giovannimilani
00martedì 30 giugno 2009 22.18
Lento scorre il fiume nel suo guado
veloce viaggia il tempo in seconda classe
piano muove la mente i suoi neuroni
forte batte il cuore dei sentimenti.

Ritmi alterni di pesante quotidianità
sbocchi calcarei di un progetto di vita
aliene intrusioni nelle tue realtà
taverne feconde da tralci avvizziti.

Creato per raggiungere fulgide mete
ti sei perso e disperso in labirinti intricati
vissuto per combattere intense battaglie
hai ammainato le vele di fronte ai marosi.
Cobite
00mercoledì 1 luglio 2009 21.24

Leggendo la poesia ho l'impressione di essere di fronte ad un elenco fino all'ultima strofe in cui finalmente si apre e si definisce.
In pratica ho l'impressione che questo metodo sia un po' dispersivo lasciando le prime strofe indefinite con l'impressione di essermi perso il più.
Naturalmente queste sono solo le mie sensazioni.
Ciao. [SM=x142897]
Giancarlo.
fiordineve
00martedì 7 luglio 2009 18.16
Lento scorre il fiume nel suo guado
veloce viaggia il tempo in seconda classe
piano muove la mente i suoi neuroni
forte batte il cuore dei sentimenti.



Mah................ [SM=g27833] [SM=x142813] [SM=g27819]
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa clicca qui
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 09.07.
Copyright © 2000-2016 FFZ srl - www.freeforumzone.com