printprint
New Thread
Reply
 

Spirito Santo o spirito santo?

Last Update: 2/15/2019 7:55 PM
Author
Print | Email Notification    
2/10/2019 11:13 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 29,639
Moderatore
Caro Francesco,


Ti ho già scritto che devi scrivere il tuo testo sotto la stringa:

[ /QUOTE ][ /POSTQUOTE ]

E non sopra,
altrimenti il tuo post risulta in mezzo a quello dell'altro.

Ho corretto nuovamente il tuo post. Cerca di farci attenzione per cortesia altrimenti poi gli altri hanno difficoltà nel citare te
[Edited by Seabiscuit 2/10/2019 11:14 AM]



Testimoni di Geova Online Forum
"Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione" - Edmund Burke
E' giusto adorare Gesù?73 pt.6/24/2019 10:07 PM by VVRL
Under 21 e nazionali giovaniliSenza Padroni Quindi Roma...38 pt.6/24/2019 9:32 PM by Giacomo(fu Giacomo)
Laura Giovara (Rsi.ch)TELEGIORNALISTE FANS FORU...31 pt.6/24/2019 9:35 PM by ponytail
2/10/2019 12:23 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 29,171
Location: ANCONA
Age: 60
TdG
Re: Re: Re: Re: Re: Re:
Francesco Longo, 10/02/2019 09.36:




Ciao Carissimo Aquila, a volte mi stupisci. POST infiniti, nel dimostrare che Gesù è una creatura, che fu creato in un tempo, che non si è mai capito, quando, sostenendo che proverbi, 8,22 e Siracide 24,8-10, che è primogenito di tutte le creature, come creatura non poteva sapere ciò. A volte Gesù parla da uomo, come in questo caso, come uomo non sa né il giorno né l'ora, perché era preferibile per gli uditori non saperlo. Immagina avesse detto lo sa il Padre e lo Spirito Santo. Del resto Gesù non era ancora stato glorificato.




e infatti Gesù ha detto che NESSUNO sa se non il Padre.
Vada per il Figlio che sulla terra era solo e soltanto uomo (e non un Unione Ipostatica come insegna il tuo dogma), ma lo spirito santo non è mai stato un uomo.
Quindi il passo è tassativo: non esiste oltre al Padre, al solo Dio (Giovanni 17:3 ; 5:43-45), altro Dio Onnipotente e Onnisciente (Dio lo Spirito Santo), perché Gesù dice che NESSUNO oltre il Padre sa il giorno e l' ora.
Mi dispiace…


Francesco Longo, 10/02/2019 09.36:




Ciò che ti sfugge è il fatto che la verità viene resa manifesta nel tempo, gradatamente e progressivamente. Il concetto di trinità era inesistente a quel tempo, almeno per la maggior parte degli uditori. GlI APOSTOLI stessi non avevano questo concetto, almeno come è stato definito nel concilio di nicea 325 dc . Per questo Gesù glorificato dirà a proposito dello Spirito Santo EGLI vi insegnerà ogni cosa. Non poteva insegnare tutto Gesù? Se non si accetta questa progressione o continuità della Chiesa attraverso lo spirito santo, attraverso il regno ininterotto di Cristo, io sarò con voi tutti i giorni fino alla fine del mondo, non certo per stare a guardare , e alla onnipotenza di Dio creatore, queste tematiche resteranno sempre in clima di controversia, subdole ed oscure grazie.






no, sei nel completo errore, Francesco. mi dispiace dirtelo.
Se tu facessi parte di una chiesa che fosse realmente in successione continua con quella apostolica, non potresti dire che il Regno di Cristo è ininterrotto (citando Matteo 28:19-20, che non dice questo, ma solo che Gesù sarebbe stato con i suoi discepoli ogni giorno e i suoi discepoli ci sono sempre stati nel corso dei secoli, anche se non distinguibili dalle zizzanie fino al tempo della mietitura, vedi la parabola del grano e delle zizzanie…), perché è una falsità assoluta.


Basta leggere le lettera agli Ebrei per capirlo: in Ebrei 2:8-9 l' autore dice che ancora non si vedevano tutte le cose sottoposte a Cristo, ma solo Cristo coronato di gloria e onore dopo aver subito la morte. Quindi Gesù alla destra di Dio (Ebrei 10:12-13).
Quindi questo significa che il suo Regno non era ininterrotto, ma avrebbe avuto un inizio e quando l' autore della lettera agli Ebrei parla, questo non era ancora accaduto!
Infatti quando si parla di Gesù regnante, si dice che tutto gli è già sottoposto (1 Corinti 15:24-27)!
Infatti il Regno di Dio e del suo Cristo inizia dal momento del suono della settima tromba e le trombe, nella Bibbia, contraddistinguono le "tappe" del disegno progressivo divino (Apocalisse 11:15,17).


