printprint
New Thread
Reply
 
Previous page | 1 2 3 4 | Next page

Papa: esce 'Misericordia et Misera', assoluzione per chi procura l'aborto

Last Update: 12/5/2016 12:29 PM
Author
Print | Email Notification    
11/21/2016 6:56 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 31,775
Location: PINEROLO
Age: 48
TdG
Nel testo conclude il Giubileo istituita la giornata dei poveri.
Francesco ai confessori: "Non vedete solo la legge , ma abbracciate i peccatori"

La facoltà per i sacerdoti di assolvere il peccato di aborto, concessa in forma straordinaria dal Papa per il periodo del Giubileo, diventa ora "per sempre" per volontà dello stesso Francesco. Scrive il Papa nella lettera apostolica Misericordia et Misera: "Perché nessun ostacolo si interponga tra la richiesta di riconciliazione e il perdono di Dio, concedo d'ora innanzi a tutti i sacerdoti, in forza del loro ministero, la facoltà di assolvere quanti hanno procurato peccato di aborto. Quanto avevo concesso limitatamente al periodo giubilare viene ora esteso nel tempo, nonostante qualsiasi cosa in contrario".

"Vorrei ribadire con tutte le mie forze - aggiunge il Papa - che l'aborto è un grave peccato, perché pone fine a una vita innocente. Con altrettanta forza, tuttavia, posso e devo affermare che non esiste alcun peccato che la misericordia di Dio non possa raggiungere e distruggere quando trova un cuore pentito che chiede di riconciliarsi con il Padre".

Nel testo che conclude il Giubileo della Misericordia, il Pontefice permette inoltre, "fino a nuove disposizioni", di concedere l'assoluzione ai lefebvriani. E ancora decreta l'istituzione di una Giornata mondiale dei poveri, e di una giornata del perdono, nella IV domenica di quaresima; nuove opere per esprimere la "misericordia come valore sociale"; e dispone che ogni diocesi scelga una domenica da dedicare a Bibbia e lectio divina.

"Finché Lazzaro giace alla porta della nostra casa, non potrà esserci giustizia né pace sociale", scrive il Papa istituendo la "Giornata mondiale dei poveri", che aiuterà cristiani a riflettere sulla povertà "al cuore del Vangelo", e sarà "una genuina forma di nuova evangelizzazione" con la quale rinnovare il volto della Chiesa".

E ai confessori dice: "Non c'è legge né precetto che possa impedire a Dio di riabbracciare il figlio che torna da Lui riconoscendo di avere sbagliato, ma deciso a ricominciare da capo. Fermarsi soltanto alla legge equivale a vanificare la fede e la misericordia divina". "Anche nei casi più complessi, dove si è tentati di far prevalere una giustizia che deriva solo dalle norme, si deve credere nella forza che scaturisce dalla grazia divina".

Per il Pontefice , "abbiamo una grande sfida da accogliere, soprattutto nella cultura contemporanea che spesso tende a banalizzare la morte fino a farla diventare una semplice finzione, o a nasconderla. La morte invece va affrontata e preparata come passaggio doloroso e ineludibile ma carico di senso: quello dell'estremo atto di amore verso le persone che ci lasciano e verso Dio a cui si va incontro". In tutte le religioni, ricorda, "il momento della morte, come quello della nascita, è accompagnato da una presenza religiosa. Noi viviamo l'esperienza delle esequie come preghiera carica di speranza per l'anima del defunto e per dare consolazione a quanti soffrono il distacco dalla persona amata. Sono convinto - sottolinea - che abbiamo bisogno, nell'azione pastorale animata da fede viva, di far toccare con mano quanto i segni liturgici e le nostre preghiere siano espressione della misericordia del Signore".

Bergoglio si sofferma quindi sulla inclusione delle famiglie, anche ferite, nella comunità cristiana e sottolinea che "non possiamo dimenticare che ognuno porta con sé la ricchezza e il peso della propria storia, che lo contraddistingue da ogni altra persona. La nostra vita, con le sue gioie e i suoi dolori, è qualcosa di unico e irripetibile, che scorre sotto lo sguardo misericordioso di Dio. Ciò richiede, soprattutto da parte del sacerdote, - raccomanda il Papa - un discernimento spirituale attento, profondo e lungimirante perché chiunque, nessuno escluso, qualunque situazione viva, possa sentirsi concretamente accolto da Dio, partecipare attivamente alla vita della comunità ed essere inserito in quel Popolo di Dio che, instancabilmente, cammina verso la pienezza del regno di Dio, regno di giustizia, di amore, di perdono e di misericordia".

