Print | Email Notification    
Author
Facebook  

INVESTIRE SULLA DIGITALIZZAZIONE DELLE PELLICOLE

Last Update: 6/22/2017 3:19 PM
Email User Profile
Post: 163
Gender: Male
Junior User
OFFLINE
6/16/2017 9:30 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Mi rivolgo agli amici del forum ed in modo particolare a chi ha più esperienza o conosce meglio il settore del quale mi accingo a parlare, ovvero la digitalizzazione delle pellicole cinematografiche.
Da tempo mi occupo di questo tipo di lavorazione ma non è la mia attività principale e mi piacerebbe potesse diventarlo, ho fatto diversi lavori per alcuni utenti del forum e come scanner utilizzo il Retro-8 della MovieStuff, ditta texana.
Mi piacerebbe investire in uno scanner tipo il Muller HDS+ dell'olandese FilmFabriek, quindi una macchina di alto livello qualitativo, dedicata ai formati 8mm, super 8, 16mm, 9.5mm, 35mm escluso.
Premetto che sono attrezzato per digitalizzare vari formati video tra i quali Betamax, VHS, Video2000, Video8, miniDV, ecc. e vari formati audio come nastro da un quarto di pollice, audiocassetta, DAT, vinile, ecc. oltre che scanner professionale per la digitalizzazione di diapositive, negativi e fotografie.
Offrire questo servizio al potenziale "mercato" italiano tramite sito internet sarebbe sufficiente o sarebbe più opportuno pensare di lavorare a livello europeo?
La mancanza del formato 35mm rappresenterebbe una grossa pecca?
La domanda di questo tipo di servizi è tale da garantire nel tempo una sufficiente mole di lavoro?
Insomma, con un'attività di questo genere si potrebbe campare?
Grazie a chi avrà voglia di parlarne.
Email User Profile
Post: 244
Location: MILANO
Gender: Male
Junior User
OFFLINE
6/18/2017 4:22 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

So che alcuni ci vivono , ma parlare di un mercato non saprei proprio .
Email User Profile
Post: 26
Location: REGGIO CALABRIA
Gender: Male
Junior User
OFFLINE
6/20/2017 9:28 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Il mercato italiano non credo sia abbastanza per consentire di basarsi unicamente su questa attività.
Ma farsi conoscere a livello europeo, magari tramite sito e gli innumerevoli gruppi presenti su Facebook riguardanti il passo ridotto, sarebbe un'ottima idea.
Sono davvero tanti gli users di Super 8 e 16mm.
Email User Profile
Post: 165
Gender: Male
Junior User
OFFLINE
6/21/2017 8:06 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Grazie per le risposte.
Proprio come la penso io, il "mercato" italiano è un bacino di potenziali clienti probabilmente limitato, occorre riuscire ad inserirsi tramite i gruppi Facebook, i vari forum nostrani ma soprattutto stranieri.
Anche se il settore è di nicchia la concorrenza è notevole, fatta da persone che lavorano in modo serio e corretto ma anche da altri che offrono un servizio di basso livello, la tendenza generele è quella di scegliere il prezzo più basso senza considerare la qualità del lavoro, non solo in questo settore ma in molti altri.
A livello di strumenti di lavoro, oltre allo scanner della FilmFabriek, che completo di tutto costa intorno ai 25.000 euro, avete altri suggerimenti su altre macchine?
Email User Profile
Post: 247
Location: MILANO
Gender: Male
Junior User
OFFLINE
6/21/2017 8:48 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Sicuramente giuntatrici macchine per la pulizia delle pellicole visore movioletta , pinzette cutter e tutto il resto per riparare le perforazioni , locale climatizzato dove eseguire le operazioni . 25000 eurini sono una bella cifra tonda , difficile da ammortizzare nel breve periodo come farai ? Sara un secondo lavoro o lo farai come primo lavoro ?
Email User Profile
Post: 5
Location: TRIESTE
Gender: Male
Junior User
OFFLINE
6/21/2017 1:49 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

per come la vedo io, tanti hanno già riversato su digitale.
Poi magari è stato fatto anni fa' su videocassetta e, buttando via le pellicole originali, hanno quel che hanno, a livello qualitativo.
Per farlo superbene, probabilmente costeresti più degli altri. Degli "altri" io però non ho cognizione di come lavorino e con che risultato finale.
Piuttosto sarebbe più interessante portare su 16mm o super8 i dvd o blueray, quindi fare il contrario. Penso siano pochissimi che lo facciano, e fornire a tutto il mondo un film nella sua lingua originale, con colori perfetti ti apre un bel bacino.
Penso che le pellicole saranno come i vinili, tra un po' torneranno di moda, di nicchia, ma esisteranno ancora.

Email User Profile
Post: 2,090
Location: MILANO
Gender: Male
Veteran User
OFFLINE
6/21/2017 5:29 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Vado leggermente fuori topic, ma se ricordo bene ci sono già delle discussioni su questo forum sul portare in 16mm o super8 dei file digitali da dvd o BR.
In linea pratica (non teorica, perchè quello che segue è già stato realizzato in passato con il 16mm da un appassionato), quello che serve per fare questo passaggio è:
- Cinepresa sincronizzata con il proiettore digitale, a cui invii il file debitamente elaborato (cioè negativizzato e con la giusta tonalità ambra per impressionare correttamente la pellicola di stampa)
- Riprendere direttamente su pellicola da stampa
- Per il 16mm, registrazione diretta dell'audio ottico durante la ripresa dell'immagine. Per il super8, pistatura della pellicola e registrazione successiva dell'audio

La pellicola 16mm da stampa si trova ancora, quella super8 è uscita di produzione almeno un paio di anni fa (ed era una pellicola 16mm con perforazione super8 1-3 - quindi come due pellicole super8 affiancate, non poteva essere caricata direttamente sulla cinepresa).

Email User Profile
Post: 166
Gender: Male
Junior User
OFFLINE
6/22/2017 3:19 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Mi occupo già di digitalizzazioni audio/video ma mi piacerebbe farlo come lavoro principale [SM=g27817].
Come dite voi è anche vero che molti hanno già riversato su digitale, a volte mi arrivano delle VHS con sopra vecchi filmini super 8, la qualità certo non è il massimo ma sono cose che fatte una volta non si fanno più, anche perchè molti dopo buttano via le pellicole, questo rappresenta certamente un'erosione del possibile "parco" clienti.
Altri invece non sono neanche a conoscenza della possibilità di potere trasferire su DVD o altri supporti digitali i vecchi filmini di famiglia, sono questi che possono rappresentare un buon bacino dal quale attingere.
Per quanto riguarda il discorso di portare su 16mm o super 8 i DVD o Blu-ray e quindi fare il contrario non sono molto ferrato in materia e non saprei come muovermi, il discorso è che la gente vuole usufruire delle cose in modo facile e veloce ed è proprio per questo che ha senso digitalizzare un film 8mm, super 8 o 16mm, in modo da averlo a portata di mano e vederlo in modo semplice ed immediato.
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]
Home Forum | Bacheca | Users | Search | Log In | Register | Admin | Regolamento | Privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:23 PM. : Printable | Mobile - © 2000-2020 www.freeforumzone.com