Inoltre il ragionamento che fai è un ragionamento errato: intanto il fatto che traduci il pronome greco ekeinos con EGLI dimostra che hai una pessima Bibbia (ekeinos in greco significa "quello"), seconda poi il passo giovanneo da te citato non dimostra che lo spirito santo avrebbe guidato fino alla formulazione del dogma trinitari, giacchè per questo bisognerebbe trovare come minimo una base biblica.
Per esempio, il tuo dogma dice che il Figlio procede immanentemente dal Padre per via di generazione, ma dove trovi nella Bibbia un passo che attesti una processione del Figlio dal Padre?
Da nessuna parte, quindi ti dico questo non per andare OT (qui si parla dello spirito santo), ma per farti solamente capire che il dogma della tua chiesa poggia non sulla Bibbia ma su concetti filosofici/metafisici (come quello della processione immanente e molto altri).
In compenso però, la Bibbia ci informa che gli uomini si sarebbe rifiutati "di dare ascolto alla verità per perdersi dietro alle favole" (2 Timoteo 4:4 CEI) ed è esattamente quello che è capitato alla tua chiesa.


Ora devo lasciarti, a stasera





[SM=g1944981]
[Edited by Aquila-58 2/10/2019 12:38 PM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
2/10/2019 4:07 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,466
Location: MILANO
Age: 44
Re:
Angelo Serafino53, 09/02/2019 15.37:



*** it-2 p. 1038 Spirito ***
Non ha identità personale. Dal momento che Dio stesso è uno Spirito ed è santo, e che tutti i suoi fedeli figli angelici sono spiriti e sono santi, è evidente che se lo “spirito santo” fosse una persona le Scritture dovrebbero in qualche modo permettere di identificare e distinguere questa persona spirituale da tutti gli altri ‘spiriti santi’. Ci si aspetterebbe per lo meno che venisse usato l’articolo determinativo in tutti i casi in cui non viene chiamato “spirito santo di Dio” o non è accompagnato da qualche espressione analoga. Questo almeno lo distinguerebbe come LO Spirito Santo. Ma, al contrario, in moltissimi casi nel testo greco originale l’espressione “spirito santo” ricorre senza articolo, indicando così che non è una persona. — Cfr. At 6:3, 5; 7:55; 8:15, 17, 19; 9:17; 11:24; 13:9, 52; 19:2; Ro 9:1; 14:17; 15:13, 16, 19; 1Co 12:3; Eb 2:4; 6:4; 2Pt 1:21; Gda 20, Int e altre versioni interlineari.


Infatti l'articolo viene sempre usato quando si vuole mettere in evidenza la persona dello Spirito Santo.
In questa discussione abbiamo parlato di 2 Corinti 3:17 (Il Signore è lo Spirito) dove il greco riporta appunto l'articolo davanti a "pneuma", mentre un esempio, tra i tanti da ce citati, dove non abbiamo l'articolo davanti a "spirito", è Gv 4:24 (Dio è spirito), dove appunto lo Spirito Santo non centra nulla dato che si vuole solo rimarcare la natura spirituale di Geova.

[Edited by VVRL 2/10/2019 4:08 PM]
2/10/2019 4:36 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 29,171
Location: ANCONA
Age: 60
TdG
Re: Re:
VVRL, 10/02/2019 16.07:


Infatti l'articolo viene sempre usato quando si vuole mettere in evidenza la persona dello Spirito Santo.
In questa discussione abbiamo parlato di 2 Corinti 3:17 (Il Signore è lo Spirito) dove il greco riporta appunto l'articolo davanti a "pneuma", mentre un esempio, tra i tanti da ce citati, dove non abbiamo l'articolo davanti a "spirito", è Gv 4:24 (Dio è spirito), dove appunto lo Spirito Santo non centra nulla dato che si vuole solo rimarcare la natura spirituale di Geova.




e allora?

Il soggetto di 2 Corinti 3:17, nel caso non lo sapessi, è ho kurios, "il Signore", che non è lo spirito santo.
Perché nel contesto non viene certo detto di convertirsi allo spirito santo (vedi versetto 16).
Il versetto 17 è collegato al versetto 16 dalla particella "de" ("ora"), quindi il kyrios verso cui deve esserci la conversione o è Geova (per noi) o è Gesù, non lo spirito santo che quindi non è Il Signore…...e guarda che le Bibbie cattoliche (CEI e Bibbia di Gerusalemme) concordano con me, sai?


Ciao




[Edited by Aquila-58 2/10/2019 4:38 PM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
2/10/2019 7:10 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,466
Location: MILANO
Age: 44
Re: Re: Re:
Aquila-58, 10/02/2019 16.36:



e allora?

Il soggetto di 2 Corinti 3:17, nel caso non lo sapessi, è ho kurios, "il Signore", che non è lo spirito santo.
Perché nel contesto non viene certo detto di convertirsi allo spirito santo (vedi versetto 16).
Il versetto 17 è collegato al versetto 16 dalla particella "de" ("ora"), quindi il kyrios verso cui deve esserci la conversione o è Geova (per noi) o è Gesù, non lo spirito santo che quindi non è Il Signore…...e guarda che le Bibbie cattoliche (CEI e Bibbia di Gerusalemme) concordano con me, sai?


