- PRIMA DI POSTARE CERCA NEL FORUM, CLICCA QUI     - SEI SICURO DI AVER LETTO BENE LE F.A.Q.? CLICCA QUI!!   - RUF: REGOLAMENTO UFFICIALE FORUM, CLICCA QUI
New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page
Print | Email Notification    
Author

Chi sono le persone che non fanno mai incubi?

Last Update: 2/7/2015 11:22 AM
6/7/2014 4:55 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 1
Registered in: 5/29/2014
Gender: Female
Obino
Junior User
OFFLINE
[SM=p2822909] ,
mi presento brevemente, sono una pseudo-aspirante viaggiatrice astrale che ancora, e troppo, si fa governare dalla paura quando arriva a quello stato particolare di vibrazioni e tachicardia, non voluti ma subiti... La paura è ancora il mio grande problema, dico 'ancora' perchè è da almeno un decennio che ho queste esperienze vibratorie, nel cuore della notte, prima di svegliarmi e prima di addormentarmi ma, purtroppo, non ho ancora imparato a governare l'antico sentimento distruttivo, della paura dell'ignoto. La paura mi provoca, anche incubi e allucinazioni terribili che mi devastano il sonno, a volte. Ultimamente ho intrapreso un percorso, diciamo più spirituale e meno mentale, per cercare di spezzare una volta per tutto questo rito decennale che assoggetta la mia serenità notturna all'impotenza e alla desolazione: vibrazioni e suoni fortissimi-semi veglia-paralisi-tachicardia-paura-allucinazioni-senso di pericolo mortale-veglia che mi impedisce di vedere cosa c'è al di là del sonno e dei miei stati vibratori. Spero di fare progressi..

La domanda che ho inserito sul titolo è legata alla persona che da qualche mese sto conoscendo intimamente e per cui provo sentimenti di amore tenerezza affetto molto profondi e forti. Lui mi dice di non fare incubi, e di fare sogni quasi infantili. Quando ci confrontiamo e gli racconto dei miei di sogni lui rimane sempre sconvolto dalla loro oscura profondità pesantezza lunghezza e complessità... Dico, che i suoi sogni sono infantili ma lo sono in senso positivo. Sogna di giocare, di ridere di scherzare, sogna di provare sentimenti forti e belli per le sue creature oniriche e anche per le persone reali che poi proietta nel sogno MA, NON HA MAI INCUBI. A volte, mi dice, quando sente che può esserci un possibile pericolo, sente di avere come la certezza di essere protetto in qualche modo, e non sa se da qualcuno che veglia su di lui o se è semplicemente il suo "super io" a dargli sicurezza e a quel punto lotta, e sconfigge sempre il nemico, quindi per questo i suoi sogni non arrivano mai a fargli provare brutte sensazioni o paure, o sentimenti di rabbia, di rivalsa ecc..
Come cavolo è possibile che un trentenne adulto e vaccinato, con un bagaglio di stress e di preoccupasioni normale, abbia questa fortuna? Quando dormiamo insieme, si addormenta subito e la mattina si sveglia sempre col sorriso, pieno di energie. Io invece, la mattina dormo sempre un po' più di lui, e sono sempre o quasi di cattivo umore, ma poi lo vedo così allegro e pieno di energie e mi passano tutte le angosce. Secondo voi, secondo la vostra esperienza o sensibilità, oppure secondo le informazioni che potete aver raccolto da libri di psicologia, parapsicologia o di metafisica, uno spirito privo di incubi e con sogni così semplici e puri che tipologia di persona è? è una persona saggia? ignara? infantile? pura? [SM=p2822172] ? bbbbah!


Grazie in anticipo per le voste risposte!





____________________________________________________________________
__________________________________________________________________

"E che cos’è l’odio, se non Amore represso. Amore frenato? Amore che è divenuto
un veleno mortale sia per il nutritore che per il nutrito, sia per l’odiante che per
l’odiato?! Una foglia gialla sull’albero della vita, è solo una foglia svezzata
dall’Amore, non biasimiamola. Un ramo inaridito è solo un ramo
affamato d’Amore... Un frutto marcio è solo un frutto
allattato con l’odio. Non accusiamo il frutto
marcio, ma condanniamo la nostra cecità
e la nostra avarizia che preferisce
dare con parsimonia la linfa
della vita ai pochi e
negarla ai molti,
negandola in
tal modo a
noi stessi"


M. N. (Il libro di Mirdad)
]
6/7/2014 4:56 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 1
Registered in: 5/29/2014
Gender: Female
Obino
Junior User
OFFLINE
mi rendo conto solo ora di aver inserito male il mio sesso, sono una femmina! ciao!





