PESTFORUM
printprintFacebook

New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page
Print | Email Notification    
Author
Facebook  

La mia esperienza con le cimici...ne sto uscendo?

Last Update: 6/10/2019 10:50 AM
4/26/2016 7:05 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2
Registered in: 4/26/2016
Registered in: 4/26/2016
Location: BOLOGNA
Age: 28
Junior User
Buonasera a tutti! [SM=g27985]
Seguo questo forum da un po' perché anche io sono (ero?) vittima delle cimici dei letti e finalmente mi sono decisa a scrivere. Leggere questo forum mi ha aiutata moltissimo in questo periodo e mi ha rassicurata parecchio, mi ha insegnato a distinguere i veri esperti (primo tra tutti EffeCi...sono ormai una sua fan!) dai cialtroni ed a riconoscere subito le false informazioni che leggevo su internet.
Perciò vorrei raccontarvi la mia esperienza perché mi piacerebbe avere un vostro parere. Chiedo scusa in anticipo per la lunghezza del post, ma vi prego di leggerlo [SM=g27986]

A gennaio, la mia coinquilina erasmus ha iniziato a sospettare di avere insetti nel letto perché si svegliava con un costante prurito. Abbiamo chiesto aiuto al proprietario di casa che purtroppo ha mandato una persona incompetente a fare una disinfestazione, che non ha fatto altro che spruzzare dei componenti chimici in tutta la stanza (precedentemente svuotata). La mia coinquilina si è trasferita in salotto (stando attenta ad impacchettare i suoi vestiti) perché questi prodotti erano molto tossici ed il trattamento, a quanto pare, doveva essere rifatto più volte a distanza di alcuni giorni. Non è più tornata nella stanza perché ormai il suo erasmus era finito e lei è ripartita.
Al suo posto è arrivata un'altra ragazza che era a conoscenza del problema, ma era tranquilla perché la stanza era stata dichiarata nuovamente agibile ed il problema risolto (certo, come no). Purtroppo pochi giorni dopo ha trovato due cimici dei letti vive e a quel punto abbiamo dato un nome al problema ed iniziato ad indagare. Stessa storia di prima, è stata fatta una seconda disinfestazione "tossica" dalla stessa persona e la mia nuova coinquilina si è trasferita in salotto.

Peccato che poi il problema si è espanso fino alla mia stanza [SM=g27994] (che è accanto a quella infestata) ed il 7 marzo (ricordo bene tutte le date) ho trovato le prime punture ed avvistato le prime cimici (due, di notte, sul muro). A quel punto anche il proprietario ha capito che quel tipo di disinfestazione non andava bene e ci ha lasciato chiamare una ditta di disinfestazioni (credo che fossero competenti, però se fossi venuta a conoscenza prima di questo forum avrei sicuramente chiesto consiglio a voi su chi contattare in zona Bologna).

La prima disinfestazione è stata fatta il 10 marzo.
Hanno controllato accuratamente tutte le stanze (oltre alle due infestate, ci sono altre due camere da letto che si sono salvate), in quella della mia coinquilina hanno trovato numerose tracce sulla struttura del letto e anche molte cimici morte. In camera mia invece non hanno trovato nulla, ma hanno comunque trattato la stanza. Hanno trovato una cimice anche in salotto (lo sospettavamo visto il caos causato dalle disinfestazioni precedenti) ed hanno fatto la disinfestazione anche lì. Hanno usato l'azoto liquido e poi hanno applicato un prodotto residuale per uccidere eventuali superstiti nei giorni a seguire (il demand, di cui ho già letto pregi e difetti qui sul forum).
Infatti, nei giorni immediatamente a seguire sia io che la mia coinquilina abbiamo avuto un paio di punture ed avvistato un paio di cimici, morte o morenti. Abbiamo contattato il disinfestatore che ci ha detto di non preoccuparci perché poteva capitare che qualcuna fosse scampata all'azoto, ma che il fatto che fossero morte era un buon segno perché il residuale stava facendo effetto. Ci ha anche detto che di aspettare un po' prima di richiedere un nuovo intervento perché il demand aveva un'efficacia a lungo termine. Ok, aspettiamo e vediamo che succede. Nel frattempo io dormivo nel mio letto e ho preso le adeguate precauzioni quando tornavo a casa dei miei genitori o andavo a dormire dal mio ragazzo (lavato tutti i vestiti a 60 gradi e passati anche in asciugatrice, isolati in sacchi prima di spostarli ecc..)

