PESTFORUM
printprintFacebook

New Thread
Reply
 
Previous page | 1 2 | Next page
Print | Email Notification    
Author
Facebook  

Ospidi sgraditi e indizzi che non so riconoscere

Last Update: 7/9/2015 7:22 PM
5/26/2015 1:03 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2
Registered in: 5/26/2015
Registered in: 5/26/2015
Age: 47
Junior User
Buongiorno a tutti, naturalmente vi scrivo perchè purtroppo ho un problema con degli sgraditi ospiti in casa e anche se non sono un esperto in materia, facendo tesoro di quanto letto nel forum affermerei essere blatte orienthalis. Mi scuso per non riportare la foto della bestiolina morta, ma purtroppo, con la fretta della mattina l'ho buttata frettolosamente nella fogna della strada (l'avevo ammazzata sicuramente con insetticida spruzzato su fiamma dell'accendino). Comunque, questa storia purtroppo va avanti da più di due settimane e sembrerà strano ma la comparsa di queste blatte è avvenuta in pieno giorno e con sole pieno. Una pomeriggio mi telefona mia moglie e mi dice che una piattola bella grossa sta camminando nella nostra resede indisturbata, mi precipito incredulo e oltre a quella uccisa con il Bayer schiuma attiva ne trovo un altra mezza addormentata, che sembrava priva di guscio quasi con ali abbozzate nere sul dorso sotto un sacco di terriccio ormai rotto dal tempo. Mi preoccupai subito ma non pensai li per li che sarebbero potute entrare in casa dal portone, ero ancoro troppo stupito di averle trovate in pieno giorno. Purtroppo le comparse si ripetettero con uno o due esemplari, finchè domenica passata di sera (con un umido e caldo da piena estate), di ritorno da una passeggiata, vide delle piccole macchie in lontananza muoversi nella quasi oscurità, mi avvicinai e vide che ce ne era ben 6 nello spazio di pochi mq di grosse dimensioni e anche arrampicate sul muretto di cinta. Comincia lo sterminio con lo spray e l'accendino, schiacciarle mi fa sinceramente troppo schifo. Le blatte nere più grosse rientrarono nella grata della resede e scomparvero mentre il giorno seguenti trovai a dorso rigirato le blatte marroni (penso le orienthalis), per non farsi mancare niente, in lavanderia trovai anche un piccolo scorpione. La sera stessa ultra preoccupato, spruzzai Baygon schiuma attiva in tutto il perimetro del piano terra e il giorno dopo ne trovai una (marrone, dimensioni nella norma), il secondo giorno stesso trattamento e una altra blatta ritrovata ad inizio del bagno, poi niente più e forse pensavo che tutto si fosse risolto, naturalmente diminuii lo spray sera dopo sera nelle parti di passaggio dalle porte esterne e nell'entrata degli ambienti bagno e cucina. Per capire bene la situazioni vi riassumo la conformazione della casa e i rimedi applicati: la casa è un terratetto ristrutturato degli anni 60 su 2 piani a confine con una altro immobile sfitto in pieno paese, al piano terra c'è una resede che circonda la casa su tre lati e nella resede si trova una gratta raccolta acqua che si immette nella fognatura pubblica, la porta di entrata è una porta ristrutturata degli anni sessanta a bozze divisa in due ante mentre i paraventi sono nuovi e (dovrebbero) avere già le guarnizioni quasi ermetiche. Per quanto riguarda i rimedi, essendo già purtroppo accaduto una cosa simile nell'inverno, ma questa volta con blatte adulte e piccole (l'allegra famigliola per intendersi) , avevo già provveduto a siliconare un pozzetto del terrazzo che si trova in lavanderia, siliconare i tubi degli scarichi ove possibile anche se la cucina non è spostabile e il muro dove si trovano gli scarichi e le tubazioni è piastrellato e pieno di sannitro per l'umidità intorno ai tubi (unico punto di sfogo per umidità). Comunque in questi punti avevo spruzzato Baygon schiuma attiva in abbondanza una volta alla settimana, messo nuove guarnizione alla porta di entrata e una maglietta di cotone ben piagiata a fare da barriera la sera, spruzzato Baygon in abbondanza in tutto il perimetro della casa Piano Terra, fortunatamente al Piano secondo non le ho mai viste, in caso contrario chiamerei subito la ditta disinfestatrice ma spero che questa possibilità con tali blatte non si ponga. All'esterno avevo messo una rete zanzariera in alluminio alla fogna della resede tassellata e siliconata, chiuso con la rete le prese d'aria del vespaio sotteraneo versandoci prima dell'amoniaca pura e stesso trattamento per l'intera resede, sentendo cattivo odore provenire da li avevo controllato il pozzetto di sifonatura della grata e trovato il tubo non a pescare nell'acqua, quindi ripristinato il tutto; sinceramente per l'esterno mi sembrava aver fatto il possibile. Ma purtroppo stamattina ho ritrovato lo sgradito ospite. Tengo a precisare che ieri erano venuti degli operai a smontare le zanzariere per mandarle a riparare e avevano lasciato le porte aperte per un bel po nella mattinata, non gli ho dato tanta importanza visto che mi sembrava assurdo entrassero mentre loro lavoravano, fatto sta che ho seri dubbi che la blatta venisse dall'esterno e visto la porta di entrata con la maglietta pressata e le guarnizioni da dove potevano essere passate? Il paravento ha dieci anni ma le guarnizioni sembrerebbero sigillare, forse le zanzariere funzionavano davvero da barriere meglio ancora della porta? oppure l'altra ipotesi è quella più angosciante che possano essere in casa ed escano solo di notte, ma per questo chiedo consiglio a voi come agire visto che mi sembrava di aver fatto tanto per sterminarle e avendo letto sulle schede che la orienthalis ha il focolaio all'esterno. Dettaglio penso importante, stamattina nel corridoio ho trovato come dei brandellini, sembrerebbero di pelle, per terra, ieri gli operai avevano raschiato il silicone dalle zanzariere ma queste cose(non saprei come definirle) avevano una forma e consistenza diversa e se non disturbo posterei l'immagine, inoltre nel bagno accanto al water, mi sono scordato di dire totalmente siliconato dallo idraulico idem per bidet, ho trovato un pallino nero molto piccolo e duro, se permettete vi posto anche questa immagine. Non sono ancora ricorso al solfac gel e al cifo nephorin perchè pensavo di farcela con il Bayer barriera attiva e la polvere bianca all'entrata delle porte, ma adesso sono un po sconfortato e vi chiedo gentilmente secondo voi come sarebbe meglio agire. Grazie mille a tutti
5/26/2015 2:30 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,209
Registered in: 7/17/2012
Registered in: 7/22/2012
Moderatore
Veteran User
Re:
The.kysersose, 26/05/2015 13:03:

(l'avevo ammazzata sicuramente con insetticida spruzzato su fiamma dell'accendino




[SM=g27993] [SM=g27993] [SM=g27993] [SM=g27993] [SM=g27993] no,no,no, NON SI FA!