____________________________________________________________________
__________________________________________________________________

"E che cos’è l’odio, se non Amore represso. Amore frenato? Amore che è divenuto
un veleno mortale sia per il nutritore che per il nutrito, sia per l’odiante che per
l’odiato?! Una foglia gialla sull’albero della vita, è solo una foglia svezzata
dall’Amore, non biasimiamola. Un ramo inaridito è solo un ramo
affamato d’Amore... Un frutto marcio è solo un frutto
allattato con l’odio. Non accusiamo il frutto
marcio, ma condanniamo la nostra cecità
e la nostra avarizia che preferisce
dare con parsimonia la linfa
della vita ai pochi e
negarla ai molti,
negandola in
tal modo a
noi stessi"


M. N. (Il libro di Mirdad)
]
6/8/2014 4:35 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 60
Registered in: 2/28/2014
Location: CROTONE
Age: 33
Gender: Male
Obino
Junior User
OFFLINE
ahh ecco e se ho capito bene è il tuo compagno giusto? sai se magari pratica meditazione? perchè secondo me essendo sempre positivi ogni giorno poi si riflette anche nei sogni.
Ad esempio io quando ho iniziato a meditare non ho avuto più un solo incubo :)
Esistono anche delle tecniche di protezione, che ti proteggono da tutto quello che è negativo, brutti eventi nella vita, spiriti, incubi ecc.
[Edited by D.LíôN88 6/8/2014 4:40 AM]
6/8/2014 6:06 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 2
Registered in: 5/29/2014
Gender: Female
Obino
Junior User
OFFLINE
Ciao D.LíôN88! No non medita. è una persona equilibrata, molto lucida e anche molto cinica,però. Gli ho parlato dei miei timori e delle visioni positive e negative e delle allucinazioni quasi mostruose che ho durantela paralisi e non mi ha giudicata nè presa in giro, però più volte mi ha invitata alla riflessione razionale e a considerare tutto ciò che mi capita come un sogno e niente più, in breve per lui "dovrei rimanere coi piedi per terra e non fantasticarci troppo". Però non ha mai sottovalutato i miei pensieri e il percorso che sto cercando di intraprende, nonostante si tratti più di un percorso spirituale che scientifico. Questo è dovuto al rispetto che h per me e all'apertura mentale che ha, non alle sue credenze. Non crede in dio e non medita, ripeto. Non sa nemmene cosa voglia dire "meditare" e a quale scopo una persona si vorrebbe avvicinare alla meditazione. E' anche questa una cosa che mi stupisce di lui. Pur essendo totalmente digiuno di certe pratiche e di alcuni saperi, sembra avere, inconsapevolmente, fatto un percorso psicologico in modo inconscio e spontaneo tale da dargli quella rassicurazione e quell'equilibrio che molti cercano di raggiungere con lo studio e la meditazione... però questa è solo una mia opinione, vorrei averne altre,se vi va; così da avere più spunti di riflessione al riguardo.





____________________________________________________________________
__________________________________________________________________

"E che cos’è l’odio, se non Amore represso. Amore frenato? Amore che è divenuto
un veleno mortale sia per il nutritore che per il nutrito, sia per l’odiante che per
l’odiato?! Una foglia gialla sull’albero della vita, è solo una foglia svezzata
dall’Amore, non biasimiamola. Un ramo inaridito è solo un ramo
affamato d’Amore... Un frutto marcio è solo un frutto
allattato con l’odio. Non accusiamo il frutto
marcio, ma condanniamo la nostra cecità
e la nostra avarizia che preferisce
dare con parsimonia la linfa
della vita ai pochi e
negarla ai molti,
negandola in
tal modo a
noi stessi"


M. N. (Il libro di Mirdad)
]
6/8/2014 6:31 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 670
Registered in: 1/29/2014
Gender: Male
Moderatore
Senior User
Mod Onnipresente
OFFLINE
Io non faccio mai incubi
Saliceridente, 07/06/2014 16:56:

mi rendo conto solo ora di aver inserito male il mio sesso, sono una femmina! ciao!



