printprint
Nuova Discussione
Rispondi
 
Pagina precedente | 1 | Pagina successiva

Confutazione trasmissione radio maria del GRIS di novembre 2012...

Ultimo Aggiornamento: 28/11/2012 18.18
Autore
Stampa | Notifica email    
23/11/2012 18.26
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 9.853
ViceAdmin
....sulle citazioni dal NT dello spiritista Greber
AUSTRALIAN OPEN 2019TUTTO TENNIS FORUM140 pt.21/01/2019 14.15 by captainkeane
144.000 definiti o da definirsi? 131 pt.21/01/2019 14.15 by Anthony.Sidra
PROSKUNEO90 pt.21/01/2019 13.36 by barnabino
23/11/2012 18.40
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 9.853
ViceAdmin
Dopo aver confutato le due obiezioni di Lorenzo Minuti, proseguiamo con il Gruppo p greco.

Diversamente dal solito, in questa trasmissione i signori del Gruppo p greco si sono soffermati su una singola obiezione:


la citazione fatta dalla Società Torre di Guardia di una traduzione del Nuovo Testamento dello spiritista Greber.
Leggiamo nella Torre di Guardia del 15 agosto 1956 p. 487-488:


“E’ molto chiaro che gli spiriti, nei quali crede l’ex sacerdote Greber, l’hanno aiutato nella sua traduzione”



Nella Torre di Guardia del 1 marzo 1963 p. 138 si legge in merito a Giovanni 1:1::


“Questa è la traduzione di un ex sacerdote cattolico romano: (Giovanni 1:1) ne principio era la Parola, e la Parola era con Dio, e la Parola era un dio”.



Nella TNM del 1987 il versetto è reso allo stesso modo, con l’aggiunta dell’articolo "un" e l’iniziale maiuscola “dio”.

Nella Torre di Guardia del 15 aprile del 1976 p. 256 la traduzione di Johannes Greber (1937) rende questi versetti come segue:


“Le tombe furono aperte, e molti corpi di quelli che erano sepolti furono gettati fuori. In questo stato sporgevano dalle tombe e furono visti da molti che passavano di lì tornando nella città”. — Si paragoni la Traduzione del Nuovo Mondo.



Quindi è la stessa Società Torre di Guarda ad invitare a paragonare quanto scritto da Greber con la TNM. In effetti c’è una grande somiglianza esprimendo lo stesso concetto. Per poter smentire le vere traduzioni della Bibbia hanno usato l’avallo dello spiritista Greber!
In seguito citano diversi articoli della Torre di Guardia nelle quali “vengono rimproverate le chiese della cristianità di tollerare lo spiritismo. A noi non risulta che alcuna chiesa della cristianità tolleri lo spiritismo. Ma è certo che la Società non solo l’ha tollerato ma ne ha anche usato i frutti!

Come dice la stessa società torre di Guardia “quelli che praticano lo spiritismo non erediteranno il regno di Dio”. Loro in questo modo si sono macchiati di spiritismo!

Qualcuno potrebbe obiettare che la Società non era al corrente che Greber fosse uno spiritista. Ma non è così. Infatti nella Torre di Guardia, ed. tedesca, del 1 luglio del 1983, c’è una domanda dei lettori dove viene chiesto perchè negli ultimi anni non era stata più citata la traduzione biblica di Greber. Ecco la risposta:


“Dalla prefazione alla traduzione del NT fatta da Greber, risulta che nei casi dubbi egli si serviva dell’aiuto del mondo degli spiriti…E’ sconveniente citare una traduzione connessa tanto strettamente con lo spiritismo!



Ma non è esatto. Già la Torre di Guardia del lontano 15 agosto 1956, p. 488 affermava:


“E’ molto chiaro che gli spiriti nei quali crede l’ex sacerdote Greber l’hanno aiutato nella sua traduzione”.



Quindi pur sapendo che Greber era uno spiritista fin dal 1956 la Torre di Guardia non si è fatta scrupolo di citarlo per trovare conferma delle proprie teorie.