Per una settimana è stato tutto tranquillo, ma poi intorno al 21 marzo sia io che la mia coinquilina abbiamo avuto nuove punture ed avvistato le cimici. A quel punto anche il disinfestatore dice che è necessario un nuovo intervento, che viene fissato per il 4 aprile. Fortunatamente, fino alla data del secondo intervento è stato tutto tranquillo, io nessuna puntura e nessun avvistamento, la mia coinquilina se non ricordo male solo due punturine.

Il secondo trattamento è stato eseguito con vapore secco e poi applicato nuovamente il demand. Purtroppo non ero a casa quando è stato effettuato, ma ho parlato al telefono con il disinfestatore (che non era la stessa persona del primo, ma della stessa ditta). Anche lui in camera mia non ha trovato nulla, se non una muta dietro ad un quadro. Addirittura mi dice che spesso si tratta di un fattore psicologico più che di una reale infestazione, proprio perché non ha trovato tracce (se non quella muta che va beh, contraddice questa affermazione). Io capisco il suo scetticismo perché io stessa ho più volte dubitato dell'infestazione non avendo mai trovato tracce, però gli spiego che ho trovato alcuni esemplari vivi nella camera. E a dirla tutta quelle sue supposizioni mi rincuorano perché evidentemente l'infestazione nel mio caso era davvero minima (o almeno mi piace pensarla così). Il trattamento viene comunque eseguito nella mia camera, in quella della mia coinquilina e nuovamente anche in salotto, per precauzione. Il disinfestatore mi dice che c'è da preoccuparsi e richiamare solo se troviamo nuova attività a distanza di 25-30 giorni.

Da allora (sono passati 20 giorni) né io né la mia coinquilina abbiamo avuto nuove punture, lei ha giusto trovato una cimice morta...il che mi faceva ben sperare.
Se non che proprio ieri sera, non so, me lo sentivo che dovevo guardare dietro al quadro (quello dove era stata trovata la muta) ed…ECCONE UNA proprio lì! Ancora viva!
Per farvi un’idea, non è un quadro con cornice, ma una tela fissata ad una struttura in legno e sul retro il bordo era circondato da un nastro nero incollato al legno. Questo nastro in un angolo era un po’ sollevato e la cimice se ne stava proprio lì sotto. Il punto è che era rimasta bloccata nella colla di quel nastro e nel sollevarlo lei ci rimaneva incollata col dorso e muoveva le zampe all’aria. L'ho catturata con lo scotch e poi ho tolto tutto il nastro, non ho trovato nient’altro per fortuna, a parte 4 puntini neri vicino alla cimice(le prime tracce che trovo da quando è iniziata questa storia!).
In un primo momento sono un po' andata nel panico però poi ho analizzato la situazione e mi sono tranquillizzata. Quello che penso io è che la cimice fosse lì da un po' e che probabilmente è rimasta bloccata nella colla perché per 20 giorni non ho avuto punture (è vero che possono stare molto tempo senza nutrirsi, ma immagino che se hanno il cibo a portata di mano, perché non farlo? o sbaglio?). Essendo bloccata nella colla probabilmente non è nemmeno entrata in contatto con il demand.
Quello che mi ha sempre lasciato perplessa di tutta questa storia è proprio il fatto di non aver mai trovato tracce ed ho sempre guardato ovunque attentamente (sono diventata un po’ paranoica eheh [SM=g27995] ). Se vogliamo tirare le somme nel giro di ormai quasi due mesi ho trovato meno di una decina di esemplari (tra vivi e morti – penso che in totale fossero sei), una sola muta, zero uova e quei primi 4 puntini neri sul quadro ieri sera. I casi sono due: o l’infestazione era davvero minima e molto contenuta oppure (cosa più preoccupante) quelle bastarde erano (sono?) davvero ben nascoste. E finalmente ieri sera per la prima volta ho beccato un potenziale nascondiglio! Ad oggi, propendo ancora per il primo caso, basandomi anche sul numero molto basso di punture che ho riscontrato in totale a confronto con la mia coinquilina (dove l'infestazione era molto evidente) o con le esperienze di cui ho letto su internet. Questo è quello che penso io, o forse quello che mi piace pensare...cioè che la cimice avvistata ieri sera non fosse nulla di preoccupante e che la situazione sia più o meno risolta, anche perché anche oggi nessuna puntura!
Però mi piacerebbe sapere voi cosa ne pensate in generale della mia esperienza e della mia situazione, che idea vi siete fatti.
Posso stare tranquilla?
Dovrei avvisare nuovamente i disinfestatori o aspettare di vedere se succede qualcos’altro?
Dopo quanti giorni "in pace" possiamo considerarci libere dalle cimici?