Ciao







Aquila, su questo passo sembri un disco rotto, a qualsiasi cosa detta rispondi sempre con lo stesso mantra.
Si parlava dell'articolo davanti a Pneuma che quindi, a differenza dell' analoga costruzione di Gv. 4 senza articolo, indica l'identificazione di Signore con lo Spitito. Fosse anche Geova il Signore, questi è lo Spirito. Mi sembra ridicolo identificare una persona come Geova con una forza impersonale. Se dico che Aquila è il Ponte sto dicendo una cosa senzata? Solo nel caso in cui Ponte è il cognome di una persona. Ecco quindi che l'articolo di questo passo ci dice che lo Spirito è una persona per essere identificata con il Kiryos
2/10/2019 7:25 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 29,171
Location: ANCONA
Age: 60
TdG
Re: Re: Re: Re:
VVRL, 10/02/2019 19.10:



Aquila, su questo passo sembri un disco rotto, a qualsiasi cosa detta rispondi sempre con lo stesso mantra.
Si parlava dell'articolo davanti a Pneuma che quindi, a differenza dell' analoga costruzione di Gv. 4 senza articolo, indica l'identificazione di Signore con lo Spitito. Fosse anche Geova il Signore, questi è lo Spirito. Mi sembra ridicolo identificare una persona come Geova con una forza impersonale. Se dico che Aquila è il Ponte sto dicendo una cosa senzata? Solo nel caso in cui Ponte è il cognome di una persona. Ecco quindi che l'articolo di questo passo ci dice che lo Spirito è una persona per essere identificata con il Kiryos




no no, sbagli!

Ma ne abbiamo già parlato, ricordi?

L' articolo non identifica affatto to pneuma (lo Spirito Santo, per te ovviamente….) con ho kurios, se non nelle tue fantasie.

Pensa che NEMMENO LE BIBBIE CEI E GERUSALEMME dicono che il kyrios lì sia lo spirito santo, ci sei rimasto solo tu.

Da capo!

Il soggetto del contesto di 2 Corinti 3:16-17 è il kyrios, di cui si parla nel versetto 16 e a cui deve essere fatta una conversione.


Il versetto 17 è collegato al versetto 16 con la congiunzione de "ora, ma", quindi il soggetto - l' ho kurios - è Colui a cui va fatta la conversione.

Nessuno si è mai sognato di pensare ad una conversione allo spirito santo , Paolo - guardando tutto il contesto di 2 Corinti capitolo 3, sta banalmente dicendo che Geova (per noi l' ho kurios) sulla base del contesto di cui ti dicevo, non opera più mediante la "lettera" ma mediante lo spirito.
Per questo identifica Dio non lo spirito per negare che Egli operi ancora mediante la "lettera".


Infatti, dove c' è lo spirito di Geova - che è il kyrios - lì c' è libertà.


Quindi il "disco rotto" è solo il tuo, mi dispiace




[SM=g1871112]
[Edited by Aquila-58 2/10/2019 7:26 PM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
2/11/2019 8:51 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 5,719
Age: 39
È tramite lo spirito di IAH GEOVA, la sua forza attiva e la sua essenza, che è santa, che ci può essere conversione nel Messia, a difetto del peccato che condiziona la nostra esistenza in questo sistema di cose satanico [SM=g1871112]
2/11/2019 10:14 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,466
Location: MILANO
Age: 44
Re: Re: Re: Re: Re:
Aquila-58, 10/02/2019 19.25:




no no, sbagli!

Ma ne abbiamo già parlato, ricordi?

L' articolo non identifica affatto to pneuma (lo Spirito Santo, per te ovviamente….) con ho kurios, se non nelle tue fantasie.

Pensa che NEMMENO LE BIBBIE CEI E GERUSALEMME dicono che il kyrios lì sia lo spirito santo, ci sei rimasto solo tu.

Da capo!

Il soggetto del contesto di 2 Corinti 3:16-17 è il kyrios, di cui si parla nel versetto 16 e a cui deve essere fatta una conversione.


Il versetto 17 è collegato al versetto 16 con la congiunzione de "ora, ma", quindi il soggetto - l' ho kurios - è Colui a cui va fatta la conversione.

Nessuno si è mai sognato di pensare ad una conversione allo spirito santo , Paolo - guardando tutto il contesto di 2 Corinti capitolo 3, sta banalmente dicendo che Geova (per noi l' ho kurios) sulla base del contesto di cui ti dicevo, non opera più mediante la "lettera" ma mediante lo spirito.
Per questo identifica Dio non lo spirito per negare che Egli operi ancora mediante la "lettera".