. Comunque, questa storia purtroppo va avanti da più di due settimane e sembrerà strano ma la comparsa di queste blatte è avvenuta in pieno giorno e con sole pieno. Una pomeriggio mi telefona mia moglie e mi dice che una piattola bella grossa sta camminando nella nostra resede indisturbata, mi precipito incredulo e oltre a quella uccisa con il Bayer schiuma attiva ne trovo un altra mezza addormentata, che sembrava priva di guscio quasi con ali abbozzate nere sul dorso sotto un sacco di terriccio ormai rotto dal tempo. Mi preoccupai subito ma non pensai li per li che sarebbero potute entrare in casa dal portone, ero ancoro troppo stupito di averle trovate in pieno giorno. Purtroppo le comparse si ripetettero con uno o due esemplari, finchè domenica passata di sera (con un umido e caldo da piena estate), di ritorno da una passeggiata, vide delle piccole macchie in lontananza muoversi nella quasi oscurità, mi avvicinai e vide che ce ne era ben 6 nello spazio di pochi mq di grosse dimensioni e anche arrampicate sul muretto di cinta. Comincia lo sterminio con lo spray e l'accendino, schiacciarle mi fa sinceramente troppo schifo. Le blatte nere più grosse rientrarono nella grata della resede e scomparvero mentre il giorno seguenti trovai a dorso rigirato le blatte marroni (penso le orienthalis), per non farsi mancare niente, in lavanderia trovai anche un piccolo scorpione. La sera stessa ultra preoccupato, spruzzai Baygon schiuma attiva in tutto il perimetro del piano terra e il giorno dopo ne trovai una (marrone, dimensioni nella norma), il secondo giorno stesso trattamento e una altra blatta ritrovata ad inizio del bagno, poi niente più e forse pensavo che tutto si fosse risolto, naturalmente diminuii lo spray sera dopo sera nelle parti di passaggio dalle porte esterne e nell'entrata degli ambienti bagno e cucina. Per capire bene la situazioni vi riassumo la conformazione della casa e i rimedi applicati: la casa è un terratetto ristrutturato degli anni 60 su 2 piani a confine con una altro immobile sfitto in pieno paese, al piano terra c'è una resede che circonda la casa su tre lati e nella resede si trova una gratta raccolta acqua che si immette nella fognatura pubblica, la porta di entrata è una porta ristrutturata degli anni sessanta a bozze divisa in due ante mentre i paraventi sono nuovi e (dovrebbero) avere già le guarnizioni quasi ermetiche. Per quanto riguarda i rimedi, essendo già purtroppo accaduto una cosa simile nell'inverno, ma questa volta con blatte adulte e piccole (l'allegra famigliola per intendersi) , avevo già provveduto a siliconare un pozzetto del terrazzo che si trova in lavanderia, siliconare i tubi degli scarichi ove possibile anche se la cucina non è spostabile e il muro dove si trovano gli scarichi e le tubazioni è piastrellato e pieno di sannitro per l'umidità intorno ai tubi (unico punto di sfogo per umidità). Comunque in questi punti avevo spruzzato Baygon schiuma attiva in abbondanza una volta alla settimana, messo nuove guarnizione alla porta di entrata e una maglietta di cotone ben piagiata a fare da barriera la sera, spruzzato Baygon in abbondanza in tutto il perimetro della casa Piano Terra, fortunatamente al Piano secondo non le ho mai viste, in caso contrario chiamerei subito la ditta disinfestatrice ma spero che questa possibilità con tali blatte non si ponga. All'esterno avevo messo una rete zanzariera in alluminio alla fogna della resede tassellata e siliconata, chiuso con la rete le prese d'aria del vespaio sotteraneo versandoci prima dell'amoniaca pura e stesso trattamento per l'intera resede, sentendo cattivo odore provenire da li avevo controllato il pozzetto di sifonatura della grata e trovato il tubo non a pescare nell'acqua, quindi ripristinato il tutto; sinceramente per l'esterno mi sembrava aver fatto il possibile. Ma purtroppo stamattina ho ritrovato lo sgradito ospite. Tengo a precisare che ieri erano venuti degli operai a smontare le zanzariere per mandarle a riparare e avevano lasciato le porte aperte per un bel po nella mattinata, non gli ho dato tanta importanza visto che mi sembrava assurdo entrassero mentre loro lavoravano, fatto sta che ho seri dubbi che la blatta venisse dall'esterno e visto la porta di entrata con la maglietta pressata e le guarnizioni da dove potevano essere passate? Il paravento ha dieci anni ma le guarnizioni sembrerebbero sigillare, forse le zanzariere funzionavano davvero da barriere meglio ancora della porta? oppure l'altra ipotesi è quella più angosciante che possano essere in casa ed escano solo di notte, ma per questo chiedo consiglio a voi come agire visto che mi sembrava di aver fatto tanto per sterminarle e avendo letto sulle schede che la orienthalis ha il focolaio all'esterno. Dettaglio penso importante, stamattina nel corridoio ho trovato come dei brandellini, sembrerebbero di pelle, per terra, ieri gli operai avevano raschiato il silicone dalle zanzariere ma queste cose(non saprei come definirle) avevano una forma e consistenza diversa e se non disturbo posterei l'immagine, inoltre nel bagno accanto al water, mi sono scordato di dire totalmente siliconato dallo idraulico idem per bidet, ho trovato un pallino nero molto piccolo e duro, se permettete vi posto anche questa immagine. Non sono ancora ricorso al solfac gel e al cifo nephorin perchè pensavo di farcela con il Bayer barriera attiva e la polvere bianca all'entrata delle porte, ma adesso sono un po sconfortato e vi chiedo gentilmente secondo voi come sarebbe meglio agire. Grazie mille a tutti






Allora.. quello che posso dire è che forse non è una buona idea fare uso massiccio di questi insetticidi e men che meno dar fuoco agli aerosol... insomma, non so che tipo di spray usi, ma se contiene anche solventi potrebbe essere molto molto pericoloso.