Vi ringrazio in anticipo e mi scuso ancora per la prolissità [SM=g27986] [SM=g27986]
4/28/2016 11:40 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,818
Registered in: 1/4/2014
Registered in: 1/4/2014
Location: MILANO
Age: 55
Moderatore
Master User
Scusami se rispondo di corsa, ma in questi giorni, ho problemi a rimanere connessa, per ora ti posto dei video didattici che forse potranno aiutarti, appena riuscirò a risolvere il problema connessione vedrò di risponderti in modo più esaustivo; nel frattempo potresti ricevere delle risposte anche dalle colleghe, se troveranno il tempo di connettersi.

Leggi qui
4/29/2016 12:37 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,826
Registered in: 8/25/2005
Registered in: 10/16/2005
Location: MILANO
Age: 57
Job/occupation: Disinfestatore
The Pest Control Master
Gold User

Dopo quanti giorni "in pace" possiamo considerarci libere dalle cimici?



Un paio di mesi dopo l'ultima puntura...


Però mi piacerebbe sapere voi cosa ne pensate in generale della mia esperienza e della mia situazione, che idea vi siete fatti.



Sono appena rientrato dalla Grecia (lavoro, non vacanze, neh? [SM=g27985] ) e son stanco morto.
Domani ti rispondo con calma... [SM=g27988]
---------------------------------------------
Dubito, ergo sum

Admin di:
4/29/2016 10:20 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2
Registered in: 4/26/2016
Registered in: 4/26/2016
Location: BOLOGNA
Age: 28
Junior User
Certo no problem! intanto grazie [SM=g27985]

Piccolo aggiornamento:
Dopo il ritrovamento dell'altra sera il mio livello di allerta è salito (peccato, proprio ora che mi stavo tranquillizzando) e sto sempre a controllare tutto.
Ho un'altra tela sopra al letto e ho trovato una piccola muta anche lì, più due o tre puntini neri. Ho smontato tutta la tela [SM=g27986] ma non ho trovato nient'altro.
Poi ieri sera, dopo un controllo più accurato del solito, ho trovato due puntini neri microscopici sulla struttura del letto, uno ai piedi del letto e l'altro sulla testata (non sono sicura fossero delle cimici, ma immagino di si...alla fine son stata punta qualche volta quindi si saran pur mosse sul letto). Credo anche di aver trovato una piccola muta sempre nella struttura del letto, nascosta in un buco sotto una doga, in mezzo ad un po' di polvere.
Almeno non era niente di vivo [SM=g27988] e niente punture (almeno per ora, mi sono sempre spuntate sotto la doccia quindi aspetto la sera prima di cantar vittoria). Le ultime punture, a meno che non ne scopra di nuove in giornata, risalgono al 21 marzo.
Però dico, perché tutte queste cose non le ha trovate il disinfestatore? [SM=x951799]
Che siano arrivate dopo la sua ultima visita? [SM=g28000]
Spero proprio di no, preferisco pensare che la sua ispezione non fosse stata accurata come la mia eheh.

Stasera tornerò a casa dei miei genitori per il weekend, torno a casa ogni due settimane e la mia paura più grande è di portare qualcosa anche lì. [SM=g27992]
La prima volta che sono tornata a casa dopo i primi avvistamenti ho lavato tutti i vestiti a 60° (almeno quelli che potevo lavare a quelle temperature), li ho imballati in sacchetti per portarli a casa, ho rilavato tutto una volta arrivata a casa, fatto passare tutto in asciugatrice e pure stirato tutto. La valigia che avevo in camera non si è più mossa da là, da allora ne ho usata un'altra che non è mai entrata in stanza e per almeno 20 giorni ho vissuto con i vestiti nella valigia parcheggiata in corridoio. E ogni volta che tornavo dai miei rilavavo tutto a 60°, anche i vestiti che non erano più tornati in stanza. Solo qualche giorno fa, prima di trovare la cimice nel quadro, ho ricominciato a portare qualche vestito in camera. Secondo voi posso star tranquilla a proposito dei vestiti o è meglio che prenda precauzioni ancora per un po'? Sono davvero terrorizzata dall'idea di trasportare qualcosa. [SM=g27992]


[Edited by arlandria 4/29/2016 10:30 AM]
4/30/2016 1:07 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,828
Registered in: 8/25/2005
Registered in: 10/16/2005
Location: MILANO
Age: 57
Job/occupation: Disinfestatore
The Pest Control Master
Gold User
Allora...

