titolo

home - il nostro aiuto - come nasce - i nostri incontri -  leggi e racconta (FORUM) - la riconquista della felicità la psicologa - come margherite - noi genitori
 - collegamenti - dicono di noi - le nostre stelle - compleanni - le loro storie - ciondolo - vanessa - giornata del ricordo - contattaci

Noi abbiamo scelto il forum aperto a tutti, quindi si può semplicemente cliccare sulla discussione in cui ci interessa scrivere, tipo: "le nostre storie", "mi presento" ... o altro e premere il bottone verso l'alto a sinistra con scritto "Nuova discussione", sarà sufficiente inserire il nome o un nickname, un titolo e il testo, senza bisogno di alcuna registrazione. (come si usa il forum)



Buone Vacanze Genitori di una Stella

Buone Vacanze gdus

Ovunque voi siate, insieme a chi amate e con i vostri figli ogni giorno nel cuore ...

Buone vacanze genitori di una stella

... che possiate trovare serenità in un cammino di cuori, per tornare al vostro quotidiano più forti e pronti alla vita e agli arcobaleni che ancora vi aspettano.

Ilaria e Giovanna

Nuova Discussione
Rispondi
 
Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Stampa | Notifica email    
Autore
Facebook  

Loredana e Anna

Ultimo Aggiornamento: 17/07/2008 13.15
Loredana
[Non Registrato]
27/05/2008 23.00
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Loredana e Anna

Carissime mamme speciali, sono Loredana e ho quasi 39 anni e ho tanto bisogno di raccontarvi la mia storia per ricevere e dare aiuto.
Questa storia comincia 8 anni fa, con il matrimonio con Antonio e tanta voglia da parte di entrambi di donare la vita, riempiendola di coccole.
Purtroppo nel 2001 due aborti con relativo raschiamento e disperazione, accertamenti, ma nulla.
" Signora, ci riprovi", e così nel 2002 una bruttissima gravidanza, con minaccia di aborto per quattro mesi, minaccia di parto prematuro e altro......medici, ospedali, letto.....poi alla 34 settimana per problemi di crescita (così dicono) taglio cesareo ed arriva Chiara, kg 2.295.
Sembrava un incubo finito bene, ma il giorno dopo (non si sa ancora se per sfortuna o per errore in sala parto), Chiara ha un pneumotorace quindi neonatologia e tanti tubicini. Io vedo per la prima volta mia figlia dopo 4 giorni.
Fortunatamente il "miracolo" Chiara decide di risolvere il problema da sola e dopo 10 giorni finalmente a casa tutti e tre.
Chiara decide di farci passare altre "vacanze" in ospedale, ma poi tutto risolto.
Nel 2005 decidiamo di darle un fratellino, altro aborto e raschiamento; dico basta, ma i bimbi mi piacciono proprio.
Altri accertamenti, fino a che un medico dice di aver trovato la soluzione: basta un´iniezione per tutta la gravidanza e sono risolti tutti i problemi.
Ci proviamo e riproviamo, ma il bebè non arriva.
Ulteriori accertamenti "Signora, anticorpi antispermatozoo"
Proviamo tre cicli di inseminazione assistita, ma niente, ci vuole proprio la fecondazione artificiale.
Dopo averci pensato a lungo, la facciamo impiantando due embrioni.
Che gioia! Entrambi si sono "attaccati alla mia pancia".
Dopo qualche settimana uno non c´è già più, si è riassorbito.
Bene, lottiamo per l´altro....
Controlli, controlli e controlli.........poi "Signora potrebbe essere down".........."Non importa, è mia!"
Problemi, gravidanza bruttissima, rischio parto prematuro, diabete.........ospedali, dottori, ricoveri e poi alla 28° settimana, per un problema estraneo ai precedenti, distacco completo di placenta; 118, urla, pianti, "non c´è più battito", urla e urla e poi di corsa in sala operatoria.
Gridano che io ho al massimo 10 minuti di vita, vedo per la prima volta in vita mia mio marito piangere e disperarsi.
Al mio risveglio non so se essere felice di essere ancora viva o triste perché volevo essere con la mia cucciola.
Mi chiedono di vederla, ma non ce la faccio...il dolore che provo dentro è inspiegabile.
In ospedale mio marito non mi abbandona giorno e notte, avendo pure il pensiero di Chiara.
Si decidono i funerali ed, alle mie dimissioni, mi sento forte per andare a salutarla dentro la sua bara bianca.
Ho delle foto, fatte in obitorio, molto dure e crude, di una bimba che ha sofferto.
Preferisco ricordarmela dentro a quella bara, come se dormisse.
Le ho chiesto scusa, non so di cosa...........ma scusa.
Ora rabbia, dolore e disperazione non mi lasciano vedere le cose speciali che ho attorno:
mio marito, mia figlia, la mia famiglia, gli amici; ma stiamo soffrendo tutti.
Ce l´ho con tutti, con me stessa e con Dio, nonostante sia molto religiosa.
Ma perché uno deve soffrire tanto?
So che anche voi avete i vostri angioletti speciali.......dal 23 aprile 2008 c´è anche Anna, che il mio cuore di mamma non dimenticherà mai.
Ora alla mattina porto Chiara a scuola e poi vado in cimitero a dare il buongiorno ad Anna.
Ciao mio angioletto speciale, divertiti sopra la stella più luminosa e soffice e fatti cullare dalle persone care che abbiamo già lassù.

