titolo

home - il nostro aiuto - come nasce - i nostri incontri -  leggi e racconta (FORUM) - la riconquista della felicità la psicologa - come margherite - noi genitori
 - collegamenti - dicono di noi - le nostre stelle - compleanni - le loro storie - ciondolo - vanessa - giornata del ricordo - contattaci

Noi abbiamo scelto il forum aperto a tutti, quindi si può semplicemente cliccare sulla discussione in cui ci interessa scrivere, tipo: "le nostre storie", "mi presento" ... o altro e premere il bottone verso l'alto a sinistra con scritto "Nuova discussione", sarà sufficiente inserire il nome o un nickname, un titolo e il testo, senza bisogno di alcuna registrazione. (come si usa il forum)



Sabato 14 ottobre 2017 tutti insieme a Firenze

Quest’anno ci siamo incontriati a FIRENZE ed ecco il video!!!

Ilaria e Giovanna

Nuova Discussione
Rispondi
 
Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Stampa | Notifica email    
Autore
Facebook  

Ciao Sasha, noi ti amiamo...

Ultimo Aggiornamento: 22/05/2010 21.10
StefyMirco
[Non Registrato]
13/01/2010 15.02
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Ciao a tutti del forum, sono Mirco, il compagno di Stefania, papà della nostra stellina Sasha. Prendo io il coraggio di raccontare la nostra storia, credo che per Stefania farlo sia ancora premturo...
Siamo una coppia come tante, lavoriamo, il mutuo sulla casa, due simpaticissimi cani... dopo anni di cambi di residenza siamo riusciti a coronare il nostro sogno di una casetta in campagna, un pò per via dei cani e un pò per il fatto che non ci piace la vita frenetica e caotica della città. Dopo una sistemazione sommaria del nostro nido all'inizio del 2009 pensiamo che sia l'ora (io 45 anni, Stefania 32) di completare finalmente il nostro comune desiderio, di passare dallo stato di coppia a famiglia nel vero senso del termine, anche se già avevamo (un pò) questa sensazione, i nostri due bau sono come dei figli, hanno una cuccia (divano) che occupa mezza sala e sono sempre stati in vacanza con noi, vivono sotto il nostro tetto. io inizialmente ero un pò restìo, chiedevo a Stefania ancora un pò di tempo, volevo che tutto fosse perfetto nella casa, c'erano (e ci sono) ancora molti lavori da terminare. Una sera invece Stefania, uscendo dal bagno mi raggiunge in sala, ero al pc, e guardandomi negli occhi si siede accanto a me, non dicendo nulla... dopo un pò di insistenze sul cosa volesse dirmi mi annuncia: "ho fatto il test Mirco, sarai papà..." Mi sono alzato, ho raggiunto la bottiglia di grappa e giù un bicchierino, non bastava, e giù un altro! Ero incredulo, disorientato, preoccupato ma allo stesso tempo una felicità enorme si mischiava ad altre mille sensazioni in un turbinio di pensieri (certo che i grappini una mano me l'hanno data!). I nove mesi che sono seguiti alla notizia sono stati i più belli della mia vita, e anche di Stefania, che avendo un carattere più chiuso del mio è già normalmente una persona di poche parole e, a mio dire, di pochi sorrisi. Invece tutta la gravidanza l'ha vista serena, rilassata, allegra, ed io con lei, vederla così maturava sempre di più in me la consapevolezza che il bimbo non poteva far altro che migliorare la nostra esistenza. Il termine della gravidanza era fissato al 22 Dicembre, ma esattamente un mese prima, il 22 Novembre di una brutta Domenica ho un grave incidente in moto, cado ad'oltre 110 kmh, e mentre rotolo sull'asfalto ricordo bene i miei pensieri, pensavo al mio Sasha, se l'avrei mai visto, pensavo a Stefania, lasciarla sola col bimbo che stava per nascere!!! Sono sensazioni che non si dimenticano! Eppure, dopo un pò di oaspedale torno a casa, un paio di settimane prima della data indicata: niente può uccidermi ora, sono sopravissuto all'incidente per lui, per il mio Sasha, per Stefania!
Il 18 dicembre, 4 giorni prima Stefania non sente più muoversi il pancione, e nelle prime ore la cosa non ci ha preoccupato più di tanto, era già capitato che il nostro monello avesse delle pause, tra un calcione ed un altro... tutto il 19 niente, qualcosa non và... il 20 mattina, di Domenica e di buon'ora andiamo all'ospedale, dopo un'iniziale tracciato senza segni viene sottoposta all'ecografia: la conferma, ciò che non avremmo mai voluto vivere nè vedere, il ginecologo che scuoteva il capo guardandoci! Sono stati attimi terribili, inimmaginabili per i più, attimi in cui veramente non sai se stai vivendo un incubo, attimi in cui non capisci veramente ciò che è successo... siamo stati abbracciati piangendo come due bimbi per diversi minuti.
Poi la corsa in un'altro ospedale, quello in cui doveva nascere Sasha, non era attrezzato nè per il cesareo nè per l'epidurale... la notte, all'una nasceva Sasha, con parto indotto, dopo che Stefania ha spinto in maniera indicibile per un'ora!
Era bellissimo, biondino coi riccioli, proprio come un'angioletto, le ciglia lunghe, grandi mani e piedi, quasi 3,6 kg per 60 cm...
Avvolto nel lenzuolo verde come un piccolo re Stefania l'ha tenuto in braccio, piangendo e baciandolo i continuazione, io ero accanto, sconvolto da ciò che vedevo e sentivo, attimi che non dimenticherò mai, la nostra vita sembrava essere finita con lui, con la nostra stellina!
Ora sono passate tre settimane, cerchiamo di continuare a vivere ma niente è come prima, tutto sembra banale, mangiare, vedere un film, andare a fare la spesa... il nostro piccolo è sepolto a 3 km da casa, appena possiamo andiamo a trovarlo, in un consapevole e infinito rinnovo di dolore... siamo coscienti che ciò è necessario, che la vita deve continuare, che riproveremo ad avere un'altro figlio ma Sasha ci manca, ci manca tantissimo...
Ciao, scusate il papiro...
[SM=g7423]