Lo puoi cambiare nel pannello di controllo utente [SM=g27823]


___________________________________________________

Quando sei in difficoltà... Ridi!
6/8/2014 6:43 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 3
Registered in: 5/29/2014
Gender: Female
Obino
Junior User
OFFLINE
caspio me ne ero scordata... aspetta

e come fai a non fare mai incubi?? [SM=x431225]
[Edited by Saliceridente 6/8/2014 6:45 PM]





____________________________________________________________________
__________________________________________________________________

"E che cos’è l’odio, se non Amore represso. Amore frenato? Amore che è divenuto
un veleno mortale sia per il nutritore che per il nutrito, sia per l’odiante che per
l’odiato?! Una foglia gialla sull’albero della vita, è solo una foglia svezzata
dall’Amore, non biasimiamola. Un ramo inaridito è solo un ramo
affamato d’Amore... Un frutto marcio è solo un frutto
allattato con l’odio. Non accusiamo il frutto
marcio, ma condanniamo la nostra cecità
e la nostra avarizia che preferisce
dare con parsimonia la linfa
della vita ai pochi e
negarla ai molti,
negandola in
tal modo a
noi stessi"


M. N. (Il libro di Mirdad)
]
6/8/2014 7:03 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 671
Registered in: 1/29/2014
Gender: Male
Moderatore
Senior User
Mod Onnipresente
OFFLINE
Sono sempre positivo e scherzoso, quindi i sogni che faccio sono sempre surreali e mai paurosi: Quando mi alzo spesso mi metto a ridere [SM=x431243]


___________________________________________________

Quando sei in difficoltà... Ridi!
6/8/2014 7:11 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 4
Registered in: 5/29/2014
Gender: Female
Obino
Junior User
OFFLINE
Riderò, allora! [SM=x431219]





____________________________________________________________________
__________________________________________________________________

"E che cos’è l’odio, se non Amore represso. Amore frenato? Amore che è divenuto
un veleno mortale sia per il nutritore che per il nutrito, sia per l’odiante che per
l’odiato?! Una foglia gialla sull’albero della vita, è solo una foglia svezzata
dall’Amore, non biasimiamola. Un ramo inaridito è solo un ramo
affamato d’Amore... Un frutto marcio è solo un frutto
allattato con l’odio. Non accusiamo il frutto
marcio, ma condanniamo la nostra cecità
e la nostra avarizia che preferisce
dare con parsimonia la linfa
della vita ai pochi e
negarla ai molti,
negandola in
tal modo a
noi stessi"


M. N. (Il libro di Mirdad)
]
6/8/2014 7:15 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 674
Registered in: 1/29/2014
Gender: Male
Moderatore
Senior User
Mod Onnipresente
OFFLINE
Sicuramente fa bene alla salute [SM=g27811]

Comunque spesso rido anche per il contenuto del sogno che spesso è irreale; ad esempio: Questa notte ho sognato di scalare una montagna che si è rivelata essere un tendone da circo, dal quale poi mi sono buttato giù per scivolare fino a valle [SM=x431243]

P.s. stiamo andando Off Topic (Fuori argomento) quindo torniamo in tema [SM=g27822]


___________________________________________________

Quando sei in difficoltà... Ridi!
6/8/2014 9:23 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 6
Registered in: 5/29/2014
Gender: Female
Obino
Junior User
OFFLINE
Conosco molto bene i tipi di sogni che fai... io ne faccio molti così. Una volta sognai di avere il sedere flaccido che toccava terra ed era un bel problema, dovetti creare una struttura a persiana così da poter ndossare mutande e pantaloni. mi bastava tirare la cordicina che avevo nel fianco per tirare su le chiappe e potermi vestire... questo sogno se lo ricordano ancora i miei amici che ogni tanto tirano fuori per prendermi scherzosamente in giro... Un altra assurdità comica: ho sognato una volta che in una fiera di paese un'associazione di giochi di ruolo fantasy di mia conoscenza aveva allestito uno stand per pubblicizzare l'associazione e invece di vestirsi con abiti, diciamo medievali da elfi fate ec.. si erano inventati dei costumi da polli, e lo stand era in realtà una polleria/rosticceria e quelli dell'associazione erano i polli in vendita. Stanotte invece ho sognato jamie lannister del trono di spade che era un commerciante di scarpe tarocche, aveva in casa una macchina che produceva le Hogan E LE RIVENDEVA A POCO PREZZO. MMMAH!