E poi polveri, schiume.. anche una volta a settimana è troppo.Ho capito che ti fanno schifo ma gli attacchi kamikaze mi sembrano eccessivi [SM=g27990]

Ti consiglio di leggere questa scheda:
freeforumzone.leonardo.it/d/10867797/Blatta-orientalis-e-Periplaneta-Americana/discussi...

Dopo aver controllato i punti critici menzionati nella scheda, se hai pozzetti ispezionabili potresti fare un intervento lì per ridurre il numero di esemplari presenti nella colonia (tanto nelle fogne ci sono, c'è poco da fare).
5/26/2015 8:10 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2
Registered in: 5/26/2015
Registered in: 5/26/2015
Age: 47
Junior User
grazie della risposta -interventi appena fatti all'esterno
Ringrazio per la celere risposta e visto il nuovo avvistamento di oggi pomeriggio sempre in pieno giorno alle 15:30 vado a postare la foto della blatta, allego anche un altra foto di un altro esemplare trovato morto, penso da tempo sotto la loggia dell'auto. IL primo animaletto a me sembra completamente nero, mentre il secondo sembrerebbe tipo quello trovato in casa sul marrone scuro. Visto l'avvistamento di oggi, ho osservato a fondo le lapidi delle fossa biologica e del pozzetto degrassatore e ho visto che, l'avevo già notato giorni a dietro ma non ci avevo dato importanza, della sabbia era smossa in corrispondenza della lapide dove le stuccature si erano rotte. Visto la fogna già tappata con la rete, ho pensato che la blatta venisse proprio dalla biologica a meno che non avessi fatto un buon lavoro con la fogna. Ho stuccato tutti le lapide con stucco e silicone, quando dovrò svuotarle penso che sarà un grosso problema, ma perlomeno vedremo se il problema si risolve. Vi chiedo però se essendoci un ulteriore lapide al di sotto del lapidino ricoperto in porfido a tappare la fossa sia possibile che questi animaletti siano riusciti a bypassare entrambi, sarebbe una cosa preoccupante ed inoltre, in occasione di questo problema mi sono ricordato che non ho mai svuotato il pozzetto degrassatore da quando sto in questa casa ed ormai sono circa 12 anni, Secondo voi questo potrebbe influire con la loro comparsa o probabilmente è più collegato alla biologica? Visto il consiglio saggio e comprensibile di smettere con lo schiuma attiva, pensate che solfac gel e cifo nephorin sia effettivamente necessarie per sdradicare il problema. Grazie anticipatamente per la disponibilità e speriamo buona serata anche a me e famiglia!!
5/27/2015 5:51 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 9,307
Registered in: 5/21/2011
Registered in: 5/21/2011
Moderatore
Master User
the pest control disaster
Si tratta sempre di blatta orientalis e credo che il problema riguardi sopratutto la fossa biologica. Piuttosto che stuccata, andrebbe disinfestata con una certa regolarità. Di fatto però, sarebbe utile l'aiuto di un professionista perchè ciò che pitrebbe uscirne, non è alla pirtata di tutti. Con una pompa da giardinaggio, talvolta non si riesce a fermare il flusso di bestiole che ne fuoriescono terrorrizzate... tanto per capirci.
Solfac e Nephorin sono ottimi prodotti, ma se la superficie da trattare è vasta, forse il nephorin diventa troppo dispendioso. Quanti mq esterni avresti da trattare?
Il solfac va benissimo per l'interno dell'abitazione, da applicare seguendo i consigli della scheda che ti ha postato la collega.