Post: 15
Registrato il: 23/09/2009
Utente Junior
OFFLINE
13/01/2010 21.35
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

è logico e sano che Sasha vi manchi... Sarà sempre parte della vostra vita ma(Ne parlavo proprio stasera con un'altra mamma) quello che dobbiamo fare è imparare a vivere non già senza di loro, ma insieme al ricordo di loro, sapendo che loro ci vorrebbero vedere sereni nel loro ricordo. Vedi caro Mirco... Io sono fermamente convinta che questi bambini che ci sfiorano soltanto lo facciano perchè il loro "compito" su questa terra era quello di portarci un insegnamento, un messaggio... Il compito arduo che rimane a noi è di cercare quel messaggio fra le pieghe del dolore e re-imparare a vivere nel loro ricordo. Questo non sarà certo un compito semplice ma troverai tanti genitori qui ad aiutarvi, a tendervi una mano, a percorrere il cammino con voi. E Sasha farà parte di questo cammino... Un bel giorno sentirete la sua presenza forte pur nell'assenza, vedrete i suoi riccioli biondi non come una cosa remota ma come un campo di grano che cresce fruttificando nel vostro cuore e il messaggio che vi ha portato inizierà a farsi più chiaro rendendovi il cammino più semplice, un cammino che continuerete a condividere con lui [SM=g7430] .
Con affetto,
Fede

 
Email
 
Scheda Utente
Livia e Ercole
[Non Registrato]
13/01/2010 23.36
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Cari Mirco e Stefania
leggere la vostra storia è come rituffarci nella nostra.
Vi capiamo tanto, siamo nel vostro cuore e voi nel nostro.
Per noi sono passati quasi tre mesi, poco per darvi qualche consiglio.
Ma sufficienti per farvi coraggio e dirvi che insieme ce la farete e che Sasha è incollato a voi, ancora con voi; solo che noi siamo cosi miseramente e meravigliosamente umani, con i nostri limitatissimi 5 sensi [SM=g7531] ...e non li possiamo vedere i nostri angeli.
Ma ci sono. La forza di vivere ce la danno loro.
Non si può spiegare, ma poi capirete.
La vostra storia, la casa in campagna, i cani.... c'è tanta somiglianza tra noi, davvero.
Purtroppo anche nel dolore e nella perdita.
Purtroppo anche nei figli fatti per il Cielo.

Ma senz'altro qui troverete tanta forza a cui attingere, tanti amici col cuore aperto a farvi coraggio, in un cammino che è duro non si può immaginare quanto, ma che noi affronteremo...con fatica, arrancando, poi sempre meglio...e con i nostri bimbi costantemente accanto.


un grandissimo fortissimo abbraccio [SM=g9433]


Livia e Ercole

Ilaria
[Non Registrato]
16/01/2010 16.13
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Caro Mirco, la vostra storia tocca il cuore, sai quante volte ho pensato che anche noi cercavamo la "perfezione" il lavoro, la casa e poi non era mai il momento, Romano continuava a dirmi di aspettare, ed invece a volte dobbiamo un po' non pensare dobbiamo cercare di non avere per forza tutto sotto controllo. Ho letto del tuo incidente, terribile, vivere tutto questo sapendo di Sasha, ma era lui la tua forza, quello che ti ha dato la voglia di sopravvivere ad un urto così grande, la vita sceglie per noi, il tuo destino era quello di essere vicino a Stefania e soprattutto quello di formare una famiglia speciale divisa tra cielo e terra, in cielo ora c'è un angelo a proteggervi, piano piano invece vedrete che questa bellissima unione tra te e Stefania sarà il mattone più forte, la roccia su cui costruire la casa. Ritagliatevi un po' di momenti solo per voi due, trovate un po' di silenzio e vedrete che nelle onde del mare, nel vento, nella quiete sentirete Sasha ancora più vicino a voi. Vi abbraccio forte forte e con affetto a tutti e due!!!
Ilaria

