printprint
New Thread
Reply
 

convivenza

Last Update: 2/15/2020 4:59 PM
Author
Print | Email Notification    
12/23/2019 12:29 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 227
Age: 42
Re: Re: Re:
torlok, 08/11/2013 10.46:



Scusa se ripeto.....quindi tua sorella si è separata e non sapendo dove battere la testa è tornata da mammà che a sua volta è divorziata da tuo padre....

Quindi? Non capisco..... [SM=g2037509] Tua sorella e tua madre sono TdG o una dei due? Tu?
C'è qualche disassociato fra voi? [SM=g2037509]





Per fortuna che aveva sua madre, pensa a quelli che sono completamente soli e con grossi problemi economici, e anche poca salute per cui non possono lavorare, cosa dovrebbero fare?
12/24/2019 6:13 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 61,324
Moderatore

Per fortuna che aveva sua madre, pensa a quelli che sono completamente soli e con grossi problemi economici, e anche poca salute per cui non possono lavorare, cosa dovrebbero fare?



Se una persona è sposata dovrebbe essere tutelata dalla legge da questo punto di vista.

Shalom
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
2/6/2020 10:08 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 227
Age: 42
Re:
EverLastingLife, 08/11/2013 11.09:


Non è ben chiara la domanda. Dividiamola in due casi:

1) un uomo e una donna che si sono separati legalmente (fra di loro).

Essi possono avere rapporti fintantoché non divorziano. Questo perché le due persone sono considerate ancora sposate agli occhi di Geova, e tali rimangono finché non ottengono un divorzio legale.

Se la separazione avviene preliminarmente al divorzio, perché uno dei due coniugi è venuto meno nella fedeltà coniugale, il coniuge innocente deve tener presente che avere un rapporto sessuale consenziente con il coniuge da cui è separato (ma con il quale sta convivendo) equivale ad un atto di perdono, e quindi lui o lei non sarà più in condizioni di chiedere un divorzio con libertà scritturale di risposarsi.

2) persone separate da precedenti matrimoni e che, come dici, 'si conoscono e convivono'. No, non esiste alcuna giustificazione ad una convivenza del genere, a meno che i due siano stati uniti attraverso un voto di fedeltà.




Le separazioni e i divorzi costano; specialmente se uno dei 2 si impunta, per questo motivo molti preferiscono la convivenza.
2/6/2020 10:35 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 61,324
Moderatore
Nobili motivi! Resta il fatto che il matrimonio è una protezione per il coniuge più debole e per i figli e tutelarne i diritti.

Shalom
[Edited by barnabino 2/6/2020 11:01 AM]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
2/6/2020 11:58 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 415
Location: MILANO
Age: 52
Re: Re:
1107, 06/02/2020 10.08:




Le separazioni e i divorzi costano; specialmente se uno dei 2 si impunta, per questo motivo molti preferiscono la convivenza.





Un mio professore di diritto, che era un avvocato divorzista, consigliava comunque il matrimonio per una questione di mera tutela legale che con la convivenza non si ha.
2/6/2020 12:03 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 31,391
Moderatore
Penso che il motivo per cui si sceglie la convivenza sovente non ha nemmeno troppo a che fare con i soldi...ma è proprio la paura che l'unione non regga...
perchè sotto sotto non sono sicuri del loro sentimento...

e con un inizio del genere, si può immaginare come al primo ostacolo si faccia dietro-front...
certo, piu facile e meno costoso...
ma con basi come queste l'edificio della famiglia non reggerà a lungo

2/6/2020 12:39 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 227
Age: 42
Re:
Lungosonno, 08/11/2013 12.16:

oggi l'impegno e quindi la responsabilità che deriva
dall'unione matrimoniale
è stata sostituita con:la relazione pura

è una zona o terreno dove la fiducia muore,scompare
e questo ovviamente si ripercuote
sulla società

oggi si vogliono
rapporti elastici
facilmente revocabili

mancando di punti fermi
di punti di orientamento,non si capisce più
in chi riporre la fiducia

ovviamente
questa picolo spaccato,non possiede nessuna base scritturale

è un'adattamento
un'evoluzione della nostra fragilità,quella di un mondo alienato da Dio

perchè,
il "finchè morte non ci separi",
assomiglia sempre più ad una trappola mortale

investire sentimenti profondi
la stragrande maggioranza la vive come dipendenza dal tuo coniuge o partner

ed il termine dipendenza
oggi
acquisisce sempre più un senso dispregiativo

la responsabilità morale verso l'altro
cioè il proprio coniuge
è quasi totalmente scomparsa

vien da se
che pretendere di far parte di una stato
puro
diventa,almeno all'inizio,molto conflittuale
se non
oggetto di........

dunque coloro che preferiscono
vivere il mondo
e l'evoluzione che esse induce
sulla morale
dovranno essere almeno determinati e "convinti"
come la maggioranza che segue il decorso