5/28/2015 4:47 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3
Registered in: 5/26/2015
Registered in: 5/26/2015
Age: 47
Junior User
Re ospiti indesiderati
Grazie della risposta e dei consigli. La superficie della resede sarà circa di 50 mq totali ma la maggior parte è fatta da porfido mentre una ventina di metri sono in autobloccanti e in questa zona non ho mai visto le bestioline ne vive ne morte, forso non è una superficie che amano o più semplicemente le lapidi delle fosse biologiche ,dei pozzetti degrassatori e lo scarico della grata per le acque è in questa parte. Comunque, sperando che la situazione prosegua, oggi è il secondo giorno che non trovo nessun esemplare morto al mattino e se pur continuando a spruzzare in modica maniera Baygon schiuma attiva ho soprattutto sbarrato tutti gli accessi di entrata seguendo i consigli della scheda, anche gli avvistamenti esterni, neanchè di notte ci sono più stati. Se il problema si definisse completamente risolto vorrei sapere, terminato l'effetto del Baygon, se sia utile in presenza o no di esemplari mettere sempre il solfac gel per non incorrere in cattive sorpese o eventuali nidiate posticipate. Ma se la fossa biologica risulta così infestata, può esserci la possibilità che le blatte risalgano dagli scarichi, nella scheda mi sembra di aver capito che questo sia quasi del tutto improbabile, nell'incertezza ho stuccato tutti i sanitari e bidet e messo rete alle pilozze della docce. Ultimo consiglio!! secondo voi la fossa biologica e forse anche il pozzetto degrassatore dovrebbe essere svuotate e ripulite dall'utospurgo per poi eseguire il trattamento a mezzo gassificazione o fai da te? esiste niente che si possa buttare nel WC per poi sterminarle nelle fosse? grazie a tutti anticipatamente]Grazie della risposta e dei consigli. La superficie della resede sarà circa di 50 mq totali ma la maggior parte è fatta da porfido mentre una ventina di metri sono in autobloccanti e in questa zona non ho mai visto le bestioline ne vive ne morte, forso non è una superficie che amano o più semplicemente le lapidi delle fosse biologiche ,dei pozzetti degrassatori e lo scarico della grata per le acque è in questa parte. Comunque, sperando che la situazione prosegua, oggi è il secondo giorno che non trovo nessun esemplare morto al mattino e se pur continuando a spruzzare in modica maniera Baygon schiuma attiva ho soprattutto sbarrato tutti gli accessi di entrata seguendo i consigli della scheda, anche gli avvistamenti esterni, neanchè di notte ci sono più stati. Se il problema si definisse completamente risolto vorrei sapere, terminato l'effetto del Baygon, se sia utile in presenza o no di esemplari mettere sempre il solfac gel per non incorrere in cattive sorpese o eventuali nidiate posticipate. Ma se la fossa biologica risulta così infestata, può esserci la possibilità che le blatte risalgano dagli scarichi, nella scheda mi sembra di aver capito che questo sia quasi del tutto improbabile, nell'incertezza ho stuccato tutti i sanitari e bidet e messo rete alle pilozze della docce. Ultimo consiglio!! secondo voi la fossa biologica e forse anche il pozzetto degrassatore dovrebbe essere svuotate e ripulite dall'utospurgo per poi eseguire il trattamento a mezzo gassificazione o fai da te? esiste niente che si possa buttare nel WC per poi sterminarle nelle fosse? grazie a tutti anticipatamente
5/29/2015 6:40 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 9,316
Registered in: 5/21/2011
Registered in: 5/21/2011
Moderatore
Master User
the pest control disaster
Provo a rispondere a tutto...
Dunque, il nephorin è un ottimo prodotto ma data la sua quantità limitata, ti consiglierei piuttosto il ciperkill, da miscelare con l'acqua e spruzzare con una pompa da giardinaggio. Dovresti spruzzarci tombini, perimetri e davanzali all'esterno, usando guanti e mascherina ( non è un prodotto megatossico, ma è sempre meglio proteggersi), facendo attenzione al controvento,fosse una giornata ventosa. Il prodotto miscelato va adoperato entro 24 h, mentre quello nel flacone ha una lunga scadenza. La persistenza è di 3 settimane, in assenza di abbondanti piogge.
Se sigillando i tombini la siruaziine è migliorata, è ormai chiaro che vengono di li. Anche se di fatto avevo pochi dubbi. Gettare qualcosa negli scarichi, o il ciperkill stesso non serve a niente poichè le blatte non si trovano nell'acqua. Non sono insetti anfibi e nell'acqua affogano. E purtroppo poco risolvi ostruendo le lapidi, poiche all'interno loro continuerannoa prolificare e magari troveranno qualche passaggio altrove, percorrendo i tubi degli scarichi. Non lo fanno mai all'interno ma all'esterno dei tubi.
Quindi la cosa migliore sarebbe aprire i pozzetti, spurgarli che comunque ogni tanto va fatto e disinfestare. In teoria si puó usare il ciperkill e la pompa da giardinaggio per farlo, in pratica però, non ho idea di cosa salterà fuori sollevando i coperchi. Potrebbero uscire pochi esemplari, cosí come centinaia e centinaia. Nella seconda ipotesi, una semplice pompa da giardinaggio a mano, non ha un getto tanto potente da beccarle tutte e da respingerle. Mi è capitato di sentire professionisti raccontare che, talmente tante erano, chehanno cominciato a salirgli addosso! Non che io voglia terrorizzarti, ma potrebbe succedere. Loro dispongono di attrezzature adatte e di protezioni adatte anche a proteggersi.
Per quanto riguarda il solfac, io lo applicherei come indicato nella scheda, per sentirmi comunque "coperta" anche in casa.
In conclusione posso dirti che la scheda che ti abbiamo indicato l'ho scritta in base agli insegnamenti dei Boss di questo forum e perchè io sressa ho affrontato una massiccia invasione con successo. Ce se la può fare.
Per la qualsiasi, siam qui.