[SM=g9433]
[SM=g7430]
[Modificato da ildiariodellalinda 16/01/2010 16.16]

StefyMirco
[Non Registrato]
19/01/2010 11.10
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Grazie Fede, Livia & Ettore, Ilaria...
Dopodomani sarà un mese che la nostra stellina brilla in cielo, dopodomani sarà anche un giorno diverso, forse sapremo perchè Sasha non ce l'ha fatta, sono tornati gli esiti delle analisi e l'autopsia...
eppure mi manca il coraggio di sapere, ho paura che sia in qualche modo "colpa" nostra, che avremmo potuto evitare questa tragedia... nello stesso tempo ho paura a non avere uno straccio di risposta, di leggere un semplice "morte bianca uterina" (come spesso accade) e non sapere di conseguenza mai ciò che è successo...
I giorni passano, piano piano io stò cercando di guardare avanti, di trovare stimoli per continuare questa vita interrotta un mese fà, ora non lavoro, forse rientrerò a fine mese, sono ancora convalescente per l'incidente in moto, quindi ho tanto tempo (troppo?) per pensare...
Stefania è ancora troppo scossa, ha perso una parte di se con Sasha, e pur cercando di starle accanto, di spronarla ad un ritorno alla vita sento che ci vuole tempo, che il ritorno ad'una apparente normalità è ancora lontano...
Che Sasha ci guidi ad'una nuova felicità... ne abbiamo bisogno.

[SM=g7799]

Paolo e Giovanna
[Non Registrato]
19/01/2010 16.16
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Carissimo Mirco,

voglio lasciarvi anch’io il mio piccolo abbraccio. Coraggio!
E’ passato talmente poco tempo e la strada e’ cosi’ faticosa da percorrere. Da papà a papà ti dico di dedicare tutto te stesso a Stefania: prendi il tuo dolore, moltiplicalo per un milione, e forse non riuscirai ancora a capire come si sente lei. E’ l’amore viscerale di una madre per il proprio figlio, e che noi “poveri” uomini non potremo mai comprendere.
Tu ed il vostro amore sono la chiave con cui Stefania potrà iniziare a riprendere il cammino, a risalire dal baratro in cui si trova ora; tu sei il suo esempio di come e’ possibile riuscire a ritornare a vivere, a sperare.
Un piccolo consiglio, almeno a noi ha aiutato molto a capire tante cose: in queste due settimane che sei ancora a casa, prendetevi qualche giorno per fare un viaggio, per andare in qualche posto dove poter respirare un po’ di pace, per dare come “un nuovo inizio” alla vostra famiglia speciale, divisa tra cielo e terra.
Il dolore ha costruito un muro attorno a voi, un muro che ora e’ così spesso da non riuscire ad intravedere nulla, a sentire l’amore che il vostro piccolo Sasha vi sta inviando dal momento in cui avete scoperto la sua esistenza. Un amore che era invece cosi’ facile sentire durante la gravidanza.
Bisogna rompere questo muro, ma non è facile, e non è possibile farlo con una sola martellata. Si inizia dalle piccole cose, ad insinuare delle piccole crepe in questo muro. Dalle crepe filtra un po’ di luce, e da quella viene la forza per crearne sempre di piu’ grandi.
Ci vuole davvero molta pazienza, perché il dolore è sempre li che cerca di chiudere quella breccia che sei riuscito ad aprire.
Non abbiate paura di conoscere la verità su quanto e’ successo, consideratelo invece un regalo d’amore per tutti gli altri figli che un giorno verranno. Nessuno di noi e’ un medico, nessuno si aspetta che le cose possano andare male, quindi non è giusto sentirsi responsabili per quello che è successo.
E’ molto dura scoprire, come e’ successo a noi con Emma, che la sua patologia (1 caso su 100mila nati) si sarebbe potuta scoprire e, con ottime probabilita’ curare, se solo si fossero effettuate delle ecografie piu’ approfondite di quelle “da protocollo” (ma che ti fanno solamente se c’è stato qualche precedente).
Ma se non lo avessimo voluto sapere, se non ci fossimo intestarditi nello scoprire la verita’ rispetto alla falsa diagnosi che ci avevano dato in ospedale, allora saremmo stati dei genitori “poco responsabili” per Emanuele, che e’ nato un anno e tre mesi dopo.
Piuttosto se non sarete convinti della risposta di domani, conosciamo una persona veramente speciale e competente che vi puo’ essere di aiuto, come lo e’ stato per noi.