Infatti, dove c' è lo spirito di Geova - che è il kyrios - lì c' è libertà. .


Quindi il "disco rotto" è solo il tuo, mi dispiace




[SM=g1871112]


Boh, mi pare che tu sei un "bastion contrario" per partito preso.
Prima dici che non c'è alcuna identificazione tra "Kyrios e Pneuma", poi dici che questa identificazione c'è. Ti puoi chiarire le idee per dare una versione unica che non sia incoerente al suo interno?
Per tua cultura (cosa cui credo non sei per nulla interessato), la CEI parla di identificazione dinamica tra lo Spirito e il Cristo.
A mio parere del tutto irrilevante, dato che come il Verbo è Dio, allo stesso modo è anche il Signore. In sintesi, i termini Dio e Signore vengono applicati indistintamente al Padre e al Figlio e da questo punto di vista c'è una perfetta identificazione. Dunque in questo passo c'è anche una perfetta identificazione tra il Kyrios è il Pneuma.

[Edited by VVRL 2/11/2019 10:18 AM]
2/11/2019 10:27 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 29,171
Location: ANCONA
Age: 60
TdG
Re: Re: Re: Re: Re: Re:
VVRL, 11/02/2019 10.14:


Boh, mi pare che tu sei un "bastion contrario" per partito preso.




queste considerazioni - che non aggiungono nulla alla discussione e assai poco cristiane - tientele per te, okay


VVRL, 11/02/2019 10.14:


Prima dici che non c'è alcuna identificazione tra "Kyrios e Pneuma", poi dici che questa identificazione c'è. Ti puoi chiarire le idee per dare una versione unica che non sia incoerente al suo interno?





io ho detto che l' articolo non identifica to pneuma con ho kurios, ergo con lo spirito santo, ma capisci l' italiano?

VVRL, 11/02/2019 10.14:




Per tua cultura (cosa cui credo non sei per nulla interessato), la CEI parla di identificazione dinamica tra lo Spirito e il Cristo.




sono interessato eccome!

Il Signore è lo Spirito: nel senso che, a partire dalla risurrezione, Gesù è costituito Spirito datore di vita (1Cor 15,45);


Quindi sbagli! la CEI non parla di "identificazione dinamica tra lo spirito e Cristo" ma intanto dice che il referente del kyrios è Cristo e dice che Egli è costituito spirito datore di vita o vivificante, il maiuscolo di Spirito qui nella nota è una cosa che non sta né in cielo né in terra e neppure nei mari..

VVRL, 11/02/2019 10.14:



A mio parere del tutto irrilevante, dato che come il Verbo è Dio, allo stesso modo è anche il Signore. In sintesi, i termini Dio e Signore vengono applicati indistintamente al Padre e al Figlio e da questo punto di vista c'è una perfetta identificazione.





e questo cosa c' entra con 2 Corinti 3:16-17, di cui stiamo discorrendo e di cui tu affermi che il kyrios a cui dobbiamo convertirci sarebbe lo spirito santo?
Che fai, cambi discorso e vai OT, come sempre?
l' ho kyrios non è lo spirito santo e questo è pacifico, poi tu hai la tua ideologia trinitaria che a noi non interessa manco lontanamente, noi pensiamo che i referente del kyrios sia Geova


VVRL, 11/02/2019 10.14:


. Dunque in questo passo c'è anche una perfetta identificazione tra il Kyrios è il Pneuma.





per nulla come ti ho spiegato.
l' Ho kyrios a cui dobbiamo convertirci è Geova, secondo il contesto immediato, nessuno ha mai predicato la conversione allo spirito santo, per cui a lui va riferito il to ho pneuma per i motivi che ti ho già spiegato e che non vado a ripetere





Ciao

[Edited by Aquila-58 2/11/2019 10:33 AM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
2/11/2019 11:06 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,466
Location: MILANO
Age: 44
Senti Aquila, il testo dice che il Kyrios è lo Spirito e non che il Kyrios è uno spirito.
L'identificazione la dà il verbo "è" e non l'articolo. Nel primo caso c'è una identificazione personale (per uso dell'articolo) nel secondo caso ci sarebbe un'identificazione con una qualità (natura spirituale del Kyrios).
E' chiaro o no questo concetto di grammatica pura?
Visto che l'autore non sta dicendo che il Kyrios è un essere spirituale, mi spieghi cosa significa che il Kyrios è ula forza attiva? Quando mai si fa un'identificazione tra una persona ed una cosa? Tu sei Ponte? Tu sei Venezia? Possibile che non capisci che questa identificazione non ha senso in riferimento al ponte delle macchine o alla città, ma ha senso compiuto solo se Ponte e Venezia sono il cognome di persone come te?
Non stiamo parlando di esegesi, ma di semplice regole grammaticali di costruzione delle frasi. Puoi rispondere su questa obiezione piuttosto che ripetere sempre le stesse cose?
[Edited by VVRL 2/11/2019 11:07 AM]
2/11/2019 11:25 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 29,171
Location: ANCONA
Age: 60
TdG
Re:
VVRL, 11/02/2019 11.06:

Senti Aquila, il testo dice che il Kyrios è lo Spirito e non che il Kyrios è uno spirito.
L'identificazione la dà il verbo "è" e non l'articolo.




