- PRIMA DI POSTARE CERCA NEL FORUM, CLICCA QUI     - SEI SICURO DI AVER LETTO BENE LE F.A.Q.? CLICCA QUI!!   - RUF: REGOLAMENTO UFFICIALE FORUM, CLICCA QUI
New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page
Print | Email Notification    
Author

E' possibile distaccarsi senza avvertire vibrazioni?

Last Update: 3/2/2014 10:55 PM
11/28/2013 10:49 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 5
Registered in: 10/12/2013
Location: BRESCIA
Age: 32
Gender: Male
Obino
Junior User
OFFLINE
Ora che ci faccio caso sto inziando ad avere dei dubbi su ciò che ritenevo essere la mia prima e anche unica esperienza di viaggio astrale, o meglio di distaccamento, anche perchè non ho fatto chissà che gran viaggio.

L'avevo descritta nel mio post di presentazione ma la ripeto pure qua.

Avevo all'incirca 10/11 anni e mi trovavo in camera mia, seduto tranquillamente sul letto a guardare la tv e in particolare era una puntata di quark (si scrive cosi?). Ad un certo punto sono entrato volontariamente in un forte stato di concentrazione ma allo stesso tempo anche di angoscia, facendomi una semplice domanda e cercando di darne risposta. Faccio fatica a spiegare ciò ma rischio di andare OT con un papiro di roba se inizio a scrivere i miei ragionamenti, la posterò in un'altra discussione se vorrete, perchè pure ora mi provoca la stessa sensazione.
Comunque fatto sta che ad un tratto mi son ritrovato a guardarmi in terza persona. Fluttuavo sul letto a mezzo metro dalla mia schiena e vedevo me e il programma in televisione. Non ricordo l'atmosfera, ma ricordo la sensazione di non sentire il corpo fisico. Spaventato decisi di smettere qualsiasi cosa stessi facendo (era come avere in corpo in pilota automatico che continuava a ragionare) e di cercare di "rientrare" dentro di me. La sensazione del rientro era come oltrepassare vari strati, sentivo che non ero ancora allo strato "centrale" e continuavo man mano ad avvicinarmi. Più mi avvicinavo e più sentivo che prendevo coscienza con la mia testa (come se dovessi fondermi con essa). Ho avuto per vari minuti la sensazione di essere rimasto in parte fuori o comunque in uno di quegli "strati" (come li ho immaginati al momento) ancora esterni. Un po' difficile pure da spiegare ma spero abbiate capito.

Quello che mi fa strano è che durante la prefase del mio distaccamento non ho avertito nessuna vibrazione (credo che me ne ricorderei se le avessi sentite, non penso di averle scordate).

E' possibile tutto ciò?
Che altro poteva essere se non un viaggio astrale?
Viviana Guglielmi (Tgcom24)TELEGIORNALISTE FANS FORU...42 pt.10/16/2019 7:22 PM by Venal.90
Indovina il film 2Ipercaforum35 pt.10/16/2019 8:59 PM by AlcibiadeR
Personaggi random per situazioni random – nuova edizioneEFP31 pt.10/16/2019 9:34 PM by moraesnob
11/29/2013 6:34 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 36
Registered in: 10/24/2013
Gender: Female
Obino
Junior User
OFFLINE
Ciao
Non sono assolutamente un' esperta, ma l' esperienza che descrivi più che viaggio astrale (che credo si intenda come distacco quando il corpo fisico si addormenta), mi sembra una bilocazione cosciente..tipo quella che può avvenire in meditazione...
Credo che in questi casi il corpo astrale si percepisca come "più pesante"...
Ma aspetta pareri più autorevoli ;)
11/29/2013 6:41 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 440
Registered in: 3/1/2013
Gender: Male
Obino
Senior User
OFFLINE
Si, è possibile,non sempre si avvertono le vibrazioni
11/29/2013 9:23 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 1,600
Registered in: 9/30/2011
Gender: Male
Obino
Veteran User
OFFLINE
È definito come uno stato di coscienza superiore.
Il Quarto, concettualmente parlando: il primo è quello del sonno profondo e della morte, il secondo è quello della veglia e cioè quello in cui avviene il 90% della vita umana.
È uno stato di coscienza in cui la mente di superficie fa associazioni e ragionamenti, compie azioni e prova sentimenti in modo meccanico: è ciò che hai visto tu, "separandoti" dal tuo corpo.
Il terzo stadio è uno stadio di prima consapevolezza che si raggiunge quando si ci "ricorda di esistere" e si comincia ad osservare e rendersi consapevoli delle proprie azioni meccaniche.
Il quarto è uno stato impossibile da spiegare a parole, è una sorta di de-personalizzazione in cui si ci osserva osservarsi... beh, come dicevo, è impossibile descriverlo X) Ma scommetto che tu sai di cosa sto parlando.
Ce n'è anche un quinto, in teoria, però non ho idea di cosa sia: in tutta sincerità :D