Siamo con voi sempre, e qui ogni volta che vorrete!
Paolo

Ginny
[Non Registrato]
19/01/2010 21.59
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

FORZA!!!
CARISSIMI STEFY E MIRKO,COME VI CAPISCO....
SOLO IN QUESTO SITO CI POSSIAMO CAPIRE A VICENDA,PERCHE'ABBIAMO AVUTO LO STESSO PERCORSO DI VITA!IO,HO PERSO IL MIO LUCA 7 MESI FA',IL DOLORE E' SEMPRE GRANDE,STO IMPARANDO A CONVIVERCI,ANCHE SE E' DURA!A ME MI STA AIUTANDO PROPRIO LUI,MI DA' LA FORZA DI PROSEGUIRE LA MIA VITA!QUESTA GRANDE FORZA,VE LA DARA' IL VOSTRO ANGIOLETTO ,ADESSO PUO' SEMBRARVI STRANO MA VI ASSICURO CHE SARA' COSI'!I NOSTRI BAMBINI SONO CON NOI OGNI MOMENTO DELLA GIORNATA!E DAL PARADISO DOVE SICURAMENTE ABITANO ,PREGANO PER I LORO SFORTUNATI GENITORI.E VOLEVO AGGIUNGERE ABBIATE TANTA FEDE,PREGATE TANTO,IL SIGNORE NON ABBANDONA MAI NESSUNO,NON SI DIMENTICA DI NOI!FORZA BISOGNA RIALZARSI!UN ABBRACCIO!

MaxRoma
[Non Registrato]
21/05/2010 15.57
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Re:
StefyMirco, 19/01/2010 11.10:

Che Sasha ci guidi ad'una nuova felicità... ne abbiamo bisogno.

[SM=g7799]




Ciao Mirco,
molti dei tuoi amici vi sono vicini in questo momento, magari solo con il pensiero.
Non ho mai provato un dolore simile ma ho pianto nel leggere quello che vi è capitato.
Sarà dura ma ne uscirete, di sicuro, più forti.
Parlare in questo sito è difficile. Bisogna andarci piano. Bisogna bussare e chiedere: "Permesso?" prima di aprire bocca.
L'unico consiglio che mi sento di dare a te e a Stefy è di parlarne. Parlatene e tanto di quello che vi è accaduto.
Lo dico perché l'ho provato sulla mia pelle. Non parlare di un argomento, ritenerlo un tabù, lo rende molto forte e pericoloso.
Il parlarne, al contrario, permette a chi lo ha vissuto di rielaborarlo e di "metabolizzarlo" (lo so, non mi piace come termine ma non trovo altre parole in questo momento).
Un abbraccio forte dal Tlp [SM=g9433]
MaxRoma

StefyMirco
[Non Registrato]
22/05/2010 21.10
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Quanto amore ci hai regalato piccolo Sasha [SM=g6245] .....certo qui tra noi nè avresti avuto tanto e noi saremo stati beati ad averti tra le braccia...ma ora il nostro rapporto è bellissimo ci parliamo e ci capiamo con piccoli segni!!! L'amore tra di noi,io te e il tuo papa' è unico è immenso [SM=g6245] ,il nostro cuore batte per te e con te ....si siamo in tre ora uniti per sempre....niente e nessuno puo' sconfiggere questo forte legame....finchè avro' fiato!!!!!
Oggi ho avuto il piacere di incontrare Verusca con suo marito e il dolcissimo Jesus Gabriel....è bello vedere la gioia dopo tanto dolore..certo negli occhi si scorge una certa malinconia,ma Anrea è presente in ogni cosa della famiglia!!!
Piccolo Sasha grazie dell'amore che porti anche attraverso nuovi amici...che sembra di conoscere da sempre e che hanno il cuore grande [SM=g7799] !!!!
Non so cosa accadra' domani....ma so di certo che tu amore mio sarai sempre qui con noi [SM=g7423] ...ti amiamo ...mamma e papa' [SM=g7430]

Amministra Discussione: | Chiudi | Sposta | Cancella | Modifica | Notifica email Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Nuova Discussione
Rispondi
home - il nostro aiuto - come nasce - leggi e racconta (FORUM) - la riconquista della felicità la psicologa - come margherite - noi genitori
 - collegamenti - dicono di noi - le nostre stelle - compleanni - le loro storie - ciondolo - vanessa - giornata del ricordo - contattaci


Home Forum | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.4.4.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 21.03. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2018 FFZ srl - www.freeforumzone.com