Quelli che si sposano secondo voi, si prendono veramente le responsabilita'?
Separazioni e divorzi ne sono la dimostrazione. Oppure sono matrimoni solo di facciata. Piuttosto di separarsi dopo, preferisco che convivano. Non so se qualcuno guarda forum, ci sono esempi di questo tipo.
2/6/2020 12:46 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 227
Age: 42
Re:
Giandujotta.50, 06/02/2020 12.03:

Penso che il motivo per cui si sceglie la convivenza sovente non ha nemmeno troppo a che fare con i soldi...ma è proprio la paura che l'unione non regga...
perchè sotto sotto non sono sicuri del loro sentimento...

e con un inizio del genere, si può immaginare come al primo ostacolo si faccia dietro-front...
certo, piu facile e meno costoso...
ma con basi come queste l'edificio della famigliabal non reggerà a lungo




Al primo ostacolo si fa dietro-front? No non e' vero, dipende dalla testa. Una mia parente convive da 25 anni, non penso proprio che al primo problema si e' tirata indietro, altrimenti a 25 anni non ci sarebbe arrivata.
Un altro parente si e' sposato senza convivenza prima, e adesso sono separati. Il discorso del dietro-front non regge.
2/6/2020 12:49 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 227
Age: 42
Re: Re: Re:
Pino2019, 06/02/2020 11.58:





Un mio professore di diritto, che era un avvocato divorzista, consigliava comunque il matrimonio per una questione di mera tutela legale che con la convivenza non si ha.




Per questioni legali si, e' vero. Ovvio che dice cosi, se la gente non divorzia lui non ha lo stipendio.
2/6/2020 12:54 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 227
Age: 42
Re: Re:
1107, 06/02/2020 12.46:



Al primo ostacolo si fa dietro-front? No non e' vero, dipende dalla testa. Una mia parente convive da 25 anni, non penso proprio che al primo problema si e' tirata indietro, altrimenti a 25 anni non ci sarebbe arrivata.
Un altro parente si e' sposato senza convivenza prima, e adesso sono separati. Il discorso del dietro-front non regge.
Un' altra parente ancora per fortuna che ha convissuto cosi l'ha conosciuto veramente, se lo avesse sposato adesso sarebbe seperata, erano veramente di csratteri opposti.
2/6/2020 12:56 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 415
Location: MILANO
Age: 52
Re: Re:
1107, 06/02/2020 12.46:



Al primo ostacolo si fa dietro-front? No non e' vero, dipende dalla testa. Una mia parente convive da 25 anni, non penso proprio che al primo problema si e' tirata indietro, altrimenti a 25 anni non ci sarebbe arrivata.
Un altro parente si e' sposato senza convivenza prima, e adesso sono separati. Il discorso del dietro-front non regge.




I singoli casi non significano nulla, bisogna guardare le statistiche su vasta scala per trarre una conclusione.

Resta il fatto che statisticamente la maggior parte delle convivenze finisce prima dei matrimoni (ma anche i matrimoni statisticamente ultimanete non durano molto, sempre più però delle convivenze.)
2/6/2020 12:57 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 31,391
Moderatore
Re: Re:
1107, 06/02/2020 12.46:



Al primo ostacolo si fa dietro-front? No non e' vero, dipende dalla testa. Una mia parente convive da 25 anni, non penso proprio che al primo problema si e' tirata indietro, altrimenti a 25 anni non ci sarebbe arrivata.
Un altro parente si e' sposato senza convivenza prima, e adesso sono separati. Il discorso del dietro-front non regge.




In italia nel '17 ci sono stati poco meno di 200mila matrimoni quindi e non si possono trarre conclusioni statistiche se tu le basi su 2 coppie di conoscenti... capisci che non si possa dire che i matrimoni legali falliscono mentre le convivenze funzionano.

l'anno passato 2 coppie di miei conoscenti si sono sposate legalmente... mentre mia nipote che conviveva da un anno e mezzo si è separata dal compagno..

nn concludo che la convivenza porta alla separazione mentre il matrimonio legale regge...

piuttosto cerco di capire quali siano le basi su cui hanno costruito la famiglia quelli che hanno una famiglia che dura...

2/6/2020 1:04 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 227
Age: 42
Re: Re:
1107, 06/02/2020 12.46:



Al primo ostacolo si fa dietro-front? No non e' vero, dipende dalla testa. Una mia parente convive da 25 anni, non penso proprio che al primo problema si e' tirata indietro, altrimenti a 25 anni non ci sarebbe arrivata.
Un altro parente si e' sposato senza convivenza prima, e adesso sono separati. Il discorso del dietro-front non regge.
Un' altra parente ancora per fortuna che ha convissuto cosi l'ha conosciuto veramente, se lo avesse sposato adesso sarebbe seperata, erano veramente di csratteri opposti.
barnabino, 06/02/2020 10.35:

Nobili motivi! Resta il fatto che il matrimonio è una protezione per il coniuge più debole e per i figli e tutelarne i diritti.