gio
[Non Registrato]
28/05/2008 10.07
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

[SM=g6126]
Cara Loredana, è successo tutto da così poco tempo che è assolutamente normale che tu sia così arrabbiata e confusa. Succede di ritrovarsi così anche a distanza di tempo. Prenditi tutto il tempo che senti necessario per il tuo cuore, almeno fino a quando il dolore che oggi senti schiacciante pian piano allenterà la sua morsa. Stringiti forte a tuo marito, alla tua bimba e alle persone a te più care, quelle da cui senti di essere capita ed amata incondizionatamente. La voglia di ricominciare ritorna pian piano, in punta di piedi, quando meno te lo aspetti, non avere fretta perché hai già sofferto tanto nella tua vita.
Noi siamo qui con te, accomunate tutte da un dolore grande, la perdita di un figlio, ognuna di noi con il nostro specialissimo modo di viverlo ed esprimerlo. Speriamo di poterti dare una mano.
Ti abbraccio forte Gio e ti aspettiamo ancora se ne avrai voglia.
[SM=g9433]

LoryeLory
[Non Registrato]
28/05/2008 10.15
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Coraggio!
Loredana, sono anche io Loredana, sono la mamma di Lorenzo...Volevo solo dirti: Ti voglio bene...Sii forte per te, per Chiara...per chi ti ama...Un abbraccio! [SM=g7958] . Al mio Lorenzo porto sempre una rosa blu...per Anna un fiorellino virtuale...

Giovanna
[Non Registrato]
29/05/2008 00.39
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Carissima Loredana, donna e mamma forte, ti abbraccio anch'io. Quanta sofferenza e quanta forza per rialzarsi c'è nella tua storia. Anch'io come te, tutti i giorni, e all'inizio anche 2 volte al giorno, andavo al cimitero; ho agito d'istinto e l'istinto mi portava lì. Ho pianto lì tutte le mie lacrime della giornata (a dir la verità, qualcuna scappava anche a casa...) e il resto della giornata scorreva un pò più sereno. Spero che anche tu possa trovare lì da lei un pò di serenità, per regalare - al ritorno da scuola - un sorriso ancora più grande a Chiara. Tieni duro, tra un pò di settimane la salita è meno ripida. [SM=g9433]
Giovanna

Alexandra
[Non Registrato]
29/05/2008 12.25
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Cara Loredana
dalle tue parole percepisco il tuo coraggio e la tua forza.
Io sono incinta ora, all'ottava settimana e ho tanta paura.
Martina è volata in cielo dopo la nascita, a sei mesi. Ora ho paura di vivere nuovamente una tragedia simile, o di perdere la mia nuova creatura come è successo a voi, ancor prima di conoscerla...
Mi dico sempre che non so se ce la farei... Poi leggo storie come la tua e vi ammiro tantissimo, mamme speciali.
Una forza incredibile che ci viene dai nostri angeli sicuramente.. Anche dallo spirito di sopravvivenza, ma a me piace pensare che sia soprattutto da lassù che ci viene data una spinta.
Ci sono milioni di domande che ci poniamo senza risposta. Quanti perchè e quanta rabbia.
Io penso che non capiremo mai davvero il perchè, ma spero che un giorno, quando rincontrero' Martina, non avro' più bisogno di tutti questi perchè.
Dicevo sempre a tutti che Martina era tutta la mia vita. Ora Martina è tutta la mia eternità.
Arrabbiati e piangi..Sfogati, ma non disperare mai.
Stringi forte tuo marito lorendana e piano piano riuscirai a convivere con il tuo nuovo angelo che ti aiuterà a trovare la strada della serenità.
TI vogliamo bene [SM=g9433]