Allora, chi è il referente del kyrios sulla base del contesto di 2 Corinti 3-16-17 (versetti collegati, come visto, dalla congiunzione de)? A chi dobbiamo fare una conversione affinché il velo sia tolto?
Il testo dice "ho de kurios to pneuma", "ma il Signore è lo spirito", non significa che lo spirito santo sia il kyrios a cui dobbiamo convertirci perché il velo sia tolto, lo capisci che non sta né in cielo né in terra?
Paolo - come ti ho già detto - identifica Geova con lo spirito per evidenziare che Egli non non opera più mediante la Legge, la “lettera”. Piuttosto lo spirito del kyrios, di Geova ci ha resi liberi da quella schiavitù, il nuovo popolo di Dio è un popolo libero (Giacomo 2:12)



VVRL, 11/02/2019 11.06:


Nel primo caso c'è una identificazione personale (per uso dell'articolo) nel secondo caso ci sarebbe un'identificazione con una qualità (natura spirituale del Kyrios).
E' chiaro o no questo concetto di grammatica pura?





grammatica pura?
Dove hai letto questo "estratto" di grammatica greca, me lo puoi far vedere?
Che l' ho kyrios abbia natura spirituale è evidente, dato che si parla di Geova, ma tu devi collegare 2 Corinti 3:17 con il resto del contesto e devi capire chi è il kyrios a cui dobbiamo convertirci.
Paolo in 2 Corinti 3:16 dice che quando vi è una conversione a Geova il velo è tolto. "Ora" (de) Geova è lo spirito e dove cì è lo spirito di Geova lì c' è libertà
Dobbiamo convertirci a Geova (NESSUN APOSTOLO HA MAI PREDICATO UNA CONVERSIONE ALLO SPIRITO SANTO!), che è LO SPIRITO perché opera mediante esso, non più mediante la lettera.
Che non si parli di uno spirito santo Persona in riferimento al kyrios è del tutto evidente dal fatto che nel versetti 18, davanti a pneumatos, non vi è nessun articolo!

Non puoi isolare il versetto 17 da tutto il resto, altrimenti gli fai dire quello che vuoi tu e che non dicono neppure le Bibbie cattoliche, mi capisci?


VVRL, 11/02/2019 11.06:


Visto che l'autore non sta dicendo che il Kyrios è un essere spirituale, mi spieghi cosa significa che il Kyrios è ula forza attiva?




significa che il kyrios, Geova, non opera più mediante la lettera, ma mediante il suo spirito (2 Corinti 3:3), per questo Paolo fa questa identificazione tra l' ho kyrios e il to pneuma e guarda che lo dice anche la cattolica Bibbia di Gerusalemme, lo sai?


VVRL, 11/02/2019 11.06:




Quando mai si fa un'identificazione tra una persona ed una cosa? Tu sei Ponte? Tu sei Venezia? Possibile che non capisci che questa identificazione non ha senso in riferimento al ponte delle macchine o alla città, ma ha senso compiuto solo se Ponte e Venezia sono il cognome di persone come te?
Non stiamo parlando di esegesi, ma di semplice regole grammaticali di costruzione delle frasi. Puoi rispondere su questa obiezione piuttosto che ripetere sempre le stesse cose?



perché tu non ripeti sempre le stesse cose?
Quante volte hai ripetuto l' esempio - davvero infelice - del ponte?
Ti ho spiegato tutto sopra, non vado a ripetere



[Edited by Aquila-58 2/11/2019 11:29 AM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
2/11/2019 11:41 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,466
Location: MILANO
Age: 44
Vabbè lasciamo stare, parli sempre di identificazione tra Geova e Cristo che non mi sfiora minimante, dato che è sempre una identificazione tra una persona e una cosa impersonale come la tua forza attiva.

significa che il kyrios, Geova, non opera più mediante la lettera, ma mediante il suo spirito (2 Corinti 3:3), per questo Paolo fa questa identificazione tra l' ho kyrios e il to pneuma e guarda che lo dice anche la cattolica Bibbia di Gerusalemme, lo sai?