Vero sei tutelato.Ma cosa succede tante volte? In caso di separazione si tutela il coniuge piu' debole che quasi sempre e' la donna con i figli, cosi diventa forte. Ma quello forte che di solito e' il marito diventa debole; Ci sono molti casi di mariti che sono costretti a tornare a vivere dai genitori se ce li hanno ancora, o sotto i ponti. La legge italiana tutela principalmente la donna, ma l'uomo e' poco tutelato. Per questo motivo molti uomini sono restii a sposarsi, per paura poi di finire in questa situazione.
2/6/2020 1:08 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 227
Age: 42
Re: Re: Re:
Giandujotta.50, 06/02/2020 12.57:




In italia nel '17 ci sono stati poco meno di 200mila matrimoni quindi e non si possono trarre conclusioni statistiche se tu le basi su 2 coppie di conoscenti... capisci che non si possa dire che i matrimoni legali falliscono mentre le convivenze funzionano.

l'anno passato 2 coppie di miei conoscenti si sono sposate legalmente... mentre mia nipote che conviveva da un anno e mezzo si è separata dal compagno..

nn concludo che la convivenza porta alla separazione mentre il matrimonio legale regge...

piuttosto cerco di capire quali siano le basi su cui hanno costruito la famiglia quelli che hanno una famiglia che dura...




Tanto di capello a chi a una famiglia che dura!

2/6/2020 2:55 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 227
Age: 42
Re: Re: Re:
Pino2019, 06/02/2020 12.56:




I singoli casi non significano nulla, bisogna guardare le statistiche su vasta scala per trarre una conclusione.

Resta il fatto che statisticamente la maggior parte delle convivenze finisce prima dei matrimoni (ma anche i matrimoni statisticamente ultimanete non durano molto, sempre più però delle convivenze.)




La maggior parte delle convivenze finisce? Puo' darsi che sia vero. Mia cugina allora si trova nella minoranza.
Cmq sia che duri o che finisca, il futuro non lo conosce nessuno, si vive in base a quello che la giornata ci.offre. Queste coppie non possono sapere con esatezza se dureranno oppure no; finche' durano se la godono.
2/6/2020 3:22 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 61,324
Moderatore
Certo la convivnza per definizione comporta un impegno mimore dal punto di vista morale e legale, anche diritti e doveri minori soprattutto verso eventuali figli che nascono da quella relazione.

Shalom
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
2/6/2020 4:08 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 31,391
Moderatore


Lo scopo della famiglia non dovrebbe essere "godiamocela fino a che dura" piuttosto quello di instaurare e coltivare un legame affettivo che duri...
penso a quelle persone che cambiano partner con disinvoltura e mi domando come si troveranno da anziani con l'ultimo compagno/a con cui magari convivono da pochi anni...
saranno in grado di affrontare i problemi di salute inclusa la difficilissima assistenza fisica se non si è costruito un rapporto attraverso anni e anni di dare e avere reciproco...?

[SM=g2037509]



[Edited by Giandujotta.50 2/6/2020 5:58 PM]
2/6/2020 9:44 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 34,570
Location: PINEROLO
Age: 49
TdG
Re:
1107, 2/6/2020 2:55 PM:




La maggior parte delle convivenze finisce? Puo' darsi che sia vero. Mia cugina allora si trova nella minoranza.
Cmq sia che duri o che finisca, il futuro non lo conosce nessuno, si vive in base a quello che la giornata ci.offre. Queste coppie non possono sapere con esatezza se dureranno oppure no; finche' durano se la godono.



Caro 1107,

Firmare un contratto matrimonale, fare una cerimonia di fronte a testimoni e farsi registrare ti obbliga comunque a fare dei preparativi e prenderti degli impegni che la semplice convivenza non contempla. ci sono coppie che conosco che convivono da anni ma non si sposerebbero mai neanche in comune. Questo ogni tanto fa sorgere anche qualche domanda sul perchè non ci si vuole impegnare.

Simon

2/7/2020 1:38 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 227
Age: 42
Re:
barnabino, 06/02/2020 15.22:

Certo la convivnza per definizione comporta un impegno mimore dal punto di vista morale e legale, anche diritti e doveri minori soprattutto verso eventuali figli che nascono da quella relazione.

Shalom




La maggior parte di chi ha figli li riconosce, sia matrimonio sia convivenza. Gli si da' il.proprio cognome quindi la responsabilita' verso i figli la si ha.
2/7/2020 1:41 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 227
Age: 42
Re: Re:
(SimonLeBon), 06/02/2020 21.44:



Caro 1107,

Firmare un contratto matrimonale, fare una cerimonia di fronte a testimoni e farsi registrare ti obbliga comunque a fare dei preparativi e prenderti degli impegni che la semplice convivenza non contempla. ci sono coppie che conosco che convivono da anni ma non si sposerebbero mai neanche in comune. Questo ogni tanto fa sorgere anche qualche domanda sul perchè non ci si vuole impegnare.

Simon




Forse per paura di dover pagare gli alimenti dopo.
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 5:19 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com