L'umorismo non manca alla mia mente, però sa bene che quando sogni, sogni e spesso non sei in grado di averne la padronanza, lo stesso vale quando entri in quello stato mentale particolare di vibrazioni e visioni.. non riesco ad avere il controllo sualle mie emozioni e sulla mia mente e le persone come te e il mio ragazzo, che riescono ad avere quella forza e quella serenità(cosciente o inconscia) tale da portarli a fare sempre esperienze pacifiche e rigeneranti per me sono molto interessanti e vorrei carpirne meglio i segreti per riuscire ad imparare la loro e vivere bene anche di notte.





____________________________________________________________________
__________________________________________________________________

"E che cos’è l’odio, se non Amore represso. Amore frenato? Amore che è divenuto
un veleno mortale sia per il nutritore che per il nutrito, sia per l’odiante che per
l’odiato?! Una foglia gialla sull’albero della vita, è solo una foglia svezzata
dall’Amore, non biasimiamola. Un ramo inaridito è solo un ramo
affamato d’Amore... Un frutto marcio è solo un frutto
allattato con l’odio. Non accusiamo il frutto
marcio, ma condanniamo la nostra cecità
e la nostra avarizia che preferisce
dare con parsimonia la linfa
della vita ai pochi e
negarla ai molti,
negandola in
tal modo a
noi stessi"


M. N. (Il libro di Mirdad)
]
6/9/2014 12:18 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 677
Registered in: 1/29/2014
Gender: Male
Moderatore
Senior User
Mod Onnipresente
OFFLINE
Alla fine i sogni rispecchiano la tua interiorità: Cerca di ripulirti e rasserenarti interiormente e vedrai che anche i tuoi sogni muteranno, gli incubi diverranno minimi. Cerca anche di riderci sempre sopra e cerca di essere sempre felice: Cogli sempre il lato positivo delle cose. All'inizio sembrerà difficile, ma poi sarà sempre più semplice farlo.

Ciao :)


___________________________________________________

Quando sei in difficoltà... Ridi!
6/9/2014 1:22 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 7
Registered in: 5/29/2014
Gender: Female
Obino
Junior User
OFFLINE
Re:
Cresh., 09/06/2014 00:18:

Cerca anche di riderci sempre sopra e cerca di essere sempre felice: Cogli sempre il lato positivo delle cose.




Me gusta [SM=g10801]

Buona risata! [SM=p2822274]





____________________________________________________________________
__________________________________________________________________

"E che cos’è l’odio, se non Amore represso. Amore frenato? Amore che è divenuto
un veleno mortale sia per il nutritore che per il nutrito, sia per l’odiante che per
l’odiato?! Una foglia gialla sull’albero della vita, è solo una foglia svezzata
dall’Amore, non biasimiamola. Un ramo inaridito è solo un ramo
affamato d’Amore... Un frutto marcio è solo un frutto
allattato con l’odio. Non accusiamo il frutto
marcio, ma condanniamo la nostra cecità
e la nostra avarizia che preferisce
dare con parsimonia la linfa
della vita ai pochi e
negarla ai molti,
negandola in
tal modo a
noi stessi"


M. N. (Il libro di Mirdad)
]
6/9/2014 1:27 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 8
Registered in: 5/29/2014
Gender: Female
Obino
Junior User
OFFLINE
Re:
D.LíôN88, 08/06/2014 04:35:


Esistono anche delle tecniche di protezione, che ti proteggono da tutto quello che è negativo, brutti eventi nella vita, spiriti, incubi ecc.




mi sapresti indicare qualche tecnica? [SM=x431259]

Peace





____________________________________________________________________
__________________________________________________________________

"E che cos’è l’odio, se non Amore represso. Amore frenato? Amore che è divenuto
un veleno mortale sia per il nutritore che per il nutrito, sia per l’odiante che per
l’odiato?! Una foglia gialla sull’albero della vita, è solo una foglia svezzata
dall’Amore, non biasimiamola. Un ramo inaridito è solo un ramo
affamato d’Amore... Un frutto marcio è solo un frutto
allattato con l’odio. Non accusiamo il frutto
marcio, ma condanniamo la nostra cecità
e la nostra avarizia che preferisce
dare con parsimonia la linfa
della vita ai pochi e
negarla ai molti,
negandola in
tal modo a
noi stessi"


M. N. (Il libro di Mirdad)
]
6/9/2014 4:04 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 61
Registered in: 2/28/2014
Location: CROTONE
Age: 33
Gender: Male
Obino
Junior User
OFFLINE
Concordo su quello che ha detto cresh, io dico che forse hai avuto una vita molto complicata, avvenimenti negativi in passato che poi si riperquotono nei sogni come è successo a me. Devi riuscire a distaccartene, ormai il passato è passato, non pensarci più, pensa a quì e ora, questo momento che è il presente.