Le opere di misericordia sono anche oggi "verifica della grande e positiva incidenza della misericordia come valore sociale", che "spinge a rimboccarsi le maniche per restituire dignità a milioni di persone che sono nostri fratelli e sorelle, chiamati con noi a costruire una 'città affidabile'". "E' il momento di dare spazio alla fantasia" perc"tante e nuove opere". E indica numerosi campi di azione, accominciare da bimbi sfruttati,e milioni privati di "dignità".
Papa Ratzinger vs Papa BergoglioAnkie & Friends - L&#...papa7/1/2019 9:05 AM by anklelock89
E' giusto adorare Gesù?164 pt.7/16/2019 5:17 PM by VVRL
Calciomercato estivo - Stagione 2019/2020blog191246 pt.7/16/2019 4:48 PM by muggiò.muggiò.1912
ripristinare tabella di riempimento con formule, dopo cancellazione righeExcel Forum37 pt.7/16/2019 11:11 AM by saverio1966
11/21/2016 6:58 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 31,775
Location: PINEROLO
Age: 48
TdG
Re: Nel testo conclude il Giubileo istituita la giornata dei poveri.
Saro' un tradizionalista ma...
a me pare un po' discutibile, diciamo anche "molto discutibile", che una donna commetta un aborto e poi si faccia assolvere da un uomo che dice di rappresentare Dio.

Simon
11/21/2016 7:02 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 31,775
Location: PINEROLO
Age: 48
TdG
Re: Re: Nel testo conclude il Giubileo istituita la giornata dei poveri.
La Stampa riporta anche questo invito:

"Diffondere e conoscere la Scrittura

L’intento del Papa sembra quello di voler chiudere la Porta Santa ma non il tempo della misericordia, continuando a celebrarla, innanzitutto nella messa e nella preghiera: «prima di quella del peccato, abbiamo la rivelazione dell’amore con cui Dio ha creato il mondo e gli esseri umani. L’amore è il primo atto con il quale Dio si fa conoscere e ci viene incontro». Francesco propone di intensificare l’ascolto della Parola di Dio. Raccomanda ai preti di curare la predicazione, che «sarà tanto più fruttuosa, quanto più il sacerdote avrà sperimentato su di sé la bontà misericordiosa del Signore». «Sarebbe opportuno - aggiunge - che ogni comunità, in una domenica dell’anno liturgico, potesse rinnovare l’impegno per la diffusione, la conoscenza e l’approfondimento della Sacra Scrittura»."

www.lastampa.it/2016/11/21/vaticaninsider/ita/vaticano/tutti-i-preti-potranno-continuare-ad-assolvere-laborto-IVK0k8hJUzBKedgizEo7mL/pag...

Noi tdG c'impegnamo tutto l'anno. Forse il problema è che non troviamo un grande interesse tra le persone che contattiamo.

Simon
11/21/2016 10:39 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 519
Location: FIORANO AL SERIO
Age: 33
Buonasera.
Babilonia balinoia. Continua a tingersi di rosso....ma come fanno a fidarsi ancore di un signore che dice la proprie opinioni anziché quelle di Dio? E' vero che Dio è misericordioso e pronto a perdonare, però questo "signore" potrebbe anche fare una campagna dove potrebbe spiegare come evitare de di avere figli visto che i modi ci sono. Dio perdona un peccatore veramente pentito, intanto un bambino non nascerà forse per mancanza di possibilità di mantenimento o altri problemi di varia natura.
11/21/2016 10:44 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 29,526
Location: ANCONA
Age: 60
TdG
Re:
Zafnat-Paneach, 21/11/2016 22.39:

però questo "signore" potrebbe anche fare una campagna dove potrebbe spiegare come evitare di avere figli visto che i modi ci sono.




concordo pienamente con te su questo.
Parlare della contraccezione, specie in paesi poverissimi, alle coppie che magari hanno già quattro o cinque figli mi pare davvero il minimo che si debba fare.....e già solo questo farebbe calare di parecchio gli aborti
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
11/23/2016 12:30 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,857
Location: PIOMBINO
Age: 80
assoluzione aborto
legge contro la legge di Dio....assoluzione per tutti ...la madre e il medico che aiuta ad eliminare la vita ....la madre puo pentirsoi ma il medico? [SM=g1871115]
11/23/2016 12:49 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 832
Re: assoluzione aborto
luluana2011.1978ana2011, 23/11/2016 12.30:

legge contro la legge di Dio....assoluzione per tutti ...la madre e il medico che aiuta ad eliminare la vita ....la madre puo pentirsoi ma il medico? [SM=g1871115]



se il medico si pente significa che non procurerà più aborti, non ti sembra un buon risultato?