5/29/2015 6:45 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 9,317
Registered in: 5/21/2011
Registered in: 5/21/2011
Moderatore
Master User
the pest control disaster
P.S. mi scuso per i tanti errori di battitura. Scrivere ma sopratutto correggere testi lunghi da un cellulare è un incubo. Spero si comprenda lo stesso. [SM=g27994]
6/3/2015 7:34 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4
Registered in: 5/26/2015
Registered in: 5/26/2015
Age: 47
Junior User
Re grazie per l'aiuto
Mille grazie per la tempestiva risposta, purtroppo ho potuto rispondere solo adesso, mi ero preso il ponte per staccare da tutto comprese queste schifose bestioline. Come avevo detto erano due giorni, Mercoledi e giovedi passati che non ne trovavo in casa, ma ieri sera erano li ad espettarmi fortunatamente all'esterno nella resede ma ben in dieci, rannicchiati sotto una controparete di (similcartongesso) acqupannel che oimè non avendo mai avuto problemi in passato non era mai stata chiusa fino in fondo,penso anche per colpa del pavimento in autobloccanti. Comunque, anche se so di aver sbagliato, per impedire che gli animaletti si dileguassero ho adoperato il lancia fiamme casalingo, so di aver sbagliato ma di ritorno dal ponte, un po più rilassato e quasi speranzosi di aver risolto il problemino, forse se lo sono meritato, salute mia a parte. Già stamattina ho preso appuntamento con un disinfestatore di queste parti che ha detto sarebbe venuto Lunedi peccato non prima, avrebbe spruzzato con nebulizzatoreuna soluzione di cui non mi ha detto il nome ma intanto mi ha detto di non svuotare fossa e pozzetto degrassatore, l'avremmo visto sul momento se fosse stato il caso, mi ha rassicurato e mi ha detto che risolveremo il problema. Intanto oggi ho rinvenuto una adulta dietro il frigo ancora viva, quindi non di tanti giorni fa, quando stuccai i pozzetti e comincia a chiudere la porta nastrando tutta gli angoli e dulcisi infondo oggi facendo una accurata pulizia della resede ho trovato altri dieci, circa animaletti fra cui un, reputerei enorme soprattutto per l'unghezza e varie piccoline. Forse non sono riuscite a rientrare nella fossa ed anno fatto il nido nel basso della controparete? non so più che pensare, non ne posso più e spero, pensando di aver barricato tutte le strade di riuscire perlomeno a tenerle fuori, speriamo questo disinfestatore faccia ciò che promette. Scusate è permesso chiedere se lo conoscete o se conoscete disinfestatore nella mia zona. Grazie mille
6/4/2015 10:31 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 9,344
Registered in: 5/21/2011
Registered in: 5/21/2011
Moderatore
Master User
the pest control disaster
Il mio consiglio è di applicare assolutamente il solfac in casa, sigillare il sigillabile come spiegato nella scheda, e attendere l'intervento del disinfestatore, che non só dirti aihmè chi sia, ma pare, da quanto ci racconti, che sappia cosa fare.
6/11/2015 1:49 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 5
Registered in: 5/26/2015
Registered in: 5/26/2015
Age: 47
Junior User
aggiornamento
Buongiorno a tutti, se non disturbo vorrei aggiornarvi riguardo la situazione per sapere secondo voi, più esperti se sto procedendo nel verso giusto. adesso sono sei giorni che non trovo più bestiacce in casa e solo stamattina non ne ho trovate neanche fuori, ieri ne avevo trovate due, morte per lo spray dato lungo i muri. Ho messo nuove guarnizioni alla porta di entrata e visto la vetustità di quest'ultima sto già progettando di cambiarla con un blindata nuova con pettine antispiffero a ghigliottina (come tutte hanno) ed anche soglia a terra e guarnizione a battere, tanto per stare più sicuri. Esternamente, nella zona degli autobloccanti ho sigillato il sigillabile, visto che si trattava di contropareti e chiederei se in questi punti, molto riparati dagli agenti atmosferici, un loggiato di circa 4.5 mt di profondita, dopo accurato lavaggio dallo spray, non sia il caso di mettere del solfac gel. Se in casa, facendo le corna, il problema sembrerebbe essersi risolto (speriamo), mi inquieta l'esterno dove anche se trovo qualche esemplare morto, molti altri protrebbero aver scelto altre strade e essere andati a riprodursi nelle case di fronte o in qualche anfratto del piazzale, col solfac penserei invece che poi, al momento di ritornare nella tana avverre la cannibalizzazione, ma per questo chiedo consiglio a voi. Ho rimandato il disinfestatore a Lunedi o Martedi perchè prima volevo reimpermiabilizzare i pozzetti che perdono e ripulirli a dovere ed inoltre sto ancora combattendo con il comune perchè ci sono folate di odore di fogna dovute ad una cattiva sifonatura delle griglie. Conosco bene la situazione perchè ho seguito personalmnete la realizzazione di tale tratto, ma non saprei se ricollegarlo alla comparsa delle bestioline, forse più probabile una migrazione di queste dalla fogna alla biologica e poi fuori dalle crepe. Comunque io dovrò fare quello che posso anche se il problema fosse di fogna o altra fossa o pozzetto, tempo poco si ripresenterebbe.Vi allego foto del covo sterminato e di esemplare, secondo me di dimensioni mai viste, forse la mamma della covata? Si nota stuccature in sabia e cemento per tutta la lunghezza della controparete. Speriamo bene un grazie e una buona serata tutti.
6/11/2015 5:29 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 9,464
Registered in: 5/21/2011
Registered in: 5/21/2011
Moderatore
Master User
the pest control disaster
Il solfac non è adatto agli esterni. Il massimo che persiste è una settimana a dir tanto.
È molto probabile che le blatte siano arrivate alla fossa biologica dalle fognature, perció procedi come hai previsto e affidati per gli esterni ai prodotti specifici.
Vedrai che risolvi una volta disinfestati i pozzetti.
6/11/2015 7:02 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 6
Registered in: 5/26/2015
Registered in: 5/26/2015
Age: 47
Junior User
prodotti per esterno
grazie per la risposta, ma una domanda. Per prodotti esterni si intende quelli incapsulati che fungono anche da esca e che tra l'altro ai brico non conoscono minimamente oppure prodotti tipo nephorin da nebulizzare sulla resede? forse per trovare il primo prodotto si deve andare dai negozi di giardinaggio? chiedo a chi se ne intende più di me info su un prodotto a sentir dire quasi miracoloso, me lo ha riferito un conoscente mentre discutevamo con il comune per il puzzo di fogna frequente, si chiama addittivo s-510-0410. mi ha detto di ricercare su internet ma non ho trovato niente. Mi ha riferito che lo usava tanti anni fa ed era un prodotto professionale non in vendita al privato ma che gli veniva dato in amicizia da un amico che lavorava nella minucipalizzata delle Acque spa. Praticamente, a sentir lui, in caso di pozzetti degrassatori intasati o con crostone, idem per fosse biologiche, discioglieva tutto rendendo più liquido della poltiglia e uccideva tutta la flora della fossa non solo cattiva ma anche buona, andava versato direttamente dallo scarico e agiva da se. Mi sa di leggenda metropolitana, ma la persona è una persona seria. Grazie nel frattempo
6/11/2015 8:51 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 9,465
Registered in: 5/21/2011
Registered in: 5/21/2011
Moderatore
Master User
the pest control disaster
O ciperkill o.k-otrine piu pompa da giardinaggio. Tutto nei gardencenter. Domattina presto, troverai un mio messaggio ove ti spiego bene come usarli. Ora ho poco tempo.