Out of business.
11/30/2013 5:04 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 10,514
Registered in: 10/1/2006
Gender: Male
Vice amministratore
Gold User
Autostoppista galattico
OFFLINE
non località inconsapevole.
(ancora per poco)










Ah, tutto accade una volta soltanto,
ma una volta, sì, deve accadere.
Per valle o monte, per prato o per campo
devo svanire, per sempre tacere
be water my friend

11/30/2013 11:00 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 6,670
Registered in: 3/7/2006
Age: 41
Gender: Female
Astral +
Master User
OFFLINE
L'altro giorno leggevo una vignetta. Un'immagine di una schermata di What's app che diceva più o meno così:

"Amore sono in ospedale, mi ha accompagnato Paola, ho avuto un incidente in ufficio e mi sono spappolato una gamba, forse la devono amputare"

Risposta

"Chi è Paola?"



Ecco, tutto il tuo interessantissimo post alla fine mi ha lasciato la stessa sensazione quando ho letto "La cosa stranissima è che non ho avvertito vibrazioni".

?????? Le vibrazioni???

Non è che ti stai focalizzando sulla domanda meno importante?
11/30/2013 12:04 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 5
Registered in: 10/12/2013
Location: BRESCIA
Age: 32
Gender: Male
Obino
Junior User
OFFLINE
Re:
Alfea77, 30/11/2013 11:00:

L'altro giorno leggevo una vignetta. Un'immagine di una schermata di What's app che diceva più o meno così:

"Amore sono in ospedale, mi ha accompagnato Paola, ho avuto un incidente in ufficio e mi sono spappolato una gamba, forse la devono amputare"

Risposta

"Chi è Paola?"



Ecco, tutto il tuo interessantissimo post alla fine mi ha lasciato la stessa sensazione quando ho letto "La cosa stranissima è che non ho avvertito vibrazioni".

?????? Le vibrazioni???

Non è che ti stai focalizzando sulla domanda meno importante?



Naah, è solo il mio modo di ragionare.
Sono ben consapevole che è più "strana" l'esperienza che mi è capitata rispetto agli "step saltati" (da come credo/credevo io) per ottenerla, ma.. uhmmm come spiegare...
Mettiamola così: fino a un mesetto fa nel cerchio "cosa strana" (cioè sconosciuta)c'era questa esperienza, che oltretutto non ho mai raccontato a nessuno, l'ho sempre tenuta per me e lasciata da parte. Dal giorno in cui su google ho digitato la parola "viaggio astale", circa un mese fa appunto, questa esperienza ha preso un nome e una spiegazione diciamo che, anche se abbastanza teorica, coincideva con le esperienze di altre persone. Appurato questo, per sostenere tale teoria devo iniziare a far coincidere gli aspetti secondari tra cui il titolo della mia discussione. Sono abbastanza soddisfatto delle risposte fornite dagli altri utenti ma sono ansioso di leggere altri pareri.
Ora ho scritto da una prospettiva puramente cinica, ma spero di averti fatto capire come ragiono e quindi il perchè della tua sensazione leggendo il mio primo post.
11/30/2013 9:52 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 13
Registered in: 9/9/2013
Location: MONTICELLO CONTE OTTO
Age: 29
Gender: Male
Obino
Junior User
OFFLINE
A me è capitato davvero poche volte di sentire le vibrazioni prima del distacco. Il più delle volte quando capisco che è il momento giusto per uscire e decido di farlo, sento un colpo, come un risucchio verso l'alto.
----------------------------------------