La meditazione può già aiutarti molto, come tecniche di protezione conosco la bolla bianca, la doppia t, il taglio fili, sono quelle che pratico io e mi trovo bene, se vuoi te le linko in privato ;)
6/10/2014 1:00 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 9
Registered in: 5/29/2014
Gender: Female
Obino
Junior User
OFFLINE
La vita complicata e con qualche dolore, più o meno forte ce l'hanno avuta, o ce l'hanno, tutti. forse non ho saputo -o voluto(METTO TUTTO IN DUBBIO, ANCHE LA MIA VOLONTÀ)- trovare fino ad oggi un pensiero o un atteggiamento veramente sanificante e saggio che mi permettesse di andare avanti nella mia vita spirituale e psicologica e materiale, non tanto con gli altri ma con me stessa. La mia vita è piena di affetti e di amicizie, sono molto brava ad arginare il dolore e i sentimenti negativi con gli altri. Ho un forte senso di responsabilità che mi porta ad avere un controllo assoluto quando ho a che fare con secondi e terzi, che siano gli amici, o la famiglia, sento sempre il dovere di rassicurare continuamente i miei cari e fargli credere che sono tranquilla che sto bene e che riesco in tutto quello che faccio, anche se non è sempre così...anche quando gli parlo dei miei sogni terribili gliene parlo sempre buttandola sul ridere, anche se in realtà mi terrorizzano e spesso dormo con la luce accesa.
Forse dovrei solo alleggerire i miei pensieri e avere più fiducia nel futuro, cosa che sbagliando, fatico a fare e forse avere meno sensi di colpa e colpevolizzarmi di meno. credo che forse la paura di non riuscire a realizzarmi e la paura di non meritarmi quello che ho siano i due grandi mali del mio spirito, alla fine, credo che molte persone possano condividere i miei pensieri, soprattutto in un momento di crisi del lavoro e di indigenza come quello che viviamo oggi.
Mi farebbe molto piacere se mi mandassi qualche dritta e perchè no, anche qui.Quale stanza migliore per diffondere tecniche di protezione e di rafforzamento dell'animo se non quello sulle paure?!

Ti ringrazio per i consigli e le tecniche in anticipo.

In quanto a cresh, ho un regalo per te e per la sua sana voglia di ''riderci su'' e la pubblico qui proprio perchè sdrammatizzare, hai ragione, è il miglior modo per crescere e rafforzare l'animo.
Tratto da un discorso di Osho:

''Ridi un po', torna un po' bambino.

Vedi di goderti la vita, non continuare ad andare sempre in giro con quella faccia seria, e scoprirai in te un benessere più sincero.

Una ricetta per non prenderti troppo sul serio.

Da me vorresti qualche rimedio serio. Non ti sarebbe di nessun aiuto. Bisogna che tu diventi un po’ sciocco. La vetta più alta della saggezza contiene sempre un pizzico di follia, i più grandi saggi del mondo erano anche sicuramente molto assurdi.

Nei tempi andati, in ogni corte, c’era qualcuno un po’ folle - il buffone di corte. Era una forza equilibratrice, perché troppa saggezza può essere sciocca: qualsiasi cosa, se troppa, diventa stupida. C’era bisogno di qualcuno che riportasse le cose terra terra. Nelle corti dei re un buffone era necessario, per aiutarli a ridere: la gente saggia tende a diventare seria, altrimenti, e la serietà è una malattia. A causa della serietà si perdono le proporzioni, si perde la prospettiva. Il buffone di corte diceva e faceva di tutto per riportare le cose a un livello terreno.

Ho sentito di un imperatore che aveva un buffone. Un giorno l’imperatore si stava rimirando allo specchio. Arrivò il buffone, fece un salto e lo colpì coi piedi nella schiena. L’imperatore cadde contro lo specchio. Si arrabbiò moltissimo e gli disse: “Spiegami subito la ragione di questo tuo stupido gesto, altrimenti ti condanno a morte”.

Il buffone rispose: “Mio signore, non avrei mai immaginato di trovarti qui, davanti a uno specchio. Credevo fosse la regina”.

