati, d'accordo; ma la maggior parte di coloro che nascono in famiglie di tdg si battezzano quando sono ancora adolescenti, spinti dai genitori o da altri; e cosa succede? ( quando si e' adolescenti non si e' forse ancora bambini?).Per essere accettato lo fa, e poi quando diventa' piu' grande si rende conto di avere sbagliato ma ormai e' troppo tardi.Se decide di dissociarsi perde tutto quello che fino a quel momento ha costruito. Chi cresce dentro a famiglie di questo tipo e poi decide di andarsene in eta' adulta, si troverra' davanti a se' un mondo che non conosce e ovviamente si trovera' spaesato, come quando uno straniero viene in italia e vede usi e costumi diversi dalla sua cultura;

In realtà, non a vero che "la maggior parte" di chi cresce in famiglie Tdg si battezza, anzi c'è un alto tasso di abbandono prima ancora del battesimo, e anche chi viene disassociato riesce a farsi una vita nuova senza farsi tutti questi complessi mentali. Quelli di cui parli sono solo quei 4 gatti che leggi su internet...
3/24/2020 3:22 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 273
Age: 42
Re: Re: Re:
johnny01, 24/03/2020 15:16:

Ma conosci davvero i Tdg? Io sono davvero felice e come me molti altri... Quindi non capisco queste "sofferenze" di cui parli.




Ho letto nel tuo post che hai 18 anni. Ci risentiamo quando sarai piu' grande, vedremo se sarai della stessa idea.
3/24/2020 3:22 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 35,306
Location: PINEROLO
Age: 49
TdG
Re:
1107, 24.03.2020 12:23:

Se un tdg cerca un compagno fuori dalla sua cerchia succede un putiferio. Se invece si diventa tdg dopo il matrimonio il discorso cambia. Ho visto alcuni figli di tdg che non hanno seguito i loro genitori per questo e altri motivi, non hanno avuto alcuna pressione. Alcuni sono diventati tdg solo dopo il matrimonio,



Possono esserci tutti i casi e le situazioni.
Comunque al compimento della maggiore età ognuno è pienamente libero di fare le sue scelte.

Simon
3/24/2020 3:24 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 1,503
Location: MILANO
Age: 18
Re: Re: Re: Re:
1107, 24/03/2020 15:22:




Ho letto nel tuo post che hai 18 anni. Ci risentiamo quando sarai piu' grande, vedremo se sarai della stessa idea.

Di che idea dovrò essere? [SM=g27991]
3/24/2020 3:24 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 35,306
Location: PINEROLO
Age: 49
TdG
Re:
1107, 24.03.2020 14:54:



Scelta convinta? Ma ho i miei dubbi, alcuni possono essere convinti non dico di no; non si viene battezzati da neonati, d'accordo; ma la maggior parte di coloro che nascono in famiglie di tdg si battezzano quando sono ancora adolescenti, spinti dai genitori o da altri; e cosa succede? ( quando si e' adolescenti non si e' forse ancora bambini?).Per essere accettato lo fa, e poi quando diventa' piu' grande si rende conto di avere sbagliato ma ormai e' troppo tardi.Se decide di dissociarsi perde tutto quello che fino a quel momento ha costruito. Chi cresce dentro a famiglie di questo tipo e poi decide di andarsene in eta' adulta, si troverra' davanti a se' un mondo che non conosce e ovviamente si trovera' spaesato, come quando uno straniero viene in italia e vede usi e costumi diversi dalla sua cultura;



Caro 1107,

Tu hai provato a lasciare la religione cattolica per diventeare tdG.
Se non hai provato, prova e poi ne parliamo.

Simon
3/24/2020 3:26 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 1,503
Location: MILANO
Age: 18
Re: Re:
(SimonLeBon), 24/03/2020 15:24:



Caro 1107,

Tu hai provato a lasciare la religione cattolica per diventeare tdG.
Se non hai provato, prova e poi ne parliamo.

Simon

Esatto, è molto più difficile lasciare il mondo cattolico per costruirsi un mondo all'interno dei tdg, visto che quest'ultimi sono in minoranza in Italia rispetto ai primi. Come vedi Tabita, anche chi nasce in una famiglia cattolica costruisce il suo mondo in un certo modo, quindi se vuole lasciarlo sicuramente ci saranno delle difficoltà. Sono scelte della vita...
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:59 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com