Nuova Discussione
Rispondi
 
Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Stampa | Notifica email    
Autore
Facebook  

Andrea

Ultimo Aggiornamento: 13/05/2008 18.03
pisellino
[Non Registrato]
08/05/2008 22.46
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

ANDREA

Il 17gennaio 2008 incinta di 38settimane,non sentendo muovere il nostro Andrea dal giorno prima sono andata in ospedale e li la doccia fredda,il suo cuoricino aveva smesso di battere.Da li la stimolazione al parto,l'iniziale odio nei confronti di un Dio che sentivo cattivo,ci sono tante persone che gettano i loro bambini nei cassonetti e molti di quei bimbi lottano per sopravvivere e il nostro che era perfetto non c'era piu',la mia placenta aveva smesso di mandargli l'ossigeno per un grossissimo infarto.Alle 18.22 di quel terribile giorno e' nato un bambino bello,perfetto sembrava dormisse. Per giorni non sono riuscita a toccare la pancia ormai senza vita,provando ribbrezzo.Sarei voluta morire con lui,per tenerlo tra le braccia come avevo sognato per mesi.
A distanza di quasi 4 mesi ancora penso e ripenso ad un sogno che avevo fatto all'inizio della gravidanza nel quale ero al funerale di un bambino senza volto,il mio bambino.Penso che una mamma in un verso o nell'altro senta certe cose.Spero presto di avere un altro bimbo e di poter vivere una gravidanza serena.Questo e' l'augurio che faccio a tutti i genitori di una stella.
VERUSCA,MICHEL,MICHAEL{mamma,babbo e fratellino di una stella} [SM=g8146]
lauraz1968
[Non Registrato]
09/05/2008 19.36
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

capisco il tuo dolore,
la disperazione che senti crescere dentro, la rabbia che ti fa sentire di odiare DIO....è successo anche a me...è umano
piano piano le cose andranno meglio, lo dico anche x me (Elena Sofia è volata via poco prima di Andrea 8gennaio 2008)
adesso siamo mamme di Angeli...coraggio, loro stanno in un mondo pieno di luce, a noi tocca restare qui a piangere....
prego che presto torni un pò di felicità e un bimbo bellissimo ma senza ali (che non possa volare via)per ciascuna di noi
Ti abbraccio fortissimo
Laura [SM=g9433]
Ilaria
[Non Registrato]
09/05/2008 22.30
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Care Verusca e cara Laura, ricordo ancora bene l'amarezza che si prova, soprattutto i primi mesi fatti di lacrime e dolore, poi piano piano, un giorno per volta si riesce ad alzare la testa e a reagire a tutto questo, non solo cercando una nuova vita, ma vivendo noi stesse, trovando l'amore di chi ci stà intorno e ci vuole bene per metterlo come energia per noi. Infatti se c'è una cosa che lasciano questi nostri bimbi è proprio tanto amore, ora forse sembrerà nascosto ma credetemi se vi dico che c'è, e intorno, è nelle persone che amate e in voi mamme speciali.
Poi arriverà tutto, i nostri angeli ci guidano e sanno il momento giusto in cui donarci questa grande felicità, non abbiate paura.
Noi siamo quì per tenervi la mano in questo cammino!
Vi abbraccio forte forte. Sogni d'oro a tutte e due!!!

Ilaria

[SM=g9433] [SM=g9433]
Giovanna
[Non Registrato]
09/05/2008 22.51
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

...quando ci arrabbiamo con Lui
Care Verusca e Laura,

forse conoscete già questa storia-preghiera; a me l'ha consegnata qualche anno fa il mio parroco e col passare dei mesi, dopo la morte di Emma, ho imparato ad apprezzarne la veridicità. Quattro mesi sono pochissimi...ma spero che, una volta passato il vuoto e la sofferenza di questo primo periodo, possiate guardare indietro e capire che anche nella più profonda sofferenza, non siamo mai state lasciate sole...

"Ho sognato che camminavo
in riva al mare con il mio Signore
e rivedevo sullo schermo del cielo
tutti i giorni della mia vita passata.
E per ogni giorno trascorso
apparivano sulla sabbia due orme,
le mie e quelle del Signore.
Ma in alcuni tratti ho visto una sola orma,
proprio nei giorni
più difficili della mia vita.
Allora ho detto: «Signore
io ho scelto di vivere con te
e tu mi avevi promesso
che saresti stato sempre con me.
Perché mi hai lasciato solo
proprio nei momenti più difficili?».
E Lui mi ha risposto:
«Figlio, tu lo sai che io ti amo
e non ti ho abbandonato mai:
i giorni nei quali
sei soltanto un’orma sulla sabbia
sono proprio quelli
in cui ti ho portato in braccio»".

[SM=g9433]

Giovanna
Alexandra
[Non Registrato]
13/05/2008 17.47
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Quanto mi arrabbio...
con dio...
Mi arrabbio, gli dico che è ingiusto, crudele..
Poi lo prego, perchè dentro di me mi dico che non puo' essere lui.
Non lo farebbe mai.
Ti sono tanto vicina Verusca.
Sono sicura che Martina sta giocando con Andrea e che ogni volta che nel nostro cuore li chiamiamo, loro arrivano subito e ci asciugano le lacrime..
Mi piace pensare quando chiudo gli occhi di sentire ancora la sua manina sul mio viso e di strofinare ancora la mia guancia sulla sua.
Sono sicura che un giorno staremo insieme per sempre.
Ti riporto qui una cosa che mi ha scritto il mio sacerdote, una persona bellissima...
"Un poeta della Cekia desiderava vedere il mare. Finalmente ando in una località marina, ma anche se guardava il mare aveva la sensazione di una grande distanza. Passavano i giorni e gli sembrava tutto inutile. Ma un giorno i pescatori tornarono dopo una battuta di pesca al largo. Stette con loro, li ascolto, li guardo. Una gioia profonda pervase il suo animo.
Finalmente aveva incontrato il mare: lo aveva visto negli occhi dei pescatori che vivevano del mare".

Andrea vive nei tuoi occhi e penso che quando tu e tuo marito
vi guardiate negli occhi troviate anche lui.

Chiudi gli occhi e pensa che ti abbracciamo forte.
pisellino
[Non Registrato]
13/05/2008 18.03
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Ciao Alexandra,sto per andare a leggere la storia di Martina e intanto piango per l'affetto, per la sofferenza,per la comprensione che trovo su questo sito.Siamo delle perfette sconosciute,eppure questo dolore che ci unisce fa in modo che mi sembri di conoscere ognuna di voi.
Sai anche io non son sempre arrabbiata con Dio.Molte volte lo prego e se parlo di qualcosa che e' andato bene ringrazio lui.Ma in certi momenti la mia fede, che non e' mai stata particolarmente forte, vacilla ancor piu'.Spero di riuscire presto a sentirmi vicina a lui.A volte chiedo a Dio di farmi apparire in sogno Andrea per non avere solo quei tremendi ricordi del suo corpicino nato senza vita, ma riesco a sognarlo solo in una bara, solo una volta, ai primissimi giorni dalla tragedia ho sognato che dal tavolo autoptico lui ha aperto gli occhi e ha allungato la sua manina verso di me.
Spero che presto potremo incontrarci tutte con il sorriso di chi e' serena.
Ti abbraccio forte forte Verusca [SM=g9433]
Amministra Discussione: | Chiudi | Sposta | Cancella | Modifica | Notifica email Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Nuova Discussione
Rispondi

Home Forum | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.4.4.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 19.10. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2018 FFZ srl - www.freeforumzone.com