lauraz1968
[Non Registrato]
30/05/2008 18.56
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

cara Loredana,
anche io ho 39 anni,anzi sono 40 tra 2 mesi...ho perso tre bimbi,ma ho anche un figlio di 19 anni...anche io mi sono domandata xchè si deve soffrire tanto,ma la risposta è soltanto una:è la vita
c'è il bianco e il nero , la luce e il buio,il bello e il brutto, la gioia e il dolore, la vita e la morte....è così e basta
certo fa rabbia veder volar via i nostri bellissimi Angeli, ma io dico sempre alla mia piccina che un giorno ci ritroveremo, allora la bacerò tanto, perchè i pochi baci che le ho dato non mi sono bastati....
Ringrazio Dio x avermela data,e x questo grande Amore che mi riempie il cuore...capisco come ti senti,ma non mollare, hai visto qante pancine ci sono ?Adesso x me e x te è presto x riprovare, ma non ci dobbiamo arrendere
Tanti bacetti [SM=g9480]
Laura

olgapa
[Non Registrato]
31/05/2008 17.24
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

cara Loredana,
bisogna avere una gran forza per affrontare prove così dure e tu credimi ce la farai.
hai una grande motivazione che ti aiuterà, una bambina che ti ama e che ha bisogno di te, un marito sicuramente preoccupato per la tua felicità e tutto il resto.
certo non devi avere fretta e vivere appieno questi momenti che lo so sono duri... io avrei voluto solo dormire e svegliarmi credendo in un brutto sogno... ma purtroppo anche questo momento deve essere vissuto e da questo certamente scaturirà una nuova "vita" e la consapevolezza che non sarai più la stessa ma sicuramente un persona "migliore"...
Ancora oggi a distanza di un anno mi chiedo perchè il Signore ha voluto che io provassi una esperienza simile. la risposta non l'ho trovata ma la forza in LUI si!
Un abbraccio e per ogni tua esigenza siamo qui.
Olga.
[SM=g7958]

Andrea
[Non Registrato]
02/06/2008 02.25
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

i nostri angeli
Cara Loredana!quanti momenti di sconforto,quanta rabbia che c'è in ogni storia ed hai pienamente ragione!non trattenere le tue lacrime,se ti serve piangi,io lo st facendo anche ora che sono a lavoro.I nostri splendidi angioletti ci mancano ma anche io che non sono molto religiosa mi attacco all'idea che c'è un disegno divino che per ora ci è impossibile capire.Ti abbraccio forte e ti dico attaccati a Chiara che ha bisogno di esserti utile,anche io ho il mio primo figlio di soli 4 anni che di fronte a questa enorme perdita(anche per lui) ci sta aiutando tanto.Verusca [SM=g9480]

loredana
[Non Registrato]
02/06/2008 20.57
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

grazie
grazie a tutti presto mi dilungherò per raccontarvi quanto sto ancora male. baci loredana

Loredana
[Non Registrato]
11/06/2008 10.31
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Grazie
Gentilissime mamme devo dirvi prima di tutto che per ora non ho il computer quindi per me è difficile collegarmi. Vi voglio ringraziare tutte per l affetto dimostrato ho ancora bisogno di voi, vorrei capire quando smette la disperazione per diventare come alcuni dicono una dolce compagnia. Sto iniziando un cammino psicologico assieme a mio marito per ritrovare un pò di serenità e trovare l'aspetto positivo di questa storia. ANNA MI MANCA TERRIBILMENTE e quasi tutti i giorni vado in cimitero non so come andare avanti. So che ho la fortuna di avere Chiara ma sembra brutto dirlo...adesso non mi basta, vedo solo quello che mi manca. Non sopporto di vedere pancie e bambini sto regalando i vestiti e le cose di Chiara che avevo tenuto per Anna...quanto male...Non riesco più a stare vicino a mio marito ho bisogno di stare da sola con il mio dolore. Lui per questo ci sta molto male.AIUTO! Le lacrime scendono spesso... come fermarle! Vi voglio bene BACI a TUTTE. LOREDANA [SM=g6146]