Matteo 18,21-22

21 Allora Pietro gli si avvicinò e gli disse: «Signore, quante volte dovrò perdonare al mio fratello, se pecca contro di me? Fino a sette volte?». 22 E Gesù gli rispose: «Non ti dico fino a sette, ma fino a settanta volte sette.

Matteo 18,32-35
[...]
32 Allora il padrone fece chiamare quell'uomo e gli disse: Servo malvagio, io ti ho condonato tutto il debito perché mi hai pregato. 33 Non dovevi forse anche tu aver pietà del tuo compagno, così come io ho avuto pietà di te? 34 E, sdegnato, il padrone lo diede in mano agli aguzzini, finché non gli avesse restituito tutto il dovuto. 35 Così anche il mio Padre celeste farà a ciascuno di voi, se non perdonerete di cuore al vostro fratello».
Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore.
11/23/2016 1:44 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 750
Location: CEFALU'
Age: 105

Matteo 18,21-22

21 Allora Pietro gli si avvicinò e gli disse: «Signore, quante volte dovrò perdonare al mio fratello, se pecca contro di me? Fino a sette volte?». 22 E Gesù gli rispose: «Non ti dico fino a sette, ma fino a settanta volte sette.

Matteo 18,32-35
[...]
32 Allora il padrone fece chiamare quell'uomo e gli disse: Servo malvagio, io ti ho condonato tutto il debito perché mi hai pregato. 33 Non dovevi forse anche tu aver pietà del tuo compagno, così come io ho avuto pietà di te? 34 E, sdegnato, il padrone lo diede in mano agli aguzzini, finché non gli avesse restituito tutto il dovuto. 35 Così anche il mio Padre celeste farà a ciascuno di voi, se non perdonerete di cuore al vostro fratello».
Amor vincit omnia



non è l'uomo che dovrebbe perdonare il medico, ma Dio.
11/23/2016 1:50 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,110
Moderatore
Re: Re: assoluzione aborto
FrancescaGalvani, 23/11/2016 12.49:



se il medico si pente significa che non procurerà più aborti, non ti sembra un buon risultato?



Matteo 18,21-22






Certamente Si!

Infatti il vero pentimento prevede una inversione o cambiamento di condotta.
Diversa cosa sarebbe una assoluzione di massa che includa quei medici che, invece, continuassero nell'errore.
11/23/2016 2:05 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 832
Re: Re: Re: assoluzione aborto
'Andros', 23/11/2016 13.50:




Certamente Si!

Infatti il vero pentimento prevede una inversione o cambiamento di condotta.
Diversa cosa sarebbe una assoluzione di massa che includa quei medici che, invece, continuassero nell'errore.



questo è il pentimento.
Come requisito fondamentale è il cambiamento di condotta, altrimenti non vi è pentimento e quindi non vi è assoluzione.


Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore.
11/23/2016 5:35 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 31,775
Location: PINEROLO
Age: 48
TdG
Re: assoluzione aborto
FrancescaGalvani, 23/11/2016 12:49:



se il medico si pente significa che non procurerà più aborti, non ti sembra un buon risultato?

Matteo 18,21-22

21 Allora Pietro gli si avvicinò e gli disse: «Signore, quante volte dovrò perdonare al mio fratello, se pecca contro di me? Fino a sette volte?». 22 E Gesù gli rispose: «Non ti dico fino a sette, ma fino a settanta volte sette.

Matteo 18,32-35
[...]
32 Allora il padrone fece chiamare quell'uomo e gli disse: Servo malvagio, io ti ho condonato tutto il debito perché mi hai pregato. 33 Non dovevi forse anche tu aver pietà del tuo compagno, così come io ho avuto pietà di te? 34 E, sdegnato, il padrone lo diede in mano agli aguzzini, finché non gli avesse restituito tutto il dovuto. 35 Così anche il mio Padre celeste farà a ciascuno di voi, se non perdonerete di cuore al vostro fratello».



Perdonare è cristiano.
Ma secondo te, cosa faranno in futuro questi medici "che si pentono"?