Lo troviamo infatti citato nel libro Accertatevi di ogni cosa del 1974, p. 468, nella Torre di Guardia del 1 marzo 1963 p. 138. Anche nel dizionario Ausiliario per capire la Bibbia ed. inglese 1971, p. 1134 viene citata la traduzione di Greber così come nella Torre di Guardia 15 aprile 1976 p. 255, 256. Citazioni fatte per supportare la traduzione della TNM in particolare per i versetti di Matteo 27:52-53 e Giovanni 1:1.

Addirittura nel 1980 la Società Torre di Guardia aveva ricevuto copia della traduzione biblica di Greber e il libro Comunicazione con il mondo degli spiriti. Sue leggi e sue scopi, dalla fondazione Greber. Volete la prova?

Ve la daremo la prossima volta perché il tempo a nostra disposizione è scaduto. Non mancate perciò di seguirci numerosi alla prossima trasmissione!



Parola a chi desidera replicare...
[Modificato da viceadmintdg1 24/11/2012 11.03]
24/11/2012 11.15
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 54.352
Moderatore
Questa critica mi pare che rasenti il ridicolo, che la WTS in passato abbia citato, a sostegno della liceità grammaticale della traduzione di Giovanni 1,1 (tra le altre) anche la versione di Johannes Greber non vedo quali problemi possa porre. A quanto pare questo traduttore era uno spiritista e la moglie era presumibilmente una medium che sosteneva di aver chiesto in preghiera l'aiuto di spiriti (che lui ritiene angeli di origine divina) per realizzare la sua opera. Per tale motivo la WTS sarebbe accusata di "occultismo", accusa non nuova che si scontrerebbe con l'atteggiamento della WTS e dei Testimoni di Geova che in generale nei confronti dello spiritismo e dell'occultismo, da cui consigliano di stare lontani.

Dato per scontato che i testimoni di Geova davvero non vogliono avere nulla a che fare con lo spiritismo, come con l'immoralità, l'ateismo, ecc... è corretto citare un autore che ha idee di questo tipo? Citando un autore "spiritista" o "ateo" o "immorale" se ne accettano le idee e la condotta morale? A me sembra un ragionamento assurdo! Se così fosse non dovremmo citare neppure autori cattolici, di cui non ne condividiamo le dottrine, oppure autori atei, di cui non condividiamo certo lo scetticismo religioso e tanto meno immorali, per la loro condotta che non condividiamo ed offende Dio.

Per di più Greber dice di aver chiesto aiuto dove "sono emerse molte contraddizioni fra ciò che c'è negli antichi rotoli ed il Nuovo Testamento che noi conosciamo, ed esse sono state l'oggetto della sua costante preghiera per ricevere la guida, preghiere a cui è stata date risposta, e le contraddizioni gli sono state chiarite mediante il mondo spirituale di Dio".

Dunque non si dice che il passo citato dalla WTS sia stato "dettato" dagli "spiriti", ma che l'aiuto "spiritico" sia arrivato in merito a contraddizione di tipo testuale, ma non mi risulta che Giovanni 1,1 abbia di questi problemi né che il Greber lo citi come tale. Che poi la WTS abbia deciso di non citarla più, proprio per la sua origine discutibile, mi pare corretto, per il rispetto della coscienza di tutti, ma non vedo davvero che senso abbia accusarla di averlo fatto in malafede facendo un processo alle intenzioni che non ha senso, vista la nostra posizione ben nota sullo spiritismo.

Ancora una volta i nostro detrattori fanno una sterile polemica, populista e demagogica, per gettare fango sui testimoni di Geova. E' triste vedere a quale punto alcuni abbiano intorpidito la propria coscienza.

Shalom
[Modificato da barnabino 24/11/2012 11.18]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
27/11/2012 11.15
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 3.477
TdG
Come ha già spiegato Barnabino, è stucchevole che gli amici del GRIS propongano con pertinacia questa risibile e inconsistente critica relativa alle citazioni del NT di Greber.