Ilaria
[Non Registrato]
11/06/2008 11.02
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Cara Loredana, mi piacerebbe poterti dire che ad un certo punto, in quel giorno, si impara ad accettare, a non soffrire, a non sentire quella stretta sul cuore, non c'è un momento preciso, ma è un cammino che si affronta giorno dopo giorno, piangendo, andando al cimitero, (io ci andavo anche tutti i giorni) cercando di dare uno sfogo a tutto questo dolore, credo che i primi tre mesi siano quelli più duri, poi si inizia a fare una passo avanti, magari anche due indietro e ancora uno avanti, ma credimi, piano piano si ritrova la serenità. Senza bisogno che tu ti metta delle scadenze o dei paletti, tutto secondo i tuoi tempi e la tua voglia di vivere questo lutto, io pensavo che il dolore fosse come un onda, che se non trovava sfogo dentro di me, si caricava per tornare con ancora più forza e allora ho imparato a viverlo, senza ingoiare, senza maschere, almeno quando potevo, un po' come dicevano ieri Alexandra e Stefania.
Però una cosa, cerca di volerti bene, se ti fa soffrire regalare i vestitini di Chiara, perchè lo fai? Tienili, saranno il ricordo della tua bambina e se non sono andati ad Anna, vuol dire che aspetteranno un altra piccola ... non fare le cose che ti fanno star male, almeno quelle risparmiatele.
Spero che questo cammino che fate insieme a tuo marito vi sia d'aiuto, non sentirti mai in colpa, è giusto farsi dare una mano e magari vi può dare anche dei consigli per Chiara.
La prima volta che sei venuta quì hai scritto come ultima frase: "Ciao mio angioletto speciale, divertiti sopra la stella più luminosa e soffice e fatti cullare dalle persone care che abbiamo già lassù" ecco, lei sta bene, pensate a voi, a coccolarvi, tanto avete il vostro angioletto su misura a guidarvi.
E noi mamme speciali pronte con i nostri abbracci speciali.
[SM=g9433]
Ilaria

Giovanna
[Non Registrato]
11/06/2008 16.40
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Carissima Loredana,
le lacrime non le devi fermare, devi farle scendere e più scendono meno si fa forte l'oppressione sul petto. Almeno per me è stato così. E' passato solo un mese e mezzo per te, dai al tempo il tempo di attenuare il dolore. Non ti deve sembrare brutto dirlo né pensarlo: Chiara, pur nell'amore assoluto e incondizionato che si prova per un figlio, nulla può di fronte al tuo dolore per la mancanza di Anna. Per me sono passati due anni ed è venuto nel frattempo Emanuele...e quando c'è qualche giorno un pò duro, in cui mi manca Emma, è LEI che mi manca e Emanuele - pur nella sua meraviglia e nell'amore infinito che provo per lui - non attenua QUELLA mancanza. Ogni figlio è unico e insostituibile, e con questa mancanza (nei primi tempi disperata, poi via via più sopportabile)dobbiamo conviverci. Per me è stato importante innanzitutto rendere Paolo ancor più il perno della mia esistenza: un'esperienza come la nostra deve stringerci agli affetti più cari, non dividerci da essi. Anche tuo marito sta soffrendo per non avere con voi Anna, non aggiungergli anche il dolore del tuo allontanamento. Nel primo post ci hai scritto dicevi di essere molto religiosa: pensa allora alla promessa fattavi, chiedi aiuto al Signore affinché manifesti ancor di più la Sua vicinanza in questa "cattiva sorte" che entrambi dovete affrontare.
E' difficile dire che la nostra esperienza ha un lato positivo, sta a noi comunque - per la nostra famiglia qui in terra e per i nostri figli volati lassù - non disperdere tutto l'amore che ci hanno lasciato e farlo fruttificare.
Il cammino che stai iniziando con tuo marito darà un primo aiuto, starà poi a voi - con l'aiuto che Anna saprà darvi - fare il resto. Non permettere al tuo dolore di generare steccati, con l'amore che tuo marito, Chiara e tutti gli altri tuoi affetti sarà tutto meno difficile.
Coraggio, facciamo tutte il tifo per te. Un abbraccio forte
[SM=g9433]
Giovanna