L'altro prodotto non lo conosco.
6/12/2015 8:23 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 9,467
Registered in: 5/21/2011
Registered in: 5/21/2011
Moderatore
Master User
the pest control disaster
Una promessa è un debito. Eccomi qui.
Il nephorin è un ottimo prodotto. È premiscelato e pronto in uno spruzzino ma per superfici più vaste, spenderesti un patrimonio!
Nei garden center ben forniti, trovi o il ciperkill ( cipermetrina) o il k-othrine ( deltametrina), che sono entrambi ottimi prodotti. Il primo è snidante abbattente, il secondo abbattente.
Sono prodotti che vanno miscelati all'acqua seguendo le istruzioni riportate sul flacone. Il prodotto miscelato và utilizzato entro un massimo di 48 ore, quindi non ne preparare a scorta. Entrambi resistono molto bene al calore e alle deboli precipitazioni per circa tre settimane. Se piove tantissimo, il tempo si riduce a una settimana circa.
Non sono altamente tossici per i mammiferi( umani inclusi), ma se ci sono gatti, meglio usare il ciperkill. Usa guanti e mascherina ( sempre consigliabile) e non spruzzare controvento. Se vieni a contatto col prodotto, sciacquati con acqua abbondante. A me è scoppiata una pompa da 10 litri difettosa addosso. Sono ancora viva! Perciò niente panico. Tuttavia un uso corretto e un pò di protezione per se stessi è sempre consigliabile.
io con 5 litri e uno spruzzo regolato a nebulizzazione ci copro una superficie esterna di ca 70/90 mq. Con il prodotto andrai a trattare il pavimento autobloccante, i perimetri, i davanzali, l'ingresso alla casa esterno e tutto intorno ai pozzetti.
Ricordati che questi pesticidi non sono selettivi. Ci ucciderai per certo anche le zanzare ma aihmè anche insetti utili come le api, perciò usalo con cautela e se strettamente necessario.
Quando ho avuto il tuo stesso problema, dopo la prima disinfestazione massiccia, mi sono limitata a passare il prodotto ogni 3-4 settimane, soltanto lungo il perimetro di casa e sui davanzali esterni, tanto per creare una barriera, nel caso tentassero di assalire la casa.
Io peró non ho pozzetti come te.Ho il tombino della fogna comunale a tre metri dal mio cancello. Nel tuo caso, è consigliabile una disinfestazione stagionale dei pozzetti, per evitare brutte sorprese future. Dovrebbe essere piu che sufficiente.
Io non posso mettere mano ovviamente alla fogna comunale ed il mio comune se ne frega. Ma avendo sbarrato bene tutti i possibili accessi, oramai mi capita di trovarne 3-4 a stagione, soltanto nell'area terrazzata.
6/15/2015 7:47 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 7
Registered in: 5/26/2015
Registered in: 5/26/2015
Age: 47
Junior User
molte grazie e che precisione!
Devo dire che la risposta è molto precisa e soprattutto celere e non posso altro che ringraziarti per l'aiuto in questa infame lotta. Adesso, facendo le corna la situazione sembrerebbe essersi normalizzata. Non ho più trovato esemplari fortunatamente in casa ma nenachè fuori e questo mi fa pensare che la colonia sterminata fosse l'unica creatasi dopo la fuoriuscita dalla biologica o dal degrassatore. Comunque, avendo anch'io una situazione dell'immobile simile alla tua, questa volta, insperabilmente sembrerebbe che un santo mi abbia assistito dal cielo e domani il comune, tempo permettendo, mandi l'impresa a rifare il pozzetto della fognatura ex nuovo (distanza circa 3/4 mt dal lato della casa), sostituendo quello attuale che emanava zaffate di fogna poco gradevoli ma che non saprei se imputare come colpevole nella comparsi delle schifose bestiole. Visto i lavori imminenti ho deciso di aspettare che finissero tutto, spero in uno o due giorni per poi chiamare il disinfestatore. In primis però la situazione che mi preoccupa è più la sigillatura degli infissi e porte dall'esterno, non ho ancora capito se entrassero dalla porta principale, rifatta ma comunque vecchia o seppure dalla porta del locale lavanderia, nuova in alluminio taglio termico e di ottima qualità anche se non siliconata a terra la soglia di chiusura, ma in questo caso mi inquieterebbe il fatto che non si possa più stare a finestra aperta e zanzariera chiusa, perchè potrebbero riuscire a passare anche da quest'ultime. Un ultima domanda il prodotto K othrine della Bayer l'avevo trovato a un brico, in confezione da 1lt da dare tale e quale, ma è lo stesso suggerito nella risposta.grazie e buona serata
6/15/2015 9:52 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 5,691
Registered in: 8/25/2005
Registered in: 10/16/2005
Location: MILANO
Age: 58
Job/occupation: Disinfestatore
The Pest Control Master
Gold User

Un ultima domanda il prodotto K othrine della Bayer l'avevo trovato a un brico, in confezione da 1lt da dare tale e quale, ma è lo stesso suggerito nella risposta.grazie e buona serata



Credo che il K-Othrine lo vendano in almeno 5 o 6 tipi di confezioni diverse. Ma è sempre lui. [SM=x1835165]