L’imperatore fu costretto a perdonarlo: la ragione suonava ancora più assurda dell’atto stesso. Ma per trovare una scusa simile, quello sciocco doveva essere molto saggio.

Tutti i grandi saggi – Lao Tzu, Gesù – hanno una certa qualità di sublime follia. E deve essere così, perché altrimenti un saggio sarebbe un uomo insipido – avrebbe un gusto insopportabile. Deve anche essere un po’ sciocco. Solo allora le cose sono in equilibrio. Guardate Gesù – cavalca un asino e va dicendo alla gente: “Sono il Figlio di Dio!”. Guardatelo! Deve aver avuto entrambe quelle qualità. La gente avrà riso: “Dice queste parole e si comporta in questo modo...”.

Ma io so che è così che si presenta la vera saggezza. Lao Tzu dice: “Tutti sono saggi, tranne me. Io sembro stupido. La mente di tutti è chiara, solo la mia sembra torbida e annebbiata. Tutti sanno cosa fare e cosa non fare: solo io sono confuso”. Cosa intende dire? Quello che sta dicendo è: “In me saggezza e stupidità si incontrano”. E quando saggezza e stupidità si incontrano, là c’è la trascendenza.

Così vedi di non essere serio riguardo alla serietà. Ridici sopra, sii un po’ sciocco. Non condannare l’assurdità: ha la sua bellezza. Se riesci a essere tutte e due le cose, dentro di te avrai la qualità della trascendenza.

Il mondo è diventato sempre più serio. Si spiega così l’aumento del cancro, delle malattie di cuore, della pressione alta, della pazzia. Il mondo è stato forzato verso un solo estremo. Siate anche un po’ sciocchi…

Avete mai sentito di uno sciocco che è impazzito? Non è mai accaduto. Sono qua che aspetto sempre di sentire che uno sciocco è diventato pazzo. Non ne ho mai incontrato nessuno. Uno sciocco non può diventare pazzo, perché per impazzire bisogna essere molto seri.

Ho anche cercato di vedere se gli sciocchi sono in qualche modo più sani dei cosiddetti saggi. Ed è proprio così: gli sciocchi hanno una salute migliore dei cosiddetti saggi. Vivono nel momento, non si preoccupano di quello che gli altri possono pensare di loro. Una tale preoccupazione diventa qualcosa come un cancro, nella mente e nel corpo. Gli sciocchi vivono a lungo e l’ultima risata è la loro.

Ricordati: la vita dovrebbe avere un equilibrio molto profondo. Allora, proprio nel mezzo – nel punto d’equilibrio – puoi liberarti. L’energia si leva alta e anche tu cominci a innalzarti. Questo dovrebbe succedere per tutti gli opposti. Non essere saggio, non essere sciocco, vedi di essere entrambi, così da poter andare oltre. (2)

Impara a ridere di te stesso

Se riesci a ridere di te stesso, va tutto bene. La gente ride degli altri, mai di se stessa. È una cosa da imparare. Se puoi ridere di te stesso, la serietà se n’è già andata. Non le lasci alcuno spazio se riesci a ridere di te stesso.

Nei monasteri Zen, tutti i monaci devono ridere. La prima cosa che si fa al mattino è ridere, la primissima cosa. Non appena il monaco si accorge che non sta più dormendo, deve saltar giù dal letto, assumere un atteggiamento buffo – come un pagliaccio da circo – e cominciare a ridere, a ridere di se stesso. Non c’è modo migliore per cominciare la giornata.

Ridere di se stessi uccide l’ego, ti rende più limpido, più leggero, quando ti muovi nel mondo. E, se hai riso di te stesso, la risata di chi ride di te non ti potrà certo disturbare. Anzi, stanno semplicemente cooperando, stanno facendo la stessa cosa che hai fatto tu. Ne sarai felice.

Ridere degli altri è egoistico, ridere di sé è molto umile. Impara a ridere di te – della tua serietà e di tutte queste cose. Ti può capitare di prendere molto sul serio la tua serietà. Allora invece di una malattia, ne avrai create due. E in seguito prendi seriamente anche questa cosa, e così via. Non c’è fine a una situazione del genere, puoi continuare fino alla nausea.

Così è meglio se l’affronti fin dall’inizio. Non appena senti che stai diventando serio, mettiti a ridere, e cerca dentro di te dove si trova questa serietà. Fatti una risata, una bella risata, chiudi gli occhi e cerca dove è finita: la serietà si trova solo in un essere che non sa ridere.