E' già stata affrontata in passato in questo forum e una dettagliata confutazione si trova anche nell'appendice del libro In difesa dei testimoni di Geova, di Greg Stafford, pubblicato in italiano nel 2008 da Azzurra 7 Editrice.

Riporto in parte quanto dice l'autore per gentile concessione dell'Editore:


In risposta alla domanda: “Perché, in anni recenti, la Torre di Guardia non ha utilizzato la traduzione dell’ex-prete cattolico Johannes Greber?”, si replicò: “Come indicato nella prefazione all’edizione del 1980 del Nuovo Testamento di Johannes Greber, questo traduttore confidava che ‘il mondo degli spiriti di Dio’ lo aiutasse a chiarire il modo in cui tradurre i passi difficili. Sua moglie, una medium del mondo degli spiriti di Dio, fu spesso lo strumento per veicolare le risposte corrette da parte dei Messaggeri di Dio al Pastore Greber”. La Torre di Guardia ha ritenuto inopportuno utilizzare una traduzione che aveva un rapporto tanto stretto con lo spiritismo (Deuteronomio 18:10-12)”.

Ma se, già nel 1955, i Testimoni di Geova sapevano che Greber era uno spiritista perché la sua traduzione viene citata con approvazione riguardo alla versione di Matteo 27:52, 53 e Giovanni 1:1, nelle edizioni della Torre di Guardia pubblicate tra il 1955 e il 1983?

Per prima cosa, si deve affermare chiaramente e con vigore che tali citazioni del Nuovo Testamento di Greber in nessun modo vogliono sostenere l’occultismo o coloro che lo abbracciano. Fin dal principio la rivista Torre di Guardia si è opposta allo spiritismo e continua a farlo. La spiegazione più semplice per le citazioni tratte dalla traduzione di Greber è che gli scrittori che le avevano usate nei loro articoli non erano a conoscenza della precedente discussione relativa al coinvolgimento di Greber con lo spiritismo.

È anche possibile che alcuni scrittori de La Torre di Guardia credessero che la traduzione di Greber fosse opera non solo di uno spiritista, ma anche di un uomo che aveva una buona conoscenza della grammatica greca. Questa è forse una ragione per cui Bruce Metzger scelse di citare la traduzione del Nuovo Testamento di Greber nel discutere del Codice Bezae, testo principale usato da Greber come base per la sua traduzione. È un errore sostenere che egli, essendo uno spiritista, fosse di conseguenza incapace di comprendere il senso della lingua originale del Nuovo Testamento, perlomeno in alcuni casi.

I critici dei Testimoni di Geova farebbero bene a ragionare sul racconto di Atti capitolo 16, in cui una ragazza demonizzata seguiva Paolo e Sila gridando: “Questi uomini sono schiavi dell’Iddio altissimo, che vi proclamano la via della salvezza” (v.17). Paolo non si stancò di lei che continuò a farlo “per molti giorni” e alla fine esorcizzò il demone da lei (v.18). Sebbene la ragazza avesse “un demonio di divinazione” e “forniva ai suoi signori molto guadagno praticando l’arte della predizione” (v.16), Paolo la tollerò per un po’. Senza dubbio si rese conto che, sebbene ciò che diceva era vero, la sua associazione col mondo degli spiriti non poteva più essere tollerata.

Simile è l’uso de La Torre di Guardia della traduzione di Greber. In questo caso, però, coloro che la citarono a sostegno di ciò che consideravano essere una traduzione accurata di alcuni passi, lo fecero probabilmente senza sapere i dettagli del coinvolgimento di Greber con lo spiritismo, sebbene altri scrittori della stessa rivista li conoscessero e avessero scritto a riguardo in passato.



Se i signori del GRIS, prima di aprire bocca, si degnassero di leggere qualche pagina di questo forum, eviterebbero di esporsi al ridicolo reiterando obiezioni ormai obsolete!
[Modificato da christofer2006 27/11/2012 11.19]
________________________________________________

28/11/2012 18.18
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 9.853
ViceAdmin
[SM=g28002]
Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Nuova Discussione
Rispondi

Home Forum | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 14.18. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com