Perché, ai tempi di Mosè non operava con il suo spirito?
L'esempio fatto centra, perché tutti in questo modo possono capire come identificare una "persona" con una "non persona" è un'operazione semanticamente assurda. Questa identificazione è possibile solo se sia il Kyrios e sia il Pneuma, sono due entità personali come l'esempio dei cognomi. Ma tanto sono parole al vento, non c'è più sordo di chi non vuol sentire.
[Edited by VVRL 2/11/2019 11:42 AM]
2/11/2019 11:53 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 29,171
Location: ANCONA
Age: 60
TdG
Re:
VVRL, 11/02/2019 11.41:

Vabbè lasciamo stare, parli sempre di identificazione tra Geova e Cristo che non mi sfiora minimante, dato che è sempre una identificazione tra una persona e una cosa impersonale come la tua forza attiva.





ehhhhh?
Ma stai scherzando?
Io parlo di identificazione tra Geova e Cristo?
Te lo sei sognato stanotte e ci credi?

VVRL, 11/02/2019 11.41:



significa che il kyrios, Geova, non opera più mediante la lettera, ma mediante il suo spirito (2 Corinti 3:3), per questo Paolo fa questa identificazione tra l' ho kyrios e il to pneuma e guarda che lo dice anche la cattolica Bibbia di Gerusalemme, lo sai?


Perché, ai tempi di Mosè non operava con il suo spirito?
L'esempio fatto centra, perché tutti in questo modo possono capire come identificare una "persona" con una "non persona" è un'operazione semanticamente assurda. Questa identificazione è possibile solo se sia il Kyrios e sia il Pneuma, sono due entità personali come l'esempio dei cognomi. Ma tanto sono parole al vento, non c'è più sordo di chi non vuol sentire.



ma il sordo sei tu, visto che dici cose che neppure le Bibbie cattoliche dicono!
Al tempo di Mosè, Dio non aveva ancora scritto la Legge nel cuore, ora per i cristiani questo è avvenuto e lo dimostra quello che è scritto in 2 Corinti 3:3.

Da capo, questa è la tua esegesi UNICA NEL SUO GENERE:

Udite udite...


2 Corinti 3:16-17, esegesi dell' esimio VTRL:

"Ma quando c' è una conversione al kyrios (lo Spirito Santo) il velo è tolto. Ora il kyrios (lo Spirito santo) è lo Spirito e dove c' è lo Spirito del kyrios (cioè dello Spirito Santo) lì c' è libertà"

Questa è l' esegesi tremebonda di chi identifica il kyrios a cui dobbiamo convertirci con lo spirito santo!

Fantastico!


[Edited by Aquila-58 2/11/2019 11:54 AM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
2/11/2019 1:56 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 305
ViceAdmin
VVRL ti abbiamo sgamato a fare copia incolla probabilmente da qualche tuo clone del pessato e anche qui ripeti discussioni già affrontate in passato ripetendo cose già dette e ridette. Vediamo di smetterla di far perdere tempo alla gente. Se fai un copia incolla noi ti postiamo il copia incolla della risposta già data.
2/11/2019 3:02 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,466
Location: MILANO
Age: 44
Awaiting for Moderator(s) approval
2/11/2019 3:07 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 392
Se tu facessi parte di una chiesa che fo'sse realmente in successione continua con quella apostolica, non potresti dire che il Regno di Cristo è ininterrotto (citando Matteo 28:19-20, che non dice questo, ma solo che Gesù sarebbe stato con i suoi discepoli ogni giorno e i suoi discepoli ci sono sempre stati nel corso dei secol'i, anche se non distinguibili dalle zizzanie fino al tempo della mietitura, vedi la parabola del grano e delle zizzanie…), perché è una falsità assoluta.
Chiedo scusa ai moderatori, se questo mio scritto non è attinente all'assunto proposto. Chiedo pertanto di trasferire questo p'ost nel blog che ritengono più opportuno. Ad ogni modo, è il Cristo dopo la risurrezione che costituisce l'apice della fede cristiana, mi domando i primi cristiani, che cosa predicavano? Qual era il centro della fede cristiana se non Cristo morto e risorto e regnante e reso vivo nella sua gloria. Qual era l'oggetto della loro predicazione? Se si definisce Cristo capo della chiesa e se cominciò a regnare nel 1914, devo pensare che prima di tale data non esisteva chiesa ? Paolo quando iniziava la sua predicazione , lo faceva nel nome del padre e del figlio e dello spirito santo, la sua predicazione era basata sul Cristo vivo, operante. Cristo era vivo se pur spiritualmente nella frazione del pane. Vedi cosa dicevano i padri apostolici. I primi martiri in nome di chi andavano a morire ? grazie
Longo Francesco nato a Catania il 5-7-60 interesse per lo studio delle sacre scritture
2/11/2019 3:09 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 56,624
Moderatore
Caro VVRL, se le tesi sono già state discusse e non c'è nulla da aggiungere, è inutile ricominciarle daccapo. Se poi a te non convincono ciascuno resti della sua idea, ma è inutile riaprire discussioni chiuse proprio perché tanto per te non esisteva alcun elemento decisivo. Fattene una ragione.

