Medieval 2 Total War
Discussione generale sul videogioco Medieval 2 : Total War
Cattedra
Guide & Tutorial a cura dei maggiori esperti di modding
Medieval 2 Total War Cantiere
Progettazione di Mod relativi al videogame Medieval 2 Total War

 

 

New Thread
Reply
 
Print | Email Notification    
Author

Cronache del Nuovo Impero Romeo

Last Update: 2/21/2016 10:29 AM
1/24/2016 12:31 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,335
Registered in: 5/17/2010
Location: NAPOLI
Age: 41
Principe
cosa???

stai lavorando su tuoi submod??
1/24/2016 3:10 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 122
Registered in: 8/12/2015
Location: CAGLIARI
Age: 23
Fante
Grazie per i complimenti, e bell'idea per la submod! Continua così!
A breve il capitolo 13!

SPOILER
--------------------------------------------------------------
"Basileus Basileon, Basileuon Basileuonton"
"Re dei Re, Regnante dei Regnanti"
"Βασιλεύς Βασιλέων, Βασιλεύων Βασιλευόντων"

"Non c'è un cristiano, qui, disposto a prendersi la mia testa?"
-Costantino XI Paleologo, poco prima di spirare

"Un Costantino la fondò, un Costantino la perse ed un Costantino la riprenderà."
-Detto della Prima Guerra Mondiale su Instanbul
2/1/2016 7:43 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 122
Registered in: 8/12/2015
Location: CAGLIARI
Age: 23
Fante
CAPITOLO 13-COMING SOON-MERCOLEDI' 3 GENNAIO (E scuse per il ritardo, impegni di studio)
[Edited by Scorpionz467 2/2/2016 11:22 PM]
--------------------------------------------------------------
"Basileus Basileon, Basileuon Basileuonton"
"Re dei Re, Regnante dei Regnanti"
"Βασιλεύς Βασιλέων, Βασιλεύων Βασιλευόντων"

"Non c'è un cristiano, qui, disposto a prendersi la mia testa?"
-Costantino XI Paleologo, poco prima di spirare

"Un Costantino la fondò, un Costantino la perse ed un Costantino la riprenderà."
-Detto della Prima Guerra Mondiale su Instanbul
2/4/2016 12:17 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 122
Registered in: 8/12/2015
Location: CAGLIARI
Age: 23
Fante
PICCOLO CONTRATTEMPO-CAP. 13 POSTICIPATO A DOMANI 4 FEBBRAIO
[SM=x1140526]
--------------------------------------------------------------
"Basileus Basileon, Basileuon Basileuonton"
"Re dei Re, Regnante dei Regnanti"
"Βασιλεύς Βασιλέων, Βασιλεύων Βασιλευόντων"

"Non c'è un cristiano, qui, disposto a prendersi la mia testa?"
-Costantino XI Paleologo, poco prima di spirare

"Un Costantino la fondò, un Costantino la perse ed un Costantino la riprenderà."
-Detto della Prima Guerra Mondiale su Instanbul
2/5/2016 11:51 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 122
Registered in: 8/12/2015
Location: CAGLIARI
Age: 23
Fante
ULTERIORE POSTICIPO-SABATO 06 FEBBRAIO
--------------------------------------------------------------
"Basileus Basileon, Basileuon Basileuonton"
"Re dei Re, Regnante dei Regnanti"
"Βασιλεύς Βασιλέων, Βασιλεύων Βασιλευόντων"

"Non c'è un cristiano, qui, disposto a prendersi la mia testa?"
-Costantino XI Paleologo, poco prima di spirare

"Un Costantino la fondò, un Costantino la perse ed un Costantino la riprenderà."
-Detto della Prima Guerra Mondiale su Instanbul
2/6/2016 11:58 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 122
Registered in: 8/12/2015
Location: CAGLIARI
Age: 23
Fante
Capitolo 13
Laguna