Avanzo qualche dubbio sulla professionalità dell'azienda che ha effettuato gli interventi. Quantomeno in tema di cimici.
A dire il vero nutro grossi dubbi su tutti quegli operatori che abbinano una tecnica "fisica" (vapore o azoto che sia) ad una "chimica" per stare più sicuri. Equivale a dichiarare apertamente di non aver capito affatto come "funzionano" le cimici. [SM=x1835165]

Mandare due operatori diversi a seguire uno stesso caso non è il massimo della vita, perchè la conoscenza del "campo di battaglia" gioca un ruolo tutt'altro che secondario ai fini del un buon esito di un trattamento correttivo.


mi dice che c'è da preoccuparsi e richiamare solo se troviamo nuova attività a distanza di 25-30 giorni.



Più o meno il tempo necessario per compiere un ciclo vitale. Geniale. [SM=x1835164]

Concordo con a tua interpretazione del fenomeno della cimice bloccata nella colla del nastro. Ottima analisi.

Faccio un'analisi anch'io [SM=g27985]

Avevate una infestazione in stadio iniziale in una sola stanza.
E' stato trattato con insetticidi e "frammentato".
Alcuni esemplari sono morti, altri si son sparsi in giro.
Le uova sono rimaste intatte.
L'infestazione ha cominciato a riformarsi.
E' stata di nuovo frammentata.
Alcuni degli esemplari in fuga han raggiunto la tua stanza, dando luogo ad una nuova infestazione.
E' stato fatto un trattamento azoto/insetticidi con risultati parziali.
E' stato fatto un trattamento vapore/insetticidi.
Al momento siete "tra color che son sospesi".

Se ti dice bene, è finita così.
Se ti dice male c'è ancora qualche esemplare disperso per casa che, pian piano, troverà la via di uno dei "punti caldi" e cercherà di dar origine ad una nuova infestazione.


Dovrei avvisare nuovamente i disinfestatori o aspettare di vedere se succede qualcos’altro?



La seconda che hai detto e, in caso di bisogno, io cambierei azienda perchè mi pare abbian le idee mica troppo chiare... nel caso abbiamo un (ottimo) operatore di riferimento in zona.



Sono davvero terrorizzata dall'idea di trasportare qualcosa.



E' assai improbabile che accada. Ci vuole una infestazione ben avviata e un minimo sindacale di consistenza numerica.



---------------------------------------------
Dubito, ergo sum

Admin di:
5/2/2016 2:00 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 6
Registered in: 4/26/2016
Registered in: 4/26/2016
Location: BOLOGNA
Age: 28
Junior User
Ti ringrazio moltissimo per la risposta.
Purtroppo sono venuta a conoscenza di questo forum solo dopo aver già contattato la ditta, altrimenti avrei sicuramente chiesto consiglio qui. Tutte le spese sono state sostenute dal proprietario e siccome il secondo intervento era già coperto abbiamo continuato con la stessa azienda.
Ne avevamo contattate altre e, anche se non conoscevamo così bene il fenomeno delle cimici come ora, avevamo intuito che le loro soluzioni non erano delle migliori perché ci avevano proposto metodi molto invasivi. Questa invece ci era sembrata la più competente ed in realtà i ragazzi che sono venuti la prima volta mi avevano dato fiducia.
Comunque, se dovessimo avere ancora bisogno ormai penso proprio che contatterò il referente in zona di cui mi parlavi. [SM=g27985]

L'idea che mi ero fatta di tutta la situazione e di com'è andata corrisponde alla tua analisi e mi fa piacere averne avuto conferma. [SM=g27985]

Purtroppo è stato fatto molto caos all'inizio con le prime disinfestazioni con insettica perché evidentemente non abbiamo dato abbastanza importanza al problema, non sapevamo nemmeno di cosa si trattasse esattamente. Ormai è andata così e dobbiamo solo sperare che sia più o meno tutto finito.


Se ti dice male c'è ancora qualche esemplare disperso per casa che, pian piano, troverà la via di uno dei "punti caldi" e cercherà di dar origine ad una nuova infestazione.



E in questo caso in quanto ce ne accorgeremmo? Mi confermi che possiamo stare tranquille a due mesi dalle ultime punture?

Un'ultima cosa, al momento sono a casa dei miei genitori e tempo fa avevo trovato sul muro un insetto che ho poi identificato come coleottero dei tappeti. Oggi presa dalla paranoia ho spostato il letto che ho qui, rivestito in gran parte di tessuto, ed ho trovato alcuni resti di insetti. Ho aperto una nuova discussione a riguardo, ma ne approfitto per postare le foto anche qui...
Non penso siano cimici (o almeno spero) però alcune mute erano più lunghe, mentre altre più tonde e il dubbio rimane perchè sono molto simili a quelle delle cimici.
Mi potete aiutare?
6/10/2019 10:50 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 11
Registered in: 1/2/2019
Registered in: 1/2/2019
Age: 38
Junior User
Come si è risolta?
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:57 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com