Simon
11/24/2016 6:39 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 832
Re: Re: assoluzione aborto
(SimonLeBon), 23/11/2016 17.35:



Perdonare è cristiano.
Ma secondo te, cosa faranno in futuro questi medici "che si pentono"?

Simon



faranno i medici obiettori, come quello di questa bella testimonianza:

www.tempi.it/mi-chiamo-antonio-sono-un-ginecologo-e-fino-a-qualche-anno-fa-con-queste-mani-uccidevo-i-figli-degli-altri#.WDZ...

Altrimenti se non c'è pentimento e si vuole continuare a fare ciò che si faceva che senso ha andarsi a confessare e chiedere l'assoluzione?

Non è che confessandosi si vince qualcosa, o se dici delle bugie al prete e ottieni l'assoluzione hai "fregato" qualcuno.
Per noi che crediamo in questo sacramento, in confessione apri il cuore direttamente a Dio, il confessore è solo un tramite che ti aiuta a guardare dentro te stesso, ti accompagna in un percorso, che ti assolve se sente che c'è pentimento e la volontà sincera di allontanarti dall'errore.

Altrimenti è tutto tempo perso.
Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore.
11/24/2016 7:48 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 750
Location: CEFALU'
Age: 105
E chi non si pente e continua a praticare questo grave peccato, come lo definisce anche il papa?

11/24/2016 10:30 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 832
Re:
leo(2013), 24/11/2016 07.48:

E chi non si pente e continua a praticare questo grave peccato, come lo definisce anche il papa?




è scomunicato latae sententiae.

Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore.
11/24/2016 11:13 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 750
Location: CEFALU'
Age: 105
Re: Re:
FrancescaGalvani, 24/11/2016 10.30:



è scomunicato latae sententiae.





Mi sembra anche giusto, anche se si dovrebbero, in questo caso, applicare le scritture di 1Cor. 5:9-13
11/27/2016 11:41 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,857
Location: PIOMBINO
Age: 80
l.assoluzione per chi procura
la madre senz.altro si può pentire...e dopo perdere il figlio che si pente...ma il medico ?...lui fa il suo lavoro...come fa a pentirsi?chi te lo dice?....se poi diventa obbiettore allora puoi capire qual.cosa.non esisterebbero piu medici abbortisti...ne madri che si pentono....ne assoluzione per chi la procura...anche se pecchiamo molte volte al giorno...in questo caso non si andrebbe contra la legge di DIO....ne la Chiesa ne le persone.
11/27/2016 5:50 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 832
Re: l.assoluzione per chi procura
luluana2011.1978ana2011, 27/11/2016 11.41:

la madre senz.altro si può pentire...e dopo perdere il figlio che si pente...ma il medico ?...lui fa il suo lavoro...come fa a pentirsi?chi te lo dice?....se poi diventa obbiettore allora puoi capire qual.cosa.non esisterebbero piu medici abbortisti...ne madri che si pentono....ne assoluzione per chi la procura...anche se pecchiamo molte volte al giorno...in questo caso non si andrebbe contra la legge di DIO....ne la Chiesa ne le persone.




Tutti possiamo pentirci, madri, medici, ladri, assassini. Il medico che procurava aborti può continuare a fare il medico ma non provocare più aborti.
Tutto il resto del tuo discorso onestamente non l'ho capito, se vuoi prova a formularlo in maniera più chiara, proverò a risponderti.

Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore.
11/27/2016 7:09 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 31,775
Location: PINEROLO
Age: 48
TdG
Re: Re: Re: assoluzione aborto
FrancescaGalvani, 24/11/2016 06:39:



faranno i medici obiettori, come quello di questa bella testimonianza:

www.tempi.it/mi-chiamo-antonio-sono-un-ginecologo-e-fino-a-qualche-anno-fa-con-queste-mani-uccidevo-i-figli-degli-altri#.WDZ...

Altrimenti se non c'è pentimento e si vuole continuare a fare ciò che si faceva che senso ha andarsi a confessare e chiedere l'assoluzione?

Non è che confessandosi si vince qualcosa, o se dici delle bugie al prete e ottieni l'assoluzione hai "fregato" qualcuno.
Per noi che crediamo in questo sacramento, in confessione apri il cuore direttamente a Dio, il confessore è solo un tramite che ti aiuta a guardare dentro te stesso, ti accompagna in un percorso, che ti assolve se sente che c'è pentimento e la volontà sincera di allontanarti dall'errore.

Altrimenti è tutto tempo perso.