Inverno, 1181, accampamento fuori Venezia

-Stephanos.-
-Dimmi, Vlasios.-
-Per favore parlaci tu. E' insopportabile ormai, non dorme più nessuno da giorni.-
-E che ci posso fare? Sono un membro degli Hetarioi, mica un doux.-
-Ma sei comunque un soldato importante! Per favore, i miei timpani non reggono questi continui mugolii e schiamazzi.-
-Senti, ora se Manuele non riesce a smettere di scopare non è mica colpa mia. Ha finanziato le salmerie in modo che abbiano "tutto" compreso. Uff, e va bene, vado a parlargli.-
-Deo gratia. Fa in fretta, voglio riposare stanotte, sta già calando il sole.-
-Mi avvio. Ci vorrà un po', è un po' lontano da qui...-
-L'importante è che smetta di usare l'arnese per un po'. Giusto per il tempo necessario a riguadagnare la pazienza.-
Stephanos si incamminò verso la tenda porpora del comandante.
Sulla strada, però, il fracasso di colpo cessò. Al suo posto, silenzio rotto da un mugolio sommesso ed ovattato, maschile, a giudicare dal timbro della voce.
Accelerò il passo.
Con passo di marcia, entrò dentro la tenda, e vide ciò che non avrebbe voluto, né tantomeno si sarebbe aspettato, di vedere.
Il loro comandante, nudo e legato, in procinto di essere evirato da una ragazza, anc'essa nuda, con uno stiletto in mano.
-Che...cosa...?- si chiese con fare spaesato.
Dapprima pensò che si trattasse di una perversa pratica erotica, ma, osservando l'espressione di puro terrore di Manuele, capì che doveva agire.
Prese la lancia e affondò nella direzione della ragazza. Ella, con passo svelto, la evitò scartando di lato e piantò lo stiletto nel petto di Stephanos, causandone la rottura.
-Cotta di maglia.- la canzonò lui.
La colpì con la parte contundente della lancia, piegandola in due, e poi in testa, facendola svenire.
Si rivolse a Manuele.
-Signore, tutto bene?-
Manuele lo guardò con fare rassegnato e fisso negli occhi.
-Giusto, il bavaglio, si.-
Slegato, Manuele parlò: -Si, tutto bene, a parte per il fatto che stavo per essere evirato e che questo trauma mi rimarrà a vita.-
-Buono a saper...-
-Non fare dell'ironia con me, o ti spedisco a fare la concubina di Kutalmish ad Ani.-
-Chiedo perdono, signore.-
-Così va meglio. Vado a fare una cavalcata per...dimenticare tutto ciò.-
Detto ciò, si vestì, armatura compresa, prese il cavallo e andò via al galoppo.
Stephanos si fermò in piedi, appoggiato alla lancia, per pensare se avesse visto veramente ciò che era appena successo o fosse stato uno scherzo della mente.
-Oh beh...- si disse, ed uscì, raggiungendo gli altri al falò, col Sole ormai calato oltre l'orizzonte.
-Ce l'hai fatta?- gli chiese trepidante Vlasios.
-A quanto pare.-
-Non fare il sarcastico, Romanos, magari poteva aver solo preso una pausa.-
-No, ragazzi, ce l'ho fatta. Ed ho una storia che non vi farà credere a ciò che sentirete.-
-Racconta, tanto non credo che questi veneziani usciranno dalle mura prima di due mesi.-
-E' la stessa cosa che hai detto due mesi fa, Romanos. Sono ancora là dentro.-
-Beh, facciamo 3.-
-Si, ora fammi parlare. Ho trovato Manuele imbavagliato, nudo come un verme e con una puttana che cercava di tagliargli le palle.-
Intorno al fuoco cadde il silenzio.
Da una tenda vicina si sentì qualcuno sibilare dal pensiero di una pena così dolorosa.
-Non è vero.-
-Verissimo, l'ho salvato io.-
-Crederei di più al fatto che tu ti sia messo a gattoni e ti sia fatto inculare, piuttosto che a ciò.-
-Se vuoi te la porto, la ragazza, ma pare che sia tra le grinfie del torturatore adesso.-
-Vai, corri, che se è vera voglio vederla prima che le stacchi qualche unghia.-
-Rilassati, credo che ci si voglia divertire prima, quel vecchio pervertito.-
-Se è già usata non la prendo.-
-Non dire sciocchezze, ti scoperesti tutto ciò che respira, Vlasios.-
-Stephanos...-
-Si?-
-Vai a farti fottere al più presto.-
-Non tutti aspirano a ciò che aspiri tu, Vlasios.-
Un coro di risate si rivolsero verso il povero Vlasios, che uscì da quello scontro verbale con la coda tra le gambe.
Stephanos si avviò verso la casupola che racchiudeva il torturatore e i suoi “ferri” del mestiere.
-Eraklius? Eraklius ci sei?-
Eraklius uscì con un coltello e uno stiletto, affilandoli.
-Che vuoi?-
-Sempre molto simpatico...senti, io e gli altri vorremo vedere le “grazie” di quella vipera che ho tramortito prima...potresti...?-
Eraklius aprì una porticella, prese per la spalla la ragazza e la spinse verso Stephanos.
-Fai in fretta, la rivoglio qui in meno di un'ora.-
-Ce la faremo bastare. A dopo.-
Stephanos prese la fanciulla vestita di stracci improvvisati e la portò, seppur ella fosse riluttante, al bivacco.
-Ah, allora non mentivi.- disse Romanos con aria sollevata.
-No.-
-Molto bene, mi mancava un po' di sano sesso prima di addormentarmi. Forza ragazzi, diamoci da fare!-
-Romanos, non lo farei se fossi in te. Ha dimostrato di essere abbastanza...agile. Anche troppo.-
-Naah, no vedi che è legata? Che male può fare?-
-Forza, toglietele il bavaglio...-
Stephanos rimase in disparte, appoggiato su un ceppo, a osservare la scena, cauto.