"Ordina alla tua anima di recarsi in India, ed essa vi giungerà, più rapida del tuo ordine; [...] Ordinale di volare su nel cielo ed essa lo farà, senza bisogno di ali [...] niente può apporle ostacoli, ma solcando tutti gli spazi, essa volerà al più remoto dei corpi celesti."

(Ermete Trismegisto, Corpus Hermeticum, XI)
1/15/2014 11:45 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 3
Registered in: 1/14/2014
Location: MILANO
Age: 37
Gender: Male
Obino
Junior User
OFFLINE
Concordo con i pareri qui esposti, aggiungo solo che a volte ci si lascia condizionare troppo dalle letture o dal materiale che si trova su internet. "Poiché le vibrazioni sono il fenomeno più eclatante, in assenza di esse significa che non è successo nulla"..non è così, quando succede lo senti ed in caso di ambiguità, ripensandoci, quasi sempre puoi riconoscere il sogno dal viaggio astrale o dal sogno lucido.
Potrei dirti che nella mia esperienza personale, ogni volta che mi fissavo su una sensazione precedente (le vibrazioni il caso più eclatante), non riuscivo a fare passi avanti.
Buona continuazione.

P.S.
"Quark" si scrive così :)
[Edited by Stargaze 1/15/2014 11:47 PM]
2/28/2014 7:22 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 17
Registered in: 2/17/2014
Location: TORINO
Age: 56
Gender: Male
Obino
Junior User
OFFLINE
anche se il post è magari un po' "vecchiotto" mi farebbe piacere dire anche la mia: io ho avuto VA spontanei da che ero bambino (parliamo degli anni '70...) per cui internet manco si pensava sarebbe mai esistito e pensavo di essere l'unico al mondo a provare quelle cose. Poi crescendo ho conosciuto queste meravigliosa realtà e capito che non ero ne matto ne un marziano. E così è stato per le vibrazioni. Ne ho sentito parlare per la prima volta su internet (per cui di recente) perché io personalmente sono sempre uscito in astrale senza averne. Curiosamente ora che sono diciamo..... in età matura iniziano a venirmi.... boh staremo a vedere
2/28/2014 8:56 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 68
Registered in: 10/9/2013
Location: CERRETO GUIDI
Age: 47
Gender: Male
Obino
Junior User
OFFLINE
anch'io quando ero piccolo mi trovavo in un va senza rendermene conto e senza sentire le vibrazioni, cmq credo che le avevo anche allora, ma non ci facevo caso, adesso che ho letto molto su questo tipo d'esperienza, ci faccio più caso e le avverto sempre, forse perché adesso so di cosa si tratta..
3/2/2014 10:06 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 784
Registered in: 1/3/2013
Gender: Male
Obino
Senior User
OFFLINE
Prima di "uscire" le sento davvero in poche occasioni.. praticamente mai.. Puntualmente non mancano al rientro, al risveglio.










__________________________________________________

La più coraggiosa decisione che prendi ogni giorno è di essere di buon umore.

Voltaire


[SM=g27828]
3/2/2014 10:55 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 41
Registered in: 1/14/2014
Location: MILANO
Age: 37
Gender: Male
Obino
Junior User
OFFLINE
Sì Elpa,

anche a me capita così e come ho specificato in altre discussioni, ritengo si tratti di una questione soggettiva. A me è successo una volta di sentire le vibrazioni, ma mi sono spaventato e ho resistito all'uscita.
Credo che a questo punto lo spirito si sia adattato e abbia messo a punto un altro sistema. Nel mio caso "esco" attraverso un sogno di caduta o di scalata (per esempio di un grattacielo), oppure ancora un sogno che si trasforma in viaggio astrale.
Un saluto,
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:13 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com