Concordo con te e come sai noi tdG puntiamo il dito da anni sulla contraddizione interna a questo sacramento.

Non riapriamo la questione qui.

Simon
11/28/2016 12:01 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 423
Location: AULLA
Age: 56
Il crimine dell'aborto è talmente complesso, che non vedo come un uomo possa impartire una assoluzione a chi lo pratica e alla donna.
Mi spiego.
L'aborto è l'interruzione volontaria di una gravidanza o a scopo terapeutico/salvavita per la madre, oppure come nella maggior parte dei casi, semplicemente perchè la madre "non vuole il bambino". Nei primi tre mesi di vita del feto basta la volontà della madre, oltre il terzo mese ci vuole il benestare delle autorità.
Già i vari modi in cui viene praticato, sono talmente bestiali e inumani che se fossero applicati a un condannato a morte per strage, farebbero insorgere migliaia di comitati.
Come sappiamo, poi, Geova ha odiato l'omicidio e ha infatti imposto di non uccidere e posta la colpa di sangue su chi invece provoca la morte volontaria di un essere umano.

In quali contesti, di solito, si pratica l'aborto? A parte poche coppie sposate che si trovano in estrema difficoltà economico/sociale, la stragrande maggioranza degli aborti si ha come conseguenza di rapporti sessuali fuori dal matrimonio o, peggio, rapporti sessuali occasionali. Non devo essere io a ricordare che Geova, Dio, ha chiaramente relegato i rapporti sessuali ALL'INTERNO di un matrimonio e ha ordinato a più riprese nella Bibbia di "astenersi dalla fornicazione", dove per fornicazione si intende qualsiasi rapporto sessuale al di fuori del vincolo matrimoniale.

Alle coppie sposate, Dio concede il piacere della sessualità consapevole. Significa forse che i coniugi non possono avere rapporti per il solo piacere di farlo? ASSOLUTAMENTE, NO! Possono i coniugi, secondo le norme di Geova, prendere precauzioni per evitare una gravidanza? SI! Quindi da questo mio ragionamento evinco che l'aborto è un doppio peccato. Anzi, da una parte è peccato, dall'altra è omicidio di un essere umano indifeso. Come può allora un papa, che dice di rappresentare la chiesa e si autonomina vicario di Cristo, concedere ai suoi sacerdoti la possibilità di assolvere dal peccato dell'Aborto, soprattutto con un epocale CAMBIO DOTTRINALE?
Non può! Papa Francesco si è posto al di sopra di Dio.
E il perdono di cui Gesù Cristo parlava, non riguarda l'assoluzione o il perdono da un peccato, cosa che spetta solo a Geova, ma il perdono tra noi esseri umani, tutti peccatori. Il sacerdote che impartisce una assoluzione, non sta semplicemente perdonando, ma è un tramite col quale Dio ASSOLVE il trasgressore da un peccato. E chi sono i sacerdoti, chi è il papa per sapere cosa Dio pensa o ordinargli un CAMBIO DOTTRINALE???? Nessuno protesta per questa Nuova Luce Progressiva della chiesa cattolica che spazza via in un sol colpo 2000 anni di dottrina?
Migliaia di associazioni in Difesa della Donna a favore dell'aborto, migliaia di associazioni di medici a favore dell'aborto, e tutte queste associazioni si battono per impedire ai medici l'esercizio dell'obiezione di coscienza. Ma (parolaccia toscana censurata) una associazione in difesa dei bambini in pancia, esiste?
Io quando ho visto l'ecografia di mia figlia alla seconda settimana di vita, mi sono sentito morire dalla dolcezza di una cosina che sembrava un fagiolo, ma che in realtà era un essere umano oggi donna!
Quindi, a papa! mo te sei allargato! Possa Dio Perdonarti.
11/28/2016 4:38 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 9,093
Moderatore
Re: Re: l.assoluzione per chi procura
FrancescaGalvani, 27/11/2016 17.50:




Tutti possiamo pentirci, madri, medici, ladri, assassini. Il medico che procurava aborti può continuare a fare il medico ma non provocare più aborti.
Tutto il resto del tuo discorso onestamente non l'ho capito, se vuoi prova a formularlo in maniera più chiara, proverò a risponderti.





Concordo con te!


Testimoni di Geova Online Forum



«Una mente debole è come un microscopio: ingrandisce le piccolezze, ma è incapace di comprendere le cose grandi.»

Lord Chesterfield
Previous page | 1 2 3 4 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 5:17 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com