Una volta spogliata, le fu tolto il bavaglio.
Vlasios le si avvicinò per primo.
-Ora, signorina, sarà bene che lei ci sappia fare con le mani...-
Lei rispose con un ghigno beffardo e con la frase “Oh, ma ci so fare” pronunciata in maniera altrettanto beffarda.
Ella si liberò dalle corde che la tenevano legata, prese un piccolo coltellino che teneva tra i capelli e lo puntò sulla gola di Vlasios.
-Un passo verso di me e lui se ne va al Creatore.-
-Oooh, ti piace farlo violento...sei una ragazza tutto pepe, nevvero?- osò proferire Vlasios, col puntello attaccato alla gola.
Come premio per la sua audacia, ricevette un calcio nei testicoli.
-Agh! Cre...credo di essermelo...meritato...ah...-
-E credi bene. Non fai tanto il duro adesso che la puttanella che volevi stuprare ha il coltello dalla parte del manico, eh?-
-Posa quel coltello. Non può che finire male per te. Ci sono migliaia di soldati in questo accampamento. Siamo in superiorità numerica e meglio armati, quindi, perché non fai la persona ragionevole e posi quell'arma?- intimò alla ragazza Stephanos.
-Posare quest'arma? E perchè dovrei? Lo so che la situazione non è a mio favore, ma almeno posso portarmi un po' di voi odiosi greci all'inferno con me.-
-Da cosa viene questa inimicizia nei nostri confronti? Non ti abbiamo arrecato offesa!-
-E' qui che ti sbagli, greco. Io ero a Pola. Ho visto ogni cosa. Ho visto la gente scappare, i balestrieri prendere fuoco per le vostre frecce, ho visto mio padre venire travolto da un cavallo mentre combatteva con la sua lancia. E poi ho visto proprio TE, davanti alla mia casa in fiamme, con mia madre morta carbonizzata tra le macerie!-
Stephanos strinse i pugni.
-Falsità! FALSITA'! Ho cercato di salvare quella donna, e il suo bimbo in fasce, ma la casa stava crollando sotto il nostro tetto! Ho potuto salvarne solo uno...-
Lei allentò un attimo la pressione del coltellino.
-Cosa?-
-Si, tuo fratello è vivo e vegeto, e vive con mia moglie a Neokastron, o come lo chiamate voi latini, Pola.-
-Avete comunque ucciso mio padre.-
-Questa è la guerra, ragazzina. Il più forte vince, il più debole muore.-
A quelle parole, lei ebbe un crollo emotivo, le sue ginocchia cedettero e incominciò a piangere silenziosamente, ad occhi aperti, mentre le lacrime gocciolavano direttamente dalle pupille.
Vlasios si alzò.
-Ora ti insegno io le buone maniere, puttanella!-
Alzò il braccio sinistro e fece per colpirla. Stephanos corse e arrivò giusto in tempo per fermarle la mano.
-No.-
-Stephanos, lasciami andare! Ha cercato di uccidermi!-
-Andiamo, non ci hai creduto manco tu per davvero. Bastava guardare la sua presa. La mano le tremava leggermente.-
-Ha comunque tentato di...-
-Adesso basta. Non infierire. E' una ragazza indifesa ed ha bisogno di affetto, cibo ed acqua.-
-Ma...-
-Niente ma. Così ho deciso, me ne assumo la tutela.-
Vlasios grugnì e se ne andò.
Stephanos si avvicinò alla fanciulla, non ancora ripresasi dalla crisi.
-Tutto bene?-
Non ricevette risposta.
Stephanos si tolse il mantello e glielo mise addosso.
Poi, prendendola in braccio, si avviò verso la sua tenda.
A metà del tragitto, la sentì aggrapparsi al suo petto con forza, come se temesse di cadere. Stephanos fece finta di restare impassibile, nascondendo perciò la profonda compassione che provava per lei.
Arrivati alla tenda, la sistemò dentro un giaciglio e le portò un tozzo di pane e una brocca d'acqua. Ella però restava ferma.
Stephanos decise che avrebbe fatto lui la prima mossa.
-Sai, mia moglie ed io non possiamo avere figli. Nonostante gli sforzi, non riusciva proprio a restare incinta. So che può essere una brutta notizia per te e una bella per me, ma tuo fratellino è stato una benedizione.-
La ragazza lo guardò fisso.
-Forse non ho usato il tatto giusto. Scusa.-
Lei si rigirò, guardando per terra. Stephanos continuò.
-Tu e tuo fratello avete gli stessi occhi. Castano chiaro, lo stesso di mia moglie. Vi somigliate davvero tanto. Quanti anni hai?-
Ancora una volta, non ricevette risposta. Attese. Attese per mezz'ora, poi decise che sarebbe stato meglio lasciarla sola per un po'.
Si rimise l'elmo, e uscì per andare a fare la sentinella. Poco dopo essere uscito dalla tenda, udì dei passi felpati dietro di lui.
-Caterina.-
Stephanos girò la testa di lato, guardandola di tre quarti.
-Mi chiamo Caterina. Ho 17 anni.-
Stephanos si voltò, con la lancia piantata per terra.
-Piacere di conoscerti.- disse sorridendo. -Ora rientra, sei debole, provata e semi nuda. Domani tenterò di darti dei vestiti. Ora vai a riposare.-
Sul volto di Caterina scese una lacrima, poi corse ad abbracciare Stephanos, con forza.
Lui ricambiò l'abbraccio, finché lei non se ne andò di nuovo nella tenda, rimettendosi nel giaciglio e andando a dormire.
Stephanos si volse a guardare la Luna. Era piena, e la sua luce si rifletteva, fioca e scomposta dalle onde, sulla laguna di Venezia.
Guardando intensamente il corpo celeste, Stephanos, flebilmente, sussurrò:-Visto cara? Te l'avevo detto che avremo avuto una figlia.-