Shalom
[Edited by barnabino 2/11/2019 6:05 PM]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
2/11/2019 6:04 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 31,416
Location: PINEROLO
Age: 48
TdG
Re:
viceadmintdg4, 11/02/2019 13:56:

VVRL ti abbiamo sgamato a fare copia incolla probabilmente da qualche tuo clone del pessato e anche qui ripeti discussioni già affrontate in passato ripetendo cose già dette e ridette. Vediamo di smetterla di far perdere tempo alla gente. Se fai un copia incolla noi ti postiamo il copia incolla della risposta già data.



I copia/incolla VVRL-iani rendono molto bene l'idea di che razza di persona è e di quanto sia grande il suo interesse effettivo nel dibattito in questo forum.
Un applauso!

Simon
2/11/2019 6:12 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 5,719
Age: 39
Ma cosa significa che Gesù è vivo nella frazione del pane?:
Francesco Longo, 11.02.2019 15:07:

Se tu facessi parte di una chiesa che fo'sse realmente in successione continua con quella apostolica, non potresti dire che il Regno di Cristo è ininterrotto (citando Matteo 28:19-20, che non dice questo, ma solo che Gesù sarebbe stato con i suoi discepoli ogni giorno e i suoi discepoli ci sono sempre stati nel corso dei secol'i, anche se non distinguibili dalle zizzanie fino al tempo della mietitura, vedi la parabola del grano e delle zizzanie…), perché è una falsità assoluta.
Chiedo scusa ai moderatori, se questo mio scritto non è attinente all'assunto proposto. Chiedo pertanto di trasferire questo p'ost nel blog che ritengono più opportuno. Ad ogni modo, è il Cristo dopo la risurrezione che costituisce l'apice della fede cristiana, mi domando i primi cristiani, che cosa predicavano? Qual era il centro della fede cristiana se non Cristo morto e risorto e regnante e reso vivo nella sua gloria. Qual era l'oggetto della loro predicazione? Se si definisce Cristo capo della chiesa e se cominciò a regnare nel 1914, devo pensare che prima di tale data non esisteva chiesa ? Paolo quando iniziava la sua predicazione , lo faceva nel nome del padre e del figlio e dello spirito santo, la sua predicazione era basata sul Cristo vivo, operante. Cristo era vivo se pur spiritualmente nella frazione del pane. Vedi cosa dicevano i padri apostolici. I primi martiri in nome di chi andavano a morire ? grazie



Ma cosa vuol dire che “Gesù è vivo nella frazione del pane”?

Ma che frazione?

Gesù disse: io sono il pane della vita. Non che lui è vivo nella frazione del pane 🥖 🍞


Io sono il pane della vita”, afferma Gesù. “Chi viene da me non avrà affatto fame, e chi esercita fede in me non avrà mai sete. Ma, come vi ho detto, voi mi avete visto eppure non credete. [...] Sono sceso dal cielo per fare non la mia volontà, ma la volontà di colui che mi ha mandato. Questa è la volontà di colui che mi ha mandato: che io non perda nessuno di quelli che mi ha dato, ma che li risusciti nell’ultimo giorno. Questa infatti è la volontà del Padre mio, che chiunque riconosce il Figlio ed esercita fede in lui abbia vita eterna” (Giovanni 6:35-40).

Queste parole creano molto subbuglio e i giudei iniziano a mormorare. Come può Gesù sostenere di essere “il pane che è sceso dal cielo”? (Giovanni 6:41). Per loro non è altro che il figlio di una coppia di Nazaret come tante altre. Le persone quindi dicono: “Ma questo non è Gesù, il figlio di Giuseppe? Conosciamo suo padre e sua madre” (Giovanni 6:42).

“Smettete di mormorare fra voi”, interviene Gesù. “Nessuno può venire da me a meno che non lo attiri il Padre, che mi ha mandato; e io lo risusciterò nell’ultimo giorno. Nei Profeti è scritto: ‘Saranno tutti istruiti da Geova’. Chiunque ascolta il Padre e impara da lui viene da me. Non che qualche uomo abbia visto il Padre, eccetto colui che proviene da Dio; egli ha visto il Padre. In verità, sì, in verità vi dico: chi crede ha vita eterna” (Giovanni 6:43-47; Isaia 54:13).

In precedenza Gesù aveva spiegato a Nicodemo la relazione che c’è tra la vita eterna e la fede nel Figlio dell’uomo dicendo che “chiunque esercita fede in lui”, ovvero nel Figlio unigenito di Dio, ‘non sarà distrutto ma avrà vita eterna’ (Giovanni 3:15, 16). Ora però si rivolge a molte più persone e illustra anche a loro il ruolo che ha nell’aiutarle a ottenere la vita eterna, cosa che né la manna né il pane disponibile in Galilea possono garantire. Quindi come si può ottenere la vita eterna? Gesù ripete loro queste parole: “Io sono il pane della vita” (Giovanni 6:48).

Questa discussione riguardo al pane dal cielo prosegue e raggiunge il culmine mentre Gesù insegna presso una sinagoga a Capernaum.