LOREDANA
[Non Registrato]
08/07/2008 23.10
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

QUASI TRE MESI
Vi ringrazio dell' affetto che mi dimostrate adesso ho il computer così mi sento più vicina a voi. Il tempo passa ma il dolore è forte ancora inutilmrnte mi chiedo il perchè.Alcuni mi dicono che sono speciale perchè DIO mi ha scelta per essere mamma di un angelo.Ma il dolore non si attenua. La frase basta bimbi mi fa soffrire quindi mi sto muovendo per capire se è proprio così, se rischierei la vita ancora e poi stiamo pensando anche all'adozione. Adesso però ci meritiamo una vacanza semplice ma serena soprattutto per CHIARA. Ci sono ancora momenti di disperazione altri in cui vedo le cose speciali che ho attorno e mi rassereno penso spesso che ANNA mi sia vicina e che mi aiuterà a capire il futuro cammino.BACIONI A TUTTE LOREDANA [SM=g7799]

gio
[Non Registrato]
10/07/2008 16.54
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Ti capisco, sai Loredana … all’inizio lo stordimento è tanto, troppo! Poi per quanto il tempo passi non ci si capacita mai del perché. Io i primi 2-3 mesi vivevo praticamente in una dimensione parallela rispetto alla realtà, vivevo, perché comunque ho ripreso il lavoro dopo 10 gg. da quando avevo perso Arianna, ma tutto il mio cuore (ovviamente) ed anche tutta la mia mente erano solo ed esclusivamente per la mia piccola … del resto, come poteva essere diversamente!?!? Poi come te anch’io ad un certo punto ho cominciato a ritrovare anche cose positive, seppure sempre offuscate dalla tristezza di fondo che mi pervadeva (… e se posso essere sincera, che ancora mi pervade …). La via però è questa e tu sei sicuramente sulla giusta strada per risalire la china anche se il dolore, come dici tu, è ancora troppo forte e non da cenni di voler diminuire. Quello che ha colpito noi mamme speciali purtroppo non si può cancellare, ma quello che oggi senti come ancora troppo insopportabile, vedrai pian piano si trasformerà, non verrà meno, ma si trasformerà. Arriverà il giorno in cui sarai capace di pensare al tuo angelo senza per forza struggerti sempre nel dolore, magari sarà malinconia, nella piena consapevolezza che anche se i nostri angeli non posso stare in braccio a noi come vorremmo, però la loro essenza nessuno mai ce la potrà sottrarre e il tempo ti/ci aiuterà a comprendere fino in fondo quest’essenza.
Anch’io sono in un periodo in cui mi sto facendo tante domande, io desidererei molto riprovare ad avere un bambino, ma dopo la perdita di Arianna nel settembre 2007 e di un’altra piccola stellina nel marzo di quest’anno, ho pensato che, contrariamente a quello che mi avevano suggerito i medici, sia meglio fare degli approfondimenti (che sono ancora in corso) … poi a seconda di quello che verrà fuori deciderò di conseguenza.
Anch’io come te credo di aver bisogno di una vacanza semplice che mi permetta di assaporare appieno almeno l’attimo presente, senza per forza essere schiacciata dal passato, ma nemmeno spinta a congetturare troppo sul futuro … solo io, i miei bimbi, mio marito … e basta.
Ti sono vicina, sappi che qui c’è sempre il modo per parlare di tutto quello di cui ti senti e che gli altri sembrano forse aver dimenticato.
Con tanto affetto Gio [SM=g6146]

LOREDANA
[Non Registrato]
12/07/2008 23.42
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