6/19/2015 12:48 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 8
Registered in: 5/26/2015
Registered in: 5/26/2015
Age: 47
Junior User
disinfestatore
Finalmente è arrivato il disinfestatore. Tanto per farVi un breve riepilogo, vi dico che dopo aver sperato che la situazione si fosse placata definitivamente. almeno in casa, martedi sera torno verso mezzanotte e mezza, quasi certo di non trovare niente (avevo scocciato la porta esternamente anche se in maniera frettolosa) e invece la brutta bestia mi aspetta proprio in corridoio agonizzante. Premetto che il giorno stesso c'eranao stati i lavori per rifare ex nuovo il pozzo di convogliamente delle fogne con le dovute sifonature, quindi anche se non credo ma potrabbe essersi intrufulata durante la giornata se veniva da Li. Fatto sta che fra preoccupazione e ansia la mattina seguente sollecito l'intervento del disinfestatore e nella stessa mattina la donna delle pulizie ne trova altre due morte, una sotto il divano e l'altra dietro la fascia bassa di un armadietto della cucina, ormai secche, forse morte da giorni. Finalmente alle 14 in punto arriva il disinfestatore e si comincia l'opera. Si è rivelato un ragazzo molto disponibile nel capire la problematica, infatti senza guardare l'orologio è entrato in casa, ha studiato i punti in cui venivano trovati gli esemplri morti e le possibili vie di entrata e poi ha comunciato a scoprire tutti i pozzetti intorno alla casa, senza stare a questionare sul numero. Anzi con mio stupore ha subito aperto anche quelli della fognatura pubblica e le pluviali del piazzale antistante in comunione con il condominio, naturakmente ha aperto anche biologiche e pozzetto degrassatore. Indovinate? in quasi tutti i pozzetti c'erano e soprattutto nelle biologiche e quacosa anche nel degrassatore; non erano un esercito ma erano almeno qualche decina di esemplare, considerando che ce ne erano di molto piccole, quindi la colonia si stava espandendo. Si è messo tutta e maschera, ha accesso un compressore a scoppio rumorosissimo da 12hp con una torretta (mi sembrava con quattro nebulizzatori montati) che si è automaticamente alzata ed ha puntato in aria( forse usata per altri tipi di infestazioni), ha mescolato circa 5/6 bicchieri di 0.5 lt di roba gialla densa presa da un fusto nero con varie scritte di pericolosità e le ha buttate dentro al marchingegno, poi pazzientemente ha cominciato ha nebulizzare e anche spruzzare miratamente dentro e fuori dai pozzetti anche su parte del perimetro della casa dove si trovavano gli autobloccanti, devo dire che arrivato alle 14, anche per le varie chiacchiere se ne è andato alla 15:30. Naturalmente le bestioline non hanno gradito tanto ed alcuni esemplari hanno cominciato a fuggire salendo anche il muro in verticale, tranne poi starnazzare a terra morenti. Il veleno non faceva effetto immediato ma le intontiva e le faceva morire completamente a distanza di qualche ora, terminato la nebulizzazione ha ammazzatto gli esemplari che girovagavano e poi ha richiuso tutti i pozzetti per far asfissiare più velocemente le bestiole. Sicuramente mi ha detto lui il problema dovrebbe essere migliorato, probabilmente anche risolto, visto che un intervento dura per quasi un anno (tranne pulizie dei pozzetti o svotatura) ma si deve verificare se altri rifugi in zona ne ospitano altre, magari le biologiche del condominio o i pozzetti più lontani, sicuramente però, per esperienza la orientalis, è circostanziale, quindi anche se di notte esce per trovare cibo, non si allontana più di tanto e preferisce nidificare fuori piuttosto che in casa. Per l'interno ho chiesto secondo lui cosa fare nel frattempo e stranamente mi ha sconsigliato di usare duac gel ma di proseguire tranquillamente per un periodo, perlomeno fin quando non cambio la porta di entrata, a dare Baygon o meglio ancora K-Othrine anche secondo lui ottimo prodotto. No a duac in quanto lui la adopera sulla germanica e ha ottimi effetti in quanto nidificante in casa, quindi paradossamente più facilmente risolvibile rispetto alla orientalis. Concludendo, adesso mi sento più tranquillo anche se non del tutto e penso che da ora in avanti, almeno personalmente, se fatto anche dal condominio meglio , mi segnerò di chiamarlo annualmente ad Aprile periodo di inizio riproduzione. Non ho letto le regole del forum quindi non mi permetto di citare il nome della ditta, però , pur non essendo un esperto in materia mi sembra di aver trovato una brava persona, disponibile gentile e non ultimis in fundo anche economica, visto che per l'intervento mi aveva chiesto 130€ e poi addirittura scontate a 120€, forse perchè ha capito che l'anno prossimo sarebbe tornato. Nella speranza che l'incubo sia finito Vi saluto e ringrazio per il momento e spero di non avevrvi annoiato.