GESÙ IL PANE DELLA VITA

GESÙ NON È IL LIEVITO DELLA BIRRA!
né lo spirito santo è letteralmente lievito attivo o lievito vivo!

[SM=g1871112]
[Edited by I-gua 2/11/2019 6:24 PM]
2/11/2019 6:30 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 29,171
Location: ANCONA
Age: 60
TdG
Re:
Francesco Longo, 11/02/2019 15.07:

Se tu facessi parte di una chiesa che fo'sse realmente in successione continua con quella apostolica, non potresti dire che il Regno di Cristo è ininterrotto (citando Matteo 28:19-20, che non dice questo, ma solo che Gesù sarebbe stato con i suoi discepoli ogni giorno e i suoi discepoli ci sono sempre stati nel corso dei secol'i, anche se non distinguibili dalle zizzanie fino al tempo della mietitura, vedi la parabola del grano e delle zizzanie…), perché è una falsità assoluta.




Scusa Francesco, ma se non impari a quotare, come si fa a distinguere quello che ho scritto io da quello che scrivi tu?
Questo l' ho scritto io, ora comincia la tua replica, che vedo già essere completamente OT


Francesco Longo, 11/02/2019 15.07:


Chiedo scusa ai moderatori, se questo mio scritto non è attinente all'assunto proposto. Chiedo pertanto di trasferire questo p'ost nel blog che ritengono più opportuno. Ad ogni modo, è il Cristo dopo la risurrezione che costituisce l'apice della fede cristiana, mi domando i primi cristiani, che cosa predicavano? Qual era il centro della fede cristiana se non Cristo morto e risorto e regnante e reso vivo nella sua gloria.




perché, pensi che qualcuno di noi lo stia negando?
Quello che io ti ho spiegato è che Gesù Cristo non inizia a regnare dopo la risurrezione e dopo l' Ascensione, prova ne sia che il regno viene istituito al suono della settima tromba (Apocalisse 11:15,17).
Che poi Cristo non stesse regnando durante l' epoca apostolica è del tutto evidente da Ebrei 2:8-9

Questo io ti ho detto..


Francesco Longo, 11/02/2019 15.07:


Qual era l'oggetto della loro predicazione? Se si definisce Cristo capo della chiesa e se cominciò a regnare nel 1914, devo pensare che prima di tale data non esisteva chiesa ?




ma perché confondi il Regno con la chiesa?
Non capisco.
Cristo regna in senso spirituale sui suoi discepoli, quindi sulla Congregazione Cristiana, sin dal I secolo (Colossesi 1:13), ma in senso escatologico l' istituzione del Regno è futura, come ti ho dimostrato.
Nella sua chiesa, come avevo già detto, doveva essere seminata la zizzania insieme al grano.
Giacchè grano e zizzania non sono distinguibili inizialmente, entrambi dovevano crescere insieme fino al tempo della mietitura.
Questo significa che i suoi discepoli sono sempre esistiti, ma che fino al tempo della mietitura non sarebbe stato possibile distinguere la vera chiesa (i veri discepoli) dalla falsa chiesa.
Giusto un accenno, come vedi, perché siamo tremendamente OT


Francesco Longo, 11/02/2019 15.07:


Paolo quando iniziava la sua predicazione , lo faceva nel nome del padre e del figlio e dello spirito santo,




Paolo predicava nel Nome del Padre, del Figlio e dello spirito santo?
Puoi citarmi il passo che lo attesta?


Francesco Longo, 11/02/2019 15.07:


la sua predicazione era basata sul Cristo vivo, operante. Cristo era vivo se pur spiritualmente nella frazione del pane. Vedi cosa dicevano i padri apostolici. I primi martiri in nome di chi andavano a morire ? grazie



prego.
In nome di Cristo, ovviamente.

Intanto, che "Cristo fosse vivo nell' eucaristia" è una teologia per noi sbagliata della tua chiesa.
Cristo era ben vivo in cielo, seduto alla destra del Padre e Sommo sacerdote per sempre alla maniera di Melchisedek.
Ma sia Cristo che tutti gli apostoli avevano profetizzato la venuta dell' apostasia, cioè dell' allontanamento dalla sana dottrina apostolica.
Paolo stesso lo disse agli anziani della Congregazione Cristiana di Efeso (e Paolo non fu certo l' unico, Giovanni parlò addirittura di "ultima ora"!):

"29 Io so che dopo la mia partenza verranno fra voi lupi rapaci, che non risparmieranno il gregge; 30 perfino in mezzo a voi sorgeranno alcuni a parlare di cose perverse, per attirare i discepoli dietro di sé. " (Atti 28:29-30 CEI)


Paolo dice "dopo la mia partenza", non dopo 2000 anni!


Ora però converrà tornare al tema dello spirito santo, non lo pensi anche tu?
Quindi chiudiamo l' OT, okay


Saluti



[Edited by Aquila-58 2/11/2019 6:34 PM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:23 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com