12 luglio
INTANTO GRAZIE GIO.
12 LUGLIO .... QUANTE VOLTE HO RIPETUTO QUESTA DATA. AD OGNI VISITA E NELLA MIA MENTE FINALMENTE SCADEVANO LE 40 SETTIMANE.
MI AVEVANO DETTO CHE SAREBBE NATA QUALCHE SETTIMANA PRIMA QUINDI ADESSO L'AVREI TRA LE MIE BRACCIA. MAGARI ADESSO LA STAREI ALLATTANDO O COME AVEVAMO SOGNATO CON SUA SORELLA, LE CAMBIEREMMO IL PANNOLINO PUZZOLENTE SI SCHERZAVA DI CHI SAREBBE STATA QUEST INCOMBENZA. INVECE ADESSO CHE CHIARA E' A LETTO POSSO PERMETTERMI DI FAR SCENDER QUALCHE LACRIMA. FRA UNA SETTIMANA E' IL MIO COMPLEANNO E LO AVEVO IMMAGINATO DIVERSO. INTANTO ATTORNO A ME CONTINUANO A NASCERE BIMBI. L'ALTRO GIORNO HO PRESO IN BRACCIO LA CUCCIOLA DI MIA CUGINA ...DOVEVAMO PARTORIRE ASSIEME...NON SO COSA HO PROVATO, QUASI INDIFFERENZA IO CHE QUANDO VEDEVO UN BIMBO PICCOLO MI SCIOGLIEVO MA FORSE E' SOLO UN MODO PER DIFENDERMI.
MI MANCA ANNA MI MANCA ANNA MI MANCA ANNA VORREI URLARE IL MIO DOLORE AL MONDO MENO MALE CHE CI SIETE VOI A CAPIRMI.
LE MIE LACRIME ADESSO SI FANNO PIU' PROROMPENTI MEGLIO CHE PROVI A CALMARMI CON QUALCHE GOCCIA E DUE COCCOLE DI MIO MARITO.
SCUSATE LO SFOGO.BUONA NOTTE
LOREDANA MAMMA DI CHIARA QUASI SEI ANNI DI ANNA ANGELO SPECIALE E QUATTRO PICCOLE STELLINE
[SM=g9433]

Verusca
[Non Registrato]
13/07/2008 15.45
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Ciao Loredana!Ti ringrazio peril tuo pensiero.So che non ti fa star meglio ma ti vorrei raccontare una cosa:sono a lavoro,sono un infermiera.Una mia collega è al piano di sottoche ha appena partorito il suo secondo bambino e mentre gli altri colleghi fannola spola per andarla a trovare,io nonostante sia incinta non riesco ad andarla a trovare,quella ferita brucia ancora e non voglio fare una cosa che mi farebbe ancora più male.
Credimi,penserai sempre ad Anna e nessuno può darti dei tempi ma uno sforzolo devi fare,quello di avvicinarti e lasciarti avvicinare dai tuoi cari che soffrono insieme a te e ancor più soffrono nel vederti chiudere nel dolore.Vedrai che se accetterai l'affetto delle persone care penserai dipiù a quello che hai e anche Anna sarà più serena a guardare la sua mamma,il suo papà e la sua sorellina che hanno ripreso a vivere .
Verusca [SM=g9433]

LOREDANA/ANNA
[Non Registrato]
16/07/2008 23.11
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

A VOLTE E' VERAMENTE DURA
CIAO A TUTTE
MI SENTO SOLA CON IL MIO DOLORE A VOLTE SOPRATTUTTO ALLA SERA QUANDO CHIARA DORME MI DEDICO DI PIU' AL MIO ANGELO ANNA E LE LACRIME SCENDONO A VOLTE CON UNA RABBIA E FORZA CHE MI OPPRIME QUINDI MI RITROVO A CHIEDERMI COME POSSO RIAVERLA QUI ACCANTO A ME PER DARGLI TUTTI QUEI BACI CHE CI MERITAVAMO. QUI ATTORNO A ME NON NE POSSO PARLARE SEMBRA SOLO CHE DEBBA ANDARE AVANTI E CERCARE DI DIMENTICARE, IO INVECE VORREI GRIDARE AL MONDO CHE ANNA IN QUALCHE MODO E' QUI E LA AMO E MI MANCA, MI MANCA, MI MANCA!
QUALCHE SETTIMANA DOPO CHE ANNA E' VOLATA HO SCRITTO UNA PREGHIERA CHE HO LETTO IN PARROCCHIA:
"O SIGNORE VOGLIO PREGARTI PER ME E LA MIA FAMIGLIA,IN QUESTO MOMENTO DI DOLORE E DI BUIO NON RIESCO A VEDERE UNO SPIRAGLIO DI LUCE. IN QUALE DISEGNO DIVINO SIAMO INSERITI PER PORTARCI VIA LA NOSTRA CREATURA,NON LO CAPISCO. SPERO CHE IL MIO PICCOLO ANGELO ANNA CI DIA LEI,CHE SI FA CULLARE TRA LE BRACCIA DI DIO, LA FORZA SE NON DI CAPIRE ALMENO DI ACCETTARE LA TUA VOLONTA' E RITROVARE LA SERENITA' E LA PACE INTERIORE."
SABATO PARTIRO' PER LE VACANZE,(E' ANCHE IL MIO COMPLEANNO E LO AVEVO IMMAGINATO DIVERSO) L'IDEA DI ALLONTANARMI DAL CIMITERO E DA VOI MI FA STAR MALE, LO FACCIO SOLO PERCHE' CHIARA E MIO MARITO MERITANO UN PO' DI SERENITA'. SPERO CHE IL SIGNORE LASSU' MI ASCOLTI E CHE ANNA MI INDICHI IL FUTURO CAMMINO.
SONO IN MATERNITA' FINO AL 23 SETTEMBRE POI MI SPAVENTA IL TORNARE AL LAVORO (E' DA OTTOBRE CHE SONO A CASA) SONO INSEGNANTE DI RELIGIONE ALLE SCUOLE MATERNE. MI FARA' BENE VEDERE BAMBINI E MAMME INCINTE?
SCUSATE DEL MINESTRONE DI TUTTO CHE HO FATTO MA AVEVO VOGLIA DI PARLARE.
VI ABBRACCIO TUTTE E GRAZIE PER QUESTO SPAZIO LOREDANA [SM=g8146]