Grazie per la pazienza portata in questi giorni, la fine del quadrimestre è sempre una chimera. Spero che questo nuovo capitolo vi piaccia, a presto col Capitolo 14!
--------------------------------------------------------------
"Basileus Basileon, Basileuon Basileuonton"
"Re dei Re, Regnante dei Regnanti"
"Βασιλεύς Βασιλέων, Βασιλεύων Βασιλευόντων"

"Non c'è un cristiano, qui, disposto a prendersi la mia testa?"
-Costantino XI Paleologo, poco prima di spirare

"Un Costantino la fondò, un Costantino la perse ed un Costantino la riprenderà."
-Detto della Prima Guerra Mondiale su Instanbul
2/8/2016 3:40 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,335
Registered in: 5/17/2010
Location: NAPOLI
Age: 41
Principe
bellissimo!
2/21/2016 10:04 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 599
Registered in: 8/13/2013
Location: UBOLDO
Age: 28
Cavaliere
bella ma io aspetto ancora una mappa [SM=g27975]
----------------------------------------------------
FORZA JULES! SONO CON TE!

"What is it that makes a great soldier? Is it his brain or his heart?" SSG Matt Baker

2/21/2016 10:29 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 122
Registered in: 8/12/2015
Location: CAGLIARI
Age: 23
Fante
Eh ora arriva, arriva...
--------------------------------------------------------------
"Basileus Basileon, Basileuon Basileuonton"
"Re dei Re, Regnante dei Regnanti"
"Βασιλεύς Βασιλέων, Βασιλεύων Βασιλευόντων"

"Non c'è un cristiano, qui, disposto a prendersi la mia testa?"
-Costantino XI Paleologo, poco prima di spirare

"Un Costantino la fondò, un Costantino la perse ed un Costantino la riprenderà."
-Detto della Prima Guerra Mondiale su Instanbul
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 3 | Next page
New Thread
Reply

Feed | Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:12 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com