Non c’è situazione più sfortunata di questa, non si riesce a immaginare qualcuno più disgraziato di un uomo che non sa ridere di se stesso. Per cui comincia il tuo giorno ridendo di te stesso, e ogni volta che trovi un momento libero nella tua giornata… quando non sai cosa fare, fatti una gran risata. Senza motivo – solo perché il mondo intero è così assurdo, solo perché è così assurdo il modo in cui sei fatto tu.

Lascia che la risata nasca proprio dalla pancia, che non sia qualcosa di mentale. Uno può anche ridere di testa, ma allora è una cosa morta. Tutto quello che viene dalla testa è morto, assolutamente meccanico. Certamente, puoi anche ridere di testa, ma la risata non raggiungerà alcuna profondità, non arriverà nella pancia, nell’hara. Non andrà giù fino alle dita dei piedi, non si espanderà in tutto il corpo. Una risata vera è come quella di un bambino. Guarda come si scuote la sua pancia, tutto il suo corpo sussulta – si rotola sul pavimento. È una questione di totalità. Ride talmente che comincia a piangere; ride così totalmente che la risata si trasforma in lacrime, cominciano a scendergli lacrime dagli occhi. Una risata dovrebbe essere profonda e totale. Questa è la medicina che prescrivo contro la serietà. ''
[Edited by Cresh. 6/10/2014 11:04 AM]





____________________________________________________________________
__________________________________________________________________

"E che cos’è l’odio, se non Amore represso. Amore frenato? Amore che è divenuto
un veleno mortale sia per il nutritore che per il nutrito, sia per l’odiante che per
l’odiato?! Una foglia gialla sull’albero della vita, è solo una foglia svezzata
dall’Amore, non biasimiamola. Un ramo inaridito è solo un ramo
affamato d’Amore... Un frutto marcio è solo un frutto
allattato con l’odio. Non accusiamo il frutto
marcio, ma condanniamo la nostra cecità
e la nostra avarizia che preferisce
dare con parsimonia la linfa
della vita ai pochi e
negarla ai molti,
negandola in
tal modo a
noi stessi"


M. N. (Il libro di Mirdad)
]
6/10/2014 1:02 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 681
Registered in: 1/29/2014
Gender: Male
Moderatore
Senior User
Mod Onnipresente
OFFLINE
Questo poema lo leggo domani mattina con calma e mente lucida XD

Edit: Sono molto daccordo con queste parole [SM=g27811]

p.s. Ti ho aggiustato un errore di ortografia [SM=g27811]
[Edited by Cresh. 6/10/2014 11:03 AM]


___________________________________________________

Quando sei in difficoltà... Ridi!
6/10/2014 6:16 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 15
Registered in: 5/29/2014
Gender: Female
Obino
Junior User
OFFLINE
Hai fatto bene a correggerlo, GRAZIE!
Più tardi si scrive e più si sbaglia.





____________________________________________________________________
__________________________________________________________________

"E che cos’è l’odio, se non Amore represso. Amore frenato? Amore che è divenuto
un veleno mortale sia per il nutritore che per il nutrito, sia per l’odiante che per
l’odiato?! Una foglia gialla sull’albero della vita, è solo una foglia svezzata
dall’Amore, non biasimiamola. Un ramo inaridito è solo un ramo
affamato d’Amore... Un frutto marcio è solo un frutto
allattato con l’odio. Non accusiamo il frutto
marcio, ma condanniamo la nostra cecità
e la nostra avarizia che preferisce
dare con parsimonia la linfa
della vita ai pochi e
negarla ai molti,
negandola in
tal modo a
noi stessi"


M. N. (Il libro di Mirdad)
]
11/2/2014 10:11 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 1,749
Registered in: 9/30/2011
Gender: Male
Obino
Veteran User
OFFLINE
Io di incubi non ne faccio mai, ma nel senso che non esiste nulla in grado di farmi paura, tantomeno in un sogno, quindi anche se nel mio ambiente onirico compare qualche mostro non è che ne faccio una tragedia.

Out of business.
2/7/2015 11:22 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 1,270
Registered in: 1/29/2014
Gender: Male
Moderatore
Veteran User
Mod Onnipresente
OFFLINE
Più o meno Idem [SM=g27811]


___________________________________________________

Quando sei in difficoltà... Ridi!
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 1:25 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com