6/22/2015 7:56 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 9
Registered in: 5/26/2015
Registered in: 5/26/2015
Age: 47
Junior User
purtroppo ancora problemi
Sono qui a scrivere ancora perchè purtroppo una sgradita bestiolina si è fatta viva di nuovo ma questa volta l'ho trovata a 0:30 a 2.50 mt di altezza accanto al condizionatore. Visto la posizione e il motivo inspiegabile della presenza di alcune bestiacce il giorno prima dell'arrivo del disinfestatore con serramenti sempre chiusi e porta d'entrata scocciata per avere,penso, la sicurezza dello sbarramento, mi si è accesa una lampadina e ho capito che poteva essere passata dal buco di passaggio cavi dello split. Ho pensato anche al tubo di scarico condensa, ma 15gg fa avevamo visto con un altra persona che andava a finire in uno scarico del pilozzo in disuso e a sua volta in un pozzetto completamente secco dove per ben due volte ho trovato un geco non molto disturbato dalla mia presenza. Comunque avevo provveduto a mettere zanzariera in alluminio fitta e fissarla con fascietta, proprio al pensiero che potessero risalire da li, ma quando mi sono visto questo bestione nero, siamo sulle dimensione della foto postate nelle discussioni passate, mi sono cadute le braccia e mi è preso il panico sull'efficacia della disinfestazione. Vi chiedo consiglio; l'ipotesi più veritiera sulla presenza di tale bestiaccia penso sia che lo split è montato su un parete di 60 cm dove è presente un cavedio di circa 10cm e come se non bastasse sull'esterno di tale muratura è stata fatta un altra parete in acquapanel per evitare la rintonacatura e problemi di umido futuri. Quella parete è proprio quella postata per foto dove ho sterminato 6/7 animaletti appena sotto la controparete che avrei dovuto prima o poi piastrellare, pensando non si presentasse questo problema, l'altra ipotesi e la canaletta della condensa ma in questo caso questa blatta o più blatte dovevano essere intrappolate dentro perchè nel pozzetto c'era la rete e mercoledi scorso il disinfestatore aveva trattato il pozzetto quindi mi sembra meno plausibile. Questa è la situazione ed adesso vi espongo cosa farei per avere consiglio al riguardo. Innanzitutto la sera stessa ho spruzzato K-Othrine intorno e sopra il condizionatore per uccidere eventuali altri esemplari li vicino alla uscita, poi il giorno dopo ho fasciato tutto il condizionatore con nylon e scotch di carta molto accuratamente, la stessa cosa, per panico non per razionalità ho fatto anche con quello al secondo piano pur avendo la condensa che scarica sul tetto con una pompetta sifonata ma anche i collegamenti elettrici mi preoccupavano. Ho chiamato l'elettricista per chiedergli di distanziare il condizionatore dal muro e provvedere a siliconare il foro passaggio dei cavi di circa 5cm praticato con crotatrice, ma lui mi risponde che facendo tale operazione quasi sicuramente i tubi del gas si staccheranno e sarà necessaria la ricarica in più sempre secondo lui è improbabile escano dalla condensa in quanto collegata alla macchina. Secondo voi è possibile nel mio caso siano salite dallo scarico della condensa, se questo è possibile oppure come io penso vengono dall'intercapedine del muro di 60cm che non so nemmeno io come faccia ad essere collegata con l'esterno? Sarebbe meglio riempire tale cavedio oppure bastere sigillarlo bene per far morire eventuali bestiacce? pensate che possano aver trovato il passaggio dalle forassiti elettriche e quindi è opportuno che l'elettricista le schiumi tutte per stare al sicuro? scusate le tante domande ma comincio veramente a non farcela più e l'unica cosa che mi consola è che da venerdi non ho più visto esemplari morti ma questa situazione si era già verificata e poi venerdi ho avuto la brutta sorpresa. Grazie a tutti dell'aiuto e buonaserata
6/23/2015 7:58 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 9,588
Registered in: 5/21/2011
Registered in: 5/21/2011
Moderatore
Master User
the pest control disaster
Guarda, a me è successa la stessa identica cosa. Condizionatore montato tra l'altro male, su un muro con intercapedine. Nell'intercapedine praticamente una colonia di blatte. Purtroppo, è da escludere la canalina di condensa. Sebbene le nostre " amiche" sembrino grosse, in veritá sono sottilissime e si infilano ovunque. Per chizdere bene il foro, il condizionatore và aihmè fatto smontare da un tecnico, perchè a tentare ció che hai detto tu, per certo i tubi di rame con il liquido refrigerante si spaccano.Ti sconsiglio il k-othrine in casa. Non ha la stessa persistenza del gel. Io posso dirti come ho risolto, senza smontare il condizionatore, dato che per come è montato ( male, molto male ma l'ho trovato cosí), avrei dovuto fare un casino e spendere tantissimi soldi. Ho sollevato un pochino il corpo del condizionatore dal lato dove c'è il foro, spingendolo molto delicatamente dal basso verso l'alto e chiuso col silicone lo spazio che vedevo. Non ti garantisco che cosí riuscirai a chiudere ogni pertugio. Da me è stato sufficiente, ma prima di spendere tanti soldi per smontarlo del tutto, puoi tentarci. Mi raccomando, con cautela. Anche cosí si rischia di spezzare i tubi di rame e se il liquido cola sui muri, potrebbero sporcarsi e comunque il danno sarebbe costoso da riparare.
Il disinfestatore è stato bravo, anche se mi trova in disaccordo sul gel. Per ogni specie infestante, và applicato in maniera che le blatte lo trovino e lo mangino. Il gel persiste sei mesi, il k-othrine massimo tre settimane e poi comunque dentro casa, i pesticidi liquidi non sono l'ideale. È anche vero che orientalis non nidifica volentieri in casa, ma se trovano un ambiente gradevole, come è successo da me, beh io comperai una casa con un paio di centinaia di orientalis dentro.
Fondamentale è sbarrargli tutte le vie d'accesso. A questo punto in casa, ti consiglierei di piazzare le trappole adesive per blatte ( in cartoncino, non quelle di plastica), vicino a possibili punti sospetti di accesso, e vedere se fai catture.
6/23/2015 1:27 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 10
Registered in: 5/26/2015
Registered in: 5/26/2015
Age: 47
Junior User
tubo condensa -canaline elettricehe
Grazie innanzitutto per la celere risposta, ma non ho capito alcune cose.Il tubo della condensa è da scartarsi al 100% dal passaggio delle bestiacce oppure nel caso mi metta a buttare all'aria anche la controparete srebbe meglio sifonarlo e tapparlo con rete? provare a alzare il condizionatore come hai fatto te, schiumare con del poliuretano il foro di 5 cm con tutte le canaline e poi rimettere a posto il tutto, sempre non si rompa niente, sarebbe suffuciente per escludere altre spiacevoli incontri o sarebbe meglio accertarsi che non sia entrate nelle forassiti elettriche o addirittuar nel condizionatore? magari in questo caso reimbusterei tutto dopo l'intervento e imbottirei la macchina di insetticida per far morire eventuali bestioline. Un consiglio, nonchè una curiosità; ma la intercapedine, anche se non so quanto costosa, sarebbe meglio anch'essa riempirla, non credo tu abbia fatto ciò. Grazie mille per adesso
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 | Next page
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 7:15 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com