Alexandra
[Non Registrato]
17/07/2008 13.15
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Cara Loredana...
per prima cosa ti abbraccio forte forte...
E' una strada lunga e difficile e tutte noi, per quanto le nostre storie siano diverse, proviamo dei sentimenti negativi e passiamo dei momenti tanto difficili.
Cerco anch'io di farmi forza e tirarmi su e so bene che a volte non è semplice.
Il mio compagno ha altre tre figlie piccole ed io sono comunque "costretta" ad occuparmi di loro tutti i we. Posso saltare un we, certo, ma tanto prima o poi devo affrontare la situazione.
Mi pesa spesso e penso alla loro mamma, fortunata, che ne ha tre, mentre io e la mia tata non possiamo fisicamente stare insieme.
Mi manca tanto, la mia Marti, ma so che lei è con me. A volte questo pensiero mi conforta. A volte invece no, ma mi faccio un po' trasportare da quel momento doloroso e cerco di viverlo senza cadere nella disperazione.
Purtroppo non c'è un modo (se non dentro di noi) per acquisire quella consapevolezza del fatto che i nostri figli ci sono ancora; forse piano piano il tempo e le risate dei nostri altri figli ci aiuteranno a convivere con i nostri angeli cosi come sono senza cercare di riportarli sulla terra.
Sicuramente queste pagine con voi mi aiutano, perchè so che qui c'è un mondo fatto di mamme di angeli che tutte insieme abbracciandosi e volendosi bene mi danno sostegno e mi comprendono.
Anna lo sa che tu la amerai per sempre.
Non si puo dimenticare, ma la gente a volte non lo capisce. Ha paura di vederti crollare e cerca di darti consigli senza riuscire a capire che cosa si prova davvero.
Ora sono incinta e tutti mi dicono "speriamo sia maschio, cosi non fai i paragoni"..
Capisco che non lo facciano per cattiveria,ma io dentro ci sto malissimo..
Cara Loredana, pensa sempre ad Anna, ma pensala felice, che cerca di darti una mano. Fatti aiutare da lei. [SM=g6146]
E quando non va, non va, e per questo noi siamo qui a fare tutte il tifo per te!
Anna è sicuramente tanto orgogliosa della tua forza.
Ti abbraccio ancora forte
Ale




Amministra Discussione: | Chiudi | Sposta | Cancella | Modifica | Notifica email Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Nuova Discussione
Rispondi
Cerca nel forum
home - il nostro aiuto - come nasce - leggi e racconta (FORUM) - la riconquista della felicità la psicologa - come margherite - noi genitori
 - collegamenti - dicono di noi - le nostre stelle - compleanni - le loro storie - ciondolo - vanessa - giornata del ricordo - contattaci


Home Forum | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.4.4.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10.46. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2017 FFZ srl - www.freeforumzone.com